58785–58800 di 69633 risultati

La colpa e il desiderio

La colpa e il desiderio (I Romanzi Classic) by Sarah MacLean
Bionda, occhialuta, bizzarra, la giovane lady Philippa Marbury ama i libri e le scienze, rifuggendo qualunque altro tipo di passione. La sua vita sembra aver trovato il giusto equilibrio: sta per sposare un normalissimo fidanzato e insieme a lui vivrà dedicandosi ai suoi cani e ai suoi studi. Prima di compiere il grande passo, però, Philippa ha deciso che vuole sperimentare ciò che non ha mai provato: per far questo ha bisogno di qualcuno che la guidi per i vicoli più oscuri di Londra… Una canaglia come Cross, insomma, scaltro proprietario di una famigerata sala da gioco. Sotto i panni del fiero libertino, però, palpita un sentimento diverso e incontrollabile

I colori dell’inferno

In un misterioso eremo fra i selvaggi altopiani del Marocco, Charlotte Alderson scopre che il suo destino è legato a quello della sorella Clare, scomparsa vent’anni prima. Un destino che Charlotte non avrebbe mai potuto immaginare, al servizio di un mistero celato in un’antica vetrata, forgiato nel sangue e pronto a scatenare tutta la sua orribile potenza. E l’ordine religioso che è riuscito a tenerlo a bada per secoli ha votato la propria esistenza a difendere il terribile segreto, rimanendo a guardia delle porte stesse dell’inferno!

I colori dell’incendio

I colori dell’incendio by Pierre Lemaitre
Febbraio 1927. La Parigi che conta assiste al funerale del banchiere Marcel Péricourt. La figlia Madeleine deve prendere le redini dell’impero finanziario di cui è l’erede, ma il destino decide diversamente: suo figlio Paul, un bimbo di sette anni, compie un gesto inatteso e tragico che la porterà alla rovina.
Posta di fronte alle avversità, alla cattiveria degli uomini, alla cupidigia della sua epoca, alla corruzione e all’ambizione del suo ambiente, Madeleine dovrà fare ricorso alla sua intelligenza e a tutte le sue energie, ma anche a soluzioni machiavelliche, per sopravvivere e ricostruire la sua vita. Compito reso ancora più difficile dalle circostanze, in una Francia che osserva, impotente, i primi colori dell’incendio che devasterà l’Europa.
*I colori dell’incendio* è il secondo attesissimo romanzo della trilogia inaugurata con *Ci rivediamo lassù* – premio Goncourt 2013, tradotto in ventisei lingue e un milione di copie vendute nel mondo -, un’opera in cui ritroviamo appieno il talento straordinario, l’originalità visionaria e la lingua immaginifica di Pierre Lemaitre.

Il colore della felicità

L’AMORE PUO’ CAMBIARE IL MONDO
Roma, 1852. Carlotta Dall’Orto è appena uscita dal collegio e non vede l’ora di sposarsi, ma nessun membro della buona società romana sembra disposto a farlo. Tutti, infatti, ricordano lo scandalo che colpì la sorella Maria Luigia, suicidatasi dopo l’abbandono del fidanzato. Solo Ruggiero Armillari, un giovanotto alla moda e indisponente, diviso fra un’amante capricciosa e una madre dispotica e maligna, sembra interessarsi a lei. i due si sposano ma… Torna una grande autrice italiana, che descrive l’amore in una Roma come non l’avete mai conosciuta.

