57313–57328 di 62912 risultati

Come in uno specchio

Ventiquattro ore di una vacanza d’incubo su un’isoletta ventosa del Mar Baltico tra la schizofrenica Karin, il marito medico, il fratello minore e il padre scrittore. Ritmato dalla Suite n. 2 in re minore per violoncello (E.B. Bengtsson) di J.S. Bach, è un quartetto di figure che apre il cinema da camera di I. Bergman. I quattro prigionieri dell’isola sono dei “mutanti” a loro dispetto anche se nessuna mutazione potrà avere un futuro. Uno dei film più angosciosi e sconvolgenti sulla follia.

Come in uno specchio

Perché la giovane e mite Faustina Crayle viene allontanata di colpo, e senza apparenti ragioni, dalla scuola per ragazze dove insegna? Come mai la preside, la signora Lightfoot, si rifiuta ostinatamente di motivare la sua decisione? E qual è la ragione per cui il corpo docente, le studentesse, persino gli inservienti sono pronti a giurare che Faustina “appare in luoghi dove non potrebbe essere”? Su richiesta della fidanzata, collega e amica di Faustina, il dottor Basil Willing accetta di fare luce su quella strana storia. Willing, un medico psichiatra che per le sue competenze scientifiche collabora spesso con il procuratore distrettuale di Manhattan, conosce bene questo fenomeno: è il cosiddetto “doppelganger”, il doppio di una persona che si materializza e vive una sua vita autonoma. Ma ovviamente siamo nel campo dell’irrazionale, del soprannaturale, tanto più che, secondo una leggenda popolare, l’apparizione del doppio è foriera di morte e di sventura. Eppure, contro ogni logica, la leggenda pare avverarsi quando si verificano alcune morti inspiegabili. La soluzione, nella migliore tradizione del genere, sarà però del tutto logica: niente spiriti o fantasmi, solo un astuto (uomo o donna che sia) assassino.

Come il paradiso, come la morte

Una terra vergine, una compagnia che la sta dissanguando, uomini che vivono in branco come lupi, pronti a scatenare una rivoluzione: Neill Null firma un esordio che nel tratteggiare un disastro ecologico ante litteram ci parla di luoghi crudeli, dentro e fuori di noi, con voce lirica e potente.

Una foschia azzurra inonda la vista di un manipolo di soldati impegnati nella guerra di secessione americana: è il mare di rilievi e crinali del West Virginia, con le sue foreste inviolate. Anni dopo, finita la guerra, tre di loro decidono di tornare per dar vita alla Cheat River Paper & Pulp Company. Sono privi di scrupoli, induriti dal passato, decisi ad avere successo. Abbattendo alberi e sfruttando uomini.
Quando il giovane Cur Greathouse, costretto a lasciare la fattoria in cui è cresciuto per evitare l’ombra di uno scandalo, approda nella compagnia vi trova una nuova, improbabile famiglia; ma il lavoro è durissimo, il valore dei compagni si misura secondo le colonne dei libri mastri e voci sempre più insistenti di uno sciopero scivolano di branda in branda.
In un tempo scandito dalle frustate della miseria e dai tonfi sordi degli abeti rossi che cadono, Cur incontra il ministro di una congregazione allo sbando, un venditore ambulante siriano che sogna di aprire un vero negozio, una donna slovena oppressa dal marito che trova il suo riscatto tra le fila del sindacato: uomini e donne che mettono in discussione l’integrità e la lealtà del ragazzo in un mondo di frontiera dove l’unica vera legge è quella del più forte.

(source: Bol.com)

