51937–51952 di 74503 risultati

Le maschere della notte

Nel giardino di un villino nella periferia chic di Bruges una bambina ritrova uno scheletro umano. Il commissario Van In viene incaricato di svolgere le indagini; lo affianca la sua Hannelore, che da lui aspetta un figlio ma sembra non riuscire a stare a riposo neppure un attimo. Si scopre così come, anni prima, la casa in cui la piccola abita ospitasse un bordello di lusso, il Love, frequentato dai notabili della zona; l’esame dello scheletro rivela intanto che la vittima si era sottoposta a un intervento di chirurgia plastica. L’inchiesta giunge a un’ulteriore svolta quando la giovane poliziotta Carine Neels decide di voler provare a tutti i costi le proprie capacità investigative, alle quali il commissario non rimarrà a lungo indifferente: tanto più che la collega è giovane e graziosa… Al centro della terza inchiesta di Pieter Van In si accampano le miserie e i fragili splendori del bel mondo belga: giochi sessuali ai limiti del lecito, corruzione politica, compromissione delle forze dell’ordine, pedofilia, prostituzione. Uno dei migliori romanzi della serie, sostenuto da una scrittura ironica e graffiante e da un intrigo, come un presagio, degli orribili fatti di sangue che, anni dopo, funesteranno il Belgio, conducendolo più volte ai “disonori” della cronaca.

(source: Bol.com)

Le maschere del potere

Il Mondo dell’Arcobaleno è caratterizzato da una particolare realtà sociale: i Regni Uniti. Cioè tre regni che, dopo essere stati sempre in guerra fra loro, hanno trovato un accordo ed una convivenza comune in nome di una superiore visione dei comuni interessi. Si sono suddivisi così i compiti, o meglio le aree d’intervento sul piano pratico e sul piano dei valori: il regno di Rodaire, guidato da Vostra Saggezza, custodisce la sacralità, si occupa di compiti eminentemente religiosi; il regno di Rodrom, guidato da Vostra Autorità, è il potere militare, è formato da guerrieri e vigila sulla sicurezza collettiva; infine il regno di Nahor, guidato da Vostra Ricchezza, si occupa del sostentamento comune, formato com’è di mercanti e contadini.
**

La Maschera

Adam Fischer non crede nelle seconde opportunità. Quando il suo amante, Charlie, gli spezza il cuore lasciandolo per inseguire la sua carriera musicale a Los Angeles, si convince che la vita ha in serbo per lui nient’altro che avventure senza senso. Finché il destino non spinge Penn Shields tra le sue braccia. Penn è un giovane e talentuoso stilista che ha appena finito il college e ottenuto il lavoro dei suoi sogni, ovvero quello di assistente al guardaroba al teatro Queen Victoria, dove Adam si esibisce in un popolare musical. È anche il fratello di Charlie. L’ultima cosa che Penn vorrebbe è seguire le orme di suo fratello, soprattutto perché non si parlano da anni. Nonostante questo, l’attrazione che prova nei confronti di Adam aumenta ogni giorno e, ben presto, tentare di resistere si rivela inutile. Mentre Adam e Penn imparano a conoscersi più intimamente, entrambi si rendono conto che le prime impressioni possono essere ingannevoli e che, talvolta, possono portare con sé una seconda opportunità. **80 000 parole** I personaggi di Adam e Penn erano già apparsi in Ballando (West End #1), ma “La Maschera” può essere letto come un romanzo autoconclusivo.
**

