57265–57280 di 74503 risultati

Mindfulness. Al di là del pensiero, attraverso il pensiero. Con 2 CD Audio

Da tempo gli scienziati si chiedono se la meditazione praticata dai monaci buddhisti può modificare l’attività cerebrale e influire positivamente sullo stato di salute. Questi studi muovono ancora i primi passi, ma alcuni medici sono convinti che la meditazione possa portare effetti benefici sia dal punto di vista psicologico, che fisico. Il concetto di “mindfulness” è utilizzato per rinnovare il modello di psicoterapia cognitiva della depressione. Indica la sospensione intenzionale di ogni giudizio e valutazione di ciò che accade intorno e dentro di noi, permettendo di osservare e accettare, senza volerli modificare, i processi di pensiero e le nostre reazioni emotive in tutti gli ambiti dell’esperienza.
**

I Minatori dell’Alaska

In questo romanzo lo scrittore veronese Emilio Salgari ha dato maggior sfogo alla propria immaginazione. L’autore, infatti, ha messo da parte le ambientazioni “marinaresche” per dedicarsi alla fredda e vastissima Alaska per fare da sfondo alla sua storia. Un’ambientazione atipica per la letteratura salgariana ma che consacra l’autore come uno dei migliori scrittori di avventure di tutti i tempi. Ovviamente, anche in questa opera, le descrizioni dei luoghi, degli uomini, degli animali e delle cose sono estremamente minuziose e ricche di particolari. I due protagonisti, due cow boys americani, si ritrovano nel corso della narrazione, a dover affrontare le sfide più difficili della propria vita. Il contesto storico in cui il romanzo è ambientato vede le rivolte degli indiani contro i conquistatori bianchi che volevano a tutti i costi invadere le loro terre. Mentre controllano il loro bestiame, Back e Bennie faranno un incontro che cambierà per sempre le loro vite. In un accampamento attaccato dagli indiani scoprono un uomo, Guglielmo che, nonostante fosse stato scotennato, aveva ancora uno spiraglio di vita. Per ringraziarli di averlo salvato, Gugliemo li condurrà in un viaggio. Il viaggio che modificherà le loro esistenze per sempre.
**

Minaccia nel fango

**IL MOSTRO ERA GIÀ ARRIVATO IN CIMA ALLA SCALA.**
Eccolo. Era all’inizio del corridoio e ci fissava con aria famelica. Sollevò gli arti superiori sopra la testa. Vidi che brandiva il poggiapiedi del sole in cui ero inciampata. I suoi occhi feroci brillavano spaventosamente. Fissava me. Proprio me. Ed emetteva un ringhio profondo e minaccioso.

La minaccia dell’orda

Nota: seconda parte di “Once a hero”, la prima è in “[Eroe della galassia](https://www.goodreads.com/book/show/15787389.Eroe_della_galassia “Eroe della galassia”)”
Processata ingiustamente per ammunitamento e rimandata su Altiplano, il suo pianeta natio, Esmay Suiza è stata riabilitata e l’aspetta una nuova missione. È così che viene inviata su Koskiusko, un’immensa base spaziale per la riparazione delle astronavi danneggiate in combattimento. Ma il nemico non perde tempo: un contingente della spietata Orda è già in agguato e progetta l’invasione di Koskiusko. Starà a Esmay fronteggiare la minaccia degli alieni, ben decisi a catturarla e a distruggere l’avamposto da lei difeso nello spazio.
Copertina di Franco Brambilla

Una minaccia dal passato

Sarah Patrick è una donna davvero speciale.
Assieme al suo golden retriever Monty appartiene alle squadre di soccorso, sempre in prima fila in giro per il mondo allo scopo di recuperare sotto il fango o tra le macerie i corpi di eventuali sopravvissuti.
Ma questa volta il loro compito sarà diverso.
Al ritorno da una missione in Turchia, Sarah viene contattata dal miliardario John Logan: il suo segretissimo centro di ricerca ubicato in Sudamerica è stato attaccato, gli impianti distrutti e il dottor Toni Bassett, a capo del pool di scienziati che vi lavorano, è stato rapito.
Logan sa che l’unico modo per salvare la situazione, tutelando il progetto che tanto gli sta a cuore, è trovare il prima possibile Bassett.
Conoscendo le doti di Sarah le chiede il suo aiuto, coinvolgendola in una caccia all’uomo che finisce per farsi tanto più pericolosa quanto più il legame fra loro diventa importante.
E mentre i colpi di scena si susseguono in maniera incalzante, Logan comprende che la minaccia di cui è oggetto nasce dal suo passato…

