52049–52064 di 62912 risultati

Come interpretare i messaggi del corpo

Scopri il linguaggio del corpo e impara a decifrare i significati che si nascondono dietro **gesti** impercettibili o **atteggiamenti **solo apparentemente spontanei. Saper interpretare al volo un cambiamento di espressione, uno sguardo, un accenno di movimento ti può aiutare in tutte le relazioni sociali e ti sarà utilissimo nell’ambiente di lavoro. La **posizione del corpo ** nel suo insieme, le singole posture, i **movimenti**, i **tic**, i piccoli gesti cui non diamo abitualmente alcuna importanza, si rivelano infatti portatori del vero significato dei nostri pensieri, delle nostre paure e dei nostri desideri.
**
### Sinossi
Scopri il linguaggio del corpo e impara a decifrare i significati che si nascondono dietro **gesti** impercettibili o **atteggiamenti **solo apparentemente spontanei. Saper interpretare al volo un cambiamento di espressione, uno sguardo, un accenno di movimento ti può aiutare in tutte le relazioni sociali e ti sarà utilissimo nell’ambiente di lavoro. La **posizione del corpo ** nel suo insieme, le singole posture, i **movimenti**, i **tic**, i piccoli gesti cui non diamo abitualmente alcuna importanza, si rivelano infatti portatori del vero significato dei nostri pensieri, delle nostre paure e dei nostri desideri.

Come imparare a riconoscere il falso in rete

Internet ci consente – in teoria – di ottenere tutto ciò di cui abbiamo bisogno per soddisfare rapidamente i nostri bisogni informativi. Tuttavia il web pone sempre più un problema di controllo della qualità e, poiché il falso si nasconde dietro i meccanismi di produzione, di trasmissione e di ricezione dell’informazione, è indispensabile comprenderli bene per utilizzare le fonti in modo critico, corretto e creativo.
**

Come il lupo

È l’inizio degli anni Cinquanta: gli anni delle manifestazioni operaie e di Scelba Presidente del Consiglio. L’Italia sta cambiando e Nazario, ex partigiano e oggi maresciallo del Corpo forestale, non è sicuro che sia in meglio. Nazario ha una passione per i lupi. Ha una moglie e una figlia epilettica, che i medici dichiarano incurabile. In una valle dell’Appennino vive una comunità appartata, molto prudente nei confronti di chi viene da fuori, che però accoglie la guardia forestale con gentilezza. La comunità si sostenta con il commercio di un vino formidabile, prodotto da vigne molto antiche. Ben presto Nazario scopre che dietro quelle vigne si nascondono riti e segreti spaventosi, che nessuno deve conoscere.

