57969–57984 di 72802 risultati

Viaggio in Inghilterra

Oxford, 1952: Clive S. Lewis, un austero docente di letteratura, si lega d’amicizia a Joy Gresham, una poetessa americana, madre di un bambino e moglie di un uomo violento e insensibile. Anni dopo, ottenuto il divorzio, Lei propone a Clive di sposarla per avere la cittadinanza inglese e lui accetta. In realtà, Joy lo ama e, in un teso scontro, gli rinfaccia la sua freddezza: una rivelazione che lo sconvolge nel profondo. E quando La donna viene colpita da un male incurabile…

Viaggio fatale

Bryson City, North Carolina: il volo 228 della Trans South esplode in aria. Accorsa con i soccorritori, l’antropologa Tempe Brennan recupera un piede umano, e le analisi del DNA escludono ogni legame con i passeggeri. Dalle indagini emergono strani particolari: un lugubre villino abbandonato nei cui sotterranei sono nascosti cadaveri con singolari incisioni al femore destro, una misteriosa società segreta, i tentativi di insabbiamento messi in atto da un potente politico locale. Un thriller nel quale il male e la crudeltà regnano sovrani, una tensione mantenuta dalla prima all’ultima pagina, via via che i nodi si sciolgono secondo una logica incalzante.

(source: Bol.com)

Il viaggio di una vita con te

**Il viaggio di una vita con te** raccoglie i romanzi **Un’estate a Rimini per innamorarsi** e **Ti voglio. Ti amo. Ti prego, resta** che compongono la ***SERIE RIMINI***. **Libro uno:** La Puglia è tremendamente bella con i suoi alberi d’ulivo secolari, le spiagge incantevoli di tutto il litorale adriatico e la buona cucina ma, all’improvviso, troppo stretta e triste per chi, come Vito e Camilla, ha deciso di lasciare definitivamente il passato alle spalle. Lui, dopo aver chiuso con la sua ex, deve fare i conti con un dolore che supera di gran lunga la classica fine di una relazione e Rimini è il posto ideale dove ricominciare da zero come Chef tra i fornelli del Sun Marina Sun. Lei, insofferente alla sua famiglia dalla mentalità antica e bigotta, abbandona tutti, compreso il suo futuro sposo sull’altare, e scappa via facendo l’autostop. Vito e Camilla. Stessa automobile e stessa meta, due dolori diversi da metabolizzare, un’estate a Rimini per ricominciare e non innamorarsi mai più… **Libro due:** **L’amore non va compreso…** Tutte le donne sognano il giorno del matrimonio: l’abito bianco, l’anello al dito e il principe azzurro in ginocchio che dichiara il proprio amore. Ma cosa succede quando una donna ha la fobia dei matrimoni e ha già mollato un fidanzato sull’altare per poi conoscerne un altro facendo l’autostop con l’abito da sposa? È trascorso un anno e Camilla ha un lavoro, una casa da gestire, il suo Chef personale da amare e una promessa di matrimonio da rispettare per tenere buono suo padre. E poi c’è Vito che tra la cucina, i colpi di testa della sua fidanzata e l’odio per il sushi, rischia di perdere la pazienza e vedere per sempre sfumato il suo amore. La cattiva influenza di Alessia, una nuova fuga in Puglia, un viaggio fuori programma in un paese caraibico con nuove amicizie, nuove conquiste e tanta gelosia porteranno scompiglio nella loro relazione. Può l’amore sconfiggere tutto? Anche la paura? Anche quando in una storia ci si prende e si lascia? **… ci sono posti dove neppure un tornado può portare scompiglio. Nel cuore, se ci entri, non ne esci tanto facilmente.** *I romanzi, rispettivamente “Un’estate a Rimini per innamorarsi” e “Ti voglio. Ti amo. Ti prego, resta” passati sotto il marchio Youfeel – Rizzoli con i titoli “La sposa in fuga” e “Se torni, ti sposo”, sono di nuovo di proprietà esclusiva dell’autrice e tornano con una nuova veste e alcuni contenuti aggiuntivi in una raccolta con un titolo unico. *******************
* * *

