58657–58672 di 65579 risultati

Il principe di Homburg

Un ufficiale prussiano che soffre di allucinazioni, che in stato di esaltazione sonnambolica conduce in battaglia i propri soldati senza aspettare l’ordine di attacco, che trema di fronte alla morte e non ha paura di mostrarsi vile e di implorare la grazia: è questo il principe Federico di Homburg protagonista del dramma di Kleist ed eroe nella battaglia di Fehrbellin contro gli svedesi. Quest’opera è il testo kleistiano più coraggioso che, pensato come omaggio alla casa regnante di Prussia, ha osato portare sulla scena una simile figura di soldato, nella quale è possibile intravedere una virtualità, sia pure improbabile nell’orizzonte tedesco coevo, dello spirito borghese del tempo.
**

Il principe della notte (eLit)

Wings in the night 9

Più antico della leggenda, l’immortale Vlad Dracul vaga da secoli sulla terra cercando la reincarnazione di sua moglie Elisabeta. Ora è convinto di averla trovata nella giovane Stormy, ed è deciso a farla sua per l’eternità. Lei però non ha intenzione di cedere né alle lusinghe del fascinoso vampiro né alla presenza che da molto tempo avverte dentro di sé. Ma Elisabeta scopre quali sono i veri sentimenti di Vlad, e la sua collera non conosce confini…

(source: Bol.com)

Il principe della notte

Lui il è conte di Albione, un nobile italiano che vive di notte, circondato da un alone di timore e rispetto in una villa sperduta nella campagna modenese. Lei è Cordelia Hope, delicata bellezza inglese, che all’improvviso piomba nella sua casa e nella sua vita. Ben presto Cordelia si rende conto che in quel conte affascinante e tenebroso c’è qualcosa di strano, e l’inaspettata connessione dei loro pensieri la porta a conoscere non solo i suoi segreti ma anche i suoi desideri per lei. Eppure, invece di esserne spaventata, Cordelia è irresistibilmente attratta da quel vampiro, di cui ora brama l’amore…

Il principe del caos

Dalla pubblicazione dei Nove Principi in Ambra nel 1970, i racconti di Zelazny di avventura in questo mondo intrigante hanno raggiunto fama internazionale e la popolarità duratura. Ora ha scritto il decimo libro della serie, dando ai lettori la loro prima occhiata alle misteriose Corti del Caos dall’interno e rispondendo alle numerose domande poste nei romanzi precedenti.

Il primo viaggio di Voltaire: (ovvero come difendersi dall’attacco di spie ucraine)

Che significa sentirsi diverso? Tre ragazzi in giro per la Francia alla scoperta di un mondo nuovo, sconosciuto e crudele. Un’avventura esilarante ma, nello stesso tempo, toccante e riflessiva.Hélène, giovane e bella, deve fronteggiare spesso il giudizio di chi la conosce per la prima volta o dei suoi stessi amici. Facile, per gli altri, giudicare le apparenze. Difficile guardare oltre e capire la vera essenza di una persona.Olivier percepirà l’essenza del cigno che si nasconde dentro il brutto anatroccolo.Una nuova vita sta per cominciare.
**

Il Primo Caso Di Agatha Raisin

Com’è successo che la giovane Agatha Raisin, dai bassifondi di Birmingham, sia arrivata a dirigere con successo un’agenzia di PR? Ecco la storia.A 26 anni Agatha ha già fatto una lunga strada. Abbandonate le Midlands e una pesante situazione familiare, si è sposata e ha lasciato rapidamente un marito ubriacone, ha raffinato il proprio accento ed è riuscita a trovare lavoro come segretaria in un’agenzia di PR a Londra. Un giorno però, mandata a fare un “lavoro sporco”, trova la sua vera vocazione…Per chi è già affezionato alle sue avventure, un prequel per scoprire la prima esperienza investigativa della detective più scalcagnata e irruente d’Inghilterra; per chi non la conosce ancora, il modo migliore per tuffarsi nelle sue peripezie.
**
### Sinossi
Com’è successo che la giovane Agatha Raisin, dai bassifondi di Birmingham, sia arrivata a dirigere con successo un’agenzia di PR? Ecco la storia.A 26 anni Agatha ha già fatto una lunga strada. Abbandonate le Midlands e una pesante situazione familiare, si è sposata e ha lasciato rapidamente un marito ubriacone, ha raffinato il proprio accento ed è riuscita a trovare lavoro come segretaria in un’agenzia di PR a Londra. Un giorno però, mandata a fare un “lavoro sporco”, trova la sua vera vocazione…Per chi è già affezionato alle sue avventure, un prequel per scoprire la prima esperienza investigativa della detective più scalcagnata e irruente d’Inghilterra; per chi non la conosce ancora, il modo migliore per tuffarsi nelle sue peripezie.

