53009–53024 di 63547 risultati

Bruised

“Mi chiamo Lele.
Non Raffaele, né Raffa, Raf o qualsiasi altro nomignolo stupido. Li odio a morte. Come molte altre cose, a dire la verità.
A parte Bianca, naturalmente.
Lei è la sola che mi faccia desistere dal restare chiuso nella mia stanza in eterno.
Oltre a lei, tanto, fuori da quella porta ci sono solo frotte di adolescenti sfigati, passatempi discutibili e la mia famiglia insopportabilmente perfetta. E poi, c’è Dean. La creatura più ottusa che abbia mai messo piede su questa terra. Superficiale, borioso, inutile. È assolutamente inspiegabile, dunque, che io passi le notti a sognarlo e i giorni a cercare di togliermelo dalla testa, no? Inspiegabile e dannatamente pericoloso perché, per giunta, è il ragazzo dell’unica persona che conti per me. Bianca, appunto. Sempre lei, certo. Perché tutto il mio mondo gira intorno a lei.
Lei, che adesso ha avuto la splendida idea di andarsene e mollarmi qui da solo, senza preavviso, con un viaggio in Irlanda saltato e il suo ragazzo che, nei ritagli di tempo tra una sessione in palestra e la venerazione per la sua moto, mi tampina senza ragione apparente, minacciando con la sua presenza irritante il mio già precario equilibrio mentale.
Io non ho bisogno di lui, non ho bisogno di Bianca. E nemmeno dei miei.
Che poi, se ci penso seriamente, si sta bene anche da soli. Anzi, si sta molto meglio.”
**
### Sinossi
“Mi chiamo Lele.
Non Raffaele, né Raffa, Raf o qualsiasi altro nomignolo stupido. Li odio a morte. Come molte altre cose, a dire la verità.
A parte Bianca, naturalmente.
Lei è la sola che mi faccia desistere dal restare chiuso nella mia stanza in eterno.
Oltre a lei, tanto, fuori da quella porta ci sono solo frotte di adolescenti sfigati, passatempi discutibili e la mia famiglia insopportabilmente perfetta. E poi, c’è Dean. La creatura più ottusa che abbia mai messo piede su questa terra. Superficiale, borioso, inutile. È assolutamente inspiegabile, dunque, che io passi le notti a sognarlo e i giorni a cercare di togliermelo dalla testa, no? Inspiegabile e dannatamente pericoloso perché, per giunta, è il ragazzo dell’unica persona che conti per me. Bianca, appunto. Sempre lei, certo. Perché tutto il mio mondo gira intorno a lei.
Lei, che adesso ha avuto la splendida idea di andarsene e mollarmi qui da solo, senza preavviso, con un viaggio in Irlanda saltato e il suo ragazzo che, nei ritagli di tempo tra una sessione in palestra e la venerazione per la sua moto, mi tampina senza ragione apparente, minacciando con la sua presenza irritante il mio già precario equilibrio mentale.
Io non ho bisogno di lui, non ho bisogno di Bianca. E nemmeno dei miei.
Che poi, se ci penso seriamente, si sta bene anche da soli. Anzi, si sta molto meglio.”

Brucia Con Me, Vol. 8

Brucia con Me, Vol. 8 by Christina Ross
**In Brucia con Me, Volume 8, troverete una risposta a tutte le vostre domande: **
Chi sopravvivrà? 
Chi morirà? 
**Ma la cosa più importante è se l’amore sarà sufficiente per far sopravvivere qualcuno agli eventi più terrificanti della vita. **
Mentre cresce la tensione in questo denso, ultimo volume della serie Brucia con Me, aumenta la suspense, ci sono persone che si fanno rispettare, nemici che affilano le armi, segreti che vengono rivelati, la passione amorosa brucia… e scoppia una guerra incandescente che scuote la Wenn Enterprises fin nelle fondamenta. 
**Ordine di lettura: **
Brucia con Me, Volumi 1 – Holiday Edition
Liberami, Volumi 1 – 3
Brucia con Me, Volumi 6 – 8

