55777–55792 di 68366 risultati

La Mia Vita Con Un Grosso Grosso Cane: Due Inseparabili Amiche on the Road

«*Vi lascerà con la sensazione che tutto è possibile. Un’avventura incantevole che vi rimarrà a lungo nel cuore.*»
**Elle**
«*Una storia sul diventare grandi, sulla capacità di accettare quello che non si può cambiare, ma anche un libro sul profondo, terapeutico legame tra le persone e gli animali con cui condividono la vita. Tenero e sentito.*»
**Kirkus Reviews **
Questa è la storia vera di un’amicizia unica: quella di ragazza e del suo amatissimo mastino inglese, Gizelle. Adorabile e assolutamente inconsapevole della sua enorme stazza, Gizelle è l’essere più irresistibilmente buffo, affettuoso e ingombrante che si possa ospitare in un minuscolo appartamento di New York. Ma per Lauren Gizelle non è solo un cane: è una sorella, un’amica, una confidente, è la sua famiglia. Quando Gizelle si ammala, Lauren decide di scrivere per lei una ‘lista dei desideri’ da esaudire nelle ultime settimane che le rimangono. Le loro avventure, fra traversate in canoa, gelati colossali, cene da gourmet e gite al mare, diventeranno ricordi indimenticabili. Ma, come sempre accade con gli animali, sarà Gizelle a lasciare a Lauren il messaggio più bello: abbracciare l’avventura, amare incondizionatamente, crescere per diventare quello che vogliamo essere davvero.
Una testimonianza tenera, commovente e divertente insieme, dell’inesauribile generosità dei nostri amici a quattro zampe e della loro capacità di sorprenderci e starci vicino nelle maniere più imprevedibili.
**
### Sinossi
«*Vi lascerà con la sensazione che tutto è possibile. Un’avventura incantevole che vi rimarrà a lungo nel cuore.*»
**Elle**
«*Una storia sul diventare grandi, sulla capacità di accettare quello che non si può cambiare, ma anche un libro sul profondo, terapeutico legame tra le persone e gli animali con cui condividono la vita. Tenero e sentito.*»
**Kirkus Reviews **
Questa è la storia vera di un’amicizia unica: quella di ragazza e del suo amatissimo mastino inglese, Gizelle. Adorabile e assolutamente inconsapevole della sua enorme stazza, Gizelle è l’essere più irresistibilmente buffo, affettuoso e ingombrante che si possa ospitare in un minuscolo appartamento di New York. Ma per Lauren Gizelle non è solo un cane: è una sorella, un’amica, una confidente, è la sua famiglia. Quando Gizelle si ammala, Lauren decide di scrivere per lei una ‘lista dei desideri’ da esaudire nelle ultime settimane che le rimangono. Le loro avventure, fra traversate in canoa, gelati colossali, cene da gourmet e gite al mare, diventeranno ricordi indimenticabili. Ma, come sempre accade con gli animali, sarà Gizelle a lasciare a Lauren il messaggio più bello: abbracciare l’avventura, amare incondizionatamente, crescere per diventare quello che vogliamo essere davvero.
Una testimonianza tenera, commovente e divertente insieme, dell’inesauribile generosità dei nostri amici a quattro zampe e della loro capacità di sorprenderci e starci vicino nelle maniere più imprevedibili.

La mia sfida più grande

L’amore ti attende dove meno te lo aspetti.
Lucas Dempsey è fuggito da Anchor Island subito dopo il diploma per allontanarsi dall’isola in cui è cresciuto e dedicarsi alla carriera legale. Quando però il padre ha un attacco cardiaco, non può che offrirsi volontario per gestire il ristorante di famiglia, nonostante l’ego ancora a pezzi per colpa di Beth, la fidanzata che l’ha lasciato per il fratello maggiore.
Sid Navarro, meccanico irriverente, è lieta di mettere da parte i suoi attrezzi per aiutare i Dempsey. Finché non si rende conto che lavorerà insieme a Lucas, il suo amore segreto fin da ragazzina. Sid sa che mostrare i suoi veri sentimenti significherebbe farsi spezzare il cuore, ma la tentazione di avere Lucas nel suo letto è troppo forte per resisterle.
Dopo un inizio burrascoso, le cose tra Lucas e Sid si faranno bollenti. E a un tratto separarsi diventerà una sfida che forse nessuno dei due avrà più intenzione di vincere.
*La mia sfida più grande* è una storia romantica, sensuale e spassosa, che fa tornare la speranza di trovare l’amore nei luoghi più inaspettati.
**

