57809–57824 di 65579 risultati

La città del diavolo

«Quando si vive lontano da una città dove si è trascorsa la fanciullezza, si pensa a quella città e se ne parla come se l’aria che vi si respira fosse più dolce che altrove. Le case della periferia cominciarono ad apparire prima che me l’aspettassi. In dieci anni, la città aveva dilagato lungo il viale principale ai cui lati vedevo una fila di villette tutte uguali» Per Johnnie Weather, la città, così diversa da come l’aveva lasciata, è il primo duro colpo che riceve ritornando a casa. Ma gli altri colpi saranno ancora più violenti. Infatti il giovane Johnnie, sebbene smaliziato, non era pronto ad accettare il dramma che aveva sconvolto la sua famiglia. L’urto, però, contro una così tragica realtà, farà nascere in lui, dopo un attimo di smarrimento, una voglia folle di scoprire e distruggere tutto il marcio che brulica sotto la città del diavolo. Ci riuscirà? Amaramente, Kenneth Millar (il vero nome di Ross Macdonald) risponderà a questa e ad altre domande, ma ne lascerà insoute altre ancora, convinto che di città del diuavolo non ce n’è una sola, ma tante, tante tante sotto il sole.
Copertina di Oliviero Berni

La città dei morti

Benvenuti nella città dei morti… Quando Hoole, Tash e Zak giungono a Necropolis per acquistare una nuova astronave, Zak fa subito amicizia con i ragazzi del luogo. Per dimostrare di essere coraggioso come loro, è pronto a compiere qualunque prodezza, come per esempio entrare nel cimitero a mezzanotte. Qui regna un silenzio di tomba e il terreno è coperto di vermi ripugnanti. Forse Zak avrebbe dovuto pensarci due volte prima di accettare questa sfida. Solo perché i cadaveri sono sepolti non significa, infatti, che siano morti…

La città dei fiori

Sky ancora non lo sa, ma è uno Stravagante, membro di una stirpe di eletti che con l’aiuto di un talismano possono viaggiare nel tempo e nello spazio. Così gli basta addormentarsi con una misteriosa boccetta blu tra le mani per risvegliarsi a Giglia, simile alla nostra Firenze rinascimentale. Contesa tra le famiglie Nucci e de’ Chimici, Giglia è una città prospera e sontuosa, ma avvelenata da odi secolari pronti a sfociare nel sangue. E proprio la grande cerimonia prevista per lo spettacolare matrimonio dei giovani de’ Chimici offrirà l’occasione per affilare i pugnali e pareggiare antichi conti. Sarà compito di Sky e dei suoi nuovi amici Georgia e Nick tentare l’impossibile per salvare la città dei fiori dalla rovina.

La città degli Aztechi

La valle è lunga, stretta, percorsa da un fiume e interamente chiusa in una cerchia di montagne invalicabili. La leggenda dice che un giorno il popolo ne uscirà, ma da tempo immemorabile tutti obbediscono alle ferree leggi stabilite dai sacerdoti e da Coatlicue, la crudele divinità che si aggira di notte per la valle con la sua veste di serpenti vivi e che uccide in un istante chiunque si trovi fuori della propria capanna. Una vita regolare, monotona, priva di orizzonti, che tutti accettano senza discutere, senza pensare. Tutti meno il giovane Chimal, che vede volare i neri avvoltoi verso le montagne e comincia a chiedersi: che cosa ci sarà al di là?
(source: Anobii.com)

La cintura del paradiso

La Terra ha sparso la sua prole tra le stelle e ha infine colonizzato l’universo: ma non tutti i mondi abitati dagli esseri umani si trovano nelle stesse condizioni. Così i poveri coloni del solitario pianeta Morningside, nel tentativo di ridare vita a un commercio ormai indispensabile alla loro sopravvivenza, inviano l’unica astronave in loro possesso, la Ranger, in una lunga missione verso quella che viene ricordata dalla tradizione come la più ricca colonia terrestre del cosmo conosciuto: la cintura del Paradiso, un sistema di asteroidi ricchi di minerali e di risorse naturali. Ma il Paradiso è diventato ormai un inferno; e quando la Ranger arriverà in questo mitico paese della cuccagna troverà soltanto una civiltà distrutta dalla guerra civile e frazionata in gruppi rivali che sopravvivono miseramente nell’attesa di una fine inevitabile. L’arrivo della Ranger servirà a far aumentare ancor più la tensione tra le varie fazioni: attaccata dai militari che dominano negli anelli della Grande Armonia, corteggiata e adulata dai governanti della democratica Demarchia la Ranger e i due superstiti dell’equipaggio originale si troveranno al centro di una disperata battaglia in cui tutti hanno un solo obiettivo: impadronirsi dell’astronave, unica possibilità di sopravvivenza per un sistema che non ha pianeti abitabili e tornato a uno stadio primitivo ormai privo della sofisticata tecnologia necessaria per sfruttare le restanti risorse minerali degli asteroidi.