Brindisi mortale

Un ex convento convertito in azienda vinicola fa da teatro a un omicidio, commesso durante una degustazione di vino.
La vittima, Alberto Foscari, è un uomo spietato e crudele, soprattutto con le donne.
Tebaldi, il giovane ispettore della questura di Astriano e il commissario Nardi dovranno destreggiarsi tra donne sedotte e uomini traditi per scoprire la verità.
I due poliziotti, però, riceveranno un valido aiuto: i soci del club della pesca di Trisalferno di cui fa parte lo stesso Tebaldi si riveleranno degli ottimi informatori, oltre che degli abili pescatori…
ESTRATTO:
L’uomo posò il bicchiere e portò le mani alla gola.
Un senso di torpore lo colse, improvviso, mentre avvertiva un formicolio farsi strada lungo le membra…
Collana: “GIALLI”
LA FIRMA DELL’ASSASSINO di Ellen Kay Fisher
BRINDISI MORTALE di Ellen Kay Fisher
Collana: “CUORE a 1000”
DUE CUORI E UN DIAMANTE di Allison McAster
SE TI DICO AMORE di Myrna Lowell
IL RISCHIO DI AMARMI di Myrna Lowell
UN SOGNO NEL CUORE di Myrna Lowell
LE TUE VERITÀ SULL’AMORE di Olivia Kamp
STELLE, AMORI&ALTRI DISASTRI di Olivia Kamp
Collana: “NEW ADULT”
SE MI AMASSI di Doris J. Lorenz Vol. I serie “DESTINI INCROCIATI”
IMPOSSIBILE NON AMARTI di Doris J. Lorenz Vol. II serie “DESTINI INCROCIATI”
CON TE SOLO PER AMORE di Doris J. Lorenz Vol. III serie “DESTINI INCROCIATI”
VORREI PERDERMI IN TE di Doris J. Lorenz Vol. I serie “LE SCELTE DEL CUORE”
VORREI TU FOSSI QUI di Doris J. Lorenz Vol. II serie “LE SCELTE DEL CUORE”
DANZA CON ME di Jillian Moore Vol. I serie “SFIDE D’AMORE”
SARAI MIA di Jillian Moore Vol. II serie “SFIDE D’AMORE”
SEGUI IL CUORE di Jillian Moore Vol. III serie “SFIDE D’AMORE”
SEI COME TI VOGLIO di Myrna Lowell
Collana: “CUORI in DIREZIONI DIVERSE”
ACCIAIO E DIAMANTE#1 di Marta Heller vol.1
ACCIAIO E DIAMANTE#2 di Marta Heller vol.2
COME NOI NESSUNO#1 di Marta Heller vol.1
Collana: “ROMANTIC SUSPENSE”
LA FARFALLA NELLA RAGNATELA di Doris J. Lorenz

La brigata dei reietti

La brigata dei reietti by Sophie Hénaff
Tutto quello di cui il commissario Anne Capestan dispone è una sede improvvisata ingombra di mobili di recupero, una catasta di faldoni impolverati e la determinazione a non abbassare la testa davanti ai soprusi. Oltre al piú sgangherato gruppo di poliziotti che sia possibile immaginare a Parigi. Ma l’occasione per il riscatto è a portata di mano: due casi di omicidio, all’apparenza banali e rimasti insoluti per anni. Certo, risolverli significherebbe riuscire dove le migliori menti del Quai des Orfèvres hanno fallito.

Brian & Jase

Jase Rafferty è cresciuto nascondendo le sue curiosità in ambito sessuale, almeno finché non incontra Bryan Keating. L’orientamento sessuale di Bryan non è affatto un segreto, ed essere mandati assieme in una missione oltremare, permette ai due uomini di instaurare una solida amicizia. L’attrazione tra loro è innegabile, ma dopo una settimana piena di tensione sessuale devono separarsi e andare ognuno per la propria strada.

