54929–54944 di 81643 risultati

Giorno & notte

A power revered by presidents and kings, a fortune unsurpassed by few people on earth: all that ended for Harry Stanford the day he mysteriously — and fatally — plunged from his luxury yacht into the Mediterranean Sea. Then, back home in Boston, as the family gathers to grieve for his memory and to war over his legacy, a stunningly beautiful young woman appears. She claims to be Stanford’s long-lost daughter and entitled to her share of his estate. Now, flaming with intrigue and passion through the glamorous preserves of the world’s super rich, the ultimate game of wits begins, for stakes too dazzling and deadly to imagine.

A power revered by presidents and kings, a fortune unsurpassed by few people on earth: all that ended for Harry Stanford the day he mysteriously — and fatally — plunged from his luxury yacht into the Mediterranean Sea. Then, back home in Boston, as the family gathers to grieve for his memory and to war over his legacy, a stunningly beautiful young woman appears. She claims to be Stanford’s long-lost daughter and entitled to her share of his estate. Now, flaming with intrigue and passion through the glamorous preserves of the world’s super rich, the ultimate game of wits begins, for stakes too dazzling and deadly to imagine.

Only registered users can download this free product.

I giorni di scuola di Gesù

«Varcare l’oceano su una barca lava via ogni ricordo e tu cominci una vita tutta nuova. È cosí. Non c’è passato. Non c’è storia. La barca attracca al molo e noi scendiamo giú per la passerella e ci troviamo immersi nel qui e ora. Comincia il tempo». Un uomo si prende cura di un bambino. Anche se non è suo figlio, Simón è come un padre per il piccolo David. Insieme a Inés e al cane Bolívar hanno dato vita alla famiglia che abbiamo conosciuto ne L’infanzia di Gesú. Ma David sta crescendo e deve andare a scuola: sarà proprio lí che scoprirà di cosa è capace un adulto. «Forse, sembra dirci Coetzee, ci potrà salvare solo una creatura che ricomincia daccapo a farsi le domande ultime che noi adulti abbiamo scordato». Franco Marcoaldi, «D – La Repubblica delle donne» L’insolita famiglia formata da David, bambino impenetrabile e sfuggente che si interroga sulla realtà come un filosofo, Simón e Inés, che hanno scelto di crescerlo, è costretta a vivere nascosta in una fattoria. I due genitori si ritrovano di fronte al dilemma dell’educazione di David, che ormai ha sei anni ed è insaziabile di risposte, sempre pronto a mettere in dubbio ogni cosa. Dopo un primo, fallimentare, tentativo di lezioni private in cui David continua a provocare e a rifiutare l’insegnante, Simón e Inés studiano l’offerta di scuole private in città. Tre anziane sorelle propongono loro, per generosità, di pagare la retta di David. Alla fine è lui a scegliere un’accademia di danza, irresistibilmente attratto dal gelido carisma della direttrice e insegnante, la señora Arroyo, Ana Magdalena. Affascinato da questa donna enigmatica, David si allontana sempre piú dalla famiglia. Ma la situazione cambia improvvisamente con l’omicidio di Ana Magdalena, che dà il via a un processo dalle conseguenze tanto drammatiche quanto paradossali: a dichiararsi colpevole è Dmitri, il laido custode del museo al piano inferiore dell’Accademia. Ma è stato davvero lui? E perché cerca cosí ossessivamente la condanna del tribunale? Ma soprattutto: qual è il ruolo del piccolo David in questo complicato gioco di specchi? I giorni di scuola di Gesú è un romanzo di idee e sentimenti che diventano la carne e il sangue di una storia appassionante grazie al talento assoluto di J. M. Coetzee. Il Nobel sudafricano ha saputo mostrare, con una scrittura precisissima, l’infinita profondità nascosta nei dettagli delle nostre vite: uno sguardo spiazzante e saggio come quello di un bambino.

«Varcare l’oceano su una barca lava via ogni ricordo e tu cominci una vita tutta nuova. È cosí. Non c’è passato. Non c’è storia. La barca attracca al molo e noi scendiamo giú per la passerella e ci troviamo immersi nel qui e ora. Comincia il tempo». Un uomo si prende cura di un bambino. Anche se non è suo figlio, Simón è come un padre per il piccolo David. Insieme a Inés e al cane Bolívar hanno dato vita alla famiglia che abbiamo conosciuto ne L’infanzia di Gesú. Ma David sta crescendo e deve andare a scuola: sarà proprio lí che scoprirà di cosa è capace un adulto. «Forse, sembra dirci Coetzee, ci potrà salvare solo una creatura che ricomincia daccapo a farsi le domande ultime che noi adulti abbiamo scordato». Franco Marcoaldi, «D – La Repubblica delle donne» L’insolita famiglia formata da David, bambino impenetrabile e sfuggente che si interroga sulla realtà come un filosofo, Simón e Inés, che hanno scelto di crescerlo, è costretta a vivere nascosta in una fattoria. I due genitori si ritrovano di fronte al dilemma dell’educazione di David, che ormai ha sei anni ed è insaziabile di risposte, sempre pronto a mettere in dubbio ogni cosa. Dopo un primo, fallimentare, tentativo di lezioni private in cui David continua a provocare e a rifiutare l’insegnante, Simón e Inés studiano l’offerta di scuole private in città. Tre anziane sorelle propongono loro, per generosità, di pagare la retta di David. Alla fine è lui a scegliere un’accademia di danza, irresistibilmente attratto dal gelido carisma della direttrice e insegnante, la señora Arroyo, Ana Magdalena. Affascinato da questa donna enigmatica, David si allontana sempre piú dalla famiglia. Ma la situazione cambia improvvisamente con l’omicidio di Ana Magdalena, che dà il via a un processo dalle conseguenze tanto drammatiche quanto paradossali: a dichiararsi colpevole è Dmitri, il laido custode del museo al piano inferiore dell’Accademia. Ma è stato davvero lui? E perché cerca cosí ossessivamente la condanna del tribunale? Ma soprattutto: qual è il ruolo del piccolo David in questo complicato gioco di specchi? I giorni di scuola di Gesú è un romanzo di idee e sentimenti che diventano la carne e il sangue di una storia appassionante grazie al talento assoluto di J. M. Coetzee. Il Nobel sudafricano ha saputo mostrare, con una scrittura precisissima, l’infinita profondità nascosta nei dettagli delle nostre vite: uno sguardo spiazzante e saggio come quello di un bambino.

