5393–5408 di 68366 risultati

Il diario dei segreti

Jake trascorre sempre il Natale al Santuario uno.
Sin dalla sua infanzia, la cabina nascosta nei boschi è stata la meta della sua famiglia per le festività, e ora, con l’avvicinarsi del terzo anniversario dalla morte del padre, Jake organizza una breve vacanza per se stesso, Kayden e Beckett. Purtroppo, una tempesta di neve blocca il fratello e il suo ragazzo a New York e Jake si ritrova da solo in montagna.
Sean è in fuga e l’unico posto dove può rifugiarsi è una cabina di cui si fa cenno in un vecchio diario: la prima casa protetta del Santuario. La cabina non è più usata a scopo protettivo, ma sarebbe comunque un buon riparo dove potersi prendere cura delle proprie ferite e fare un bilancio della propria vita.
Nessuno dei due uomini è preparato a trascorrere una settimana di isolamento in reciproca compagnia e neppure a fronteggiare i segreti che minacciano di ucciderli entrambi.

Diario degli errori

Pochi libri sono rappresentativi di Flaiano come questo “Diario degli errori”, con il suo irresistibile blend di illuminismo tenebroso e pessimismo comico prima che cosmico. Disteso lungo l’arco di un ventennio (dal 1950 ai primi anni Settanta) e costruito avendo negli occhi i luoghi e i volti di tanti viaggi (da Fregene ad Atene, da Parigi a Hong Kong, da Zurigo a New York a Bangkok), il “Diario” brulica infatti di pensieri che sperimentano tutte le forme possibili del rapporto tra la mente e la realtà. Vi troviamo velenosi calembour concentrati come saggi, aforismi e massime perforanti e definitivi, microritratti di taglio, apologhi surreali e corrosivi, sequenze interrotte, tra incanto e sarcasmo: sugli hotel francesi, dove i mobili sono «come nella tavola che sul Larousse accompagna la voce: camera da letto», sulle vetrine olandesi accanto alle case secentesche, sui bambini monaci thailandesi che ridono e bevono il tè, sulla sporcizia e le costruzioni nuovissime di Beirut, sulle «riscattabili» taxi-girl di Hong Kong, sui filippini che cantano senza tregua, e ovviamente sul «paesetto italiano» di giocatori al Totocalcio. L’irrefrenabile tendenza all’autodistruzione della specie umana pervade “Diario degli errori” come un malinconico Leitmotiv: ma la crudele esattezza della tassonomia è in Flaiano venata della pietas del moralista disilluso. Quella pietas che gli fa citare la sublime e disperata invocazione di Pierre ai massoni in Guerra e pace: «Occorre che l’uomo, governato dalle proprie sensazioni, scopra nella virtù attrattive sensuali». **
### Sinossi
Pochi libri sono rappresentativi di Flaiano come questo “Diario degli errori”, con il suo irresistibile blend di illuminismo tenebroso e pessimismo comico prima che cosmico. Disteso lungo l’arco di un ventennio (dal 1950 ai primi anni Settanta) e costruito avendo negli occhi i luoghi e i volti di tanti viaggi (da Fregene ad Atene, da Parigi a Hong Kong, da Zurigo a New York a Bangkok), il “Diario” brulica infatti di pensieri che sperimentano tutte le forme possibili del rapporto tra la mente e la realtà. Vi troviamo velenosi calembour concentrati come saggi, aforismi e massime perforanti e definitivi, microritratti di taglio, apologhi surreali e corrosivi, sequenze interrotte, tra incanto e sarcasmo: sugli hotel francesi, dove i mobili sono «come nella tavola che sul Larousse accompagna la voce: camera da letto», sulle vetrine olandesi accanto alle case secentesche, sui bambini monaci thailandesi che ridono e bevono il tè, sulla sporcizia e le costruzioni nuovissime di Beirut, sulle «riscattabili» taxi-girl di Hong Kong, sui filippini che cantano senza tregua, e ovviamente sul «paesetto italiano» di giocatori al Totocalcio. L’irrefrenabile tendenza all’autodistruzione della specie umana pervade “Diario degli errori” come un malinconico Leitmotiv: ma la crudele esattezza della tassonomia è in Flaiano venata della pietas del moralista disilluso. Quella pietas che gli fa citare la sublime e disperata invocazione di Pierre ai massoni in Guerra e pace: «Occorre che l’uomo, governato dalle proprie sensazioni, scopra nella virtù attrattive sensuali».

