53745–53760 di 72034 risultati

Principesse si diventa

È il primo desiderio che formuli quando, inerpicata sulle décolletées della mamma e ancora traballante su grammatica e sintassi, ti viene chiesto che cosa vorresti fare da grande. Il tuo sogno, comune a quello di tutte le bambine, è diventare una Principessa. E non ti sfiora neppure per un istante il dubbio che il tuo sangue non sia abbastanza blu (il che è perfettamente legittimo, perché la vera regalità non si eredita ma si sfoggia sul campo, come i sandali più glamorous!). Se ”diventare adulte” comporta spesso la rinuncia alla fiaba personale, questo libro ti aiuterà a risvegliare la Bella addormentata che è in te. Quello a cui stai per iscriverti, infatti, è un vero e proprio master in ”principessitudine”: un viaggio appassionante fatto di stile, piccoli lussi e buone maniere. Scoprirai come essere ”profashional” (professionale senza rinunciare all’eleganza), adorata dagli amici (basterà seguire i consigli per l’organizzazione di un party da favola) e amata come la protagonista di un film romantico (con le dritte per mettere la parola fine alla solita ”raccolta del differenziato” e incontrare finalmente il Principe azzurro). Perché per una Principessa avere tutto non è necessariamente abbastanza!
(source: Bol.com)

Principessa per caso

La bella e giovane Hope Jordan è una
ragazza indipendente che, dovendo lavorare sodo per portare
avanti la propria attività nel campo della ristorazione, non ha
tempo da dedicare alle romanticherie…

Una principessa al mio servizio

Una famiglia reale, un principato da favola, un meraviglioso lieto fine… La casa regnante dei Bravo vi dà il benvenuto.
La principessa Arabella mai si sarebbe sognata di dover fare da quasi mamma a un dolce pargoletto di un anno e di dover affrontare con lui una traversata transoceanica. Ma le promesse, per quanto possano essere impegnative, vanno mantenute. Per questo motivo ora Belle si trova in Montana nella residenza di Preston McCade, il padre del piccolo Ben. Tutto potrebbe essere molto semplice se non fosse per gli occhi magnetici di lui che non la lasciano un momento e sembrano avvertirla che lei, la preda, sta per essere catturata.
**
### Sinossi
Una famiglia reale, un principato da favola, un meraviglioso lieto fine… La casa regnante dei Bravo vi dà il benvenuto.
La principessa Arabella mai si sarebbe sognata di dover fare da quasi mamma a un dolce pargoletto di un anno e di dover affrontare con lui una traversata transoceanica. Ma le promesse, per quanto possano essere impegnative, vanno mantenute. Per questo motivo ora Belle si trova in Montana nella residenza di Preston McCade, il padre del piccolo Ben. Tutto potrebbe essere molto semplice se non fosse per gli occhi magnetici di lui che non la lasciano un momento e sembrano avvertirla che lei, la preda, sta per essere catturata.

Il principe e il povero

Il principe e il povero by Mark Twain
Cura e traduzione di Riccardo Reim
Edizione integrale
Una bizzarra coincidenza, una prodigiosa rassomiglianza, uno scambio di vestiti fatto per gioco da due ragazzi… Su tali semplici elementi è costruito questo celebre libro di Mark Twain, che attinge a un motivo ricorrente della narrativa universale: lo scambio di ruoli. È quanto fanno Edward, erede al trono d’Inghilterra, e il piccolo vagabondo Tom Canty, rischiando, senza volere, di non poter più tornare indietro, vittime di loschi trafficanti o di funzionari ottusi. Tom e Edward (il futuro Edoardo VI, figlio di Enrico VIII, che passerà alla storia come uno dei sovrani più illuminati) vivranno innumerevoli avventure, e quindi la “favola con morale” troverà il suo lieto fine. Twain conduce la narrazione con grande perizia e con il suo consueto humour, nonché con una salutare dose di antidoto democratico alle romantiche idealizzazioni di un passato che l’America aveva abiurato.
**Mark Twain**
pseudonimo di Samuel Langhorne Clemens, nacque a Florida (Missouri) nel 1835. Ex tipografo ed ex battelliere, scrisse, dopo la guerra civile, i suoi capolavori, legati alla stagione dell’infanzia e al paesaggio del Mississippi: Le avventure di Tom Sawyer (1876) e Le avventure di Huckleberry Finn (1884), entrambi pubblicati dalla Newton Compton. Morì a Redding nel 1910.