Only registered users can download this free product.

I Giorni Della Tempesta (Nemici Vol. 4)

Duncan Brygthon percorre le vie strette e maleodoranti della capitale. Cerca un indizio, qualunque informazione che gli permetta di ritrovare Johanna e scoprire chi l’ha rapita. Solo, animato da una furia che non riesce a controllare, non si fa alcuno scrupolo nel togliere la vita a chi non gli riveli ciò che vuole sapere.
Virginia Lando ha raggiunto il castello del Conte di Northbridge. Non sa se Roran si trovi lì ma sopratutto non sa se sia ancora vivo. Per scoprirlo è disposta a tutto, ma questa volta le sue incredibili doti sembrano non essere sufficienti per farle raggiungere lo scopo.
La saga NEMICI è composta da 4 volumi:
I Giorni dell’Odio
I Giorni della Vendetta
I Giorni della Giustizia
I Giorni della Tempesta
**
### Sinossi
Duncan Brygthon percorre le vie strette e maleodoranti della capitale. Cerca un indizio, qualunque informazione che gli permetta di ritrovare Johanna e scoprire chi l’ha rapita. Solo, animato da una furia che non riesce a controllare, non si fa alcuno scrupolo nel togliere la vita a chi non gli riveli ciò che vuole sapere.
Virginia Lando ha raggiunto il castello del Conte di Northbridge. Non sa se Roran si trovi lì ma sopratutto non sa se sia ancora vivo. Per scoprirlo è disposta a tutto, ma questa volta le sue incredibili doti sembrano non essere sufficienti per farle raggiungere lo scopo.
La saga NEMICI è composta da 4 volumi:
I Giorni dell’Odio
I Giorni della Vendetta
I Giorni della Giustizia
I Giorni della Tempesta

Duncan Brygthon percorre le vie strette e maleodoranti della capitale. Cerca un indizio, qualunque informazione che gli permetta di ritrovare Johanna e scoprire chi l’ha rapita. Solo, animato da una furia che non riesce a controllare, non si fa alcuno scrupolo nel togliere la vita a chi non gli riveli ciò che vuole sapere.
Virginia Lando ha raggiunto il castello del Conte di Northbridge. Non sa se Roran si trovi lì ma sopratutto non sa se sia ancora vivo. Per scoprirlo è disposta a tutto, ma questa volta le sue incredibili doti sembrano non essere sufficienti per farle raggiungere lo scopo.
La saga NEMICI è composta da 4 volumi:
I Giorni dell’Odio
I Giorni della Vendetta
I Giorni della Giustizia
I Giorni della Tempesta
**
### Sinossi
Duncan Brygthon percorre le vie strette e maleodoranti della capitale. Cerca un indizio, qualunque informazione che gli permetta di ritrovare Johanna e scoprire chi l’ha rapita. Solo, animato da una furia che non riesce a controllare, non si fa alcuno scrupolo nel togliere la vita a chi non gli riveli ciò che vuole sapere.
Virginia Lando ha raggiunto il castello del Conte di Northbridge. Non sa se Roran si trovi lì ma sopratutto non sa se sia ancora vivo. Per scoprirlo è disposta a tutto, ma questa volta le sue incredibili doti sembrano non essere sufficienti per farle raggiungere lo scopo.
La saga NEMICI è composta da 4 volumi:
I Giorni dell’Odio
I Giorni della Vendetta
I Giorni della Giustizia
I Giorni della Tempesta

Only registered users can download this free product.

I giorni del silenzio

Il genere umano si è ormai diffuso su tutti i mondi della Via Lattea, e sulla Terra abbandonata vivono solo pochi superstiti, ritornati alla civiltà patriarcale degli antenati. Ma un poco di Terra rimane sempre nel cuore di tutti gli esseri umani, e così è un punto d’onore e di orgoglio poter essere sepolti nella polvere del pianeta madre, diventato in buona parte un immenso cimitero. Ma un giorno giungono sulla Terra un uomo… un artista alla ricerca dell’ispirazione… e un robot… un robot libero creato sulla Terra… e il loro incontro con le anime dei morti e con un viaggiatore delle stelle dà inizio a una serie di eventi che …

Il genere umano si è ormai diffuso su tutti i mondi della Via Lattea, e sulla Terra abbandonata vivono solo pochi superstiti, ritornati alla civiltà patriarcale degli antenati. Ma un poco di Terra rimane sempre nel cuore di tutti gli esseri umani, e così è un punto d’onore e di orgoglio poter essere sepolti nella polvere del pianeta madre, diventato in buona parte un immenso cimitero. Ma un giorno giungono sulla Terra un uomo… un artista alla ricerca dell’ispirazione… e un robot… un robot libero creato sulla Terra… e il loro incontro con le anime dei morti e con un viaggiatore delle stelle dà inizio a una serie di eventi che …

Only registered users can download this free product.

Giornate di lettura

«Quando la lettura è per noi l’iniziatrice le cui magiche chiavi ci aprono al fondo di noi stessi quelle porte che noi non avremmo mai saputo aprire, allora la sua funzione nella nostra vita è salutare. Ma diventa pericolosa quando, invece di risvegliarci alla vita individuale dello spirito, la lettura tende a sostituirsi ad essa, così che la verità non ci appare più come un ideale che possiamo realizzare solo con il progresso interiore del nostro pensiero e con lo sforzo del nostro cuore, ma come qualcosa di materiale, raccolto fra le pagine dei libri come un miele già preparato dagli altri e che noi non dobbiamo fare altro che attingere e degustare poi passivamente, in un perfetto riposo del corpo e dello spirito».
(Marcel Proust)

«Quando la lettura è per noi l’iniziatrice le cui magiche chiavi ci aprono al fondo di noi stessi quelle porte che noi non avremmo mai saputo aprire, allora la sua funzione nella nostra vita è salutare. Ma diventa pericolosa quando, invece di risvegliarci alla vita individuale dello spirito, la lettura tende a sostituirsi ad essa, così che la verità non ci appare più come un ideale che possiamo realizzare solo con il progresso interiore del nostro pensiero e con lo sforzo del nostro cuore, ma come qualcosa di materiale, raccolto fra le pagine dei libri come un miele già preparato dagli altri e che noi non dobbiamo fare altro che attingere e degustare poi passivamente, in un perfetto riposo del corpo e dello spirito».
(Marcel Proust)

Only registered users can download this free product.