Diari segreti

Composti da Wittgenstein sul fronte orientale tra il 1914 e il 1916, in mezzo agli orrori della Grande Guerra, questi Diari segreti «mettono in luce il vertice di una riflessione in cui le sofferenze, le ossessioni e i tormenti nei quali ad ogni uomo è data la vita si convertono in espressioni filosofiche e queste, a loro volta, retroagiscono su quel materiale primario, grezzo dell’esistenza per penetrarlo, analizzarlo e per guidarlo, ma anche fatalmente per esaltarne la forza incontrollabile» (Aldo G. Gargani).

Di Palo in Frasca

“La verità di cui la psicoanalisi si occupa nella sua prassi dialogica è la verità storica del soggetto umano: il tempo dell’uomo – la sua storicità – non diventa esperienza e fondamento di senso se pervaso da un tempo altro, dal tempo cristallizzato del mito e confusamente trasferito nell’attualità. Il progetto psicoanalitico propone un riattraversamento dialogico – il ‘logos’ che va crescendo nei rimandi della reciprocità – dei miti delle origini dell’analizzando, al fine di distinguere la sua parola propria rispetto al discorso – ‘mythòs’ – delle proprie matrici. Ma la stessa psicoanalisi è insidiata dal suo mito, e quando esso prevale sul ‘logos’ di chi vi si riferisce, la prassi psicoanalitica diventa propagazione conservativa di un’epopea, raccontata una volta per tutte, tra Forze del Bene e Forze del Male. Il soggetto psicoanalitico si trova sempre costretto da questo doppio ordine di miti, che egli dovrà indefinitamente riattraversare perché il suo progetto trasformativi si sviluppi in virtù di quella verità, che è la sua stessa storica creatività”.
Il presente volume è una nuova edizione del testo pubblicato nel 1986 arricchito da una intervista all’Autore; ne emerge lo spessore di un uomo che, attraverso l’ascolto proprio e dei propri compagni di strada, ha attraversato e attraversa la vita nel continuo confronto con “sussurri e grida del mondo interno” (dal titolo di un Seminario da lui condotto), nell’incessante ricerca del senso del proprio e altrui operare.

Desiderio illegale

**Innocente fino a prova contraria**
*Per incastrarla lui avrà bisogno di ricorrere a tutto, anche all’inganno*
L’avvocato Trevor Sinclair è convinto che la regina di ghiaccio – nonché responsabile della comunicazione del suo studio legale – Allison McCann lo stia sabotando. Tuttavia, per dimostrarlo, ha bisogno di prove ed è per questo che ha messo a punto un piano che prevede una piccola menzogna e una lenta ma spietata seduzione. Nessuno però lo aveva avvisato che, dietro quei modi gelidi, Allison nasconde in realtà una passionalità in grado di innescare un incendio. E forse giocare col fuoco si rivelerà per entrambi il reato più eccitante che abbiano mai commesso.

I desideri segreti del principe

**Seduzione a palazzo** 3 Dopo aver scoperto di essere una principessa illegittima di Morgan Isle, Melissa Thornsby è sicura che niente potrà più turbarla.
Ma non è così.
Le basta una sola occhiata all’erede al trono di Thomas Isle, il principe Christian, per sentirsi completamente sottosopra.
Lei è in missione diplomatica sull’isola rivale per sanare le divisioni ancestrali che oppongono i due regni, ma l’unica cosa a cui riesce pensare è al sorriso affascinante di Christian. E quando lui, dopo aver stretto una sensuale alleanza tra le lenzuola, le propone di diventare la sua sposa…

