57553–57568 di 62912 risultati

Batman 50

Il batman anni ’50 di Adam West. Dalle e-zine www.fantahorror.com

Bartorstown. La città proibita

Sono trascorse due generazioni dalla Distruzione che ha spazzato via la civiltà. Negli Stati Uniti la popolazione è sparsa in villaggi dominati da sette religiose che hanno bandito ogni forma di progresso tecnologico. Nessuna città può essere ricostruita, perché leggi severissime impediscono a ogni comunità di crescere o espandersi. E’ una civiltà rurale, dove regnano pace e prosperità, ma profondamente ostile allo sviluppo del sapere. Il giovane Len Colter non sopporta le restrizioni di questa società e la passività del mondo in cui vive, è animato da un’insaziabile curiosità e dalla sete di sapere ciò che è accaduto altrove dopo la Distruzione. E’ affascinato dai libri, e scopre infine uno strano manufatto, una vecchia radio, da cui trapela l’esistenza di una civiltà assai più avanzata..

Barrayar

Quando il vecchio imperatore muore, lasciando come unico erede al trono il nipote di cinque anni, sul mondo quasi feudale di Barrayar non può che scatenarsi il caos. Con la morte dell’imperatore, c’è solo un uomo in grado di riunire tutte le fazioni in lotta e con i titoli sufficienti per diventare Lord Reggente di Barrayar: Aral Vorkosigan. Cordelia Naismith, sua moglie, che dopo innumerevoli awenture pensava di ritrovarsi a fare la gentildonna di campagna accanto a un ufficiale a riposo, incoraggia tuttavia il marito ad assumere l’incarico, senza però immaginare che il clima di pericolo e di competizione verrà presto a toccarla molto da vicino… infatti, durante un attentato ordito per assassinare Aral, Cordelia e il bambino che porta in grembo subiscono gli effetti di un gas terato-geno. Tuttavia la donna cerca di salvare a tutti i costi il piccolo, servendosi di un utero artificiale per portare a termine la gravidanza. E il nome di quel bambino sarà Miles… Un romanzo che ci porta alle origini del magnifico ciclo dei Vor e del personaggio di Miles Vorkosigan, in una girandola di situazioni emozionanti che consacra questo ciclo di space opera come un vero gioiello e fra i più premiati dell’intera storia della fantascienza.

Barracuda. Splinter Cell

Per reagire alle crescenti minacce di gruppi terroristici e di organizzazioni criminali in possesso di mezzi sempre più sofisticati, l’Agenzia di Sicurezza Nazionale del governo americano (NSA) ha istituito un dipartimento supersegreto: Third Echelon. I suoi agenti sul campo si chiamano Splinter Cell, e sono tanto invisibili quanto letali. Operano da soli e hanno licenza di spiare, rubare o distruggere documenti preziosi, registrare conversazioni compromettenti, falsificare prove scottanti. E uccidere. La loro prerogativa è di agire nell’ombra, grazie all’attrezzatura tecnologica di nuova generazione di cui dispongono. Se catturati in missione, il governo negherà ogni legame con loro, nessuno muoverà un dito per salvarli. Sam Fisher, il primo e migliore Splinter Cell, è in Russia alla ricerca di prove sull’attività del gruppo internazionale di trafficanti d’armi noto come The Shop. Ma quando dalle acque di Hong Kong affiora il corpo di un fisico nucleare coinvolto in un progetto top secret per il governo americano, Third Echelon incarica Sam di recarsi laggiù e stabilire i movimenti dello scienziato prima della morte. L’uomo era a capo di una divisione che sviluppava una torpedine stealth comandata a distanza, in grado di trasportare una testata nucleare. Aiutato da un ex agente della CIA, Sam scopre che il progetto era nel mirino di una triade mafiosa cinese, i Lucky Dragons, e che forse anche The Shop non è estraneo alla vicenda ed è meno lontano di quanto credeva.