Una giornata

Il protagonista, dietro cui si nasconde l’autore stesso, è un uomo senza nome che arriva ad anticipare in sogno la propria morte, vedendosi violentemente strappato dalla vita, raffigurata in un treno in corsa nella notte. Ma è proprio grazie all’espulsione da questo treno che egli può vivere un’esperienza straordinaria e surreale, destinata a cambiare in lui la percezione delle cose. Così nello spazio contratto di una sola giornata, costui rivede tutta la sua parabola terrena scorrergli velocemente davanti, in un susseguirsi di immagini confuse.
**
### Sinossi
Il protagonista, dietro cui si nasconde l’autore stesso, è un uomo senza nome che arriva ad anticipare in sogno la propria morte, vedendosi violentemente strappato dalla vita, raffigurata in un treno in corsa nella notte. Ma è proprio grazie all’espulsione da questo treno che egli può vivere un’esperienza straordinaria e surreale, destinata a cambiare in lui la percezione delle cose. Così nello spazio contratto di una sola giornata, costui rivede tutta la sua parabola terrena scorrergli velocemente davanti, in un susseguirsi di immagini confuse.
### L’autore
Luigi Pirandello (Girgenti, 28 giugno 1867 – Roma, 10 dicembre 1936) è stato un drammaturgo, scrittore e poeta italiano, insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934.

Il protagonista, dietro cui si nasconde l’autore stesso, è un uomo senza nome che arriva ad anticipare in sogno la propria morte, vedendosi violentemente strappato dalla vita, raffigurata in un treno in corsa nella notte. Ma è proprio grazie all’espulsione da questo treno che egli può vivere un’esperienza straordinaria e surreale, destinata a cambiare in lui la percezione delle cose. Così nello spazio contratto di una sola giornata, costui rivede tutta la sua parabola terrena scorrergli velocemente davanti, in un susseguirsi di immagini confuse.
**
### Sinossi
Il protagonista, dietro cui si nasconde l’autore stesso, è un uomo senza nome che arriva ad anticipare in sogno la propria morte, vedendosi violentemente strappato dalla vita, raffigurata in un treno in corsa nella notte. Ma è proprio grazie all’espulsione da questo treno che egli può vivere un’esperienza straordinaria e surreale, destinata a cambiare in lui la percezione delle cose. Così nello spazio contratto di una sola giornata, costui rivede tutta la sua parabola terrena scorrergli velocemente davanti, in un susseguirsi di immagini confuse.
### L’autore
Luigi Pirandello (Girgenti, 28 giugno 1867 – Roma, 10 dicembre 1936) è stato un drammaturgo, scrittore e poeta italiano, insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934.

Only registered users can download this free product.

Una giornata nell’antica Roma

Che atmosfera si respirava per le strade di Roma? Cosa provava un gladiatore nell’arena del Colosseo? Quali erano i segreti delle matrone per farsi belle? Che cosa si mangiava durante i banchetti? È vero che spesso finivano con delle orge?
Molti libri parlano della storia dell’antica Roma, ma nessuno come questo è in grado di catapultare il lettore nell’atmosfera quotidiana della capitale dell’impero, dandogli realmente l’impressione di trovarsi nelle case o tra la folla nelle strade, per scoprire e indagare tutte le curiosità e i piccoli dettagli della vita dei suoi abitanti. La straordinaria esplorazione guidata da Alberto Angela, con la chiarezza, la competenza e il fascino del grande divulgatore, dura ventiquattr’ore e inizia all’alba di un giorno qualsiasi del 115 d.C. quando Roma è al culmine della sua potenza. Un racconto coinvolgente, ricco di atmosfere affascinanti e aneddoti curiosi, che condensa nell’arco di una giornata il risultato degli studi storici più rigorosi e dei dati raccolti in oltre quindici anni di riprese sui siti dell’antica Roma e del suo Impero.
(source: Bol.com)

Che atmosfera si respirava per le strade di Roma? Cosa provava un gladiatore nell’arena del Colosseo? Quali erano i segreti delle matrone per farsi belle? Che cosa si mangiava durante i banchetti? È vero che spesso finivano con delle orge?
Molti libri parlano della storia dell’antica Roma, ma nessuno come questo è in grado di catapultare il lettore nell’atmosfera quotidiana della capitale dell’impero, dandogli realmente l’impressione di trovarsi nelle case o tra la folla nelle strade, per scoprire e indagare tutte le curiosità e i piccoli dettagli della vita dei suoi abitanti. La straordinaria esplorazione guidata da Alberto Angela, con la chiarezza, la competenza e il fascino del grande divulgatore, dura ventiquattr’ore e inizia all’alba di un giorno qualsiasi del 115 d.C. quando Roma è al culmine della sua potenza. Un racconto coinvolgente, ricco di atmosfere affascinanti e aneddoti curiosi, che condensa nell’arco di una giornata il risultato degli studi storici più rigorosi e dei dati raccolti in oltre quindici anni di riprese sui siti dell’antica Roma e del suo Impero.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il giornalista hacker: Piccola guida per un uso sicuro e consapevole della tecnologia

I dieci approcci che illustrerò in questo percorso, sono stati scelti appositamente sia per garantire un’utilità immediata sia per accrescere la curiosità e la conoscenza. Ho strutturato questo “percorso verso la conoscenza” in livelli, come se fosse un videogioco, anche se ogni strumento vanta una sua indipendenza e può essere analizzato ex se. Il senso delle regole elementari che seguono non è quello di voler far diventare chiunque “hacker in un’ora”. è pur vero che tutti, anche coloro che pensano di essere negati per il computer o che sono convinti di non aver tempo da dedicare a nuove esperienze, possono essere un po’ hacker nella vita quotidiana, ossia possono cercare di superare quel velo di normalità cui le tecnologie di oggi ci abituano – inteso come utilizzo tipico – e spingersi, anche solo per curiosità, verso strumenti che possano portare benefici immediati anche nella vita informatica di tutti i giorni.