Come echi eterni

Quattro limitrofe regioni del nord Italia fanno da sfondo a una strana caccia al tesoro che cinque ragazzi di Treviso, ossia Jerry, Daniele, Lara, Nick e Sandro, intrapresero tra maggio e giugno 2013.
Tutto ebbe inizio quando un americano di nome Bill affidò a Jerry il primo indizio recante alcune coordinate geografiche: non avrebbe dovuto fare altro che raggiungere ciascuno dei punti designati e prelevare il premio in denaro che vi era stato sotterrato.
Jerry, tanto desideroso di beneficiare del milione di euro promesso al termine del viaggio, colse l’occasione non solo per allontanarsi per sempre dalla losca convivenza con lo spregevole padre, ma si decise anche a esaudire un sogno di libertà che serbava da tempo. Invitò appunto quattro amici ad accompagnarlo in quest’esperienza, che avrebbe dovuto oltretutto celebrare memorabilmente la conclusione della loro adolescenza.
Tra svago incondizionato, allegria e sentimento si rinsalderà la loro amicizia e tutto filerà liscio finché non scopriranno quelli che erano i reali intenti di Bill, vale a dire metterli sulle tracce di una pericolosissima banda di criminali.
Risoluti a voler chiudere autonomamente quella vicenda piena di luci e di ombre, i cinque ragazzi giungeranno a un punto di non ritorno: si sarebbero improvvisati eroi, col rischio però di finire invischiati in una brutale rete di violenze.
Sito web dell’autore: **www.barozziromanzi.com**
Per maggiori informazioni su “Come echi eterni” si visiti il sito: comeechieterni.blogspot.com
SCARICA GRATIS L’ANTEPRIMA DI “COME ECHI ETERNI”:
https://drive.google.com/uc?authuser=0&id=14cefjYKcxDWB8ow1z7FNP5cpshdPRXDb&export=download
**
### Sinossi
Quattro limitrofe regioni del nord Italia fanno da sfondo a una strana caccia al tesoro che cinque ragazzi di Treviso, ossia Jerry, Daniele, Lara, Nick e Sandro, intrapresero tra maggio e giugno 2013.
Tutto ebbe inizio quando un americano di nome Bill affidò a Jerry il primo indizio recante alcune coordinate geografiche: non avrebbe dovuto fare altro che raggiungere ciascuno dei punti designati e prelevare il premio in denaro che vi era stato sotterrato.
Jerry, tanto desideroso di beneficiare del milione di euro promesso al termine del viaggio, colse l’occasione non solo per allontanarsi per sempre dalla losca convivenza con lo spregevole padre, ma si decise anche a esaudire un sogno di libertà che serbava da tempo. Invitò appunto quattro amici ad accompagnarlo in quest’esperienza, che avrebbe dovuto oltretutto celebrare memorabilmente la conclusione della loro adolescenza.
Tra svago incondizionato, allegria e sentimento si rinsalderà la loro amicizia e tutto filerà liscio finché non scopriranno quelli che erano i reali intenti di Bill, vale a dire metterli sulle tracce di una pericolosissima banda di criminali.
Risoluti a voler chiudere autonomamente quella vicenda piena di luci e di ombre, i cinque ragazzi giungeranno a un punto di non ritorno: si sarebbero improvvisati eroi, col rischio però di finire invischiati in una brutale rete di violenze.
Sito web dell’autore: **www.barozziromanzi.com**
Per maggiori informazioni su “Come echi eterni” si visiti il sito: comeechieterni.blogspot.com
SCARICA GRATIS L’ANTEPRIMA DI “COME ECHI ETERNI”:
https://drive.google.com/uc?authuser=0&id=14cefjYKcxDWB8ow1z7FNP5cpshdPRXDb&export=download

Come diventare un Buddha in cinque settimane

Questo manuale espone in modo chiaro e semplice l’insegnamento originale del Buddha, che permette di vivere con serenità e allegria, con gioia e amore, la propria vita. Scopo ultimo dell’insegnamento di Siddhartha Gautama Sakyamuni detto il Buddha (l’Illuminato) è infatti lo stato di buddhità: uno stato costante di serenità, indipendente dagli accadimenti esterni. Chiunque può realizzarlo, senza essere buddhista né fare pellegrinaggi in Oriente. Si tratta solo di percorrere il giusto sentiero, seguire un metodo. Il Buddha lo ha esposto nel suo insegnamento ed è stato riportato dalla tradizione, ma in modo complicato. Questo manuale lo ha fatto diventare semplice e chiaro, applicabile da chiunque. Cioè un metodo scientifico. Applicandosi agli esercizi esposti in questo manuale si può raggiungere la serenità. E in cinque settimane.
(source: Bol.com)

