53185–53200 di 62912 risultati

Un nuovo amico per ricominciare

«*Un romanzo insieme dolceamaro e adorabile che ti fa desiderare di vivere meglio.*»
**Jojo Moyes**
«*Sagace, confortante e profondamente commovente.*»
**Sophie Kinsella**
«*Lucy Dillon dà il meglio di sé con una storia che regala il buonumore. Non resterete delusi.*»
**Daily Mail**
**Non avere paura.**
**Il tuo cuore tornerà a sorridere.**
**Perché io sarò sempre al tuo fianco.**
Nancy è da sempre una bambina vivace e chiacchierona. Il suo sorriso contagioso porta la gioia di vivere ovunque vada. Fino a una fredda mattina di febbraio in cui tutte le sue certezze si dissolvono nello spazio di un saluto. Quello breve ma dolcissimo di suo padre, che sta per trasferirsi lontano da casa. Nancy sa che non potrà più vederlo tutti i giorni, né divertirsi e giocare insieme a lui. Ma c’è un nuovo amico che vuole tirarle su il morale: si chiama Bumble ed è il cagnolino che vive insieme a zia Eva nella casa di campagna in cui Nancy trascorre i fine settimana con il fratello Joel. Con il muso grinzoso e i teneri occhi neri, Bumble vede cose di cui nessun altro è in grado di accorgersi, fiutando pensieri ed emozioni. Appena ne accarezza il pelo morbido, Nancy capisce che ha trovato un amico speciale di cui fidarsi. Con Bumble al suo fianco, sempre pronto a tenderle la zampa, non si sente più sola. Nei pomeriggi passati a correre in giardino riscopre il buonumore e la spontaneità che la contraddistinguono, riesce quasi a sfiorare la felicità che credeva perduta. Ma un giorno, all’improvviso, Joel non torna da scuola. Solo Nancy sa dove potrebbe essere. Come le ha insegnato Bumble non deve perdersi d’animo, ma trovare il coraggio di farsi avanti. Questa volta deve dare una mano a risolvere la situazione. E forse, se suo fratello ritornerà a casa, lo farà anche suo padre, rimettendo le cose al loro posto.
Dopo il grandioso successo di *Quando nascono i desideri *e *Piccoli passi di felicità*, che hanno fatto innamorare i lettori di tutto il mondo conquistandosi la vetta delle classifiche internazionali, Lucy Dillon ci regala un nuovo indimenticabile romanzo. Una storia insieme tenera e commovente sul potere della speranza. Perché non è detto che tutto ciò che si rompe non possa essere riparato. A volte, dai pezzi del passato possono sbocciare infinite possibilità di rinascita.
**
### Sinossi
«*Un romanzo insieme dolceamaro e adorabile che ti fa desiderare di vivere meglio.*»
**Jojo Moyes**
«*Sagace, confortante e profondamente commovente.*»
**Sophie Kinsella**
«*Lucy Dillon dà il meglio di sé con una storia che regala il buonumore. Non resterete delusi.*»
**Daily Mail**
**Non avere paura.**
**Il tuo cuore tornerà a sorridere.**
**Perché io sarò sempre al tuo fianco.**
Nancy è da sempre una bambina vivace e chiacchierona. Il suo sorriso contagioso porta la gioia di vivere ovunque vada. Fino a una fredda mattina di febbraio in cui tutte le sue certezze si dissolvono nello spazio di un saluto. Quello breve ma dolcissimo di suo padre, che sta per trasferirsi lontano da casa. Nancy sa che non potrà più vederlo tutti i giorni, né divertirsi e giocare insieme a lui. Ma c’è un nuovo amico che vuole tirarle su il morale: si chiama Bumble ed è il cagnolino che vive insieme a zia Eva nella casa di campagna in cui Nancy trascorre i fine settimana con il fratello Joel. Con il muso grinzoso e i teneri occhi neri, Bumble vede cose di cui nessun altro è in grado di accorgersi, fiutando pensieri ed emozioni. Appena ne accarezza il pelo morbido, Nancy capisce che ha trovato un amico speciale di cui fidarsi. Con Bumble al suo fianco, sempre pronto a tenderle la zampa, non si sente più sola. Nei pomeriggi passati a correre in giardino riscopre il buonumore e la spontaneità che la contraddistinguono, riesce quasi a sfiorare la felicità che credeva perduta. Ma un giorno, all’improvviso, Joel non torna da scuola. Solo Nancy sa dove potrebbe essere. Come le ha insegnato Bumble non deve perdersi d’animo, ma trovare il coraggio di farsi avanti. Questa volta deve dare una mano a risolvere la situazione. E forse, se suo fratello ritornerà a casa, lo farà anche suo padre, rimettendo le cose al loro posto.
Dopo il grandioso successo di *Quando nascono i desideri *e *Piccoli passi di felicità*, che hanno fatto innamorare i lettori di tutto il mondo conquistandosi la vetta delle classifiche internazionali, Lucy Dillon ci regala un nuovo indimenticabile romanzo. Una storia insieme tenera e commovente sul potere della speranza. Perché non è detto che tutto ciò che si rompe non possa essere riparato. A volte, dai pezzi del passato possono sbocciare infinite possibilità di rinascita.

