55713–55728 di 74503 risultati

Salute & Equilibrio Nutrizionale

L’obesita costituisce il problema nutrizionale piu frequente nei paesi industrializzati. In Italia, un bambino su quattro e sovrappeso, uno su dieci e obeso. Inoltre, i risultati di recenti indagini epidemiologiche suggeriscono che il numero dei bambini obesi sembra destinato ad aumentare ulteriormente. L’obesita esordita in eta giovanile costituisce un problema soprattutto a causa di due fattori: la persistenza dell’obesita in eta adulta e l’elevato rischio di morbilita: in piu del 50% dei casi il bambino obeso mantiene il suo eccesso ponderale anche in eta adulta; complicanze legate all’eccesso ponderale, quali l’intolleranza al glucosio ed il diabete, l’ipertensione arteriosa e le dislipidemie, un tempo proprie solo del soggetto obeso adulto sono riscontrabili in soggetti obesi gia durante l’eta evolutiva.
L’estensione del fenomeno obesita ed il suo progressivo aggravarsi impongono la realizzazione di efficaci interventi preventivi e terapeutici. Questo volume riporta i piu recenti aggiornamenti sui fattori genetici, metabolici e psicologici coinvolti nel determinare lo sviluppo dell’obesita nell’eta evolutiva, e suggerimenti basati sull’evidenza scientifica per il suo trattamento.

Salto nel vuoto

Raja Flattery dorme il lungo sonno dell’ibernazione quando improvvisamente qualcosa lo sveglia (o così crede). E’ molto strano, è contro tutte le regole, e in un primo momento Raja non ricorda nulla. Ma la memoria torna presto: è il membro di un equipaggio interstellare, fa parte del Progetto Coscienza. Ma cos’è il Progetto Coscienza? Il primo tentativo umano di raggiungere le stelle. A bordo di gigantesche astronavi con equipaggi clonati e in balìa di una vasta intelligenza artificiale – quella delle Navi del Vuoto – la razza umana punta verso il sistema di Tau Ceti e le più lontane rotte dello spazio. Per portare a termine quest’impresa gigantesca sono state progettate astronavi così complesse che possono essere governate solo da una simbiosi fra uomini e macchine, fra l’intelligenza biologica e quella artificiale. Ma le Navi intelligenti hanno un loro punto di vista, sull’argomento… e non è detto che coincida con quello dell’uomo. Il brusco risveglio di Raja Flattery, perciò, è solo l’inizio di una spaventosa odissea fra il vuoto dello spazio e il credibilissimo pianeta Pandora.

Salto Dimensionale : Libro 1 Della Serie Salto Dimensionale

Le dimensioni sono nel caos, la magia è illegale l’acqua un bene prezioso. Kyrin è in fuga dalla legge. E’ stata condannata a morte perché usa la magia e gli Shadowmere cui è sfuggita le danno la caccia, per usarla come arma. Saltare da una dimensione all’altra è l’unica cosa che la tiene in vita.Sul punto di essere catturata dagli Shadowmere, Kyrin inciampa in una dimensione che non soffre la siccità e che sembra fuori dalla portata dell’ira dei Consorzi. In questa dimensione Kyrin trova gente innocente dei mali dell’universo e inconsapevole dei mondi che la circondano.Lord Alric governa sul suo regno da quindici anni, sotto la guida del loro dio, Sithias. Prima del suo tempo, le divinità avevano combattuto e avevano sradicato il male da quelle terre. Finché non è arrivata Kyrin, Alric non aveva nemmeno mai pensato che il male potesse essere ancora tra di loro o che l’uso della magia, considerato estinto da tempo, potesse tornare.

