51841–51856 di 75864 risultati

Il sentiero dei profumi

Il profumo è il sentiero. Percorrerlo significa trovare la propria anima.
Elena non si fida di nessuno. Ha perso ogni certezza e non crede più nell’amore.
Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta dalle essenze dei fiori, dei legni e delle spezie sa come sconfiggere le sue paure. I profumi sono il suo sentiero verso il cuore delle persone. Parlano dei pensieri più profondi, delle speranze più nascoste: l’iris regala fiducia, la mimosa dona la felicità, la vaniglia protegge, la ginestra aiuta a non darsi per vinti mai. Ed Elena da sempre ha imparato a essere forte. Dal giorno in cui la madre se n’è andata via, abbandonandola quando era solo una ragazzina in cerca di affetto e carezze. Da allora ha potuto contare solo su sé stessa. Da allora ha chiuso le porte delle sue emozioni.
Adesso che ha ventisei anni il destino continua a metterla alla prova, ma il suo dono speciale le indica la strada da seguire. Una strada che la porta a Parigi, la capitale del profumo, dove le fragranze si preparano ancora secondo un’arte antica. Le sue creazioni in poco tempo conquistano tutti. Elena ha un modo unico di capire ed esaudire i desideri: è in grado di realizzare il profumo giusto per riconquistare un amore perduto, per superare la timidezza, per ritrovare la serenità.
Ma non è ancora riuscita a creare l’essenza per fare pace con il suo passato, per avere il coraggio di perdonare. C’è un’unica persona che ha la chiave per entrare nelle pieghe della sua anima e guarire le sue ferite: Cail. Cail che conosce la fragilità di un fiore e sa come proteggerlo e amarlo. Perché anche il seme più acerbo, quando il sole arriva a riscaldarlo, trova la forza di sbocciare.
*Il sentiero dei profumi* è un debutto italiano che è già un fenomeno editoriale internazionale. Conteso in patria dagli editori, è stato venduto in tutta Europa. Cristina Caboni è un’autrice che conquista ed emoziona, che commuove e stupisce. E lo fa con una storia indimenticabile sulle insicurezze dell’animo umano e sul coraggio per affrontarle. Sulle cicatrici del passato che solo l’amore più profondo può rimarginare.

I Sentieri delle Tenebre. La Trilogia Completa

Per la prima volta in un unico volume l’acclamata trilogia di R.A. Salvatore, assurta agli onori delle classifiche del New York Times. Il ciclo (La lama silente, L’ora di Wulfgar e Il Mare delle Spade) originariamente comprendeva anche Il Servitore della Reliquia, poi incluso nella trilogia I SOLDATI DI VENTURA.
**La Lama Silente**
Wulfgar, reduce dall’Abisso dove ha subito atroci torture ad opera dei demoni, va incontro a una serie di difficoltà: la fuga verso la città portuale di Luskan e l’alcol sono solo l’inizio del profondo disagio che il barbaro cova nel suo intimo. Molte miglia a sud Artemis Entreri decide di fare ritorno alla città natale di Calimport, per scoprire che molte cose sono cambiate, e molte cambieranno grazie alla sua alleanza con i drow di Jarlaxle. Drizzt, intanto, si reca da Cadderly Bonaduce, il Prescelto di Deneir, per distruggere Crenshinibon, la Reliquia di Cristallo diventata l’obiettivo di Jarlaxle…
**L’Ora di Wulfgar**
Wulfgar è sempre più preda della spirale di depressione che attanaglia la sua nuova vita. Il barbaro e l’amico, Morik il Ladro, vengono accusati ingiustamente di aver attentato alla vita di un vecchio sodale di Wulfgar, il capitano Deudermont: imprigionati e in attesa della pena capitale, essi fuggono e si ritrovano in una cittadina governata da un pavido signore, la cui moglie dà alla luce una figlia illegittima. Wulfgar viene incolpato della nascita, e si ritrova suo malgrado a dover andare via dalla città con la neonata.
**Il Mare delle Spade**
Drizzt e i suoi amici capiscono che è giunto il momento di riportare sulla retta via l’amato Wulfgar: il primo passo è recuperare il martello magico del barbaro, Aegis Fang, ora nelle mani della piratessa Sheila Kree, che ne ha fatto il simbolo del suo potere, e che è alleata con un clan di pericolosi ogre. Ma Drizzt deve anche fronteggiare un’eco del suo lontano passato: l’elfa Ellifain si è votata alla morte pur di uccidere l’elfo scuro, perché a torto lo ritiene responsabile dello sterminio della sua gente. Tra duelli e scontri sui mari, la posta in palio è molto più importante del possesso del martello magico…