Come il mare d’inverno

Carolyn McClelland, autrice di romanzi storici di successo, è alle prese con il nemico più temibile per chi fa il suo mestiere: il blocco dello scrittore. Decide quindi di andare a trovare la propria agente in Scozia, sperando in qualche utile consiglio. Un giorno, girovagando in cerca d’ispirazione, viene magneticamente attratta dalle rovine di un castello a picco sul mare: è il castello di Slains, e Carolyn ne resta stregata. Quel luogo le dà un brivido sottile, non solo per la sua rude, aspra bellezza ma soprattutto perché le è in qualche modo, incomprensibilmente, familiare. Accantonando quella vaga inquietudine, stabilisce di farne il teatro del suo prossimo libro, una struggente e romantica vicenda ambientata ben tre secoli prima, ai tempi della sollevazione scozzese contro la Corona inglese. La protagonista sarà una donna, Sophia, innamorata di un ufficiale dagli occhi color del mare d’inverno, con cui vivrà una travolgente, tragica passione. Con l’intento di calarsi appieno nell’atmosfera, Carolyn si stabilisce in un cottage di quel pittoresco lembo di terra e allaccia una serie di conoscenze che si prestano volentieri a offrirle il proprio contributo. Tra questi, il padrone di casa e, soprattutto, l’affascinante figlio Graham. Appassionandosi sempre più alla protagonista Sophia, Carolyn si mette all’opera e di colpo tutto le viene fin troppo facile: dialoghi, vicende, ambienti sembrano prendere forma da soli e i personaggi paiono vivere di vita propria…
**

Come fece Eva

Il libro, pubblicato clandestinamente, contiene i seguenti racconti erotici:
– La collegiale
– Incontri
– La strada del bosco
– Quand’è che un uomo si sente libero
– L’uomo non è di legno e la donna neppure!
– Il trionfo della logica
– Iniziazione
– Il moulin bleu
– I misteri di Parigi
– La pratica dopo la grammatica
– Dopo il duetto, il terzetto
– Intermezzo visconteo
– La sorpresa
– La libido fa il suo ingresso
– I due quarti della verginità della demi-vierge
– La morale della favola
– La conclusione

Come Due Sconosciuti

Come due sconosciuti by Lisa Kleypas
Garrett Gibson è l’unica donna medico di Inghilterra, coraggiosa e indipendente come un uomo. Ma non ha mai avuto tempo per una relazione amorosa. Fino a quando non conosce Ethan Ransom, ex detective di Scotland Yard. Di lui si dice che sia un assassino, di certo è pericoloso, soprattutto per Garrett. Perché da nessuno si è mai sentita attratta così…

Come Diventare Un Buddha in Cinque Settimane: Manuale Serio Di Autorealizzazione

Questo manuale espone in modo chiaro e semplice l’insegnamento originale del Buddha, che permette di vivere con serenità e allegria, con gioia e amore, la propria vita. Scopo ultimo dell’insegnamento di Siddhartha Gautama Sakyamuni detto il Buddha (l’Illuminato) è infatti lo stato di buddhità: uno stato costante di serenità, indipendente dagli accadimenti esterni. Chiunque può realizzarlo, senza essere buddhista né fare pellegrinaggi in Oriente. Si tratta solo di percorrere il giusto sentiero, seguire un metodo. Il Buddha lo ha esposto nel suo insegnamento ed è stato riportato dalla tradizione, ma in modo complicato. Questo manuale lo ha fatto diventare semplice e chiaro, applicabile da chiunque. Cioè un metodo scientifico. Applicandosi agli esercizi esposti in questo manuale si può raggiungere la serenità. E in cinque settimane.
**
### Sinossi
Questo manuale espone in modo chiaro e semplice l’insegnamento originale del Buddha, che permette di vivere con serenità e allegria, con gioia e amore, la propria vita. Scopo ultimo dell’insegnamento di Siddhartha Gautama Sakyamuni detto il Buddha (l’Illuminato) è infatti lo stato di buddhità: uno stato costante di serenità, indipendente dagli accadimenti esterni. Chiunque può realizzarlo, senza essere buddhista né fare pellegrinaggi in Oriente. Si tratta solo di percorrere il giusto sentiero, seguire un metodo. Il Buddha lo ha esposto nel suo insegnamento ed è stato riportato dalla tradizione, ma in modo complicato. Questo manuale lo ha fatto diventare semplice e chiaro, applicabile da chiunque. Cioè un metodo scientifico. Applicandosi agli esercizi esposti in questo manuale si può raggiungere la serenità. E in cinque settimane.

Come d’incanto

Helen Fitzwilliam non può accettare un rifiuto. Sir Alistair Munroe non la vorrebbe come governante, ma lei ha disperatamente bisogno di un tetto per sé e per i suoi due bambini. Così, che lo voglia o no, il tenebroso e solitario Alistair alla fine si piega e la assume. Helen lavora con grande dedizione e l’antico castello in rovina si trasforma giorno dopo giorno in una vera casa: le sue amorevoli cure riescono anche a mitigare i danni che la guerra ha inflitto all’animo e al corpo di Alistair. È un desiderio che pensava sopito per sempre, quello che lui sente risvegliarsi. Ma un segreto nel passato di Helen minaccia di distruggere anche le vite di chi le sta più a cuore.

