56337–56352 di 63547 risultati

Incandescence

Una delle due razze protagoniste del nuovo romanzo di Egan è un popolo di insettoidi senzienti che lavorano
instancabilmente su un pianeta roccioso e inospitale, impegnati a sopravvivere giorno dopo giorno con il sudore della fronte. L’altra razza è umana, abita su molti mondi e ha vinto tutti i problemi legati al benessere materiale, alla vecchiaia e alle malattie: la sua passione sono i misteri biochimici. Ma cosa rappresentano le molecole di DNA trovate su una meteora proveniente dal centro galattico? E quali sono i rischi di un pianeta che orbita ntorno
a un buco nero? Poco a poco, tutti i misteri convergeranno verso uno solo.

Inavvicinabile

Wade Rice sa come far impazzire le donne: aria da dannato, fascino irresistibile e sguardo magnetico. Tanto bravo nel conquistarle e altrettanto veloce nel lasciarle dopo una notte infuocata. Allergico ai sentimenti, teme la vicinanza e non permette a nessuna di conoscerlo davvero. Avere avventure insignificanti è l’unica via di fuga che ha dai pensieri cupi e da un dolore segreto che lo tormenta. Sarah Logan irrompe nella sua vita come un uragano: così diversa da lui, troppo per bene, goffa, timida e inesperta. Potrebbe essere l’ennesima conquista di una sera, se non fosse così maldisposta nei suoi confronti. I due a malapena si tollerano e non fanno altro che battibeccare come fossero acerrimi nemici. Ma le scintille tra di loro ben presto diventeranno di tutt’altro genere e forse una notte sola non sarà abbastanza…
** Nel gioco della seduzione non ci sono regole e si rischia tutto… anche il cuore. **
** Lei è portatrice di guai e mette in subbuglio ogni sua certezza… **
** NIENTE AMORE, SOLO SESSO. **
* * *
Scopri gli altri ebook della Butterfly Edizioni, ecco gli ultimi pubblicati:
* “Desiderami” di Argeta Brozi
* “Vorrei che fossi felice” di Arianna Di Giorgio
* “Fashion love – anche le commesse sognano” di Sara J. Del Consile
* “Love is… on air” di Valeria Leone
* “L’ultimo bacio” di Alessia D’Oria
* “Ti amo, stupido!” di Cristina Migliaccio
* “Regalami un sorriso” di Antonella Maggio
* “Love O’Clock” di Joy Ridle
* “L’amore che ci manca” di Giulia Mancini
* “Piccoli imprevisti d’amore” di Ilenia Sartori
* “Una vacanza per amare ancora” di Elena Russiello
* “Non fidarti del buio” di Emme X
* “Un’estate da (a)mare” di Cindy Fire
* “Come una stella che brilla solo per me” di Irene Pistolato
* “Dimmi che resterai” di Deborah Fedele
* “Il desiderio nascosto di te” di Sara Purpura
* “Tutta la neve del cuore” di Giovanni Novara
* “L’ultimo istante” di Alessia D’Oria
* “I love my girl” di Sadie Jane Baldwin
* “Attraction – io sono tua” di Rujada Atzori
**
### Sinossi
Wade Rice sa come far impazzire le donne: aria da dannato, fascino irresistibile e sguardo magnetico. Tanto bravo nel conquistarle e altrettanto veloce nel lasciarle dopo una notte infuocata. Allergico ai sentimenti, teme la vicinanza e non permette a nessuna di conoscerlo davvero. Avere avventure insignificanti è l’unica via di fuga che ha dai pensieri cupi e da un dolore segreto che lo tormenta. Sarah Logan irrompe nella sua vita come un uragano: così diversa da lui, troppo per bene, goffa, timida e inesperta. Potrebbe essere l’ennesima conquista di una sera, se non fosse così maldisposta nei suoi confronti. I due a malapena si tollerano e non fanno altro che battibeccare come fossero acerrimi nemici. Ma le scintille tra di loro ben presto diventeranno di tutt’altro genere e forse una notte sola non sarà abbastanza…
** Nel gioco della seduzione non ci sono regole e si rischia tutto… anche il cuore. **
** Lei è portatrice di guai e mette in subbuglio ogni sua certezza… **
** NIENTE AMORE, SOLO SESSO. **
* * *
Scopri gli altri ebook della Butterfly Edizioni, ecco gli ultimi pubblicati:
* “Desiderami” di Argeta Brozi
* “Vorrei che fossi felice” di Arianna Di Giorgio
* “Fashion love – anche le commesse sognano” di Sara J. Del Consile
* “Love is… on air” di Valeria Leone
* “L’ultimo bacio” di Alessia D’Oria
* “Ti amo, stupido!” di Cristina Migliaccio
* “Regalami un sorriso” di Antonella Maggio
* “Love O’Clock” di Joy Ridle
* “L’amore che ci manca” di Giulia Mancini
* “Piccoli imprevisti d’amore” di Ilenia Sartori
* “Una vacanza per amare ancora” di Elena Russiello
* “Non fidarti del buio” di Emme X
* “Un’estate da (a)mare” di Cindy Fire
* “Come una stella che brilla solo per me” di Irene Pistolato
* “Dimmi che resterai” di Deborah Fedele
* “Il desiderio nascosto di te” di Sara Purpura
* “Tutta la neve del cuore” di Giovanni Novara
* “L’ultimo istante” di Alessia D’Oria
* “I love my girl” di Sadie Jane Baldwin
* “Attraction – io sono tua” di Rujada Atzori