Sensuali carezze

Cosa succede quando una stressatissima donna in carriera incontra un muscoloso massaggiatore, esperto di sesso tantrico?
Ogni volta che le Sex 4 the City si ritrovano per le cene del lunedì, l’avvocato Ann Montgomery è stanca di contribuire alla conversazione solo con lamentele per gli innumerevoli doloretti provocati dal superlavoro, mentre le amiche stuzzicano il suo interesse e suscitano la sua invidia con racconti piccanti. Stremata dal bisogno di relax, Ann segue il consiglio di Jenny, si reca in un centro benessere e scopre così che le mani dell’aitante Adonis hanno poteri magici. Il suo tocco sapiente la rilassa, ma risveglia anche in lei desideri sopiti e prepotenti.
Purtroppo Ann e Adonis sono agli antipodi: lei vive di computer e caffeina, ha una vita frenetica e non fa mai moto; lui mangia sano, ama gli sport all’aria aperta e il gusto di assaporare lentamente ogni piacere della vita. Sarà Adonis a far capire ad Ann che il sesso può essere un lungo viaggio alla scoperta del proprio corpo e di quello dell’altro, che ogni centimetro di pelle può essere stimolato, accarezzato, baciato fino a raggiungere un’esplosione unica di sensazioni…

Sensuale duello

Matthew Kincaid non ha mai dovuto chiedere aiuto a nessuno. È un uomo ricco e potente e gli basta schioccare le dita per ottenere tutto ciò che desidera. Ma ci sono sfide che non possono essere affrontate in solitudine, e ora che si trova davanti un imprevisto è costretto a lasciare il bastone del comando e a far rientrare nella sua vita Susannah Parrish, la donna che con una sola parola potrebbe distruggere il suo impero. Quando il nemico è troppo forte da affrontare, basta convincerlo a passare dalla propria parte, con astuzia e la giusta dose di fascino.

(source: Bol.com)

Senso. Nuove storielle vane

Il capolavoro del movimento scapigliato, la novella “Senso” scritta da Camillo Boito, fratello maggiore del più celebre Arrigo (noto compositore e librettista italiano), fa parte della sua seconda raccolta di racconti intitolata “Senso. Nuove storielle vane” (1883). È il racconto che ha avuto maggior fortuna, soprattutto per merito della ben più celebre opera cinematografica omonima realizzata da Luchino Visconti nel 1954. Quasi un giallo psicologico, con atmosfere horror, la cronaca resa in prima persona dalla contessa Livia, lucida, cinica, capricciosa e umiliata protagonista di una scabrosa tragedia amorosa, in cui opera un’inquietante dissacrazione del reale. Per la sua inclinazione al rigore formale e stilistico, Camillo Boito lavorò instancabilmente ai suoi racconti. Consegnò alle stampe la sua prima raccolta “Storielle vane” nel 1876 in seguito a una lunga revisione e solo nel 1883 aggiunse l’opera che fu poi considerata il punto più alto della sua produzione letteraria e che dà il titolo a questa raccolta.
**

Il senso di Dio e l’uomo moderno

«Viviamo un tempo ove ciò che viene chiamato cristianesimo sembra essere un oggetto conosciuto e dimenticato. Eppure, che cosa sia il fatto dell’Incarnazione si comunica, oggi come duemila anni fa, attraverso un incontro umano che rende contemporanei ad esso.» In questo volume vengono riproposti due testi fondamentali di monsignor Luigi Giussani, Il senso religioso e La coscienza religiosa nell’uomo moderno. I due saggi, composti a distanza di circa vent’anni l’uno dall’altro eppure vicinissimi per intensità, presentano un metodo originale e allo stesso tempo ancorato alla tradizione per affrontare la «questione umana» e la novità del cristianesimo. Come possono infatti dialogare tra loro la ragione, i desideri, il cuore, la religiosità, la fede, la Chiesa?Esaltando la ragione umana a dispetto di tutte le riduzioni operate contro di essa, don Giussani ci guida alla riscoperta dell’avvenimento cristiano, ripartendo da come esso si manifesta nel mondo e dal nucleo essenziale della fede per farci giungere a una reale e totale comprensione del «senso religioso», quel fattore umano costituito dalle domande e dalle esigenze ultime che pongono la persona in rapporto al suo destino.
(source: Bol.com)

