5585–5600 di 68366 risultati

Terror Blu 63: Tribunale galattico

Collana della Ediperiodici orientata sulla fantascienza horror e più vicina alle ancora più allucinanti Storie Blu e Storie Viola che alla sorella maggiore Terror, Terror Blu era la risposta a chi si fosse mai chiesto cosa intendevano fare il Mostro della Laguna Nera o l’Invasore da Marte di turno con le fanciulle che rapivano nei film degli anni ’50. E, dato che siamo in un tascabile erotico italiano, questa risposta non ha assolutamente nulla di piacevole. Gli sceneggiatori dimostravano però una creatività impressionante nell’inventare pretesti narrativi sempre nuovi e avvincenti per il sorprendentemente inesauribile filone creature mostruose che seviziano in modo orribile uomini e donne (di solito procaci e svestite). Prendete questa Tribunale Galattico, uscita nel ’79.

Le dieci pagine di sesso da inserire secondo contratto (negli anni ’80 diventeranno almeno 20 e per giunta porno) vengono sbrigate subito nella prima sequenza. Siamo sul romantico Isolotto degli innamorati, dove le coppiette, uscite dal luna park, vanno a scambiarsi effusioni.

Terremoti

«Se chiudi gli occhi davanti a qualcosa di spaventoso, finirai per avere sempre paura.» L’ammonizione riecheggia nell’ultimo racconto di questa trilogia, mentre gli occhi del protagonista registrano le immagini di una città annientata dal terremoto. David Peace non distoglie lo sguardo davanti all’orrore, lo affronta nell’unico modo a lui possibile: senza nascondere niente. E porta alla luce tre storie concepite dal cuore nero del Giappone, sua patria adottiva. La parola scritta di Peace disseziona la cronaca, fatta di sangue detriti pioggia corpi, e la trasforma in scrittura. Precisa, incalzante, ipnotica. Il male che si agita sotto una superficie in apparenza serena è il filo conduttore dei tre racconti che narrano di crimini realmente commessi («L’anno del maiale» e «M») e del grande terremoto del Kanto del 1923, che sembra annunciare lo tsunami del marzo 2011 («Dopo il disastro, prima del disastro»). Gli assassini a caccia di giovani donne e le scosse sismiche che trasformano Tokyo in una distesa di morte sono fatti della stessa materia incomprensibile e inaccettabile che solo la narrazione può esorcizzare. E la letteratura stessa sembra essere il rifugio di vittime e carnefici, il solo luogo di redenzione o di pace, nel quale Peace ci precipita con il suo verso sincopato e gelido, ma al tempo stesso partecipe e pietoso nei confronti degli esseri umani e di un paese in perenne ostaggio dei suoi demoni e della natura.

Tempo curvo a Krems

*«Sempre vuol dire vivere o morire? Il vetro della clessidra si accende e si colora nella luce che lo attraversa, una luce dorata rugginosa quando la clessidra è colma di sabbia e giallorosa pallido quando si svuota.»* I cinque protagonisti di questi racconti si ritrovano tutti a fare i conti con un tempo che sembra non avere inizio né fine, corrente di un fiume che conduce alla foce e alla sorgente. Il ricco e ormai vecchio industriale che inscena una beffarda ritirata dalla vita; il maestro di musica che dopo tanti anni rivede il proprio allievo in un incontro di ambigua ed elusiva crudeltà; il viaggiatore che, nella piccola e assopita cittadina di Krems, mosso da una coincidenza apparentemente insignificante, scopre il non tempo della vita e dell’amore in cui tutto è presente e simultaneo; il vecchio scrittore ospite d’onore di un premio che misura la propria estraneità al mondo e ai riti della letteratura; e infine il sopravvissuto della Grande Guerra e della grande stagione culturale della Trieste absburgica e irredentista che osserva le riprese di un film dedicato a una vicenda della sua giovinezza e di quella dei suoi amici stentando a riconoscere sé stesso e i propri compagni nei gesti e nelle battute degli attori che li interpretano. Ironicamente crudeli, malinconicamente sobri, i cinque personaggi sembrano a poco a poco attutire l’intensità delle loro esistenze, sfumando la distinzione tra finzione e realtà, con la consapevolezza che anche «le pagine invecchiano come le cose vive: fanno orecchie d’asino, si sgualciscono, avvizziscono. Come la mia pelle».

