58305–58320 di 65579 risultati

Io confesso

Un negozio nel cuore della vecchia Barcellona, pieno di oggetti antichi e manoscritti rari. È qui che, alla metà del ’900, Adriá Ardèvol cresce sotto lo sguardo del padre antiquario, uomo dal cuore freddo e dai molti segreti. È intelligente, Adriá, forse troppo, e lo studio costante lo porta, nel volgere di pochi anni, a imparare tredici lingue e a suonare il violino come un virtuoso. Ma il giorno in cui il padre Fèlix muore assassinato per strada, sarà proprio il violino – un prezioso Storioni del 1700 che il ragazzo ha scambiato con uno strumento di nessun valore – a risvegliare in Adriá il sentimento di una colpa che ha radici lontane, e che forse ci riguarda tutti. Perché sono gli oggetti – lo Storioni, una medaglietta d’oro del Medioevo, un vecchio cencio sporco e strappato – a spalancare le porte del passato, e a convocare i testimoni dimenticati di una storia densa di violenza e sopraffazioni, che dalle torture dell’Inquisizione ai convogli piombati di Auschwitz si ripete inesorabile attraverso i secoli. Autore tra i più letti e celebrati della letteratura europea, Jaume Cabré seduce il lettore con un romanzo trascinante e commovente, che è anche una accorata professione d’amore nei confronti della natura umana, delle sue luci e delle sue ombre.
(source: Bol.com)

Io + te, i desideri di un miliardario vol. 3-4

Il destino si accanisce e arriva ancora una volta per dividere i due innamorati. Alma ha perso il lavoro a King productions, senza sapere cosa ne sarà della relazione tumultuosa con il suo imprevedibile miliardario. È il momento dei cambiamenti, è il momento di volare dall’altra parte dell’Atlantico. Questo ritorno alle origini sarà con o senza l’uomo che ama? Pur proteggendo ognuno il proprio segreto, Vadim e Alma prendono dei rischi considerabili. La loro storia passionale, fusionale, carnale è sul punto di esplodere. Quali sono le verità che non vogliono svelare? Tra i due, il gioco delle domande e delle risposte non fa che cominciare…
(source: Bol.com)

