53713–53728 di 72802 risultati

Shadowhunters: Pagine rubate

La saga di Cassandra Clare, Shadowhunters, riserva molte sorprese ai lettori. Come questi brani, inediti finora in Italia, scorci segreti sulla storia o punti di vista mai svelati. Un esempio per tutti: il primo, travolgente bacio tra Jace e Clary, visto con gli occhi e il cuore di lui…

Shadowhunters – Città delle anime perdute

Lilith, madre di tutti i demoni, è stata distrutta. Ma quando gli Shadowhunters arrivano a liberare Jace, che lei teneva prigioniero, trovano soltanto sangue e vetri fracassati. E non è scomparso solo il ragazzo che Clary ama, ma anche quello che odia, suo fratello Sebastian, il figlio di Valentine. Un figlio determinato a riuscire dove il padre ha fallito e pronto a tutto per annientare gli Shadowhunters. La potente magia del Conclave non riesce a localizzare né l’uno né l’altro, ma Jace non può stare lontano da Clary. Quando si ritrovano, però, Clary scopre che il ragazzo non è più la persona di cui si era innamorata: in punto di morte Lilith lo ha legato per sempre a Sebastian, rendendolo un fedele servitore del male. Purtroppo non è possibile uccidere uno senza distruggere anche l’altro. A chi spetterà il compito di preservare il futuro degli Shadowhunters, mentre Clary sprofonda in un’oscura furia che mira a scongiurare a ogni costo la morte di Jace?

Amore. Peccato. Salvezza. Morte.

Quale prezzo è troppo alto per l’amore? Di chi ci si può fidare, quando peccato e salvezza coincidono? Ma soprattutto: si possono reclamare le anime perdute?

(source: Bol.com)

Shadowhunters – 3. Città di vetro

Clary era convinta di essere una ragazza come mille altre, e invece non solo è una Shadowhunter, una Cacciatrice di demoni, ma ha l’eccezionale potere di creare rune magiche.
Per salvare la vita di sua madre, ridotta in fin di vita dalla magia nera di suo padre Valentine, Clary si trova costretta ad attraversare il portale magico che la porterà nella Città di Vetro, luogo d’origine ancestrale degli Shadowhunters, in cui entrare senza permesso è proibito.
Come se non bastasse, scopre che Jace, suo fratello, non la vuole laggiù, e Simon, il suo migliore amico, è stato arrestato dal Conclave, che non si fida di un vampiro capace di sopportare la luce del sole. Con Valentine che chiama a raccolta tutti i suoi poteri per distruggerli, l’unica possibilità degli Shadowhunters è stringere un patto con i nemici di sempre: i Figli della Notte, i Nascosti e il Popolo Fatato.
E mentre Jace si rende conto poco a poco di quanto sia disposto a rischiare per Clary, lei deve imparare a controllare al più presto i suoi nuovi poteri. L’amore è un peccato mortale… forse, e i segreti del passato rischiano di essere fatali.

(source: Bol.com)

Shadowhunters – 2. Città di cenere

Clary vorrebbe che qualcuno le restituisse la sua vecchia, normalissima vita. Ma cosa può esserci di normale quando tua madre è in un coma indotto con la magia e tu sei una Shadowhunter, una cacciatrice di demoni?
Valentine: l’unica speranza che Clary ha per salvare la madre. Un uomo pericoloso, probabilmente pazzo, sicuramente spietato, che, fra l’altro, è suo padre.
Jace: è il fratello che Clary non sapeva di avere. Bellissimo, magnetico ed esasperante, è disposto a tradire tutto ciò in cui crede, pur di aiutare il padre¿
E mentre a New York si moltiplicano gli omicidi, nella Città di ossa scompare la Spada dell’Anima. Il sospetto è che dietro i delitti ci sia Valentine. E Clary si trova costretta a scelte che mai avrebbe voluto compiere¿

(source: Bol.com)

