56129–56144 di 72034 risultati

David Golder

Quando, nel 1929, l’editore Bernard Grasset lesse in una notte il manoscritto di *David Golder* e, dopo aver perfino messo un annuncio sul giornale per rintracciarne l’anonimo autore, si vide davanti Irène Némirovsky, sulle prime non volle credere che fosse stata quella giovane spigliata ed elegante, figlia dell’alta borghesia russa rifugiatasi a Parigi dopo la rivoluzione, a scrivere una storia tanto audace, insieme crudele e brillante – un’opera in tutto e per tutto degna di un romanziere maturo. Al pari di lui, i lettori di oggi (che hanno decretato il successo di *Suite francese*) scopriranno con delizia quanto sicura e limpida fosse già allora la voce della Némirovsky, quanto sinistra sia la luce che lei getta sui retroscena dell’alta finanza e sul mondo scintillante e fasullo, patetico e pacchiano dei nuovi ricchi – un mondo che ben conosceva e sullo sfondo del quale si consuma il destino del vecchio e spietato banchiere ebreo –, e come, dalla prima all’ultima riga, sappia tenerci in pugno con il suo stile asciutto e acuminato, e la sicurezza del grande narratore.

Dark water

Sinossi

L’acqua. L’acqua ci dà la vita, ma può anche togliercela. Ne abbiamo bisogno, eppure essa può ucciderci… Da queste considerazioni è partito Suzuki per scrivere questa raccolta di racconti, che si susseguono con lo stesso ritmo ipnotico e inquietante, ricco di fascino, ma anche di tensione – delle onde di un mare mai calmo. Dalla misteriosa sparizione di un pescatore violento e ubriacone, alla rivelazione di un omicidio compiuto da una persona insospettabile (e in un modo insospettabile), l’autore crea atmosfere mutevoli, che alternano l’horror al thriller psicologico, il giallo classico alla ghost story.

Dark rose (eLit)

MASTERS OF TIME Vol.4 Cupo e selvaggio, Black Macleod si rifiuta di accettare il proprio destino e da tempo immemorabile vive solo per la vendetta. Gli insulti dei suoi nemici, che lo tacciano di avere un cuore di pietra, lo fanno sorridere. Ma il fato è capriccioso, e quando Thabita Rose osa chiamarlo a sé dal futuro, il tenebroso Highlander scopre di non poter resistere al suo potere… e nemmeno a lei.

(source: Bol.com)

Dark kiss

Quando Billi SanGreal, l’unica ragazza ammessa fra i Templari, strappa dalle licantrope la piccola Vasilisa non immagina di essersi assunta anche il compito di salvare il mondo dall’era glaciale che sterminerà il genere umano. Ma perché la Dea Nera delle lupe guerriere, BabaYaga, riemerge dalla più tenebrosa mitologia russa per uccidere proprio questa bambina? Forse perché pare in sintonia con la Terra, e arde quando il Vesuvio riduce in cenere Napoli? Mentre la situazione precipita su tutto il pianeta, Billi dovrà trovare la forza per tenere a bada la propria Bestia interiore e impedire che la Dea divori la bambina, anche a costo del gesto estremo. Ne seguirà le tracce attraverso la foresta primordiale russa fino alla spettrale Chernobyl, al fianco dell’enigmatico ultimo discendente dei Romanov. E nello spasmodico conto alla rovescia verso il plenilunio dell’apocalisse, Billi deve affrontare un dubbio sempre più dilaniarne: qual è, davvero, la cosa giusta da fare?
**

Dark destiny (eLit)

MASTERS OF TIME Vol. 2 Allie Monroe ha sempre tenuto nascosto a tutti il suo potere di guaritrice, limitandosi ad agire nell’ombra per salvare le vittime dei demoni che di notte flagellano New York. Poi nella sua vita irrompe Royce Maclean, un biondissimo e seducente guerriero delle Highlands giunto dal passato per aiutarla. Tra loro esplode una passione cieca, travolgente, e così, quando le forze del male distruggono Royce sotto i suoi occhi, Allie decide di tornare indietro nel tempo per cambiare il futuro e sottrarre alla morte l’uomo che ama. Anche se affrontare il nemico significa tuffarsi in un mondo oscuro e crudele.