Il colore del male

David G. Hartwell ha riunito le allucinanti visioni di celebri scrittori del passato come Poe, Hawthorne, Dickens, Lovecraft, Lawrence – ma anche di autori contemporanei come Ray Bradbury, Philip Dick e Stephen King – dando vita ad una antologia di storie grondanti di dolore e di angoscia. Un sottile filo rosso unisce i racconti: la presenza incombente della morte, legata a una forza sconosciuta del male, che rende i protagonisti vittime designate di un destino tragico e ineluttabile. I racconti presentati in questo volume sono stati ripartiti in tre sezioni, corrispondenti alle tre correnti principali del genere horror: il filone soprannaturale; il filone psicologico; il filone fantastico.
PARTE I – IL COLORE DEL MALE
1. Lo stretto – Stephen King
2. Il frassino – M. R. James
3. La nuova madre – Lucy Clifford
4. C’è una lunga, lunga strada tortuosa – Russell Kirk
5. Il richiamo di Cthulhu – H. P. Lovecraft
6. Gente d’estate – Shirley Jackson
7. Il giovane Goodman brown – Nathaniel Hawthorne
8. Il signor giudice di giustizia Harbottle – Joseph Sheridan le Fanu
9. la folla – Ray Bradbury
10. L’autopsia – Michael Shea
11. Il matrimonio di John Carrington – Edith Nesbit
12. I graticci di legno – Karl Edward Wagner
13. Più forte di noi – Robert Aickman
14. L’espresso per Belsen – Fritz Leiber
15. Sinceramente tuo, Jack lo Squartatore – Robert Block
16. Se viene Damon – Charles L. Grant
17. Vandy, Vandy – Manly Wade Wellman
PARTE II – LO SGUARDO DELLA MEDUSA
1. Le spade – Robert Aickman
2. Gli scarafaggi – Thomas M. Disch
3. La parentesi felice – Theodore Sturgeon
4. Terrore – Clive Barker
5. La rovina della casa Usher – Edgar Allan Poe
6. La scimmia – Stephen King
7. Dentro le mura di tiro – Michael Bishop
8. I ratti dei muri – H. P. Lovecraft
9. Il pittore Schalken – Joseph Sheridan le Fanu
10. La tappezzeria gialla – Charlotte Perkins Gilman
11. Come il professor Guildea trovò l’amore – Robert Hichens
12. Nato di uomo e di donna – Richard Matheson
13. Cara Emily – Joanna Russ
14. Adesso puoi andare – Dennis Etchison
15. Il vincitore sul cavallo a dondolo – D. H. Lawrence
16. Tre giorni – Tanith Lee
17. Mackintosh Willy – Ramsey Campbell
18. L’angolo allegro – Hanry James
PARTE III – UNA RACCAPRICCIANTE OSCURITA’ SENZA FORMA
1. Fantasma di fumo – Fritz Leiber
2. Sette notti americane – Gene Wolfe
3. Il segnalatore – Charles Dickens
4. Crouch End – Stephen King
5. Lato notte – Joyce Carol Oates
6. Clara Militch – Ivan Turgenev
7. L’aggiustareputazioni – Robert W. Chambers
8. Che cos’era? – Fritz-James O’Brien
9. Il meraviglioso estraneo – Shirley Jackson
10. La casa maledetta – Ambrose Bierce
11. Dopo – Edith Wharton
12. La costa asiatica – Thomas M. Disch
13. L’ospizio – Robert Aickman