I dieci approcci che illustrerò in questo percorso, sono stati scelti appositamente sia per garantire un’utilità immediata sia per accrescere la curiosità e la conoscenza. Ho strutturato questo “percorso verso la conoscenza” in livelli, come se fosse un videogioco, anche se ogni strumento vanta una sua indipendenza e può essere analizzato ex se. Il senso delle regole elementari che seguono non è quello di voler far diventare chiunque “hacker in un’ora”. è pur vero che tutti, anche coloro che pensano di essere negati per il computer o che sono convinti di non aver tempo da dedicare a nuove esperienze, possono essere un po’ hacker nella vita quotidiana, ossia possono cercare di superare quel velo di normalità cui le tecnologie di oggi ci abituano – inteso come utilizzo tipico – e spingersi, anche solo per curiosità, verso strumenti che possano portare benefici immediati anche nella vita informatica di tutti i giorni.

Only registered users can download this free product.

Il Giornalino di Gian Burrasca

“Il Giornalino di Gian Burrasca” è il romanzo per ragazzi più divertente e più avvincente di tutta la letteratura italiana. Come nel “Pinocchio”, il protagonista, Giannino Stoppani, rappresenta l’indipendenza e l’originalità di giudizio e di pensiero, ma in un modo più radicale ed originale.
Gian Burrasca interpreta ed affronta il mondo a suo modo, evitando costantemente di seguire le indicazioni, sia morali che pratiche, che gli somministrano gli adulti. Stravolge costantemente sia la visione dei fatti che accadono, sia le aspettative degli adulti, dandoci una visione originale del mondo visto da un ragazzino di 9 anni che diventa presto il sinonimo del ragazzo indisciplinato e che combina scherzi e guai inimmaginabili.
Sicuramente nel “Il Giornalino di Gian Burrasca” non vi sono morali ottimistiche o implicazioni etiche sulla convenienza di essere buoni e comportarsi bene, come nel “Pinocchio” od ancora di più in “Cuore”. Giannino Stoppani è completamente a suo agio, anzi felice, ad essere cattivo, anzi perfido, salvo il fatto che il lettore si ritrova a parteggiare per lui e non per le disgraziate vittime dei suoi scherzi.
Il libro è illustrato con i disegni dalla prima edizione originale.
“Il Giornalino di Gian Burrasca” (The Diary of Johnny Gale) is the novel for children more fun and exciting in all Italian literature. As in “Pinocchio”, the protagonist, Giannino Stoppani, represents the independence and originality of thought and opinion, but more radical and original.
Gian Burrasca plays and faces the world in its own way, constantly without follow both moral and practical advises that adults administer to him. He distorts the vision of the occurring facts and the expectations of adults, giving us an original vision of the world seen by a nine year boy that soon became the synonymous of any unruly boy, combining jokes and unimaginable troubles.
In “Il Giornalino di Gian Burrasca” there are no optimistic moral or ethical meanings on the convenience to be good and behave well, as in “Pinocchio” or even more in the “Cuore”. Giannino Stoppani is completely at ease, even happy, to be bad, even evil, and soon the reader finds himself siding with him and not for the unfortunate victims of his jokes.
The book is illustrated with original drawings from the first edition.
**
### Recensione
Inizialmente pubblicato a puntate sul “Giornalino della Domenica” tra il 1907 e il 1908, il libro è scritto in forma di diario: il diario di Giannino Stoppani, detto Gian Burrasca. Questo soprannome, datogli in famiglia a causa del suo comportamento molto irrequieto, è divenuto col tempo un nuovo modo di definire tutti i ragazzini “discoli”. E Giannino di guai ne combina davvero tanti: fa scappare i fidanzati delle sorelle, rompe vasi, allaga la casa, strappa l’unico dente di Zio Venanzio, dipinge di rosso il cane di Zia Bettina, tira l’allarme di un treno… Alla fine i genitori decidono di mandarlo in collegio. Anche qui, tuttavia, riuscirà a combinarne di tutti i colori, ottenendo anche di sostituire la solita minestra di riso con la pappa col pomodoro.
### Sinossi
“Il Giornalino di Gian Burrasca” è il romanzo per ragazzi più divertente e più avvincente di tutta la letteratura italiana. Come nel “Pinocchio”, il protagonista, Giannino Stoppani, rappresenta l’indipendenza e l’originalità di giudizio e di pensiero, ma in un modo più radicale ed originale.
Gian Burrasca interpreta ed affronta il mondo a suo modo, evitando costantemente di seguire le indicazioni, sia morali che pratiche, che gli somministrano gli adulti. Stravolge costantemente sia la visione dei fatti che accadono, sia le aspettative degli adulti, dandoci una visione originale del mondo visto da un ragazzino di 9 anni che diventa presto il sinonimo del ragazzo indisciplinato e che combina scherzi e guai inimmaginabili.
Sicuramente nel “Il Giornalino di Gian Burrasca” non vi sono morali ottimistiche o implicazioni etiche sulla convenienza di essere buoni e comportarsi bene, come nel “Pinocchio” od ancora di più in “Cuore”. Giannino Stoppani è completamente a suo agio, anzi felice, ad essere cattivo, anzi perfido, salvo il fatto che il lettore si ritrova a parteggiare per lui e non per le disgraziate vittime dei suoi scherzi.
Il libro è illustrato con i disegni dalla prima edizione originale.
“Il Giornalino di Gian Burrasca” (The Diary of Johnny Gale) is the novel for children more fun and exciting in all Italian literature. As in “Pinocchio”, the protagonist, Giannino Stoppani, represents the independence and originality of thought and opinion, but more radical and original.
Gian Burrasca plays and faces the world in its own way, constantly without follow both moral and practical advises that adults administer to him. He distorts the vision of the occurring facts and the expectations of adults, giving us an original vision of the world seen by a nine year boy that soon became the synonymous of any unruly boy, combining jokes and unimaginable troubles.
In “Il Giornalino di Gian Burrasca” there are no optimistic moral or ethical meanings on the convenience to be good and behave well, as in “Pinocchio” or even more in the “Cuore”. Giannino Stoppani is completely at ease, even happy, to be bad, even evil, and soon the reader finds himself siding with him and not for the unfortunate victims of his jokes.
The book is illustrated with original drawings from the first edition.