(source: Bol.com)

Danze macabre

Le paure, le ambizioni, le angosce e i disagi del giovane Rilke sono tutti in questi racconti decisamente autobiografici, scritti tra il 1894 e il 1902 e pubblicati su varie riviste letterarie. Divagazioni sul tema della morte, dipinta a tinte forti, cariche, espressive, alludono inevitabilmente al tramonto di un’intera epoca. Al di là degli stilemi di moda alla fine del secolo scorso, questi racconti costituiscono anche un tentativo di sperimentare, temi e linguaggi in grado di differenziarsi dai consueti esiti letterari della Praga del tempo.
**

Danze dall’inferno

Questa collezione di racconti, scritti da cinque autrici celebri per le loro storie ricche di suspense e mistero – Meg Cabot, Kim Harrison, Michele Jaffe, Lauren Myracle e Stephenie Meyer autrice della saga di “Twilight” -, affronta il lato oscuro di una tradizione tra le più consolidate: il ballo della scuola. All’interno dell’antologia incontriamo così, in una girandola di storie horror, cacciatori di vampiri e venditori di amuleti magici, fantasmi sospesi fra due dimensioni e ragazzi dotati di poteri soprannaturali. Fino al racconto di Stephenie Meyer, in cui la sera del ballo diventa lo scenario di uno scontro tra i mortali e un antichissimo demone che, dietro le mentite spoglie di una fanciulla, creerà terrore e scompiglio. I lettori verranno così trascinati in un mondo arcano dove nulla è come appare e ogni elemento rivela un nuovo, inaspettato volto dell’orrore.
**

I danzatori del crepuscolo

Ondine è un pianeta rinomato in tutta la Lega Terrestre per le sue bellezze naturali e per i suoi piaceri, lontano dal fronte dell’assurda guerra che da molti anni oppone i terrestri alla misteriosa razza dei Machist e abitato da sedici milioni di turisti decisi soltanto a godersi le loro vacanze. Questo fino al giorno in cui fa la sua comparsa una flotta d’invasione nemica: sconvolgendo i piani strategici della Lega, i Machist si impadroniscono di questo pianeta apparentemente inutile dal punto di vista militare e danno il via a una strana opera di indottrinamento della popolazione. Non potendo organizzare subito un contrattacco, la Lega è costretta ad affidarsi a un solo uomo… o meglio, a quanto ancora ne resta: Daniel, un tempo pilota di caccia e oggi rinchiuso in un ovoide dorato con un computer che gli consente di controllare i suoi ventidue gemelli sintetici. Un solo uomo, ma quasi un esercito contro il mistero di Ondine.
Copertina di Karel Thole

Danzando sotto le stelle

Mentre sta leggendo lo shakespeariano “Racconto d’inverno” nella proprietà di campagna della cugina, Belle incontra John Blackwood. Affascinante e misterioso, John si è guadagnato il titolo di lord in battaglia, riportando gravi ferite nel corpo ma soprattutto nell’anima. Ciononostante, Belle cerca di donargli la voglia di vivere che lui pensa di aver smarrito per sempre, convinto com’è che i tormenti del passato siano talmente profondi da non fargli meritare l’amore di quella donna.

Danzando nel buio

Una reporter trascorre qualche giorno in una cittadina di mare con i figli e la sorella, unendo alla vacanza un incontro di lavoro: infatti è stata incaricata dalla sua rete televisiva di intervistare una ragazza che sostiene – senza essere creduta dalla polizia – di essere stata rapita e trattenuta conto la sua volontà per tre giorni fino a quando non è riuscita a fuggire ai suoi aguzzini. Ma la reporter non fa quasi in tempo a raccogliere tutto il materiale per il programma, che una seconda ragazza scompare, precipitando la tranquilla località di mare nell’angoscia e nel terrore…
**

Danza macabra

Sinossi

Sono i vampiri della mente, creature dotate della capacità psichica di penetrare nella mente degli altri e di usarli: possono leggerne il pensiero, soggiogarne la volontà, assorbirne le sensazioni, nutrirsi delle loro emozioni, costringerli a commettere atti di violenza folle. Ogni anno, tre di questi vampiri – Melanie, Willi e Nina – si incontrano per discutere l’andamento del loro gioco, quasi una gara, di possessione e sterminio. Ma nel corso dell’ultima riunione accade qualcosa di nuovo e i tre vengono proiettati in un conflitto dal cui esito dipende il futuro dell’intero pianeta. Alcuni normali esseri umani cercano di combattere i vampiri: Saul Laski, psicologo, reduce da un campo di concentramento nazista; Natalie Preston, figlia di un uomo che ha fatalmente incrociato la strada di Melanie; lo sceriffo Bobby Jo Gentry, coinvolto casualmente nella lotta mentre indaga su una serie di omicidi. La caccia è aperta… ma chi è il cacciatore, e chi la preda?