Involontarie Seduzioni

La congiura dell’anziano duca Athesdel per detronizzare l’imperatore è fallita. Lui è stato giustiziato, suo figlio Kalel è stato costretto a rinnegarlo e a rinunciare a terre e titoli. Il Concilio non è riuscito a provare il coinvolgimento dei Torsenth, una famiglia della nobiltà minore, ma ha deciso di punirli ugualmente, promettendo la loro primogenita a Kalel e forzando lui ad accettare una sposa socialmente inferiore. Dopo il matrimonio quel che resta della famiglia Athesdel è esiliato nell’unica proprietà sopravvissuta alla confisca: Briendad. Qua, nella tranquillità e nella solitudine di un palazzo ammaccato dal tempo, Kalel e Ona impareranno a conoscersi e scopriranno che non tutto è perduto. Nel cercare conforto in tutte le sfumature della passione costruiranno qualcosa che nessuno dei due si aspettava…-“«Mi… dispiace» mormorò lui.Ona lo tirò verso di sé. Chiuse le cosce e gli circondò la vita con le braccia, tenendoselo sopra.«Kalel?» chiamò.«Sì?».Si rese conto che aveva appoggiato la testa accanto alla sua, sul cuscino. Ora riusciva a sentire il suo corpo contro al proprio. Il suo torace e le sue braccia. La sua carne soda e le sue ossa.«Non è così che sei abituato, è vero?» gli chiese.Lui restò in silenzio per qualche istante. «No. Mi dispiace, non… dammi qualche minuto, va bene?».Ona osò accarezzargli i capelli. Vedendo che non scacciava la sua mano, continuò ad accarezzarlo.«No, dai tu qualche minuto a me. Non dev’essere per forza sgradevole».«Mi dispiace» ripeté lui.Lei non gli rispose. «Posso baciarti?» gli chiese.Sentì il rumore silenzioso di una risata. «Naturalmente».Gli baciò una guancia e il mento. Si rivoltò in modo da essere lei quella sopra di lui. Le piaceva stringerlo. Le piaceva la consistenza del suo corpo.Trovò i bottoni del suo pigiama e iniziò a slacciarli. Sapeva che non indossava più i pantaloni, perché sentiva le sue gambe nude sfiorarle le gambe, ma voleva accarezzargli e baciargli anche il torace.Ora, per qualche motivo, non aveva più paura, forse perché sapeva che poteva essere anche gradevole, molto gradevole. Stesa su di lui, le sembrava di avere la situazione sotto controllo e si sentiva in grado di renderlo appagante. Non voleva che Kalel ricordasse quell’esperienza come un disastro. Non voleva ricordarla come un disastro neppure lei.”CONTIENE SCENE ESPLICITE – CONSIGLIATO A UN PUBBLICO ADULTO
**
### Sinossi
La congiura dell’anziano duca Athesdel per detronizzare l’imperatore è fallita. Lui è stato giustiziato, suo figlio Kalel è stato costretto a rinnegarlo e a rinunciare a terre e titoli. Il Concilio non è riuscito a provare il coinvolgimento dei Torsenth, una famiglia della nobiltà minore, ma ha deciso di punirli ugualmente, promettendo la loro primogenita a Kalel e forzando lui ad accettare una sposa socialmente inferiore. Dopo il matrimonio quel che resta della famiglia Athesdel è esiliato nell’unica proprietà sopravvissuta alla confisca: Briendad. Qua, nella tranquillità e nella solitudine di un palazzo ammaccato dal tempo, Kalel e Ona impareranno a conoscersi e scopriranno che non tutto è perduto. Nel cercare conforto in tutte le sfumature della passione costruiranno qualcosa che nessuno dei due si aspettava…-“«Mi… dispiace» mormorò lui.Ona lo tirò verso di sé. Chiuse le cosce e gli circondò la vita con le braccia, tenendoselo sopra.«Kalel?» chiamò.«Sì?».Si rese conto che aveva appoggiato la testa accanto alla sua, sul cuscino. Ora riusciva a sentire il suo corpo contro al proprio. Il suo torace e le sue braccia. La sua carne soda e le sue ossa.«Non è così che sei abituato, è vero?» gli chiese.Lui restò in silenzio per qualche istante. «No. Mi dispiace, non… dammi qualche minuto, va bene?».Ona osò accarezzargli i capelli. Vedendo che non scacciava la sua mano, continuò ad accarezzarlo.«No, dai tu qualche minuto a me. Non dev’essere per forza sgradevole».«Mi dispiace» ripeté lui.Lei non gli rispose. «Posso baciarti?» gli chiese.Sentì il rumore silenzioso di una risata. «Naturalmente».Gli baciò una guancia e il mento. Si rivoltò in modo da essere lei quella sopra di lui. Le piaceva stringerlo. Le piaceva la consistenza del suo corpo.Trovò i bottoni del suo pigiama e iniziò a slacciarli. Sapeva che non indossava più i pantaloni, perché sentiva le sue gambe nude sfiorarle le gambe, ma voleva accarezzargli e baciargli anche il torace.Ora, per qualche motivo, non aveva più paura, forse perché sapeva che poteva essere anche gradevole, molto gradevole. Stesa su di lui, le sembrava di avere la situazione sotto controllo e si sentiva in grado di renderlo appagante. Non voleva che Kalel ricordasse quell’esperienza come un disastro. Non voleva ricordarla come un disastro neppure lei.”CONTIENE SCENE ESPLICITE – CONSIGLIATO A UN PUBBLICO ADULTO