Inattese seduzioni

Per anni Melisande Fleming ha amato lord Vale da lontano, osservandolo sedurre innumerevoli amanti. Tuttavia una volta, dietro la maschera dell’impenitente donnaiolo, è riuscita a cogliere in lui i segni di un dolore straziante. Così, quando Vale viene piantato proprio in procinto di sposarsi, Melisande si offre a lui proponendogli un matrimonio di convenienza, seppur celando i propri sentimenti. Ma Vale avrà una sorpresa: timida e riservata di giorno, sua moglie si fa sensuale e disinibita di notte. Deciso a scoprire i suoi segreti, Vale dovrà prima affrontare i fantasmi del proprio passato.

In viaggio verso Pride (Le series Pride Vol. 1)

Megan Kimble si è finalmente liberata di anni di abusi per mano del suo ex. Ora può finalmente iniziare una nuova vita e capire chi è davvero. Alla morte improvvisa di suo fratello Matt, decide di correre un grande rischio e trasferirsi dall’altra parte del paese per vivere nella sua casa e occuparsi della sua nuova attività: potrebbe trattarsi dell’occasione di cui ha bisogno. C’è un solo problema. Megan non sembra poter sfuggire all’irresistibile fascino del migliore amico del suo defunto fratello.
Todd Jordan ha appena perso il suo migliore amico e socio in affari. Quando la sorella di Matt si trasferisce in città, l’attrazione verso di lei è istantanea. Riuscirà a dimostrarle che gli uomini non sono tutti uguali e a resistere ai suoi stessi impulsi una volta che Megan tornerà a fidarsi? Superare gli ostacoli altro non è che una parte del viaggio. Ad ogni modo, prima di poter sperare in un’eventuale felicità i due dovranno sopravvivere a una disastrosa visita da parte dell’ex marito di Megan.
**
### Sinossi
Megan Kimble si è finalmente liberata di anni di abusi per mano del suo ex. Ora può finalmente iniziare una nuova vita e capire chi è davvero. Alla morte improvvisa di suo fratello Matt, decide di correre un grande rischio e trasferirsi dall’altra parte del paese per vivere nella sua casa e occuparsi della sua nuova attività: potrebbe trattarsi dell’occasione di cui ha bisogno. C’è un solo problema. Megan non sembra poter sfuggire all’irresistibile fascino del migliore amico del suo defunto fratello.
Todd Jordan ha appena perso il suo migliore amico e socio in affari. Quando la sorella di Matt si trasferisce in città, l’attrazione verso di lei è istantanea. Riuscirà a dimostrarle che gli uomini non sono tutti uguali e a resistere ai suoi stessi impulsi una volta che Megan tornerà a fidarsi? Superare gli ostacoli altro non è che una parte del viaggio. Ad ogni modo, prima di poter sperare in un’eventuale felicità i due dovranno sopravvivere a una disastrosa visita da parte dell’ex marito di Megan.

