58097–58112 di 74503 risultati

Franny e Zooey

“Tanto per cominciare, Zooey era un giovanotto piccolo, dal corpo estremamente esile. Da dietro (soprattutto dove gli si vedevano le vertebre) sarebbe quasi potuto passare per uno di quegli sparuti bambini di città che ogni estate vengono spediti alle colonie a ingrassarsi e prendere il sole. Visto in primo piano, di faccia o di profilo, era straordinariamente, spettacolosamente bello. La sorella maggiore mi ha pregato di dire che assomigliava all'”esploratore mohicano ebreo-irlandese dagli occhi azzurri che morì tra le vostre braccia al tavolo della roulette di Montecarlo”. A salvare in extremis quel volto dall’eccessiva bellezza, se non addirittura dallo splendore, era un orecchio che sporgeva leggermente più dell’altro.”
**

Frammenti di un discorso amoroso

Si comincia con un «abbraccio». E poi «cuore», «dedica», «incontro», «notte», «piangere»: tutti i tasselli che compongono il lessico dell’innamorato vengono collazionati in un unico soliloquio dall’ingegno linguistico del pensatore francese. L’amore è ancora un discorso sconvolgente, e Barthes lo riprende costruendo un glossario che affonda le proprie radici nella cultura occidentale, da Platone a Goethe a Stendhal, raccogliendo un repertorio suffragato da riferimenti letterari e psicoanalitici. Un testo che racchiude tutto il fascino di una materia deteriorabile come l’amore nella sola struttura che ne possa evitare la banalizzazione: frammentaria, divisa secondo l’ordine casuale dell’alfabeto. Con tre interviste all’autore, una nota biografica e la bibliografia essenziale.

Frammenti di antropologia anarchica

Che cosa dovrebbe rendere compatibili, anzi affini, antropologia e anarchia? Per Graeber, entrambe si muovono da molto tempo sulla stessa traiettoria, non solo perché riconoscono la varietà dei modi di pensare propri degli esseri umani, ma anche perché pongono al centro della loro riflessione la questione cruciale del potere. In un puzzle di appunti e spunti deliberatamente incompiuti, l’autore sviluppa la sua tesi partendo dalle enclaves libertarie ed egualitarie presenti in diversi momenti della socialità umana (di cui ci parlano antropologi come Marcel Mauss e Pierre Clastres), per arrivare alle forme di contropotere esistenti nel mondo occidentale. Viene così abbozzata una ridefinizione dello Stato e delle organizzazioni politiche che apre a considerazioni fortemente innovative sui concetti di dominio, gerarchia, autorità.

Fra Noi Due Il Silenzio

È così che succede. Ti basta vederla una volta, anzi, solo scorgerla, per avere la certezza di non poter più fare a meno di lei. Noti un gesto, il frammento di un sorriso, il luccicare fugace di uno sguardo e tutto il resto perde d’importanza. Non c’è più la scuola, le urla dei genitori passano in sottofondo, nemmeno gli amici contano più. A Sergio ed Elisa è capitato esattamente così. Si sono innamorati, di quell’amore travolgente e totale che capita una volta nella vita. Ma poi la realtà non tarda a manifestarsi con tutta la sua prepotenza: Sergio ed Elisa appartengono a mondi diversi, incomunicabili. Elisa è una ragazza nomade, il suo nome zingaro è Cirikli e lavora al tiro a segno di un luna park. Tutti cercano di separarli, sia la famiglia di Sergio sia quella di Cirikli. I pregiudizi degli adulti riusciranno davvero a far calare il silenzio fra i due giovani innamorati?
**
### Sinossi
È così che succede. Ti basta vederla una volta, anzi, solo scorgerla, per avere la certezza di non poter più fare a meno di lei. Noti un gesto, il frammento di un sorriso, il luccicare fugace di uno sguardo e tutto il resto perde d’importanza. Non c’è più la scuola, le urla dei genitori passano in sottofondo, nemmeno gli amici contano più. A Sergio ed Elisa è capitato esattamente così. Si sono innamorati, di quell’amore travolgente e totale che capita una volta nella vita. Ma poi la realtà non tarda a manifestarsi con tutta la sua prepotenza: Sergio ed Elisa appartengono a mondi diversi, incomunicabili. Elisa è una ragazza nomade, il suo nome zingaro è Cirikli e lavora al tiro a segno di un luna park. Tutti cercano di separarli, sia la famiglia di Sergio sia quella di Cirikli. I pregiudizi degli adulti riusciranno davvero a far calare il silenzio fra i due giovani innamorati?