Un anno dopo, un incontro casuale dà loro un altro weekend assieme, anche se sanno entrambi che Jase non può rischiare la sua carriera militare o di mancare ai doveri nei confronti della sua famiglia per stare con Bryan.

Passano diversi anni prima che Jase finalmente accetti il perché della nostalgia disperata che gli pervade il cuore e il corpo. Ma quando la paura e l’odio minacciano di separarli, Jase deve prendere una difficile decisione, una che non è sicuro che lui e Bryan possano sostenere. Assieme, devono scegliere se affrontare la tempesta o se dirsi addio per sempre.

(source: Bol.com)

Breve storia di sette omicidi

**VINCITORE DEL MAN BOOKER PRIZE 2015**
Vicina al reggae, eppure così distante dalla rivoluzione pacifista auspicata dalla religione rastafari, nel 1976 la Giamaica trabocca di proiettili, miseria, stupri, droga, mafia, servizi segreti e poliziotti corrotti. Il 3 dicembre, alla vigilia delle elezioni politiche, e a due soli giorni dal grande «concerto per la pacificazione», organizzato da Bob Marley («il Cantante») per attenuare le tensioni che dilaniano l’isola e la sua disperata capitale, sette uomini armati irrompono nella villa di Marley, e feriscono lui, la moglie, il manager e molte altre persone. È un episodio storicamente accertato, del quale pubblicamente si è detto pochissimo, mentre moltissimo è stato raccontato, sussurrato e cantato per le strade di West Kingston. Chi erano gli attentatori? Che fine hanno fatto? Chi li aveva mandati?
*Breve storia di sette omicid*i – oltre a essere un romanzo che colpisce per lo stile complesso, vario e seducente – è il racconto, epico e polifonico di questa vicenda, e di questi uomini. Un ambizioso e compiuto ritratto del lato oscuro della Giamaica, e non solo, dagli anni Settanta agli anni Novanta. Un poema lungo vent’anni, nel quale si intrecciano i destini di decine di personaggi le cui vite sono state irrimediabilmente segnate dagli eventi del 1976: chi impegnato semplicemente a sopravvivere, chi a nascondersi, chi a prendersi tutto. E anche quando l’azione si sposterà principalmente negli Stati Uniti, il fantasma di quei giorni giamaicani continuerà ad aleggiare su ognuno di loro. ***Breve storia di sette omicidi* è senza dubbio alcuno il libro più acclamato dalla critica americana nel 2014.** Nominato tra i migliori libri dell’anno praticamente da tutte le testate specializzate (Publishers Weekly, Library Journal, BookPage) e dai più importanti giornali americani (New York Times, Boston Globe, Time, Newsweek, Chicago Tribune).
**
### Sinossi
**VINCITORE DEL MAN BOOKER PRIZE 2015**
Vicina al reggae, eppure così distante dalla rivoluzione pacifista auspicata dalla religione rastafari, nel 1976 la Giamaica trabocca di proiettili, miseria, stupri, droga, mafia, servizi segreti e poliziotti corrotti. Il 3 dicembre, alla vigilia delle elezioni politiche, e a due soli giorni dal grande «concerto per la pacificazione», organizzato da Bob Marley («il Cantante») per attenuare le tensioni che dilaniano l’isola e la sua disperata capitale, sette uomini armati irrompono nella villa di Marley, e feriscono lui, la moglie, il manager e molte altre persone. È un episodio storicamente accertato, del quale pubblicamente si è detto pochissimo, mentre moltissimo è stato raccontato, sussurrato e cantato per le strade di West Kingston. Chi erano gli attentatori? Che fine hanno fatto? Chi li aveva mandati?
*Breve storia di sette omicid*i – oltre a essere un romanzo che colpisce per lo stile complesso, vario e seducente – è il racconto, epico e polifonico di questa vicenda, e di questi uomini. Un ambizioso e compiuto ritratto del lato oscuro della Giamaica, e non solo, dagli anni Settanta agli anni Novanta. Un poema lungo vent’anni, nel quale si intrecciano i destini di decine di personaggi le cui vite sono state irrimediabilmente segnate dagli eventi del 1976: chi impegnato semplicemente a sopravvivere, chi a nascondersi, chi a prendersi tutto. E anche quando l’azione si sposterà principalmente negli Stati Uniti, il fantasma di quei giorni giamaicani continuerà ad aleggiare su ognuno di loro. ***Breve storia di sette omicidi* è senza dubbio alcuno il libro più acclamato dalla critica americana nel 2014.** Nominato tra i migliori libri dell’anno praticamente da tutte le testate specializzate (Publishers Weekly, Library Journal, BookPage) e dai più importanti giornali americani (New York Times, Boston Globe, Time, Newsweek, Chicago Tribune).
### Dalla quarta di copertina
«Un caso internazionale, che ha consacrato Marlon James come una delle voci più interessanti e originali apparse ultimamente sulla scena letteraria.» La Repubblica

