58961–58976 di 66541 risultati

L’Ombra del Tiranno

Una Tempesta annuncia l’inizio dei cambiamenti per un mondo rimasto per quasi mille anni vittima della lotta tra le due grandi potenze del pianeta: l’Impero di Selthon da una parte e il Regno di Naren dall’altra. Nel mezzo, a separarli, il grande Oceano Centrale. La capitale imperiale è il teatro di questi cambiamenti, uno dei suoi funzionari l’uomo che riceverà da quattro figure angeliche un bambino nel quale è riposta la speranza di liberare il pianeta da un’antica e oscura minaccia.Commenti:”Credo che il romanzo sia davvero molto valido e interessante; è scritto bene, non è mai improvvisato, l’Autore sa quel che scrive e lo fa davvero con attenzione, nella scelta dei vocaboli, nella descrizione di luoghi, persone, momenti d’azione…” Angela di chicchidipensieri.blogspot.it”questo straordinario libro è scritto tanto bene che sembra di stare ad ascoltare un amico che ti racconta le sue avventure.” Luca F. ilmiolibro.it”un’ottima prova d’esordio, un romanzo ben scritto, molto articolato, ricco di colpi di scena che vi terranno incollati alle pagine, e che consiglio soprattutto a chi ama il fantasy e ha voglia di leggere qualcosa di nuovo e fresco nel panorama della letteratura di questo genere!” Ilary di imilleeunlibro.blogspot.it

L’ombra del lupo

Un uomo viene ritrovato morto sul Lungotevere: è un funzionario della Bce.
Con sé un antico codice samurai trafugato poche ore prima, mentre uno spietato killer della yakuza si aggira per le strade della Capitale.
In un crescendo di suspense e colpi di scena, da Tokyo a Roma, il Commissario Eddy Montanari dovrà gettare luce sul caso che lo porterà a fare definitivamente i conti col proprio passato, e ad attraversare L’Ombra del Lupo.

Fata Morgana, il primo romanzo di Massimo Rea, è arrivato al 2° posto nella classifica dei thriller di Amazon e si è classificato 3° al premio Io Scrivo 2017.

L’ombra del lupo

Tra le onde che si infrangono contro la Roccia del Lupo, la nebbia sembra voler nascondere anche l’assassinio che viene perpetrato a bordo di un piccolo yacht. Ma non sarà così: grazie a una serie di piccoli dettagli,Thorndyke riuscirà a spiegare il grande mistero…

L’Olimpiade

L’Olimpiade di Pietro Metastasio
**
### Sinossi
L’Olimpiade di Pietro Metastasio

L’Odore Del Tuo Respiro

“Ho disegnato, ma non ero capace di colorare senza sbavare lungo i bordi. Ho comprato una chitarra, ma avevo paura che le corde mi tagliassero le dita. Ho scritto e qualcosa dentro di me si è mosso. Ho scritto, ho scritto, ho scritto tanto, e poi sono diventata famosa. E quella cosa che avevo liberato è ritornata indietro e mi ha invasa. Uccidendomi.” “L’odore del tuo respiro” è il nuovo libro di Melissa P., autrice di “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire”.

L’odore dei soldi. Origini e misteri delle fortune di Silvio Berlusconi

Questo libro illustra alcuni aspetti cruciali della storia di Silvio Berlusconi attraverso una scelta commentata di documenti. L’intervista che Paolo Borsellino rilasciò, due mesi prima di morire, a una TV francese sulle indagini della sua Procura sui rapporti tra Berlusconi, Marcello Dell’Utri e Vittorio Mangano. I rapporti stilati da un funzionario della Banca d’Italia e da un ufficiale della Dia, per conto della Procura antimafia di Palermo, su centinaia di miliardi di investimento al gruppo Fininvest. Gli interrogatori di Berlusconi e Dell’Utri al processo di Torino per le fatture false di Publitalia. E, per finire, la legge Tremonti, come “prova su strada” del conflitto di interessi.
**

L’Odissea

L’Odissea. Collana ”I grandi classici a fumetti”. Graphic Novel interamente illustrate a colori.

La Guerra di Troia è terminata dopo dieci lunghi anni e Ulisse, l’astuto generale di Itaca, intraprende il viaggio di ritorno in patria.
Nulla desidera di più che riabbracciare Penelope, la sua sposa, e Telemaco, suo figlio. Ma le azioni perpetrate in guerra provocheranno il rancore del potente dio dell’oceano, Poseidone, che lo farà vagare per il mare affrontando le sfide più incredibili. Riuscirà il valoroso eroe, con la sua impareggiabile audacia, ad evitare la furia del ciclope Polifemo, l’ammaliante canto delle sirene e gli incantesimi di Circe e far ritorno in patria?