Barracuda 945

Ravi ricordò all’equipaggio l’arrivo del giorno del Giudizio, il giorno in cui le trombe degli angeli avrebbero suonato tre volte, e gli eletti di Allah avrebbero attraversato il ponte per entrare in Paradiso. Tutti i Suoi figli in quel momento a bordo della nave, costruita dall’uomo per realizzare la volontà di Allah, sarebbero certamente stati nella lista degli eletti. Il maggiore Ray Kerman è stato addestrato alla scuola più dura, quella dello Special Air Service britannico, da sempre in prima linea nella guerra al terrorismo. Esperto nell’uso di armi d’ogni tipo, nel combattimento corpo a corpo e nelle tattiche di guerriglia e infiltrazione, è un elemento prezioso per l’Occidente. Ma nasconde un segreto. Il suo vero nome è Rashood. Di origini iraniane, i suoi genitori si sono perfettamente integrati nella società inglese: il padre, un eminente uomo d’affari, ha cambiato nome per riconoscenza verso la nuova patria. Ray ha frequentato le migliori scuole britanniche, conquistato una posizione di spicco nel SAS ma, segretamente istruito dalla madre, ha coltivato la propria anima islamica. Durante un’operazione di addestramento nella striscia di Gaza, assiste alla brutalità dell’esercito israeliano e, spinto da un impulso che neppure lui sa spiegare, salva una giovane donna palestinese, Shakira, della quale s’innamora. Dato per disperso, del maggiore Kerman si perdono le tracce. Passano i mesi e, dall’analisi comparata di numerose audaci rapine portate a termine con tattiche militari, il controspionaggio occidentale comincia a sospettare che Hamas, il braccio armato più integralista e incontrollabile dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina, abbia un nuovo capo. Un tassello alla volta, inesorabilmente, la Guerra Santa assume un volto nuovo, terrificante. Grazie a una serie di colpi di mano, Ray e Shakira sono saliti ai vertici di Hamas e progettano un piano per mettere in ginocchio l’America con l’aiuto degli iraniani. Comincia così una lunga e snervante partita a scacchi tra i terroristi, impadronitisi del Barracuda 945, un sottomarino russo di ultima generazione capace di rendersi praticamente invisibile, e la marina statunitense. Con questo romanzo Patrick Robinson si conferma un maestro del techno-thriller militare e lancia una sfida, fatta di suspense ed emozioni, allo stesso Tom Clancy.

Baraonda agli Champs-Elysées. L’investigatore Nestor Burma

Questa volta la zona d’indagine di Nestor Burma è il cuore stesso della Ville Lumière, gli inconfondibili Champs-Elysées. Qui, come in una via Veneto d’Oltralpe, Burma vive una sorta di personale “dolce vita”, per quanto disseminata di cadaveri e misteri. A cominciare da una vecchia stella del grande schermo che, dopo la prima del suo ritorno trionfale nelle sale, viene trovata in fin di vita. Si tratta di suicidio o di una messinscena? Di certo non si è suicidato il giovane giornalista che voleva fare le scarpe al caro vecchio Marc Covet del “Crépu”. E il commissario Faroux si troverà ben presto a indagare anche su un terzo cadavere: una giovane starlette disposta a tutto per far carriera, rinvenuta morta proprio nell’auto di Burma…

Bar sport Duemila

Bar Sport riapre i battenti, ma non è più quello di una volta. I vecchi volti si sono mescolati a facce nuove: avventori e avventurieri, mostri e mostriciattoli di un’altra Italia. Nel Bar Fico vengono esposte solo brioche invisibili a occhio nudo da scegliere col microscopio; nessun cliente mostra più un colorito naturale: solo visi abbronzatissimi, nelle più varie tonalità che vanno dall’albicocca al vitel tonné; ovunque squillano i cellulari, rombano i motori e i banconi sono preda ghiotta del delirio stilistico dei designer. Sopravvivono però ancora le maniere ruvide dei baristi all’antica, i cocktail assassini, le toilette irraggiungibili, la minacciosa torta Palugona. E fra un mondo e l’altro si snodano le molte storie da bar: quella del sassofonista cieco Elmo Buenavista innamorato della bella Sweet Misery; quella della video-battaglia di nonno Amedeo contro il Booz; quella di Gaetano mai apparso in televisione; e poi ancora quella del piccolo krapfen di Schwartzbruck Franz, dei tre strani Re Magi e di Capitan Carabus… In Bar Sport Duemila c’è posto per tutti. Cosa aspettate a entrare?