Il senso delle cose

A un uditorio che si presume esilarato un Feynman in forma smagliante lancia le sue provocazioni intellettuali, spiegando col suo stile immediato e antiretorico in che consiste il metodo scientifico; mostrando, ad esempio, come sovente un’ipotesi da “quasi certamente” falsa possa diventare “quasi certamente” vera. O viceversa. Nel “quasi” è il succo di tutto il suo argomentare, un misto accattivante di vera-falsa ingenuità e di spietata astuzia analitica che lo porta a vagabondare al di fuori della fisica, nelle regioni di confine, dall’etica alla religione alla politica, a chiedersi il perché delle cose, della vita, di tutto, mosso da una curiosità insopprimibile, fanciullesca.
**

Senso

Butch O’Neal è un ex poliziotto della Omicidi di Caldwell e, per certi versi, anche un ex umano. Da quando la sua strada ha incrociato quella dei vampiri della Confraternita del Pugnale Nero, infatti, la sua vita è completamente cambiata: ha tagliato i ponti con la sua famiglia disastrata, si è stabilito nel quartier generale della confraternita e combatte al fianco dei guerrieri contro i lesser. Ma quando s’innamora di Marissa, bella e aristocratica vampira, Butch capisce che quel mondo non gli appartiene: non può combattere al fianco dei vampiri perché è troppo vulnerabile e non può amare una donna della loro stirpe poiché, come umano, invecchierebbe molto prima. Ma Butch non sa di essere un predestinato e, quando i lesser catturano imprimendogli il marchio del Male, scopre di possedere un dono: un potere sconosciuto che fa di lui un’arma micidiale contro i nemici giurati dei vampiri. L’ex poliziotto dovrà sottoporsi a molte terribili prove. Sarà un viaggio senza ritorno, che lo condurrà ai confini della morte e sempre più vicino alla meravigliosa creatura che gli ha rubato il cuore.

Sempre d’amore si tratta

Bisogna prendersi cura dei doni come se fossero piccoli fiori selvatici: sbocciano senza il nostro aiuto, ma dobbiamo fare attenzione a non calpestarli, a non maltrattarli.

E la piccola Livia di doni ne ha eccome. Come si fa a non accorgersene? Lei è una che quando si muove assomiglia a una nuvola trascinata dal vento, capace di rendere più colorato tutto quello che tocca. È timidissima, parla poco, però sorride a tutti. E poi ama scrivere, perché farlo la fa sentire diversa, nel senso di speciale, come se nelle sue vene al posto del sangue scorressero le parole. È un cuore puro il suo, e fragile, e per questo avrebbe bisogno di essere accudito e protetto. Però si sa, le stelle, le stesse alle quali Livia bambina si rivolge sommessamente tutte le sere, seduta sul terrazzo di casa, molto spesso si fanno gli affari loro e non sempre hanno voglia di guardare giù, di ascoltarci.

Infatti, a un certo punto, nella vita di Livia accade qualcosa che le inceppa il cuore. Coll’aggravarsi della depressione della madre, tutto per lei diventa faticoso, difficile. Ragazzina sognatrice e poi giovane donna, Livia cerca comunque di spiccare il volo ma, quasi fosse una farfalla con un’ala di seta e una di piombo, non fa che sbattere da tutte le parti rovinando puntualmente al suolo. Così, caduta dopo caduta, sfinita da un amore – quello per la mamma malata – che si ciba della parte migliore di lei, inizia a non fare più caso alle piccole magie che accadono ogni giorno e finisce per rassegnarsi a lasciare andare tutti i suoi sogni. Quel che non sa è che l’amore è più potente di qualsiasi delusione e sa farsi largo anche tra le macerie di una vita che odora di terra bruciata come la sua…

Sempre d’amore si tratta racconta la storia di Livia, dall’infanzia all’età adulta. E lo fa attraverso lo sguardo delle tante persone che, in momenti diversi, ne incrociano la strada, anche solo per poche preziose ore. Tante istantanee capaci di tratteggiare con precisione l’esistenza di una singola persona ma al contempo di raccontare anche un po’ di tutti noi, di quanto sia difficile accogliere l’amore nella nostra vita, prendercene cura, proteggerlo e quanto sia spesso più facile, piuttosto, fuggirlo, maltrattarlo o convincersi di poterne fare a meno.