Invito a Capri con delitto

****NOME**: Gigi
**COGNOME**: Berté
**CAPIGLIATURA**: già brizzolata
**TAGLIA**: (troppo) large
**PENSIERO**: sottile
**INTELLIGENZA**: spessa
**PIANTA PREFERITA**: paulonia
**PUNTUALITÀ**: lombarda
**GELOSIA**: calabra
**VIZIO CHE NON HA PIÙ**: fumo
**VIZIO CHE HA SEMPRE**: mangiare molto
**INSOFFERENZA 1**: locali affollati
**INSOFFERENZA 2**: andare per negozi
**STILE **(secondo la Patty): antiquato
**STILE **(secondo la Marzia): classico
*Alberto, amore mio… aiutami! Uccideranno anche me…*
Così riporta una lettera che viene dal passato.
È firmata Diana Meyer, e risale al 1976, ma il professor Alberto Sorrentino la riceve solo quarant’anni dopo, e per pura fatalità.
Che fine ha fatto la bella austriaca che, in un infuocato agosto caprese, il professore ha immensamente amato?
Non era stato facile dimenticarla. Dopo il suo brusco e inspiegabile abbandono, l’aveva odiata per anni, ma ora quella lettera drammatica sbriciola le sue certezze. Forse Diana ha *dovuto* lasciarlo?
Per mettere in pace il cuore e la coscienza, il professore si rivolge all’amico  Gigi Berté, invitandolo a Capri.
Per il commissario con la coda la sfida è ardua: la vicenda è complicata da molteplici aspetti psicologici e le persone coinvolte sono poco propense a parlare. Inoltre, lavorare fuori dalla sua area di competenza limita la sua libertà d’indagine, già di per sé difficile perché i fatti sono lontani nel tempo.
I misteri antichi dell’Isola Azzurra e la sua sfibrante bellezza catturano anche Berté, che esorcizza le sue paure scrivendo racconti e telefonando all’amata Marzia.
Ma quando il passato ritorna e colpisce ancora nel presente, tingendolo di rosso, Berté, con la sua abilità e i suoi metodi anticonvenzionali, riesce a ricostruire l’intricata vicenda, fino al colpo di scena finale.

Investire For Dummies

Investire For Dummies spiega, in modo semplice ma al tempo stesso con un approccio professionale, come interpretare l’andamento dei mercati e le caratteristiche dei più importanti strumenti finanziari. È una guida completa per chiunque sia interessato a conoscere le regole fondamentali dell’investimento, senza eccessivi tecnicismi ma anche senza pericolose semplificazioni. Ogni capitolo è composto da una scheda tecnica che sintetizza i principali contenuti e da una conversazione tra l’autore e un’ipotetica investitrice che vuole imparare i trucchi e i segreti dell’investimento.
• Le basi dell’investimento – le caratteristiche delle varie attività finanziarie (azioni, obbligazioni, etf, fondi, certificati) sia per ottenere risultati positivi sia per tenere sotto controllo il livello di rischio
• I mercati finanziari – che cosa dobbiamo aspettarci dai mercati finanziari? Quali sono le operazioni tipiche che vi si svolgono? Come dobbiamo comportarci?
• La macroeconomia – le relazioni esistenti tra la macroeconomia e l’andamento dei mercati finanziari. Come studiarne i legami per ottenere buoni rendimenti dai propri investimenti
• Cosa fare e cosa non fare – quali sono le regole da seguire e gli errori da evitare quando si investe sui mercati finanziari
**
### Sinossi
Investire For Dummies spiega, in modo semplice ma al tempo stesso con un approccio professionale, come interpretare l’andamento dei mercati e le caratteristiche dei più importanti strumenti finanziari. È una guida completa per chiunque sia interessato a conoscere le regole fondamentali dell’investimento, senza eccessivi tecnicismi ma anche senza pericolose semplificazioni. Ogni capitolo è composto da una scheda tecnica che sintetizza i principali contenuti e da una conversazione tra l’autore e un’ipotetica investitrice che vuole imparare i trucchi e i segreti dell’investimento.
• Le basi dell’investimento – le caratteristiche delle varie attività finanziarie (azioni, obbligazioni, etf, fondi, certificati) sia per ottenere risultati positivi sia per tenere sotto controllo il livello di rischio
• I mercati finanziari – che cosa dobbiamo aspettarci dai mercati finanziari? Quali sono le operazioni tipiche che vi si svolgono? Come dobbiamo comportarci?
• La macroeconomia – le relazioni esistenti tra la macroeconomia e l’andamento dei mercati finanziari. Come studiarne i legami per ottenere buoni rendimenti dai propri investimenti
• Cosa fare e cosa non fare – quali sono le regole da seguire e gli errori da evitare quando si investe sui mercati finanziari
### Dalla seconda/terza di copertina
Massimo Intropido, analista e formatore finanziario, partner non istituzionale di Borsa Italiana, è autore di libri ed articoli su materie finanziarie, e spesso ospite di vari canali televisivi e radiofonici in qualità di commentatore di economia e mercati finanziari.

