56929–56944 di 63547 risultati

Il gaucho insostenibile

L’americano più triste del mondo visto su un marciapiede di Città del Messico e l’ultimo pomeriggio passato con lui. Un avvocato argentino, nel pieno della crisi finanziaria del suo paese, si riconverte in impossibile gaucho della pampa, sperando forse di fermare il tempo del declino, o più probabilmente credendo nell’eterno ritorno. L’inchiesta di un detective su un killer seriale nel mondo dei topi di fogna, sulla falsariga ironica di Kafka o seguendone alla lontana una malinconica citazione. Un mansueto scrittore argentino, inopinatamente baciato dal successo, a Parigi cerca il regista che nei suoi film lo anticipa o lo plagia e trova una strana felicità. Un adolescente e un assassino dominati dalla religione. Cinque racconti seguiti da due conferenze: una, di radicale pessimismo e incantevole nostalgia, sul sesso, i libri e il viaggiare, le tre inutili passioni dominanti; e la seconda, polemica e iconoclasta, sulla leggibilità come categoria di giudizio supremamente futile in letteratura: “una letteratura non vale niente se non è accompagnata da qualcosa di più del mero atto di sopravvivere”. In questo ultimo libro pubblicato da Bolaño, prima della morte prematura, forse più che altrove si percepisce compiutamente l’esattezza di una definizione: “il malizioso erede di Borges. E l’eredità consiste nel rovistare in esperienze banalissime, segnate da una vena di bizzaria, elevandole ad avventure movimentate, cercando verità che nessuno trova o in cui nessuno crede.
**

Il gatto con gli stivali (E altre fiabe)

Un’antologia degli indimenticabili protagonisti dell’infanzia. Le migliori fiabe tradotte in Italiano da Collodi, il padre di Pinocchio. Su tutte spicca Il gatto con gli stivali, chi potrà resistere alla sua furbizia?
L’Antologia contiene le seguenti fiabe:
Barba-blu
La bella addormentata nel bosco
Cenerentola
Puccettino
Pelle d’asino
Le Fate
Cappuccetto Rosso
Il gatto con gli stivali
Enrichetto dal ciuffo
La Bella dai capelli d’ oro
L’uccello turchino
La Gatta Bianca
La Cervia nel bosco
Il Principe Amato
La Bella e la Bestia
**
### Sinossi
Un’antologia degli indimenticabili protagonisti dell’infanzia. Le migliori fiabe tradotte in Italiano da Collodi, il padre di Pinocchio. Su tutte spicca Il gatto con gli stivali, chi potrà resistere alla sua furbizia?
L’Antologia contiene le seguenti fiabe:
Barba-blu
La bella addormentata nel bosco
Cenerentola
Puccettino
Pelle d’asino
Le Fate
Cappuccetto Rosso
Il gatto con gli stivali
Enrichetto dal ciuffo
La Bella dai capelli d’ oro
L’uccello turchino
La Gatta Bianca
La Cervia nel bosco
Il Principe Amato
La Bella e la Bestia

Il gatto che sentiva puzza di bruciato

La contea di Moose è minacciata dagli incendi dolosi, e un pompiere volontario viene assassinato dopo un rogo particolarmente sospetto. Poco dopo, il presidente del club del curling muore cadendo dalle scale, e Jim Qwilleran, per far luce sul doppio mistero, non può che ricorrere agli amici felini e al loro curioso interesse per le mele, per i pettirossi e per la rubrica delle lettere al direttore.

Il gatto che attraversa i muri

Il colonnello Colin Campbell, alias dottor Richard Ames, ex appartenente ai corpi speciali e attualmente scrittore a tempo perso, conduce un’esistenza agiata e tranquilla su Regola Aurea, un habitat artificiale in orbita attorno alla Luna. Ha il suo lavoro e i suoi hobby a cui pensare, senza dimenticare le donne. Anzi, la sera in cui tutto ha inizio, in un ristorante, il colonnello sta addirittura pensando di proporre il matrimonio alla sua attuale compagna, l’affascinante Gwen Novak.