Deliziosa sfida

Taylor Donovan è un brillante avvocato. In aula non mostra mai alcuna debolezza, nella vita privata non permette a nessun uomo di turbarla. Presuntuoso, famoso e irresistibile, Jason Andrews è l’attore che la rivista «People» ha incoronato “L’uomo più sexy del mondo”.
Le loro vite non potrebbero essere più distanti, ma il destino finisce per farle collidere: Jason infatti dovrà interpretare un avvocato, e a Taylor viene affidato l’incarico di prepararlo per il ruolo. Lui è sicuro che presto anche Taylor, come tutte le donne con cui entra in contatto, cederà al suo fascino da rubacuori; eppure lei pare immune alle sue avances, e anzi non perde occasione di farglielo notare. Ma più Taylor lo respinge, più Jason si convince che sia proprio lei la donna della sua vita. E conquistarla diventa una deliziosa sfida…

Delitto e castigo

**EDIZIONE REVISIONATA  05/02/2018.** A San Pietroburgo, in una caldissima estate, il giovane Rodion Romanovic Raskol’nikov progetta l’omicidio della vecchia usuraia Aléna Ivanovna, per derubarla. Ha bisogno di soldi per pagarsi gli studi e per sistemare la sua famiglia, impedendo che la sorella sposi per interesse un anziano avvocato. In preda all’ansia, riesce a introdursi in casa della donna e a ucciderla. Nel frattempo arriva la sorella dell’usuraia, la dolce e mite Lizaveta, e Raskol’nikov, per eliminare testimoni, è costretto a compiere un secondo omicidio. Il duplice delitto, però, getta il giovane nell’angoscia, dovuta al rimorso e alla paura di essere scoperto: delira, non mangia e ha la febbre, e invano l’amico Razumikhin tenta di stargli vicino. Raskol’nikov è sempre più solo e disperato, incalzato dalle domande insinuanti del giudice istruttore Porfirij Petrovic, precursore di tanti detective della letteratura poliziesca. Fondamentale è l’incontro con Sonja, giovane pura e dalla profonda fede in Dio, ma costretta a prostituirsi per mantenere la madre malata e i fratelli, che incoraggia Raskol’nikov a confessare la sua colpa. Il giovane viene condannato alla deportazione in Siberia; tuttavia non sono i lavori forzati il castigo per il delitto commesso, ma il tormento interiore che lo affligge fino alla confessione. Il riscatto avviene invece grazie all’amore di Sonja, che seguirà Raskornikov in Siberia e che lo accompagnerà nella sua rinascita spirituale.

Delitti senza castigo

Bologna, anni Novanta. Una serie di crimini si sussegue a un ritmo inspiegabile, tanto che Sarti Antonio non riconosce piú la sua città. Quando Settepaltò, chiamato cosí perché indossa un numero spropositato di cappotti l’uno sopra l’altro, viene massacrato di botte, il questurino decide di non archiviare il caso. Che senso ha picchiare a sangue un poveraccio che vive di stenti e non ha mai dato fastidio a nessuno? Forse rovinava l’estetica dei portici, o forse ha fatto o visto qualcosa che non doveva? Le ricerche spingono il sergente prima sui colli, a villa Rosantico – la cui soffitta Settepaltò ha da poco sgomberato – dove la bella Elena regala sorrisi enigmatici; poi addirittura lontano da Bologna, fino in Calabria: è la sua prima indagine «fuori casa». Testardo come pochi, Sarti Antonio arriverà a scoprire un terribile delitto, una verità che mai avrebbe immaginato. «La fortuna di Bologna è che nessuno si prende la briga di scavare nel suo passato, nel suo presente e nel suo futuro. Nessuno, o quasi, va a rimescolare nei suoi rifiuti. Sarti Antonio, sergente, per il suo mestiere e controvoglia, è costretto a farlo».

