57585–57600 di 72802 risultati

Asce di guerra

Asce di guerra è un romanzo scritto da Vitaliano Ravagli e dal collettivo Wu Ming.
L’opera alterna la realtà della ricostruzione storica e della vicenda autobiografica di Ravagli all’invenzione letteraria, con cambi di registro scanditi dal succedersi di capitoli i cui titoli rimandano in prevalenza ai tre filoni principali in cui si sviluppa la narrazione.
Si consente la riproduzione parziale o totale dell’opera e la sua diffusione per via telematica, purché non a scopi commerciali e a condizione che questa dicitura sia riprodotta.

**
### Sinossi
Asce di guerra è un romanzo scritto da Vitaliano Ravagli e dal collettivo Wu Ming.
L’opera alterna la realtà della ricostruzione storica e della vicenda autobiografica di Ravagli all’invenzione letteraria, con cambi di registro scanditi dal succedersi di capitoli i cui titoli rimandano in prevalenza ai tre filoni principali in cui si sviluppa la narrazione.
Si consente la riproduzione parziale o totale dell’opera e la sua diffusione per via telematica, purché non a scopi commerciali e a condizione che questa dicitura sia riprodotta.

L’artista di morte

A Manhattan, un nuovo artista lotta per affermarsi sulla scena newyorchese, in un ambiente fatto di persone ambiziose e senza scrupoli, disposte a tutto pur di dare la scalata al successo. Ma il giovane esordiente ha uno stile che lo rende unico: le sue tele sono corpi umani e il suo pennello è intriso di sangue… Uccide per riprodurre con i cadaveri delle sue vittime quadri famosi e poi scompare, mentre la polizia brancola nel buio. Kate McKinnon, ex poliziotta e celeberrima esperta d’arte, credeva di aver chiuso con morti e cadaveri. Ma il giorno in cui inizia a ricevere strani messaggi cifrati dal killer, si rende conto di essere l’unica con cui l’assassino è disposto a dialogare, la sola in grado di fermarlo.
**

Artigli nella notte

###
Una famiglia qualsiasi: Alan, uno scrittore di romanzi gialli, sua moglie Liz e la piccola Anna vivono in una casa isolata a tranquilla sulla scogliera nella contea di Norfolk. Improvvisamente nella loro vita compare un oggetto: un artiglio di metallo antichissimo, legato all’origine degli Uomini Leopardo, una setta dedita al cannibalismo e a pratiche misteriose. Con il passare dei giorni fatti inquietanti turbano la quiete della famiglia fin quando lo stesso Alan, sotto l’influsso malefico dell’artiglio, tenta di uccidere la moglie. L’unica via di uscita è ripercorrere le tappe che hanno portato il talismano nella sua casa, un itinerario che lo porterà nel cuore della giungla.

Artigli e fusa: Diciotto racconti magici sui gatti

Quanti gattofili appassionati hanno sognato di ritirarsi su un’isola deserta in compagnia d’una coppia di amici a quattro zampe? Ma, col passar del tempo, le cose possono mettersi molto, molto male, come scoprirà a sue spese il protagonista di uno dei diciotto racconti di quest’antologia felina. E poi ci sono implacabili gatti-fantasma; gatti che — a sentire Stephen King… e lui sì che se ne intende! — sono usciti dritti dall’inferno all’unico scopo di soddisfare la loro sete di sangue; timidi mici desiderosi soltanto di vivere in pace in una vecchia casa diroccata e pronti per questo a sfidare perfino il malvagio potere della stregoneria; e, soprattutto, c’è l’indimenticabile Gummitch di Fritz Leiber: «l’unico gattino al mondo che, nel crescere, non è potuto diventare uomo, Insomma, in questa raccolta potrete trovare di tutto: fantasy e fantascienza, tragedia e commedia, delicatezza nostalgica e atrocità raccapriccianti. Gatti vittime e gatti carnefici, Gatti riuniti in una società tutta loro e gatti che accompagnano l’umanità verso le stelle. Gatti parlanti. Gatti volanti. Gatti rimodellati dalla genetica del futuro. Gatti stregoni. Gatti scrittori. Gatti spettrali. Gatti ferali. Gatti che amano e nutrono. Gatti vendicatori. Gatti che salvano gli esseri umani e gatti salvati dagli esseri umani. Gatti servi e gatti padroni. Gatti di strega. Gatti che custodiranno i vostri sogni e gatti che infesteranno i vostri incubi. Gatti divertenti. Gatti letali. Magici gatti.
PREFAZIONE di Gardner Dozois e Jack Dann
UN BALZO NELLO SPAZIO-TEMPO di Fritz Leiber
IL GIOCO DEL TOPO E DEL DRAGO di Cordwainer Smith
IL GATTO INFERNALE di Stephen King
FUORI POSTO di Pamela Sargent
IL GATTO DI SCHRÒDINGER di Ursula K. Le Guin
GROUCHO di Ron Goulart
MIO PADRE, IL GATTO di Henry Slesar
L’UOMO DEI GATTI di Byron Liggett
C’ CHI NASCE GATTO di Terry e Carol Carr
L’AMICO DEI GATTI di Knox Burger
GIADA AZZURRA di Edward Bryant
UN GATTO DI NOME TOM di Gary Jennings
SONYA, CRANE WESSLEMAN E KITTEE di Gene Wolfe
ANTIQUARIATO di John Crowley
IL GATTO DELLA STREGA di Manly Wade Wellman
UN MINIMO D’INTELLIGENZA di Randali Garrett
IL GATTO di Gene Wolfe
POMERIGGIO DA SCHRAFFT’S di G. Dozois, J. Dann e M. Swanwick
Bibliografia essenziale
I curatori