All’interno anche:
• attività di lettura e scrittura,
• glossario,
• informazioni aggiuntive,
• e molto altro.

82 pagine a colori.

(source: Bol.com)

L’occhio invisibile

Steve Manson, un giovane e brillante giornalista, raggiunge il vertice della carriera quando il magnate californiano Henry Chandler gli affida la direzione di una rivista che ha fondato per fustigare i « corrotti » della pubblica amministrazione. Chandler lo assume a un patto: la vita privata di Steve dev'essere irreprensibile, non provocare mai ombra di scandalo. Ma, improvvisamente, lo scandalo minaccia di esplodere quando Linda, la bella e capricciosa moglie di Manson, viene sorpresa dall’ « occhio invisibile » di una telecamera nascosta mentre ruba una bottiglia di profumo in un lussuoso supermercato. E il direttore del supermercato, Gordy, ricatta Steve chiedendogli ventimila dollari in cambio della pellicola compromettente. Ventimila dollari che lui non ha, che non sa nemmeno come procurarsi.
Incomincia così un nuovo best-seller di Chase: una vicenda densa di azione, suspense, colpi di scena, efficacemente proiettata sullo sfondo della California…

L’occhio di Osiride

«L’ambiente aveva ai nostri occhi qualche cosa di soprannaturale. La lanterna dondolante forava coi suoi raggi l’oscurità, illuminando per qualche istante gli oggetti esposti che apparivano e scomparivano in un batter d’occhio. Idoli grotteschi dagli occhi rotondi sembravano sbucar fuori dalle tenebre per osservare curiosamente gli insoliti visitatori notturni.
Maschere mostruose, rivelate all’improvviso dalla luce tremolante, assumevano aspetti demoniaci e le statue in grandezza naturale parevano prender vita e movimento come esseri in agguato che si disponessero a scendere dai loro piedistalli, a uscire dalle loro vetrine per inseguirci ».
Che cosa ci facevano al British Museum, di notte, Ruth la nipote di un famoso egittologo e Paul un giovane medico pieno di iniziativa?
Che cosa li aveva spinti ad avventurarsi nelle sale silenziose del celebre museo londinese?
E che cosa troveranno alla fine dell’insolita visita?

L’occhio dell’inferno

453 d.C. Nessuno sa cos’è successo. Al termine dell’incontro col papa, Attila ha ordinato al suo esercito di ritirarsi, rinunciando alla conquista di Roma. Solo l’amante del condottiero unno conosce il prezzo pagato per la salvezza della Città Eterna, e ha capito che il contenuto di quello scrigno è troppo pericoloso per essere lasciato nelle mani sbagliate. Attila deve morire… California, oggi. L’hanno battezzato l’Occhio di Dio. È un satellite all’avanguardia, progettato in segreto dal dipartimento della Difesa per studiare e neutralizzare la materia oscura. Eppure le immagini che Painter Crowe fissa sullo schermo non mostrano né asteroidi né buchi neri. Mostrano l’inferno in terra… Roma, oggi. Tutti lo credevano morto. Invece, dopo dieci anni di silenzio, l’archeologo Josip Tarasco manda un pacco a monsignor Veroni, agente dei Servizi Segreti vaticani. All’interno ci sono un teschio e un volume rilegato in pelle umana. Ma non è l’aspetto macabro di quegli antichi reperti a inquietare Veroni, bensì il biglietto che li accompagna: una disperata richiesta d’aiuto. Ed è soltanto l’inizio, perché poche ore dopo qualcuno cerca di ucciderlo, facendo saltare in aria il suo appartamento. Sconvolto, Veroni decide di rivolgersi all’unico uomo di cui si può fidare: Painter Crowe, direttore della Sigma Force. Per ritrovare l’archeologo, Veroni e la squadra di Painter dovranno mettersi sulle tracce di un segreto sconcertante e risolvere un enigma millenario.

l’occhio dell’eternita’

Le muraglie di confine che salvaguardano l’esistenza dei regni del pianeta Myrial rischiano di crollare; se questo accadrà, il mondo intero crollerà con loro. Il destino di Myrial è nelle mani della Lega dei Maestri del Sapere, ma anche loro sono in grave pericolo a causa del ritorno del rinnegato Amaurn. Reclamando il diritto di guidare la Lega, l’uomo che molto tempo prima aveva tradito i Maestri, deve ora convincerli a seguirlo. Dopo aver deposto l’Archimandrita, dovrà affrontare un sfida ancora più grande, mentre il suo passato torna a gettare un’ombra oscura su di lui… FANTACOLLANA # 194.