Un marziano a Roma

A distanza di pochissimi mesi dal clamoroso epilogo del suo mandato, Ignazio Marino ha scritto la sua verità. Un racconto, duro e senza censure, che rivela le resistenze che ha trovato e svela quelle che alla fine lo hanno eliminato; l’analisi, punto per punto, di una stagione del governo di Roma che voleva marcare un cambiamento assoluto; il ricordo, commosso e grato, di tutti coloro (cittadini e assessori) che hanno partecipato insieme a lui a questa avventura e lo hanno sostenuto fino in fondo. La sua visione di una città che può uscire dalla palude e presentarsi al mondo come grande capitale europea proiettata nel futuro.
Il sogno spezzato della sua amministrazione, da quando strappò la guida di Roma a Gianni Alemanno, fino alle firme da un notaio dei consiglieri del Pd con alcuni della destra, che insieme ne determinarono la caduta. Una vicenda che ha tenuto banco per mesi su tutti i media nazionali e internazionali, in un crescendo di attenzione che ha reso il sindaco Marino una delle figure pubbliche più riconoscibili e dibattute. Eppure, non è mai stato semplice incasellarlo in una definizione: un sindaco fuori posto, non capito da tutti i romani e accoltellato dal suo stesso partito? O un sindaco onesto, assediato dal sistema di potere di Mafia Capitale, sostenuto dai cittadini e tradito clamorosamente da chi lo doveva difendere?
Un sognatore ingenuo, un puro e duro, un tecnico, un politico, un marziano a Roma? In un racconto serrato, pieno di dettagli sulla vita e l’amministrazione della capitale, Marino disegna un ritratto esplosivo, ma niente affatto scandalistico, della politica romana e non solo. Forse per la prima volta un sindaco racconta in dettaglio la complessità e l’urgenza delle decisioni quotidiane, la pressione delle influenze dietro le quinte, le difficoltà di far comprendere e accettare il cambiamento, i rapporti di forza, i meccanismi non meritocratici, che ha cercato di cambiare, alla base di tante nomine.
Senza paura di fare nomi e cognomi.
“Sono sempre stato un testardo. E i testardi possono vincere o perdere ma non riescono a galleggiare: emergono o affondano.”
**
### Sinossi
A distanza di pochissimi mesi dal clamoroso epilogo del suo mandato, Ignazio Marino ha scritto la sua verità. Un racconto, duro e senza censure, che rivela le resistenze che ha trovato e svela quelle che alla fine lo hanno eliminato; l’analisi, punto per punto, di una stagione del governo di Roma che voleva marcare un cambiamento assoluto; il ricordo, commosso e grato, di tutti coloro (cittadini e assessori) che hanno partecipato insieme a lui a questa avventura e lo hanno sostenuto fino in fondo. La sua visione di una città che può uscire dalla palude e presentarsi al mondo come grande capitale europea proiettata nel futuro.
Il sogno spezzato della sua amministrazione, da quando strappò la guida di Roma a Gianni Alemanno, fino alle firme da un notaio dei consiglieri del Pd con alcuni della destra, che insieme ne determinarono la caduta. Una vicenda che ha tenuto banco per mesi su tutti i media nazionali e internazionali, in un crescendo di attenzione che ha reso il sindaco Marino una delle figure pubbliche più riconoscibili e dibattute. Eppure, non è mai stato semplice incasellarlo in una definizione: un sindaco fuori posto, non capito da tutti i romani e accoltellato dal suo stesso partito? O un sindaco onesto, assediato dal sistema di potere di Mafia Capitale, sostenuto dai cittadini e tradito clamorosamente da chi lo doveva difendere?
Un sognatore ingenuo, un puro e duro, un tecnico, un politico, un marziano a Roma? In un racconto serrato, pieno di dettagli sulla vita e l’amministrazione della capitale, Marino disegna un ritratto esplosivo, ma niente affatto scandalistico, della politica romana e non solo. Forse per la prima volta un sindaco racconta in dettaglio la complessità e l’urgenza delle decisioni quotidiane, la pressione delle influenze dietro le quinte, le difficoltà di far comprendere e accettare il cambiamento, i rapporti di forza, i meccanismi non meritocratici, che ha cercato di cambiare, alla base di tante nomine.
Senza paura di fare nomi e cognomi.
“Sono sempre stato un testardo. E i testardi possono vincere o perdere ma non riescono a galleggiare: emergono o affondano.”