Fox – Illegale Tentazione

La doppia vita di Lana la porta a dividersi tra il bene e il male. Nella vita di tutti i giorni è una radioconduttrice talentuosa e carismatica, di notte diventa Fox, un’esperta ladra che, con la sua crew, sta puntando a uno dei colpi più remunerativi d’America: rubare delle gemme preziose provenienti direttamente dalla collezione privata di George Demetrius Rey, un grande imprenditore ed esperto d’economia.
Proprio quando il colpo sembra essere andato per il meglio e la sua vita sta finalmente per prendere una svolta decisiva, uno dei suoi compagni scompare misteriosamente. Le cose iniziano ad andare sempre peggio, e dietro ogni problema sembra esserci lo zampino di George Rey, che si rivela molto più pericoloso del previsto.
Cosa celerà l’eccentrico George dietro i suoi occhi smeraldo?
E cosa sarà disposta a fare Lana per salvare sé stessa e i suoi amici?
Contatti
Facebook – https://www.facebook.com/AlexisSansetAutrice
Instagram – @alexissanset
Altri lavori dell’autrice
Un’Estate Proibita (Fiamma Ardente vol. 1)
Un Ragazzo Proibito (Fiamma Ardente vol. 2)
Hacker – Ricatto Virtuale
Lezioni dietro le Quinte
Memento Mori – Il Diario di Daviön Axellson
**
### Sinossi
La doppia vita di Lana la porta a dividersi tra il bene e il male. Nella vita di tutti i giorni è una radioconduttrice talentuosa e carismatica, di notte diventa Fox, un’esperta ladra che, con la sua crew, sta puntando a uno dei colpi più remunerativi d’America: rubare delle gemme preziose provenienti direttamente dalla collezione privata di George Demetrius Rey, un grande imprenditore ed esperto d’economia.
Proprio quando il colpo sembra essere andato per il meglio e la sua vita sta finalmente per prendere una svolta decisiva, uno dei suoi compagni scompare misteriosamente. Le cose iniziano ad andare sempre peggio, e dietro ogni problema sembra esserci lo zampino di George Rey, che si rivela molto più pericoloso del previsto.
Cosa celerà l’eccentrico George dietro i suoi occhi smeraldo?
E cosa sarà disposta a fare Lana per salvare sé stessa e i suoi amici?
Contatti
Facebook – https://www.facebook.com/AlexisSansetAutrice
Instagram – @alexissanset
Altri lavori dell’autrice
Un’Estate Proibita (Fiamma Ardente vol. 1)
Un Ragazzo Proibito (Fiamma Ardente vol. 2)
Hacker – Ricatto Virtuale
Lezioni dietro le Quinte
Memento Mori – Il Diario di Daviön Axellson

Foto dal futuro

La casa era disabitata da anni, per lo meno da quanto ricordavano Greg e i ragazzi. Sarà stato per questo che in città si raccontavano strane storie su Villa Coffman, che avevano per protagonisti fantasmi inconsolabili o crudeli assassini assetati di sangue che in quelle stanze si erano macchiati di efferati delitti.

La forza della ragione

“Stavolta non mi appello alla rabbia, all’orgoglio, alla passione. Mi appello alla Ragione.” La pubblicazione de
La Rabbia e l’Orgoglio, dopo il crollo delle due Torri l’11 settembre 2001 a New York, genera un dibattito senza precedenti nel mondo intero. In risposta agli attacchi e alle minacce ricevuti per aver espresso il proprio punto di vista in assoluta libertà e senza condizionamenti, Oriana Fallaci decide di lavorare a un post-scriptum intitolato “Due anni dopo”. Pagine ricche di fatti, notizie, riferimenti, da cui nasce questo nuovo saggio, La Forza della Ragione, un’analisi rigorosa e serrata della storia dell’Europa in chiave filosofica, morale e politica, un approfondimento del rapporto tra Occidente e Islam. “Scriverlo era mio dovere.” Identificandosi in un tal Mastro Cecco che nel 1328 viene bruciato vivo dall’Inquisizione a causa di un libro, la Fallaci si presenta come una Mastra Cecca eretica, irriducibile e recidiva, decisa a battersi per difendere i valori in cui crede e in cui è cresciuta.
**
### Sinossi
“Stavolta non mi appello alla rabbia, all’orgoglio, alla passione. Mi appello alla Ragione.” La pubblicazione de
La Rabbia e l’Orgoglio, dopo il crollo delle due Torri l’11 settembre 2001 a New York, genera un dibattito senza precedenti nel mondo intero. In risposta agli attacchi e alle minacce ricevuti per aver espresso il proprio punto di vista in assoluta libertà e senza condizionamenti, Oriana Fallaci decide di lavorare a un post-scriptum intitolato “Due anni dopo”. Pagine ricche di fatti, notizie, riferimenti, da cui nasce questo nuovo saggio, La Forza della Ragione, un’analisi rigorosa e serrata della storia dell’Europa in chiave filosofica, morale e politica, un approfondimento del rapporto tra Occidente e Islam. “Scriverlo era mio dovere.” Identificandosi in un tal Mastro Cecco che nel 1328 viene bruciato vivo dall’Inquisizione a causa di un libro, la Fallaci si presenta come una Mastra Cecca eretica, irriducibile e recidiva, decisa a battersi per difendere i valori in cui crede e in cui è cresciuta.

