54833–54848 di 63547 risultati

Net Force. La cyber-spia

Qualcuno sta divulgando segreti industriali attraverso la rete, forse un giovanissimo hacker in vena di mettersi in luce. David Gray dei Net Force Explorers conduce le indagini: conosce bene i maghi in erba dell’informatica, tanto più che lavora per la squadra di geni del giovane techno-guru Luddie MacPherson, inventore del computer HardWeare, un portatile rivoluzionario. Un giorno David scopre una porta che consente all’hacker di accedere non solo alle discussioni d’affari, ma ai pensieri di chi utilizza HardWeare. E mentre si susseguono incalzanti colpi di scena, il ragazzo deve sottrarsi a un gruppo di misteriose spie che cercano di annientare lui e i suoi amici.
**

Net Force. Furto nella rete

Xanadu, l’isola più esclusiva del mondo, offre cibo squisito, spiagge di lusso, intrattenimento sofisticato…nonché gli ultimi ritrovati della realtà virtuale. Ma Xanadu è anche la probabile base operativa dei più audaci e disastrosi furti mai perpetuati in rete. La giovane Megan O’Malley dei Net Force Explorers sa di essere in grado di catturare il ladro. Suo padre, un celebre scrittore, è stato inviato sull’isola: perciò lei può accompagnarlo e indagare senza destare sospetti. Ma si trova a lottare contro uno spaventoso pericolo, che rischia di metterla fuori gioco per sempre.
**

Net Force. Battaglia nel cyberspazio

Julio Cortez, uno dei migliori piloti di Net Force, ha lasciato il gruppo. I suoi compagni ne sentono la mancanza, ma lo credono felice e al sicuro. Invece, durante una battaglia aerea virtuale, Julio appare nelle rete, chiedendo disperatamente aiuto. Ancora una volta, nel mondo della simulazione irrompe il pericolo reale. Dopo aver scoperto che Julio e la sua famiglia sono tenuti prigionieri in un piccolo, arretrato paese del Centramerica, dove non esiste alcun accesso alla rete, i Net Force Explorers ingaggiano una dura battaglia per liberarli.

Nessuno ti sentirà

La Eberhart conferma questa regola con un altro’di quei suoi romanzi-suspense, tutto atmosfera, con un mistero che si rivela insondabile fino in fondo. La sua predilezione per le ville signorili, le grandi famiglie ricche, ì loro amorì odi sospetti intrighi finanziari, sono anche l’ambiente, la vicenda, i personaggi che noi preferiamo. I suoi gialli sono, infine, equazioni matematiche dal risultato imprevedibile ma estremamente logico. L’equazione di questa volta è così formata-, l’infermiera 4- l’industriale — un agente di Borsa innamorato dì lei — l’incognita della situazione della fabbrica + due assassini’! = matrimonio in pericolo + un assassino che «paga».

Nessuno mi può giudicare! (Western Lovers: Ranch Rogues, #1)

Essere considerata una ragazza “facile” dall’uomo che ama è per Kate Walker, ambiziosa giornalista, una spina nel cuore.
Soprattutto perché ciò non corrisponde al vero! Eppure Jacob sembra irremovibile.
Sono trascorsi sei anni da quello spiacevole equivoco, che ha interrotto il rapporto di stima e fiducia tra di loro, e lei lo desidera ancora, mentre lui la disprezza come sempre: perché?

Nessun luogo è sicuro

La detective Kate Delaney è stata allontanata dalla polizia per aver denunciato casi di corruzione dei suoi colleghi. Nel frattempo si reca a New Orleans per indagare sulla morte della sorella, che gli investigatori hanno frettolosamente archiviato come suicidio. Ma è difficile muoversi in una città che non si conosce e dove nessun luogo è sicuro: per questo decide di contattare comunque l’ex agente Nick Broussard, espulso dalla polizia con l’accusa di corruzione, ma in realtà anche lui impegnato nel tentativo di smascherare gli agenti che sono i veri colpevoli di questo reato. Nick sa che i poliziotti vivono seguendo un preciso codice: nessuno deve indagare su un collega, e la presenza di una forestiera dalla lingua lunga, pronta a tutto pur di scoprire una fantomatica verità, rende tutto molto più complicato. L’affannosa ricerca di Nick e Kate li porterà ad affondare nel cuore della malavita di New Orleans, e solo superando una densa cortina di inganni si troveranno davanti a un terribile segreto che nessuno desidera vedere svelato.