Investigatori dell’occulto

“Fu la maledizione che riempì i camposanti e che a mezzanotte fece inchiodare le porte: ci succhiarono il sangue in macabro banchetto incalzando ogni anima con orribili paure…” Così un’antica ballata mitteleuropea ricorda una cruenta epidemia di vampirismo che sconvolse una grande città per poi scomparire nell’oblio della storia. Vampiri, demoni, stregoni, familiari, esseri dell’oltretomba… chi può salvarci dalla minaccia di tali creature quando esse decidono di camminare, magari sotto false spoglie, nelle nostre strade? Solo quei pochi che hanno il coraggio di riconoscere l’esistenza dell’occulto e di affrontarlo con le armi più adatte: i detective dell’occulto. Profondi conoscitori del soprannaturale, emuli di Sherlock Holmes nel regno oscuro delle dottrine proibite, hanno consacrato la loro esistenza a indagare sugli aspetti più tenebrosi della vita quotidiana e a fronteggiare i subdoli attacchi del Male sempre pronto ad aprirsi un varco nella dimensione dei figli dell’uomo. Algernon Blackwood – Edgar Hoffman Price – Sidney Horler – Manly Wade Wellman – Seabury Quinn – William Hope Hodgson – Leslie Charteris – Ron Goulart – Joseph Payne Brennan.

Inversioni

Haspidus, palazzo reale. Giovane e affascinante, ma anche schiva ed enigmatica, la dottoressa Vosill giunge alla corte del Re. Il suo atteggiamento anticonformista e i singolari precetti medici secondo i quali opera le permettono di conquistare la fiducia del sovrano, ma attirano su di lei anche l’aperto rancore dei cortigiani, un rancore fomentato dai misteri che circondano la sua vita: chi è davvero quella dottoressa? Costretta a percorrere un cammino irto di ostacoli, la donna dovrà destreggiarsi in un mondo fondato sull’intrigo e sul sospetto, e, per sopravvivere, si vedrà costretta a impiegare metodi a dir poco inquietanti… Tassasen, palazzo di Vorifyr. DeWar è la temuta guardia del corpo del dispotico Protettore, il generale UrLeyn. “Inversioni” è una ‘storia di due storie’, in cui, in un crescendo di colpi di scena, il lettore viene appunto coinvolto in una serie di ‘inversioni’ di ruoli: ognuno dei personaggi può essere, di volta in volta, un delatore, una spia o… l’esatto opposto. E solo quando i segreti, gli inganni, gli amori e i tradimenti saranno svelati, si giungerà a un finale sorprendente…

Invecchiando gli uomini piangono

9 luglio 1961. Fin dalle prime ore del giorno fa un caldo micidiale. Albert è un operaio della Michelin. La moglie Suzanne si cuce i vestiti da sola. Gilles, il secondogenito, si appassiona a un romanzo di Balzac. Questa giornata particolare è anche quella dell’arrivo della televisione in casa Chassaing, comprata per vedere un reportage sulla guerra d’Algeria dove il primogenito Henri è stato mandato. Albert, un uomo comune in un’epoca di grandi trasformazioni, vede il suo mondo sgretolarsi davanti agli occhi. Riuscirà a trovare un posto nella nuova era? Riflessione sulla modernità e sul passaggio alla società dei consumi, Invecchiando gli uomini piangono illumina gli anni sessanta, teatro intimo e silenzioso di uno dei più grandi rivolgimenti del secolo scorso, e parla alla nostra epoca con toccante semplicità.
(source: Bol.com)

Invasione: atto finale

Nel momento di svolta della seconda guerra mondiale, le potenze in conflitto sono state costrette ad accantonare l’odio e unirsi contro un nemico ancor più infido venuto dallo spazio. Grazie al loro strapotere tecnologico, gli aggressori devastano il pianeta, seminando distruzione ovunque, da Tokyo a Berlino, da Pechino a Washington. Ma i nuovi alleati, con astuzia e incredibile audacia, sfruttano ogni occasione per contrattaccare con i loro arsenali atomici. Ma in questo modo le risorse del pianeta si assottigliano pericolosamente. Agli invasori rimarrà ancora un mondo da conquistare? E gli alleati, che mondo si troveranno a difendere?
**