La chiusa n°1

Era una di quelle domeniche come ne esistono solo nei ricordi d’infanzia: tutto era allegro, e fresco, dal cielo di un azzurro pervinca fino all’acqua che rifletteva, allungandole, le immagini delle case. Perfino i taxi erano più rossi o più verdi degli altri giorni, e nelle strade vuote e sonore riecheggiavano anche i minimi rumori.
Maigret chiese al tassista di fermarsi un po’ prima della chiusa di Charenton, e Lucas, che aveva l’incarico di sorvegliare Gassin, uscì dal bistrot e gli andò incontro.
«Non si è mosso. Ieri sera ha bevuto qualcosa con la padrona della balera, ma non è più uscito da lì dentro. Forse sta ancora dormendo».
I ponti delle chiatte erano deserti, e così pure le strade. Si vedeva solo un ragazzino che, seduto sopra un timone, si stava infilando le calze della domenica.

La chiave suprema

Charles Haanel è tra coloro che hanno ispirato i principi descritti in The Secret e in particolare il concetto che è il mondo interiore a generare quello esteriore: la mente creatrice presente in ognuno di noi infatti ci permette di intervenire sull’ambiente in cui viviamo per modificarlo. L’umanità nella sua continua ricerca della “verità” ha prodotto una letteratura specifica che copre l’intera gamma del pensiero, dal triviale al sublime, a partire dalla divinazione e attraverso tutte le filosofie, per giungere infine alla suprema verità della master key, la “chiave suprema”. Quest’opera consegna al mondo il Metodo come mezzo per attingere alla grande intelligenza del cosmo e per attrarre tutto ciò che riflette le ambizioni e aspirazioni di ciascuno.
**

La chiave inglese

Johnny Fletcher e Sam Cragg sono due strani compari. Johnny è un venditore di libri con l’hobby delle investigazioni, Sam è un ex pugile con più muscoli che cervello, e insieme riescono a cacciarsi in guai davvero seri. Quando il proprietario dell’hotel di New York dove abitano decide di bloccare la porta della loro stanza con una chiave inglese finché non avrà incassato gli arretrati, i due non si perdono d’animo: basta intrufolarsi nella camera accanto, saltare da una finestra all’altra e il gioco è fatto. Solo che c’è qualcuno nella loro stanza… uno sconosciuto con la gola tagliata e una rara moneta d’oro stretta nella mano. Chi è il morto? Come mai si trova lì? Perché e da chi è stato ucciso? Spetta a Johnny e Sam trovare la risposta a queste e ad altre domande se non vogliono essere incriminati per quel misterioso omicidio. Ma non c’è tempo per riflettere: il telefono squilla minaccioso, l’affascinante e nuova inquilina della stanza attigua ha notato i loro spostamenti e un’auto della polizia si sta avvicinando all’albergo a sirene spiegate. Armati di astuzia, di una moneta con una lunga storia da raccontare e di tanta faccia tosta, i due riusciranno infine a fare luce sull’intera vicenda in questo incalzante giallo all’americana del 1940 che viene proposto per la prima volta al pubblico italiano.

La chiave dell’enigma

Reduce da un party organizzato per festeggiare la vittoria degli Spartani, sul campo del rugby, Kent Murdock, il famoso fotocronista e, a tempo perso, investigatore, trova un morto nel baule della propria automobile. È Clark Bailey, un giornalista sportivo il quale, per la disperazione degli inquirenti, aveva più nemici che amici. A parte questo dato generico, indizi ben pochi. La polizia sta brancolando nel buio, quando Murdock, col suo fiuto da cronista, intravvede un legame fra un fatterello apparentemente banale – la manomissione degli schedari di un investigatore privato – e il cerchio di odii e di passioni in cui, si può dire, è vissuto Clark Bailey per anni e anni. Così, Murdock, scavando nel passato e nel presente, mette a nudo una trama fatta di corruzione e di ricatti, una trama ben più complessa, intricata e tenebrosa di quanto lui stesso non si fosse aspettato. Come il solito, George Harmon Coxe, riesce a fondere in un piacevolissimo racconto, brivido, suspense e logica.

