513–528 di 65289 risultati

My Unexpected Tiara: Principessa a Sorpresa

A diciassette anni suonati, Daphne Altavilla non ha grandi aspettative per il futuro: con i suoi mediocri risultati scolastici e delle ancor più scarse capacità sociali, la ragazza si è rassegnata a un’esistenza fatta di bassi e, be’… altri bassi. Le uniche cose in cui eccelle sono le maratone di serie TV, i sonnellini per recuperare le notti passate a leggere e le scuse raccontate ai professori per giustificare i suoi continui ritardi. Tutto cambia quando Daphne riceve una lettera dalla Barèvia, piccolo Regno incastonato tra Repubblica Ceca, Germania e Austria, di cui lei, apparentemente, è Principessa. Suo padre non è infatti un delinquente carcerato, come mamma Clara le ha fatto credere per tutti questi anni: è un Re, Re di quel paesino che Daphne non ha mai sentito nominare, e adesso apparentemente ha bisogno di lei. Sebbene sua madre l’abbia strappata alla vita di corte prima ancora di nascere, infatti, Daphne non ha mai rinunciato al suo titolo… cosa che la rende a tutti gli effetti la legittima erede al trono. È perciò costretta a partire alla volta della Barèvia per partecipare alla Cerimonia di Rinuncia, così che la figlia adottiva di Re Albrecht, Isabella, possa prendere il posto che le spetta. Daphne è determinata a rendere tutto il più veloce e indolore possibile, ma una volta lì le cose subiscono una svolta inaspettata: Albrecht è davvero il mostro senza cuore che non ha voluto riconoscerla? Perché Isabrutta sembra fare di tutto per aiutarla a migliorare? E soprattutto cosa vuole da lei Maximilian Schneider, Conte di Dreisendorf e promesso sposo di Isabrutta? E così, tra figuracce colossali, lezioni di etichetta e Gran Balli a palazzo, Daphne inizia a destreggiarsi in questo mondo che non le appartiene affatto, certa che presto tornerà alla solita vita di sempre… Ma rinunciare alla corona che le è capitata tra capo e collo sarà davvero quello che vuole? **
### Sinossi
A diciassette anni suonati, Daphne Altavilla non ha grandi aspettative per il futuro: con i suoi mediocri risultati scolastici e delle ancor più scarse capacità sociali, la ragazza si è rassegnata a un’esistenza fatta di bassi e, be’… altri bassi. Le uniche cose in cui eccelle sono le maratone di serie TV, i sonnellini per recuperare le notti passate a leggere e le scuse raccontate ai professori per giustificare i suoi continui ritardi. Tutto cambia quando Daphne riceve una lettera dalla Barèvia, piccolo Regno incastonato tra Repubblica Ceca, Germania e Austria, di cui lei, apparentemente, è Principessa. Suo padre non è infatti un delinquente carcerato, come mamma Clara le ha fatto credere per tutti questi anni: è un Re, Re di quel paesino che Daphne non ha mai sentito nominare, e adesso apparentemente ha bisogno di lei. Sebbene sua madre l’abbia strappata alla vita di corte prima ancora di nascere, infatti, Daphne non ha mai rinunciato al suo titolo… cosa che la rende a tutti gli effetti la legittima erede al trono. È perciò costretta a partire alla volta della Barèvia per partecipare alla Cerimonia di Rinuncia, così che la figlia adottiva di Re Albrecht, Isabella, possa prendere il posto che le spetta. Daphne è determinata a rendere tutto il più veloce e indolore possibile, ma una volta lì le cose subiscono una svolta inaspettata: Albrecht è davvero il mostro senza cuore che non ha voluto riconoscerla? Perché Isabrutta sembra fare di tutto per aiutarla a migliorare? E soprattutto cosa vuole da lei Maximilian Schneider, Conte di Dreisendorf e promesso sposo di Isabrutta? E così, tra figuracce colossali, lezioni di etichetta e Gran Balli a palazzo, Daphne inizia a destreggiarsi in questo mondo che non le appartiene affatto, certa che presto tornerà alla solita vita di sempre… Ma rinunciare alla corona che le è capitata tra capo e collo sarà davvero quello che vuole?