La mia sera del ventesimo secolo e altre piccole svolte

La mia sera del ventesimo secolo e altre piccole svolte by Kazuo Ishiguro
Nel conferire il Premio Nobel per la Letteratura a Kazuo Ishiguro, l’Accademia di Svezia ha riconosciuto la forza emotiva della sua scrittura e la sua maestria nello svelare il nostro illusorio senso di connessione con il resto del mondo. Nella lezione eloquente e schietta che ha tenuto a Stoccolma, e che qui pubblichiamo, Ishiguro ha riflettuto sul modo in cui la sua educazione lo ha formato e sui punti di svolta della propria carriera, «eventi marginali […] quiete scintille di rivelazione personale», che lo hanno trasformato nello scrittore che è oggi. Con la stessa generosa umanità che impreziosisce i suoi romanzi, Ishiguro guarda qui al di là di se stesso, al mondo che le nuove generazioni di scrittori stanno affrontando; e a ciò che significherà – e richiederà – adoperarsi perché la letteratura resti non soltanto viva, ma anche essenziale. Un testo di grande interesse sulla scrittura e sul divenire scrittori, da parte di uno dei romanzieri piú autorevoli della nostra generazione.

La Mia Scommessa Sei Tu

Quando l’amore diventa un gioco pericoloso… Logan James Johnson, tra i ragazzi più popolari della UCLA Bruins University, può avere tutto ciò che vuole servito su un piatto d’argento. Essere la stella del Football del Campus, gli ha aperto molte più porte di quanto potesse mai immaginare. Avere una ragazza che cada ai suoi piedi, grazie al suo sguardo magnetico, non è di certo un problema, come non lo è, essere circondato da amici, e partecipare a serate di Gala per l’importanza del suo prestigioso cognome. Ma dietro il suo sorriso ammaliante, e quei modi spavaldi, si nasconde la tristezza per ciò che lo attende una volta terminati gli studi. Un incontro casuale e fastidioso con Carrie Murphy, una matricola appena arrivata alla UCLA, lo porta a distrarsi da quel pensiero sempre fisso nella sua testa. Lei sembra diventare quasi un’ossessione per Logan, il ragazzo da zero-impegni-solo-sesso. Non riesce a togliersi dalla mente quello sguardo, la sua voce irritante, e il modo di arricciare quella bocca così carnosa. Si sente in qualche modo legato a lei, senza riuscire a capirne bene il perché. Una scommessa contro sé stesso, per dimostrarle che ciò che precede la sua fama, non è il reale riflesso con il quale Carrie si trova costantemente a scontrarsi. Ma Carrie non è come le altre ragazze, che hanno riempito l’agenda personale di Logan. Lei ha solo tempo per lo studio, per raggiungere il sogno di laurearsi in medicina, e la sua promessa, è proprio quella di mantenere le distanze dai ragazzi come Logan James Johnson. Ma sarà solo questo il motivo per cui Carrie cerca disperatamente di stargli alla larga, di evitarlo o forse c’è dell’altro? Una corsa per segnare il touchdown più importante della sua vita, ma se la palla gli sfuggisse di mano proprio ad un passo dalla meta? Estratto: «Non mi conosci, non sai cosa sto passando, non giudicarmi Murphy, non farlo» quasi la supplico. Si volta appena da sopra la spalla, lo sguardo basso verso il manto stradale. «Non lo voglio sapere Logan.» No, questa volta non se ne andrà via così, non un’altra volta, non le permetto di voltarmi le spalle come se il suo corpo non avesse tremato sotto il mio. La mano si chiude attorno al suo polso, la strattono, il petto entra in collisione contro il mio, racchiudo il volto nelle mie mani, e prima che possa ancora sfuggirmi, la bocca precipita sulla sua. Sfioro le labbra morbide, sode che si schiudono da sole mentre la mia lingua le solletica dolcemente. Ansimo, incontrando il suo sapore che mi accoglie nella bocca. Scivolo lentamente in lei, chiudendo il resto del mondo che ci circonda con il cuore che mi serra la gola per come pompa ad un ritmo che non riesco più ad inseguire. La sua lingua tentenna contro la mia che la lambisce con un desiderio che non conoscevo fino a questo esatto momento, mentre i nostri respiri incalzano all’unisono e le sue mani si intrecciano nei miei capelli strattonandoli appena. Il suolo scompare sotto i piedi, un grugnito strozzato esplode nella sua bocca, dove mi perdo, smarrendo ogni cellula di me stesso, mi sciolgo in lei e con lei, in piccole ondate di piacere che si infrangono come nell’oceano. Cazzo, voglio questa ragazza, come si può desiderare l’aria che si respira. LA STORIA CHE HA INCANTATO QUASI 4 MILIONI DI LETTORI SULLA PIATTAFORMA WATTAPD, ARRIVA SU AMAZON IN UNA VERSIONE DEL TUTTO INEDITA.
**