Inutili omicidi

Inutili omicidi: Un romanzo d’esordio ironico e irriverente by Filippo Avigo
La libreria nel centro di Bologna è gremita. Il caldo soffocante di inizio estate non ha scoraggiato i lettori che attendono l’arrivo dell’autore del best seller del momento. Ci sono tutti, il libraio-imprenditore, gli addetti della casa editrice, il giovane talento, i giornalisti pronti a incensare a comando. Persino Alberto Costanzi, che ha sempre mal digerito quei fiumi di inchiostro spacciati ogni volta per capolavori assoluti, sembra essersi adeguato pacificamente e si prepara a fare solo qualche domanda di rito. Manca l’autore però, che si presenta in condizioni preoccupanti e il mattino dopo viene trovato morto nella sua camera d’albergo, vittima di un delitto grottesco che ha tutte le apparenze di un vero castigo; pochi giorni dopo la stessa sorte tocca a un suo collega, colpito con inusitato furore! Mentre i loro romanzi scalano le classifiche, le indagini finiscono presto in un vicolo cieco, anche a causa del tempo perduto dal commissario, più interessato alle testimoni che alla ricerca della verità. Toccherà ad Alberto Costanzi far luce sui fatti e spianare la strada all’esordio più brillante nella scena letteraria contemporanea.

Introduzione Alla Vita Di Giacomo Scarbo

L’Introduzione alla vita definisce il percorso esistenziale di Giacomo Scarbo, figura ricorrente nell’universo letterario di Dessì, qui non ancora definita e tuttavia già aspirante ad una propria autonomia. Accanto al protagonista, delineati da un sublime tratteggio stilistico, Alina e Massimo, pur nell’opposta alterità dovuta a un antitetico rapporto col passato, e quindi con la memoria, chiudono una struttura narrativa perfetta.www.ilisso.it
**
### Sinossi
L’Introduzione alla vita definisce il percorso esistenziale di Giacomo Scarbo, figura ricorrente nell’universo letterario di Dessì, qui non ancora definita e tuttavia già aspirante ad una propria autonomia. Accanto al protagonista, delineati da un sublime tratteggio stilistico, Alina e Massimo, pur nell’opposta alterità dovuta a un antitetico rapporto col passato, e quindi con la memoria, chiudono una struttura narrativa perfetta.www.ilisso.it

Introduzione alla Teoria della elasticità (UNITEXT)