La danza degli Dei (Romanzi Dark Passion)

Per fermare le mire egemoni del potente vampiro Lilith e dei suoi non morti, l’esercito di Morrigan si prepara nell’Irlanda moderna per la battaglia finale. Avrà luogo nell’antico Regno di Geall, e a far da baluardo sono arrivati da regioni e tempi remoti il mago Hoyt e suo fratello vampiro Cian, l’americana strega Glenna, la principessa Moira con suo cugino mutaforma Larkin e la cacciatrice di demoni Blair. Mentre le relazioni amorose si intrecciano e si infiammano, per andare incontro al loro destino i sei devono attraversare il portale del tempo, prima che il Male abbia la meglio sul Bene…

Danse Macabre

«Questo libro è la mia scorribanda in tutti i mondi fantastici e terrificanti che mi hanno affascinato e impaurito. Non ci sarà molto ordine, e se a volte vi verrà in mente un cane da caccia dal fiuto scadente che si aggira senza sosta dietro a ogni odore interessante, a me andrà più che bene. Ma non è una caccia. È una danza. E ogni tanto in questa sala da ballo spengono le luci. Ma danzeremo lo stesso, voi e io. Anche nel buio. Specialmente nel buio. Posso invitarvi?» In Danse macabre, che ormai è diventato un piccolo classico, Stephen King racconta una delle sue storie più coinvolgenti e stimolanti, quella di un mondo, e dei suoi abitanti, nel quale si è conquistato un posto d’onore e verso il quale continua a nutrire rispetto, curiosità e amore. Con la sua scrittura diretta e brillante, King celebra l’horror definendone gli archetipi in una danza in cui sfilano, tenendosi per mano, letteratura e z-movies, leggende metropolitane e cinema d’autore, serie tv, fumetti e perfino le figurine. L’approccio apparentemente acritico, dichiaratamente soggettivo, sbarazza il professor King da ogni accademismo lasciandolo libero di fare ciò che meglio sa: raccontare. Si crea il miracolo di un testo profondo e lieve allo stesso tempo, dalla prosa torrenziale e inventiva; di un saggio che, ben lungi dall’ispirarsi nella forma ai canoni tradizionali, è piuttosto un possente, affascinante amarcord. E, per gli appassionati, un’irresistibile occasione per sbirciare sotto il mantello del re. Del brivido. Qui Danse macabre ritorna in una versione aggiornata e rivista a cura di Giovanni Arduino.

Dannazione

Madison ha tredici anni ed è una ragazzina come tante. Be’ insomma, più o meno… Figlia di una star del cinema parecchio narcisista e di un miliardario, viene, tra le altre cose, dimenticata per le vacanze di Natale nel suo collegio di iperlusso in Svizzera dai genitori, in giro per il mondo a caccia di orfani da adottare davanti ai media. Durante una notte degli Oscar, Madison riesce nella non facile impresa di morire per una overdose di marijuana, e all’improvviso si trova in una situazione assolutamente diversa da quella della maggioranza delle sue coetanee. Per dirla tutta, Madison non solo scopre di essere morta, ma per giunta di essere finita all’inferno, con la non esaltante prospettiva di dover trascorrere un bel po’ di tempo (a occhio e croce l’eternità) tra le fiamme e quei tormenti che lo hanno reso tristemente famoso. Insomma, è innegabile che sia difficile pensare positivo, ma Madison è una ragazza pratica e cerca da subito di rendere meno terribili le sue prospettive: prima di tutto deve farsi degli amici, poi deve scoprire come funzionano le cose all’inferno. Infine (e questo è un obiettivo mica da ridere), deve cercare di farselo piacere. In poco tempo diventa amica di un gruppetto di coetanei: una cheerleader, un secchione, un punkrocker e un giocatore di football, e con loro attraverserà il Deserto di forfora e valicherà Colline di unghie tagliate, per arrivare alla città fortificata dove vive Satana…