In viaggio con Erodoto (Universale economica Vol. 8037)

Kapuścisński racconta retroscena inediti della sua biografia, ripercorrendo le proprie vicende dall’infanzia povera a quando, appena laureato, venne inviato prima in India e poi in Cina, senza conoscere nulla di quei paesi. Narra dei viaggi in Africa, Egitto, Iran, poi di nuovo in Africa, rievocando sotto una luce nuova e con mano leggera contesti storici e avvenimenti privati. Ci rivela le difficoltà incontrate di fronte alla vastità della materia da dominare, interpretare e giudicare. Punto di riferimento, livre de chevet, testo da leggere e rileggere è sempre stato Erodoto che, al pari di Shakespeare, ha compreso il microcosmo delle passioni umane e il macrocosmo delle vicende storiche. Per Kapuścisński Erodoto è stato il primo vero reporter della storia: il suo bisogno di viaggiare, raccogliere dati, confrontarli ed esporli, con tutte le necessarie riserve che è giusto nutrire riguardo alle storie riferite da altri, fa di Erodoto un giornalista a pieno titolo.
**
### Sinossi
Kapuścisński racconta retroscena inediti della sua biografia, ripercorrendo le proprie vicende dall’infanzia povera a quando, appena laureato, venne inviato prima in India e poi in Cina, senza conoscere nulla di quei paesi. Narra dei viaggi in Africa, Egitto, Iran, poi di nuovo in Africa, rievocando sotto una luce nuova e con mano leggera contesti storici e avvenimenti privati. Ci rivela le difficoltà incontrate di fronte alla vastità della materia da dominare, interpretare e giudicare. Punto di riferimento, livre de chevet, testo da leggere e rileggere è sempre stato Erodoto che, al pari di Shakespeare, ha compreso il microcosmo delle passioni umane e il macrocosmo delle vicende storiche. Per Kapuścisński Erodoto è stato il primo vero reporter della storia: il suo bisogno di viaggiare, raccogliere dati, confrontarli ed esporli, con tutte le necessarie riserve che è giusto nutrire riguardo alle storie riferite da altri, fa di Erodoto un giornalista a pieno titolo.

In tutti i sensi come l’amore

In tutti i sensi come l’amore by Simona Vinci
Una bambina in viaggio con la madre in una Maremma soffocata da una coltre nera di pioggia; una ragazza alla finestra su una strada di periferia che spia un uomo e lo invita in casa; solitudini di corpi alle prese con pulsioni elementari e assolute che potrebbero chiamarsi amore, o forse sesso cibo silenzio, nel confronto continuo con la figura materna, nella vendetta continua sulla figura paterna, spezzata e franta in tante patetiche figure maschili. Questi racconti di Simona Vinci, Premio Campiello 2016, sono diventati nel tempo un libro di culto per tutti i suoi lettori.
«In tutti i sensi», ovvero esplorazione sensoriale, incursione senza fine e senza respiro nei momenti estremi della vita quotidiana, di un’apparente normalità sotto la quale scandagliare, cercare un residuo di senso, forse la grazia, forse una povera illuminazione, forse una nuova fraternità. Sapendo che l’amore è soluzione atmosferica, è potassio e iodio, è delirio, e appunto per questo, proprio quando sembra scomparso o è impossibile nominarlo, proprio allora, nell’assenza e nella perdita, appare tanto piú semplice e necessario.

In tenebris

Brooklyn, gennaio 2002: nel gelo della notte una donna nuda corre in mezzo al traffico. È stata picchiata, violentata, le è stato fatto lo scalpo. E fra le mani ha dei capelli femminili non suoi. A incaricarsi del caso sono in due: il duro, implacabile investigatore privato Joshua Brolin di Portland e Annabel O’Donnel, detective del 75° distretto. Una prima pista porta in un edificio abbandonato dove, oltre a vari corpi in stato di putrefazione, vengono ritrovate 67 foto di vittime con un codice a barre tatuato sul corpo. Su un muro, una frase in latino scritta col sangue di persone diverse: “Caliban nostro signore, in noi è la vita, perché la carne riluce nelle tenebre”.