(source: Bol.com)

Banshee Furia a Lombok

Banshee è il migliore agente segreto di Singapore. Il suo governo lo invia in Indonesia a scoprire cosa si nasconde dietro i recenti moti degli integralisti islamici. Entrato al servizio di un equivoco mercante d’armi, Banshee seduce la bella Pamela, la PR di un ricco industriale, e riesce a scoprire che nei mari della Sonda si sta preparando una minaccia gravissima per l’Occidente. Qualcuno intende prendere il potere nell’arcipelago per crearvi uno Stato islamico che sfiderà poi gli Stati Uniti. Ma Banshee vigila, ed è disposto a tutto pur di fermare i fanatici integralisti.

Banduna 1. Andare al terremoto

In questa puntata: Due disgraziati affrontano una tortuosa mulattiera e poi scende delittuosa la sera.
Puntata scaricabile gratuitamente.
Un luogo, una leggenda, una grande storia. Guardando a Charles Dickens che pubblicava sul “Morning Chronicle” – il mezzo più popolare per il più popolare degli scrittori – Alessandro Mari rinnova con inchiostro digitale la tradizione del romanzo a puntate. Numero caratteri: 25802.
Si può discutere con l’autore su banduna.feltrinelli.it , il sito-laboratorio del romanzo!

Bandit: Il duetto rubato 1 (Always Romance)

** Un’eredità scomparsa,
un figlio rapito,
un segreto pericoloso. **
**Lei era la sua ossessione.**
Mian Ross farebbe di tutto per proteggere suo figlio, e quando capisce di non avere altra scelta,fa la cosa più pericolosa che esista: incrociare di nuovo il cammino di Angel Knight. Stavolta per derubarlo. 
**Lui era il suo peggior incubo.**
Un uomo tanto potente quanto vendicativo come Angel non può tollerareche una ladruncola affamata gli sottragga qualcosa di così prezioso. Neanche se a farlo è Mian.Una ragazza che molto tempo prima aveva protetto e tenuto al sicuro,la ragazza che si era trasformata nella sua più grande ossessione.Ma stavolta non la farà franca e il prezzo di questa lezione sarà altissimo. 
**Niente è ciò che sembra.**

**“Provocatorio e magnetico. I protagonisti di Bandit vi coinvolgeranno in un epico viaggio carico di suspense e passione. Una lettura Inebriante dal primo all’ultimo colpo di scena!”  
Penelope Douglas- L’autrice del bestseller MAI PER AMORE **
**“La Reid ha la capacità di saper creare con la sua penna perfetti maschi alfa, ma anche delle donne che riescono a tenergli testa, sempre. È la perfezione assoluta.” 
LJ Shen, autrice bestseller USA TODAY di VICIUOS**
**
### Sinossi
** Un’eredità scomparsa,
un figlio rapito,
un segreto pericoloso. **
**Lei era la sua ossessione.**
Mian Ross farebbe di tutto per proteggere suo figlio, e quando capisce di non avere altra scelta,fa la cosa più pericolosa che esista: incrociare di nuovo il cammino di Angel Knight. Stavolta per derubarlo. 
**Lui era il suo peggior incubo.**
Un uomo tanto potente quanto vendicativo come Angel non può tollerareche una ladruncola affamata gli sottragga qualcosa di così prezioso. Neanche se a farlo è Mian.Una ragazza che molto tempo prima aveva protetto e tenuto al sicuro,la ragazza che si era trasformata nella sua più grande ossessione.Ma stavolta non la farà franca e il prezzo di questa lezione sarà altissimo. 
**Niente è ciò che sembra.**

**“Provocatorio e magnetico. I protagonisti di Bandit vi coinvolgeranno in un epico viaggio carico di suspense e passione. Una lettura Inebriante dal primo all’ultimo colpo di scena!”  
Penelope Douglas- L’autrice del bestseller MAI PER AMORE **
**“La Reid ha la capacità di saper creare con la sua penna perfetti maschi alfa, ma anche delle donne che riescono a tenergli testa, sempre. È la perfezione assoluta.” 
LJ Shen, autrice bestseller USA TODAY di VICIUOS**