La Chiave dei Desideri (Apotheosis, #1)

L’incontro di tre ragazzi, diversissimi per temperamento ed esperienze di vita; un’amicizia sincera, che sembra non possa essere in alcun modo turbata; poi un sogno, un infausto presagio costringe i protagonisti al ricordo di un passato che invano hanno tentato di allontanare.
Una antica lingua dimenticata, gli enigmi nel labirinto di Cnosso, situazioni rocambolesche nascono dal ritrovamento di un manufatto di Atlantide; ognuno dei protagonisti si ritroverà a percorrere un viaggio a ritroso nel tempo nel tentativo di risolvere questioni lontane che hanno segnato la loro vita.
Un viaggio di scoperta e di riscoperta, guidato da quella che sembra essere la chiave dei desideri e dalla promessa fatta dall’ultimo re di Atlantide, Gadiro, apparso nei sogni di Ilene, di cancellare l’orrore presente nel mondo e di rispondere alla domanda fondamentale: “perché?”.

La chiamata

In “Dragon Age. Il Trono Usurpato”, Maric ha attuato la sua vendetta contro i responsabili della morte di sua madre. Ora, dopo aver recuperato il trono, Re Maric consente infine al ritorno a Ferelden dei leggendari Custodi Grigi dopo oltre duecento anni di esilio. Al loro arrivo, però, portano cattive nuove: uno di loro è fuggito nelle Deep Roads e si è alleato con il loro antico nemico, le mostruose darkspawn. I Custodi Grigi hanno bisogno dell’aiuto di Maric per trovarlo, quest’ultimo accetta con riluttanza di condurli per i passaggi attraversati anni prima, all’inseguimento di un segreto mortale che minaccia di distruggere tutto il Regno.
**

La cattedrale sommersa

Da quali antichissime simbologie proviene la mezzaluna divenuta emblema dell’islam? A quale passato si riallacciano le distruzioni di statue e monumenti dell’Isis e cos’hanno a che fare con l’iconoclastia? In che modo il paganesimo si è ibridato con il cristianesimo? E chi era Cristo? Quali sono le altre facce della sua predicazione, che si innestarono e germogliarono nell’antico oriente, dall’avventura nestoriana a quella buddhista? In quali pieghe della nostra cultura sopravvive la voce dei mistici? Quanto è rimasto nel nostro immaginario di ciò che un tempo si chiamava religio? Quanto c’è di vero nel Trono di spade? In altre parole: quanto passato c’è nel nostro presente e quanto presente nel nostro passato? E quanto oriente c’è nel nostro occidente? Oggi il baricentro del mondo sembra essersi spostato. Per dissipare pregiudizi e malintesi nati da interferenze nella trasmissione dei saperi o da vere e proprie falsificazioni, Silvia Ronchey ci accompagna in questo libro in un viaggio avventuroso alla ricerca del sacro perduto, riportando alla luce una topografia rimossa dalla nostra coscienza storica e dalla nostra identità collettiva. Facendo emergere dal profondo del tempo e della psiche l’edificio sommerso e complesso di ciò che l’uomo contemporaneo ha smarrito: i legami che generano quell’unica civiltà orientale-occidentale in cui oggi, in un tempo di rivolgimenti culturali e migrazioni epocali, siamo globalmente implicati e coinvolti.
**
### Sinossi
Da quali antichissime simbologie proviene la mezzaluna divenuta emblema dell’islam? A quale passato si riallacciano le distruzioni di statue e monumenti dell’Isis e cos’hanno a che fare con l’iconoclastia? In che modo il paganesimo si è ibridato con il cristianesimo? E chi era Cristo? Quali sono le altre facce della sua predicazione, che si innestarono e germogliarono nell’antico oriente, dall’avventura nestoriana a quella buddhista? In quali pieghe della nostra cultura sopravvive la voce dei mistici? Quanto è rimasto nel nostro immaginario di ciò che un tempo si chiamava religio? Quanto c’è di vero nel Trono di spade? In altre parole: quanto passato c’è nel nostro presente e quanto presente nel nostro passato? E quanto oriente c’è nel nostro occidente? Oggi il baricentro del mondo sembra essersi spostato. Per dissipare pregiudizi e malintesi nati da interferenze nella trasmissione dei saperi o da vere e proprie falsificazioni, Silvia Ronchey ci accompagna in questo libro in un viaggio avventuroso alla ricerca del sacro perduto, riportando alla luce una topografia rimossa dalla nostra coscienza storica e dalla nostra identità collettiva. Facendo emergere dal profondo del tempo e della psiche l’edificio sommerso e complesso di ciò che l’uomo contemporaneo ha smarrito: i legami che generano quell’unica civiltà orientale-occidentale in cui oggi, in un tempo di rivolgimenti culturali e migrazioni epocali, siamo globalmente implicati e coinvolti.