Il principe delle ombre

Il Re degli Alberi si è risvegliato e mostri leggendari hanno preso a vagare nel regno di Crotheny. Interi villaggi nelle regioni più lontane si spopolano e gli abitanti, in preda alla follia, si trasformano in esseri antropofagi. Proseguono i riti sanguinari, consumati nella foresta dalle persone più insospettabili. Aspar White, il guardaboschi del re, viene assoldato dalla Chiesa per trovare il Re degli Alberi e ucciderlo. Per questo riprenderà a viaggiare in compagnia di Stephen, Winna e il giovane Ehawk, mentre Anne Dare, la figlia superstite dell’imperatore William II, è riuscita a sfuggire al massacro del coven di santa Cer. Intanto, Croth è nel caos; in molti aspirano al trono, sul quale siede ora Charles, l’unico figlio maschio di William.
**

Il principe delle nebbie

Dopo aver recuperato alcune pagine del Libro del Destino, la Compagnia delle cinque razze libere ha una nuova missione: partire alla ricerca di alleanze per combattere insieme il malvagio Signore delle Nebbie. Alla vigilia del viaggio, però, Eynis fugge di nascosto alla ricerca di un altro membro della sua famiglia, sopravvissuto come lei alla strage compiuta dai Mohrger. Per seguirla, anche Jadifh, il giovanissimo capo dei ribelli, abbandona la Compagnia. I pericoli che affrontano insieme creano un legame profondo tra i due ragazzi, ma presto Eynis si accorge che Jadifh le nasconde qualcosa. Gli spiriti amorphi, infatti, si stanno impossessando della sua anima per trasformarlo in un mostro crudele e sanguinario. Ma la lotta più aspra è quella che Jadifh deve combattere con il suo Destino, il Destino ineluttabile che dodici anni prima lo ha trasformato nel Principe delle Nebbie.

Il principe della notte

In una notte di luna piena miss Elizabeth Stanwycke sta per arrivare al castello dei Wolfram per prendervi servizio come istitutrice. Con la reputazione rovinata, lasciare l’Inghilterra alla volta della lontana Germania per un lavoro così prestigioso le è sembrato un miracolo. Ma all’improvviso una donna nuda attraversa il sentiero innevato, inseguita da un uomo incappucciato a cavallo. Seppur scossa, Elizabeth accetta la raccomandazione della sua accompagnatrice di non farne menzione con nessuno. Non vuole ripetere gli errori del passato, sebbene la sua curiosità sia poi ridestata dai segreti che sembrano celarsi tra quelle mura e dalle leggende sui licantropi che vivrebbero in quella terra straniera. L’incontro con l’enigmatico padrone di casa, l’ombroso Nikolas von Wolfram, cancellerà però i suoi buoni propositi e risveglierà desideri proibiti…

Il principe dei ghiacci

La magia sta svanendo. Presto la terra diventerà di ghiaccio e l’intera popolazione verrà annientata. È il momento di unire le forze e di combattere per il bene comune. Ma l’avidità e la vendetta possono corrompere anche il più nobile degli eroi…

È stato sfidato, è stato sconfitto. Eppure re Gaius non ha rinunciato alla ricerca dei Catalizzatori, i cristalli leggendari che, secondo la profezia, gli consentiranno di regnare in eterno sul trono di Mytica. E allora parte alla volta di Kraeshia e suggella una nuova alleanza sposando la principessa Amara. Non sa, però, che la sua giovane moglie è persino più ambiziosa di lui. E ben presto Gaius si renderà conto che, nella partita per la conquista del potere, lui è diventato una semplice pedina…

È stata ingannata, è stata tradita. È stata costretta ad assistere alla morte dell’uomo che amava. Ora, la principessa Lucia ha un solo obiettivo: la vendetta. E per ottenerla è disposta a stringere un accordo col pericolosissimo dio del Fuoco. Ma ben presto Lucia capirà di essere entrata in un gioco molto più grande di lei, un gioco in cui in palio c’è la salvezza del mondo intero…