Technomancer

A new kind of alien invasion… When Quentin Draith wakes up in a private sanatorium, he has no memory of who he is or how he received the injuries riddling his body. All he knows is that he has to get out, away from the drugs being pumped into him and back to the real world to search for answers. His first question: How did his friend Tony’s internal organs fill with sand, killing him in a Las Vegas car crash? After a narrow escape, he tracks down the basic facts: he is an investigator and blogger specializing in the supernatural–which is a good thing, because Quentin’s life is getting stranger by the minute. It seems he is one of a special breed, a person with unusual powers. He’s also the prime suspect in a string of murders linked by a series of seemingly mundane objects. The deeper he digs and the harder he works to clear his name, the more Quentin realizes that some truths are better off staying buried…

Tears of a Dragon

Victory in the *Circles of Seven* came at a great cost to Billy Bannister and Bonnie Silver. A vicious evil was unleashed on the earth that only the dragons can defeat. With Billy’s father, the great Clefspeare, missing, Billy and Bonnie must lead the dragons into war against the Watchers—demonic beings as old as the earth itself. Masters at the art of deception, the Watchers use the deadliest of weapons against mankind. A remnant of wise humans, the friends of the dragons, unite in the struggle against the Watchers. With heart-stopping action, the final battle between dragons and their enemies comes to a climax. But in order to win the war, at least one of the dragons must die.
    As the story ends, Billy and Bonnie are faced with the greatest decision of their lives. Will they keep the dragon traits that have cost them so much danger and heartache, or will they turn to normal human life and end the slayers’ lust for their blood forever.

Taming Fire

***”From all directions, in the darkness, a great terror approaches this world. I mean to fight the terror, Daven, and I would make a weapon of you.”*** Daven Carrickson grew up as a beggar in the filthy alleys beneath the shadows of the palace. He’s the son of a known thief, disgraced and despised. His only real talent is his ability with a sword, and his only real chance at finding honor or a home is a desperate dream of joining the King’s Guard. But Daven receives a new future when Master Claighan invites him to study magic at the Academy. The wizard offers to make him into a new kind of soldier: a swordsman equally skilled with forged blades and mystic forces. Yet when conspiring forces destroy the wizard’s plans, Daven finds himself wanted for treason and murder. Hunted by a great black beast of a dragon, caught between the King’s Guard and a rebel force led by a rogue wizard, Daven’s only hope of surviving is to become more than he’s ever dreamed possible. *Taming Fire* is the first book in the Dragonprince’s Legacy.

Studio illegale

Andrea Campi è un professionista serio. Giovane avvocato nella sede milanese del prestigioso studio legale internazionale Flacker Crunthurst and Kropper, si occupa di importanti operazioni societarie per conto dei più grandi colossi industriali. Aveva ambizioni, aveva amici, aveva una ragazza. Ora ha prospettive. Lavora fino a notte fonda, mangia pizza e sushi sulla scrivania, vive con un bonsai e parla con il muro. Le giornate scorrono tra pause alla macchinetta del caffè, redazione di contratti e riunioni interminabili, fino al giorno in cui Andrea si trova coinvolto in un nuovo progetto particolarmente delicato. Le responsabilità si moltiplicano, come pure le ore di lavoro e i deliri di un capo sempre su di giri. È l’inizio di un turbine di eventi e incontri che investe l’immobile routine di Andrea spazzandone via certezze ed equilibri. Tra un privato sempre più a rotoli e la catastrofe lavorativa incombente, Andrea arriverà a fare i conti con la sua vita, l’unica professione per la quale non ha mai sostenuto un colloquio. Federico Baccomo, in arte Duchesse, ha vissuto e lavorato nella sede milanese di un primario studio legale internazionale, dove si occupava di M&A, capital markets e altre materie che abbiano un’allettante traduzione in inglese. Nell’aprile 2007, ha debuttato sul web con il blog Studio illegale, raccontando la vita quotidiana degli avvocati d’affari, tra miserie ed esaltazioni, solitudini e nevrosi, blackberry e buoni-taxi. **

Straying From the Path

Best known for her New York Times bestselling urban fantasy novels, Carrie Vaughn has also written dozens of short stories for Talebones, Realms of Fantasy, and many other magazines and anthologies. Collected here for the first time are ten of her favorite hard-to-classify stories covering the full range of speculative fiction – science fiction, fantasy, horror – sometimes all in the same story. Read about Emily Dickinson’s dog, women pilots in WWII, future Hollywood, a haunted Europa, and more! Acclaimed author and editor Jay Lake contributes an introduction to this unique collection. Straying from the Path was published by WSFA Press in 2011, and released at WSFA’s annual Capclave convention (October 14-16, 2011 in Gaithersburg Maryland) as a special 500-copy limited and signed hardcover edition. Initially this volume was only available to members of Capclave 2011, but is now available to the general public.

