54225–54240 di 65579 risultati

Dream on

***Si consiglia la lettura a un pubblico adulto***
E se l’inconscio si fondesse con la realtà?
«I sogni sono labili e leggeri. Si dissipano in un soffio, senza neanche dare il tempo di rendersene conto.»
Lo sa bene Thea Palmer, psicologa specializzata in psicoanalisi e nell’interpretazione dei sogni. Soprattutto da quando un suo paziente, Paul Kusac, dice di vedere in sogno una San Francisco distrutta abitata da persone rifugiate nei sotterranei o all’interno dei grattacieli per sfuggire alle guardie in ricognizione. Quello che Kusac dice di vedere in sogno è un mondo parallelo, governato da Hypnos, il Dio del Sonno. Thea cerca di convincerlo in tutti i modi che quel mondo da lui descritto (seppur nei minimi particolari) è soltanto un sogno ricorrente che rispecchia l’animo irrequieto dell’uomo. Ma Kusac, durante una seduta, le rivela qualcosa sulla sua vita privata: qualche particolare riguardante la sua adolescenza burrascosa e sulla morte prematura del suo fidanzato Adam. Da quel giorno, Thea, viene tormentata da continue visioni sul suo ex fidanzato morto. In più, altri pazienti sembrano sognare quella città devastata e ricevere dei messaggi in codice da parte di un certo Flynn. Quando anche la sua quasi-sorella minore ha gli stessi disturbi, le sue certezze cominciano a vacillare, pensando addirittura di essere nel bel mezzo di un esaurimento nervoso. La sparizione del suo collega e fidanzato Blake, durante un week-end romantico, non può far altro che peggiorare la situazione. Ma ciò che scoprirà dopo, forse, potrà aiutarla a salvare Blake dalle grinfie di Hypnos e dai suoi subdoli piani.
Questo romanzo è nato dalla storia scritta da Meggie Clarke in “Sono io Taylor Jordan!”
[email protected]
Twitter: @TaniaPaxia
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Tania-Paxia-Autrice/437880963052849?ref=bookmarks
Blog nicholasedevelyneildiamanteguardiano.blogspot.it
**
### Sinossi
***Si consiglia la lettura a un pubblico adulto***
E se l’inconscio si fondesse con la realtà?
«I sogni sono labili e leggeri. Si dissipano in un soffio, senza neanche dare il tempo di rendersene conto.»
Lo sa bene Thea Palmer, psicologa specializzata in psicoanalisi e nell’interpretazione dei sogni. Soprattutto da quando un suo paziente, Paul Kusac, dice di vedere in sogno una San Francisco distrutta abitata da persone rifugiate nei sotterranei o all’interno dei grattacieli per sfuggire alle guardie in ricognizione. Quello che Kusac dice di vedere in sogno è un mondo parallelo, governato da Hypnos, il Dio del Sonno. Thea cerca di convincerlo in tutti i modi che quel mondo da lui descritto (seppur nei minimi particolari) è soltanto un sogno ricorrente che rispecchia l’animo irrequieto dell’uomo. Ma Kusac, durante una seduta, le rivela qualcosa sulla sua vita privata: qualche particolare riguardante la sua adolescenza burrascosa e sulla morte prematura del suo fidanzato Adam. Da quel giorno, Thea, viene tormentata da continue visioni sul suo ex fidanzato morto. In più, altri pazienti sembrano sognare quella città devastata e ricevere dei messaggi in codice da parte di un certo Flynn. Quando anche la sua quasi-sorella minore ha gli stessi disturbi, le sue certezze cominciano a vacillare, pensando addirittura di essere nel bel mezzo di un esaurimento nervoso. La sparizione del suo collega e fidanzato Blake, durante un week-end romantico, non può far altro che peggiorare la situazione. Ma ciò che scoprirà dopo, forse, potrà aiutarla a salvare Blake dalle grinfie di Hypnos e dai suoi subdoli piani.
Questo romanzo è nato dalla storia scritta da Meggie Clarke in “Sono io Taylor Jordan!”
[email protected]
Twitter: @TaniaPaxia
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Tania-Paxia-Autrice/437880963052849?ref=bookmarks
Blog nicholasedevelyneildiamanteguardiano.blogspot.it

Dramocles, Dramma intergalattico

Il protagonista di questo originale romanzo un giorno si sveglia, si guarda intorno e non riesce a capire dove si trovi… Ma un momento (protesterà il lettore) dov’è l’originalità visto che diecimila altri romanzi cominciano nello stesso identico modo? Il punto è che qui il protagonista, nel suo colossale palazzo sul pianeta Giorm, fruisce di 47 stanze da letto più un’altra sessantina fornite di materasso o sacco a pelo, per cui è naturale che spesso, svegliandosi, non si raccapezzi: com’è naturale che per passare dalla stanza da letto al soggiorno o allo studio debba prendere il treno; come sono “naturali” tutti gli sviluppi successivi, purchè si tenga conto che tutti i romanzi di Sheckley sono assolutamente pazzeschi e che quest’ultimo è senz’altro il più pazzesco di tutti.