Millenovecento83

1983, 13 maggio: il sovrintendente capo della polizia Maurice Jobson affronta i giornalisti in una conferenza stampa per la scomparsa di Hazel Atkins, dieci anni. Sono passati due giorni e l’opinione pubblica vuole sapere qualcosa. Qualunque cosa. 1983, 14 maggio: l’avvocato John Winston Piggott chiede un colloquio con Michael Myshkin, l’omicida reo confesso di una bambina condannato a vita in una cella d’ospedale psichiatrico, per verificare le possibilità di ricorrere in appello. 1974, Vigilia di Natale: il giovane BJ fugge dal pub Strafford House con le tasche piene di banconote insanguinate e le dita piene di anelli non suoi, lasciando a terra tre poliziotti in un lago di sangue. Nell’era thatcheriana, anno quinto, sotto il cielo nero e piovoso di un’Inghilterra senza futuro, xenofoba e intollerante, si intrecciano le vicende del giovane skinhead che nel ’74 si vendeva nei bagni pubblici della stazione, del pingue avvocato che è quanto di più vicino a un eroe si possa trovare nel mondo allucinato di Peace, e del poliziotto che ha un’onorata carriera di corruzione e brutalitàalle spalle. Tre esistenze intaccate da guasti profondi, in cui le colpe dei padri ricadono sui figli come maledizioni e le ferite non possono essere guarite dal tempo. Tre vite che si attorcigliano l’una sull’altra, entrano in rotta di collisione, convergono in un Male Assoluto di antica memoria.David Peace chiude così il cerchio del Red Riding Quartet, la tetralogia noir che copre dieci anni di storia dello Yorkshire. In un alternarsi continuo di voci narranti e punti di vista, in un’iterazione di ossessioni e torture della mente e del corpo, la scrittura cruda e martellante esprime la violenza di un’umanità disperante e disperata, per la quale la vendetta assume il valore di giustizia barbarica e la redenzione non è mai di questo mondo. È un’eclissi totale del cuore.

Millenovecento80

Una storia livida e feroce ispirata ai delitti commessi fra gli anni Settanta e Ottanta dallo “squartatore dello Yorkshire”. Nell’inverno del 1980 il serial killer uccise la sua tredicesima vittima. Nel romanzo, il vicecapo della polizia Hunter si batte con ogni mezzo per porre fine a questa catena di omicidi infernali, ma viene trascinato in un gorgo di crudeltà, corruzione e squallore. Dopo l’incendio della sua casa, le minacce alla moglie e il voltafaccia dei colleghi, la sua ricerca diventa una questione personale di vita o di morte. Un thriller rabbioso e disturbante imperniato sulla battaglia tra due uomini disperati, entrambi determinati a distruggere l’altro.
**

Millennium people

###
Quando all’aeroporto di Heatrow scoppia una bomba, lo psicologo David Markham pensa che sia un ulteriore atto casuale di violenza fino a quando scopre che tra le vittime c’è anche la sua ex moglie Laura. Seguendo le piste della polizia, David decide di infiltrarsi in alcune organizzazioni di protesta per investigare sulla morte di Laura e finisce per entrare in un gruppo che, diretto dal carismatico dottor Robert Gould, sembra avere lo scopo di sollevare la docile middle class e di liberarla dai limiti che la condannano, in nome della responsabilità civica, a farsi schiavizzare da assicurazioni, scuole private, rate, pensioni. Obiettivo di Gould è far crollare la società dei consumi per realizzare un’esistenza ricca di più profondi significati.
**

Millennium (Urania)

