51249–51264 di 75864 risultati

L’ultima voce

La bambina giocava con la bambola preferita, nella sua stanza, mentre la madre, nella camera adiacente, veniva colpita a morte dalla furia dell’assassino. Perchè Tinka Sachs, l’indossatrice più richiesta, la meglio pagata, la più riservata, era stata uccisa? E perchè all’87° Distretto nessuno sapeva dove fosse finito Steve Carella? Il mistero era davvero fitto, soprattutto perchè l’indomani la Polizia avrebbe ritrovato un’automobile semidistrutta dal fuoco, con un cadavere carbonizzato

L’ultima traversa

In un piccolo paese vicino a Bolzano si è insediato da poco un parroco giovane e volenteroso. Aloiz Bauer ha ventinove anni, molta fede e un vizio: gli scacchi. Sopita, nascosta e combattuta durante gli ultimi anni di studi, la passione per il gioco torna prepotentemente nella mente del giovane Aloiz dopo aver sfidato Daniel Harrwitz, un anziano signore (l’unico di tutto il paese in grado di giocare) all’osteria, davanti a una folla di curiosi. Harrwitz è un tipo solitario, ambiguo, taciturno e incredibilmente abile davanti a una scacchiera. Forse troppo per essere un semplice dilettante. Settimana dopo settimana, le sfide tra i due diventano un avvenimento nel paese. Sempre più ossessionato dal gioco padre Bauer si butta a capofitto nei manuali di scacchi e ben presto la sua fede vacilla sotto i colpi degli impulsi umani, tra la competizione con il signor Harrwitz e le velate avances di una fedele che, nel segreto del confessionale, si dichiara innamorata di lui. Il contrasto tra la fede, gli scacchi e l’amore si fa quasi insostenibile fino a quando Bauer non viene convocato al capezzale del vecchio scacchista che sta per morire. Dopo aver ascoltato il racconto-confessione dell’uomo, al parroco non resterà che gettare nel fuoco la scacchiera e la tonaca.
**

L’ultima stella. La quinta onda

“Gli Altri sono il nemico. Il nemico è dentro di noi. Anzi, no, non c’è. Il nemico è quaggiù, è lassù, non è da nessuna parte. Vuole la Terra, vuole aiutarci a non perderla. È venuto qui per eliminarci, è venuto qui per salvarci.” Dietro queste parole sibilline si cela una verità inconfutabile: Cassie è stata tradita. Anche Ringer. E Zombie. E Nugget. E, come loro, sono state tradite più di sette miliardi di persone che vivevano sulla Terra. Tradite prima di tutto dagli Altri. E ora anche da loro stesse. E proprio negli ultimi giorni prima della fine, i sopravvissuti dovranno decidere cosa è davvero importante: salvarsi o salvare ciò che li rende umani. Nel capitolo conclusivo della saga firmata da Rick Yancey si decide il destino del pianeta in un crescendo inarrestabile di perdite, emozioni e azioni eroiche.
**

L’ultima sorpresa

Quando Rafe Bowman arriva dall’America per incontrare Natalie, la figlia bella e a modo di lord Blandford, Londra risplende delle luci e delle decorazioni dell’imminente Natale. Intrigante e fascinoso, con la reputazione da avventuriero del Nuovo Mondo, Rafe è sicuro di fare colpo sulla fanciulla. Il matrimonio è garantito. Invece il destino ha in serbo ben altro per lui: Hannah, la cugina di Natalie. E mentre Rafe deve scegliere tra denaro e amore, inaspettatamente scocca dentro di lui una nuova scintilla.