Morte Di Uno Sbirro

Qualsiasi storico ve lo può confermare: le concatenazioni di eventi non hanno mai fine. Non esiste alcuna causa senza un effetto, alcun incidente senza il suo seguito.Versailles è una tranquilla località turistica del Maine che si anima solo d’estate, con l’arrivo dei bostoniani in vacanza. Per il resto dell’anno è semideserta e non vi accade mai nulla: ecco perché, a soli 24 anni, Ben Truman ha raggiunto la carica di capo della polizia un tempo ricoperta dal padre. Ma un giorno d’autunno, in una casa sul lago, viene trovato il cadavere di Robert Danziger, procuratore distrettuale. Il caso sembra già risolto: la vittima stava indagando su un traffico di droga a Mission Flats, il quartiere più malfamato di Boston. Eppure, qualcosa non torna: le forze dell’ordine, stranamente, non sembrano voler collaborare alle indagini, mentre iniziano a emergere oscuri legami tra la morte di Danziger e due vecchi casi mai chiariti. Lentamente, Truman si trova davanti un invalicabile muro di omertà, quasi che la verità fosse troppo sconcertante per essere portata alla luce. Con questa folgorante opera d’esordio, salutata dal pieno plauso della critica e del pubblico, William Landay si colloca definitivamente tra i maestri del thriller americano, al fianco di autori del calibro di Michael Connelly, David Baldacci, Dennis Lehane.

Miss Billy

*Un malinteso,
tre fratelli.
Chi sposerà Billy?*
William Henshaw ha quarant’anni, è vedovo e vive in una grande villa insieme ai suoi fratelli minori, entrambi scapoli impenitenti: il gelido e sarcastico Cyril, pianista di fama internazionale, e Bertram, scapestrato pittore ribelle.
La loro vita scorre tranquilla e appagante, finché William non riceve una lettera: Billy, il figlio mai conosciuto di un caro amico d’infanzia, è rimasto orfano. Ha bisogno di un posto dove stare e di una famiglia, e l’unica persona a cui può rivolgersi è proprio William, l’uomo al quale deve il suo nome.
William Henshaw non può rifiutare una così accorata e straziante richiesta d’aiuto, soprattutto se arriva dal figlio del suo caro amico ormai morto, di cui non però non ricorda neppure l’esistenza. Non resta allora che avvertire Cyril e Bertram e preparare le stanze per l’arrivo di Billy.
C’è solo un piccolo problema: nessuno di loro ha ancora capito che Billy, in realtà, è una ragazza.
*«Chi non avrebbe pensato che fosse un ragazzo?» s’intromise Cyril. «Si chiama Billy! Riesci a dirmi per quale motivo un uomo sano di mente chiamerebbe una ragazza Billy?»*
Eleanor H. Porter, già acclamata autrice di Pollyanna, disegna dei personaggi forti e indimenticabili, una commedia degli equivoci romantica e frizzante, che sorprende e si legge d’un fiato.
*”Una commedia frizzante e romantica che, tra equivoci e colpi di scena, vi sorprenderà pagina dopo pagina, la leggerete tutta d’un fiato.”*
**[La libreria delle amiche]**
*”Se quello che cercate è una lettura leggera, che vi strappi una risata e che non vi impegni molto, Miss Billy è il romanzo che fa per voi.”*
**[Tratto rosa]**
*”Una storia piacevole per passare un bel pomeriggio in compagnia di un’amica che riesce a farci ammirare il mondo guardandolo solo dalla sua parte più bella.”*
**[A piedi nudi, a cuore aperto]**
*”Una storia frizzante, particolare e avvolgente, capace di stuzzicare la curiosità e sorridere tra le varie pagine.”*
**[Book Forest]** **
### Sinossi
*Un malinteso,
tre fratelli.
Chi sposerà Billy?*
William Henshaw ha quarant’anni, è vedovo e vive in una grande villa insieme ai suoi fratelli minori, entrambi scapoli impenitenti: il gelido e sarcastico Cyril, pianista di fama internazionale, e Bertram, scapestrato pittore ribelle.
La loro vita scorre tranquilla e appagante, finché William non riceve una lettera: Billy, il figlio mai conosciuto di un caro amico d’infanzia, è rimasto orfano. Ha bisogno di un posto dove stare e di una famiglia, e l’unica persona a cui può rivolgersi è proprio William, l’uomo al quale deve il suo nome.
William Henshaw non può rifiutare una così accorata e straziante richiesta d’aiuto, soprattutto se arriva dal figlio del suo caro amico ormai morto, di cui non però non ricorda neppure l’esistenza. Non resta allora che avvertire Cyril e Bertram e preparare le stanze per l’arrivo di Billy.
C’è solo un piccolo problema: nessuno di loro ha ancora capito che Billy, in realtà, è una ragazza.
*«Chi non avrebbe pensato che fosse un ragazzo?» s’intromise Cyril. «Si chiama Billy! Riesci a dirmi per quale motivo un uomo sano di mente chiamerebbe una ragazza Billy?»*
Eleanor H. Porter, già acclamata autrice di Pollyanna, disegna dei personaggi forti e indimenticabili, una commedia degli equivoci romantica e frizzante, che sorprende e si legge d’un fiato.
*”Una commedia frizzante e romantica che, tra equivoci e colpi di scena, vi sorprenderà pagina dopo pagina, la leggerete tutta d’un fiato.”*
**[La libreria delle amiche]**
*”Se quello che cercate è una lettura leggera, che vi strappi una risata e che non vi impegni molto, Miss Billy è il romanzo che fa per voi.”*
**[Tratto rosa]**
*”Una storia piacevole per passare un bel pomeriggio in compagnia di un’amica che riesce a farci ammirare il mondo guardandolo solo dalla sua parte più bella.”*
**[A piedi nudi, a cuore aperto]**
*”Una storia frizzante, particolare e avvolgente, capace di stuzzicare la curiosità e sorridere tra le varie pagine.”*
**[Book Forest]**
### L’autore
Eleanor Emily Hodgman Porter (December 19, 1868 – May 21, 1920) was an American novelist.