Un nemico irresistibile

Quando Robert, il padre adottivo, le comunica di voler cedere l’azienda di famiglia che lei sognava di poter condurre in futuro, Laurel Ashby si dice che quello è il giorno più brutto della sua vita, ma il peggio deve ancora venire. Poco dopo, infatti, scopre che il nuovo boss dell’azienda è lo stesso uomo incontrato in un pub nel bel mezzo di una tormenta di neve, un mascalzone che, fingendo di volerla consolare, ha semplicemente cercato di adescarla. Che shock identificare l’enigmatico Trent nel potente Trenton Foxley-Castleford e non potersi ribellare! Lui infatti non domina solo i suoi giorni, ma anche i suoi sogni più segreti.

Un mondo di idee. La matematica ovunque

La varietà e l’interesse dei contributi alla “Lettera matematica pristem”, rivista che affronta temi legati alla ricerca matematica, ai fondamenti di questa disciplina, alla sua storia e alle sue applicazioni negli ambiti più vari, hanno spinto i curatori, d’accordo con il comitato di redazione, a proporre in questa raccolta alcuni articoli apparsi sulla rivista dalla sua fondazione ad oggi. La sfida è quella di interessare e divertire il lettore, riuscendo allo stesso tempo a convincerlo che la matematica, di solito ritenuta affare di pochi iniziati, lontana dagli interessi della gente comune, arido esercizio di astrusi calcoli, è invece fondamentale nella nostra vita quotidiana, ed è davvero dappertutto attorno a noi: nelle carte di credito, nella posta elettronica, in internet, nell’arte, nei giochi, nelle scelte (anche di tipo etico) che facciamo in situazioni conflittuali, e perfino in politica.
**

Un miracolo in più

Poppy Taylor, alla ricerca di un lavoro estivo, risponde a una strana inserzione in cui si richiede una baby sitter. Appena si presenta al colloquio viene letteralmente travolta da due diavoletti identici che le danno così il benvenuto. Poppy non sa che cosa pensare, è l’affascinante padre dei gemelli, James Carmichael, a convincerla ad accettare. La sua decisione però non dipende solo dal lauto compenso, ma anche da quell’uomo autoritario e gentile.