L’ultima notte

L’uomo dei sogni esiste?
Rose sta per sposarsi. È una donna di successo, imprenditrice, felice, serena e ha una famiglia che la stima e con la quale vive un ottimo rapporto di complicità.
Tutto cambia quando un uomo irrompe nella sua vita, anzi nelle sue notti, imponendosi nei suoi sogni regalandole sensazioni mai provate, nuove e inattese. Le sue certezze si sgretolano e tutto ciò in cui aveva sempre creduto perde di importanza.
George è il suo storico fidanzato, con lui ha progettato un futuro, ma qualcosa di misterioso mette in discussione quel futuro e Rose si trova davanti a un bivio.
Tutto accade quell’Ultima Notte, quella che precede le nozze. Vede quell’uomo. Lui esiste, è vero, reale, non è un gioco della sua fantasia. Quell’incontro la sconvolge e diventa preda di dubbi e perplessità.
Chi è? Perché lo sogna costantemente ogni notte? Dove lo ha incontrato?
Rose ha tutto quello che ogni donna potrebbe desiderare, ma quella notte tutto cambia. Vive quelle ultime ore con ansia, con una guerra interiore, non sa cosa fare: confessare al suo fidanzato quel tradimento mentale, sposarsi dimenticando quella figura oppure lasciarsi trascinare da sentimenti ed emozioni nuove che prova per l’uomo dei suoi sogni: Milo?
Questa storia è stata pubblicata la prima volta nel 2015 con Delos per la collana sfumature in versione racconto erotico. Oggi questa storia, un romance erotic, è stata rivisitata, modificata, contiene contenuti e capitoli inediti.
Contatti autrice
[email protected]
Le altre pubblicazioni sono:
* E tu quando lo fai un figlio? Luglio 2016 Rizzoli Youfeel
* Quell’amore portato dall’Africa, Rizzoli Youfeel
* Blogger e autore, la mia verità sul mondo social
* L’ultima Notte (Delos -senza sfumature )
* Sensazioni dell’anima
* Ritrovarsi, la forza dell’amore
* Ritrovarsi, passione inaspettata
– Patto con il vampiro
* Il coraggio d’amare
* Maya, angelo del mio cuore
* Ha curato l’antologia benefica a favore dell’AIRC A Natale ti regalo l’amore
* Parliamone Social, un ebook dove l’autrice parla della sua esperienza di blogger e presenta alcune uscite editoriali e diverse interviste agli autori.
* Amore Tormentato, un romance drammatico suspense. Argomento, la violenza sulle donne. Giugno 2016
* Sonia, il ritorno della strega
* Christmas in love collection Romance (raccolta di tre racconti)
* Io, lui e il Bebè. Sequel di “E tu quando lo fai un figlio”. Racconto self.
* Meglio soli ma non troppo! Febbraio 2017 opera scritta a quattro mani con la collega e amica Tiziana Iaccarino.
* Proibito amarti.
* Marito in affitto. Luglio 2017.
L’autrice
Tiziana Cazziero è un’autrice presente nel web dal 2011, da quando ha aperto il suo blog sull’editoria. Collabora come articolista free lance con diverse redazioni online, scrive articoli di vario genere e vive a Siracusa, la città dove è nata e cresciuta. Convive con il suo compagno, è mamma di una bambina e ha due cani.
**
### Sinossi
L’uomo dei sogni esiste?
Rose sta per sposarsi. È una donna di successo, imprenditrice, felice, serena e ha una famiglia che la stima e con la quale vive un ottimo rapporto di complicità.
Tutto cambia quando un uomo irrompe nella sua vita, anzi nelle sue notti, imponendosi nei suoi sogni regalandole sensazioni mai provate, nuove e inattese. Le sue certezze si sgretolano e tutto ciò in cui aveva sempre creduto perde di importanza.
George è il suo storico fidanzato, con lui ha progettato un futuro, ma qualcosa di misterioso mette in discussione quel futuro e Rose si trova davanti a un bivio.
Tutto accade quell’Ultima Notte, quella che precede le nozze. Vede quell’uomo. Lui esiste, è vero, reale, non è un gioco della sua fantasia. Quell’incontro la sconvolge e diventa preda di dubbi e perplessità.
Chi è? Perché lo sogna costantemente ogni notte? Dove lo ha incontrato?
Rose ha tutto quello che ogni donna potrebbe desiderare, ma quella notte tutto cambia. Vive quelle ultime ore con ansia, con una guerra interiore, non sa cosa fare: confessare al suo fidanzato quel tradimento mentale, sposarsi dimenticando quella figura oppure lasciarsi trascinare da sentimenti ed emozioni nuove che prova per l’uomo dei suoi sogni: Milo?
Questa storia è stata pubblicata la prima volta nel 2015 con Delos per la collana sfumature in versione racconto erotico. Oggi questa storia, un romance erotic, è stata rivisitata, modificata, contiene contenuti e capitoli inediti.
Contatti autrice
[email protected]
Le altre pubblicazioni sono:
* E tu quando lo fai un figlio? Luglio 2016 Rizzoli Youfeel
* Quell’amore portato dall’Africa, Rizzoli Youfeel
* Blogger e autore, la mia verità sul mondo social
* L’ultima Notte (Delos -senza sfumature )
* Sensazioni dell’anima
* Ritrovarsi, la forza dell’amore
* Ritrovarsi, passione inaspettata
– Patto con il vampiro
* Il coraggio d’amare
* Maya, angelo del mio cuore
* Ha curato l’antologia benefica a favore dell’AIRC A Natale ti regalo l’amore
* Parliamone Social, un ebook dove l’autrice parla della sua esperienza di blogger e presenta alcune uscite editoriali e diverse interviste agli autori.
* Amore Tormentato, un romance drammatico suspense. Argomento, la violenza sulle donne. Giugno 2016
* Sonia, il ritorno della strega
* Christmas in love collection Romance (raccolta di tre racconti)
* Io, lui e il Bebè. Sequel di “E tu quando lo fai un figlio”. Racconto self.
* Meglio soli ma non troppo! Febbraio 2017 opera scritta a quattro mani con la collega e amica Tiziana Iaccarino.
* Proibito amarti.
* Marito in affitto. Luglio 2017.
L’autrice
Tiziana Cazziero è un’autrice presente nel web dal 2011, da quando ha aperto il suo blog sull’editoria. Collabora come articolista free lance con diverse redazioni online, scrive articoli di vario genere e vive a Siracusa, la città dove è nata e cresciuta. Convive con il suo compagno, è mamma di una bambina e ha due cani.