Dragonero – Il risveglio del Potente

Nella sala del reliquiario del santuario di Rupescissa, Arzhel, un mago novizio, non crede ai suoi occhi. Inerte, di fronte a lui, giace un Drago. “Un essere superiore, appartenente all’antica genia dei Grandi Draghi Senzienti che, agli albori del mondo, avevano dato il nome a tutte le cose.” Gli occhi di Arzhel si riempiono di lacrime. È la cosa più bella che abbia mai visto. Nel frattempo molte leghe più in là, sulla cima di una montagna innevata, un grande Drago nero lotta per liberarsi dalla morsa del ghiaccio che lo tiene prigioniero. Un’antica profezia si sta compiendo: il risveglio dei Draghi. E i primi a uscire dal letargo sono un Potente, capace, raggiunta l’età adulta, di ricondurre i suoi simili nelle terre dell’Erondár e un drago rinnegato, uno dei pochi che si erano rifiutati di abbandonare quei territori per raggiungere il Continente Nascosto, così come stabilito da un patto, stretto in tempi immemori, fra i Draghi e la razza umana. Ora, quindi, gli abitanti dell’Erondár rischiano di venir spazzati via dal ritorno dei Signori del cielo. L’unica possibilità di salvezza è quella di trasportare il cucciolo di Potente oltre la Cintura della Tempesta, la barriera che separa il mondo conosciuto dall’attuale dimora dei Draghi, prima che diventi adulto. Solo un uomo può accompagnare il giovane novizio in questa missione suicida: Ian il guerriero dal sangue di Drago, conosciuto come Dragonero. Assieme all’elfa silvana Sera, all’orco Gmor e alla tecnocrate Myrva, Ian e Arzhel si imbarcano su un dirigibile – il Calathor – nel tentativo di riportare il Potente neonato ai suoi simili prima che la catastrofe si abbatta sul genere umano. Da una delle più fortunate serie di fumetti di Sergio Bonelli Editore, un fantasy epico per i lettori appassionati di George R.R. Martin, di Draghi e grandi storie di eroi.
**
### Sinossi
Nella sala del reliquiario del santuario di Rupescissa, Arzhel, un mago novizio, non crede ai suoi occhi. Inerte, di fronte a lui, giace un Drago. “Un essere superiore, appartenente all’antica genia dei Grandi Draghi Senzienti che, agli albori del mondo, avevano dato il nome a tutte le cose.” Gli occhi di Arzhel si riempiono di lacrime. È la cosa più bella che abbia mai visto. Nel frattempo molte leghe più in là, sulla cima di una montagna innevata, un grande Drago nero lotta per liberarsi dalla morsa del ghiaccio che lo tiene prigioniero. Un’antica profezia si sta compiendo: il risveglio dei Draghi. E i primi a uscire dal letargo sono un Potente, capace, raggiunta l’età adulta, di ricondurre i suoi simili nelle terre dell’Erondár e un drago rinnegato, uno dei pochi che si erano rifiutati di abbandonare quei territori per raggiungere il Continente Nascosto, così come stabilito da un patto, stretto in tempi immemori, fra i Draghi e la razza umana. Ora, quindi, gli abitanti dell’Erondár rischiano di venir spazzati via dal ritorno dei Signori del cielo. L’unica possibilità di salvezza è quella di trasportare il cucciolo di Potente oltre la Cintura della Tempesta, la barriera che separa il mondo conosciuto dall’attuale dimora dei Draghi, prima che diventi adulto. Solo un uomo può accompagnare il giovane novizio in questa missione suicida: Ian il guerriero dal sangue di Drago, conosciuto come Dragonero. Assieme all’elfa silvana Sera, all’orco Gmor e alla tecnocrate Myrva, Ian e Arzhel si imbarcano su un dirigibile – il Calathor – nel tentativo di riportare il Potente neonato ai suoi simili prima che la catastrofe si abbatta sul genere umano. Da una delle più fortunate serie di fumetti di Sergio Bonelli Editore, un fantasy epico per i lettori appassionati di George R.R. Martin, di Draghi e grandi storie di eroi.
### Dalla quarta di copertina
Da una delle più fortunate serie di fumetti di Sergio Bonelli Editore, un fantasy epico per i lettori appassionati di George R.R. Martin, di Draghi e grandi storie di eroi.