“Il Giornalino di Gian Burrasca” è il romanzo per ragazzi più divertente e più avvincente di tutta la letteratura italiana. Come nel “Pinocchio”, il protagonista, Giannino Stoppani, rappresenta l’indipendenza e l’originalità di giudizio e di pensiero, ma in un modo più radicale ed originale.
Gian Burrasca interpreta ed affronta il mondo a suo modo, evitando costantemente di seguire le indicazioni, sia morali che pratiche, che gli somministrano gli adulti. Stravolge costantemente sia la visione dei fatti che accadono, sia le aspettative degli adulti, dandoci una visione originale del mondo visto da un ragazzino di 9 anni che diventa presto il sinonimo del ragazzo indisciplinato e che combina scherzi e guai inimmaginabili.
Sicuramente nel “Il Giornalino di Gian Burrasca” non vi sono morali ottimistiche o implicazioni etiche sulla convenienza di essere buoni e comportarsi bene, come nel “Pinocchio” od ancora di più in “Cuore”. Giannino Stoppani è completamente a suo agio, anzi felice, ad essere cattivo, anzi perfido, salvo il fatto che il lettore si ritrova a parteggiare per lui e non per le disgraziate vittime dei suoi scherzi.
Il libro è illustrato con i disegni dalla prima edizione originale.
“Il Giornalino di Gian Burrasca” (The Diary of Johnny Gale) is the novel for children more fun and exciting in all Italian literature. As in “Pinocchio”, the protagonist, Giannino Stoppani, represents the independence and originality of thought and opinion, but more radical and original.
Gian Burrasca plays and faces the world in its own way, constantly without follow both moral and practical advises that adults administer to him. He distorts the vision of the occurring facts and the expectations of adults, giving us an original vision of the world seen by a nine year boy that soon became the synonymous of any unruly boy, combining jokes and unimaginable troubles.
In “Il Giornalino di Gian Burrasca” there are no optimistic moral or ethical meanings on the convenience to be good and behave well, as in “Pinocchio” or even more in the “Cuore”. Giannino Stoppani is completely at ease, even happy, to be bad, even evil, and soon the reader finds himself siding with him and not for the unfortunate victims of his jokes.
The book is illustrated with original drawings from the first edition.
**
### Recensione
Inizialmente pubblicato a puntate sul “Giornalino della Domenica” tra il 1907 e il 1908, il libro è scritto in forma di diario: il diario di Giannino Stoppani, detto Gian Burrasca. Questo soprannome, datogli in famiglia a causa del suo comportamento molto irrequieto, è divenuto col tempo un nuovo modo di definire tutti i ragazzini “discoli”. E Giannino di guai ne combina davvero tanti: fa scappare i fidanzati delle sorelle, rompe vasi, allaga la casa, strappa l’unico dente di Zio Venanzio, dipinge di rosso il cane di Zia Bettina, tira l’allarme di un treno… Alla fine i genitori decidono di mandarlo in collegio. Anche qui, tuttavia, riuscirà a combinarne di tutti i colori, ottenendo anche di sostituire la solita minestra di riso con la pappa col pomodoro.
### Sinossi
“Il Giornalino di Gian Burrasca” è il romanzo per ragazzi più divertente e più avvincente di tutta la letteratura italiana. Come nel “Pinocchio”, il protagonista, Giannino Stoppani, rappresenta l’indipendenza e l’originalità di giudizio e di pensiero, ma in un modo più radicale ed originale.
Gian Burrasca interpreta ed affronta il mondo a suo modo, evitando costantemente di seguire le indicazioni, sia morali che pratiche, che gli somministrano gli adulti. Stravolge costantemente sia la visione dei fatti che accadono, sia le aspettative degli adulti, dandoci una visione originale del mondo visto da un ragazzino di 9 anni che diventa presto il sinonimo del ragazzo indisciplinato e che combina scherzi e guai inimmaginabili.
Sicuramente nel “Il Giornalino di Gian Burrasca” non vi sono morali ottimistiche o implicazioni etiche sulla convenienza di essere buoni e comportarsi bene, come nel “Pinocchio” od ancora di più in “Cuore”. Giannino Stoppani è completamente a suo agio, anzi felice, ad essere cattivo, anzi perfido, salvo il fatto che il lettore si ritrova a parteggiare per lui e non per le disgraziate vittime dei suoi scherzi.
Il libro è illustrato con i disegni dalla prima edizione originale.
“Il Giornalino di Gian Burrasca” (The Diary of Johnny Gale) is the novel for children more fun and exciting in all Italian literature. As in “Pinocchio”, the protagonist, Giannino Stoppani, represents the independence and originality of thought and opinion, but more radical and original.
Gian Burrasca plays and faces the world in its own way, constantly without follow both moral and practical advises that adults administer to him. He distorts the vision of the occurring facts and the expectations of adults, giving us an original vision of the world seen by a nine year boy that soon became the synonymous of any unruly boy, combining jokes and unimaginable troubles.
In “Il Giornalino di Gian Burrasca” there are no optimistic moral or ethical meanings on the convenience to be good and behave well, as in “Pinocchio” or even more in the “Cuore”. Giannino Stoppani is completely at ease, even happy, to be bad, even evil, and soon the reader finds himself siding with him and not for the unfortunate victims of his jokes.
The book is illustrated with original drawings from the first edition.