Gli artigli del male

Il ritrovamento di Cirenaica, una spora dal potere devastante, capace di distruggere l’intera produzione di grano del globo, scatena, a livello internazionale, una lotta all’ultimo sangue. Se il ricercatore Demetrios Aravanis, nel suo laboratorio di Corfù, è riuscito a creare un tipo di cereale resistente all’attacco del micidiale organismo, una temibile organizzazione criminale, nota col nome di Minotauro, è decisa a impossessarsi di Cirenaica e della scoperta di Aravanis in modo da mettere il mondo in ginocchio. Mentre la situazione scivola pericolosamente verso la catastrofe, Lucas Mclver, un avventuriero dal passato burrascoso, viene incaricato di proteggere lo scienziato. Aiutato da due improbabili collaboratori, suoi ex nemici – la giovane Blaize Ellington e un petroliere texano – Mclver si addentra in un ribollente groviglio di loschi interessi, basse cospirazioni e vendette trasversali all’insegna della violenza più spietata. In un crescendo di sequenze mozzafiato e clamorosi colpi di scena, in cui fanno capolino creature demoniache, l’azione corre sui binari di una suspense agghiacciante, muovendosi tra isolati monasteri e lussureggianti visioni di ville e panfili miliardari, sullo sfondo di una Grecia inquietante e corrotta. Un romanzo a tinte forti, abilmente confezionato, in cui si mescolano sapientemente intrighi e omicidi, sesso e follia, horror e paranormale, mistero e perversione in un cocktail esplosivo di avvincente, irresistibile fascino.

L’arte di vedere

Colpito, fin da giovane, da una grave diminuzione della vista, Aldous Huxley rieducò i suoi occhi seguendo il «metodo Bates», assai discusso in quegli anni. E in questo libro vuole comunicarci quanto ha appreso nel corso di questa sua esperienza di autoguarigione. Ma, come sempre in Huxley, anche se il discorso ha un riferimento fattuale e fisiologico estremamente preciso, la sua portata va molto al di là. Per aiutare la natura a risanarci, osserva Huxley, bisogna innanzitutto arginare l’invadenza dell’io cosciente, perché «quanto più c’è io tanto meno c’è Natura, cioè il funzionamento proprio e corretto dell’organismo». Nell’atto del vedere entra dunque in gioco tutto il rapporto fra la mente e l’organo che le è più vicino. Così questo resoconto, che ci permette di addentrarci in tutti i meandri di quelle funzioni altamente complesse che compiono i nostri occhi in ogni momento, diventa un libro di esercizi per l’immaginazione, una guida sapiente a quella «vigile passività» che ci è preziosa per vedere bene in ogni possibile senso – e innanzitutto in noi stessi.
(source: Bol.com)

L’arte di prender marito

Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.
**
### Sinossi
Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.
### L’autore
Paolo Mantegazza (Monza, 31 ottobre 1831 – San Terenzo, 28 agosto 1910) è stato un fisiologo, antropologo, patriota e scrittore italiano. Fu uno dei primi divulgatori delle teorie darwiniane in Italia. Le sue ricerche contribuirono all’affermazione dell’antropologia intesa come “storia naturale dell’uomo”. Deputato dal 1865 al 1876 e senatore dal 16 novembre 1876 sotto il Regno d’Italia, si segnalò come avversario della legge sul macinato.