La cattedrale dei vangeli perduti

**Enigmatico e leggendario
È arrivato il nuovo *I pilastri della terra*
Un grande thriller storico
Dall’autore del bestseller* Il cacciatore di libri proibiti*
Roma, dicembre 1564.**
Mentre in città un misterioso assassino traccia una croce di sangue sulla fronte delle sue vittime, in Vaticano qualcuno sta tramando per uccidere il papa. Raphael Dardo, agente segreto del duca Cosimo I de’ Medici, è a Roma con una missione: proteggere la vita di Pio IV e scoprire chi muove i fili della congiura. L’indagine lo porterà a fare ricerche tra cavatori di tesori, maghi, profeti eretici, nobili indebitati e potentissimi cardinali; dai piani alti del potere fino alle profondità labirintiche delle catacombe paleocristiane. Perché sono proprio quei cunicoli a nascondere qualcosa di estremamente prezioso e pericoloso, qualcosa di cui tutti sembrano desiderosi di impossessarsi, per poter poi esercitare qualsiasi forma di ricatto. Se vuole salvare se stesso, le persone che ama, il papa e l’intera Chiesa, Raphael deve scoprire cosa si nasconde nel ventre di Roma. E deve farlo al più presto…
**Nella città eterna un assassino traccia croci di sangue sulla fronte delle sue vittime 
La scia di morte conduce a un antico segreto custodito nel ventre di Roma
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Da abile alchimista della parola, Fabio Delizzos miscela gli ingredienti narrativi in una saga storica mozzafiato!»
**Matteo Strukul, autore del bestseller *I Medici. Una dinastia al potere***
«La miglior new entry è il giallo storico di Fabio Delizzos, con protagonista il mercante d’arte di Cosimo de’ Medici.»
**la Lettura – Corriere della Sera**
«Alchimia, arte e indagini. Il Rinascimento è un thriller. Il romanzo è picaresco, diverte ma è al tempo stesso efficace e preciso.»
**Il Giornale**
«Un’opera sorprendente.»
**Il Tempo**
**Fabio Delizzos**
Nato a Torino nel 1969, è cresciuto in Sardegna e vive a Roma. Laureato in Filosofia, creativo pubblicitario, per la Newton Compton ha pubblicato con grande successo i romanzi* La setta degli alchimisti*;* La cattedrale dell’Anticristo*;* La loggia nera dei veggenti*; *La stanza segreta del papa*;* Il libro segreto del Graal*;* Il collezionista di quadri perduti*,* Il cacciatore di libri proibiti *e* La cattedrale dei vangeli perduti*. Sempre ai vertici delle classifiche di vendita, i suoi romanzi sono stati tradotti in diversi Paesi.
**
### Sinossi
**Enigmatico e leggendario
È arrivato il nuovo *I pilastri della terra*
Un grande thriller storico
Dall’autore del bestseller* Il cacciatore di libri proibiti*
Roma, dicembre 1564.**
Mentre in città un misterioso assassino traccia una croce di sangue sulla fronte delle sue vittime, in Vaticano qualcuno sta tramando per uccidere il papa. Raphael Dardo, agente segreto del duca Cosimo I de’ Medici, è a Roma con una missione: proteggere la vita di Pio IV e scoprire chi muove i fili della congiura. L’indagine lo porterà a fare ricerche tra cavatori di tesori, maghi, profeti eretici, nobili indebitati e potentissimi cardinali; dai piani alti del potere fino alle profondità labirintiche delle catacombe paleocristiane. Perché sono proprio quei cunicoli a nascondere qualcosa di estremamente prezioso e pericoloso, qualcosa di cui tutti sembrano desiderosi di impossessarsi, per poter poi esercitare qualsiasi forma di ricatto. Se vuole salvare se stesso, le persone che ama, il papa e l’intera Chiesa, Raphael deve scoprire cosa si nasconde nel ventre di Roma. E deve farlo al più presto…
**Nella città eterna un assassino traccia croci di sangue sulla fronte delle sue vittime 
La scia di morte conduce a un antico segreto custodito nel ventre di Roma
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Da abile alchimista della parola, Fabio Delizzos miscela gli ingredienti narrativi in una saga storica mozzafiato!»
**Matteo Strukul, autore del bestseller *I Medici. Una dinastia al potere***
«La miglior new entry è il giallo storico di Fabio Delizzos, con protagonista il mercante d’arte di Cosimo de’ Medici.»
**la Lettura – Corriere della Sera**
«Alchimia, arte e indagini. Il Rinascimento è un thriller. Il romanzo è picaresco, diverte ma è al tempo stesso efficace e preciso.»
**Il Giornale**
«Un’opera sorprendente.»
**Il Tempo**
**Fabio Delizzos**
Nato a Torino nel 1969, è cresciuto in Sardegna e vive a Roma. Laureato in Filosofia, creativo pubblicitario, per la Newton Compton ha pubblicato con grande successo i romanzi* La setta degli alchimisti*;* La cattedrale dell’Anticristo*;* La loggia nera dei veggenti*; *La stanza segreta del papa*;* Il libro segreto del Graal*;* Il collezionista di quadri perduti*,* Il cacciatore di libri proibiti *e* La cattedrale dei vangeli perduti*. Sempre ai vertici delle classifiche di vendita, i suoi romanzi sono stati tradotti in diversi Paesi.