(source: Bol.com)

Semplicemente perfetto

Claudia Martin, colta e dai modi semplici, dirige con impegno e intelligenza una scuola per giovani signore poco abbienti. Genuino è il suo disprezzo per l’aristocrazia e per la superficialità dei rituali che la caratterizzano. Trovarsi quindi in viaggio da Bath a Londra in una splendida carrozza con Joseph Fawcitt, marchese di Attingsborough, è per lei un tormento. Che diventa autentico supplizio nel momento in cui scopre di essere attratta da lui. Per contro, Joseph si accorge al primo sguardo di quanto Claudia sia appassionata e gentile, insomma proprio una donna da sposare. Esisterà, tra questi due opposti, il fatidico punto d’incontro?

Semplicemente noi

Dopo aver scritto “A Piedi Nudi Verso te” e “Semplicemente perfetta” l’autrice Elena Cecconi ha unito i due romanzi d’esordio creando un’unica grande storia d’amore: la storia di Martina, una ragazza semplice e pulita, nata e cresciuta a Firenze dove lavora per portare avanti il suo sogno e la sua voglia di libertà. La sua vita cambia quando incontra Thomas Bailey bellissimo e tenebroso ragazzo americano che per una serie di coincidenze entrerà nella sua vita e la legherà per sempre alla sua. Una storia che somiglia a una favola, che coinvolge entrambi i protagonisti e li trasporta in un mondo nuovo, fatto di grande passione, fiducia reciproca e amore, quello con la A maiuscola che fa sognare tutti.
ATTENZIONE: in questo libro sono presenti scene adatte a un pubblico adulto
**
### Sinossi
Dopo aver scritto “A Piedi Nudi Verso te” e “Semplicemente perfetta” l’autrice Elena Cecconi ha unito i due romanzi d’esordio creando un’unica grande storia d’amore: la storia di Martina, una ragazza semplice e pulita, nata e cresciuta a Firenze dove lavora per portare avanti il suo sogno e la sua voglia di libertà. La sua vita cambia quando incontra Thomas Bailey bellissimo e tenebroso ragazzo americano che per una serie di coincidenze entrerà nella sua vita e la legherà per sempre alla sua. Una storia che somiglia a una favola, che coinvolge entrambi i protagonisti e li trasporta in un mondo nuovo, fatto di grande passione, fiducia reciproca e amore, quello con la A maiuscola che fa sognare tutti.
ATTENZIONE: in questo libro sono presenti scene adatte a un pubblico adulto

La semplice verità

Dopo venticinque anni trascorsi nel carcere militare di Fort Jackson, Rufus Harms riceve una lettera sconvolgente. E scopre che l’omicidio per cui venne condannato (l’assassinio di una bambina in una base militare) venne commesso sotto l’effetto di una potentissima droga iniettatagli da qualcuno che poi aveva deciso di sacrificarlo, facendolo rinchiudere per sempre in carcere. Rufus decide così di presentare un appello alla Corte Suprema, ma quella che ne segue è una terribile serie di delitti: tutti coloro che hanno a che fare con la sua domanda di riesame muoiono, a partire dal cancelliere della corte, Michael Fiske. Anche Rufus sfugge per un soffio all’assassinio, mentre intorno a lui si fa terra bruciata. Allora decide di evadere e di far valere contro un oscuro e spietato complotto la sua sola arma: la verità. Con lui si schiera il fratello di Michael Fiske – John – avvocato ed ex poliziotto. Insieme sveleranno un’incredibile ragnatela di poteri occulti, coperture, misteri. Fino ad arrivare a un’agghiacciante scoperta…

Il seme perduto

Afra è invasa dalle forze di Sakumer e la malefica Soth lancia la sua Ombra per eliminare tutti gli afran da un’inespugnabile fortezza che racchiude l’unico potere in grado di sconfiggerla.
Con l’aiuto del malefico potere di Soth l’esercito di Sakumer invade Afra. Derbeer, Elias e Mihai continuano il viaggio verso la capitale per portare a termine la loro missione. Elias non sa che la sua amata regina Harjdia è in pericolo di vita. In un crescendo di azione e intrighi, tutto converge verso la fortezza di Sarkvendal, dove si decideranno le sorti del mondo. Là troverà rifugio il Seme Perduto, colui che distruggerà Soth. Inizia una lotta contro il tempo e Derbeer dovrà giocare bene tutte le sue carte. Per la salvezza dei suoi amici più cari e quella dell’intero Universo.
(source: Bol.com)