In senso inverso

Nella California del 1998 il tempo scorre in senso inverso. A causa di un bizzarro fenomeno scientifico chiamato “Fase Hobart”, i morti risorgono dalle tombe, diventano adulti, giovani, adolescenti, infanti, per poi tornare nel grembo da cui provengono. Le sigarette si fumano a partire dalle cicche, si saluta il prossimo con un “addio” e ci si congeda con “ciao”, a tavola si dà di stomaco invece di mangiare. Alcune ditte specializzate, i Vitarium, si occupano di prelevare dai cimiteri i defunti che ritornano al mondo. Tra questi, è giunto il momento di un potente leader nero, fondatore di un culto popolarissimo, e la più temuta organizzazione del mondo, la Biblioteca, che ha il compito di cancellare le testimonianze scritte degli eventi che non sono più accaduti, si accinge a eliminarlo prima che una nuova ondata di violenze razziali dilani il paese. Scritto nel 1967, “In senso inverso” è un romanzo insolito e paradossale, che ben rappresenta la sfrenata fantasia creativa di Philip K. Dick. Costruito a partire da idee forti quanto immaginifiche, il romanzo tratteggia alcuni temi tipici dello scrittore statunitense: l’ambiguità e la violenza del potere, la dimensione mistica e metafisica del vivere quotidiano, i difficili e spesso squilibrati rapporti tra i sessi, contaminando il tutto con una forte dose di ironia e di gusto “pulp”, visibile nei numerosi colpi di scena e negli spunti avventurosi, e soprattutto in una galleria dì personaggi bizzarri e sopra le righe. È stato pubblicato anche con il titolo “Redivivi S.p.A.” e “Ritorno dall’aldilà”.

In punta di forchetta. Storie di invenzione in cucina

Da qualche anno chef osannati come rockstar, libri di ricette e programmi televisivi hanno conquistato un pubblico sempre più vasto: le cucine “postmoderne” hanno completamente rivoluzionato le nostre pietanze, al punto da stravolgere diete e abitudini che negli ultimi decenni si erano un po’ fossilizzate. Eppure, nonostante questa profonda fase di cambiamento, sui nostri fornelli e sulle nostre tavole ci sono cose che, salvo qualche piccola miglioria tecnica, resistono da secoli uguali a se stesse: posate, pentole, bicchieri, piatti… Oggetti in apparenza semplici che sono in realtà il risultato di millenni di evoluzione, di modifiche e ripensamenti indissolubilmente legati alla storia dell’uomo e delle sue abitudini: quando gli antichi Romani inventarono la patella, per esempio, non potevano certo immaginare che avrebbe conservato un posto d’onore nelle nostre credenze. Con la penna leggera e ironica dei grandi divulgatori, Bee Wilson – che è anche gourmande e cuoca sopraffina – racconta la storia del mondo dalla prospettiva inedita delle rivoluzioni tecnologiche che hanno interessato le nostre cucine: dalla scoperta del fuoco all’uso del ghiaccio, dall’invenzione della ciotola alla “batterie de cuisine” di Julia Child, dalle dimore vittoriane di fine Ottocento alle tormentatissime vicende della forchetta, che dall’essere un’arma appuntita associata con il diavolo è diventata il più indispensabile attrezzo dell’Occidente.
**

In piena facoltà…

Si tratta di una raccolta di testamenti olografi di alcune delle più importanti personalità italiane, dalla metà dell’Ottocento ad oggi. Re e regine, papi e cardinali, condottieri ed eroi della patria, grandi imprenditori, ma anche musicisti, scrittori e attori si confessano con la sincerità di chi si trova dinanzi all’ultima occasione per dichiarare un amore, risanare una frattura, consegnare il consiglio di una vita. Vi si alternano anche testamenti di gente comune i cui strafalcioni e le storie di vendetta e invidia agiscono come detonatore comico. Un libro che soddisfa la curiosità circa i grandi patrimoni italiani e le relazioni famigliari dei grandi personaggi.
**

In Mio Possesso

Anita è stata incastrata in un accordo più grande di lei: i suoi genitori l’hanno promessa in moglie a un vecchio boss della malavita messicana.
Ivan è imprigionato in un desiderio di vendetta che gli risucchia l’anima.
Quando le strade di Ivan e Anita si incrociano, i loro destini si intrecceranno in una spirale di vicissitudini e passione che li renderà schiavi entrambi.