Come diventare se stessi

David Foster Wallace (1962-2008) è stato una delle figure più importanti della letteratura americana degli ultimi trent’anni. Con libri come Infinite Jest, La ragazza dai capelli strani, Una cosa divertente che non farò mai più ha saputo rivoluzionare la narrativa e la saggistica contemporanee, guadagnandosi la stima della critica e l’amore dei lettori (malgrado la complessità della scrittura, i suoi titoli pubblicati da minimum fax hanno venduto fino a oggi più di 75.000 copie complessive). A tre anni dalla sua tragica scomparsa, arriva in libreria un libro-intervista in cui ascoltiamo senza filtri la sua voce. All’indomani dell’uscita americana di Infinite Jest, inviato dalla rivista Rolling Stone a scrivere un lungo articolo su Wallace, il giornalista David Lipsky trascorse cinque giorni ininterrotti al suo fianco, viaggiando con lui per centinaia di chilometri, assistendo ai suoi reading, alle lezioni del suo corso di scrittura, ma soprattutto impegnandolo in una conversazione personale e profonda sulla letteratura, la politica, il cinema, la musica, e anche gli aspetti più privati della sua vita, compresi il rapporto con le droghe e la battaglia contro la depressione. Questa è la fedele trascrizione del materiale registrato all’epoca: il ritratto in presa diretta di un indimenticato maestro della letteratura.
**
### Sinossi
David Foster Wallace (1962-2008) è stato una delle figure più importanti della letteratura americana degli ultimi trent’anni. Con libri come Infinite Jest, La ragazza dai capelli strani, Una cosa divertente che non farò mai più ha saputo rivoluzionare la narrativa e la saggistica contemporanee, guadagnandosi la stima della critica e l’amore dei lettori (malgrado la complessità della scrittura, i suoi titoli pubblicati da minimum fax hanno venduto fino a oggi più di 75.000 copie complessive). A tre anni dalla sua tragica scomparsa, arriva in libreria un libro-intervista in cui ascoltiamo senza filtri la sua voce. All’indomani dell’uscita americana di Infinite Jest, inviato dalla rivista Rolling Stone a scrivere un lungo articolo su Wallace, il giornalista David Lipsky trascorse cinque giorni ininterrotti al suo fianco, viaggiando con lui per centinaia di chilometri, assistendo ai suoi reading, alle lezioni del suo corso di scrittura, ma soprattutto impegnandolo in una conversazione personale e profonda sulla letteratura, la politica, il cinema, la musica, e anche gli aspetti più privati della sua vita, compresi il rapporto con le droghe e la battaglia contro la depressione. Questa è la fedele trascrizione del materiale registrato all’epoca: il ritratto in presa diretta di un indimenticato maestro della letteratura.

Come (non) ti vorrei (Italian Edition)

Lauren deve riconquistare il suo ricco marito e per farlo è disposta a tutto, anche a rivolgersi a Cedric, un affascinante e spudorato attore di teatro. Ma Lauren non sa mentire, non sa lasciarsi andare, non sa proprio sciogliersi e fingersi innamorata, per questo lei e Cedric dovranno passare molto tempo insieme, prima di mostrarsi ufficialmente in pubblico e provare a far ingelosire il suo (quasi) ex marito. La gelosia è l’ultima carta che le resta. Cedric diventerà fondamentale: diventerà il suo amico, il suo confidente, e salverà non poche volte il suo cuore già malridotto. Da ragazzo di strada a principe azzurro per lui è un attimo e, tra baci di prova, momenti di divertimento alternati ad altri carichi di eros, per l’ingenua Lauren sarà facile cadere nella trappola del cuore. Ma chi è davvero Cedric? E cos’altro è disposto a fare per soldi? “Come (non) ti vorrei” è una commedia romantica, a tratti ironica e a tratti emozionante.

Come (Non) Farsi Venire Un Infarto

Tutto quello che dovete sapere per avere un cuore sano e forte.«Provocatorio, ironico, diretto. Cambierà il vostro approccio alla prevenzione. »Marie ClaireTutti sanno, grazie ai mezzi di informazione sempre più accessibili, che per condurre uno stile di vita sano è necessario limitare il sale, gli zuccheri, i grassi e fare esercizio fisico, nonché, naturalmente, assumere i giusti farmaci in caso di patologie conclamate. Il dottor Guez, però, ha capito che avere accesso all’informazione non significa necessariamente essere ben informati. Da vent’anni, infatti, spiega queste semplici regole ai suoi pazienti che ascoltano educatamente e poi ignorano tutti i suoi suggerimenti e le sue prescrizioni una volta usciti dallo studio. Stufo di fare prediche, Guez ha quindi cambiato metodo e ha scritto un decalogo per farsi venire un bell’infarto: fumare, condurre una vita sedentaria, bere smodatamente, lavorare su mille cose in contemporanea, non fare esercizio fisico, rimpinzarsi di zuccheri… una ricetta semplicissima e praticamente infallibile. Il risultato è a tal punto garantito da mettere il lettore di fronte all’evidenza e, con garbata ironia, da instradarlo sulla «retta via».