Banco

Molte erano le domande che rimanevano sospese dopo che Henri Charrière – Papillon come era conosciuto dalla farfalla tatuata sul petto – usciva dal bagno penale dell’Eldorado in Venezuela ed iniziava la sua vita da “uomo libero”. Domande su ciò che è stato il dopo. Sui suoi ex compagni di evasione. Sui suoi propositi di vendetta. Persino sul come fosse arrivato a scrivere un libro delle sue avventure. In “Banco”, si cerca di trovare una risposta tutto questo. Banco è la scommessa, il gioco, il puntare tutto su qualcosa e vincere. Oppure perdere tutto. E Papi, vince e perde, più e più volte, rimettendo sempre in gioco tutto quanto. Così ci racconta dei suoi primi lavori onesti in Venezuela, di quelli un po’ meno onesti, delle truffe al gioco tra i cercatori d’oro nelle miniere, dei numerosissimi locali notturni e bar aperti e poi chiusi. Delle amicizie sincere e disinteressate e di quelle invece volte unicamente ad ottenere qualcosa. Del fallito colpo al caveau di una banca, delle torture subite in una cella frigorifero per proteggere dei gioielli rubati. Dell’impresa di pesca dei gamberi, il tentativo di dar vita ad una comune ed il fallimento di entrambe le cose. Delle donne amate ed abbandonate, sempre spinto dalla voglia di partire, di cercare l’avventura. Fino all’incontro con rita e il ritorno a Parigi e infine la pubblicazione del suo primo libro.

Bananananda

Esce, riproposto da Fontana Editore in edizione ebook, un pregevole testo di Leonardo Anfolsi: Bananananda. Unico autore italiano, e vivente, fortemente voluto da Franco Battiato nella sua casa editrice l’Ottava (1998), e unico autore a non essere stato poi ripubblicato da Neri Pozza (credo che questa cosa diverta molto l’autore), quando Battiato smise di occuparsi di editoria. Le crude logiche di marketing lasciano spesso abbandonate ai margini della strada, perle come questo Bananananda, un buffo titolo mistico che nasconde il senso di un’illuminazione di Sé che passa, anche o soprattutto, sul filo teso di un’ironia lucida e affilata come un’amorevole spada samurai. Bananananda racconta il viaggio verso la conoscenza di sé e lo fa con una scrittura cangiante e tersa, le parole sono ironiche e sfacciate, vicinissime o profondissime, a seconda “dell’angolazione” del lettore, ma comunque ineluttabilmente amorevoli. Difficile rimanere indifferenti e non partecipare (almeno sulla carta) al viaggio che ci viene proposto in Bananananda.

(source: Bol.com)

Balthis l’avventuriera

Romanzo fantasy. Il profilo dei continenti è cambiato, sono passate migliaia d’anni da quando l’uomo ha conquistato il volo spaziale, ma dell’antica tecnologia non rimane altro che il ricordo. La terra imbarbarita è divisa in zone d’influenza, dove spadroneggiano degli esseri immortali la cui natura è misteriosa come i loro movimenti. Su questo sfondo si muove Balthis, una ragazzina che si guadagna da vivere con mille espedienti e che viene coinvolta suo malgrado nelle vicende degli dèi. Trascinata da un capo all’altro del pianeta Balthis incontra i popoli più diversi e sopravvive a pericoli mortali, in una titanica lotta per il potere di cui diventa protagonista involontaria.
**

Ballate

Goethe ebbe qualche perplessità nel definire e catalogare queste poesie, raggruppate nelle edizioni del 1800 e 1806, sotto il titolo di “Balladen und Romanzen, mentre nel 1815, proprio per l’ambizione di distinzione di fondo, “romanzen” cadrà definitivamente e, da allora in poi, saranno tutte comprese sotto il nome definitivo di “Balladen”. Il termine, di origine neolatina, designava una “canzone a ballo”, ma passando da Provenza, Italia, Francia all’Inghilterra, il termine ballata acquisiva il significato di poesia popolare scaturita non dall’attività di un autore conosciuto, spesso di contenuto epico o leggendario.