L’occhio del male

Un tremendo sortilegio gitano incatena a una sorta di incubo Billy Halleck, noto e influente avvocato: dopo aver investito e ucciso con la sua auto una zingara, è stato infatti assolto dal tribunale, ma non dal padre della vittima, che gli ha scagliato addosso un terribile anatema. A Billy resta solo un’ultima mossa per salvarsi: affrontare quel vacchio accecato dall’odio in una partita disperata dove ogni mossa è lecita, ma in cui un destino beffardo giocherà il ruolo di protagonista, riservando una brutta sorpresa…

L’italiano è meraviglioso

Perché oggi è molto più facile sentirsi offrire dello street food anziché del “cibo di strada”? Come mai i politici dichiarano di voler refreshare il Paese se intendono semplicemente “rivoltarlo come un calzino”? Chi teme un competitor e cerca un endorsement non potrebbe aver paura di un “concorrente” o di un “avversario” e aspirare a un “sostegno” o a un “appoggio”? Questi esempi ci segnalano un’evoluzione preoccupante dell’italiano che negli ultimi anni si sta logorando non solo per il proliferare degli anglismi ma anche per un grave peggioramento delle nostre cognizioni linguistiche. Siamo ormai un Paese dove i fiumi non straripano (una parola perduta!) più, semmai esondano, e i tribunali emettono “ordinazioni” (sacerdotali?) invece che “ordinanze”. Come presidente dell’Accademia della Crusca, Claudio Marazzini combatte ogni giorno per difendere la nostra meravigliosa lingua e attrezzarla per le sfide del futuro. L’italiano, ci ricorda Marazzini, ha una storia diversa da quella dell’inglese o del francese – nati con gli Stati nazionali – perché è fiorito ben prima che ci fosse l’Italia: dopo essersi sviluppato nel Medioevo come idioma popolare figlio del latino, si è arricchito splendidamente con la nostra grande letteratura diventando così, fra tutte le lingue, la più colta, raffinata e amata all’estero. Vogliamo dunque ora perdere questo nostro immenso patrimonio di sensibilità e di cultura? In questo libro Marazzini, compiendo un’analisi rigorosa e approfondita, presenta una lucida diagnosi dello stato di salute della nostra lingua e pone le basi per invertire la rotta, appellandosi anche ai politici e alle università, spesso responsabili della dispersione di parole e significati. Allo stesso tempo, passando in rassegna gli errori di ogni genere che si stanno insinuando, ci offre l’opportunità di correggerci e di recuperare le mille e mille sfumature della nostra meravigliosa lingua che forse ci stanno sfuggendo.
**
### Sinossi
Perché oggi è molto più facile sentirsi offrire dello street food anziché del “cibo di strada”? Come mai i politici dichiarano di voler refreshare il Paese se intendono semplicemente “rivoltarlo come un calzino”? Chi teme un competitor e cerca un endorsement non potrebbe aver paura di un “concorrente” o di un “avversario” e aspirare a un “sostegno” o a un “appoggio”? Questi esempi ci segnalano un’evoluzione preoccupante dell’italiano che negli ultimi anni si sta logorando non solo per il proliferare degli anglismi ma anche per un grave peggioramento delle nostre cognizioni linguistiche. Siamo ormai un Paese dove i fiumi non straripano (una parola perduta!) più, semmai esondano, e i tribunali emettono “ordinazioni” (sacerdotali?) invece che “ordinanze”. Come presidente dell’Accademia della Crusca, Claudio Marazzini combatte ogni giorno per difendere la nostra meravigliosa lingua e attrezzarla per le sfide del futuro. L’italiano, ci ricorda Marazzini, ha una storia diversa da quella dell’inglese o del francese – nati con gli Stati nazionali – perché è fiorito ben prima che ci fosse l’Italia: dopo essersi sviluppato nel Medioevo come idioma popolare figlio del latino, si è arricchito splendidamente con la nostra grande letteratura diventando così, fra tutte le lingue, la più colta, raffinata e amata all’estero. Vogliamo dunque ora perdere questo nostro immenso patrimonio di sensibilità e di cultura? In questo libro Marazzini, compiendo un’analisi rigorosa e approfondita, presenta una lucida diagnosi dello stato di salute della nostra lingua e pone le basi per invertire la rotta, appellandosi anche ai politici e alle università, spesso responsabili della dispersione di parole e significati. Allo stesso tempo, passando in rassegna gli errori di ogni genere che si stanno insinuando, ci offre l’opportunità di correggerci e di recuperare le mille e mille sfumature della nostra meravigliosa lingua che forse ci stanno sfuggendo.