Only registered users can download this free product.

Giorgiana Masi

Quando muore colpita da uno sparo, Giorgiana Masi ha diciotto anni. È il 12 maggio del 1977. I radicali hanno organizzato una manifestazione in piazza Navona per celebrare il terzo anniversario del referendum sul divorzio e si sono opposti al divieto di Cossiga che, dopo l’omicidio del poliziotto Passamonti, ha interdetto la facoltà di manifestare per più di un mese. Manca meno di un anno al sequestro Moro e in Italia c’è un clima da guerra civile. “Giunti in piazza Belli da pochi istanti, neanche il tempo di rendersi conto di quel che stava accadendo, Giorgiana e Gianfranco sentirono degli spari e si misero a correre verso Trastevere, volgendo le spalle al ponte, e cioè ai carabinieri e ai poliziotti. Giorgiana Masi cadde ammazzata da un colpo sparato parallelo al terreno.” Concetto Vecchio riapre l’indagine su un mistero mai dimenticato, e mai risolto, nel quale un’intera generazione si è riconosciuta, con rabbia e con paura, alla fine degli anni settanta. E lo fa in prima persona, avanzando prova dopo prova in una ricerca che getta luce su uno dei capitoli più cupi della storia italiana. La ricostruzione dell’assassinio di Giorgiana procede con una serie di testimonianze che ridanno vita a un passato torbido e ai suoi protagonisti. Mentre Giorgiana cammina per Roma con il suo fidanzato Gianfranco, Pannella e Cossiga si affrontano tra Palazzo Chigi e Montecitorio e le strade diventano il teatro di una sommossa che trascina gli studenti, le forze dell’ordine e il cosiddetto “fuoco amico”. Un’indagine storica con una fortissima impronta narrativa, un giallo che si rivolge al cuore della generazione che ha vissuto gli anni di piombo.
(source: Bol.com)

Quando muore colpita da uno sparo, Giorgiana Masi ha diciotto anni. È il 12 maggio del 1977. I radicali hanno organizzato una manifestazione in piazza Navona per celebrare il terzo anniversario del referendum sul divorzio e si sono opposti al divieto di Cossiga che, dopo l’omicidio del poliziotto Passamonti, ha interdetto la facoltà di manifestare per più di un mese. Manca meno di un anno al sequestro Moro e in Italia c’è un clima da guerra civile. “Giunti in piazza Belli da pochi istanti, neanche il tempo di rendersi conto di quel che stava accadendo, Giorgiana e Gianfranco sentirono degli spari e si misero a correre verso Trastevere, volgendo le spalle al ponte, e cioè ai carabinieri e ai poliziotti. Giorgiana Masi cadde ammazzata da un colpo sparato parallelo al terreno.” Concetto Vecchio riapre l’indagine su un mistero mai dimenticato, e mai risolto, nel quale un’intera generazione si è riconosciuta, con rabbia e con paura, alla fine degli anni settanta. E lo fa in prima persona, avanzando prova dopo prova in una ricerca che getta luce su uno dei capitoli più cupi della storia italiana. La ricostruzione dell’assassinio di Giorgiana procede con una serie di testimonianze che ridanno vita a un passato torbido e ai suoi protagonisti. Mentre Giorgiana cammina per Roma con il suo fidanzato Gianfranco, Pannella e Cossiga si affrontano tra Palazzo Chigi e Montecitorio e le strade diventano il teatro di una sommossa che trascina gli studenti, le forze dell’ordine e il cosiddetto “fuoco amico”. Un’indagine storica con una fortissima impronta narrativa, un giallo che si rivolge al cuore della generazione che ha vissuto gli anni di piombo.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Il gioiello di Atlantide (eLit)

Grayson James, agente segreto in missione nel Regno di Atlantide, deve rintracciare il Gioiello di Dunamis, un potente talismano che garantisce a chiunque lo possiede immensi poteri e la vittoria su tutti i nemici. Per impedire che cada nelle mani sbagliate è autorizzato persino a distruggerlo. Ciò che non immagina è che si tratta di una donna, bellissima, appassionata e sensuale. E quando lo scopre, si rende conto che distruggerla è l’ultimo dei suoi desideri.
Atlantis:
1)Il guardiano di Atlantide
2)Il gioiello di Atlantide
3)Passione ad Atlantide
4)Il vampiro di Atlantide
5)La maledizione dell’amazzone
**
### Sinossi
Grayson James, agente segreto in missione nel Regno di Atlantide, deve rintracciare il Gioiello di Dunamis, un potente talismano che garantisce a chiunque lo possiede immensi poteri e la vittoria su tutti i nemici. Per impedire che cada nelle mani sbagliate è autorizzato persino a distruggerlo. Ciò che non immagina è che si tratta di una donna, bellissima, appassionata e sensuale. E quando lo scopre, si rende conto che distruggerla è l’ultimo dei suoi desideri.
Atlantis:
1)Il guardiano di Atlantide
2)Il gioiello di Atlantide
3)Passione ad Atlantide
4)Il vampiro di Atlantide
5)La maledizione dell’amazzone

Grayson James, agente segreto in missione nel Regno di Atlantide, deve rintracciare il Gioiello di Dunamis, un potente talismano che garantisce a chiunque lo possiede immensi poteri e la vittoria su tutti i nemici. Per impedire che cada nelle mani sbagliate è autorizzato persino a distruggerlo. Ciò che non immagina è che si tratta di una donna, bellissima, appassionata e sensuale. E quando lo scopre, si rende conto che distruggerla è l’ultimo dei suoi desideri.
Atlantis:
1)Il guardiano di Atlantide
2)Il gioiello di Atlantide
3)Passione ad Atlantide
4)Il vampiro di Atlantide
5)La maledizione dell’amazzone
**
### Sinossi
Grayson James, agente segreto in missione nel Regno di Atlantide, deve rintracciare il Gioiello di Dunamis, un potente talismano che garantisce a chiunque lo possiede immensi poteri e la vittoria su tutti i nemici. Per impedire che cada nelle mani sbagliate è autorizzato persino a distruggerlo. Ciò che non immagina è che si tratta di una donna, bellissima, appassionata e sensuale. E quando lo scopre, si rende conto che distruggerla è l’ultimo dei suoi desideri.
Atlantis:
1)Il guardiano di Atlantide
2)Il gioiello di Atlantide
3)Passione ad Atlantide
4)Il vampiro di Atlantide
5)La maledizione dell’amazzone

Only registered users can download this free product.