Saltatempo

Lo incontriamo da ragazzino mentre una mattina di fine inverno “scarpagna” verso le Bisacconi (le scuole elementari del paese, un cubo giallo vomito dentro un giardino di erbacce barbare). Canticchia “Se mi vuoi lasciare dimmi almeno perché”. Sono gli anni cinquanta e mentre ruba in una vigna un grappolo di schizzozibibbo, Lupetto, così lo chiamano, vede un uomo, alto come una nuvola, con una barba immensa e un cane vecchio al suo fianco. Un dio?Una divinità pagana grande e sozza come un letamaio che gli regala, per tutta la vita, una facoltà meravigliosa: un orologio interno, anzi un orobilogio che gli consentirà di correre avanti nel tempo, di vedere quello che accadrà nel mondo e insieme di vivere il suo tempo, tra premonizioni e rivelazioni. Così Lupetto diventa Saltatempo, cresce bislacco e combattivo, mentre il paese dove vive si va trasformando e l’orobilogio con i suoi giri improvvisi e vorticosi prospetta il tempo che verrà. Dalla guerra partigiana al Sessantotto, dalla nascita della televisione al tempo eroico del rock, dal primo amore al primo amico perduto, sotto la profezia di un delitto che forse si compirà: è il tempo dell’Italia che cambia, dei paesi che perdono la loro identità per diventare svincoli autostradali, del nascere e crescere dell’avidità e dei nuovi padroni, il tempo del consumismo che avanza, della trasformazione della politica e del mondo.
**
### Sinossi
Lo incontriamo da ragazzino mentre una mattina di fine inverno “scarpagna” verso le Bisacconi (le scuole elementari del paese, un cubo giallo vomito dentro un giardino di erbacce barbare). Canticchia “Se mi vuoi lasciare dimmi almeno perché”. Sono gli anni cinquanta e mentre ruba in una vigna un grappolo di schizzozibibbo, Lupetto, così lo chiamano, vede un uomo, alto come una nuvola, con una barba immensa e un cane vecchio al suo fianco. Un dio?Una divinità pagana grande e sozza come un letamaio che gli regala, per tutta la vita, una facoltà meravigliosa: un orologio interno, anzi un orobilogio che gli consentirà di correre avanti nel tempo, di vedere quello che accadrà nel mondo e insieme di vivere il suo tempo, tra premonizioni e rivelazioni. Così Lupetto diventa Saltatempo, cresce bislacco e combattivo, mentre il paese dove vive si va trasformando e l’orobilogio con i suoi giri improvvisi e vorticosi prospetta il tempo che verrà. Dalla guerra partigiana al Sessantotto, dalla nascita della televisione al tempo eroico del rock, dal primo amore al primo amico perduto, sotto la profezia di un delitto che forse si compirà: è il tempo dell’Italia che cambia, dei paesi che perdono la loro identità per diventare svincoli autostradali, del nascere e crescere dell’avidità e dei nuovi padroni, il tempo del consumismo che avanza, della trasformazione della politica e del mondo.

Salomè

Nello sterminato groviglio del decadentismo di fine secolo, dell’art Nouveau e di un ossessivo interesse per le mode, Salomè è un capolavoro di arguzia e sofisticatezza. è l’esemplificazione del concetto che Wilde aveva di arte: pura formalizzazione, puro artifizio, puro fatto stilistico. scritto a Parigi nel 1891, il dramma fu censurato a Londra in base a una vecchia legge che vietava di mettere in scena i personaggi biblici. solo nel 1931 poté essere rappresentato senza scandalo. Oramai, però, Salomè era considerato il miglior lavoro di Wilde. Questa edizione è accompagnata dai raffinati disegni di Aubrey Beardsley e dall’introduzione di Alberto Arbasino, che svela gli aspetti eccessivi e spettacolari del teatro wildiano.

I salici ciechi e la donna addormentata

Scritti e pubblicati in Giappone nell’arco di oltre un ventennio, i racconti che compongono questa raccolta ci offrono, nella estrema varietà di ispirazione, lunghezza e stile che li caratterizza, un affascinante campionario delle tematiche e delle atmosfere che troviamo nei grandi romanzi di Murakami. Dalla leggerezza di brevi episodi come “II tuffetto” e “Splendore e decadenza delle ciambelle a cono”, condotti sul filo della comicità e dell’assurdo, passiamo alla nostalgica, eppure lucida rievocazione di ricordi autobiografici nel racconto “II folclore dei nostri tempi” e in quello che dà titolo al volume, “I salici ciechi e la donna addormentata”, entrambi basati sull’esperienza giovanile dei mitici anni Sessanta. L’angoscia di scoprire sotto l’apparente trasporto verso qualcuno un senso di repulsione ispira “Granchi”, mentre “I gatti antropofagi” porta alla luce l’angoscia dell’uomo che per scelta ha dato alla sua vita una svolta irreversibile, rinunciando a tutto ciò che aveva creduto di amare. Altrove (“Lo specchio”, “Storia di una zia povera”, “Nausea 1979”, “L’uomo di ghiaccio”), troviamo l’irruzione del fantastico nella vita quotidiana, mentre ne “II settimo uomo” il tema dell’errore di gioventù che condiziona, e rovina, la vita intera di una persona, è introdotto da una di quelle visioni folgoranti con cui lo scrittore sa rappresentare l’orrore di una tragedia.