Come cenere al vento

New Orleans, 1863. Nel tumulto della Guerra di secessione, la giovane e bellissima sudista Alaina MacGregor è ingiustamente accusata di tradimento e braccata da due eserciti. Per dimostrare la propria innocenza, l’inafferrabile Alaina si traveste da ragazzo e affronta gli yankee. Anche il capitano Cole Latimer è uno yankee, ma è soprattutto un uomo leale e affascinante. Che ben presto farà nascere in Alaina il desiderio di rivelarsi a lui nella sua vera natura.

Come alla volontà piace

La Rivoluzione russa del 1917 ha inciso profondamente sulla storia del Novecento. E anche sulla vita di Antonio Gramsci, giovane sardo emigrato a Torino e giornalista socialista. Formatosi nel clima antipositivistico del tempo, egli ha al centro del proprio bagaglio culturale l’importanza della soggettività e della volontà. È questa formazione a permettergli di entrare in sintonia con il pensiero e l’azione di Lenin, che contro tutte le previsioni del marxismo ortodosso, oggettivista e determinista, realizza la rivoluzione nel suo Paese. Gramsci diviene così uno dei più originali osservatori dei fatti di Russia. Quasi dieci anni dopo, nel 1926, però, il suo sguardo sarà ben più preoccupato e critico, come appare dallo scambio epistolare con Palmiro Togliatti, qui riportato in appendice.

(source: Bol.com)

Come addestrare un conte

Inghilterra, 1818 Poco dopo aver sposato Lord Godolphin Seabrook, Estella Hancock si rende conto che nel suo matrimonio ci sono parecchie cose che non vanno, prima fra tutte il fatto che il marito la ignora. Poi trova per caso un bizzarro manuale francese sull’addestramento dei cani, e procedendo nella lettura si rende conto che il volumetto potrebbe in realtà essere un’ottima soluzione ai suoi problemi. In fondo Godolphin, già dotato di fascino, forza e intelligenza, ha bisogno solo di qualche piccola correzione per diventare un marito perfetto! Ma il gentiluomo ha ben altri progetti. L’unico motivo per cui ha preso in moglie quella donna caparbia e ricca di inventiva, infatti, è il desiderio di dimostrare che il suocero è un contrabbandiere. Un piano perfetto, se non fosse per un dettaglio tutt’altro che trascurabile: come potrà assicurare alla giustizia il padre della donna di cui ha finito per innamorarsi?

Coma

Un ospedale prestigioso: il Memorial Hospital di Boston. Un’équipe chirurgica dall’abilità straordinaria: quella che opera nella sala n.8. Interventi di routine che vengono effettuati ogni giorno in perfetta sicurezza finché all’improvviso accade qualcosa di terribile: dozzine di pazienti ricoverati al Memorial per operazioni di ordinaria amministrazione rimangono vittime di uno stesso spaventoso incidente: il loro cervello al termine dell’intervento risulta distrutto. E’ un caso o una mente diabolica ha architettato questo piano terrificante per un traffico innominabile? Da questo libro è stato tratto il film “Coma profondo”.
**

Colpo jellato

Quando si è furbi, le occasioni arrivano: Vincente Biskay, ex-commilitone di Jerry, sa che alcuni rivoluzionari di uno Stato del Sudamerica hanno consegnato a un corriere diplomatico tre milioni di dollari per comprare delle armi. « Che ne diresti, vecchio mio, eh? Se… » la proposta di Vincente arriva per Jerry al momento giusto: Lorraine, sua moglie, lo rende molto infelice, e lui è stufo di lavorare nell’impresa edile del suocero. La tentazione è forte. Irresistibile. Ma sarà un « colpo » jellato. Il bottino lo perseguiterà come una maledizione. In un crescendo spasmodico, il « giallo » di questa impresa criminosa trascina i protagonisti in una lotta disperata con rivali, con polizia e con se stessi, fino all’autodistruzione. La maestria di John D. Macdonald nel metterci nei panni dei colpevoli, ci consente due ore dì uno spettacolo pirotecnico-poliziesco da far accapponare la pelle: e pur mancando l’elemento-sorpresa del finale, in questo suspense d’azione il colpo di scena che chiude il dramma dì Jerry lascia il lettore sbalordito. Insomma, un ottimo giallo realistico, dalla morale convincente.