Nel cielo della California stanno per scontrarsi un DC-10 e un 747 e il destino di centinaia di persone sembra ormai segnato. Ma in un futuro lontanissimo, una speciale squadra temporale è già pronta a intervenire per recuperare i passeggeri e i membri dell’equipaggio. Le conseguenze dell’operazione potrebbero lacerare il tessuto della causalità e Louise Baltimore pensa che si debba tornare ancora una volta nel passato. Qui dovrà affrontare l’uomo chiamato Bill Smith, capo di una squadra d’investigazione che sta per scoprire una verità “impossibile” attraverso i pochi indizi disponibili sull’incidente. Il romanzo di John Varley è un affascinante esercizio sull’arte di “salvare il tempo” da cui è stato tratto l’omonimo film di Michael Anderson, con Chris Kristofferson e Cheryl Ladd.
**
### Sinossi
Nel cielo della California stanno per scontrarsi un DC-10 e un 747 e il destino di centinaia di persone sembra ormai segnato. Ma in un futuro lontanissimo, una speciale squadra temporale è già pronta a intervenire per recuperare i passeggeri e i membri dell’equipaggio. Le conseguenze dell’operazione potrebbero lacerare il tessuto della causalità e Louise Baltimore pensa che si debba tornare ancora una volta nel passato. Qui dovrà affrontare l’uomo chiamato Bill Smith, capo di una squadra d’investigazione che sta per scoprire una verità “impossibile” attraverso i pochi indizi disponibili sull’incidente. Il romanzo di John Varley è un affascinante esercizio sull’arte di “salvare il tempo” da cui è stato tratto l’omonimo film di Michael Anderson, con Chris Kristofferson e Cheryl Ladd.

Millennio

Millennio non è solo l’ultima incredibile avventura dell’amato Pepe Carvalho ma anche, secondo il medesimo Montalbán, “un ansioso pellegrinaggio laico per un mondo sempre più ipocritamente religioso, nel quale vengono chiamati ogni giorno gli dei per giustificare guerre sante ed egemonie economico-militari”.
Mentre in uno dei palazzi del potere di Barcellona Pepe Carvalho viene accusato di omicidio, quest’ultimo e l’inseparabile Biscuter si sono già imbarcati, sotto i falsi nomi di Bouvard e Pécuchet, su una nave diretta a Genova. Con loro viaggia una misteriosa madame Lissieux che appena arrivati sul suolo italiano, e poco prima che i due soci si ritrovino su un’automobile con i freni manomessi, sparisce. Usciti indenni da questa prova, i nostri eroi proseguono la loro avventura verso la Grecia, ormai decisi a fare il giro del mondo. Ma qualcuno non crede che siano innocenti turisti, e il viaggio si trasforma sempre più in una fuga: attraversano l’Egitto, Israele, il Libano, la Turchia, l’Azerbaijan, il Turkmenistan, l’Uzbekistan, l’Afghanistan, l’India, inseguiti da bizzarre sette religiose, dalla mafia del narcotraffico e perfino dai servizi segreti israeliani, per arrivare infine in una Kabul da poco sconvolta dalla guerra e trovarsi coinvolti nelle lotte tra etnie nemiche.
Direttamente ispiratosi a tre archetipi della tradizione romanzesca europea – ossia Il giro del mondo in ottanta giorni di Verne, il Don Chisciotte di Cervantes e Bouvard e Pécuchet di Flaubert – Montalbán supera se stesso per suspense e umorismo, eleganza e semplicità della prosa, per l’esotismo e la profonda riflessione socioculturale. Pepe Carvalho sulla via di Kabul è la prima parte di Millennio, l’ultima opera di Montalbán, il suo presagio, il suo testamento, il primo di due volumi in cui si svela finalmente la vera natura erratica di Pepe Carvalho, in fuga per il mondo, sul nascere del xxi secolo.
“Il suo vero testamento.”
“El País”