Il gioiello della morte

La Bacchetta Magica racchiudeva tutti i segreti della desolata terra. Il destino di Dorian Hawkmoon, duca di Koln, l’eterno campione, era legato per sempre a essa. Come poteva la Gemma Nera intrecciarsi al suo fato? Quando Dorian riprese conoscenza, la Gemma Nera era incastonata nella sua fronte una cosa calda, pulsante, paralizzante. Poi scoprì la terribile verità. Il diabolico gioiello era un occhio attraverso il quale i suoi nemici, le forze dell’Impero Nero, potevano vedere tutto ciò che egli vedeva, tutti i luoghi per i quali egli viaggiava, tutta la gente che egli incontrava. E se egli rifiutava di collaborare al loro piano, quello di sottomettere la Kamarg, la Gemma Nera poteva essere trasformata in essere vivente. E divorare il cervello di Dorian Hawkmoon.

La Bacchetta Magica racchiudeva tutti i segreti della desolata terra. Il destino di Dorian Hawkmoon, duca di Koln, l’eterno campione, era legato per sempre a essa. Come poteva la Gemma Nera intrecciarsi al suo fato? Quando Dorian riprese conoscenza, la Gemma Nera era incastonata nella sua fronte una cosa calda, pulsante, paralizzante. Poi scoprì la terribile verità. Il diabolico gioiello era un occhio attraverso il quale i suoi nemici, le forze dell’Impero Nero, potevano vedere tutto ciò che egli vedeva, tutti i luoghi per i quali egli viaggiava, tutta la gente che egli incontrava. E se egli rifiutava di collaborare al loro piano, quello di sottomettere la Kamarg, la Gemma Nera poteva essere trasformata in essere vivente. E divorare il cervello di Dorian Hawkmoon.

Only registered users can download this free product.

Gioie e dolori

Tornati a casa dopo l’inatteso richiamo in servizio attivo, i membri della squadra Sidewinder delle Forze di Ricognizione dei Marines si possono finalmente riunire ai loro cari e raccogliere i pezzi delle vite che erano stati costretti a lasciarsi alle spalle. Ty Grady torna da Zane Garrett solo per scoprire che tutto attorno a lui è cambiato… persino gli uomini con cui era andato in guerra. Ha appena il tempo di riabituarsi alla propria vita che suo fratello, Deuce, gli chiede di fargli da testimone al suo matrimonio. Ma non è la sua unica richiesta e Ty è costretto a chiamare aiuto per affrontare i problemi che il futuro suocero del fratello sembra aver attirato.

Nick O’Flaherty e Kelly Abbot accompagnano Ty e Zane al matrimonio, che si svolgerà su un’isola della Scozia, pensando di trovarsi lì solo per assecondare la paranoia di Deuce. Ma quando cominciano a spuntare i primi cadaveri e le barche iniziano ad affondare, i quattro si scoprono più coinvolti nei festeggiamenti di quanto avessero previsto.

Con il tempo che scorre veloce e il killer bloccato sull’isola insieme a loro, Ty e Zane devono attraversare un vero e proprio campo minato di amici, parenti e nemici per impedire che l’intera isola venga distrutta.
(source: Bol.com)

Tornati a casa dopo l’inatteso richiamo in servizio attivo, i membri della squadra Sidewinder delle Forze di Ricognizione dei Marines si possono finalmente riunire ai loro cari e raccogliere i pezzi delle vite che erano stati costretti a lasciarsi alle spalle. Ty Grady torna da Zane Garrett solo per scoprire che tutto attorno a lui è cambiato… persino gli uomini con cui era andato in guerra. Ha appena il tempo di riabituarsi alla propria vita che suo fratello, Deuce, gli chiede di fargli da testimone al suo matrimonio. Ma non è la sua unica richiesta e Ty è costretto a chiamare aiuto per affrontare i problemi che il futuro suocero del fratello sembra aver attirato.

Nick O’Flaherty e Kelly Abbot accompagnano Ty e Zane al matrimonio, che si svolgerà su un’isola della Scozia, pensando di trovarsi lì solo per assecondare la paranoia di Deuce. Ma quando cominciano a spuntare i primi cadaveri e le barche iniziano ad affondare, i quattro si scoprono più coinvolti nei festeggiamenti di quanto avessero previsto.

Con il tempo che scorre veloce e il killer bloccato sull’isola insieme a loro, Ty e Zane devono attraversare un vero e proprio campo minato di amici, parenti e nemici per impedire che l’intera isola venga distrutta.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

La gioia di pensare

Viviamo in un tempo che ci distrae, in un empirismo che ci allontana con forza dalle occupazioni che sanno dare un senso alla nostra esistenza. Eppure questa deprivazione costante delle fonti essenziali di gioia può essere riconquistata ripristinando alcune semplici abitudini. La principale è senz’altro la feconda arte del pensare. Un esercizio a cui dedichiamo sempre meno energie e che proprio per questo impoverisce anche il nostro vissuto emotivo. Basterebbe poco per cambiare, per esempio tornando a usare quell’agenda che si è fatta virtuale, trascrivendo i nostri pensieri e tra- sformandoli in guida per il futuro. Dopo averci insegnato a ritrovare “la gioia di vivere”, Vittorino Andreoli compie un ulteriore passo avanti con questo libro in cui coinvolge i lettori in un appassionante gioco di pensieri che attivano pensieri. A molti potrà sembrare strano che un semplice taccuino in cui si dispiegano i giorni dell’anno possa servire a compiere una rivoluzione così profonda. “Ciascuno di noi vorrebbe vi- vere meglio, almeno un po’ meglio, sognando il meglio possibile, e per questo c’è bi- sogno di programmare, di immaginare che cosa scrivere giorno dopo giorno in un’agenda dell’anno che è appena cominciato.” Perché annotare i propri pensieri permette di ricollocarci a contatto con il nucleo interiore più profondo, anche quando sono pensieri indignati dalle notizie di cronaca. Pensare serve a capire meglio chi siamo, dove andiamo e dove trovano posto i nostri desideri più intimi. È per questo che l’arte di pensare deve essere coltivata come un giardiniere fa con i suoi fiori più delicati, per non dimenticare un talento così poco produttivo nell’immediato ma fondamentale per afferrare il futuro che sogniamo per noi.
(source: Bol.com)