La mia patria era un seme di mela

La mia patria era un seme di mela: Una conversazione con Angelika Klammer by Herta Müller, Margherita Carbonaro
Una conversazione che è quasi un romanzo, un’autobiografia che sorge in un dialogo con un’interlocutrice sensibile e discreta. Quando Herta Müller parla di sé e delle esperienze che l’hanno formata, sono subito presenti le immagini, i motivi stessi della sua narrativa che il lettore non mancherà di cogliere. E questi accompagnano il racconto di un’infanzia in un villaggio del Banato rumeno, osservato dagli occhi di una bambina che crea per sé fantastici mondi paralleli, prima di approdare al mondo parallelo per eccellenza che è la scrittura. C’è poi la vita nella dittatura di Ceaus¸escu e nella soffocante ombra dei suoi servizi segreti, cui segue l’emigrazione a Berlino Ovest verso la fine degli anni ottanta. Dall’infanzia solitaria nella campagna rumena al premio Nobel nel 2009, La mia patria era un seme di mela racconta la parabola di una vita vissuta nella letteratura e in un’inflessibile sincerità delle parole. “In questo libro-intervista Herta Müller racconta in una maniera che inquieta e commuove. Grande letteratura.” Der Spiegel

Mia madre non lo deve sapere

Chiara lo sa: l’amore guarisce qualsiasi ferita, asciuga ogni lacrima, riassesta le ammaccature dell’anima. Fin da bambina, glielo avevano insegnato i suoi due papà, Giancarlo e Angelo, allevandola a poesia e Galatine, tolleranza e Natale-tutto-l’anno. È grazie a questa palpitante certezza che Chiara riesce di nuovo a sorridere alla vita dopo che babbo Giancarlo ha lasciato per sempre lei, papà Angelo e tutta la loro variegata famiglia di zie eccentriche, Supreme e amiche tatuate. La crisi con Federico, per fortuna, è superata e insieme hanno eletto a loro nuovo nido il Voilà, quella casa nel Ghetto di Roma che tanto era già stata importante per Giancarlo e Angelo. Federico ne adora il bagno per via della carta da parati verde in rilievo, Chiara ci sente tutto il calore di un grembo in cui mettersi in posizione fetale.Ma la vita è un susseguirsi di scherzi, dispetti e imprevisti, e nessun luogo, nemmeno il Voilà, può dirsi sicuro. Un venerdì, infatti, mentre Angelo come d’abitudine frigge triglie per tutti, suona alla porta Eleonora, la mamma-non mamma di Chiara. Con sé ha un trolley e un motivo segreto per cui ha abbandonato Londra. E ora si installa proprio al Voilà. Muta, immobile, rigida presenza. Ingombrantissima, assordante. Ma che cosa vorrà? Sciuperà il germoglio di felicità appena spuntato tra Chiara e Federico? Porterà con sé altre sciagure?Dopo lo straordinario successo di Non parlare con la bocca piena che ha rivelato il generoso talento narrativo di Chiara Francini, prosegue in questo romanzo la storia di Chiara e degli altri personaggi in una trama sorprendente che va ad arricchirsi di temi e protagonisti nuovi. I lettori vi troveranno non solo le ruvidità e la dolcezza di un rapporto madre-figlia che nasce, ma un’improbabile combriccola femminile che si riscatta con l’azzardo, colpi di scena e tutto un caleidoscopio di emozioni raccontate con sensibilità e ironia. E una conclusione che fa bene: ‘Condividere è come il lievito. Fa la felicità profumata e croccante’.