Il sale in bocca

Ostia, 194 d.C. Un mendicante viene trovato morto sulla spiaggia. Ponzio Epafrodito, ex legionario e capo dei vigili, inizia un´inchiesta che coinvolge personaggi politici sempre più importanti, fino all´imperatrice Giulia Domna, moglie di Settimio Severo, siriana obesa e implacabile…Un romanzo che innesta le secche sequenze del poliziesco d´azione sullo sfondo della Roma imperiale. Appassionante.

Salammbô

La guerra tra Cartagine e i Mercenari ribelli, l'impossibile storia d'amore di Salammbò e Matho, saranno lo scenario di una discesa allucinata nell'inferno degli ancestrali istinti umani, liberati in tutta la forza distruttiva.

"Ciò che mi sembra bello, ciò che vorrei fare, è un libro su nulla, un libro privo di legami esteriori, che si regga da solo grazie all'intima forza dello stile." (Flaubert) Questo è sicuramente un libro che nasce dal nulla, da poche pagine di Polibio. Lo scenario che ricostruisce, a partire appunto da fonti storiche più o meno consistenti, è guidato da un'idea generale: la decadenza di una civiltà – quella cartaginese – il suo lento naufragio negli abissi del tempo. Un romanzo in cui l'"intima forza dello stile" rappresenta la vittoria sul "nulla".

Sai fischiare, Johanna?

Ulf e Berra hanno sette anni e sono amici per la pelle. Ma Ulf ha un nonno che gli fa sempre fare un sacco di cose divertenti e gli dà perfIno una paghetta. Come si fa ad avere un nonno? Anche Berra vorrebbe tanto averne uno. Non c’è problema, gli dice Ulf, lui sa dove può trovarlo, e lo accompagna in un posto pieno di vecchietti, una casa di riposo. Qui Berra incontra subito il signor Nils, che se ne sta tutto solo nella sua stanza ed è felicissimo di poter adottare un nipotino. Cominciano così le avventure di Ulf, Berra e nonno Nils, che ha sempre in serbo per loro qualche sorpresa o qualcosa di meraviglioso da imparare, come costruire un grande aquilone con uno scialle di seta e una cravatta. Ma perché nonno Nils fIschietta sempre una canzoncina che si intitola ‘Sai fischiare, Johanna’?Vincitore del prestigioso Premio tedesco per la Letteratura d’infanzia nel 1994, ‘Sai fischiare, Johanna?’ è una storia tenera e sottile sull’amicizia e su quel legame speciale, pieno di affetto e fantasia, che unisce nonni e nipoti. Il film che ne è stato tratto viene mostrato ogni anno a Natale sulla tv svedese.

(source: Bol.com)

Sai cosa mangi? La scienza del cibo

“Cosa mangia l’America nell’era moderna? Probabilmente molte delle cose che mangeremo anche noi nel prossimo futuro. Ormai la dinamica dei flussi è chiara: l’hamburger e la Coca Cola sono solo i simboli di un modello di consumo che, con diverse sfaccettature, ha definitivamente contaminato la nostra cultura del cibo. Se per noi gli spaghetti sono intoccabili e la pizza continua a essere il più gettonato tra i fast food, è comunque vero che le giovani generazioni sentono irresistibile il richiamo del cibo made in USA. All’insegna dell’intercultura e del mercato globale, ci troveremo sempre di più a fare i conti con prodotti per noi alieni come i Marshmallow (le famose caramelle spugnose a forma di cilindretto), magari in versioni addomesticate per sposarsi meglio con il gusto mediterraneo. Del resto il Parmigiano Reggiano e lo Speck dell’Alto Adige negli hamburger di McDonald’s sono già una realtà ed è un dato di fatto che i banchi del supermercato si arricchiscano ogni giorno di nuove proposte sempre più tecnologiche. Pagina dopo pagina, questo libro introduce in un mondo diverso ma certamente affascinante, dove si scopre che il cibo può avere dimensioni e significati differenti da quelli che gli attribuiamo abitualmente. Oltre il piacere, oltre il nutrimento, diventa gioco, ricerca tecnologica, sfida scientifica, desiderio di stupire e di distinguersi… ” dalla prefazione di Giorgio Donegani.
**