Shadowhunters – 1. Città di ossa

Al Pandemonium Club di New York si fanno strani incontri. Seguendo un affascinante ragazzo dai capelli blu nel magazzino del locale, Clary vede tre guerrieri coperti di rune tatuate circondarlo e trafiggerlo con una spada di cristallo. Vorrebbe chiamare aiuto, ma non rimane nessun cadavere, nessuna goccia del sangue nero esploso sull’elsa e soprattutto nessuno da accusare, perché i guerrieri sono Shadowhunters, cacciatori di demoni, e nessun altro, tranne Clary, può vederli. Da quella notte il suo destino si lega sempre più a quello dei giovani Cacciatori, soprattutto a quello del magnetico Jace: poteri che non aveva mai avuto e ricordi sepolti nella sua memoria cominciano a riaffiorare come se qualcuno avesse voluto tenerglieli nascosti fino ad allora. Clary desidera solo ritrovare la madre misteriosamente scomparsa, ma sarà coinvolta in una feroce lotta per la conquista della Coppa Mortale, una lotta che la riguarda molto più di quanto creda

(source: Bol.com)

Sgumbéi

Come è possibile che la locanda della Brentana, così piccola vista dall’esterno, riesca a contenere migliaia di studenti? Chi è lo strano essere rinchiuso in un’ampolla nella cantina di messer Lippo, che in piena notte fa crollare il palazzo? Dove sono finiti il diadema d’oro e argento, lo scettro, gli speroni d’oro, la spada con l’elsa tempestata di diamanti di Heinz di Hohenstaufen? Nel chiaroscuro di questi misteri si snoda il cammino del protagonista di Sgumbéi, pellegrino in viaggio per una città senza nome, distante “poche ore di buona andatura”. E’ una passeggiata nell’impossibile, nei segreti che nel corso dei secoli si sono stratificati nelle piazze, sotto i portici, nelle case di questo luogo così reale e tuttavia irraggiungibile.

Sfide mortali

“Vai, Craig! Forza!: mi spronò Amy. Raggiunsi la bara e posai le mani sul coperchio. Il legno era liscio e freddo. Ero talmente sconvolto che facevo fatica a respirare. “Forza non è difficile! In fondo una bara è soltanto una grande cassa di legno… Fra questa e un letto non cambia granché.” Strinsi forte il coperchio, inspirai a fondo e lo sollevai con forza. Il coperchio si alzò. Guardai nella bara… e lanciai un urlo assordante. Età di lettura: dai 9 ai 12 anni.
**

Sfida sensuale

Inghilterra, 1820 – Quando la chiede in sposa, Daniel Wycliffe, Conte di Stanford, si aspetta che Alice Fortesque accetterà di buon grado un matrimonio di convenienza in cambio del privilegio di diventare contessa. Invece quella sensuale bellezza bruna dall’aria ingannevolmente dolce si rifiuta di dividere il talamo nuziale a meno che lui non le dimostri di amarla sul serio. Daniel non ha la minima intenzione di innamorarsi, ma per entrare in possesso della propria eredità deve procurarsi una moglie al più presto e così accetta quella bizzarra condizione, convinto che lei non potrà resistere a lungo al suo fascino di seduttore. Alice, però, non ha intenzione di cedere per prima… e la sfida si fa sempre più eccitante.
**
### Sinossi
Inghilterra, 1820 – Quando la chiede in sposa, Daniel Wycliffe, Conte di Stanford, si aspetta che Alice Fortesque accetterà di buon grado un matrimonio di convenienza in cambio del privilegio di diventare contessa. Invece quella sensuale bellezza bruna dall’aria ingannevolmente dolce si rifiuta di dividere il talamo nuziale a meno che lui non le dimostri di amarla sul serio. Daniel non ha la minima intenzione di innamorarsi, ma per entrare in possesso della propria eredità deve procurarsi una moglie al più presto e così accetta quella bizzarra condizione, convinto che lei non potrà resistere a lungo al suo fascino di seduttore. Alice, però, non ha intenzione di cedere per prima… e la sfida si fa sempre più eccitante.

La sfida del Numero Cinque

Eravamo sicuri di vincere, e invece abbiamo rischiato di perdere tutto. Perché non eravamo pronti. Dal giorno del nostro arrivo sulla Terra, siamo rimasti nascosti, lontani gli uni dagli altri, in attesa di sviluppare i nostri poteri. Adesso ci siamo riuniti, ma uno di noi manca ancora all’appello: il Numero Cinque. Non sappiamo chi sia né dove si trovi, tuttavia una cosa è certa: ha bisogno di noi. Perché loro hanno preso il Numero Uno in Malesia. Il Numero Due in Inghilterra. Il Numero Tre in Kenya. E li hanno uccisi. Io sono il Numero Quattro. Sono il prossimo della lista, ma i nostri nemici non oseranno darmi la caccia ora che non sono più solo. Perciò dobbiamo trovare il Numero Cinque. Prima che lo facciano loro. Senza di lui, non abbiamo nessuna speranza. Con lui, saremo imbattibili. Abbiamo perso una battaglia. Ma vinceremo la guerra…
(source: Bol.com)