Il Drago: e cinque altre novelle per fanciulli

Dall’incipit del libro:
Uh! Il Drago! Le due bambine, che s’erano messe a giocare presso il muricciolo del ponticello dove la zia le aveva appostate per chiedere l’elemosina ai passanti, alla vista del vecchio che arrivava a cavallo all’asino, s’erano subito rimesse a sedere, la maggiore sul muricciolo, la minore per terra; e ripetevano insieme sottovoce: Uh! Il Drago! Il Drago! Don Paolo Drago — drago di nome e di fatto, diceva la gente…
Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare.
Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.
**
### Sinossi
Dall’incipit del libro:
Uh! Il Drago! Le due bambine, che s’erano messe a giocare presso il muricciolo del ponticello dove la zia le aveva appostate per chiedere l’elemosina ai passanti, alla vista del vecchio che arrivava a cavallo all’asino, s’erano subito rimesse a sedere, la maggiore sul muricciolo, la minore per terra; e ripetevano insieme sottovoce: Uh! Il Drago! Il Drago! Don Paolo Drago — drago di nome e di fatto, diceva la gente…
Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare.
Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.

I draghi della stella perduta

“La guerra delle anime” imperversa: dopo una magica tempesta, Mina, una giovane guerriera, è apparsa alla guida di un esercito di cavalieri dalla spaventosa armatura; la terra di Silvanesti è in balia di forze malvagie mentre il suo giovane re elfo è rimasto stregato dagli occhi d’ambra di Mina. L’inarrestabile esercito della giovane donna costringe Palin e Tasslehoff a fuggire e sarà soltanto grazie al misterioso intervento di un personaggio riemerso dal loro avventuroso passato che i due riusciranno a sottrarsi alla morte. Gli sventurati elfi di Qualinesti sono costretti a compiere una scelta estrema: lasciare la loro amata terra natale o affrontare la morte che i temibili cavalieri potrebbero infliggere loro. Anche Goldmoon è costretta ad abbandonare la sua gente e a seguire un fiume in piena di anime smarrite e dirette verso le oscure e temute terre del nord. Quando le tenebre sembrano avere inghiottito anche il più tenue raggio di luce, ecco entrare in scena un drago giunto a cercare un vecchio nemico e determinato a estirpare le radici del male che avvelenano Krynn.

I draghi della notte d’inverno

Sul mondo incombono orrende sciagure ora che gli eroi sono stati separati. L’oscura profezia e incubi agghiaccianti li tormentano, mentre vanno alla ricerca dei misteriosi globi dei draghi e della leggendaria Dragonlance… Un drappello di eroi risolleva le sorti del mondo, ma si tratta di una tregua fragile e precaria, che potrebbe dissolversi per sempre nel freddo pungente d’una notte d’inverno. Cavalieri e barbari, elfi e guerrieri, gnomi, maghi sapienti dai poteri occulti continuano la loro ricerca della leggendaria Dragonlance e la lotta senza esclusione di colpi contro Takhisis, la Regina delle Tenebre.
**

I draghi della luna evanescente

Guidato dall’invincibile guerriera Mina l’esercito delle anime morte si accinge a conquistare la vittoria. Non ancora pago dell’occupazione di Silvanost, muove alla volta di Sanction. Esiliati per via dell’ira dei draghi, gli elfi di Qualinesti si sottraggono alla distruzione della loro patria riparando a Silvanesti. Nel tentativo di porre fine alla strage, il Cavaliere di Solamnia Gerard si offre volontario per fungere da spia tra le schiere dei Cavalieri Oscuri. Benché il giovane sia un valoroso, la mossa potrebbe rivelarsi disastrosa per lui e per i suoi alleati. Sospinto da un disperato bisogno di solidarietà, uno sparuto manipolo di valorosi è alla ricerca di alleati al di fuori della propria cerchia. Malys, Signora dei draghi, non ha guardato con occhio benevolo all’invasione e alla devastazione del suo territorio ad opera delle armate di Mina… Ma gli eroi sono tutti alla ricerca di un loro simile, di qualcuno che possa strappare un segreto al passato.