Dark Secrets

Ognuno è artefice del proprio destino. Niente di più falso. Hope Mitchell il suo destino non lo ha scelto. È rimasta intrappolata in un passato, dove suo padre, alleandosi con persone molto pericolose, ha pagato questo errore con la vita. Sono passati quindici anni da quel giorno e ora Hope è una donna, lavora nell’officina di suo nonno e guida auto di grossa cilindrata. Conduce la sua vita con la consapevolezza che non deve mai abbassare la guardia, che non si è mai abbastanza al sicuro, perché il male può celarsi dovunque e ci vuole poco a farsi sorprendere impreparati. Ha innalzato una corazza attorno al suo cuore. Ha già sofferto troppo, perché rischiare ancora? Ma non ha messo in conto l’arrivo, nella sua vita, di Rhys Moore. Lui è dannatamente bello e incredibilmente sicuro di sé. Ha deciso che vuole lei. A qualsiasi costo. Il destino li ha messi sulla stessa strada, ma proprio quando Hope sembra pronta ad abbassare le difese, il passato torna a cercarla per riprendersi qualcosa che ha solo lei, qualcosa che è ignara di custodire. Hope imparerà che, per quanto si scappi, per quanto si corra veloce, il passato riesce sempre a raggiungerci. Ogni certezza cadrà, ogni tassello troverà il suo posto nel puzzle. Ma le ferite del cuore, quelle profonde, non si rimargineranno mai. La serie è composta da: – Dark Secrets (7 Aprile 2017) – Dark Truth (20 Febbraio 2018) – Dark Revenge (29 giugno 2018) Ogni volume verte su due personaggi principali differenti, ma tutti collegati tra loro. La storia d’amore dei due protagonisti è autoconclusiva, mentre la suspense attraverserà i tre romanzi, pertanto è strettamente consigliata la lettura nell’ordine indicato. * ATTENZIONE * Il romanzo contiene scene di sesso esplicite. Se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto e consapevole. Altri romanzi pubblicati di Daria Torresan: Dangerous Between (prossimamente nuova versione)

Damon e Pete: Giocare col fuoco

È iniziata come una scommessa.
Una scommessa che Pete aveva tutta l’intenzione di perdere.
Solo che mentre le settimane e i mesi passavano, le conseguenze di quella scommessa hanno portato dei cambiamenti nelle vite di entrambi.
Cambiamenti profondi.
Una breve sessione kinky nel seminterrato di Damon ha dato inizio a tutto, ma quello era solo sesso.
Ora, si sono ritrovati con molto di più.
**
### Sinossi
È iniziata come una scommessa.
Una scommessa che Pete aveva tutta l’intenzione di perdere.
Solo che mentre le settimane e i mesi passavano, le conseguenze di quella scommessa hanno portato dei cambiamenti nelle vite di entrambi.
Cambiamenti profondi.
Una breve sessione kinky nel seminterrato di Damon ha dato inizio a tutto, ma quello era solo sesso.
Ora, si sono ritrovati con molto di più.

Il custode dell’uomo

Il computer supremo che veglia sul pianeta Armonia ha paura. Ma non è esattamente la sensazione che potrebbe provare un qualunque essere umano. Infatti, si tratta solo di una macchina che trae enegia dal sole, ricava informazioni dai suoi satelliti, dalla sua memoria e dalle menti di mezzo miliardo di esseri umani. Eppure conosce la paura, lo strano presentimento che le cose possano sfuggire al suo controllo, che non possa più esercitare la stessa influenza sul modo come è accaduto in passato. In altre parole, quella che prova è la paura della morte. Ma non della propria, perché il computer supremo non possiede un’individualità e non si preoccupa affatto dela propria esistenza. L’unica cosa che conta è la missione per cui è stato programmato milioni di anni fa: essere il custode dell’umanità sul pianeta Armonia. Ma se non si dimostrerà all’altezza del suo compito, allora senz’ombra di dubbio l’umanità si ritroverà ancora una volta condannata a fronteggiare il suo peggior nemico, l’unico che possa annientarla definitivamente…
Dopo il grande ciclo di “Ender”, bestseller in tutto il mondo, Oson Scott Card si lancia in una nuova impresa fantascientifica, una saga dell’umanità attraverso lo spazio e il tempo che promette di diventare una delle sue opere di maggior successo.