Bravi ragazzi

Dei processi Sme-Ariosto, Mondadori, Imi-Sir, che vedono imputati Brelusconi e Previti, gli avvocati Acampora e Pacifico, i giudici Squillante, Metta, Verde e Misiani, si sa poco o nulla. Gomez e Travaglio ricostruiscono giorno per giorno la storia dei tre processi e delle infinite manovre per farli saltare, e pubblicano i documenti più importanti per capire i fatti già accertati, le ragioni dell’accusa e le tesi delle difese. A cominciare dalla requisitoria orale (finora inedita) di Ilda Boccassini, nella trascrizione ufficiale del Tribunale di Milano. E poi i verbali di Stefania Ariosto, le carte svizzere, gli interrogatori di Previti, Pacifico e Squillante, la sentenza di prescrizione del Cavaliere.
**

Il brand Gomorra

Al suo primo apparire Gomorra era l’opera prima di un giornalista e blogger poco conosciuto. La sua novità e la sua forza si sono imposte rapidamente sul pubblico, facendo del libro un caso letterario e dell’autore, Roberto Saviano, una icona della lotta antimafia. Adattato per il teatro e poi per il cinema, divenuto infine una serie TV di grande successo internazionale, Gomorra è un esempio di ‘narrazione transmediale’ di notevole impatto. Il saggio ne illustra le caratteristiche di fenomeno globale all’interno delle nuove tendenze dell’industria culturale e dell’intrattenimento, chiedendosi come la letteratura, nell’epoca dei nuovi media, possa ancora contribuire a una riflessione critica sulla contemporaneità.

(source: Bol.com)

Il brand Gomorra

Al suo primo apparire Gomorra era l’opera prima di un giornalista e blogger poco conosciuto. La sua novità e la sua forza si sono imposte rapidamente sul pubblico, facendo del libro un caso letterario e dell’autore, Roberto Saviano, una icona della lotta antimafia. Adattato per il teatro e poi per il cinema, divenuto infine una serie TV di grande successo internazionale, Gomorra è un esempio di «narrazione transmediale» di notevole impatto. Il saggio ne illustra le caratteristiche di fenomeno globale all’interno delle nuove tendenze dell’industria culturale e dell’intrattenimento, chiedendosi come la letteratura, nell’epoca dei nuovi media, possa ancora contribuire a una riflessione critica sulla contemporaneità.
**