Marte più

Dopo che gli Yankee hanno fallito, i Cinesi sono riusciti nell’impresa di terraformare Marte, obbligando milioni di tibetani a compiere il massacrante e pericoloso lavoro di trasformare le sabbie del pianeta rosso in un paradiso naturale. Ma cinque secoli più tardi il programma di *terraforming* si è arrestato e Marte è di nuovo in agonia.
L’Imperatore di Marte (in realtà un’intelligenza artificiale) è stato convinto a rifugiarsi nel vasto universo virtuale creato e dominato dal potente gruppo del Consensus, lasciando la popolazione nel caos e nella ribellione.
Wei Lee, figlio di una coppia di diplomatici svaniti nelle colonie anarchiche della cintura degli asteroidi, ultimo rifugio degli esseri umani liberi, vaga sul pianeta alla ricerca del destino dei genitori, ma quando salva l’anarchica Mbele naufragata sul pianeta, è l’inizio di una spettacolare vicenda che in realtà segue un piano concepito ancor prima della sua nascita. Con l’aiuto di un virus che trasforma e acuisce i suoi sensi, la sua odissea si compie attraverso uno sperduto monastero tibetano governato da un computer, fantastiche città, immense paludi e sconfinati oceani di sabbia, fino alla vetta del più grande vulcano del sistema solare, e ancora oltre, in un universo tascabile che neppure i suoi creatori riescono a controllare…
Epico e grandioso, **Marte più** consacra Paul J. McAuley tra i migliori autori oggi sulla scena, reinventando la tradizione epico-avventurosa che da Burroughs a Clarke ha fatto di Marte lo scenario prediletto dalla fantascienza.

Marjorie Morningstar. Sotto una coperta di stelle

“Marjorie Morningstar” è una storia emozionante sull’ambizione, la ribellione e il grande amore. Diciannove anni, una cascata di ricci castani, grandi occhi azzurri e un sogno ambizioso: quello di non essere più una studentessa come tante nella New York degli anni ’30, ma di diventare l’attrice più acclamata di Broadway. Mentre i genitori, che vivono in un lussuoso grattacielo con vista su Central Park, desiderano che la figlia si inserisca nei salotti più raffinati della città e sposi un buon partito, Marjorie disdegna i bei ragazzi facoltosi che la corteggiano, si iscrive a un corso di teatro e inizia a frequentare l’ambiente bohémien che dovrebbe portarla al successo. È così che incontra il carismatico Noel Airman, drammaturgo e compositore di scarsa fortuna, ma tanto affascinante quanto inaffidabile e sfuggente. Guidata dalla passione per Noel, Marjorie intraprenderà una strada tortuosa e incerta, che da New York la condurrà su una nave per Parigi, nel tentativo di ritrovare l’uomo che ama sopra ogni cosa e di dar vita finalmente ai suoi sogni…

Il marito

Quando Mitch sente squillare il telefono, ignora che quella chiamata gli sconvolgerà la vita. Qualcuno ha rapito sua moglie e, per restituirgliela viva, gli chiede un riscatto da capogiro. Lui però è un semplice giardiniere privo di mezzi: come può trovare una cifra simile? Da questo momento, il povero ragazzo viene risucchiato in un incubo che travolgerà tutte le sue certezze. E che lo metterà a confronto con la sua strana famiglia ma, soprattutto, con se stesso. In che modo può reagire un uomo remissivo e mite di fronte alla prospettiva di perdere la persona che ama?

Marito e milionario

Dalla Grecia agli Stati Uniti, dall’Italia all’Inghilterra, innamorarsi di un milionario non è poi così difficile. Ma riuscire a rapirne il cuore non è un’impresa da tutti.
Sophy e George Savas sono stati felicemente sposati fino al giorno in cui lei ha scoperto che tutto quello in cui aveva creduto e sperato era solo una dorata finzione. In quel preciso istante Sophy capisce che la cosa giusta da fare è andarsene e non voltarsi più indietro. Quando, quattro anni dopo, riceve la notizia che George ha subito un grave incidente non può non tornare a New York da lui, e la sua vita viene sconvolta ancora una volta. George ha bisogno del suo aiuto, ma giocare alla famiglia felice è assai pericoloso quando sotto la cenere bruciano ancora sentimento e passione.
**
### Sinossi
Dalla Grecia agli Stati Uniti, dall’Italia all’Inghilterra, innamorarsi di un milionario non è poi così difficile. Ma riuscire a rapirne il cuore non è un’impresa da tutti.
Sophy e George Savas sono stati felicemente sposati fino al giorno in cui lei ha scoperto che tutto quello in cui aveva creduto e sperato era solo una dorata finzione. In quel preciso istante Sophy capisce che la cosa giusta da fare è andarsene e non voltarsi più indietro. Quando, quattro anni dopo, riceve la notizia che George ha subito un grave incidente non può non tornare a New York da lui, e la sua vita viene sconvolta ancora una volta. George ha bisogno del suo aiuto, ma giocare alla famiglia felice è assai pericoloso quando sotto la cenere bruciano ancora sentimento e passione.