Mentalismo Moderno Vol 2

Ancora più psicologia nella tua magia! Psicomagia, verso la vera magia! Hai acquistato diversi libri sul mentalismo vero? Lo so. Hai sentito parlare tanto di PNL, rapport, presentazioni, personaggio, ecc…Benissimo, tutte cose fondamentali. Ma tu vuoi sapere come realizzare gli effetti vero?Certo che si.Se non fossi sicuro che questo ebook ti sarà utilissimo non scriverei tanto ma sono convintissimo della qualità e azzardo a dire unicità dei contenuti di questo ebook. Posso dirti che per avere tutte le informazioni contenute in questo ebook impiegheresti tantissimo tempo e spenderesti tantissimi soldi! Bene, puoi avere in un solo testo una mole di informazioni di prima scelta, vuoi cominciare subito a conoscere queste affascinanti informazioni? Se sei giunto fino a queste pagine significa che cerchi un mentalismo più che altro psicologico nei metodi, vuoi continuare a buttare soldi e tempo o vuoi cominciare a provare gli effetti da subito? Sai qual è la verità? E te la dico da appassionato come lo sei tu, cercando nel web informazioni sul mentalismo si rimane molto delusi.. lo sai vero? Siamo d’accordo che è il mago che fa il trucco e non viceversa ma spesso dietro grandi illusionisti e mentalisti oltre i compari e i trucchi rimane ben poco! Non ti dico che il mentalismo non usa trucchi, figuriamoci ! Ma se sei qui significa che cerchi un mentalismo più onesto ! Dove chi dice di suggestionare psicologicamente suggestiona, dove chi dice di influenzare influenza con tecniche psicologiche e non le usa solamente come scusa. Certo il mentalismo è anche questo ma se sei qui sono sicuro che cerchi qualcosa in più. Ogni istante che perdi è tempo buttato e saranno soldi buttati…non troverai nulla che cerchi in un libro di un grande guru della pnl. Ricordi il senso di delusione di alcuni libri che hai acquistato e che non ti hanno dato le informazioni che volevi? In Mentalismo Modoerno Vol 2 trovi tanta psicologia e tanti metodi di suggestione subliminale reale ! Facili, Semplici, applicabili da subito con un minimo di applicazione e buona volontà giornaliera! Vuoi provare ancora quella sensazione di insoddisfazione o cominciare a leggere e dire “Finalmente !”Se hai acquistato Mentalismo Moderno e ne sei stato entusiasta non immagino quanto ti renderà felice la lettura di questo secondo volume! Continua a leggere qui sotto per scoprire cosa troverai in Mentalismo Moderno Vol 2! Ora la scelta spetta solo a te, puoi decidere se cominciare con Mentalismo Moderno o buttarti a capofitto nei segreti di Mentalismo Moderno Vol 2!Comincia ora!!!Chiedi ad una persona del pubblico di pensare ad una figura geometrica, la figura pensata si rivelerà essere disegnata su un cartoncino posto sotto la sedia dello spettatore stesso.Lancia una pallina di carta ad uno spettatore a caso, chiedigli di pensare ad un colore, la persona apre la pallina di carta e trova scritto il nome del colore pensato.Gesti che lasciano un segno nell’inconscio, le forzature psicologiche.Forzatura visiva, forzatura per assonanza.Metti 4 carte da gioco sul tavolo, parli con una persona e la induci a scegliere ,le carte una dopo l’altra nell’ordine da te voluto.Forzatura subliminale visiva.Forzatura subliminale visiva usando un mazzetto di 15/20 carte da gioco.Flash visivo.Forzatura psicologica di una carta da gioco.Espedienti psicologici e linguistici per restringere le possibilità di scelta.Reazioni fisiologiche emozionali per leggere il pensiero.Verità e bugie, il mentalista consegna un oggetto a due spettatori uno dei quali lo nasconde all’insaputa dell’esecutore. I due spettatori reciteranno uno la parte della persona sincera e l’altro della persona bugiarda. Dopo alcune domande il mentalista svela chi ha nascosto l’oggetto e quale parte sta recitando.Suggestioni subliminali e probabilità in un unico effetto.5 tazzine da caffè sono poste sul tavolo, uno spettatore nasconde un oggetto sotto una tazzina, il mentalista scopre dove si trova l’oggetto nascosto.Uno sguardo al preshow.Scoprire in quale mano di uno spettatore è nascosto un oggetto leggendo le palpebre (anche con oggetto immaginario !!!)2 incredibili effetti sul tema dell’amnesia, amnesia di un numero e di un’immagine.. stupendo, lo spettatore crede di aver visto un numero e un’immagine ma rimarrà con un forte dubbio !Un metodo incredibile per scoprire parole pensate da uno spettatore.Ancora una forzatura subliminale di carta da gioco.Gestione e controllo dello spettatore.Alcuni spettatori sono invitati a pensare a dei loro momenti della giornata, alcuni veri, e uno falso, il mentalista svela quale è quello falso.L’equivoco.. a due gruppi di persone viene mostrata la stessa cosa ma questi vedono due cose diverse…Accompagni lo spettatore in una fantasia guidata portandolo a volare su un prato nel quale lo spettatore vedrà nell’erba disegnata la figura da te forzata mentalmente.In tutti gli effetti troverai parole e gesti che inducono a pensare ciò che tu vuoi che lo spettatore pensi al fine dell’effetto.Sommario :IntroduzionePrevisione di una forma geometrica pensata da uno spettatorePredizione di un colore pensato da uno spettatoreSuggestioni subliminaliLa forzatura subliminale visivaRestringere le possibilità di sceltaIndovinare una carta pensata dallo spettatore con i segnali del corpoLettura del pensiero sfruttando le emozioniVerità e bugieQuesta è suggestione ?La scelta subliminaleIl pre-showScoprire in quale mano sta un oggetto leggendo le palpebre -Memoria e amnesiaAmnesia di un numeroAmnesia di un’immagineLa trasmissione del pensieroRestrizione di possibilità e suggestione subliminale visivaControllo dello spettatoreLettura del pensiero sfruttando le probabilitàTrasmissione di un colore alla mente degli spettatori sfruttando un equivocoProiezione di un’immagine nella mente tramite suggestioni verbaliEpilogoProcurati subito la tua copia di Mentalismo Moderno Vol 2!!!133 pagine di vera magia !