Saggio sulla lucidità

Cosa succede a un paese se alle elezioni i cittadini decidono in massa di votare scheda bianca? Quali ingranaggi vengono sollecitati fino alla rottura, quali contromisure andranno messe in atto? Se lo chiede José Saramago con questo straordinario romanzo, avvincente come un giallo e penetrante come un’analisi (fanta)politica. L’ipotesi più accreditata è che ci sia un legame fra questa “rivolta bianca” e l’epidemia di cecità che, solo quattro anni prima, si era diffusa come la peste. Gli indimenticabili protagonisti di “Cecità” fanno quindi ritorno, per condurci in un viaggio alla scoperta delle radici oscure del potere. Un viaggio che ci fa gettare uno sguardo nuovo e spietato sui meccanismi del mondo nel quale esercitiamo (o crediamo di esercitare) ogni giorno la nostra libertà.

Saggio sulla libertà

Ostile a ogni ideologia che possa limitare le libertà individuali, Mill si pronuncia per una politica di riforme istituzionali e distributive intese a realizzare una maggiore giustizia e un “governo di tutti per tutti”. Il criterio utilitaristico del massimo benessere del maggior numero di individui deve essere alla base di queste riforme; ma nel benessere di ciascuno è incluso quello che deriva per ciascuno dalla felicità degli altri.
(source: Bol.com)

Saggio sull’intelletto umano

Per la prima volta in Italia, un’edizione digitale del filosofo britannico John Locke, considerato uno degli anticipatori dell’Illuminismo e il primo teorico del liberalismo classico. Il suo Saggio sull’intelletto umano, dato alle stampe la prima volta nel 1690, ha il valore di un’opera pedagogica e tratta i fondamenti della formazione della conoscenza umana e dell’intelletto. L’opera esce oggi per Utet in un ricco ebook, completo di un apparato esegetico collegato alla traduzione italiana in modalità ipertestuale.
(source: Bol.com)

La saggezza della vita

A cura di Leonardo CasiniTraduzione di Leonardo Casini e Irmela EvangelistiEdizione integraleGli aforismi su La saggezza della vita di Arthur Schopenhauer costituiscono un classico della letteratura sapienziale, che ha fatto annoverare il filosofo tedesco tra i grandi moralisti di tutti i tempi. Dopo aver dipinto il grande affresco della sua concezione del mondo e dell’uomo nelle opere più rigorosamente filosofiche, qui Schopenhauer dà ad essa nuova vita, facendola diventare carne e sangue, sapienza pratica e concreta conoscenza degli uomini, della società, della cultura, come anche della natura più intima della nostra esistenza. E traccia così una via che dovrebbe consentirci di vivere, se non proprio felicemente, il meno infelicemente possibile.«Bastare a se stessi, essere se stessi in tutto e per tutto è certamente il requisito più utile per la nostra felicità».«Il primo sguardo d’insieme, il più generale, ci mostra subito i due nemici della felicità umana, il dolore e la noia. Si aggiunge a ciò, andando un po’ più a fondo, il fatto che quando abbiamo la fortuna di allontanarci da uno dei due ci avviciniamo all’altro e viceversa…»Arthur Schopenhauernacque il 22 febbraio 1788 a Danzica. Quando la città passò sotto il controllo prussiano, il padre, ricco banchiere, si trasferì con la famiglia ad Amburgo. Studiò in Francia e Inghilterra, e alla morte del padre, suicida, andò a vivere con la madre a Weimar. Nel 1813 si ritirò a vita appartata a Jena, per preparare la tesi per l’abilitazione Sulla quadruplice radice del principio di ragion sufficiente, tuttavia non ottenne mai la cattedra a Berlino alla quale ambiva. Nel 1831 si ritirò definitivamente a Francoforte, dove compose tra le altre opere anche la sua ultima, Parerga e paralipomena (1851), e dove morì il 21 settembre 1860. Di Schopenhauer la Newton Compton ha pubblicato La saggezza della vita. Aforismi, Saggio sulla visione degli spiriti e Il mondo come volontà e rappresentazione.

Safari per una lolita

Leslie Gibson was a wealthy, beautiful, seventeen-year-old brat out for kicks at any price. And Leslie had decided that Reid Rance, adventurer and travel guide extraordinaire, was just the man to show her the hot spots of Mexico. But touring led to trouble with a capital T, and Reid was soon minus one debutante, plus several unwanted corpses, and desperately wanted by Mexican and American police as well as the Mexican underground. Could Reid evade the cops and rescue Leslie from her underground abductors before time ran out for them both?”