Stranger at the Wedding

**After she has a premonition that her sister will die when she takes her marriage vows, a young wizard attempts to stop the wedding** It’s normal for a young girl to be jealous of her sister’s impending wedding, and Kyra is jealous indeed. A plain looking young magic student whose incipient wizardly abilities have done nothing to attract the attentions of the boys of her town, she is not surprised to learn that her sister has caught the eye of one of the city’s wealthiest merchants. But she is alarmed by some of the signs that are coming up in her prognostication lessons. Water turns to blood, the death card haunts her tarot practice, and finally she has a specific vision: that her sister will die the day she takes her vows.   Using every trick in her small magic arsenal, Kyra attempts to disrupt the wedding, going up against a force more powerful than any magic: an impatient bride.   This ebook features an illustrated biography of Barbara Hambly, including rare photos and never-before-seen documents from the author’s personal collection.

Storm of Wings

The land between the volatile kingdoms of Deraine, Sagene and Roche is ruled by the sword and by the outlaw. But the schemes of men and nations hold scant interest for Hal Kailas. For him the only true power in the world is that of the dragons.As a child he loved to climb the high cliffs around his village and watch the dragons nesting there – huge, savage beasts with wings that blackened the sun. His only dream was to grow wings – or learn to ride a dragon.But when the uneasy peace of the kingdoms is shattered by war, Hal’s dream becomes reality. For this is a conflict such as the world has never seen. For the first time, the fearsome wild dragons have become living weapons, ridden by men of cold daring and ruthless ambition.And the greatest of them is Hal Kailas. Dragonmaster.
**

Stella del mattino

Oxford, 1919. La prima guerra mondiale è appena terminata. Tra i tanti reduci dei campi di battaglia ci sono anche tre giovani destinati a un brillante futuro da scrittori: Robert Graves, J.R.R. Tolkien e C.S. Lewis, tutti alle prese con gli incubi e i traumi psicologici causati dai combattimenti. Ma il personaggio più ambiguo e tormentato è il protagonista T.E. Lawrence, il leggendario Lawrence d’Arabia, che con il suo arrivo risveglia la curiosità degli abitanti della cittadina. Perché è tornato a Oxford? È davvero un eroe? Chi c’è dietro la misteriosa sigla S.A. a cui è dedicato il libro di memorie che Lawrence sta scrivendo?

Steel Storm

A routine sentry mission discovers a human colony where only bones remain, and the hostiles are nowhere to be found.
Days later a fusion bomb devastates the defending forces on the desert planet Squire. Hordes of the insectoid Kadan flood the planet with the technology of the ancient Emflife. They advance to crush the human lines but stop just short of victory.
Colonel Cole Clarke and his battalion of convicts must discover what the Kadan are really doing. Their untested armor is the only thing that can stand up to the Emflife tanks, and that’s if they’re lucky. They’re outgunned, outmatched, and stretched thin. If they fail, the alien invasion won’t stop until they’ve burned their way into the heart of human space. Terra.
Sent on an impossible mission with no support, the 19th ACR strikes out alone.

Steam & Sorcery

Sir Merrick Hadrian hunts monsters, both human and supernatural. A Knight of the Order of the Round Table, his use of magick and the technologies of steam power have made him both respected and feared. But his considerable skills are useless in the face of his greatest challenge, guardianship of five unusual children. At a loss, Merrick enlists the aid of a governess.
Miss Caroline Bristol is reluctant to work for a bachelor, but she needs a position, and these former street children touch her heart. While she tends to break any mechanical device she touches, it never occurs to her that she might be something more than human. All she knows is that Merrick is the most dangerously attractive man she’s ever met—and out of reach for a mere governess.
When conspiracy threatens to blur the distinction between humans and monsters, Caroline and Merrick must join forces, and the fate of humanity hinges upon their combined skills of steam and sorcery….
©2011 Cindy Spencer Pape (P)2011 Audible, Inc.