Matefinder

Quando Aurora perde il controllo della sua auto, sulla strada verso Monte Hood, non sa che la sua vita sta per essere stravolta. Sarebbe morta se Kai, l’Alpha del branco locale, non l’avesse salvata, trasformandola.
Sopravvissuta al cambiamento, la giovane donna, prima così lontana dal mondo soprannaturale, scopre di essere il Matefinder. Il suo dono è così raro da essere considerato una leggenda, preziosissimo per la sopravvivenza della sua specie.
E non solo della sua specie… Un dono che è anche una condanna, perché altre creature, più pericolose, le daranno la caccia.

Marie La Strabica

Sylvie ha diciassette anni ed è bella, procace, impudica; ha un seno magnifico, che eccita gli uomini, e prova piacere «a guardarselo, ad afferrarlo a piene mani». Marie, che ha un anno più di lei, è brutta e strabica, timida e spaurita; a scuola le compagne «le giravano alla larga, dicevano che aveva il malocchio». Da piccole, Sylvie le prometteva: «Quando sarò ricca ti prenderò come cameriera, e ogni mattina mi pettinerai». Eppure, di quello che passa per la testa di Sylvie, che adora e disprezza al tempo stesso, Marie intuisce tutto. Sa perché si spoglia davanti alla finestra aperta con la luce accesa, e sa anche che è lei a provocare il suicidio di Louis, il ragazzo ritardato ed epilettico che si aggira di sera nel giardino della pensioncina dove entrambe lavorano. Priva di scrupoli, ferocemente determinata a fuggire quella povertà che le fa orrore, Sylvie lascia la provincia e parte alla conquista di Parigi. Marie, che appartiene alla razza delle creature «segnate dalla malasorte», la segue nella capitale, ma si rassegna all’esistenza mediocre a cui è destinata. Quando, molti anni dopo, le due donne si rincontreranno, sarà Sylvie ad aver bisogno dell’aiuto di Marie, e questa sembrerà assecondarla con la succube arrendevolezza di sempre. Ma forse, questa volta, con il segreto proposito di rovesciare i ruoli: chi sarà, allora, la serva, e chi la padrona? **
### Sinossi
Sylvie ha diciassette anni ed è bella, procace, impudica; ha un seno magnifico, che eccita gli uomini, e prova piacere «a guardarselo, ad afferrarlo a piene mani». Marie, che ha un anno più di lei, è brutta e strabica, timida e spaurita; a scuola le compagne «le giravano alla larga, dicevano che aveva il malocchio». Da piccole, Sylvie le prometteva: «Quando sarò ricca ti prenderò come cameriera, e ogni mattina mi pettinerai». Eppure, di quello che passa per la testa di Sylvie, che adora e disprezza al tempo stesso, Marie intuisce tutto. Sa perché si spoglia davanti alla finestra aperta con la luce accesa, e sa anche che è lei a provocare il suicidio di Louis, il ragazzo ritardato ed epilettico che si aggira di sera nel giardino della pensioncina dove entrambe lavorano. Priva di scrupoli, ferocemente determinata a fuggire quella povertà che le fa orrore, Sylvie lascia la provincia e parte alla conquista di Parigi. Marie, che appartiene alla razza delle creature «segnate dalla malasorte», la segue nella capitale, ma si rassegna all’esistenza mediocre a cui è destinata. Quando, molti anni dopo, le due donne si rincontreranno, sarà Sylvie ad aver bisogno dell’aiuto di Marie, e questa sembrerà assecondarla con la succube arrendevolezza di sempre. Ma forse, questa volta, con il segreto proposito di rovesciare i ruoli: chi sarà, allora, la serva, e chi la padrona?