Il colore dei segreti

Inghilterra, 1943. Mentre infuria la Seconda Guerra Mondiale, Eva riceve la straziante notizia che suo marito è disperso e presumibilmente morto. Né moglie né vedova, vive sospesa nel limbo di un’esistenza incolore. È appena arrivata l’estate quando la città è invasa dalle truppe alleate. E in quel giugno inaspettatamente caldo, Eva conosce l’affascinante Bill, un soldato americano nero. Nessuno dei due può negare la passione che li travolge nelle frenetiche settimane che seguono, quando ogni giorno potrebbe essere l’ultimo. Ma poco prima che Bill sia inviato al fronte per prendere parte allo sbarco in Normandia, Eva scopre di essere incinta e si ritrova all’improvviso sola in un mondo dominato dall’intolleranza. Mentre Louisa, il frutto del loro amore, cresce e diventa donna, Eva dovrà scendere a patti con il suo passato per proteggerla. E fin dove sarà disposta a spingersi Louisa per scoprire la verità sulle sue origini?
**
### Sinossi
Inghilterra, 1943. Mentre infuria la Seconda Guerra Mondiale, Eva riceve la straziante notizia che suo marito è disperso e presumibilmente morto. Né moglie né vedova, vive sospesa nel limbo di un’esistenza incolore. È appena arrivata l’estate quando la città è invasa dalle truppe alleate. E in quel giugno inaspettatamente caldo, Eva conosce l’affascinante Bill, un soldato americano nero. Nessuno dei due può negare la passione che li travolge nelle frenetiche settimane che seguono, quando ogni giorno potrebbe essere l’ultimo. Ma poco prima che Bill sia inviato al fronte per prendere parte allo sbarco in Normandia, Eva scopre di essere incinta e si ritrova all’improvviso sola in un mondo dominato dall’intolleranza. Mentre Louisa, il frutto del loro amore, cresce e diventa donna, Eva dovrà scendere a patti con il suo passato per proteggerla. E fin dove sarà disposta a spingersi Louisa per scoprire la verità sulle sue origini?
### L’autore
Cresciuta a Wolverhampton nel Regno Unito, Lindsay Jayne Ashford è stata la prima donna a laurearsi al Queen’s College di Cambridge nei 550 anni di storia dell’istituto. Criminologa, ha lavorato come reporter alla BBC diventando successivamente una giornalista freelance per numerose riviste e diversi quotidiani nazionali. Quattro figli, vive in una casa affacciata sul mare della costa occidentale gallese e scrive in una baita nel suo giardino. Nel tempo libero pratica il surf e porta a spasso il suo cane, un Border Terrier di nome Milly.

Colorado Kid

###
Fresca fresca di scuola di giornalismo, la ventenne Stephanie McCann sta facendo uno stage presso il minuscolo quotidiano di un’impervia isoletta del Maine, dove si occupa di picnic parrocchiali, sparizioni di gatti e altre amenità. Ma sente che l’esame più importante deve ancora arrivare… E infatti un solitario pomeriggio i due anziani proprietari – nonché unica forza lavoro – della testata, con il pretesto di raccontarle un vecchio caso di cronaca l’avviluppano nelle spire di una vicenda inspiegabile e intrigante. Una storia del passato che parla di una coppia di tenaci reporter e di un cadavere chiamato Colorado Kid, di una morte che forse era un omicidio, ma senza movente, senza alibi, con tempi impossibili e indizi assurdi. La loro storia. Il loro mistero. Accaduto proprio lì. In venticinque anni, ogni piccola, faticosa scoperta anziché chiarire i fatti li ha ammantati di oscurità, ogni risposta anziché esaurire le domande le ha moltiplicate. Perché? Perché? Riuscirà Steffi a risolvere l’enigma? E soprattutto, saprà coglierne il vero significato?

La colonia perduta

Un secondo giovane genio ha scoperto l’esistenza del Popolo: è una ragazzina, ed è decisa a catturarne un esemplare per sottoporlo a studi scientifici. E non un esemplare qualsiasi! La nuova arrivata ha intenzione di catturare un demone, un membro della specie più odia-umani fra quelle ignote all’uomo. Solo un incantesimo millenario separa la tribù demoniaca dal genere umano… e Artemis deve impedire che si dissolva. Se fallisse, demoni sanguinari sarebbero pronti a concludere la loro, antica missione: cancellare ogni umano dalla faccia del pianeta. Perché è questa la vera e sola ragione di vita dei demoni. Non può esserci che un vincitore… e stavolta potrebbe non essere Artemis Fowl. Niente è scontato.