Colpo di Boomerang

Contrariamente a quanto si crede, il boomerang non è un’arma soltanto australiana. Anche presso alcune popolazioni dell’India veniva usato nei tempi andati. Ed ora si è diffuso, ahimè, anche a Bayport. Il merito è tutto di Chet Morton, il caro amico dei fratelli Hardy, che ha deciso di dedicarsi con costanza e con passione al lancio di quello strano attrezzo. Con grande soddisfazione del vetraio, che ha immediatamente raddoppiato gli incassi. E con poca, pochissima soddisfazione di una gang di spietati terroristi, dai diabolici progetti, che vedranno sfumare i loro piani proprio grazie ad un ben aggiustato colpo di boomerang. Ce n’è voluto però prima di averli a tiro: Frank e Joe Hardy possono testimoniarlo, e lo fanno senza risparmio di avventure in questo giallo frenetico e incandescente.

Colosseum #1

Colosseum Parte I La prima delle quattro puntate dell’epopea del Colosseo scritta da Simone Sarasso, l’autore rivelazione della fiction storica. 80 d.C. È il primo giorno dei giochi inaugurali dell’Anfiteatro Flavio, il primo di cento. La folla sugli spalti è in fibrillazione e il meglio dell’aristocrazia riempie la tribuna d’onore. Da qui, l’imperatore Tito si gode il suo capolavoro: un gigante di marmo e pietra a sfidare il cielo. Per la massima gloria di Roma. Sulla soglia dell’arena, che le generazioni future chiameranno Colosseo, c’è un gladiatore. Ha l’animo rotto ed è armato per uccidere. Il nome con cui il pubblico lo acclama, nell’odiato latino degli invasori, è Vero. Presso il suo popolo ne aveva un altro, ma è bruciato insieme al suo villaggio, alla sua lingua d’origine, al suo passato e alla sua libertà. Non esiste più niente per lui da allora, solo la rabbia da alimentare come un fuoco. Oggi, dopo anni di duro addestramento e infiammato dalla passione per la giovane Giulia, Vero sarà il protagonista del più atteso spettacolo di morte della giornata. Si combatte ormai da ore, nel Colosseo, ma non c’è lotta più crudele di quella che sta per cominciare: il gladiatore dovrà scontrarsi con il suo migliore amico e uno dei due cadrà sotto i colpi dell’altro. Perché nell’arena vige un’unica legge: vincere, e portare sulle spalle il peso del sangue, o morire, precipitando nell’oblio degli sconfitti. Nella prima delle quattro puntate, il giovane Vero assiste alla distruzione, per opera delle legioni romane, del suo villaggio in Britannia. Quel giorno, per lui, inizia una nuova vita in catene e un viaggio che lo porterà di là del mare, ormai schiavo, in Italia. Lo accoglie prima Pompei, dove lavora due anni in una cava, e poi, finalmente, Roma. Qui Vero si trova a partecipare alla costruzione della più straordinaria opera architettonica della città: il Colosseo. Ed è proprio nel cantiere che conosce Prisco, un forzato come lui. Ma Vero ha fame di libertà e di gloria, non è nato per faticare giorno e notte come gli altri schiavi: il suo sogno è entrare in una scuola gladiatoria e combattere sull’arena, osannato come un dio.
(source: Bol.com)

Colore. Una biografia. Tra arte storia e chimica, la bellezza e i misteri del mondo del colore

In questo saggio Philip Ball racconta la storia dei colori, dai pigmenti minerali ai coloranti organici all’artificio dei prodotti della chimica. Grazie alla sua interpretazione del linguaggio cromatico, scopriamo che un particolare pigmento “parla” di sangue e clorofilla, mentre un altro rievoca lo zolfo e il mercurio degli alchimisti; impariamo le ragioni fisico-chimiche per cui il tempo ridipinge le tele; ci rendiamo conto di come spesso sia stata la quantità dei colori sulla tavolozza a limitare la creatività dei pittori, tanto che è possibile collegare la rivoluzione del Rinascimento veneziano alla disponibilità di nuovi pigmenti, e la comparsa dei prodotti chimici applicati all’industria alla nascita dell’Impressionismo.
**