(source: Bol.com)

La mia lotta

Dalla morte alla vita. Dall’essere figlio all’essere padre. È questo il passaggio compiuto da Karl Ove Knausgård nel secondo episodio di La mia lotta. Lasciato alle spalle il triste ricordo paterno, Knausgård si apre alla gioia di una famiglia tutta sua, di una nuova vita in Svezia – in una cultura così vicina e tuttavia così lontana da quella norvegese -, accanto alla seconda moglie, Linda, e ai loro tre bambini. Cambia lo scenario, ma per Knausgård la lotta non è certo finita: per quanto desiderata e ricca d’amore, infatti, la vita di coppia rappresenta una dura sfida quotidiana, la continua ricerca di un equilibrio tra le proprie esigenze e quelle dell’altro, tra il bisogno di condividere e la difesa dei propri spazi e dei propri silenzi, l’urgenza di restare fedeli a se stessi. Agli affanni dell’uomo si unisce il misto di slancio e frustrazione dello scrittore, che sperimenta ogni giorno il faticoso rapporto di odio-amore con la propria arte, nei confronti della quale si sente sempre dolorosamente inadeguato, ma da cui non riesce a staccarsi. E ancora una volta, accettando di abbandonarsi all’impetuoso fiume di parole di Knausgård, non si può non restare affascinati dalla potenza e dalla crudeltà di uno strumento quale è la scrittura, capace di andare al fondo dell’essere umano, mettendone coraggiosamente a nudo le più nobili ricchezze e le più misere meschinità.