Un milione di dollari per portarti a letto

REGOLE. EDUCAZIONE. SERIETA’. PERFEZIONE. Queste sono le parole d’ordine nella vita della bella ed elegante Eleonorah Reynolds.
ILLEGALITA’. ARROGANZA. “RISPETTO”. DONNE. Queste sono le carte vincenti nell’ambiente dell’affascinante e tenebroso Max Farrell.
Due vite completamente opposte, due mondi estremamente differenti, due pensieri incredibilmente diversi.
Eppure così vicini.
Perchè si sa, l’apparenza non è tutto e molte volte la linea di confine tra verità e inganno, amore e odio, giusto e sbagliato, è talmente sottile che si rischia di perdere la ragione e che le cose sfuggano di mano.
E proprio in una folle sera di primavera, le strade di Eleonorah e Max si incrociano per caso, innescando una serie di avvenimenti a catena dai quali entrambi difficilmente riusciranno ad uscire. O forse, a farne a meno.
Perchè a volte la scelta sbagliata potrebbe essere quella giusta per cambiare per sempre la propria vita.
Curiosità sul titolo: “Un milione di dollari per portarti a letto” non è da prendere nel vero e proprio significato letterale, ma è un modo figurato di interpretare un mondo marcio e corrotto, viziato e lussurioso, dove i soldi possono tutto. Ogni cosa gira attorno al denaro, al sesso, al potere, alla bella vita, rendendo uomini sempre più vuoti e donne tristemente superficiali davanti a tutto questo.
**
### Sinossi
REGOLE. EDUCAZIONE. SERIETA’. PERFEZIONE. Queste sono le parole d’ordine nella vita della bella ed elegante Eleonorah Reynolds.
ILLEGALITA’. ARROGANZA. “RISPETTO”. DONNE. Queste sono le carte vincenti nell’ambiente dell’affascinante e tenebroso Max Farrell.
Due vite completamente opposte, due mondi estremamente differenti, due pensieri incredibilmente diversi.
Eppure così vicini.
Perchè si sa, l’apparenza non è tutto e molte volte la linea di confine tra verità e inganno, amore e odio, giusto e sbagliato, è talmente sottile che si rischia di perdere la ragione e che le cose sfuggano di mano.
E proprio in una folle sera di primavera, le strade di Eleonorah e Max si incrociano per caso, innescando una serie di avvenimenti a catena dai quali entrambi difficilmente riusciranno ad uscire. O forse, a farne a meno.
Perchè a volte la scelta sbagliata potrebbe essere quella giusta per cambiare per sempre la propria vita.
Curiosità sul titolo: “Un milione di dollari per portarti a letto” non è da prendere nel vero e proprio significato letterale, ma è un modo figurato di interpretare un mondo marcio e corrotto, viziato e lussurioso, dove i soldi possono tutto. Ogni cosa gira attorno al denaro, al sesso, al potere, alla bella vita, rendendo uomini sempre più vuoti e donne tristemente superficiali davanti a tutto questo.

Un mestiere diffficile

Nessuno, sano di mente, accompagnerebbe una sconosciuta a pagare un ricattatore, di notte, in un cimitero. Il detective Thomas Corbie sì. E ci vorebbe un pazzo per andare a cacciarsi tra le grinfie della repellente Milly Jane. Quel pazzo si chiama Corbie. Pochi di noi, inoltre, prigionieri in una baracca sulle rive del Mississippi ricorrerebbero all’aiuto di una tartaruga. Per Tom Corbie è una cosa normale. Il detective Corbie non imparerà mai a farsi i fatti suoi.