Il Prigioniero

Appena tornata da un seminario a New York, Jay Meyer, sceriffo di una piccola città del Mid West, si convince che lo straniero che ha affittato una casa poco distante dalla sua sia Sundown, il killer a pagamento che la polizia di tutto il Paese sta cercando. Il problema è che Jay ha ragione e quando cerca di catturarlo è lui ad avere la meglio. Sembra che Jay sia spacciata, ma mentre i due stanno andando verso il luogo in cui Jay sarà uccisa hanno un incidente stradale, dal quale Sundown esce gravemente ferito. Jay decide di abbandonarlo a di lasciarlo morire, ma non ci riesce e alla fine lo porta in ospedale. Le conseguenze per il killer sono molto serie, ma Jay non può ugualmente lasciarlo libero. Sarà suo prigioniero durante la convalescenza e Jay scoprirà che anche costretto a letto non è diventato meno pericoloso, dato che più passano i giorni più lo trova seducente…-“Si sdraiò faccia a faccia con lui, ma John le fece segno di girarsi. Le accarezzò la pancia e Jay si irrigidì.«Che cosa…» iniziò a dire.Lui continuò ad accarezzarla, al di sopra della t-shirt.«Non ti preoccupare. Conosco… cento, duecento modi per uccidere una persona a mani nude, ma in questo momento non avrei la forza di metterne in pratica neppure uno».Jay sospirò. «Molto rassicurante».Non gli chiese che cosa volesse da lei, perché in fondo credeva di saperlo già: un po’ di calore umano, un po’ di affetto, un po’ di vicinanza. Di spalle, in modo da non poter leggere il dispiacere nello sguardo di lei.La sua mano la accarezzava lentamente sulla pancia, senza quasi muoversi, giocherellando con la sua t-shirt. Jay chiuse gli occhi, abbandonandosi a quella sensazione piacevole.La mano di lui scivolò sotto alla maglietta, solleticandole lo stomaco. Dietro al suo sedere non si mosse niente, ma Jay trovò comunque erotico quel cambio di tocco.«John?» chiamò, sottovoce.Lui le sfiorò i seni in punta di dita. «Shh. Prendilo come un ringraziamento. Non posso darti altro. Domattina non te ne ricorderai nemmeno più».Lo sentì accarezzarle i capezzoli, sempre con quell’ unica mano che si muoveva leggera e lenta. Jay, con gli occhi chiusi, sospirò. I suoi seni si erano fatti tesi e sensibili e anche ai piani bassi era umida e un po’ dischiusa.John la accarezzò a lungo, riempiendola di piccoli brividi e di desiderio.” CONTIENE SCENE ESPLICITE – CONSIGLIATO A UN PUBBLICO ADULTO
**
### Sinossi
Appena tornata da un seminario a New York, Jay Meyer, sceriffo di una piccola città del Mid West, si convince che lo straniero che ha affittato una casa poco distante dalla sua sia Sundown, il killer a pagamento che la polizia di tutto il Paese sta cercando. Il problema è che Jay ha ragione e quando cerca di catturarlo è lui ad avere la meglio. Sembra che Jay sia spacciata, ma mentre i due stanno andando verso il luogo in cui Jay sarà uccisa hanno un incidente stradale, dal quale Sundown esce gravemente ferito. Jay decide di abbandonarlo a di lasciarlo morire, ma non ci riesce e alla fine lo porta in ospedale. Le conseguenze per il killer sono molto serie, ma Jay non può ugualmente lasciarlo libero. Sarà suo prigioniero durante la convalescenza e Jay scoprirà che anche costretto a letto non è diventato meno pericoloso, dato che più passano i giorni più lo trova seducente…-“Si sdraiò faccia a faccia con lui, ma John le fece segno di girarsi. Le accarezzò la pancia e Jay si irrigidì.«Che cosa…» iniziò a dire.Lui continuò ad accarezzarla, al di sopra della t-shirt.«Non ti preoccupare. Conosco… cento, duecento modi per uccidere una persona a mani nude, ma in questo momento non avrei la forza di metterne in pratica neppure uno».Jay sospirò. «Molto rassicurante».Non gli chiese che cosa volesse da lei, perché in fondo credeva di saperlo già: un po’ di calore umano, un po’ di affetto, un po’ di vicinanza. Di spalle, in modo da non poter leggere il dispiacere nello sguardo di lei.La sua mano la accarezzava lentamente sulla pancia, senza quasi muoversi, giocherellando con la sua t-shirt. Jay chiuse gli occhi, abbandonandosi a quella sensazione piacevole.La mano di lui scivolò sotto alla maglietta, solleticandole lo stomaco. Dietro al suo sedere non si mosse niente, ma Jay trovò comunque erotico quel cambio di tocco.«John?» chiamò, sottovoce.Lui le sfiorò i seni in punta di dita. «Shh. Prendilo come un ringraziamento. Non posso darti altro. Domattina non te ne ricorderai nemmeno più».Lo sentì accarezzarle i capezzoli, sempre con quell’ unica mano che si muoveva leggera e lenta. Jay, con gli occhi chiusi, sospirò. I suoi seni si erano fatti tesi e sensibili e anche ai piani bassi era umida e un po’ dischiusa.John la accarezzò a lungo, riempiendola di piccoli brividi e di desiderio.” CONTIENE SCENE ESPLICITE – CONSIGLIATO A UN PUBBLICO ADULTO