La mia indimenticabile vacanza in Grecia

**D’estate tutto può succedere
Riuscirà un amore estivo a guarire un cuore spezzato?**
Mandy era assolutamente convinta che con Danny, il suo primo e unico amore, sarebbe durata per sempre. Quando scopre che lui ha un’altra relazione, il mondo le crolla addosso. Sente il bisogno di fare dei cambiamenti nella sua vita, ma ritrovarsi single dopo tanti anni non è una cosa semplice. Senza pensarci troppo, Mandy si imbarca su un aereo, diretta verso un’avventura, alla ricerca di una seconda occasione di felicità. La destinazione non può che essere l’assolata Grecia: il blu scintillante del mare, le spiagge dorate e i cocktail deliziosi sono esattamente quello di cui ha bisogno. Tra un souvlaki e un ouzo, Mandy riesce subito a fare nuove amicizie, e si ritrova persino attratta da un affascinante sconosciuto… Riuscirà un amore estivo a guarire il suo cuore spezzato o la nostalgia della sua vecchia vita finirà per rovinarle il sogno?
**Per tutti gli amanti delle atmosfere di *Mamma mia! *
Una commedia romantica e divertente sotto il sole della Grecia**
«Mentre leggevo mi ritrovavo spesso a sorridere: il miglior libro che si può desiderare durante le vacanze.»
«Il romanzo perfetto da mettere in valigia!» 
«Una delle letture più divertenti da gustarsi sotto l’ombrellone.»
**Sue Roberts**
Vive nel Lancashire con il compagno Derek e da sempre coltiva una grande passione per la scrittura. All’età di 11 anni ha vinto un concorso letterario e da allora non ha mai più smesso di riempire le pagine di storie. L’ispirazione per *La mia indimenticabile vacanza in Grecia *le è venuta durante un viaggio nel Mediterraneo.
**
### Sinossi
**D’estate tutto può succedere
Riuscirà un amore estivo a guarire un cuore spezzato?**
Mandy era assolutamente convinta che con Danny, il suo primo e unico amore, sarebbe durata per sempre. Quando scopre che lui ha un’altra relazione, il mondo le crolla addosso. Sente il bisogno di fare dei cambiamenti nella sua vita, ma ritrovarsi single dopo tanti anni non è una cosa semplice. Senza pensarci troppo, Mandy si imbarca su un aereo, diretta verso un’avventura, alla ricerca di una seconda occasione di felicità. La destinazione non può che essere l’assolata Grecia: il blu scintillante del mare, le spiagge dorate e i cocktail deliziosi sono esattamente quello di cui ha bisogno. Tra un souvlaki e un ouzo, Mandy riesce subito a fare nuove amicizie, e si ritrova persino attratta da un affascinante sconosciuto… Riuscirà un amore estivo a guarire il suo cuore spezzato o la nostalgia della sua vecchia vita finirà per rovinarle il sogno?
**Per tutti gli amanti delle atmosfere di *Mamma mia! *
Una commedia romantica e divertente sotto il sole della Grecia**
«Mentre leggevo mi ritrovavo spesso a sorridere: il miglior libro che si può desiderare durante le vacanze.»
«Il romanzo perfetto da mettere in valigia!» 
«Una delle letture più divertenti da gustarsi sotto l’ombrellone.»
**Sue Roberts**
Vive nel Lancashire con il compagno Derek e da sempre coltiva una grande passione per la scrittura. All’età di 11 anni ha vinto un concorso letterario e da allora non ha mai più smesso di riempire le pagine di storie. L’ispirazione per *La mia indimenticabile vacanza in Grecia *le è venuta durante un viaggio nel Mediterraneo.

La mia fine, il mio inizio: Destini Intrecciati (Destiny Trilogy Vol. 2)

Secondo volum della Destiny Trilogy
Quando la vita della donna che ami è appesa a un filo, il tempo diventa essenziale. Vorresti non averlo sprecato. Vorresti aver potuto fare di più. Vorresti…
È proprio così che si sente Jared Cooper, il bel cowboy di Houston, dopo il grave incidente di Amanda.
La bella newyorkese, infatti, si trova tra la vita e la morte, e sarà proprio questa situazione che la porterà a fare un viaggio onirico nei meandri della sua mente. Viaggio che le farà mettere in discussione tutto quello che le è capitato da quando si è trasferita a Houston.
Anche in questo secondo volume, il destino metterà il suo zampino. E come se questo non bastasse, un ragazzo misterioso, fin troppo gentile, porterà non poco scompiglio nella vita di Amanda… e anche in quella di Jared.
Tra separazioni, fughe e rose nere, i due protagonisti riusciranno finalmente ad avere la meglio sul destino?
**
### Sinossi
Secondo volum della Destiny Trilogy
Quando la vita della donna che ami è appesa a un filo, il tempo diventa essenziale. Vorresti non averlo sprecato. Vorresti aver potuto fare di più. Vorresti…
È proprio così che si sente Jared Cooper, il bel cowboy di Houston, dopo il grave incidente di Amanda.
La bella newyorkese, infatti, si trova tra la vita e la morte, e sarà proprio questa situazione che la porterà a fare un viaggio onirico nei meandri della sua mente. Viaggio che le farà mettere in discussione tutto quello che le è capitato da quando si è trasferita a Houston.
Anche in questo secondo volume, il destino metterà il suo zampino. E come se questo non bastasse, un ragazzo misterioso, fin troppo gentile, porterà non poco scompiglio nella vita di Amanda… e anche in quella di Jared.
Tra separazioni, fughe e rose nere, i due protagonisti riusciranno finalmente ad avere la meglio sul destino?