Un mattino da cani

Certe mattine non dovresti proprio alzarti. Il giornalista Jack Parlabane si è svegliato con la testa che pulsa come un disco techno suonato alla rovescia nei postumi di un’epica sbronza, e si è ritrovato chiuso fuori casa, con il condominio invaso da poliziotti. Il suo vicino, Jeremy Poinsonby, giace mutilato nell’impiastricciata scena di un caotico delitto. Durante la notte è stato fatto fuori da qualcuno che evidentemente si è lasciato prendere un po’ la mano. Poinsonby era un medico stimato a Edimburgo e Parlabane, giornalista investigativo d’assalto ritornato da poco dall’America, decide di far luce sul caso facendo appello alla sua capacità di ficcare il naso nei posti giusti. Si ritroverà con le mani in un nido di serpi in cui killer brutali e sfortunati, manager sessualmente frustrati che dilapidano le risorse delle ASL e politici che impersonano ridicolmente la corruzione, obbediscono a un unico imperativo: far soldi, in faccia alle vittime. Nella sua caccia alla verità lo aiutano l’ex moglie del medico morto – un’anestesista dai capelli rossi molto carina – e una simpatica poliziotta lesbica. Una storia che tra colpi di scena, sparatorie e risate non lascia davvero tregua. Dagli anni Settanta la Scozia ha generato un’era di letteratura fresca, ribelle e controcorrente. E nel nero il più sorprendente scrittore è senza dubbio Brookmyre. Inquietantemente plausibile nella sua follia, dotato di una sadica allegria welshiana nell’indugiare sui particolari più raccapriccianti, diabolico nel tessere un intreccio nero che approda a scene di travolgente comicità e satira feroce.

Un Mattino D’ottobre: I Casi Di Petri E Miceli

Un mattino d’ottobre: I casi di Petri e Miceli by Gianni Simoni
Brescia, 27 ottobre, ore 8.00: l’ingegner Rava lascia casa sua in auto. Ore 9.10: Giorgio Anselmi, autotrasportatore, mette in moto il suo furgone. Ore 9.15: la piccola Giulia, quattro anni, figlia di un noto avvocato e di una stimata pneumologa, col suo vestitino giallo, si avvia al parco sotto casa accompagnata da Santina, la baby sitter. Ore 9.47: la mamma di Giulia compone un numero di telefono. Il cellulare dell’ingegner Rava squilla all’improvviso, quanto basta per distrarlo e fargli mancare uno stop. Il furgone di Giorgio Anselmi arriva troppo veloce all’incrocio. Una carambola e, alla fine, un fagottino giallo informe resta sul marciapiede. È solo l’inizio. Due settimane dopo, l’ingegner Rava viene trovato morto, assassinato. Tre settimane dopo, Santina Vergottini sta passeggiando da sola, quando due colpi la raggiungono al torace. Quasi due mesi dopo, Letizia Strambi, pneumologa, in auto davanti a casa, si becca due pallottole in fronte. Un orrore inarrestabile, destinato a mietere altre vittime, apparentemente innocenti e slegate l’una dall’altra. Una sfida ardua per l’ex giudice Petri e il commissario Miceli e la sua squadra. La soluzione sembra sempre più lontana a mano a mano che ci si avvicina alla fine. Eppure era tutto chiaro, scritto fin dall’inizio.