Sfida d’amore

Inghilterra, 1817
Bellissima e intraprendente, Lilian Loring è convinta che l’amore sia un’avventura troppo rischiosa e che il matrimonio sia un pericolo da evitare a tutti i costi, anche se a corteggiarla è Heath Griffin, Marchese di Claybourne, uno degli scapoli più ambiti del bel mondo londinese. Così, quando scopre di non essere insensibile alla sensualità prorompente di Heath, Lily si rifugia nell’ultimo posto in cui un gentiluomo penserebbe di cercarla: una pensione frequentata da gente di dubbia moralità. Il marchese, tuttavia, riesce a rintracciarla anche lì, e allora Lily si lascia coinvolgere in una sfida di seduzione che è sicura di vincere. Ma via via che gli assalti del suo fascinoso avversario si fanno più arditi, la giovane capisce che la posta in palio è molto più alta del previsto, perché in gioco, oltre all’orgoglio e all’indipendenza, c’è anche il suo cuore.

Sfida cruciale

Estate 1972. Da qualche settimana l’Islanda non è più un fazzoletto di terra sperduto nell’Atlantico settentrionale. All’improvviso i riflettori di tutto il mondo sono puntati sull’isola e sulla sua tranquilla capitale. Siamo in piena guerra fredda e Reykjavik ospita la sfida del secolo tra i campioni di scacchi Bobby Fischer e Boris Spasskij, rappresentanti delle due superpotenze. La posta in gioco è ben più alta di un titolo mondiale. Sullo sfondo di questo scenario, l’assassinio del diciassettenne Ragnar Einarsson sembrerebbe un dettaglio insignificante e le coscienze degli islandesi, rapiti dallo storico torneo, non ne restano scosse. Ma a indagare sull’assurdo omicidio all’apparenza privo di movente è Marion Briem, futuro superiore di Erlendur alla polizia di Reykjavik. Forte del senso etico e della caparbietà maturati grazie a una difficile storia personale, a una vita segnata dalla solitudine e dalla malattia, Marion va a fondo di un crimine che a poco a poco si rivela essere niente meno che un intrigo internazionale.
**

Una sfida al Polo

Una sfida al Polo
Emilio Salgari, scrittore italiano di romanzi d’avventura molto popolari (1862-1911)
Questo libro elettronico presenta «Una sfida al Polo», di Emilio Salgari.
Indice interattivo
– Presentazione
– I Due Rivali
– Una Partita Di Boxe
– Un Duello All’americana
– I Due Colpi Di Coltello
– Una Sfida Grandiosa
– L’equipaggio Dell’automobile
– I Traditori
– La Caccia All’automobile
– La Baia Di Hudson
– Una Caccia Emozionate
– Il Traditore All’opera
– Un’orgia Di Carne E D’olio
– Battaglia In Mezzo Alle Nevi
– Tempesta Polare
– L’attacco Degli Orsi Bianchi
– I Cacciatori Della Baia Di Hudson
– Una Battaglia Coi Trichechi
– Un Dramma Polare
– La Carica Dei Buoi Muschiati
– La Caccia Al Treno
– Le Estreme Terre Boreali
– Le Ultime Corse
– L’ultimo Mammouth
– Un Duello Al Polo
– Il Ritorno
**
### Sinossi
Una sfida al Polo
Emilio Salgari, scrittore italiano di romanzi d’avventura molto popolari (1862-1911)
Questo libro elettronico presenta «Una sfida al Polo», di Emilio Salgari.
Indice interattivo
– Presentazione
– I Due Rivali
– Una Partita Di Boxe
– Un Duello All’americana
– I Due Colpi Di Coltello
– Una Sfida Grandiosa
– L’equipaggio Dell’automobile
– I Traditori
– La Caccia All’automobile
– La Baia Di Hudson
– Una Caccia Emozionate
– Il Traditore All’opera
– Un’orgia Di Carne E D’olio
– Battaglia In Mezzo Alle Nevi
– Tempesta Polare
– L’attacco Degli Orsi Bianchi
– I Cacciatori Della Baia Di Hudson
– Una Battaglia Coi Trichechi
– Un Dramma Polare
– La Carica Dei Buoi Muschiati
– La Caccia Al Treno
– Le Estreme Terre Boreali
– Le Ultime Corse
– L’ultimo Mammouth
– Un Duello Al Polo
– Il Ritorno