Il colpo gobbo

“Era una di quelle notti in cui il cielo si fa basso e sembra avvolgere il mondo in un ampio mantello grigio. La pioggia graffiava le vetrine del bar come un gatto arrabbiato e cercava di infiltrarsi nel locale ogni volta che qualche ubriaco scivolava dentro la porta…”
Fuori una Buick frenò bruscamente. La porta del bar si aprì: ne uscì un uomo lasciando solo nel locale un bambino di circa due anni. Si udirono dei colpi di pistola. Sotto gli occhi stupefatti di Mike Hammer si era compito in pochissimi secondi un duplice omicidio. Chi era lo spietato conducente della Buick, fuggito a tutto gas dopo aver deliberatamente investito il suo compagno? E chi era il padre del bambino abbandonato nel bar? Perché era uscito a farsi ammazzare così a freddo? A questi drammatici interrogativi Mike Hammer, il “detective-giustiziere”, cercherà una risposta, rischiando più volte la propria vita. Giallo d’azione sullo sfondo di una New York più affascinante che mai, Il colpo gobbo, una tra le prime avventure del solitario eroe newyorkese, contiene tutti gli ingredienti del migliore Spillane: sesso, macchine lussuose, whisky… e suspense a non finire. un giallo dall’esito assolutamente imprevedibile.

Il colpo di Stato di banche e governi

La crisi che stiamo vivendo è stata sovente rappresentata come un fenomeno naturale imprevedibile: un terremoto, uno tsunami. Oppure come un incidente capitato a un sistema, quello finanziario, che di per sé funzionava perfettamente. In realtà è stata il risultato di una risposta sbagliata, di ordine finanziario, che la politica ha dato al rallentamento dell’economia reale in corso da lungo tempo. E non, come afferma Bruxelles, il prodotto del debito eccessivo che gli Stati avrebbero contratto a causa della crescente spesa sociale. Al contrario è stato favorito lo sviluppo senza limite delle attività speculative dei grandi gruppi finanziari. Avere lasciato il potere di creare denaro per nove decimi alle banche private è un difetto che sta minando alla base l’economia. E questo con la complicità dell’intero sistema politico e finanziario (la Bce, la Fed, la Banca d’Inghilterra, i fondi speculativi e quelli sovrani, i governi e la Commissione europea). Poche decine di migliaia di individui, i responsabili, contro decine di milioni di vittime. Senza contare che per rimediare ai guasti del sistema finanziario le politiche di austerità stanno generando pesanti recessioni: nell’intento di proseguire con ogni mezzo la redistribuzione della ricchezza dal basso verso l’alto in atto da oltre trent’anni.

(source: Bol.com)

Colpo Di Spugna

Colpo di spugna by Jim Thompson
«Non esiste un altro autore paragonabile: Thompson faceva storia a sé».
**Joe R. Lansdale
* * *
Scritto nel 1964; scelto dall’editore francese Gallimard per fare da numero mille della celeberrima Série Noire; amato da Godard, che avrebbe voluto farne un film, e poi trasposto per il cinema nel 1981 da Bertrand Tavernier, con Philippe Noiret nel ruolo dello sceriffo, *Colpo di spugna* è il capolavoro di Jim Thompson: un noir che sa trascendere i confini del genere letterario e guidarci in un microcosmo buffo e orribile al tempo stesso, che contiene e sublima tutto il marcio dell’America.
La Contea di Potts è un angolo del Texas dimenticato da Dio. 1280 anime in tutto, compresi i neri, anche se in realtà, è ben noto, i neri un’anima non ce l’hanno. Nick Corey è lo sceriffo della contea ormai da anni. Per farsi rieleggere, una sola cosa gli è necessaria: fare il meno possibile, e non dare troppo fastidio ai maggiorenti del posto. Nick Corey è pigro e scostumato. Ha una moglie che lo tiranneggia, un’amante esigente, una vecchia fiamma che non ha mai dimenticato. Gestire le tre donne è già un lavoro di per sé, e un motivo in piú per lasciare che le cose vadano avanti come devono, senza ficcare troppo il naso negli affari degli altri. Ma Nick Corey ha un problema: odia la gente che gli sta attorno. E sogna di cancellarla dalla faccia della terra, una volta per tutte.