La mia corsa nel tempo: Romanzodi una vita

“C’è un vento che spinge in avanti e un vento che rallenta e vorrebbe che tu rimanessi fermo.” La storia di Vittorino Andreoli comincia con il vento euforico del dopoguerra e continua in una corsa disseminata di piccole ma profonde rivoluzioni. La prima lo porta ad abbandonare l’impresa edile di famiglia per diventare “un medico dei matti”. Una scelta inconsueta segnata dall’incontro con alcuni uomini formidabili come André Breton e Eugène Minkowski. Dopo gli studi in medicina, intraprende l’avventura da scienziato puro con le ricerche sul ruolo della serotonina nei disturbi mentali a Cambridge e alla Cornell University di New York. Frequenta i laboratori della Nasa nel New Mexico. In quell’atmosfera surreale del deserto, insieme a un medico con nostalgie naziste, costretto a radersi completamente per sfuggire alle attenzioni degli scimpanzé interessati solo allo “spidocchiamento” della sua nuca, Andreoli capisce che la ricerca e la cura di un malato diventano possibili solo all’interno di una relazione. Si compie così la seconda rivoluzione. Andreoli lavora con Seymour Kety ad Harvard, rifiuta l’insegnamento universitario e prende servizio al manicomio di Verona. Ed ecco profilarsi innumerevoli altre rivoluzioni. Uomo di lettere, scrittore di romanzi e pièce teatrali, consulente dei più noti casi di cronaca criminale, da Pietro Maso a Donato Bilancia, acuto osservatore del malessere dei giovani, e del disagio dei loro genitori, Andreoli racconta le speranze, i sogni, le battaglie per cambiare il volto della follia.

Mi Sono Dimenticato Di Te

Quando il protagonista si ritrova per strada di notte da solo, inizia un viaggio interiore che lo porta a scoprire una parte di se assopita da anni, dimenticata a causa di un ricordo troppo doloroso da portare alla luce. La città lo aiuterà a riflettere sulla sua vita, il suo rapporto con gli altri, e il suo vero io, che crescendo si è smarrito.
‘Non so come ho fatto a dimenticare, a dimenticarti, a dimenticarmi. È come quando qualcosa resta sempre silente in te, ne hai dei flash, dei frammenti di memoria, delle schegge nel cuore, eppure te ne dimentichi. È come quando hai ricordi di una vita precedente che non conosci, che forse hai solo sognato, che forse… no, era questa vita, ero io, era questo posto. Non l’ho sognato, non l’ho immaginato, non l’ho sperato. L’ho vissuto. Eppure, ad un tratto, in un freddo giorno d’inverno, o forse in un caldo pomeriggio d’estate, è successo. Mi sono dimenticato di te’
**
### Sinossi
Quando il protagonista si ritrova per strada di notte da solo, inizia un viaggio interiore che lo porta a scoprire una parte di se assopita da anni, dimenticata a causa di un ricordo troppo doloroso da portare alla luce. La città lo aiuterà a riflettere sulla sua vita, il suo rapporto con gli altri, e il suo vero io, che crescendo si è smarrito.
‘Non so come ho fatto a dimenticare, a dimenticarti, a dimenticarmi. È come quando qualcosa resta sempre silente in te, ne hai dei flash, dei frammenti di memoria, delle schegge nel cuore, eppure te ne dimentichi. È come quando hai ricordi di una vita precedente che non conosci, che forse hai solo sognato, che forse… no, era questa vita, ero io, era questo posto. Non l’ho sognato, non l’ho immaginato, non l’ho sperato. L’ho vissuto. Eppure, ad un tratto, in un freddo giorno d’inverno, o forse in un caldo pomeriggio d’estate, è successo. Mi sono dimenticato di te’