Il gatto che annusava le streghe

Jim Qwilleran, Koko e Yum Yum sono in vacanza nella ridente contea di Moose. mentre i due pestiferi siamesi si divertono ad inseguire gli scoiattoli, Jim s’interessa alle usanze dei boscaioli e alla compagnia teatrale del villaggio di Black Creek. Sembra, però, che la locanda dove alloggiano sia stregata e Jim, relegato in uno dei bungalow esterni a causa delle scorribande dei suoi gatti, si trova a occuparsi degli strani fenomeni che avvengono in quel luogo. Ma non c’é niente di soprannaturale nell’assassino che si sta apprestando a colpire ancora…

Il garofano rosso

Mignon G. Eberhart è, dopo la Christie, la più grande e prolifica scrittrice di gialli. Ma pochi sanno che anche lei, ancora come la Christie, ha voluto cimentarsi nella narrativa di spionaggio. Questo romanzo, uscito nel 1949, offre una descrizione della Washington del tempo di guerra: nella capitale americana si muovono figure misteriose, dai fini oscuri. Ed è chiaro che l’intrigo tende a sconvolgere l’equilibrio bellico attraverso la più pericolosa delle armi: lo spionaggio.

Il Gallerista

Vivienne Queen è una bellissima e facoltosa donna in carriera. Quando ottiene il lavoro dei suoi sogni presso la Galleria Leonardo non può fare a meno d’interessarsi al nuovo capo, un tenebroso, misterioso e potente gallerista. Tra Vivienne e il Signor Sallinger inizia a crearsi un rapporto teso ed erotico, che alterna momenti di lucidità ad altri in cui i sensi prendono il sopravvento. Vivienne inizia a sognare quell’uomo di cui sembra non riuscire a fare a meno mentre, nella nervosa New York dove vive e lavora, continua a colpire il killer delle messicane. Un giorno Vivienne scopre che la sua nuova vittima è una persona a lei molto vicina e quest’evento finisce per rivoluzionare il suo mondo. Vivienne, infatti, si vedrà divisa tra la nuova vita emotiva e quella vecchia, da cui torneranno fantasmi che non sono mai scomparsi, fino a che tutto non si ricongiungerà verso un unico obiettivo: scoprire fino a che punto il desiderio può offuscare la mente. Mentre le sue certezze crollano, il rapporto tra lei e il gallerista s’intensificherà fino a raggiungere vette molto alte e a trasportare Vivienne lontana, o forse vicina, alla verità sugli omicidi che scuotono la città. In un crescendo emozionale tra arte, passione, sesso e soldi nella high society newyorkese, si snoderà l’intera esistenza di Vivienne che scoprirà presto che non è tutto oro ciò che luccica.
“Il gallerista” è un romanzo erotico-thriller mozzafiato da cui non riuscirete a separarvi.
ATTENZIONE: Il libro contiene scene di sesso esplicitamente descritte.
“Si spostò i capelli dal viso e, stesa sul sedile, allargò una gamba dietro il poggiatesta del guidatore e l’altra la mise sul parabrezza. Tutta la sua eccitazione era alla sua portata, doveva solo allungare una mano e lei sarebbe stata sua. Senza rimproveri, tentennamenti, paure, ansie. Sarebbe stata sua e sua soltanto, per tutto il tempo che avrebbe voluto. Si chiese se, una volta avuto quel corpo che tanto bramava, si sarebbe accontentata, se il sogno si sarebbe spezzato costringendola a guardare avanti. O se, mossa dal desiderio di averne ancora perché lui era diventato indispensabile, avrebbe fatto di tutto per farlo rimanere.”
**
### Sinossi
Vivienne Queen è una bellissima e facoltosa donna in carriera. Quando ottiene il lavoro dei suoi sogni presso la Galleria Leonardo non può fare a meno d’interessarsi al nuovo capo, un tenebroso, misterioso e potente gallerista. Tra Vivienne e il Signor Sallinger inizia a crearsi un rapporto teso ed erotico, che alterna momenti di lucidità ad altri in cui i sensi prendono il sopravvento. Vivienne inizia a sognare quell’uomo di cui sembra non riuscire a fare a meno mentre, nella nervosa New York dove vive e lavora, continua a colpire il killer delle messicane. Un giorno Vivienne scopre che la sua nuova vittima è una persona a lei molto vicina e quest’evento finisce per rivoluzionare il suo mondo. Vivienne, infatti, si vedrà divisa tra la nuova vita emotiva e quella vecchia, da cui torneranno fantasmi che non sono mai scomparsi, fino a che tutto non si ricongiungerà verso un unico obiettivo: scoprire fino a che punto il desiderio può offuscare la mente. Mentre le sue certezze crollano, il rapporto tra lei e il gallerista s’intensificherà fino a raggiungere vette molto alte e a trasportare Vivienne lontana, o forse vicina, alla verità sugli omicidi che scuotono la città. In un crescendo emozionale tra arte, passione, sesso e soldi nella high society newyorkese, si snoderà l’intera esistenza di Vivienne che scoprirà presto che non è tutto oro ciò che luccica.
“Il gallerista” è un romanzo erotico-thriller mozzafiato da cui non riuscirete a separarvi.
ATTENZIONE: Il libro contiene scene di sesso esplicitamente descritte.
“Si spostò i capelli dal viso e, stesa sul sedile, allargò una gamba dietro il poggiatesta del guidatore e l’altra la mise sul parabrezza. Tutta la sua eccitazione era alla sua portata, doveva solo allungare una mano e lei sarebbe stata sua. Senza rimproveri, tentennamenti, paure, ansie. Sarebbe stata sua e sua soltanto, per tutto il tempo che avrebbe voluto. Si chiese se, una volta avuto quel corpo che tanto bramava, si sarebbe accontentata, se il sogno si sarebbe spezzato costringendola a guardare avanti. O se, mossa dal desiderio di averne ancora perché lui era diventato indispensabile, avrebbe fatto di tutto per farlo rimanere.”