Il Viaggio Di Buddy

Il viaggio di Buddy by W. Bruce Cameron
Questa volta Buddy pensa proprio di aver portato a termine il suo compito. È stato un cane davvero speciale, ha vissuto molte vite e un’infinità di avventure, felici e dolorose, pur di stare accanto a Ethan, il suo amatissimo padrone. Gli ha fatto rincontrare l’amore di gioventù, Hannah, e ora, nella fattoria dove lei vive, Buddy può finalmente godersi la vecchiaia e prepararsi ad andarsene per sempre. Ma questo non è possibile: tra i cavalli, le anatre e il pericoloso pontile di legno che si affaccia sul lago, si aggira indisturbata la piccola Clarity, la nipotina di Hannah e Ethan, che sembra avere un sesto senso per ficcarsi nei guai. Con una madre assente e preda delle sue manie, Clarity è senza difese. Spetta a Buddy, di nuovo, accompagnarla nel faticoso cammino che la attende… Lo capisce quando si accorge di essere tornato cucciolo ancora una volta: Clarity è un dono di Ethan, e Buddy ha di fronte a sé un’altra, incredibile storia. Dopo lo straordinario successo di Dalla parte di Bailey, Cameron torna a farci sognare con una storia su un cane unico, di gran lunga più saggio e “umano” degli umani.

Il viaggio di Artemidoro

Artemidoro di Efeso, il più grande geografo di età ellenistica, resta un personaggio enigmatico. La sua vastissima opera in ben undici libri è andata perduta, ma le sue tracce sopravvivono, e vanno interrogate. Lo ha fatto Luciano Canfora in questo saggio suggestivo e coinvolgente. Dalla difficile missione diplomatica a Roma al lungo viaggio a Occidente, oltre le Colonne d’Ercole, al ritorno a Oriente: fino alla costa etiopica, ai margini di un mondo nel quale verità e leggenda si mescolano e abbagliano.La dolorosa perdita della prima descrizione del mondo dovuta a questo antico, infaticabile viaggiatore può essere risarcita dallo sconcertante papiro emerso dalle nebbie una quindicina d’anni fa e attribuito in tutta fretta ad Artemidoro? Questo libro risponde al quesito attraverso una grande inchiesta. Ricompone i pezzi del puzzle e approda in ambienti politico-intellettuali europei dell’Ottocento, al centro dei quali si muove, con inquietante disinvoltura, il greco Simonidis, uno dei più grandi falsari del suo tempo. Ed è seguendo le sue tracce che Canfora giunge a svelare la ”prova” che pone la parola fine all’affascinante enigma sulla paternità del misterioso papiro.

(source: Bol.com)

Un Viaggio Chiamato Casa

La vita è una raccolta di storie.
Le nostre si basano su quello che succede e su quello che non succede, su quello che sappiamo e su quello che non sappiamo, su quello che dimentichiamo e perché.
È questo a complicare il racconto della verità. Perché il passato non è mai fermo, continua a trasformarsi nel futuro.
A volte si ricorda soltanto ciò che si vorrebbe dimenticare.

Viaggio al centro della terra

Il professore Otto Lidenbrock trova in un vecchio libro una pergamena che contiene un messaggio cifrato scritto in caratteri runici. Il messaggio viene decifrato da Axel, nipote del rinomato professore di mineralogia che insegna in un prestigioso ginnasio di Amburgo dove vive. Il testo in latino contiene le indicazioni per raggiungere il centro della Terra attraverso un vulcano, lo Snaeffels in Islanda. I Classici tascabili: una nuova collana che propone ai ragazzi i romanzi più amati e famosi di tutti i tempi insieme a perle da riscoprire. La grafica di copertina, affidata alle mani di Edwin Rhemrev, giovane illustratore olandese, avvicina le giovanissime generazioni a libri intramontabili, troppo spesso ritenuti lontani dall’immaginario contemporaneo. Età di lettura: da 10 anni.
**