La saga dei Tre Regni

La caduta dei tre regni
La stirpe dei ribelli
La chiave delle tenebre
Il principe dei ghiacci

(source: Bol.com)

Il Principe Caspian

Il pacifico regno di Narnia è stato conquistato dagli uomini. Gnomi, folletti, giganti, centauri, fauni, ninfe e tutti gli altri antichi abitanti si sono nascosti, assieme agli animali parlanti, nel fitto delle foreste, fra gli alberi amici. Molti sono rassegnati alla loro triste sorte, ma molti tengono viva la fiamma della riscossa.
Nel mondo degli umani, nessuno parla di loro, nessuno vuole ricordare. Ma il giovanissimo Caspian, l’erede al trono, scopre l’antico mondo di Narnia e decide di guidare la riscossa del popolo nascosto. Al suo fianco avrà anche i quattro ragazzi che un tempo erano stati saggi sovrani di Narnia.
Ma la lotta non sarà facile…

Princess

Natalie Hargrove ha tutto quello che una ragazza può desiderare: è bellissima, intelligente, ambiziosa, ha un fidanzato ricco che l’adora – Mike – e vive dalla parte giusta della città. C’è solo una cosa che ancora le manca: il titolo di Principessa della Palmetto High School. Per ottenerlo è disposta a tutto. E ora che lei e Mike, dopo pazienti e subdole manovre, sono a un passo dalla vittoria, nulla deve mettere a rischio la loro incoronazione. Tanto meno Justin Balmer – la cui semplice vista risveglia in Nat ricordi sgraditi e brucianti – e le sue mire allo scettro di Principe della scuola. Ma forse è venuto il momento per l’affascinante e misterioso Justin di saldare i suoi conti in sospeso con Nat. E quale occasione più adatta di una festa ad alto tasso alcolico per mettere in scena la vendetta a lungo attesa? Peccato che qualcosa, nei piani di Natalie, vada storto: quello che doveva essere uno scherzo ai danni del bulletto della scuola assume tutt’a un tratto i contorni della tragedia. Il mondo di Natalie crolla pezzo dopo pezzo, sfuggendo irrimediabilmente alle sue manie di controllo, e i suoi effimeri sogni di gloria di ragazza viziata si trasformano in una questione di vita o di morte.
**

Primo sangue

Suscitare le ire delle autorità di Madison, sonnolenta cittadina del Kentucky, non era nelle intenzioni di Rambo, ma l’abito sdrucito e i capelli lunghi del singolare vagabondo attraggono l’attenzione di Teasle, il capo della polizia, nemico giurato di ogni potenziale nemico dell’ordine pubblico. Prima allontanato con le buone, poi arrestato con un pretesto, e infine sottomesso a un umiliante cerimoniale carcerario, Rambo reagisce con improvvisa violenza e fugge verso le foreste e le paludi dove sa di potersi difendere. Quando, con la collaborazione di “privati cittadini cui piace sparare,” la polizia inizia una imponente caccia all’uomo, iniziano anche le sorprese: contro ogni ragionevole previsione, la situazione sembra capovolgersi ponendo l’inseguito alle calcagna degli inseguitori. Troppo tardi Teasle si rende conto di aver sottovalutato il “ragazzo da niente” e di aver scatenato una lotta all’ultimo sangue con un professionista della guerriglia… Rambo è costretto da un implacabile meccanismo a mettere in pratica tutte le tecniche che apprese prima di essere inviato nel Vietnam. È il dramma di una intera generazione che, alla fine di un allucinante apprendistato, si trova carica di medaglie e priva di diritti…

Il primo libro delle metamorfosi

È stato Damon Knight a osservare che “Le metamorfosi di Ovidio sono in sostanza un’antologia di fantascienza.” Può darsi. Ma è certo che le fantasie metamorfiche, da Omero a Nicandro di Colofone, e da Apuleio a Kafka, possono oggi essere riprese soltanto in chiave di fantascienza. Più concisamente di Ovidio, che articolò il suo poema in XV libri, Urania ha preparato per i suoi lettori un’antologia in 3 parti di cui questa è la prima.
Indice:
J. T. McINTOSH – Il pianeta dei finti (Metamorfosi totale) (Planet of Fakers, 1966)
Philip José FARMER – Mordi il prossimo tuo (Metamorfosi sadica) (A Bowl Bigger Than Earth, 1967)
Henry SLESAR – Bionde dallo spazio (Metamorfosi erotica) (The Blonde from Space, 1965)
Winston Kitchener MARKS – Il prof. Ameba (Metamorfosi accademica) (Call Me Adam, 1952)
James Graham BALLARD – La scultrice di Vermilion Sands (Metamorfosi sonora)(Venus Smile, 1967)
Copertina di Karel Thole