Un marito fedele

Tradire è un po’ morire…
**Oggi. **La aspetta nel buio, coi fari spenti e il motore acceso. Non appena la vede correre oltre la curva, Christian accelera, la investe, si ferma. Poi ingrana la retromarcia e passa di nuovo sopra il corpo della moglie. Deve essere sicuro di averla uccisa, altrimenti non sarà mai libero. Christian torna a casa, ma si rende conto che l’incubo non è finito. È appena cominciato…
** **
**Due mesi prima.** Christian dovrebbe essere felice. Dopo aver lottato a lungo contro la malattia, suo figlio Johan è stato dichiarato fuori pericolo. Sua moglie Leonora – che ha lasciato il lavoro per prendersi cura del ragazzo – può finalmente rifarsi una vita e il suo studio di architettura ha appena vinto un ricco e prestigioso appalto. Eppure, in quegli anni di preoccupazioni e sacrifici, la fiamma del loro matrimonio si è consumata e ora restano solo le ceneri dell’abitudine. Così, quando Leonora lo sorprende a letto con l’amante, Christian è quasi sollevato. Almeno non dovrà più mentire; anzi, ora che Johan è guarito, non c’è più nulla che gli impedisca di chiedere il divorzio. Nel momento in cui Christian affronta il discorso con la moglie, però, lei reagisce in modo molto diverso da come lui si era aspettato. Lo ricatta. Leonora conosce tutti i suoi torbidi segreti e, se lui la lascerà per quell’altra donna – più giovane, più bella, più sensuale di lei –, lo porterà alla rovina. Christian è sconcertato: è vero, in passato ha preso decisioni discutibili, ma soltanto per garantire a Johan le cure migliori. Leonora non può rinfacciargli di aver salvato il loro unico figlio. Ciò che Christian non ha ancora capito è che Leonora è una moglie troppo orgogliosa e determinata per non fargli pagare il prezzo dell’umiliazione…
**
### Sinossi
Tradire è un po’ morire…
**Oggi. **La aspetta nel buio, coi fari spenti e il motore acceso. Non appena la vede correre oltre la curva, Christian accelera, la investe, si ferma. Poi ingrana la retromarcia e passa di nuovo sopra il corpo della moglie. Deve essere sicuro di averla uccisa, altrimenti non sarà mai libero. Christian torna a casa, ma si rende conto che l’incubo non è finito. È appena cominciato…
** **
**Due mesi prima.** Christian dovrebbe essere felice. Dopo aver lottato a lungo contro la malattia, suo figlio Johan è stato dichiarato fuori pericolo. Sua moglie Leonora – che ha lasciato il lavoro per prendersi cura del ragazzo – può finalmente rifarsi una vita e il suo studio di architettura ha appena vinto un ricco e prestigioso appalto. Eppure, in quegli anni di preoccupazioni e sacrifici, la fiamma del loro matrimonio si è consumata e ora restano solo le ceneri dell’abitudine. Così, quando Leonora lo sorprende a letto con l’amante, Christian è quasi sollevato. Almeno non dovrà più mentire; anzi, ora che Johan è guarito, non c’è più nulla che gli impedisca di chiedere il divorzio. Nel momento in cui Christian affronta il discorso con la moglie, però, lei reagisce in modo molto diverso da come lui si era aspettato. Lo ricatta. Leonora conosce tutti i suoi torbidi segreti e, se lui la lascerà per quell’altra donna – più giovane, più bella, più sensuale di lei –, lo porterà alla rovina. Christian è sconcertato: è vero, in passato ha preso decisioni discutibili, ma soltanto per garantire a Johan le cure migliori. Leonora non può rinfacciargli di aver salvato il loro unico figlio. Ciò che Christian non ha ancora capito è che Leonora è una moglie troppo orgogliosa e determinata per non fargli pagare il prezzo dell’umiliazione…

Un marito

Patrizia e Ferdinando sono sposati da più di vent’anni e nella loro vita tutto si ripete uguale. Insieme gestiscono una rosticceria a Marassi, in quella periferia genovese dove il mare s’intravede da lontano e la luce, per sopravvivere, è costretta a farsi strada tra muraglie di cemento. Nel negozio, la routine è consolidata: lui sorride ai clienti, lei si divide tra cucina e cassa; le ricette sono quelle della tradizione ligure, intoccabili; gli orari d’apertura fissi, impensabile concedersi ferie. È Ferdinando a sconvolgere i piani con una proposta: presto compirà cinquant’anni e ha voglia di fare ”qualcosa di pazzo”. Una vacanza, la prima e l’unica, tre giorni a Milano per concedersi un po’ di svago. Ma quando arrivano in piazza Duomo, con la cartina in tasca e gli occhi rivolti alle guglie bianche, una bomba esplode sotto la cattedrale: un attentato, che si lascia dietro una scia di fumo, paura e caos. Quel giorno diverso segna l’inizio di un cambiamento inevitabile. Per tutti, Patrizia è una delle tante vittime della Tragedia. Per Ferdinando no: adesso non ha più nulla da temere, perché i suoi incubi si sono trasformati in realtà. Un marito è un romanzo provocatorio e originale, la storia di un amore ostinato che difende anche ciò che la realtà, nella sua follia, vorrebbe distruggere. Rivelando angosce e inquietudini che appartengono a tutti noi, Michele Vaccari ci racconta cosa succede quando la paura di cambiare si scontra con il bisogno di andare avanti.