Sfida al cielo

In un universo molto simile al nostro ma percorso da sottili differenze, i pianeti gemelli di Mondo e Sopramondo sono separati solo da poche migliaia di chilometri, e gli abitanti di Mondo, in mancanza di metalli, hanno sviluppato una insolita tecnologia. Nel corso dei secoli l’esistenza dei vari regni su Mondo è risultata abbastanza stabile, ma ora la minaccia degli insidiosi ptertha si fa sempre più grave e il contagio del loro veleno si diffonde su tutto il pianeta. L’unica via di scampo sembra l’esodo verso Sopramondo, il corpo celeste abitabile ma apparentemente deserto che da millenni gravita sull’orizzonte del pianeta. La scienza aeronautica è ancora giovane e affidata a mezzi insicuri, ma l’alternativa è l’estinzione. E questo è solo l’inizio di un grande ciclo epico destinato ad ampliarsi nei prossimi mesi, con la trilogia firmata da un Bob Shaw deciso a compiere un grande ritorno.
Copertina di Karel Thole

Le Sfere Del Cielo

Da vent’anni una razza di pacifisti spaziali a oltranza ha condannato il genere umano a non attraversare la galassia. Troppo bellicosa, troppo pericolosa la nostra razza… Oggi, però, un inquietante mistero induce Chan Dalton a richiamare dall’isolamento il suo equipaggio di avventurieri: c’è un punto dello spazio dove le astronavi spariscono. E non solo le nostre, anche quelle dei benintenzionati alieni. La missione di Chan è più che altro un dilemma: scoprire dove finiscono le astronavi e vedersela con le razze più pericolose senza usare troppa violenza. Pena la definitiva squalifica dell’umanità.

Sfera

###
A trecento metri di profondità, sul fondale del Pacifico, giace una misteriosa nave spaziale di dimensioni inaudite. Da dove è arrivata? Da una civiltà aliena? Da un altro universo? Dal futuro attraverso un buco nero? Per risolvere l’enigma viene chiamata un’equipe di scienziati, mentre il mare si popola improvvisamente di mostruose creature e sugli schermi dei computer appaiono inquietanti messaggi. Un’avventura ai confini della realtà in un thriller sottomarino in bilico tra scienza e mistero.

Sex crimes. Storie di passioni morbose e di efferati delitti

“lo vedo una ragazza alla fermata del pullman. Non so spiegarlo. È una tentazione, che devo attirare la sua attenzione, lo sento una forza dentro che mi dice di attaccare quella ragazza, di avvicinarla, di caricarla con le buone in macchina. Io partivo con un gran mal di testa; avevo però dentro di me una carica, una grande forza; non c’era più Alberto Motta, e subentrava la forza cattiva appena vedevo una ragazza… la successione era donna, scatto, prendila, fai violenza, strangolala. Non è che esco già con questo pensiero, scatta quando la vedo.” Chi racconta, Alberto Motta, è uno dei più efferati criminali sessuali della storia del nostro paese. Responsabile di un numero impressionante di aggressioni e stupri, culminati alla fine in un omicidio, rappresenta il tipico caso di stupratore seriale, spinto alla violenza da un odio e un risentimento profondi verso il genere femminile. Carlo Lucarelli, grande scrittore di noir, e Massimo Picozzi, psichiatra e criminologo che ha lavorato in prima persona in molti dei casi raccontati, ci accompagnano nel folle viaggio che spinge uomini all’apparenza normali a trasformarsi in letali predatori sessuali. Issei Sagawa, il cannibale giapponese, Marco Mariolini, il killer delle anoressiche. Maurizio Minghella, sadico omicida seriale di dieci prostitute. Ben Mohamed Ezzedine Sebai, il “serial killer delle vecchiette”, implicato in almeno 15 omicidi di donne tra i 70 e i 90 anni. Dennis Rader, il “BTK killer”, il cui marchio di fabbrica criminale era Bind.