«Per favore, Ivan, non farlo…» allunga il braccio, come se quel gesto possa dissuadermi dallo strangolare questo stronzo figlio di puttana. Che cazzo mi sta chiedendo?
«E perché?» la sfido. Sento la mia voce rabbiosa. Lei raddrizza il mento e si fa avanti di un passo. Ha capito che per dialogare con me deve smettere di nascondersi.
«Perché te lo sto chiedendo io» ribatte. Mi sento risucchiato da quegli occhi grandi e neri. Me lo sta chiedendo lei. Lo vuole lei, sta rivendicando il ruolo di potermi comandare e, cazzo, può farlo davvero. La accontenterò. I suoi desideri sottomettono la mia volontà. Le sue voglie abbassano la mia determinazione. Questa realtà mi fa infuriare e nello stesso tempo mi piega senza che possa oppormi. Sono suo schiavo, dannazione. Ma non lo farò senza avere niente in cambio.
«Ti costerà caro» la ammonisco sempre stringendo il collo di pezzo di merda…
Lettura riservata a un pubblico adulto.
**
### Sinossi
Anita è stata incastrata in un accordo più grande di lei: i suoi genitori l’hanno promessa in moglie a un vecchio boss della malavita messicana.
Ivan è imprigionato in un desiderio di vendetta che gli risucchia l’anima.
Quando le strade di Ivan e Anita si incrociano, i loro destini si intrecceranno in una spirale di vicissitudini e passione che li renderà schiavi entrambi.

«Per favore, Ivan, non farlo…» allunga il braccio, come se quel gesto possa dissuadermi dallo strangolare questo stronzo figlio di puttana. Che cazzo mi sta chiedendo?
«E perché?» la sfido. Sento la mia voce rabbiosa. Lei raddrizza il mento e si fa avanti di un passo. Ha capito che per dialogare con me deve smettere di nascondersi.
«Perché te lo sto chiedendo io» ribatte. Mi sento risucchiato da quegli occhi grandi e neri. Me lo sta chiedendo lei. Lo vuole lei, sta rivendicando il ruolo di potermi comandare e, cazzo, può farlo davvero. La accontenterò. I suoi desideri sottomettono la mia volontà. Le sue voglie abbassano la mia determinazione. Questa realtà mi fa infuriare e nello stesso tempo mi piega senza che possa oppormi. Sono suo schiavo, dannazione. Ma non lo farò senza avere niente in cambio.
«Ti costerà caro» la ammonisco sempre stringendo il collo di pezzo di merda…
Lettura riservata a un pubblico adulto.

In memoria di quella là

Tre persone perdono tragicamente la vita nella piccola città universitaria di Whitefield: Ruth Wuhermann precipita in un burrone durante una passeggiata, Mary Eccles è avvelenata da una bibita, il dottor Burfeigh-Jervis viene travolto da un pirata della strada. « Morte accidentale » è, ogni volta, il verdetto della polizia: un verdetto accettato da tutti, studenti e professori del « campus ». Soltanto Finley, la figlia di Ruth, si ribella a una soluzione così semplice, così « rassicurante ». Lei è certa, lei sa che c’è un assassino tra loro, qualcuno che ha ucciso tre volte, che ha scelto come prima vittima sua madre. Ma perché? Si tratta di un pazzo omicida o di un vendicatore? Chi si nasconde, tra gli studenti del « campus », pronto a colpire ancora? Finley è sola in questa disperata caccia a un assassino che la provoca, fornendole degli indizi, che sembra volersi far scoprire da lei.

In giro per la città

Laurie, una giovane studentessa affetta da pesanti turbe psichiche causate da un’orribile esperienza vissuta da bambina, viene accusata, con prove inconfutabili, di aver ucciso un suo insegnante. Poiché, a causa della sua personalità schizofrenica, non ricorda nulla dell’accaduto, in suo soccorso intervengono la sorella Sarah, procuratore distrettuale, e l’abile psichiatra Justin Donnelly. Ma nell’ombra si muove un altro inquietante personaggio: Bic Hawkins, colui che fu responsabile della tragedia…