Nerone

Nerone by Margaret George
Discendente dell’illustre dinastia Giulio-Claudia, Nerone è ancora bambino quando capisce che la Roma imperiale è un ­coacervo di rivalità e ferocia. Il solo fatto di essere destinato alla successione al trono mette a rischio la sua vita fin dai tre anni, quando lo zio Caligola tenta di annegarlo. Ma la sete di potere e di vendetta che dilaga nell’Urbe non gli impedisce di sviluppare una grande passione per la poesia, la musica e la cultura greca. Complici i suoi istitutori d’eccezione, fra cui spicca Lucio Anneo Seneca, Nerone diventa adulto molto presto. Ma il futuro imperatore non può dedicarsi, come vorrebbe, agli ideali di equilibrio e bellezza della cultura greca, perché nella spietata Roma del suo tempo ogni passo può essere l’ultimo. E ancor più che dalle macchinazioni dei nemici, Nerone deve guardarsi dalla persona a lui più vicina: sua madre Agrippina, una donna ambiziosa e senza scrupoli, il cui unico obiettivo è il controllo dell’impero. E proprio quando, attraverso inganni e subdoli espedienti, Agrippina conduce il figlio ai livelli più alti del potere politico, Nerone riesce a liberarsi dalla sua presa e a compiere il proprio destino, lasciando un segno indelebile nella Storia.
Frutto di una approfondita e dettagliata ricostruzione dell’epoca, *Nerone* è il sontuoso romanzo di formazione di un ragazzo che la sorte ha chiamato a guidare il più grande impero del mondo.
**Dalla prosa ammaliante di Margaret George esce il ritratto inedito, e incredibilmente moderno, di un giovane uomo alle prese con le sue debolezze, le passioni, i picchi di ingegno e le inesorabili conseguenze della seduzione del potere. **

NERO: Tutti I Miei Colori

Non ricordo niente dei miei primi dieci anni di vita. Non ricordo il volto di mia madre. Non ricordo i suoi abbracci. Non ricordo la casa in cui sono cresciuto. Non ricordo la mia infanzia. Non ricordo com’era vivere in un mondo dove non esiste la paura e dove gli uomini non pagano per avermi. Perché tutto ciò che so adesso, a nove anni di distanza, è che il denaro è l’unica cosa che può tenermi in vita. Il denaro può salvarmi. Il denaro può risparmiarmi un po’ di dolore. Il denaro può domare la bestia che mio padre non cerca neanche di nascondere dentro di sé quando torno a casa a mani vuote.
E Luc che ruolo ha in tutto questo? Nessuno. Non deve averlo. Perché non è un mio cliente, non ha pagato per avere il mio corpo, non ha voluto comprarmi per una notte.
Allora perché è così gentile con me? Perché mi offre del cibo e un letto morbido? Perché vuole portarmi via dalla strada?
Non deve farlo. Non deve aiutarmi. Non deve permettermi di affezionarmi a lui.
Se si avvicinerà troppo la mia vita lo inghiottirà, i colori svaniranno e tutto si tingerà di nero.
Attenzione: contiene scene esplicite, per questo la lettura è consigliata ad un pubblico adulto.
**
### Sinossi
Non ricordo niente dei miei primi dieci anni di vita. Non ricordo il volto di mia madre. Non ricordo i suoi abbracci. Non ricordo la casa in cui sono cresciuto. Non ricordo la mia infanzia. Non ricordo com’era vivere in un mondo dove non esiste la paura e dove gli uomini non pagano per avermi. Perché tutto ciò che so adesso, a nove anni di distanza, è che il denaro è l’unica cosa che può tenermi in vita. Il denaro può salvarmi. Il denaro può risparmiarmi un po’ di dolore. Il denaro può domare la bestia che mio padre non cerca neanche di nascondere dentro di sé quando torno a casa a mani vuote.
E Luc che ruolo ha in tutto questo? Nessuno. Non deve averlo. Perché non è un mio cliente, non ha pagato per avere il mio corpo, non ha voluto comprarmi per una notte.
Allora perché è così gentile con me? Perché mi offre del cibo e un letto morbido? Perché vuole portarmi via dalla strada?
Non deve farlo. Non deve aiutarmi. Non deve permettermi di affezionarmi a lui.
Se si avvicinerà troppo la mia vita lo inghiottirà, i colori svaniranno e tutto si tingerà di nero.
Attenzione: contiene scene esplicite, per questo la lettura è consigliata ad un pubblico adulto.

Nero Wolfe, uccidete subito pagherete poi

Dennis Ashby, vice presidente della Bobine Mercer inc., muore cadendo dal decimo piano, è caduto o è stato spinto fuori? I sospetti cadono su Pete il lustrascarpe, ma Pete è anche il lustrascarpe di Wolfe…

Nero Wolfe, difenditi!