Il prezzo della vergogna

Nei pressi del ranch dove Dave Robicheaux si è trasferito vengono trovati i cadaveri di due studenti brutalmente assassinati. Robicheaux trova subito una pista da seguire: ha la netta sensazione che due fratelli, Ridley e Leslie Wellstone, siano implicati in questa faccenda. I due, dopo essersi arricchiti con il petrolio in Texas, si sono da poco stabiliti nella piccola cittadina di Missoula. Leslie, tanto terrificante quanto potente, è sposato con una cantante country, Jamie Sue Stapleton, e l’uomo di cui lei è innamorata, Jimmy Dale Greenwod – cantante country anche lui – è da poco misteriosamente evaso di prigione. Nel tentativo di dipanare un gioco di interessi in cui tutti i personaggi coinvolti sembrano legati tra loro a doppio filo, Dave e Clete dovranno confrontarsi anche con i fantasmi del loro passato: Clete, in particolare, si ritrova proprio al centro di tutta la vicenda, e tutto sembra ruotare proprio intorno al suo contributo nella cattura di un boss mafioso…
**

Il prezzo del tradimento

Gran Numero Oro al valore del giallo, questa volta. Torna nientemeno che Francis Durbridge, scrittore di vaglia, autore di indimenticabili avventure, anche televisive. Chi non ricorda, ad esempio, La sciarpa? Ora è di scena Sam Harvey, ex poliziotto, scrittore di libri per ragazzi. I suoi genitori annullano all’improvviso un viaggio e vengono trovati su un misterioso furgone, crivellati di colpi. Naturalmente, Sam sente ribollire il suo vecchio istinto di segugio e si mette in caccia, mentre il suo appartamento si trasforma nella scena di confessioni, menzogne, accoltellamenti. Mentre un tizio inquietante, certo Hogarth, ossessiona Sam, insieme a un taccuino zeppo di cifre e a una vicina ficcanaso. Un romanzo esemplare, per il quale si può avere il coraggio di usare, senza tema di essere tacciati di retorica, il vecchio, famoso slogan: non vi farà dormire.

Il prete

Patrick Bryce è un prete cattolico di una parrocchia di Minneapolis. Tormentato dal suo passato e ricattato da un individuo con il quale ha avuto una relazione, Bryce viene costretto a farsi tatuare sul petto una grande immagine di Satana. Durante l’incisione del tatuaggio il prete subisce uno strano spostamento temporale e viene catapultato nel medioevo: in uno scambio di ruoli, si ritrova nelle vesti di un crudele vescovo in lotta con l’eresia catara, mentre questi prende il posto del prete e scopre un mondo inconsueto e sconcertante cui non fatica troppo ad abituarsi… Thomas M. Disch intreccia con un linguaggio elegante e asciutto omicidi e bizzarre cospirazioni antiabortiste, la Sacra Sindone e l’Inquisizione, in un tessuto soprannaturale che sconfina dall’horror per diventare una feroce black comedy.