Viviamo in un tempo che ci distrae, in un empirismo che ci allontana con forza dalle occupazioni che sanno dare un senso alla nostra esistenza. Eppure questa deprivazione costante delle fonti essenziali di gioia può essere riconquistata ripristinando alcune semplici abitudini. La principale è senz’altro la feconda arte del pensare. Un esercizio a cui dedichiamo sempre meno energie e che proprio per questo impoverisce anche il nostro vissuto emotivo. Basterebbe poco per cambiare, per esempio tornando a usare quell’agenda che si è fatta virtuale, trascrivendo i nostri pensieri e tra- sformandoli in guida per il futuro. Dopo averci insegnato a ritrovare “la gioia di vivere”, Vittorino Andreoli compie un ulteriore passo avanti con questo libro in cui coinvolge i lettori in un appassionante gioco di pensieri che attivano pensieri. A molti potrà sembrare strano che un semplice taccuino in cui si dispiegano i giorni dell’anno possa servire a compiere una rivoluzione così profonda. “Ciascuno di noi vorrebbe vi- vere meglio, almeno un po’ meglio, sognando il meglio possibile, e per questo c’è bi- sogno di programmare, di immaginare che cosa scrivere giorno dopo giorno in un’agenda dell’anno che è appena cominciato.” Perché annotare i propri pensieri permette di ricollocarci a contatto con il nucleo interiore più profondo, anche quando sono pensieri indignati dalle notizie di cronaca. Pensare serve a capire meglio chi siamo, dove andiamo e dove trovano posto i nostri desideri più intimi. È per questo che l’arte di pensare deve essere coltivata come un giardiniere fa con i suoi fiori più delicati, per non dimenticare un talento così poco produttivo nell’immediato ma fondamentale per afferrare il futuro che sogniamo per noi.
(source: Bol.com)

Only registered users can download this free product.

Un gioco quieto

Per Penn Cage, ex procuratore distrettuale diventato un famoso romanziere, il ritorno a casa, a Natchez in Mississippi, è qualcosa di sacro. Il punto di partenza per ricostruirsi una vita dopo la morte straziante della moglie e diciotto anni d¿assenza. Ma la placida cittadina in cui Penn è cresciuto non è più quella che ricordava. Tra i campi di cotone e dietro le eleganti facciate delle ville del Sud si annidano lotte intestine, segreti e passioni mai sopite. Così, quando la madre confida a Penn di temere che il padre sia vittima di un vile ricatto, il velo di omertà che avvolge la comunità si squarcia e dalle ombre del passato riemerge un delitto sepolto da trent¿anni. Quando Penn riapre il caso, comprende che saranno in molti a ostacolarlo nella sua battaglia per dare voce a decenni di silenzi e smascherare nemici invisibili disposti a tutto pur di non rinunciare all¿enorme potere che si sono costruiti.

Per Penn Cage, ex procuratore distrettuale diventato un famoso romanziere, il ritorno a casa, a Natchez in Mississippi, è qualcosa di sacro. Il punto di partenza per ricostruirsi una vita dopo la morte straziante della moglie e diciotto anni d¿assenza. Ma la placida cittadina in cui Penn è cresciuto non è più quella che ricordava. Tra i campi di cotone e dietro le eleganti facciate delle ville del Sud si annidano lotte intestine, segreti e passioni mai sopite. Così, quando la madre confida a Penn di temere che il padre sia vittima di un vile ricatto, il velo di omertà che avvolge la comunità si squarcia e dalle ombre del passato riemerge un delitto sepolto da trent¿anni. Quando Penn riapre il caso, comprende che saranno in molti a ostacolarlo nella sua battaglia per dare voce a decenni di silenzi e smascherare nemici invisibili disposti a tutto pur di non rinunciare all¿enorme potere che si sono costruiti.

Only registered users can download this free product.

Il gioco di Gerald

In una casa isolata su un lago, Jessie si piega all’ennesima fantasia sessuale del marito Gerald, che l’ammanetta al massiccio letto in legno. Ma quando lei lo allontana umiliata con un calcio, l’uomo si affloscia inerte, stroncato da un infarto. Il tempo passa e Jessie, immobilizzata e dolorante, sembra destinata a una morte lenta, resa ancora più atroce dalla comparsa di un affamato cane randagio e da un’ombra misteriosa e irreale che fa capolino nella stanza… Claustrofobico e spiazzante, un thriller magistralmente in bilico fra realtà e allucinazione, il cui recente adattamento cinematografico diretto da Mike Flanagan ha riscosso l’apprezzamento del Re, che lo ha definito “raccapricciante, ipnotico, straordinario”.

In una casa isolata su un lago, Jessie si piega all’ennesima fantasia sessuale del marito Gerald, che l’ammanetta al massiccio letto in legno. Ma quando lei lo allontana umiliata con un calcio, l’uomo si affloscia inerte, stroncato da un infarto. Il tempo passa e Jessie, immobilizzata e dolorante, sembra destinata a una morte lenta, resa ancora più atroce dalla comparsa di un affamato cane randagio e da un’ombra misteriosa e irreale che fa capolino nella stanza… Claustrofobico e spiazzante, un thriller magistralmente in bilico fra realtà e allucinazione, il cui recente adattamento cinematografico diretto da Mike Flanagan ha riscosso l’apprezzamento del Re, che lo ha definito “raccapricciante, ipnotico, straordinario”.

Only registered users can download this free product.