I draghi dell’estate di fuoco

La Guerra delle Lance è ormai da tempo conclusa. Inesorabili, le stagioni si susseguono l’una all’altra. Ora è estate: un’estate arida e asciutta come mai si era vista prima a Krynn. Sconvolto da un’atroce perdita, il giovane mago Palin Majere tenta di penetrare l’Abisso alla ricerca del perduto zio, il celebre arcimago Raistlin. La Regina delle Tenebre ha dalla sua parte nuovi campioni, mentre un Cavaliere Guerriero, Steel Brightblade, cavalca all’attacco della Torre del Sommo Chierico. Su una piccola isola, i misteriosi lrda si impadroniscono di un antico talismano. Usha, una fanciulla umana allevata dagli Irda, giunge a Palanthas affermando di essere la figlia di Raistlin. Questa estate sarà forse l’ultima della storia di Ansalon?

I draghi dell’alba di primavera

L’arrivo della primavera fa rinascere la speranza, gli eroi, armati della leggendaria Dragonlance, combattono per sconfiggere i draghi malvagi, ma anche le proprie debolezze, che potrebbero rivelarsi la causa della rovina del mondo. Il dubbio condurrà Tanis sull’orlo del baratro e Raistlin dovrà scegliere tra le tenebre e la luce, mentre Laurana dovrà ingegnarsi per evitare l’insidiosa trappola che le è stata sapientemente tesa. Ma sarà il misterioso Uomo della Gemma Verde a reggere le sorti della disperata battaglia contro la Regina delle Tenebre.

Draconis cor – libro primo

Quando la sagezza dei draghi non ha confine possono accedere eventi unici e senza tempo. In un regno in cui l´anima di ognuno può andare perduta, un´antica profezia darà nuove speranze ad un popolo che sta ormai per essere sopraffatto. Tre ragazzi come tanti non sospettano nemmeno di far parte di una storia cominciata molti anni addietro. Le loro vite saranno stravolte dall´arrivo di un bambino a cui orde di nemici danno la caccia. Insieme verranno trascinati in un´avventura che li costringerà ad allontanarsi da tutto quello che hanno di più caro e da ogni certezza. Una lacrima di cristallo dai poteri magici sconosciuti celerà la chiave di questo mistero, ma da dove arriva? Cosa nasconde? E proprio quando crederanno di essere arrivati, il viaggio avrà inizio…

(source: Bol.com)

Il dovere di uccidere

IL NUOVO ROMANZO DI UN MAESTRO DEL GIALLO NORDICO «Si chiama Håkan Nesser ed è, potremmo dire, il Camilleri della Svezia.»Corriere della SeraIl commissario Van Veeteren, ispettore capo della polizia di Maardam, è finalmente a riposo e non ha intenzione di tornare a fare il detective: il nuovo lavoro alla libreria antiquaria Krantze e la relazione con Ulrike sono la sua occupazione a tempo pieno. Non può però sottrarsi alla richiesta di aiuto del sovrintendente Münster, che per anni è stato il suo fido braccio destro. Lui e i suoi colleghi sono impantanati in un caso che li sta mettendo in seria difficoltà: Waldemar Leverkuhn, pensionato dalla vita all’apparenza irreprensibile, una notte viene trovato accoltellato nel suo letto. Quella sera aveva festeggiato al ristorante insieme a tre amici una modesta vincita alla lotteria. E uno di loro, proprio da quella sera, sembra svanito nel nulla… Scavando a fondo nel passato famigliare della vittima, e guidato dalle intuizioni che anche da lontano Van Veeteren riesce a fargli avere, Münster a poco a poco si avvicina a una cupa verità e alla soluzione del caso, che metterà in pericolo la sua stessa vita.

Il dovere di uccidere

IL NUOVO ROMANZO DI UN MAESTRO DEL GIALLO NORDICO

‘Si chiama Håkan Nesser ed è, potremmo dire, il Camilleri della Svezia.’
Corriere della Sera

Il commissario Van Veeteren, ispettore capo della polizia di Maardam, è finalmente a riposo e non ha intenzione di tornare a fare il detective: il nuovo lavoro alla libreria antiquaria Krantze e la relazione con Ulrike sono la sua occupazione a tempo pieno. Non può però sottrarsi alla richiesta di aiuto del sovrintendente Münster, che per anni è stato il suo fido braccio destro. Lui e i suoi colleghi sono impantanati in un caso che li sta mettendo in seria difficoltà: Waldemar Leverkuhn, pensionato dalla vita all’apparenza irreprensibile, una notte viene trovato accoltellato nel suo letto. Quella sera aveva festeggiato al ristorante insieme a tre amici una modesta vincita alla lotteria. E uno di loro, proprio da quella sera, sembra svanito nel nulla… Scavando a fondo nel passato famigliare della vittima, e guidato dalle intuizioni che anche da lontano Van Veeteren riesce a fargli avere, Münster a poco a poco si avvicina a una cupa verità e alla soluzione del caso, che metterà in pericolo la sua stessa vita.