Mi piaci da morire – L’amore non fa per me – L’amore mi perseguita

‘Autrice assai amata, la più vicina alla grande tradizione del rosa inglese.’ttL – La StampaMonica è fragile e ingenua, intrepida e determinata. Ha trentuno anni, vive a New York ed è… cronicamente single!Ha un solo grande sogno nel cassetto: diventare una scrittrice. Convive con un gay e una cantante di colore esperta di astrologia e tutti gli appuntamenti al buio che gli amici le organizzano si rivelano sempre dei veri disastri. Fino al giorno in cui conosce Edgar, splendido principe azzurro. Si trasferisce con lui in Scozia e tutti i suoi sogni sembrano realizzarsi: vive con l’uomo che ama e il suo libro sta per essere pubblicato. Ma all’improvviso gli eventi precipitano: la convivenza mette in luce i “piccoli difetti” di Edgar, vivere con la suocera è insopportabile e il paese in cui abitano è sperduto nella brughiera. Il suo grande amore naufraga e Monica torna a New York più disillusa che mai, ma non immagina quali scherzi il destino abbia ancora in serbo per lei… Finalmente in un unico volume l’irresistibile trilogia delle (dis)avventure di Monica, che ha consacrato Federica Bosco come una tra le scrittrici più amate dalle donne italiane: una storia toccante e leggera di sentimenti e desideri al femminile. Scritto con irriverente e gustosa ironia, unisce a uno stile frizzante un tocco di leggerezza che non smetterà di sorprendervi!Un’autrice da oltre 600.000 copie, tradotta in 10 paesi Federica BoscoÈ scrittrice e sceneggiatrice. Dopo il successo ottenuto con la trilogia dedicata a Monica (Mi piaci da morire, L’amore non fa per me, L’amore mi perseguita), ha pubblicato anche Cercasi amore disperatamente, S.O.S. amore (Premio Selezione Bancarella) e l’appassionante trilogia dedicata a Mia (Innamorata di un angelo, Il mio angelo segreto, Un amore di angelo). È anche autrice di 101 modi per riconoscere il tuo principe azzurro (senza dover baciare tutti i rospi) e di 101 modi per dimenticare il tuo ex e trovarne subito un altro. I suoi libri sono stati tradotti in 10 Paesi.

(source: Bol.com)

Mi chiamo Roberta, ho 40 anni, guadagno 250 euro al mese

Questa non è fiction. È realtà. La realtà del lavoro oggi. La parte non protetta, debole, insicura. Una faccenda che riguarda tutti. Un libro composto di interviste affilate come lame a giovani e non più giovani, cui si affianca ogni volta il commento e racconto di Aldo Nove sul sogno perduto di una generazione di adulti costretti a forza a rimanere bambini.
Persone vere, mai raccontate però. Chi lavora in agenzie web, chi fa il pastore precario, chi vive flessibilità di ogni genere, chi rimane stagista a vita, chi a vent’anni fa un lavoro «di relazioni e di successo», chi lavora in uno studio da avvocato ma si mantiene facendo il cameriere, chi fa il part-time in un museo. Lavoratori per Internet, lavoratori interinali… E «quarantenni narcotizzati da una quotidianità sovrastante», per i quali è sempre più difficile permettersi di fare figli. Aldo Nove usa qui la scrittura per mettere a nudo la realtà, nel modo più semplice e senza fronzoli. Affiancando ogni volta alle «cose viste» il suo racconto-commento, sommesso e radicale. Un’inchiesta coraggiosa e fuori dal coro, una lettura che davvero toglie il fiato.
Un *docudrama* italiano, un reportage aspro delicato e struggente. I conti definitivi con i sogni, le autoillusioni, le idee, le sconfitte e l’orgoglio della generazione di cui, con questo libro, Aldo Nove diventa l’autentico portavoce.

Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee

Lydia è una ragazza schiva e introversa. Ama nascondersi fra i suoi adorati libri e fra gli scaffali della Libreria delle Grandi Idee presso cui lavora, nel cuore di Denver, Colorado. Una libreria che, in particolare nelle ore di apertura serali, si popola di bizzarri bibliomani che fra i volumi passano lunghe ore.
Una sera, poco dopo la chiusura, a Lydia tocca una sconcertante, terribile sorpresa. Uno degli abituali frequentatori, il giovane Joey, si è impiccato fra gli scaffali del piano superiore. Prestandogli i primi soccorsi, Lydia fa una scoperta che cambierà la sua esistenza: dalla tasca dei jeans di Joey spunta una foto. Una foto che ritrae lei da bambina.
Perché Joey si è suicidato proprio in libreria? Per quale motivo teneva in tasca quella foto? E perché Lydia ha l’impressione che sia solo il primo di una serie di messaggi che Joey le ha lasciato prima di morire, affidandoli ai libri?
Nel tentativo di scoprire la verità, Lydia rievoca immagini di una terribile notte della sua infanzia, dettagli sepolti da tempo nella memoria. E insieme ai ricordi riemergono presenze che pensava di aver lasciato ormai nel passato, come quella di suo padre.
*Mezzanotte alla Libreria delle Grandi Idee* è un thriller ambientato nel mondo degli amanti dei libri, fra personaggi che alla passione per la lettura e per il sapere hanno votato la propria vita, fino alle conseguenze più estreme…

Mezzanotte

###
The citizens of Moonlight Cove, California, are changing. Some are losing touch with their deepest emotions. Others are surrendering to their wildest urges. And the few who remain unchanged are absolutely terrified-if not brutally murdered in the dead of night. Dean R. Koontz, the bestselling master of suspense, invites you into the shocking world of Moonlight Cove-where four unlikely survivors face a terror beyond the darkest realms of human nature. Here is the ultimate masterpiece of fear by the one and only Dean R. Koontz…

Metropolis

La storia d’Italia è anche geografia: quella delle nostre città così ricche di monumenti, palazzi e scorci, connessi da un intrico di vie sotterranee che sono una metafora dei percorsi della nostra memoria. In questo dedalo ci accompagna Hans Tuzzi, guida d’eccezione alla scoperta dei segreti di quattro città italiane servite dalla metropolitana: Roma, Milano, Napoli, Torino. Attraversiamo le vie della Roma dei Cesari, saliamo a piazza di Spagna, “la più bella del mondo” per Gabriele D’Annunzio, teatro degli amori di Elena Muti e Andrea Sperelli, e scendiamo a Cavour per passeggiare fino all’Istituto di Fisica di Via Panisperna, dove negli anni Trenta studiarono gli astri nascenti del mondo scientifico. Saliamo a Cairoli, sulla linea 1 della metropolitana di Milano, che ricorda la mater dolorosa del nostro Risorgimento — “Le tombe dei vostri figli saranno altari”, le scrisse Giuseppe Mazzini nel 1869 — per scendere a Duomo, dove i fratelli Bocconi aprirono il primo negozio di abiti preconfezionati. Ci spostiamo a Napoli, dove, non lontano dalla fermata Vanvitelli visitiamo la residenza di Maria Carolina, che sposò giovanissima il guaglione rozzo e sanguigno passato alla storia come re Nasone. Saltiamo un secolo e da Dante, sulla linea 1 della metropolitana di Torino, arriviamo al parco del Valentino, dove nel 1902 venne organizzata l’Esposizione Internazionale di Arte Decorativa Moderna in un’efflorescenza liberty estranea alla lineare anima cittadina. Muovendosi con passo colto e divertito tra stazioni e coincidenze, Hans Tuzzi decritta la mappa del nostro passato riportando alla luce un vero tesoro nascosto di aneddoti, citazioni e descrizioni. E invita ogni lettore a un percorso di scoperta da seguire sulle linee a ciascuno più congeniali: tra le pareti di casa o per le strade di un centro cittadino, o dal vagone di una metropolitana.