L’arte di persuadere

Persuadere é un’arte e per saperla utilizzare al meglio tutti dovremmo conoscerne le regole. In questo colto e brillante saggio Massimo Piattelli Palmarini ce ne svela modalità e segreti ricorrendo a esempi di personaggi famosi, dalle eroine del melodramma ai grandi filosofi. Smontando sillogismi, analizzando messaggi pubblicitari, rievocando dispute filosofiche, smascherando strategie di vendita, svelando piccoli e grandi trucchi per guadagnarsi il consenso degli altri, suggerendo modi eleganti per cavarsi d’impaccio e far comunque salve le proprie convinzioni, l’autore ci fornisce le chiavi per apprendere quello che egli ritiene “il solo modo civile di far cambiare le opinioni altrui e indurre le persone a modificare la loro volontà”.
**

L’arte di correre

Murakami Haruki in uniform edition Super ET, con le copertine di Noma Bar.

***

Una riflessione sul talento, sulla creatività e piú in generale sulla condizione umana; l’autoritratto di uno scrittore-maratoneta, di un uomo di straordinaria determinazione, di profonda consapevolezza – dei propri limiti come delle proprie capacità -, di maniacale disciplina nel sottoporre il proprio fisico al duro esercizio della corsa; e non da ultimo la sorpresa di scoprire che un autore celebrato per la potenza della sua fantasia sia in realtà una natura estremamente metodica, ordinata, agli antipodi dello stereotipo dell’artista tutto ‘genio e sregolatezza’.

(source: Bol.com)

L’arte della vita

La nostra vita è un’opera d’arte, che lo sappiamo o no, che ci piaccia o no.Nel nostro mondo liquido-moderno, siamo felici finché non perdiamo la speranza di essere felici in futuro. Ma la speranza può rimanere viva solo a condizione di avere davanti a sé una serie di nuove occasioni e nuovi inizi in rapida successione, la prospettiva di una catena infinita di partenze. Dobbiamo porci sfide difficili; dobbiamo scegliere obiettivi che siano ben oltre la nostra portata. Dobbiamo tentare l’impossibile. È una vita emozionante e logorante: emozionante per chi ama le avventure, logorante per chi è debole di cuore. ‘Lascio ai lettori di decidere se la coercizione a cercare la felicità nella forma praticata nella nostra società dei consumatori, renda felice chi vi è costretto.’
(source: Bol.com)

L’arte della guerra

Macchiavelli argomenta la necessità di ritornare ai “modi” impiegati dagli antichi Romani per la creazione di un esercito formato dal popolo e ben disciplinato, onde evitare i rischi che sempre comporta il ricorso ad inaffidabili milizie mercenarie.

L’arte della gioia

“L’arte della gioia” è un libro postumo: giaceva da vent’anni abbandonato in una cassapanca e, dopo essere stato rifiutato da molti editori, venne stampato in pochi esemplari da Stampa Alternativa nel 1998. Ma soltanto quando uscì in Francia ricevette il giusto riconoscimento. Nel romanzo tutto ruota intorno alla figura di Modesta: una donna vitale e scomoda, potentemente immorale secondo la morale comune. Una donna siciliana in cui si fondono carnalità e intelletto. Modesta nasce in una casa povera ma fin dall’inizio è consapevole di essere destinata a una vita che va oltre i confini del suo villaggio. Ancora ragazzina è mandata in un convento e successivamente in una casa di nobili dove, grazie al suo talento e alla sua intelligenza, riesce a convertirsi in aristocratica attraverso un matrimonio di convenienza. Tutto ciò senza smettere di sedurre uomini e donne di ogni tipo. Amica generosa, madre affettuosa, amante sensuale: Modesta è una donna capace di scombinare ogni regola del gioco pur di godere del vero piacere, sfidando la cultura patriarcale, fascista, mafiosa e oppressiva in cui vive. “L’arte della gioia” è l’opera scandalo di una scrittrice. È un’autobiografia immaginaria. È un romanzo d’avventura. È un romanzo di formazione. Ed è anche un romanzo erotico, e politico, e psicologico. Insomma, è un romanzo indefinibile, che conquista e sconvolge.
**