(source: Bol.com)

Un infausto inizio: Una serie di sfortunati eventi 1

**Il primo volume della *Serie di sfortunati eventi*, da gennaio 2017 una serie tv Netflix con Neil Patrick Harris.**
Cari lettori,
gli orfani Baudelaire sono graziosi e intelligenti, ma la loro vita, mi spiace dirlo, è piena di sfortuna. Se non sopportate storie contenenti uragani, vestiti che pungono, zuppe di cetriolo fredde, individui repellenti, allora questi libri vi getteranno nel più totale sconforto. È mio triste dovere stare sveglio di notte a indagare su questi tre sventurati giovani, ma se voi preferite dormire sonno tranquilli, vi conviene scegliere un altro genere di libro.
Con il dovuto rispetto, Lemony Snicket, IN QUESTO PRIMO TREMENDO EPISODIO i tre fratelli diventano subito tre orfani, incontrano l’individuo più viscido e malvagio del mondo, rischiano di perdere tutta l’eredità e sono guardati a vista da un uomo con due uncini al posto delle mani.
**Siete sicuri di volerlo leggere?**
**
### Sinossi
**Il primo volume della *Serie di sfortunati eventi*, da gennaio 2017 una serie tv Netflix con Neil Patrick Harris.**
Cari lettori,
gli orfani Baudelaire sono graziosi e intelligenti, ma la loro vita, mi spiace dirlo, è piena di sfortuna. Se non sopportate storie contenenti uragani, vestiti che pungono, zuppe di cetriolo fredde, individui repellenti, allora questi libri vi getteranno nel più totale sconforto. È mio triste dovere stare sveglio di notte a indagare su questi tre sventurati giovani, ma se voi preferite dormire sonno tranquilli, vi conviene scegliere un altro genere di libro.
Con il dovuto rispetto, Lemony Snicket, IN QUESTO PRIMO TREMENDO EPISODIO i tre fratelli diventano subito tre orfani, incontrano l’individuo più viscido e malvagio del mondo, rischiano di perdere tutta l’eredità e sono guardati a vista da un uomo con due uncini al posto delle mani.
**Siete sicuri di volerlo leggere?**

Un incubo per Boyd

Nel momento del suo maggiore fulgore Adolf Hitler ebbe a dire: “La giustizia non può identificarsi soltanto nella norma scritta. La giustizia è anche nella coscienza di ogni vero tedesco ” Jack Boyd, capitano di polizia alla centrale di New York non è dello stesso parere. Per lui la giustizia non può essere stiracchiata a seconda della circostanza. Così, quando viene ucciso un misero rubagalline, Boyd ce la mette tutta per scovare l’assassino anche perchè, in un passato recente, il ladruncolo era quasi diventato suo amico, nei limiti che le loro posizioni… sociali permettevano. Ma Boyd avrebbe mai iniziato le indagini se avesse immaginato che una banale inchiesta avrebbe mutato radicalmente la sua vita?