Cuore guerriero

L’impero del D’Hara sta per cadere sotto i colpi del male, tutto sembra ormai perduto. Per una sorte avversa e inesorabile, il vecchio imperatore Sulachan e il suo alleato Hannis Arc sembrano destinati alla vittoria finale e ad annientare una volta per tutte il mondo della vita. Richard Rahl si è sacrificato per salvare la sua amata Kahlan Amnell dal mondo sotterraneo, e ora giace sulla sua pira funebre, sospeso tra il regno della vita e quello della morte. Kahlan sa che è giunto il momento di affrontare la sfida più ardua e sacrificare quanto ha di più caro: è riuscita a tornare indietro dalla morte grazie a Richard e non ha nessuna intenzione di abbandonarlo nell’oscurità. Contando sull’appoggio di Nicci, delle tre Mord-Sith e dei membri della Prima Fila, dovrà spingersi nel cuore delle Terre Oscure alla ricerca di qualcuno o qualcosa che riporti Richard tra i vivi. La profezia è stata chiara: senza di lui non c’è alcuna speranza di salvezza.
Con il capitolo conclusivo della serie dedicata a Richard e Kahlan ha inizio l’ultima battaglia, lo scontro epico che porrà termine alla millenaria guerra che ha visto forgiare la Spada della Verità.

Cronache di una strega per caso |: I segreti del Vichingo

I segreti del Vichingo, terzo volume della saga di “Cronache di una Strega per caso”, è una seducente avventura nei nordici paesaggi svedesi. 700 pagine di puro divertimento, amore, litigi, pace, sesso, streghe e… vichinghi svedesi In questo erotic romance dai toni ironici e divertenti ma anche sensuali, Mirta e Marco si confrontano, talvolta scontrandosi, mettendo a nudo sentimenti ed emozioni troppo a lungo nascosti. Questa volta è il Vichingo a svelare, e allo stesso a scoprire, eventi che fanno parte di un oscuro passato che aveva tentato di dimenticare. Marco spiega il suo punto di vista, alternandosi alla Strega nella narrazione. Vit Blomma, la tenuta della nonna di Marco cela dei segreti e Mirta, con la sua streghesca empatia, li percepisce immediatamente. Non è facile per la nostra strega ritrovarsi in una terra straniera, la aspettano nuove sfide, soprattutto con se stessa. La sua migliore amica, Simona, ha un problema con Gigi, il padre di Anna, e le sue vicende amorose si inanellano in modo inestricabile con il futuro della nostra strega. Mirta insegue il lieto fine nel quale non ha mai creduto, tallonata dalla paura di rivelare a Marco di essere sterile, con coraggio e tanta ironia, coadiuvata dalla sua vocina interiore, Vì. La nostra antieroina Mirta conosce nuovi amici e nemici, e soprattutto imparerà a capire meglio il dono tenebroso che l’ha seguita quando è tornata dal Buio. Come sempre, quando si tratta di lei, non bisogna mai dare nulla per scontato. Una storia ricca di colpi di scena, passione, mistero e sesso che vi lascerà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. ADATTO A UN PUBBLICO ADULTO

Il crepuscolo della Terra

Questo è un romanzo composito, decisamente atipico nella produzione della Cherryh. E’ la storia di uomini che hanno raggiunto le stelle e calcato il suolo di lontani pianeti, ma che hanno serbato nel cuore il ricordo della Terra, la culla dell’umanità. Però alcuni non hanno abbandonato il pianeta natale per le stelle, e hanno preferito i vecchi cieli e i venti del loro mondo che nella sua storia ha visto un’infinità di trionfi e di miserie, Con gli uomini, a sfidare il crepuscolo della Terra, sono rimaste alcune città, assai diverse da quelle di un tempo, ma ancora dotate ognuna di una propria individualità e dell’antico orgoglio. Questa è la loro storia…