La fortezza sulla luna

Una bomba sospesa nel cielo a 384.000 Km dalla Terra. E’ stato folle concepire la Luna come arsenale per le armi atomiche, ma l’incubo è passato e il mondo si trova ora di fronte a un problema: disinnescare quell’enorme bomba a meno di 400.000 Km dalla Terra. Per quanto enormemente complessa, la missione potrebbe essere condotta senza incidenti, ma qualcuno si oppone. E’ l’ultima avventura per Gene Parnell, l’ultimo viaggio verso il pianeta della sua memoria.
Copertina di Roberto Marini
Versione per libreria di Urania #1298
NOTA: In contemporanea a questo volume ed all’Urania originale è stata pubblicata anche un’edizione destinata alla Grande Distribuzione e priva di ISBN ma identica per il resto alla versione Libreria.

Forse questa è la vita

«Forse una volta sono stata pazza. Per breve tempo. Forse almeno questo è vero. Ma, dato che non la gente non ha più la pazienza di ascoltare, ciò potrebbe farvi desistere. Tuttavia proprio quando più vi sentirete distanti da me, proprio allora ascoltate bene. Non i vostri pensieri, che vi fuorvieranno; non il vostro cuore, che mentirà; ma la voce che sta dietro la voce, e fidatevi della storia, non di chi la racconta…». Chi parla è Fern, figlia adottiva di Mammy Cullen, la levatrice che assiste da tempo immemorabile le donne del villaggio di Hallaton. Tutto ciò che Fern sa l’ha imparato da Mammy: come curare i malanni con le erbe, come preparare torte di nozze che assicurino la felicità agli sposi, come aiutare le donne che vogliono avere un figlio e quelle che, invece, non lo vogliono. Custode silenziosa dei segreti più dolorosi di Hallaton, Mammy e i suoi metodi «da strega» sono stati a lungo ammessi (e nascostamente apprezzati) da tutti, però, quando una ragazza che si era rivolta a lei muore, il villaggio si ribella e la levatrice finisce in ospedale, vittima di un attacco di cuore. Rimasta sola, Fern è circondata dal sospetto e oberata da difficoltà economiche, ma ben decisa a salvare se stessa e il buon nome di Mammy. Una lotta che la costringerà a stringere impensabili amicizie, a percorrere gli impervi sentieri del cuore umano e a compiere scelte che la segneranno per sempre. Ma, forse, non è proprio questa la vita?

Forse domani

Come scrittore e curatore, Frederik Pohl è sulla breccia da quasi cinquant’anni – il suo debutto risale infatti al 1937 e gode di una fama e di un prestigio ben meritati. Anche questa nuovissima raccolta, con un romanzo breve e dieci racconti, dimostra come il grande Pohl sia in grado di destreggiarsi da maestro fra navi grandi come isole che brucano lente per i mari, lotterie i cui premi richiedono molto altruismo da parte dei vincitori, un Cristo che ritorna dallo spazio, un subdolo alieno in cerca di vendetta e tante altre cose che, insomma, possono aspettarci dietro l’angolo, forse domani.
Indice:
La dolce e triste regina delle isole galleggianti (The Sweet, Sad Queen of the Grazing Isles, 1984)
Scuola guida (The High Test, 1983)
Un giorno alla fiera (Spending a Day at the Lottery Fair, 1983)
Secondo avvento Second Coming (Double Treble, 1983)
Questa è vita! (Enjoy, Enjoy, 1974)
Un bambino a Edge City (Growing Up in Edge City, 1975)
Comprati e venduti (We Purchased People, 1974)
Rem il sognatore (Rem the Rememberer, 1977)
Il complesso della mamma (The Mother Trip, 1975)
Un giorno della vita di Able Charlie (A Day in the Life of Able Charlie, 1976)
Stan ed Evanie (The Way It Was, 1978)
Copertina di Karel Thole