Marito amante (Romanzi Extra Passion)

Gerard Faulkner, marchese di Grayson, è un giovane libertino. Lady Isabel Pelham è una bellissima vedova corteggiata da tutti. Ovvio aspettarsi che il loro matrimonio sia solo di convenienza e che li renda la coppia più scandalosa di Londra, ognuno con i suoi amanti, feste ed entourage, senza il rischio di innamorarsi l’uno dell’altra. Ma un tragico evento allontana Gerard, confinandolo per quattro anni nel silenzio. Quando torna da Isabel è uno sconosciuto. Quel ragazzo spensierato e divertente, che da lei voleva solo amicizia e complicità, è ora un uomo irresistibile e talvolta pericoloso, che desidera il corpo e l’anima della moglie. E che non si fermerà di fronte a niente pur di vincere le sua ritrosia e conquistarla.

Mariti in salsa web

IL ROSA POCO MELENSO CHE TI FARA’ RIDERE! AMBIENTATO SUI SITI DI APPUNTAMENTI ONLINE, DOVE ANCHE UNA MAMMA PUO’ CADERE IN TENTAZIONE… Si può scrivere un Rosa in cui la protagonista non sia una Cenerentola moderna che alla fine sposa il Principe azzurro, o un amministratore delegato, come va di moda adesso? LA RISPOSTA E’ SI’! Francesca è sposata, ha un figlio e un marito un po’ noioso. Fa una vita normale, anzi fa una vita così noiosa che si lascia convincere da un’amica a iscriversi a Seek_Love, un sito di incontri online. Dopo le prime risposte assolutamente scontate e banali, le arriva il messaggio di utente che si firma Ste_Mi e cita addirittura Eraclito. Francesca gli risponde, pensando che non ci sia niente di male a mandare un’email a qualcuno che scrive delle cose così spiritose e intelligenti. Ma Ste_Mi comincerà a piacerle sempre di più… COSA FARA’ FRANCESCA? LASCERÀ’ IL MARITO PER UN UOMO CHE NON HA MAI VISTO? SCAPPERÀ’ CON LUI ANCHE SE HA UN FIGLIO DI DUE ANNI?
**

Mariani e il peso della colpa. Indagine a Coronata

Le giornate si trascinano nell’apatia, quando in un campo a Coronata, sulle alture di Cornigliano, nel ponente di Genova, viene trovato il corpo di un uomo. È Alberto Delorenzo, un manager di successo, scomparso due anni prima. Mariani dovrebbe indagare, ma sente la mancanza di qualcuno con cui confrontarsi, perché l’ispettrice Petri è chiusa in un ostinato silenzio e lui non vuole o non sa come smuoverla. Capisce che la sua collaboratrice si sente responsabile per la morte di Bareto… Come lui. Ma il caso deve essere risolto, l’omicida deve essere trovato. Poco per volta Mariani comincia a indagare, forse più interessato a ricostruire la vita di Alberto che a trovare chi l’ha ucciso.
**