Colombi e sparvieri (Le Grazie)

Ambientato nel paese di Oronou, si apre con una assai marcata caratterizzazione dell’uomo barbaricino e dei suoi valori: la difesa dell’onore sopra ogni cosa, la vendetta come forma di giustizia suprema.
E a Oronou, in questo nido posato su rocce di granito e popolato da sparvieri, la scrittrice ci presenta il protagonista del romanzo, Jorgj Nieddu, un giovane studente, costretto a letto da un male che ne paralizzato irrimediabilmente le membra, stroncandone qualsiasi ambizione di vita, e il suo rapporto con Columba che conosce da quando era bambino.
Ma quello tra i due giovani si connota come l’incontro fra due universi distanti fra loro…
**
### Sinossi
Ambientato nel paese di Oronou, si apre con una assai marcata caratterizzazione dell’uomo barbaricino e dei suoi valori: la difesa dell’onore sopra ogni cosa, la vendetta come forma di giustizia suprema.
E a Oronou, in questo nido posato su rocce di granito e popolato da sparvieri, la scrittrice ci presenta il protagonista del romanzo, Jorgj Nieddu, un giovane studente, costretto a letto da un male che ne paralizzato irrimediabilmente le membra, stroncandone qualsiasi ambizione di vita, e il suo rapporto con Columba che conosce da quando era bambino.
Ma quello tra i due giovani si connota come l’incontro fra due universi distanti fra loro…
### L’autore
Grazia Maria Cosima Damiana Deledda (Nuoro, 27 settembre 1871 – Roma, 15 agosto 1936) è stata una scrittrice italiana, vincitrice del Premio Nobel per la letteratura nel 1926.

Colloquio con Giulio Einaudi

In questo Colloquio con Severino Cesari – pubblicato per la prima volta da Theoria nel 1991 – Giulio Einaudi, sottraendosi alla tradizionale elusività, ripercorre in soggettiva la storia della casa editrice, guidando il lettore nel cuore dell’officina editoriale e riannodando l’itinerario dal progetto culturale al libro: dalle “riunioni del mercoledì” al delicato lavoro di redazione, dalla ricerca di una forma grafica alla conquista del pubblico. E narrando di libri, Giulio Einaudi delinea un ritratto inatteso, a volte anche commosso, ma sempre pubblico dei fondatori o dei veri “perni” editoriali di questa avventura: uomini come Leone Ginzburg, Cesare Pavese, Italo Calvino, Giulio Bollati, e insieme a loro, dietro di loro, un gruppo di innovatori, di grandi interpreti del lavoro collettivo: Massimo Mila e Giaime Pintor, Felice Balbo e Norberto Bobbio, Elio Vittorini e Luciano Foà, Franco Venturi e Delio Cantimori, Natalia Ginzburg e Cesare Cases. Smontando e discutendo pezzo per pezzo ogni singolo elemento di questo laboratorio di idee, Einaudi regala una “lezione editoriale” di sorprendente freschezza e restituisce il senso di un artigianato intellettuale unico in Italia.
**

Il collezionista

“Se vi piace la tronfia verbosità dei best-seller con pretese di alta letteratura”, scrive Russell presentando questi suoi racconti, “o se ritenete indispensabile che ogni storia racchiuda un profondissimo quanto rimasticato messaggio morale, questo libro non è per voi. Andate via. Sciò!” Il campo di lettura offerto dalla presente raccolta, in effetti, ci guadagnerà parecchio ad essere preliminarmente e perentoriamente sgombrato dai pedanti e dagli snob. Così, se vorremo puramente e semplicemente divertirci, potremo farlo senza tirarci addosso occhiatacce di rimprovero. Ma resteremo ugualemente liberi di sospettare che Eric Frank Russell, oltre a saper costruire le sue storie come pochi, abbia anche lui, malgrado tutto, alcuni messaggi da comunicarci: quello metafisico del Collezionista, per esempio, d’una sbigottita malinconia; o quello, sottilmente scettico, di Una questione d’istinto; o infine quello di Io e la mia ombra, dove malinconia e scetticismo si convertono in un arguto, bonario incoraggiamento a sbrigarsela da sé. Per l’interpretazione di questi eventuali messaggi, comunque, non avremo bisogno di istituire paragoni con Kafka, o con Proust, o con Dio sa chi altro: avremo soltanto da mettere questa antologia, dopo averla letta, tra i libri che hanno qualche cosa dentro, e che una volta o l’altra ci verrà voglia di rileggere.
INDICE
IL COLLEZIONISTA Hobbyst (1961)
IO E LA MIA OMBRA Me and my shadow (1964)
UNA QUESTIONE D’ISTINTO A matter of instinct (1964)
SILICIO The ponderer (1964)
IL RICHIAMO I hear you calling (1964)
L’ASTRONAUTA TORNO’ SOLO Bitter end (1964)
WISEL Wisel (1964)
E’ BELLO ESSRE AMATI I Think They love (1965)
WALTER F. MOUDY