Le foreste di Darkover

###
Ogni quarantotto anni, in corrispondenza con la congiunzione delle quattro lune di Darkover, una terribile epidemia dilaga sul pianeta: è la Febbre degli Arboricoli. La chiamano così perché il Piccolo Popolo che abita oltre gli impervi Monti Hellers ne è misteriosamente immune. La spedizione guidata dal terrestre Jay Allison e dal nobile darkovano Regis Hastur ha una sola speranza: raggiungere gli Arboricoli e scoprire il loro segeto prima che sia troppo tardi. Li attende un’impresa che nessuno ha mai tentato: attraversare Le foreste di Darkover.

La foresta

Nel Sud dell’Inghilterra si stende una vasta, ondulata regione coperta di boschi, popolata di daini e cavalli selvaggi: è la Foresta, terra ricca di memorie storiche e di leggende misteriose. Il libro è la sua epopea: generazione dopo generazione, dalla fine dell’anno Mille alla primavera del Duemila, racconta vicende delle innumerevoli famiglie della Foresta. Storie d’amore e di intrighi avventurosi, di faide secolari e di grandi legami di sangue. Perché, fin dai tempi più antichi, gli abitanti della Foresta sono stati individui speciali. Ognuno di loro uguale e diverso, ognuno di loro indissolubilmente legato alla Foresta, alla magia delle sue brughiere, delle querce secolari, delle creature selvatiche, dei grandi fiumi e del mare che ne lambisce la costa.

Fontamara

Fontamara fu pubblicato a Zurigo nel 1933. Ambientato in un paesino abruzzese, Fontamara appunto, racconta l’eterno conflitto tra “cafoni” e “cittadini”, reso ancora più drammatico dall’avvento del fascismo. I contadini e i braccianti, rassegnati ormai e quasi assuefatti a subire senza reagire catastrofi e soprusi di ogni genere, abbrutiti dalla miseria e dalla lotta per la sopravvivenza, trovano la forza di ribellarsi quando si rendono conto dell’ultima, ennesima truffa ordita sulla loro pelle, che, per una coincidenza non casuale, corrisponde temporalmente all’entrata in scena del regime fascista. Figura centrale del romanzo è Berardo Viola, che rappresenta l’esigenza di riscattare una vita di silenzio e passività, esigenza che diverrà essenziale e imprescindibile anche per gli altri “cafoni” fontamaresi.

Fondazione della metafisica dei costumi

Testo originale a fronte.
Pubblicata nel 1785, “La fondazione della metafisica dei costumi” è l’opera di Kant dedicata interamente alla filosofia pratica, con l’esplicito obiettivo di esaurire gli aspetti più strettamente teorici del sistema che aveva da lungo tempo progettato: la metafisica dei costumi. La Fondazione assolse il compito di presentare al pubblico la filosofia morale kantiana, ma ebbe allo stesso tempo il paradossale effetto di allontanare ancora la stesura della vera e propria “Metafisica dei costumi” che verrà pubblicata solo nel 1797-98. L’obiettivo principale è chiaramente indicato da Kant: “La presente Fondazione non è altro che la ricerca e la definizione del supremo principio della moralità, che da sola costituisce un’impresa compiuta nei suoi scopi e da separarsi da ogni altra ricerca morale”.

Fondazione anno zero

L’Impero Galattico rischia la rovina: al suo centro la città di Trantor, capitale e cuore dell’Impero percorso da venti di rivolta, vacilla. é l’ultima battaglia per Hari Sheldon, il creatore della Psicostoria, l’unico strumento scientifico in grado di prevedere il fututro ed eventualmente correggerlo. é l’ultima battaglia per il misterioso Demerzel, mitico robot umanoide che da ventimila anni agisce sotto svariate identità nella Galassia per aiutare il pacifico sviluppo del genere umano. Una battaglia in cui non si possono più commettere errori.
**