La casta. Perché i politici italiani continuano a essere intoccabili

Sinossi

Aerei di Stato che volano 37 ore al giorno, pronti al decollo per portare Sua Eccellenza anche a una festa a Parigi. Palazzi parlamentari presi in affitto a peso d’oro da scuderie di cavalli. Finanziamenti pubblici quadruplicati rispetto a quando furono aboliti dal referendum. “Rimborsi” elettorali 180 volte più alti delle spese sostenute. Organici di presidenza nelle regioni più “virtuose” moltiplicati per tredici volte in venti anni. Spese di rappresentanza dei governatori fino a dodici volte più alte di quelle del presidente della Repubblica tedesco. Province che continuano ad aumentare nonostante da decenni siano considerate inutili. Indennità impazzite al punto che il sindaco di un paese aostano di 91 abitanti può guadagnare quanto il collega di una città di 249mila. Candidati “trombati” consolati con 5 buste paga. Presidenti di circoscrizione con l’autoblu. La denuncia di come una certa politica, o meglio la sua caricatura obesa e ingorda, sia diventata una oligarchia insaziabile e abbia allagato l’intera società italiana. Storie stupefacenti, numeri da bancarotta, aneddoti nel reportage di due famosi giornalisti.

La cassaforte segreta. Artemis Fowl

Finalmente la chiave per entrare nel mondo segreto di Artemis. Direttamente dalla cassaforte di Casa Fowl, un dossier riservatissimo sui sogni di Artemis, i suoi incubi, i suoi pensieri, perfino la sua pagella! E poi le più incredibili invenzioni di Polledro, mappe, formule, un estratto dal Libro del Popolo in Codice Gnomico e una ghiotta sezione alla scoperta delle creature magiche. In più due nuove fantastiche storie. Età di lettura: da 10 anni.
**

La cassaforte segreta

Finalmente la chiave per entrare nel mondo segreto di Artemis. Direttamente dalla cassaforte di Casa Fowl, un dossier riservatissimo sui sogni di Artemis, i suoi incubi, i suoi pensieri, perfino la sua pagella! E poi le più incredibili invenzioni di Polledro, mappe, formule, un estratto dal Libro del Popolo in Codice Gnomico e una ghiotta sezione alla scoperta delle creature magiche. In più due nuove fantastiche storie. Età di lettura: da 10 anni.