Millemondinverno 1986: 4 romanzi brevi e 14 racconti

Nel 1986, come forse già saprete, la fantascienza ha felicemente compiuto i sessant’anni di età. Sessant’anni di attività instancabile a partire dal magico numero uno di Amazing Stories nel lontano aprile 1926, durante i quali le riviste americane hanno ospitato tanti piccoli gioielli narrativi spesso inediti nel nostro Paese. In questa nuova esplorazione dei forzieri segreti della fantascienza, le sorprese non sono poche: ingegneri genetici che viaggiano per la galassia in cerca di problemi da risolvere, alieni che sanno far crescere alberi le cui foglie sono banconote da venti dollari, robot decisi a tutto pur di vendicare la cruenta scomparsa dell’uomo; oggetti d’arte moderna capaci di combinare strani effetti, congegni che riescono a destabilizzare il vocabolario di politici e militari, pianeti dove veramente non conviene desiderare la donna d’altri o dove magari si può assistere a una scena di caccia come forse l’avrebbe scritta Hemingway. E questo non è tutto. I forzieri, infatti, sono ancora stracolmi.
Indice:
Lester DEL REY – Per vendicare l’uomo (Vengeance Is Mine, 1973)
Spider ROBINSON – Due teste sono meglio di una (Two Heads Are Better Than One, 1975)
Jack VANCE – Mascherata su Dicantropus (The Masquerade On Dicantropus, 1952)
Richard COWPER – Spiaggia Paradiso (Paradise Beach, 1976)
Mariangela CERRINO – Mai verrà la notte
Philip Kindred DICK – Modello due (Second Variety, 1953)
Rudyard KIPLING – Con la posta notturna (With the Nightmail, 1905)
Michael BISHOP – Odissea di Catadonia (Cathadonian Odyssey, 1974)
Walter TEVIS – L’altro capo del filo (The Other End of the Line, 1961)
Kingsley AMIS – Hemingway nello spazio (Hemingway in Space, 1960)
Clifford Donald SIMAK – L’albero dei soldi (The Money Tree, 1958)
Christopher ANVIL – Cos’è un nome (A Rose by Other Name, 1960)
Anna Maria COSSIGA – Non desiderare la donna d’altri
Robert Franklin YOUNG – Pista spaziale (Spacetrack, 1974)
Charles Lewis GRANT – Il resto è silenzio (The Rest Is Silence, 1974)
Poul ANDERSON – Le cascate di Gibilterra (Gilbratar Falls, 1975)
Timothy ZAHN – Vittoria vuota (Hollow Victory, 1981)
George R. R. MARTIN – Manna dal cielo (Manna from Heaven, 1985)
Copertina di Karel Thole
INDICE
PER VENDICARE L’UOMO (To Avenge Man) – LESTER DEL REY
DUE TESTE SONO MEGLIO DI UNA (Two Heads Are Better Than One) – SPIDER ROBINSON
MASCHERATA SU DICANTROPUS (The Masquerade On Dicantropus) – JACK VANCE
SPIAGGIA PARADISO (Paradise Beach) – RICHARD COWPER
MAI VERRA’ LA NOTTE – MARIANGELA CERRINO
MODELLO DUE (Second Variety) – PHILIP K. DICK
CON LA POSTA NOTTURNA(With the Nightmail) – RUDYARD KIPLING
ODISSEA DI CATADONIA (Cathadonian Odissey) – MICHAEL BISHOP
L’ALTRO CAPO DEL FILO (The Other End of the Line) – WALTER S. TEVIS
HEMINGWAY NELLO SPAZIO (Hemingway in Space) – KINGSLEY AMIS
L’ALBERO DEI SOLDI (The Money Tree) – CLIFFORD D. SIMAK
COS’E’ UN NOME (A Rose by Other Name) – CHRISTOPHER ANVIL
NON DESIDERARE LA DONNA D’ALTRI – ANNA MARIA COSSIGA
PISTA SPAZIALE (Spacetrack) – ROBERT F. YOUNG
IL RESTO E’ SILENZIO (The Rest is Silence) – CHARLES L. GRANT
LE CASCATE DI GIBILTERRA (Gilbratar Falls) – POUL ANDERSON
VITTORIA VUOTA (Hollow Victory) – TIMOTHY ZAHN
MANNA DAL CIELO (Manna from Heaven) – GEORGE R.R. MARTIN