Manifesto e principi del comunismo

Pubblicato nel febbraio del 1848, sotto un cielo oscurato dalle nubi della rivoluzione, il “Manifesto del partito comunista” nasce dall’esigenza di spiegare al proletariato il vero movimento della storia per indurlo così ad abbracciare la missione di ‘seppellitore ‘ del moderno mondo borghese, stregone ormai incapace di controllare le forze infere da lui stesso evocate. In questo modo, il terrifico “spettro del comunismo” poteva materializzarsi, trasformandosi in “forza oggettiva” capace di eseguire gli ordini della storia. Nelle pagine di questa breve ma densissima opera che non fa pace con il mondo, oltre le facili speranze e gli indubbi errori di valutazione, batte il cuore del progetto marxiano di redenzione dell’umanità: la speranza in un mondo senza classi né sfruttamento e la critica radicale del “modo di produzione capitalistico”, hegelianamente inteso come totalità contraddittoria e in movimento verso il proprio “superamento”. Grazie alla “buona novella” installata nel corso stesso degli eventi della storia umana, ed enunciata con un rigore scientifico pari solo al tono profetico, questa “Bibbia politica” andò incontro a un successo che la rese il testo politico più diffuso e famoso di tutti i tempi. Questa edizione offre al lettore italiano anche i “Princìpi del comunismo” di Engels, bozza originaria a partire dalla quale Marx compose il “Manifesto”, successivamente firmato a doppio nome dai due autori.

Mangiare Da Cristiani

Un modello alimentare cristiano non esiste. Secondo la tradizione apostolica non importa cosa si mangia, ma come si mangia: l’attenzione è tutta sul gesto alimentare, dai rituali del convivio al valore della frugalità. Gli uomini, però, hanno bisogno di regole, e la libertà sottesa al messaggio apostolico disorienta. Anche per questo la storia del cristianesimo elabora nei secoli una serie infinita di modelli alimentari, ogni volta diversi e adattabili alle più disparate circostanze, nel tentativo di ridare al cibo un valore “oggettivo” e di recuperare l’idea antropologicamente inossidabile secondo cui l’uomo è ciò che mangia. La storia del cristianesimo è un patrimonio straordinario di consuetudini e di contagi culturali che rimandano alla tradizione ebraica, alla filosofia greca, alla scienza dietetica: dal ruolo del pane e del vino nell’eucarestia alla condanna della “gola”, dal mito del Paradiso terrestre al valore di redenzione del digiuno, dalle pratiche alimentari monastiche alle regole dell’astinenza quaresimale. Con grande efficacia evocativa, l’autore ripercorre queste storie cogliendo nel profondo la forza di precetti, proibizioni, parossismi e idiosincrasie che investono anche la politica e gli ordinamenti sociali. Con un occhio al presente: perché molto di quello che qui si racconta ha resistito nei secoli fino a noi.