Spy Story Love Story

Alësa ha quarantacinque anni e un buco nero al posto del cuore. Ha ucciso molti uomini, forse tanti quanti sono i libri che ha letto. Ma adesso l’imprevisto ha fatto irruzione nella sua vita su una bicicletta rossa, nei panni della donna più sbagliata di cui ci si possa innamorare. Nicolai Lilin non rinuncia alla sua cifra – la scrittura ruvida e potente, e uno sguardo spietato sulle umane contraddizioni -, ma fa un altro passo e si cimenta con i generi, mescolandoli con intelligenza. *Spy story love story* è la prova dell’evoluzione di un autore che forse, come il suo personaggio, ha scoperto il suo lato più vulnerabile, più sincero, e ha saputo trasformarlo in forza.
Quando ha commesso il suo primo omicidio Alësa era solo un bambino al quale la vita aveva già tolto tutto. Da quel giorno non si è più fermato, e nel suo occhio è comparsa una macchia nera dentro la quale precipita poco a poco la realtà. Ha l’attitudine del cacciatore, vive solo, viaggia leggero, non scappa davanti a nulla. L’unica fuga che si concede sono le pagine dei grandi romanzi, il luogo in cui immaginare cosa si prova a essere davvero umani. Da anni lavora come killer al servizio di Rakov, adesso però vorrebbe dire basta, essere finalmente libero. Ma è proprio Rakov a fissare il prezzo di quella libertà: commettere un altro omicidio – l’ultimo -, a Milano. Una missione che sembrerebbe da principianti, e che invece lo costringerà a mettere in discussione tutte le sue regole: quelle del codice criminale e quelle che lui stesso si è imposto, coltivando una solitudine perfetta. Ad affiancarlo in quell’ultima missione ci sarà Ivan, per volere di Rakov. Un ragazzo che ha la faccia pulita, i modi impacciati, un talento naturale per fargli perdere le staffe e un’inscalfibile determinazione a conquistarsi la sua fiducia. Peccato che Alësa non si fidi di nessuno, nemmeno di se stesso. Specialmente da quando si è imbattuto negli occhi di Marta, che paiono «la culla di ogni cosa, un’armonia perfetta alterata da piccole esplosioni di caos». Sarà lei, Marta, – vitale, entusiasta, il viso ostinatamente rivolto all’insù, – a metterlo di fronte alla sua vulnerabilità. Nicolai Lilin ci cattura con un intreccio da spy story in cui nessuno è mai solo chi dice – o crede – di essere. Ma il suo è un trucco, l’esca con cui ci attira ad affacciarci sull’abisso: *Spy story love story* è un romanzo sulla libertà di scegliere, sulle tenebre e la luce che abitano negli uomini. Perché anche quando il destino sembra scritto, si può decidere da che parte stare.

Sporchi segreti

***Seguito di Baci sporchi – Dirty Kiss
Un’indagine di Cole McGinnis* **
Per Cole McGinnis, ex poliziotto diventato investigatore privato, amare Kim Jae-Min non e sempre facile, perche Jae e riluttante a mostrare apertamente il suo orientamento sessuale. Al contrario, Cole non sa vivere in un altro modo, anche se capisce come si sente Jae. Gli uomini coreani che seguono la tradizione, infatti, non sono gay, perlomeno non quando possono essere scoperti.
Ma Cole non puo dedicare troppo tempo a sbrogliare i problemi del suo ragazzo. Ha un incarico da portare a termine. Quando una cantante di nome Scarlet chiede il suo aiuto per trovare Park Dae-Hoon, un coreano gay che e sparito quasi vent’anni prima, Cole si ritrova immerso nel mondo intricato delle ricche famiglie coreane, dove il dovere e la politica significano sacrificare la felicita per conservare imperi aziendali. Ben presto i cadaveri iniziano ad accumularsi senza un’apparente logica. A ogni passo che Cole fa verso il ritrovamento di Park Dae-Hoon, un’altra persona va incontro alla morte, e proprio qualcuno che Cole ama potrebbe essere la prossima vittima dell’assassino.

Spirit Dances

###
For Seattle detective Joanne Walker, spring is about new beginnings. She’s mastered her shamanic abilities (mostly), survived a cannibalistic serial killer (barely) and now she’s facing the biggest challenge of her career — attending a dance concert with her sexy boss, Captain Michael Morrison. But when the performance — billed as transformative — actually changes her into a coyote, she and Morrison have bigger things to deal with. And there’s more. Homeless people are disappearing, a mystical murder puts Joanne way out of her jurisdiction and with the full moon coming on, it’s looking like the killer is a creature that can’t possibly exist. But Jo could probably handle all of that, if one ordinary homicide hadn’t pushed her to the very edge….