Bourne affair

Boris Karpov, l’ex generale della temuta FSB russa, è stato ucciso. Eppure, anche dalla tomba, continua a tessere le sue trame. Infatti, oltre a una moltitudine di piani segreti, l’amico di Jason Bourne si è lasciato alle spalle un’eredità tanto misteriosa quanto temibile: frammenti di un virus informatico che consentirebbe di sottrarre agli Stati Uniti i codici di lancio delle testate nucleari. Ma chi tira le fila del complotto, ora che Karpov è morto? Nessuno si fida di nessuno, neppure di Jason che, venuto a conoscenza di quelle macchinazioni, diventa il sospettato numero uno dell’NSA. Da un’isoletta del Mediterraneo dove si è ritirato, Bourne è così costretto a muoversi in fretta se vuole evitare l’apocalisse. Braccato a ogni angolo e affiancato solo da una vecchia conoscenza – l’affascinante e pericolosa Mala, salvata anni prima dalle mani di un folle – Bourne dovrà scendere a patti con il sadico stregone somalo Keyre, trafficante d’armi, di uomini e di segreti. Tra politici corrotti e lotte di potere, agenti doppiogiochisti e oscuri personaggi legati alla mafia russa, un’adrenalinica corsa contro il tempo nella quale esiste una sola regola: non credere a niente e a nessuno.
**

Bottoni e Vergogna

Tristan è uno dei miei più grossi clienti. Paga sempre puntuale e mantiene sempre la sua parola.
Ma questa volta è a corto di soldi.
La merce gli serve subito, perciò mi offre qualcos’altro in garanzia.
Mi cede in prestito la sua schiava.
Adelina.
Adesso che io e Pearl siamo così uniti, non posso tollerare questo tipo di scambio. È sbagliato.
Disumano.
Però lei mi desidera. Me ne accorgo.
E io decisamente desidero lei.
**Bottoni e Vergogna è narrato dal punto di vista di Conway, ma anche Crow e Pearl hanno la loro prospettiva per sviluppare la storia nel suo complesso**
**
### Sinossi
Tristan è uno dei miei più grossi clienti. Paga sempre puntuale e mantiene sempre la sua parola.
Ma questa volta è a corto di soldi.
La merce gli serve subito, perciò mi offre qualcos’altro in garanzia.
Mi cede in prestito la sua schiava.
Adelina.
Adesso che io e Pearl siamo così uniti, non posso tollerare questo tipo di scambio. È sbagliato.
Disumano.
Però lei mi desidera. Me ne accorgo.
E io decisamente desidero lei.
**Bottoni e Vergogna è narrato dal punto di vista di Conway, ma anche Crow e Pearl hanno la loro prospettiva per sviluppare la storia nel suo complesso**

La bottega dell’antiquario

Ridotti in miseria dal mostruoso e malefico nano Quilp, un vecchio antiquario e la giovane e devota nipote Nella lasciano la loro stantia bottega di anticaglie e curiosità. E danno inizio a un picaresco pellegrinaggio per i docks e i sobborghi londinesi. La loro diventa un’autentica fuga attraverso un succedersi di incontri fortuiti e bizzarri: con un ammaestratore di cani, un burattinaio, una proprietaria di un museo ambulante delle cere.
Come sottolinea la preziosa introduzione di Giorgio Manganelli, Dickens mette in scena una corte di burattini per svelarci le più nascoste verità dell’animo umano. Facendosi anche lui girovago in un Mondo che non vuole architettare ma solo osservare ci offre il suo romanzo più profondamente simbolico e grottesco.
**
### Sinossi
Ridotti in miseria dal mostruoso e malefico nano Quilp, un vecchio antiquario e la giovane e devota nipote Nella lasciano la loro stantia bottega di anticaglie e curiosità. E danno inizio a un picaresco pellegrinaggio per i docks e i sobborghi londinesi. La loro diventa un’autentica fuga attraverso un succedersi di incontri fortuiti e bizzarri: con un ammaestratore di cani, un burattinaio, una proprietaria di un museo ambulante delle cere.
Come sottolinea la preziosa introduzione di Giorgio Manganelli, Dickens mette in scena una corte di burattini per svelarci le più nascoste verità dell’animo umano. Facendosi anche lui girovago in un Mondo che non vuole architettare ma solo osservare ci offre il suo romanzo più profondamente simbolico e grottesco.