Il collezionista di rosse

Dodici anni prima il serial killer Beau Kidd, famoso per la sua predilezione per le ragazze rosse, è stato fermato con un fatale colpo di pistola. Forse. Il suo spirito è tornato a manifestarsi a Christina Hardy durante una seduta spiritica, nella sua grande casa vittoriana.

Vittima predestinata a causa del colore dei suoi capelli, Christina piomba in un incubo a occhi aperti. Dove le ombre del mondo reale si confondono con quelle che si allungano dall’aldilà. L’affascinante Jed Braden, scrittore di thriller di successo, cerca di proteggerla, ma non crede alle sue visioni. L’ambiguo dono della vista l’aiuterà a salvarsi o sarà la sua condanna?

Un’anima senza pace. Un incubo che ritorna. Un amore che non conosce paure.
(source: Bol.com)

Il Collezionista Di Coscienze

Questa volta il commissario Draghi è alle prese con alcuni misteriosi delitti. Sette storie di donne e un unico spietato assassino. Parecchi indiziati, ma un solo colpevole. Riuscirete voi a identificarlo? Il brivido corre sul filo del peccato…
**
### Sinossi
Questa volta il commissario Draghi è alle prese con alcuni misteriosi delitti. Sette storie di donne e un unico spietato assassino. Parecchi indiziati, ma un solo colpevole. Riuscirete voi a identificarlo? Il brivido corre sul filo del peccato…

Il collezionista di bambole

Ammazzate. In questi sei racconti neri di Joyce Carol Oates le bambole vengono barbaramente uccise: sono animate ma condannate a tornare mute e immobili, in fila nei loro lettini di paglia, gli occhi di marmo spalancati sull’orrore. Una bambina viene adescata con lusinghe carezzevoli dal padre dell’amichetta e data in pasto a un essere mostruoso. Una ragazza esplode sotto i colpi di una violenza ingovernabile nel silenzio composto e rarefatto di una dimora borghese. Un’ereditiera è stritolata in una morsa di paura da creature ancestrali affiorate dagli abissi di un paradiso equatoriale. Joyce Carol Oates gioca con i suoi personaggi come un sapiente e diabolico burattinaio: ci sono prede e ci sono predatori trasformati in prede, in una cigolante altalena sospesa nel vuoto che scaraventa il lettore nel baratro più oscuro e profondo dell’immaginazione. Il suo universo narrativo è un mare di catrame in cui ribollono personalità alienate, bestie primitive e fragili vittime abbandonate a se stesse. Ma è anche il nucleo scuro e pulsante della società americana, la società che sotto la patina dorata di un provincialismo perbenista tenta di celare il proprio vero volto – sinistro, inquietante, spettrale. Tra capannoni abbandonati, ali dismesse di fattorie del New Mexico e località di villeggiatura affacciate sull’Atlantico, Joyce Carol Oates spara colpi di revolver precisi, infallibili, che vanno dritti al cuore avvelenato dell’America.Dopo Epopea americana, Joyce Carol Oates torna a scandagliare la crudele vulnerabilità umana, evocando le esplorazioni di Edgar Allan Poe, Howard Phillips Lovecraft, Thomas Ligotti. Con Il collezionista di bambole restituisce al genere nero il suo naturale complemento di candore: la follia che diventa congegno di morte nasconde una traccia di tenerezza, un incantamento segreto, soffi ce e morbido come l’imbottitura di una bambola.

(source: Bol.com)