Il G.G.G.

Sofia non sta sognando quando vede oltre la finestra la sagoma di un gigante avvolto in un lungo mantello nero. È l’Ora delle Ombre e una mano enorme la strappa dal letto e la trasporta nel Paese dei Giganti. Come la mangeranno, cruda, bollita o fritta? Per fortuna il Grande Gigante Gentile, il GGG, è vegetariano e mangia solo cetrionzoli; non come i suoi orribili colleghi, l’Inghiotticicciaviva o il Ciuccia-budella, che ogni notte s’ingozzano di popolli, cioè di esseri umani. Per fermarli, Sofia e il GGG inventano un piano straordinario, in cui sarà coinvolta nientemeno che la Regina d’Inghilterra.

Il furfante gentiluomo

Anthony Braid, abile e fortunato finanziere della City, è abituato a dominare nella Borsa come sui campi delle corse; impeccabile ma talvolta spietato, gode della fiducia degli amici e rappresenta un vero perÏcolo per i suoi avversari. E’ lui il responsabile della prematura fine di un aristocratico londinese improvvisatosi finanziere? Il compito di trovare una risposta a questa e ad altre domande spetta all’ispettore Elk, di Scotland Yard.

Il fuoco sotto la neve

Montana rancher Tate Hollister had to be the grouchiest, grumpiest humbug man widow Maggie Jeffries had ever met. But, as the holiday season progressed, Maggie discovered that Tate wasn’t completely immune to the Christmas spirit-his loving embrace on a cold winter’s night could prove to be the gift of a lifetime…

Il fuoco nero

Durante una crociera di addestramento il ponte di comando dell’Enterprise viene devastato da una violenta esplosione che lascia Kirk gravemente ferito. L’unico a sospettare un sabotaggio è Spock che, in aperta sfida alle decisioni del Comando di Flotta, avvia delle indagini che lo portano ad un’improbabile alleanza con Romulani e Klingon e alla scoperta della minaccia costituita dai bellicosi Tomariiani. Al suo ritorno Spock viene però condannato per tradimento e rinchiuso in un carcere federale di massima sicurezza da cui riesce a fuggire con l’aiuto di un pirata romulano… e Kirk si viene così a trovare di fronte ad una delle situazioni più difficili della sua carriera, mentre in gioco ci sono la pace e la libertà dell’intera galassia.