Mamani. Gli Insegnamenti Di Un Curandero

*Un percorso di iniziazione al seguito degli insegnamenti di Mamani. Nel racconto della sua allieva più vicina, l’eredità spirituale del curandero andino.* Il 20 ottobre 2016 Hernán Huarache Mamani, il grande divulgatore della cultura andina, è tornato al Sole. Ma la sua memoria è presente, vibrante, in questo libro, nel quale una delle allieve più vicine a lui ha raccontato il proprio percorso spirituale sotto la guida del curandero. A un certo punto della sua vita Lisa Corrao sente il bisogno di una svolta e decide di andare in India, nella terra di Osho, che da sempre esercita su di lei un fascino fortissimo. Nell’ashram di Pune riceve le prime risposte al suo bisogno di capire se stessa e poco dopo, mentre si prepara a tornarci per un lungo periodo, incontra a Milano Mamani e resta conquistata dalla sua filosofia. Da quel momento, per vent’anni, lo seguirà nei suoi corsi e seminari in tutta Europa e in Perù. Nelle pagine di questo diario Lisa rivive, con la passione di chi l’ha vissuta intensamente, l’esperienza del suo cammino di rinascita e crescita spirituale. A guidarla sono gli insegnamenti di Mamani: il risveglio della conoscenza attraverso lo sviluppo del senso del tatto; il legame vivificante con Pachamama, la Madre Terra; la sacralità dell’elemento femminile, della donna considerata una maestra dell’amore; la possibilità di dirigere l’energia, di far fiorire il proprio corpo come un giardino, rinforzando le proprie radici. La sua testimonianza è un invito, rivolto a tutti coloro che cercano la guarigione emotiva, mentale e spirituale, ad avvicinarsi al patrimonio di sapienza antica che costituisce la preziosa eredità ricevuta dall’ultimo curandero. **
### Sinossi
*Un percorso di iniziazione al seguito degli insegnamenti di Mamani. Nel racconto della sua allieva più vicina, l’eredità spirituale del curandero andino.* Il 20 ottobre 2016 Hernán Huarache Mamani, il grande divulgatore della cultura andina, è tornato al Sole. Ma la sua memoria è presente, vibrante, in questo libro, nel quale una delle allieve più vicine a lui ha raccontato il proprio percorso spirituale sotto la guida del curandero. A un certo punto della sua vita Lisa Corrao sente il bisogno di una svolta e decide di andare in India, nella terra di Osho, che da sempre esercita su di lei un fascino fortissimo. Nell’ashram di Pune riceve le prime risposte al suo bisogno di capire se stessa e poco dopo, mentre si prepara a tornarci per un lungo periodo, incontra a Milano Mamani e resta conquistata dalla sua filosofia. Da quel momento, per vent’anni, lo seguirà nei suoi corsi e seminari in tutta Europa e in Perù. Nelle pagine di questo diario Lisa rivive, con la passione di chi l’ha vissuta intensamente, l’esperienza del suo cammino di rinascita e crescita spirituale. A guidarla sono gli insegnamenti di Mamani: il risveglio della conoscenza attraverso lo sviluppo del senso del tatto; il legame vivificante con Pachamama, la Madre Terra; la sacralità dell’elemento femminile, della donna considerata una maestra dell’amore; la possibilità di dirigere l’energia, di far fiorire il proprio corpo come un giardino, rinforzando le proprie radici. La sua testimonianza è un invito, rivolto a tutti coloro che cercano la guarigione emotiva, mentale e spirituale, ad avvicinarsi al patrimonio di sapienza antica che costituisce la preziosa eredità ricevuta dall’ultimo curandero.

Ma grande come il mare

Rudy è un cantante lirico tanto bravo quanto determinato, il candidato alla vittoria del talent show più importante d’Italia. Ma un giorno, rimasto per caso da solo, incontra Mimì, cantante dell’altra squadra, e se ne innamora perdutamente. Accanto a lei depone la corazza e si riscopre fragile, fallibile, perché è costretto ad ammettere che ci sono cose che non può controllare. Mimì infatti è malata, di un male misterioso che le cova dentro minacciando il suo percorso verso il successo e forse addirittura la sua vita.
Accanto a loro, nella scuola di “Amici”, un gruppo di giovani artisti pieni di passioni e sentimenti. Come Musetta, ballerina dai sogni disordinati, che torna nella casa dopo l’eliminazione e ritrova Marcello, il cantante più impetuoso del gruppo, che non riesce a perdonarle di averlo lasciato per un ricco produttore cinematografico.
Tra amicizia e rivalità, gelosia e ambizione, si avvicina il giorno del verdetto. La paura di veder sfumare i propri sogni inasprisce i rapporti tra i ragazzi e persino la malattia di Mimì. Cosa riserva loro il destino? L’amore può davvero vincere ogni cosa?
Alfonso Signorini cala nel contesto contemporaneo della scuola di “Amici” una storia ispirata alla *Bohème* di Giacomo Puccini. Come in una sorta di fan fiction, costruisce un romanzo intenso e poetico che cattura e commuove fino all’ultima pagina, riuscendo ad avvicinare anche al pubblico giovane una delle opere liriche più romantiche e struggenti di ogni tempo.

Lupo Rosso

Un uomo approda in un’isola delle Ebridi, al largo della Scozia, per fuggire la violenza della civiltà, risalire alle origini della natura umana e ritrovare la propria identità smarrita.

Luoghi selvaggi

Esistono ancora luoghi sconfinati, isolati, splendidi e feroci, che seguono leggi e ritmi propri, incuranti della presenza umana? E se mai sopravvivono, dove cercarli? Dopo aver fantasticato fin da bambino sui luoghi selvaggi della letteratura, Robert Macfarlane intraprende una serie di viaggi alla ricerca della natura incontaminata che si ostina a resistere, a dispetto di ogni devastazione. Con zaino, tenda e sacco a pelo parte all’avventura, da solo o con amici fidati, e i suoi passi danno vita a un inedito itinerario lungo misteriose terre di pietra, di legno e di acqua. Un percorso tra vette impervie, brughiere deserte e boschi dimenticati, che si trasforma sotto i suoi stessi occhi in un vero e proprio romanzo di formazione, segnato da sorprendenti incontri, malinconici addii e meravigliose scoperte.