Viaggio a un sole dimenticato

* Maggiore Ogden – dice Zim – non pretenderete di farmi traversare mezza Galassia con un’astronave vecchia di mille anni? –
Ma a proprio questa la missione che Ogden intende affidargli, e Zim non è in grado di rifiutare. Di conseguenza, sei ore più tardi il nuovo capitano è al comando della Star Quest.
«Piattaforma di navigazione?». «Orientata».
«Computer?». «Acceso».
«Nastro?». «Inserito».
«Awiamento di fusione?». «Pronto».
«Portelli?». «Chiusi».
«Controlli di pressione?». «Verdi».
«Controlli di manovra?». «Verdi».
«Sicurezza?». «Verde».
«E allora via! Vediamo se vola, questa baracca!»
Copertina di Karel Thole

Il viaggiatore del secolo

Il viaggiatore del secolo by Andrés Neuman, Silvia Sichel
Germania, XIX secolo. Nella sperduta cittadina di Wandernburgo approda una notte Hans, giovane traduttore giramondo. Quella che sembra una tappa nel suo viaggio si trasforma nella più inesorabile e splendida delle trappole: l’incontro con un circolo letterario e con un saggio suonatore di organetto; una catena di misteriosi delitti; e soprattutto l’amore memorabile per Sophie, donna profondamente sensuale e intellettualmente stimolante, un amore che farà «tremare letti e libri»: tutto lo trattiene in questo luogo bizzarro e senza confini, dove le strade cambiano sempre posizione e da dove nessuno sembra sia mai riuscito a ripartire. Facendo eco a Goethe, Borges, Calvino, Il viaggiatore del secolo propone un ambizioso esperimento: leggere l’Ottocento con lo sguardo del ventunesimo secolo. Vero e proprio dialogo fra il grande romanzo ottocentesco e le moderne avanguardie, questo «romanzo totale» è un ponte fra la storia e i temi del nostro presente globale: le migrazioni, i nuovi nazionalismi, l’emancipazione della donna. Adorato dalla critica, vendutissimo nei paesi di lingua spagnola, in corso di traduzione in tutto il mondo, Il viaggiatore del secolo è il capolavoro di questo scrittore ispano-argentino che, a soli trentatré anni, promette di essere un classico del nostro futuro.

Viaggi nel tempo

Gli scrittori e il cinema ne hanno fatto un vero e proprio genere; i filosofi ci si sono spaccati la testa; la scienza li ha studiati. La possibilità che la direzione del tempo possa essere “aggiustata” a piacimento è diventata così una vera e propria icona della cultura popolare (e non solo) del Novecento. Tutto è iniziato nel 1895, con “La macchina del tempo” di H.G. Wells, e da allora, passando per Robert Heinlein e Philip K. Dick, ma anche Proust, Scott Fitzgerald, Kurt Gödel e Einstein, fino a “Dr Who”, “Terminator” e Woody Allen, i viaggi nel tempo non sono mai finiti. James Gleick ci accompagna in un’esplorazione che attraversa continuamente il sottile confine tra science fiction e fisica, e ci regala un affascinante affresco in cui si mescolano letteratura, cinema, filosofia e scienza.

(source: Bol.com)