L’armata scomparsa

”In tempo di guerra la verità è così preziosa che bisogna nasconderla dietro una cortina di bugie” ha scritto Winston Churchill. E sulla Seconda guerra mondiale ne sono state dette molte, ora per proteggere autentici segreti militari, ora per occultare responsabilità politiche, complicità, doppi giochi e tradimenti. Ma con la disastrosa avventura bellica italiana si è fatto ancora di più: si è cercato di attribuire alla folle megalomania di Mussolini – le cui colpe restano indiscutibili – anche quello che in verità dipese da una classe politica, militare, economica e intellettuale che prima lo aveva osannato e poi, ritenendolo il solo responsabile, lo aveva spinto verso il baratro. Alla luce delle rivelazioni, revisioni e riflessioni maturate negli ultimi anni, Petacco riscrive, con ritmo serrato e senza retorica, la cronaca dettagliata e impietosa, asciutta e diretta di quei cinque tragici anni in cui, accanto alle grandi personalità – Rommel, Churchill, Kesselring, Montgomery, Stalin e Mussolini – assurgono al ruolo di protagonisti i popoli e gli eserciti, i drammi collettivi, come in un grande ”romanzo” corale.

(source: Bol.com)

L’armata perduta

Una delle più epiche avventure dell’età antica: la lunghissima marcia, attraverso incredibili pericoli e peripezie, che diecimila mercenari greci dopo la disfatta del principe persiano Ciro, sotto le cui insegne si erano battuti, contro il fratello Artaserse alle porte di Babilonia – compiono per tornare in patria. È l’impresa gloriosa e tragica documentata nel IV secolo a.C. da Senofonte nell'”Anabasi”, che proprio Valerio Massimo Manfredi ha studiato e tradotto negli anni ’80. Ma in questo romanzo le atrocità della guerra e l’eroismo di ogni soldato, il fasto e le crudeli bizzarrie della corte persiana, le insidie di una natura selvaggia e le amicizie più indissolubili sono narrate in una prospettiva completamente inedita: dalla voce di una donna, la bellissima siriana Abira, che per amore di Xenos lascia ogni cosa e condivide il destino dei Diecimila. Attraverso gli occhi di Abira, le donne diventano le protagoniste della grande storia.

L’armata invincibile

54 d.C. Le milizie romane sono disposte lungo tutti i confini del gigantesco impero: dal Mediterraneo al Mare del Nord, dall’Atlantico alle rive del Nilo. Roma ha brutalmente imposto il suo dominio e le sue legioni sono l’arma più efficiente e letale di tutto il mondo conosciuto. Due veterani esperti, il prefetto Catone e il centurione Macrone, sono sopravvissuti alle sanguinose campagne in Britannia e vengono finalmente richiamati a Roma. Ma il tempo trascorso in seno alla città della politica è breve, perché vengono nuovamente inviati con la guardia pretoriana in Spagna, l’indomita colonia nella quale i nativi ancora si ribellano al dominio imperiale, alimentando le tensioni. La nuova sfida che i due vecchi amici dovranno affrontare è diversa da qualunque cosa si siano mai trovati davanti: perché stanno per raggiungere una terra che è definita “indomabile”…
**

L’armata degli eroi

Per un turista in viaggio fra i monti sperduti della Polonia non capita spesso di trasformare una piacevole escursione in… un viaggio attraverso i secoli. Eppure questo è il misterioso destino di Conrad Schwartz, finito chissà come in pieno Medioevo. Ma un’epoca ostile e violenta non dovrebbe spaventare un uomo del ventesimo secolo, pieno di risorse e conoscenze avanzate… il problema è metterle in pratica, soprattutto sotto la minaccia impellente di un’invasione che rischia di spazzar via l’Occidente. Conrad non ha molti anni per scongiurare la calamità, cioè cambiare il corso della storia e trasformare la Polonia medievale nella nazione più avanzata del suo tempo. Tuttavia l’impresa procede spedita, regalando al passato meraviglie inusitate, dalle case prefabbricate alla macchina a vapore, dalle scuole pubbliche all’industria tessile… Ma per combattere una guerra ci vuole un esercito, ed anche un’economia solida e fiorente non basta, perché Sir Conrad ha bisogno del meglio. Un esercito, infatti, non s’inventa dal nulla e non bastano armi e addestramento per sconfiggere un nemico soverchiante: insomma, un guerriero deve credere ciecamente nella vittoria. E allora ci vuole un’idea… per esempio, convincerlo di essere molto speciale, di far parte di un Invincibile Ordine di Cavalieri, inviato da Dio per liberare il mondo dalla piaga degli invasori! Per tutti i lettori che amano la fantascienza piena di verve e di azione, le avventure di Conrad Stargard sono diventate un appuntamento irrinunciabile.