|

|

|

|

|

|

Primo comando

Primo comando: Un’avventura di Jack Aubrey e Stephen Maturin – Master & Commander by Patrick O’Brian
Essere al comando di una nave, dare la caccia a brigantini nell’Adriatico, a tartane nel golfo del Leone, a sciabecchi e saettie lungo la costa spagnola, vivere in prima persona arrembaggi e duelli: questi sono gli orizzonti di Jack Aubrey, uomo di mare temerario e irruente, figlio orgoglioso di una nazione (l’Inghilterra del diciannovesimo secolo) simile a lui nell’inestinguibile sete di dominio che la pervade e nell’intima inquietudine che la tormenta. Anche nella gloriosa Royal Navy, però, la fortuna spesso ha buon gioco sul valore e nel momento in cui – finalmente! – gli viene conferito il suo primo comando, Jack si ritrova a bordo della Sophie, una corvetta che certo non rifulge di gloria marinara. Eppure il capitano Aubrey non può e non vuole lasciarsi sfuggire la tanto sospirata occasione: persuaso che «con la disciplina unita all’audacia si possono ripulire gli oceani» è ben determinato a rendere la Sophie una nave modello, splendente di ottoni e temibile per gli avversari, nella fattispecie i francesi e gli spagnoli. Ci riuscirà, non senza aver sperimentato i lati più oscuri e dolorosi del comando: la solitudine (appena alleviata dalla calorosa amicizia con Stephen Maturin, il medico di bordo); la difficoltà di governare un equipaggio di uomini duri e spietati, pronti a tutto per racimolare qualche ghinea (ma talvolta sorprendentemente nobili e generosi); la crudele logica delle battaglie sul mare (dove un vento contrario può significare la gloria o il disonore) e, non ultima, la gelida severità dei suoi superiori (che lo costringeranno a presentarsi davanti alla corte marziale)… Sullo sfondo di una meticolosa e appassionata ricerca storica, Patrick O’Brian non si accontenta di restituirci intatti il fascino e l’emozione delle avventure di mare, ma dà anche vita a un universo animato e pittoresco, vivacissimo e trascinante, in cui la visione del navigare come unica «esperienza autentica» di Joseph Conrad e C.S. Forester si fonde con la sorridente e umanissima sensibilità psicologica di Charles Dickens.

Primo agente galattico

I mostri e i draghi della narrativa cavalleresca ritornano nell’attuale science-fiction… osservò un grande critico italiano nella sua introduzione alla prima grande antologia italiana di FS. Ma dopo aver sottilmente messo in luce molte altre sorprendenti analogie tra la FS e il romanzo cavalleresco, dovette constatare che manca quasi totalmente nei cicli fantascientifici l’elemento dell’Eros, intorno a cui si accentravano gli ideali della cavalleria. A quindici anni di distanza, I’inglese Phillifent e il suo eroe Lancelot Lake, agente speciale della Galactopol (Polizia Galattica), confermano in pieno il ritorno dei draghi, ma smentiscono, non meno in pieno, la mancanza dell’elemento dell’Eros.
Indice:
1° – Missione feudale (The Stainless-Steel Knight, 1961)
2° – Missione classica (Logical Knight, 1973)
3° – Missione orientale (Arabian Knight, 1973)
Copertina di Karel Thole

Primo a morire

Sinossi

San Francisco è terrorizzata da un serial killer che si accanisce su giovani coppie in luna di miele, trucidandole barbaramente. Le indagini sono affidate alla giovane Lindsay Boxer, ispettrice capo della squadra omicidi. Per catturare il killer Lindsay è disposta anche a creare il Women’s Murder Club. La affiancano una giornalista, un medico legale e una procuratrice: quattro donne determinate e alleate contro il crimine.