La meccanica dei solidi rappresenta un corpus di conoscenze di formidabile robustezza concettuale, di raffinata eleganza matematico-formale e di grandissima utilita’ applicativa. Come tale ha una valenza formativa molto forte in diversi campi delle scienze naturali (fisica della materia, scienza dei materiali), ingegneristiche (scienza delle costruzioni, ingegneria strutturale e meccanica) e matematiche (matematica applicata). La teoria della elasticita’costituisce inoltre uno dei punti-cardine su cui si articola il moderno paradigma di ricerca detto ‘modellazione multi-scala dei materiali’, secondo il quale le proprieta’ di un materiale sono descritte tramite la concorrenza di metodi teorici affatto diversi: mentre alla nanoscala opera la meccanica quantistica, alla micro- e meso-scala opera il continuo. La conoscenza del continuo elastico abilita lo Studente di Fisica, di Scienza dei Materiali, di Matematica o l’Allievo Ingegnere a confrontarsi con questo moderno e affascinate strumento di ricerca sui materiali. Questa opera introduce lo Studente alla teoria della elasticita’ attraverso la scelta di un numero selezionato di argomenti di paradigmatica importanza concettuale e tramite lo svolgimento di numerosi esercizi e problemi di approfondimento. Gli argomenti spaziano dalle proprieta’ formali dei tensori di sforzo e deformazione, alla teoria del continuo elastico lineare, alla termodinamica delle deformazioni, alla propagazione di onde elastiche, alla teoria della frattura fragile in regime lineare elastico. Gli ultimi due capitoli del libro presentano in modo didatticamente accessibile la sofisticata teoria di Eshelby, la cui conoscenza e’ molto importante sotto il profilo formativo. Tale teoria, infatti, ha un numero strabiliante di applicazioni pratiche e consente di riunificare molti risultati del continuo elastico in un’unica struttura formale di validita’ generale.
**
### Sinossi
La meccanica dei solidi rappresenta un corpus di conoscenze di formidabile robustezza concettuale, di raffinata eleganza matematico-formale e di grandissima utilita’ applicativa. Come tale ha una valenza formativa molto forte in diversi campi delle scienze naturali (fisica della materia, scienza dei materiali), ingegneristiche (scienza delle costruzioni, ingegneria strutturale e meccanica) e matematiche (matematica applicata). La teoria della elasticita’costituisce inoltre uno dei punti-cardine su cui si articola il moderno paradigma di ricerca detto ‘modellazione multi-scala dei materiali’, secondo il quale le proprieta’ di un materiale sono descritte tramite la concorrenza di metodi teorici affatto diversi: mentre alla nanoscala opera la meccanica quantistica, alla micro- e meso-scala opera il continuo. La conoscenza del continuo elastico abilita lo Studente di Fisica, di Scienza dei Materiali, di Matematica o l’Allievo Ingegnere a confrontarsi con questo moderno e affascinate strumento di ricerca sui materiali. Questa opera introduce lo Studente alla teoria della elasticita’ attraverso la scelta di un numero selezionato di argomenti di paradigmatica importanza concettuale e tramite lo svolgimento di numerosi esercizi e problemi di approfondimento. Gli argomenti spaziano dalle proprieta’ formali dei tensori di sforzo e deformazione, alla teoria del continuo elastico lineare, alla termodinamica delle deformazioni, alla propagazione di onde elastiche, alla teoria della frattura fragile in regime lineare elastico. Gli ultimi due capitoli del libro presentano in modo didatticamente accessibile la sofisticata teoria di Eshelby, la cui conoscenza e’ molto importante sotto il profilo formativo. Tale teoria, infatti, ha un numero strabiliante di applicazioni pratiche e consente di riunificare molti risultati del continuo elastico in un’unica struttura formale di validita’ generale.
### Dalla quarta di copertina
La meccanica dei solidi rappresenta un corpus di conoscenze di formidabile robustezza concettuale, di raffinata eleganza matematico-formale e di grandissima utilita’ applicativa. Come tale ha una valenza formativa molto forte in diversi campi delle scienze naturali (fisica della materia, scienza dei materiali), ingegneristiche (scienza delle costruzioni, ingegneria strutturale e meccanica) e matematiche (matematica applicata).
La teoria della elasticita’costituisce inoltre uno dei punti-cardine su cui si articola il moderno paradigma di ricerca detto “modellazione multi-scala dei materiali”, secondo il quale le proprieta’ di un materiale sono descritte tramite la concorrenza di metodi teorici affatto diversi: mentre alla nanoscala opera la meccanica quantistica, alla micro- e meso-scala opera il continuo. La conoscenza del continuo elastico abilita lo Studente di Fisica, di Scienza dei Materiali, di Matematica o l’Allievo Ingegnere a confrontarsi con questo moderno e affascinate strumento di ricerca sui materiali.
Questa opera introduce lo Studente alla teoria della elasticita’ attraverso la scelta di un numero selezionato di argomenti di paradigmatica importanza concettuale e tramite lo svolgimento di numerosi esercizi e problemi di approfondimento. Gli argomenti spaziano dalle proprieta’ formali dei tensori di sforzo e deformazione, alla teoria del continuo elastico lineare, alla termodinamica delle deformazioni, alla propagazione di onde elastiche, alla teoria della frattura fragile in regime lineare elastico.
Gli ultimi due capitoli del libro presentano in modo didatticamente accessibile la sofisticata teoria di Eshelby, la cui conoscenza e’ molto importante sotto il profilo formativo. Tale teoria, infatti, ha un numero strabiliante di applicazioni pratiche e consente di riunificare molti risultati del continuo elastico in un’unica struttura formale di validita’ generale.