Via XX Settembre

“L’intera città sarebbe diventata ‘casa mia’, tutta Palermo mi apparteneva come io appartenevo a lei”
Via XX Settembre si trova poco lontano dal teatro Politeama, nel cuore di Palermo: è qui che nel 1958 viene a vivere la famiglia Agnello. Simonetta ha tredici anni, sta per entrare al ginnasio – il trasferimento è stato deciso per offrire a lei e alla sorella Chiara una vita più stimolante: le scuole migliori, i concerti, le serate al cinema, la casa dei cugini amatissimi a pochi passi. A Palermo si instaura un nuovo equilibrio familiare – il padre è spesso assente per seguire la campagna, ritmi e abitudini sono dettati con ferrea dolcezza dalla madre. A ribadire la continuità col passato, il piccolo mondo fatto di zii, cugini, persone di casa, amici, parenti: un microcosmo indagato con occhio attento, cercando – dietro sguardi, gesti e mezze frasi – anche il non detto. Sullo sfondo, ma in realtà protagonista, una città in cui alle ferite della guerra si stanno aggiungendo quelle, persino più devastanti, della speculazione edilizia. Fastosa e miserabile, Palermo seduce Simonetta: la stordisce di bellezza e di profumi. Nondimeno si insinua la percezione di un degrado sempre più evidente. La città le si rivela mentre lei si rivela a se stessa, attraverso un mondo muliebre vivissimo, compatto, solidale, attraverso l’amore per i libri, attraverso i primi barlumi di una coscienza civica e politica.
**
### Sinossi
“L’intera città sarebbe diventata ‘casa mia’, tutta Palermo mi apparteneva come io appartenevo a lei”
Via XX Settembre si trova poco lontano dal teatro Politeama, nel cuore di Palermo: è qui che nel 1958 viene a vivere la famiglia Agnello. Simonetta ha tredici anni, sta per entrare al ginnasio – il trasferimento è stato deciso per offrire a lei e alla sorella Chiara una vita più stimolante: le scuole migliori, i concerti, le serate al cinema, la casa dei cugini amatissimi a pochi passi. A Palermo si instaura un nuovo equilibrio familiare – il padre è spesso assente per seguire la campagna, ritmi e abitudini sono dettati con ferrea dolcezza dalla madre. A ribadire la continuità col passato, il piccolo mondo fatto di zii, cugini, persone di casa, amici, parenti: un microcosmo indagato con occhio attento, cercando – dietro sguardi, gesti e mezze frasi – anche il non detto. Sullo sfondo, ma in realtà protagonista, una città in cui alle ferite della guerra si stanno aggiungendo quelle, persino più devastanti, della speculazione edilizia. Fastosa e miserabile, Palermo seduce Simonetta: la stordisce di bellezza e di profumi. Nondimeno si insinua la percezione di un degrado sempre più evidente. La città le si rivela mentre lei si rivela a se stessa, attraverso un mondo muliebre vivissimo, compatto, solidale, attraverso l’amore per i libri, attraverso i primi barlumi di una coscienza civica e politica.

La via incantata. Nella natura, dove si basta a sé stessi

Perché fuggiamo dalla civiltà per scegliere la solitudine, la semplicità di una vita nei boschi o fra le montagne? È a questa domanda che vuole dare risposta Marco Albino Ferrari mettendosi in ascolto del suo desiderio per i grandi spazi naturali, per un silenzio lontanissimo dal nostro tempo. L’avventura che vive e racconta in queste pagine cariche di emozione si svolge a pochi passi dalle nostre città, in Val Grande, fra Piemonte e lago Maggiore, luogo insidioso, ostile, popolato dai fantasmi di una società pastorale svanita fra rocce e tronchi. Sul Sentiero Bove – prima alta via storica d’Italia dedicata all’esploratore Giacomo Bove -, l’autore muove i suoi passi e la sua narrazione: un’escursione impegnativa e ormai quasi dimenticata in un teatro della “potenza della natura che si riprende ogni cosa”. Come Bove durante le sue esplorazioni, bloccato nello stesso biancore artico che aveva ossessionato Edgar Allan Poe, Ferrari nella natura selvaggia cerca l’ignoto, la paura di smarrirsi e la nostalgia di quel timore una volta recuperata la sicurezza. E ricostruendo la vicenda di Bove (morto suicida a 35 anni) l’autore incrocia figure inattese: Emilio Salgari, il comandante Nordenskiöld, Edmondo De Amicis, il naturalista Mario Pavan. Storie di isolamento, di una prigionia degli elementi che fanno riscoprire una libertà più profonda, perché “sulla via incantata si basta a sé stessi”.
**

Via Emilia via da casa. Ricette e racconti di un cuoco sempre in viaggio

Bruno Barbieri svela 85 ricette alla portata di tutti per preparare piatti davvero speciali. Perfetti da servire alla famiglia e agli amici per ritrovare in compagnia il gusto della buona tavola e dell’ospitalità senza rinunciare a un’impronta cool e internazionale. Ripercorrendo fasi molto diverse della sua vita – dall’infanzia bolognese, all’affermazione come chef stellato, dagli anni dei viaggi in tutto il mondo all’esperienza di MasterChef raccoglie le ricette per lui più significative di piatti unici. Il volume è illustrato con acquerelli e arricchito dalle fotografie scattate dall’autore in giro per il mondo, alla scoperta di profumi e sapori sempre nuovi. Ma Bruno non si limita a raccontare la sua vita e i suoi piatti, arrichisce le pagine con consigli e suggerimenti stimolanti, per spingervi a sperimentare, a scoprire qual è il vostro modo di esprimervi ai fornelli.
**