LUI SOTTO, LEI SOPRA. (CHEF Vol. 1)

PRESENTAZIONE LIBRO
Certo che, per un uomo, essere traditi dalla moglie non è mai una cosa piacevole. Soprattutto se a tradirti, lei non è andata con un tizio super palestrato migliore di te, ma con un’altra donna, una modella come lei, una venere giunonica, bellissima e… stronza. Kathrina, un gran bel pezzo di… lesbica
E così Luca, dopo uno smacco del genere, giura a sé stesso di aver chiuso con il genere femminile, specie con quelle bellezze eteree, specchietti per gli allocchi come lui. C’è cascato una volta e gli è bastato, ma prima di rimettersi in gioco….
Arisa invece è dottoressa al pronto soccorso e i turni la stanno massacrando ed è spesso irascibile; specie dopo che Matteo l’ha lasciata per quella oca superdotata di Serena.
Da allora convive con altre due ragazze, due bellissime modelle quasi sempre impegnate in sfilate a Milano. Ma anche lei non è male; proprio per niente. Con i suoi capelli rosso fuoco e gli occhi caramello dorato, farebbe la sua bella figura anche in passerella.
Abitano al piano superiore di una bifamiliare in zona laghetto nella quale, da qualche giorno, è venuto ad abitare sotto di loro un nuovo inquilino: un certo Luca.
Se Luca sperava di trovare serenità in quella nuova sistemazione, isolandosi dal genere femminile, ha sbagliato casa: almeno fossero state brutte o vecchie… Macché! Tre bellezze stratosferiche! Ma sembra che la sfortuna lo perseguiti: due di loro sono lesbiche: Nooooo!!!
Se Arisa sperava di trovare pace dopo ore e ore di turni massacranti, si era illusa. Quel suo nuovo vicino è impossibile. Non capisce perché quell’essere scorbutico sia così indisponente. Da quando mai un uomo si lamenta ad abitare a stretto contatto con tre belle ragazze? È cambiato il mondo? Ma sopratutto non capisce perché Luca ce l’abbia così tanto proprio con lei e le sue amiche?
Per fortuna lui abita sotto e lei sopra.
Una storia d’amore nata sotto i peggiori auspici, con esperienze personali alle spalle che hanno lasciato il segno, ma che diventa talmente intensa e passionale da non credere possa essere vera.
Primo libro autoconclusivo della serie “Chef”.

Loving&Madness

Il mondo come lo conosciamo non esiste più: dopo una sanguinosa guerra nucleare, che ha lasciato strascichi radioattivi sulla terra, tutto è cambiato. Chance è un soldato facente parte dei Pearl Blade, uno dei tanti eserciti nati a Eridanium, la capitale governativa creata appositamente per rimettere in sesto ciò che non va. La sua vita da recluta, però, verrà scombussolata dopo una semplice ispezione di confine, una cosa di routine. Assieme a Dexter, il capitano del plotone, si ritroverà ben presto catapultato in una missione mortale, che scoperchierà un vaso di Pandora che andrà a modificare l’esistenza del protagonista, quello in cui crede e ciò che non pensava possibile accadrà.
Nessun legame.
Nessun sentimento.
Nessuna sofferenza.
Ma sarà davvero così?
Romanzo parallelo al libro di Alanis Khan, “Dangerous&Loving”.
Note: Il romanzo contiene delle illustrazioni disegnate a mano di alcuni dei personaggi della storia.
Biografia:
T.J. BlackSky è uno pseudonimo autrice e “Loving&Madness” è il suo primo romanzo di genere M/M – LGBT. Può essere ciò che più desiderate, odiate o entrambe le cose: un demone e angelo, l’inferno e il paradiso, luce e tenebra, dannazione eterna e profonda beatitudine. inquietudine e fascino, piacere e sofferenza. Un volto d’angelo dai lineamenti delicati che nasconde il più grande dei peccati. Lei è quando il bello può essere letale. **
### Sinossi
Il mondo come lo conosciamo non esiste più: dopo una sanguinosa guerra nucleare, che ha lasciato strascichi radioattivi sulla terra, tutto è cambiato. Chance è un soldato facente parte dei Pearl Blade, uno dei tanti eserciti nati a Eridanium, la capitale governativa creata appositamente per rimettere in sesto ciò che non va. La sua vita da recluta, però, verrà scombussolata dopo una semplice ispezione di confine, una cosa di routine. Assieme a Dexter, il capitano del plotone, si ritroverà ben presto catapultato in una missione mortale, che scoperchierà un vaso di Pandora che andrà a modificare l’esistenza del protagonista, quello in cui crede e ciò che non pensava possibile accadrà.
Nessun legame.
Nessun sentimento.
Nessuna sofferenza.
Ma sarà davvero così?
Romanzo parallelo al libro di Alanis Khan, “Dangerous&Loving”.
Note: Il romanzo contiene delle illustrazioni disegnate a mano di alcuni dei personaggi della storia.
Biografia:
T.J. BlackSky è uno pseudonimo autrice e “Loving&Madness” è il suo primo romanzo di genere M/M – LGBT. Può essere ciò che più desiderate, odiate o entrambe le cose: un demone e angelo, l’inferno e il paradiso, luce e tenebra, dannazione eterna e profonda beatitudine. inquietudine e fascino, piacere e sofferenza. Un volto d’angelo dai lineamenti delicati che nasconde il più grande dei peccati. Lei è quando il bello può essere letale.