Lucy Valdon è una splendida ragazza. Ed è anche la ricca vedova dì un noto scrittore. Lui però non sì accontentava della fortuna che gli era capitata, e amava coltivare la sua fama di spregiudicato seduttore. Non è quindi affatto strano che una mano misteriosa abbia lasciato un neonato sulla porta di casa di Lucy, con un biglietto anonimo nel quale si afferma a chiare lettere che il defunto playboy era diventato padre a sua insaputa. Molto più strana è la mossa della vedova. Per restituire il bambino alla mittente, si presenta da Nero Wolfe dandogli l’incarico di scovare l’ignota madre, lo mi trovo cosi una bella cliente da corteggiare, mentre il grande Nero si mette a investigare su tutine e bottoncini da neonato, traendone delle deduzioni davvero sbalorditive. Che la paternità sia il suo sogno segreto? Il quadro sarebbe davvero idilliaco, se non ci scappassero due morti….

Nero Wolfe vince tre volte

LA LEGA DEGLI UOMINI SPAVENTATI (THE LEAGUE OF FRIGHTENED MEN) I edizione: I «Libri Gialli» – N. 162 – maggio 1937. SEI PER UNO (THE RUBBER BAND) I edizione: I «Libri Gialli» – N. 168 – agosto 1937. TROPPE DONNE (TOO MANY WOMEN) I edizione: I «Libri Gialli» – N. 68 – luglio 1949.

Nero Wolfe nei guai

Primo numero della rivista italiana “Gli Oscar del Giallo” con tre racconti di altrettanti grandi autori: “Nero Wolfe nei guai” di Rex Stout; “I quattrini fanno gola” di Cornell Woolrich; “Le tasse scottano” di Arthur Miller. Tutti racconti molto rari: i primi due hanno visto una riedizione solo dopo trent’anni (rispettivamente, “È stato ucciso un poliziotto”, Classici del Giallo n. 851 e “Conto inattivo”, Giallo Mondadori n. 2141), mentre il terzo non è mai più stato ristampato! Tutti e tre i racconti sono stati trasformati in sceneggiatura. Il racconto di Stout è stato usato per un episodio della serie televisiva “A Nero Wolfe Mystery” (2002); dal racconto di Woolrich è stato tratto il film “The Mark of the Whistler” (1944) con relativo sequel “The Return of the Whistler”; il racconto di Miller è stato usato per un episodio di “Cameo Theatre” (1950). Bluebook quindi è orgogliosa di invitare i propri lettori ad un tuffo nel giallo classico con tre storie appassionanti: Nero Wolfe dovrà difendere due esuli polacchi, un barbone vestirà sconsideratamente i panni di un ereditiere e una coppia di anziani dovrà vedersela con l’evasione fiscale!

Nero Wolfe la paga cara

Nero Wolfe ed il suo assistente Archie Goodwin questa volta sono alle prese con il rapimento di un ex attore, un caso complicato già in partenza ma destinato ad aggrovigliarsi sempre più in una allucinante serie di fatti strani ed incomprensibili. terribile segreto…
**

Nero Wolfe e una figlia in cerca di padre

Amy ha ventidue anni, è intelligente, graziosa, piena di fascino. Il compito che vuole affidare ad Archie Goodwin è, almeno in apparenza, molto semplice: Amy non ha la più pallida idea di chi sia suo padre, anche se questo padre si è dimostrato tanto generoso da permetterle ora di pagare ben ventimila dollari per assicurarsi i servizi del genio del delitto: Nero Wolfe. Sì, perché di delitto si tratta, e Wolfe lo intuisce immediatamente. La madre di Amy, che secondo le cronache è morta in un incidente automobilistico, è stata in realtà assassinata. Gli indiziati appartengono tutti alla «upper class» di New York: banchieri, produttori televisivi, esperti in pubbliche relazioni e così via. La situazione è tutt’altro che semplice. Anzi, è tanto complessa da indurre il pachidermico Wolfe ad ammettere che ne è rimasta scossa perfino la sua proverbiale flemma. Per colmo d’ironia, il misogino Nero si trova costretto a mandare a una donna un mazzo delle sue preziose orchidee. Ma un assassino vai bene un mazzo di orchidee.

Nero Wolfe e il morto che parla

Quando Cheney Boone, il direttore dell’ufficio governativo che sta decidendo il calmiere dei prezzi, viene ucciso durante l’annuale banchetto dell’Associazione Nazionale degli Industriali, Wolfe si trova ad avere come clienti i più ricchi magnati d’America. È noto che tra Cheney e gli industriali non correva buon sangue, e tutti gli invitati avevano un buon motivo per assassinarlo. L’unico modo per appurare la verità sarebbe trovare il cilindro del dittafono di Boone, in cui il funzionario avrebbe inciso il nome del suo assassino. Si direbbe una pista non troppo difficile da seguire, ma Wolfe inizia invece a comportarsi in modo pazzesco, e tutti cominciano a dubitare della sua salute mentale.