Via di fuga

‘Reacher mi cattura dalla prima pagina fino all’ultima. Tra gli scrittori di thriller, Lee Child per me è il numero 1.’
Ken Follett
‘I suoi romanzi sono davvero straordinari.’
Stephen King
‘Il miglior autore contemporaneo di narrativa crime.’
Haruki Murakami
‘Dà un nuovo significato al concetto di page-tuner.’
Michael Connelly
‘Lee Child ci sa fare con le parole. Sono un suo fan.’
James Patterson
Serie di Jack Reacher vol. 04

Una donna viene trovata morta nella vasca da bagno, nuda, il corpo immerso in una vernice color verde militare. Il suo nome è Amy Callan. Lo stesso accade a Caroline Cooke. Nessun segno di violenza, nessuna impronta digitale, nessuna fibra da analizzare: la causa della morte risulta inspiegabile persino per i migliori patologi dell’FBI. Sulle scene dei delitti non ci sono segni di effrazione, come se le donne, prima di morire, avessero ricevuto in casa una persona conosciuta. Dal passato delle vittime emerge che entrambe hanno fatto parte dell’esercito, ed entrambe si sono congedate dopo aver subito molestie sessuali. Il profilo dell’assassino, stilato dall’agente speciale Julia Lamarr, indica il presunto colpevole in qualcuno dello stesso ambiente: una persona sicuramente intelligente e meticolosa, che conduce una vita solitaria e probabilmente insegue una vendetta personale. Un profilo che porta dritto a Jack Reacher, ex maggiore della polizia militare che conosceva sia Amy sia Caroline.
Quando risulta chiaro che Reacher con quei delitti non c’entra, l’FBI non esiterà a ricorrere a ogni mezzo pur di ottenerne la collaborazione: perché comunque l’assassino è qualcuno che vive come lui, che pensa come lui, che agisce come lui. Ma Reacher non è uomo che possa tollerare coercizioni o minacce, e non accetta di essere uno strumento nelle mani dei federali. Così, ben presto, si troverà, solo, a indagare tra le pieghe di una realtà inafferrabile, sulla scia di un serial killer lucidamente determinato a portare a termine la propria missione.
La serie di Jack Reacher:

Zona pericolosa
Destinazione inferno
Trappola mortale
Via di fuga
Colpo secco
A prova di killer
La vittima designata
Il nemico
Jack Reacher – La prova decisiva
Identità sconosciuta – Un’avventura di Jack Reacher
Un passo di troppo
Vendetta a freddo
Niente da perdere
I dodici segni
L’ora decisiva
Una ragione per morire
La verità non basta
Il ricercato
Punto di non ritorno
Personal
Prova a fermarmi

(source: Bol.com)

La via delle tenebre. L’angelo della notte

Il giovane Azoth ha dovuto imparare a giudicare in fretta le persone. Per uno come lui, cresciuto nei sobborghi di Cenaria, una città da incubo controllata da criminali, la sopravvivenza è un premio da conquistare, giorno dopo giorno. Per questo, quando incontra casualmente Durzo Blint, il killer più richiesto e temuto, il ragazzo rimane subito affascinato dal suo carisma: in una città come Cenaria, Durzo non è un semplice assassino, ma una vera e propria leggenda, un artista dell’omicidio circondato da un’aura di invincibilità. Il sogno di Azoth è diventare come lui, anzi, più forte, per non dover più avere paura, e sa che l’unico modo per farcela è diventare apprendista di Durzo stesso… Azoth dovrà impegnarsi al massimo ed essere disposto a mettere in gioco tutto, anche la sua stessa identità, rinascendo come Kylar Stern, spietato assassino che si muove tra rischiosi intrighi e strani incantesimi, coltivando il suo talento per la morte.
**