(source: Bol.com)

Dover beach

A breve il primo ciak per il nuovo film con protagonista il commissario Amaldi. Alle prese con un feroce serial killer e i suoi rituali di morte. Una ripida discesa e un’auto in folle che scivola sull’asfalto, sempre più veloce, fino a schiantarsi contro un muro. L’abitacolo è vuoto, ma sul cofano è legato il corpo di un uomo dai lineamenti grottescamente deformati: qualcuno infatti gli ha cacciato in bocca a forza una mela acerba cucendogli poi le labbra. È il primo omicidio di una serie compiuta seguendo lo stesso macabro e misterioso cerimoniale. Richiamato in servizio, il commissario Giacomo Amaldi deve occuparsene con l’aiuto di Ferrante Palermo, ispettore della Buoncostume. Perché i sospetti convergono su Primo Raimondi, un giovane psicopatico che sevizia le prostitute con un taglierino. Fin dalle prime pagine Luca Di Fulvio, con il suo inconfondibile stile crudo e diretto, catapulta il lettore in una storia di delirante efferatezza, in un mondo da cui è scomparso ogni barlume d’innocenza e di speranza. Al centro di questo mondo c’è il Dover Beach, un locale frequentato da travestiti e omosessuali. Un posto che Palermo conosce fin troppo bene… Un colpo di scena dopo l’altro tutti gli indizi sembrano confondersi. Fino a quando Amaldi non maschera un vergognoso segreto nascosto da ben dodici anni.

Dove sono sepolti i cadaveri

Tutti gli indizi fanno pensare a un nuovo maestro del giallo
Le indagini del commissario McLeod
Una città nelle mani della malavita
il ritorno di un pericoloso criminale
Un segreto che qualcuno vorrebbe sepolto per sempre
Già prima di prendere servizio a Glasgow, il commissario capo Catherine McLeod sapeva bene quanto fosse un posto pericoloso. Una città violenta dove le faide e gli omicidi sono all’ordine del giorno.
Ma quando in un vicolo viene scoperto il corpo martoriato di Jai McDiarmid, un pezzo grosso della malavita locale, Catherine comincia a sospettare che dietro quell’assassinio si nasconda ben più di un regolamento di conti…
Nel frattempo dall’altra parte della città, Jasmine Sharp, aspirante attrice, cerca di sbarcare il lunario lavorando per l’agenzia investigativa di suo zio Jim. Nonostante paia non avere la stoffa della detective, la ragazza deve darsi parecchio da fare quando suo zio scompare improvvisamente senza lasciare tracce. Tutti gli indizi sembrano portare a Glen Fallan, un pericoloso sicario che in passato si è macchiato di crimini terribili. Riaprendo gli archivi e analizzando i casi su cui suo zio stava investigando prima di scomparire nel nulla, Jasmine finirà per avventurarsi molto più in là di dove avrebbe voluto, in un territorio oscuro dove sono sepolti segreti che a nessuno è permesso portare alla luce…
La verità non muore mai
Ai primi posti delle classifiche in Inghilterra
«Una lettura mozzafiato, ricca di flashback e sorprendenti colpi di scena.»
The Guardian
«Un grande thriller, capace anche di far riflettere.»
The Big Issue
«Ecco un vero gioiello per gli appassionati del genere.»
The Telegraph
Christopher Brookmyre
Scozzese, dopo il suo romanzo d’esordio, Un mattino da cani, si è affermato come uno dei maggiori scrittori di thriller in Gran Bretagna. È autore di 14 romanzi, per i quali è stato insignito di diversi premi.

Dove soffiano i venti selvaggi

L’Europa è la terra di quattro venti selvaggi che da secoli alimentano miti, leggende e racconti: l’Helm in Inghilterra, la Bora in Italia, Slovenia e Croazia, il Föhn in Svizzera e il Mistral in Francia. Nick Hunt si è messo sulle loro tracce, e il risultato è questo avvincente libro in cui la ricerca dei venti diventa un viaggio in porti e terre aspre, e a contatto con personaggi eccentrici: temerari cacciatori di tempeste, bizzarri appassionati di vento e orgogliosi montanari , marinai e pastori. Pioggia, bufere e tempeste ululanti caratterizzano incessantemente gli itinerari descritti in questo libro, a sferzare un paesaggio in cui storia e folklore, leggenda e mito, scienza e superstizione si danno la mano.

(source: Bol.com)