Lo strano caso di Henri Girard

Una mattina di ottobre del 1941, in un castello isolato in Dordogna, il giovane Henri cerca soccorso: durante la notte il padre, la zia e la cameriera sono stati massacrati a colpi di roncola. Lui è il solo sopravvissuto. Tutte le porte sono chiuse, nessun segno di scasso. Il ragazzo due giorni prima aveva chiesto in prestito ai vicini l’arma usata per il crimine. Dopo l’omicidio dei suoi parenti è diventato a ventiquattro anni l’unico erede delle fortune di famiglia: il castello, numerosi immobili, terreni, milioni in azioni e obbligazioni. Nel 1943, in piena guerra, alla fine di un processo clamoroso e torbido, Henri Girard viene assolto e l’inchiesta chiusa nonostante l’opinione pubblica fosse convinta della sua colpevolezza. Nel 1947 parte per il Venezuela e tornerà in Francia dieci anni più tardi. Porta con sé il manoscritto di un romanzo firmato con lo pseudonimo di Georges Arnaud, Il salario della paura, che avrà grande successo e da cui verrà tratto un celebre film con Yves Montand. La vita di Girard riserverà ancora molte sorprese, diventerà giornalista, autore di testi teatrali, sosterrà la causa algerina, e morirà a Barcellona nel 1987. Il mistero del triplice omicidio nel castello di Escoire non è stato mai risolto e intorno alla vita dell’unico sospettato è nato un mito di ambiguità nera e demoniaca. Philippe Jaenada ha vestito i panni dell’investigatore e si è immerso negli archivi, ha scovato indizi, ha studiato l’inchiesta e il processo sullo sfondo della Francia degli anni ’40. Il suo Girard è un uomo tormentato e brillante, insopportabile e combattivo, un difensore dei deboli e degli sventurati, sempre in guerra con quelli che simboleggiano l’ordine, la serietà, la legge. Da questa immersione profonda nei fatti, nelle parole e nei silenzi, scaturisce un racconto che contamina il reportage con l’umorismo, il romanzo di famiglia con l’arte della digressione, ed è il ritratto fluviale e appassionante dell’intera, enigmatica esistenza di Henri Girard.

Libero di amare

Ho rischiato di morire, ho cambiato la mia vita, ho fatto coming out, sono stato arrestato. Questo libro parla di me, della mia storia, della madre che ho perso, di un padre che non ho mai conosciuto, di un furto di cui mi hanno accusato, parla delle mie vittorie e delle mie sconfitte, dei miei amori e dei miei dolori, parla dell’uomo di cui sono innamorato e che mi sta al fianco da quattro anni.
Ho voluto raccontare il mio mondo, le mie emozioni, le mie battaglie, i miei dischi, le mie canzoni, le mie verità e ho voluto farlo nell’unico modo in cui ne sono capace, con spontaneità. Questo libro è per i miei fan, per chi ha avuto un percorso come il mio, per chi lotta ogni giorno per essere semplicemente se stesso, per chi ha voglia di ascoltare una storia e per chi mi vuole bene. Perché io ve ne voglio. **
### Sinossi
Ho rischiato di morire, ho cambiato la mia vita, ho fatto coming out, sono stato arrestato. Questo libro parla di me, della mia storia, della madre che ho perso, di un padre che non ho mai conosciuto, di un furto di cui mi hanno accusato, parla delle mie vittorie e delle mie sconfitte, dei miei amori e dei miei dolori, parla dell’uomo di cui sono innamorato e che mi sta al fianco da quattro anni.
Ho voluto raccontare il mio mondo, le mie emozioni, le mie battaglie, i miei dischi, le mie canzoni, le mie verità e ho voluto farlo nell’unico modo in cui ne sono capace, con spontaneità. Questo libro è per i miei fan, per chi ha avuto un percorso come il mio, per chi lotta ogni giorno per essere semplicemente se stesso, per chi ha voglia di ascoltare una storia e per chi mi vuole bene. Perché io ve ne voglio.