Introduzione alla storia del cinema. Autori, film, correnti

Organizzato come un percorso in quattordici tappe, “Introduzione alla storia del cinema” parte dalle origini del racconto cinematografico e si snoda attraverso la grande stagione del muto in Europa e in America, fino alle più recenti tendenze del cinema contemporaneo. Dalla nascita di Hollywood all’espressionismo tedesco, dal cinema classico al realismo poetico francese, dai grandi autori alla ricerca indipendente e sperimentale, il libro ripercorre le tappe della storia del cinema e dei film con una pluralità di approcci interpretativi che, intrecciandosi armonicamente, arricchiscono la visione d’insieme. Accanto a un discorso di carattere generale sugli autori e le tendenze principali di ogni periodo o corrente, vi sono anche finestre di approfondimento, dedicate a problemi di natura tecnica ed estetica, che vanno al di là dei limiti geografico-temporali dei singoli capitoli: dal colore nel cinema muto alla questione del piano-sequenza, fino all’uso degli effetti speciali. Il libro curato da Paolo Bertetto si avvale dei contributi di studiosi come Lino Micciché, Giorgio Tinazzi, Giulia Carluccio, Dario Tomasi, Giaime Alonge, Federica Villa e Silvio Alovisio, coniugando felicemente le singolarità e le specificità metodologiche degli autori in una visione d’insieme ricca e articolata.

Introduzione a Python per il data mining

Introduzione a Python per il data mining: Impara le basi dell’analisi dati con Python by Valentina Porcu
Python è un linguaggio interpretato, interattivo, e orientato agli oggetti. Comprende una libreria di funzioni, è estendibile, in quanto si possono facilmente creare nuovi moduli, ed è disponibile per tutti i sistemi operativi. Per questi e altri motivi è anche uno dei linguaggi di programmazione più utilizzati quando si parla di data mining e machine learning. 
Il mio scopo è quello di accompagnare un lettore che stia iniziando lo studio di questo linguaggio di programmazione attraverso i concetti di base e poi verso il data mining. Questo libro è pensato per chi si vuole avvicinare al linguaggio di programmazione Python in un’ottica di analisi dati, quindi ci concentreremo, dopo la parte introduttiva relativa ai concetti base di Python, ai pacchetti più utilizzati per l’analisi dati.
Cominceremo quindi spiegando sia come utilizzare Python e le sue strutture,  come installare eventualmente Python, quali strumenti sono più adatti per il lavoro di un data analyst, per poi passare a un’introduzione ai pacchetti per il data mining. Il libro è in ogni caso introduttivo, non si pone l’obiettivo ad esempio di esaurire argomenti come il machine learning o la statistica con questo linguaggio di programmazione, che occuperebbero almeno il doppio se non il triplo delle pagine di questo libro. Lo scopo è di fornire una guida, dai primi passi di programmazione con Python alla manipolazione e importazione di dataset, fino ad alcuni esempi di analisi dei dati. 
Argomenti del libro:
* concetti di base
* uso della working directory
* inserimento dei commenti al codice
* parole riservate per il sistema
* IDE e ambienti di programmazione
* strutture di base (tuple, liste, dizionari, set, ecc)
* funzioni di base
* istruzioni condizionali
* moduli, metodi, programmazione orientata agli oggetti
* pacchetti per l’analisi dati: pandas, numpy, matplotlib
* cenni di machine learning col pacchetto scikit-learn

Intrigo Galattico

The Corps Galactica, the Galaxy’s police force, had pledged itself to a policy of non-interference with the backward Zarathustra Refugee Planets. Langenschmidt, the Corps chief on the planet Cyclops, was content with this ruling. After all, if the refugee planets could form their own civilizations from scratch, logically they would come up with cultures suited to their own needs. However, when the case of Justin Kolb came to his attention, Langenschniidt was forced to rethink the problem. Kolb’s accident with the wolfshark revealed to the Corps’ medicos the leg-graft that had been performed on him. It was a perfect match – only its gene-pattern wasn’t Cyclopean, and limb-grafting wasn’t practised on Cyclops. Where had the leg come from, who had been the unknown repairmen, and wasn’t this something that might be violating galactic law? (First published 1965)