La colpa

*Certi intimi conflitti non possono essere soffocati per sempre e sono destinati a esplodere nella maniera più rumorosa.*
Mustafa Jamal farebbe qualsiasi cosa per rendere la sua famiglia orgogliosa di lui e per distinguersi dai due fratelli. Ogni mese invia soldi alla madre perché pensi che l’Italia sia davvero il paradiso lucente che meritava il sacrificio di abbandonarla in Egitto. Accetta persino di sposare la ragazza che la famiglia ha scelto per lui, la giovane e bella Aida, e di regalarle in patria una casa e un matrimonio da favola. Ma Mustafa Jamal, giocatore incallito, vive di bugie e schiacciato dalle contraddizioni di due mondi troppo distanti; come Luciano, il suo compagno, pianista di successo che per amore è disposto ad accettarle e portarne il peso; come Michela, l’amica appena divorziata, che si trova a dover contrastare il figlio Stefano pronto, per ribellione e per amore, ad abbracciare una fede di cui ignora troppi aspetti; o come Billy, il cugino italiano di Mustafa Jamal, aspirante imàm. È un romanzo diverso da ogni altro, quello scritto da chi si nasconde dietro lo pseudonimo di Ghirghis Ramal, perché ha il coraggio di raccontare dall’interno, senza ipocrisie, la vita di un giovane immigrato seguendo le tracce dei suoi demoni fino al fondo di un inferno privato che finisce per trasformarsi in tragedia collettiva. Proprio come insegna Dostoevskij, a cui l’autore si ispira dichiaratamente, restituendo così una volta di più alla letteratura il merito di indagare il nostro tempo, i suoi laceranti squilibri, le sue illusorie seduzioni.
**
### Sinossi
*Certi intimi conflitti non possono essere soffocati per sempre e sono destinati a esplodere nella maniera più rumorosa.*
Mustafa Jamal farebbe qualsiasi cosa per rendere la sua famiglia orgogliosa di lui e per distinguersi dai due fratelli. Ogni mese invia soldi alla madre perché pensi che l’Italia sia davvero il paradiso lucente che meritava il sacrificio di abbandonarla in Egitto. Accetta persino di sposare la ragazza che la famiglia ha scelto per lui, la giovane e bella Aida, e di regalarle in patria una casa e un matrimonio da favola. Ma Mustafa Jamal, giocatore incallito, vive di bugie e schiacciato dalle contraddizioni di due mondi troppo distanti; come Luciano, il suo compagno, pianista di successo che per amore è disposto ad accettarle e portarne il peso; come Michela, l’amica appena divorziata, che si trova a dover contrastare il figlio Stefano pronto, per ribellione e per amore, ad abbracciare una fede di cui ignora troppi aspetti; o come Billy, il cugino italiano di Mustafa Jamal, aspirante imàm. È un romanzo diverso da ogni altro, quello scritto da chi si nasconde dietro lo pseudonimo di Ghirghis Ramal, perché ha il coraggio di raccontare dall’interno, senza ipocrisie, la vita di un giovane immigrato seguendo le tracce dei suoi demoni fino al fondo di un inferno privato che finisce per trasformarsi in tragedia collettiva. Proprio come insegna Dostoevskij, a cui l’autore si ispira dichiaratamente, restituendo così una volta di più alla letteratura il merito di indagare il nostro tempo, i suoi laceranti squilibri, le sue illusorie seduzioni.

La colpa e il desiderio

La colpa e il desiderio (I Romanzi Classic) by Sarah MacLean
Bionda, occhialuta, bizzarra, la giovane lady Philippa Marbury ama i libri e le scienze, rifuggendo qualunque altro tipo di passione. La sua vita sembra aver trovato il giusto equilibrio: sta per sposare un normalissimo fidanzato e insieme a lui vivrà dedicandosi ai suoi cani e ai suoi studi. Prima di compiere il grande passo, però, Philippa ha deciso che vuole sperimentare ciò che non ha mai provato: per far questo ha bisogno di qualcuno che la guidi per i vicoli più oscuri di Londra… Una canaglia come Cross, insomma, scaltro proprietario di una famigerata sala da gioco. Sotto i panni del fiero libertino, però, palpita un sentimento diverso e incontrollabile