Il presidente (Interface)

Con un debito pubblico alle stelle, un network globale di potentissimi e anonimi investitori decide che l’unica soluzione possibile per uscire dalla crisi è quella più radicale… L’occasione propizia sembra l’imminente campagna per l’elezione del nuovo Presidente degli Stati Uniti. In fondo, le risorse della tecnologia rendono possibile ciò che prima era semplicemente impensabile, cioè costruire un candidato alla presidenza che nessuno potrà mai sconfiggere!

Il presagio

22 luglio 2011. Mentre la Norvegia è sconvolta dagli attentati a Oslo e Utoya e l’intero corpo di polizia viene mobilitato, a chi viene in mente di indagare sulla morte di un bambino in casa sua? Per di più se ha tutta l’aria di essere un incidente domestico. Ellen, una vecchia amica, dà una festa, e Johanne Vik accetta di aiutarla nei preparativi. Quando però arriva a villa Mohr, viene accolta da una scena devastante: Sander, il figlio di Ellen e suo marito Jon, è caduto da una scala ed è morto. Un momento di disattenzione da parte dei genitori, una tragica fatalità? Henrik Holme, poliziotto neodiplomato a cui viene affidato il caso mentre tutti i colleghi si dedicano a una serie di attentati, non ci crede: negli anni, il piccolo Sander aveva accumulato un po’ troppi «incidenti domestici», anche per un bambino vivace come lui. Neppure Johanne, di fronte alle reticenze e alle contraddizioni dei Mohr, crede del tutto alla disgrazia; e insieme al giovane agente si mette a caccia della verità. In uno dei suoi romanzi più tesi, Anne Holt dipinge il ritratto dolente di una violenza che non risparmia nessuno e punisce tutti, anche gli innocenti.
**

Il pozzo di Shiuan

Morgaine, una eroina singolare e affascinante dedita a un compito molto arduo: distruggere le Porte, i dispositivi capaci di trasportare istantaneamente le persone attraverso i mondi che sono stati costruiti dall’antica razza dei Qhal e che ora rischiano di lacerare la struttura dell’intero continuum spazio-temporale. E per scongiurare la definitiva distruzione della civiltà, Morgaine vaga di mondo in mondo per richiudere le Porte, abbandonate dai Qhal quando questi sono misteriosamente svaniti. Il pozzo di Shiuan è la storia delle nuove avventure di Morgaine e del suo scudiero Nhi Vanye, l’uomo fiero e orgoglioso esiliato dal suo clan, ma è anche la storia di un pianeta condannato dall’arrivo di un nuovo satellite, un pianeta di terribili maree e inondazioni e di spaventosi terremoti, la cui gente ha soltanto due possibilità: morire assieme al suo mondo o fuggire attraverso le Porte. La Saga della Regina Morgaine è composta da quattro episodi, di cui i primi tre sono stati pubblicati in Italia: La Porta Di Ivrel, Il Pozzo Di Shiuan e I Fuochi Di Azeroth.

Il pozzo delle lacrime

Jewel è l’ultima discendente dello stregone Janus Jaravhor e l’unica in grado di schiudere la Cupola di Strang, mitica costruzione che, stando alle leggende, nasconde tesori inimmaginabili. La ragazza, però, ignora che il malvagio re Uabhar, mosso da un’irrefrenabile sete di ricchezza, è deciso a catturarla e a servirsi del suo potere. Miracolosamente scampata alle truppe del re, Jewel si rifugia allora nell’altipiano di High Darioneth, una terra sotto il controllo dei Signori del Tempo, che sono in grado di dominare e chiamare a raccolta i venti. Lì trova una nuova famiglia e una rinnovata serenità; ma, quando viene a sapere che la Cupola di Strang non è più difesa dagli uomini di Uabhar, decide di riprendere il cammino, mossa dal desiderio di scoprire il mistero di quel luogo e con esso la verità sul conto del proprio padre. La accompagna il giovane Arran, uno dei Signori del Tempo, che si offre di proteggerla e aiutarla nella ricerca. E, insieme, i due scopriranno che la chiave che può finalmente svelare tutti i segreti si trova nello straordinario Pozzo delle Lacrime…