Il seme inquieto

Ambientato in un’Inghilterra futura del XXI secolo, prima in una Londra di grattacieli che ha assorbito le città limitrofe e poi nelle primitive campagne circostanti, *Il seme inquieto* descrive una società autoritaria e militarista che per combattere l’aumento della popolazione e la scarsità di cibo scoraggia il matrimonio, la procreazione e i piaceri della carne, costringendo uomini e donne a bizzarre forme di travestimento e di dissimulazione. In fuga da una passività che cancella ogni realizzazione personale, i personaggi del romanzo scoprono realtà nuove, dall’orrore del cannibalismo organizzato a rituali neopagani di fertilità, lungo un itinerario di ricerca e maturazione che alterna momenti da “vaudeville” a situazioni drammatiche, eroiche, picaresche.

Il seme del male

La moglie di un senatore muore in circostanze misteriose. Il caso viene archiviato come suicidio, ma il marito è convinto che qualcuno l’abbia assassinata. Altri invece sostengono che a uccidere la donna siano stati gli spettri che infestano la casa, le vittime del serial killer che un tempo vi abitava. Jackson Crow, incaricato di far luce sull’accaduto, non esclude a priori nessuna possibilità, ma è convinto che i responsabili siano assolutamente vivi. Angela Hawkins, invece, è certa che i fantasmi esistano… perché può vederli. E sa anche che quell’affascinante e in apparenza freddo detective nasconde qualcosa nel profondo di quegli straordinari occhi blu, qualcosa che lei è decisa a svelare. E mentre l’attrazione tra loro si fa irresistibile, dalle indagini emerge un quadro agghiacciante, in cui si intrecciano passato e presente, menzogne e verità. E una rete di efferati crimini e meschini giochi di potere che metteranno in pericolo le loro vite… e le loro anime.
**
### Sinossi
La moglie di un senatore muore in circostanze misteriose. Il caso viene archiviato come suicidio, ma il marito è convinto che qualcuno l’abbia assassinata. Altri invece sostengono che a uccidere la donna siano stati gli spettri che infestano la casa, le vittime del serial killer che un tempo vi abitava. Jackson Crow, incaricato di far luce sull’accaduto, non esclude a priori nessuna possibilità, ma è convinto che i responsabili siano assolutamente vivi. Angela Hawkins, invece, è certa che i fantasmi esistano… perché può vederli. E sa anche che quell’affascinante e in apparenza freddo detective nasconde qualcosa nel profondo di quegli straordinari occhi blu, qualcosa che lei è decisa a svelare. E mentre l’attrazione tra loro si fa irresistibile, dalle indagini emerge un quadro agghiacciante, in cui si intrecciano passato e presente, menzogne e verità. E una rete di efferati crimini e meschini giochi di potere che metteranno in pericolo le loro vite… e le loro anime.

Semaforo giallo

Bertha Cool e Donald Lam! La formidabile coppia di investigatori privati che il nostro pubblico ha imparato ad amare ritorna in una nuova avvincente avventura. Donald Lam, quel testone, non ne ha voluto sapere di farsi esentare dal servizio militare. Veste fieramente la divisa di marinaio e ne è molto orgoglioso. Bertha deve cavarsela da sola: è certa di riuscire, anzi, è convinta di poter dimostrare a Donald che, in fondo, si può benissimo fare a meno di lui. All’angolo della strada c’è un cieco. Quando Josephine Dell, una graziosa ragazza, viene investita da un’auto, il mendicante si preoccupa di avere sue notizie e incarica Bertha di ritrovargli la ragazza tanto gentile che spesso si è fermata a parlare con lui. Semplicissimo! dice. Bertha. E da quel momento la sua esistenza è sconvolta da una ridda di assicuratori, di giovani intraprendenti quanto disonesti, di testamenti falsi, di testimonianze dubbie. Poi un uomo viene ucciso. Bertha ne scopre il cadavere e la bellicosa reticenza della socia di Donald Lam, manda in bestia il sergente Sellers della polizia di Los Angeles. Bertha finisce in galera. Niente paura! Arriva la Marina! Donald Lam, autentico “marine”, salva la situazione e consegna alla giustizia i colpevoli di una macchinazione che vi farà battere più forte il cuore.