Mari tempestosi

Colonie inglesi d’America, 1744 – Trovatasi in difficoltà dopo la morte del padre, la giovane e bellissima Mariah West chiede al famigerato Gabriel Sparhawk di prendere il comando della Revenge, la nave che suo padre le ha lasciato in eredità e che le permetterà, con il consenso del re, di depredare i vascelli dei nemici francesi risanando così le disastrate finanze di famiglia. Benché titubante all’inizio, l’affascinante corsaro finisce per lasciarsi convincere. L’unico guaio è che anche Mariah, intraprendente e coraggiosa, vuole navigare insieme a lui nelle acque pericolose dell’oceano. Un sodalizio tanto particolare non può che concludersi in un unico modo. E infatti la passione divampa tra Mariah e Gabriel, tanto intensa da reggere l’urto di qualsiasi intrigo, persino quando il capitano francese Christian Deveraux decide di sferrare un attacco letale.
**
### Sinossi
Colonie inglesi d’America, 1744 – Trovatasi in difficoltà dopo la morte del padre, la giovane e bellissima Mariah West chiede al famigerato Gabriel Sparhawk di prendere il comando della Revenge, la nave che suo padre le ha lasciato in eredità e che le permetterà, con il consenso del re, di depredare i vascelli dei nemici francesi risanando così le disastrate finanze di famiglia. Benché titubante all’inizio, l’affascinante corsaro finisce per lasciarsi convincere. L’unico guaio è che anche Mariah, intraprendente e coraggiosa, vuole navigare insieme a lui nelle acque pericolose dell’oceano. Un sodalizio tanto particolare non può che concludersi in un unico modo. E infatti la passione divampa tra Mariah e Gabriel, tanto intensa da reggere l’urto di qualsiasi intrigo, persino quando il capitano francese Christian Deveraux decide di sferrare un attacco letale.

Margherita Dolcevita

“Ho disegnato, ma non ero capace di colorare senza sbavare lungo i bordi. Ho comprato una chitarra, ma avevo paura che le corde mi tagliassero le dita. Ho scritto e qualcosa dentro di me si è mosso. Ho scritto, ho scritto, ho scritto tanto, e poi sono diventata famosa. E quella cosa che avevo liberato è ritornata indietro e mi ha invasa. Uccidendomi.” “L’odore del tuo respiro” è il nuovo libro di Melissa P., autrice di “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire”.
“Un biglietto di sola andata”, chiede all’impiegato dell’agenzia di viaggi. Melissa è una ragazza in fuga. Dalla terra che le ha dato la vita e che ora se la vuole riprendere. Da una famiglia tenera e spietata. Da un uomo che ha gettato la maschera. Da un gioco che era impossibile vincere. Verso un futuro che promette di accoglierla senza fare troppe domande, di chiamarla col suo nome. I primi tempi Melissa sembra essere riuscita a chiudere sotto chiave quel demone dentro di sé che ha dominato le sue parole, i suoi gesti, i suoi pensieri fin da quando era una bambina. Ma ben presto si rende conto di aver vinto solamente una delle tante battaglie contro la sua metà oscura. La guerra è ancora lunga. In poco tempo, infatti, un semplice sospetto si trasforma in un’ossessione di gelosia autodistruttiva che rischia di cancellare tutto quello per cui ha combattuto così duramente. Chi è Viola? Chi sono quelle ombre che le bisbigliano all’orecchio? Come interpretare quelle terrificanti visioni notturne, quella libellula che sembra spiare ogni suo movimento? E la sua storia d’amore è veramente destinata a morire?

La marea nasconde ogni cosa

Isola di Nordkoster, 1987. Ha paura, Ove. Ha solo nove anni, eppure ha capito benissimo cosa sta succedendo laggiù, sulla spiaggia: tre persone vestite di nero hanno sepolto una donna sotto la sabbia, lasciando fuori soltanto la testa. E presto la marea salirà… Il piccolo Ove non può stare a guardare: quando gli sconosciuti lasciano la donna al suo destino, lui corre a chiamare aiuto. Ma è troppo tardi. Stoccolma, 2011. Ha coraggio, Olivia. Ha solo ventiquattro anni, eppure è pronta a tutto pur di scoprire la verità su quanto accaduto a Nordkoster. Per lei, quel vecchio caso irrisolto è molto più di un incarico affidatole dall’Accademia di polizia. Sarà perché ci aveva lavorato suo padre, ex agente morto quattro anni prima. Sarà perché la vittima – la cui identità è rimasta un mistero – aveva più o meno la sua età. Sarà perché il responsabile delle indagini, Tom Stilton, è misteriosamente scomparso nel nulla. Sarà perché, non appena Olivia inizia a fare domande sul delitto di Nordkoster, i pochi testimoni si chiudono in un silenzio ostinato. Sono passati ventiquattro anni da quella notte maledetta, tuttavia lei ha l’impressione che la marea abbia cancellato ogni cosa, tranne il desiderio di vendetta. Come se qualcuno fosse ancora in agguato, nell’ombra, e spiasse ogni sua mossa…
(source: Bol.com)