Un incontro perfetto

La romantica storia d’amore tra un uomo condannato per un crimine atroce, ma deciso a dimostrare la propria innocenza, e una vivace e incantevole ragazza con un tormentato passato alle spalle: due destini diversi che si intrecciano drammaticamente.
Dai deserti del Texas alle nevi del Colorado, fino agli scintillanti scenari del cinema hollywoodiano, un’avventura travolgente intessuta di romanticismo e di suspense. Una love story sbocciata in modo repentino e rocambolesco per uno scherzo del destino.
Julie, una dolce e incantevole ragazza che, dopo un’infanzia difficile ed infelice, pare aver trovato un equilibrio nell’insegnamento in una scuola elementare, viene improvvisamente rapita da Zack, un disperato detenuto appena evaso di prigione. Attore e regista dal carisma straordinario, noto seduttore dal fascino rude, costui era stato condannato, cinque anni prima, per l’omicidio della moglie. Da quel momento aveva atteso, con muto spirito di sopportazione, l’istante in cui sarebbe fuggito per provare al mondo intero la sua innocenza e smascherare finalmente il vero assassino. Ma il piano, meditato con trepidante speranza per lungo tempo, fallisce.
Braccato dalla polizia, a Zack non rimane che una possibilità per raggiungere il suo rifugio: impossessarsi dell’auto di Julie, costringendo la giovane a seguirlo verso un’improbabile libertà. Ha così inizio un viaggio pericoloso e turbolento durante il quale, in un’altalena di colpi di scena e di attimi di intimità, in un oscillare continuo di stati d’animo: dalla paura al rimorso, dalla tenerezza al terrore, affiora a poco a poco tra i due protagonisti una passione destinata a cambiare profondamente le loro vite.
Una terribile prova, però, li condurrà ad un’amara separazione? Solo la fiducia e l’inaspettato intervento della fortuna potranno offrire a Zack e a Julie la possibilità di coronare il loro sogno d’amore.

Un incontro decisivo

Misterioso, affascinante, carismatico… Laura Rossi ha intuito fin dal primo istante che tra lei ed Enzo c’è un feeling speciale che nessuno dei due può negare né reprimere. Il loro rapporto, però, è quanto mai fragile e delicato perché lui è il fratello del suo ex-marito, un pilota automobilistico sempre “in rotta” con i familiari proprio a causa di una professione che l’ha condotto alla morte. Secondo Enzo è arrivato il momento di una rappacificazione, ma… non è che il suo invito in Italia nasconde una trappola, seppur dolce? Dopo mille incertezze, lei…

Un incantesimo per Chameleon: romanzo

Xanth è una terra fatata dove tutto è magia. Magici sono gli esseri e le razze che la abitano e gli uomini, per poter vivere al suo interno, devono — all’atto del raggiungimento dell’età adulta — dar prova di possedere un incantesimo qualsiasi. La pena per colui che non sia in grado di dimostrare tale possesso è quella di venire esiliato nelle terre che circondano Xanth, dove la magia non esiste. E questa è appunto la pena a cui viene condannato Bink, il quale, pur se gli è stato detto dal Mago Humfrey di essere in possesso di un grande talento, non è in grado di soprire quale questo possa essere. Nel suo esilio da Xanth viene seguito da una ragazza, Chameleon la quale, pur essendo fornita di magia, ha voluto abbandonare la sua terra d’origine per recarsi fra gli uomini normali. Quale sia il motivo della fuga della ragazza, Bink lo scoprirà solo dopo molte peripezie quando, rientrato fortunosamente in Xanth insieme a lei e al Mago Malvagio Trent — da tempo esiliato anche lui — riuscirà finalmente a scoprire qual è il particolare talento magico di cui è fornito.

Un imperatore per la legione

Mavrikios Gavras, l’imperatore intorno al quale si erano unite tutte le forze di Videssos nel supremo sforzo di battere gli invasori che ne minacciano il futuro stesso, è morto. Le sue armate, sconfitte e disperse, fuggono davanti alle orde selvagge scatenate del mago Avshar. Il vile tradimento di Ortaias Sphrantzes ha messo in ginocchio la forza militare dell’Impero, eppure ora grazie alla complicità dei burocrati, il maggior responsabile della rovina di Videssos ne usurpa il trono, sostenuto anche da una stregoneria che appare impossibile da battere. Eppure Thorisin Gavras, fratello del defunto imperatore, è ancora vivo e ben determinato a sconfiggere il vile Ortaias e a riprendersi il trono…