L’ultima notte di Antonio Canova

Venezia, ottobre 1822. Al secondo piano di Palazzo Francesconi, un uomo è steso nel suo letto di morte. Si chiama Antonio Canova ed è il più grande artista del mondo. Al suo fianco è seduto il fratellastro Giovan Battista Sartori, che prova per lui un immenso amore. Ma ora ad Antonio non importa più essere confortato. Vuole rendere un’ultima confessione prima di andarsene.
È così che torniamo al 1810, quando lo scultore è a corte dell’altro uomo del secolo, Napoleone Bonaparte. Diversissimi, eppure accomunati dal destino di essere rimasti ben presto orfani di padre e di non aver saputo essere padri a loro volta. Tra di loro, nucleo incandescente, Maria Luisa: imperatrice poco più che bambina, pendolo segreto in movimento tra la seduzione del potere e la difesa di una purezza impossibile.
Nel suo lungo e appassionato racconto, Canova rivela al fratello la miccia che ha incendiato e distrutto le loro vite. E trova, nella compassione dell’ascolto e nel conforto del sogno, il vero seme della sua discendenza.
**
### Sinossi
Venezia, ottobre 1822. Al secondo piano di Palazzo Francesconi, un uomo è steso nel suo letto di morte. Si chiama Antonio Canova ed è il più grande artista del mondo. Al suo fianco è seduto il fratellastro Giovan Battista Sartori, che prova per lui un immenso amore. Ma ora ad Antonio non importa più essere confortato. Vuole rendere un’ultima confessione prima di andarsene.
È così che torniamo al 1810, quando lo scultore è a corte dell’altro uomo del secolo, Napoleone Bonaparte. Diversissimi, eppure accomunati dal destino di essere rimasti ben presto orfani di padre e di non aver saputo essere padri a loro volta. Tra di loro, nucleo incandescente, Maria Luisa: imperatrice poco più che bambina, pendolo segreto in movimento tra la seduzione del potere e la difesa di una purezza impossibile.
Nel suo lungo e appassionato racconto, Canova rivela al fratello la miccia che ha incendiato e distrutto le loro vite. E trova, nella compassione dell’ascolto e nel conforto del sogno, il vero seme della sua discendenza.

L’ultima imperatrice

Jinko è stata venduta: diventerà una concubina dell’imperatore nella lontana Tengri, la meravigliosa capitale. Ma per il momento è solo una ragazza impaurita e non sa che un grande destino l’attende, che un principe si innamorerà di lei e che darà un erede al Figlio dei Cielo.
Nel frattempo un barbaro di nome Amra viene fatto schiavo dai nomadi della steppa e dovrà riconquistare la libertà a prezzo di una lotta durissima.
La storia di Jinko, di Amra e del principe Kung, cugino dell’imperatore, è destinata a intrecciarsi con eventi di portata incalcolabile: il tramonto del glorioso Regno di Mezzo sotto i colpi degli invasori venuti da occidente e la sconfitta della tenebrosa magia di Suyodhana, capo degli eunuchi di Tengri e discendente dalla stirpe dei demoni Yama!
Indice:
L’ultima imperatrice (The Dowager Emperess and The Wolfman Swordsman, 2001)
Il mondo dell’ultima imperatrice
Copertina di Paolo Barbieri

L’ultima famiglia felice

Matteo Stella è un padre che crede nel dialogo anziché nell’imposizione di regole. È un uomo mite e un padre indulgente, convinto di avere costruito una famiglia felice. Anche se Stefano, il figlio tredicenne, irride i suoi metodi educativi con una ribellione cieca, alzando di volta in volta il livello della sfida. Anche se Eleonora, la figlia maggiore, sembra aver perso pian piano il rispetto per lui. Anche se Anna, la moglie, si sente oppressa invece che liberata dall’infinita capacità che ha il marito di perdonarla. Poi, d’improvviso, ogni illusione crolla, rivelando la vulnerabilità e le contraddizioni che covano sotto la cenere in ogni famiglia.
(source: Bol.com)

L’ultima corsa per Woodstock

La prima indagine del famoso detective burbero e misantropo protagonista dei romanzi di Colin Dexter: l’ispettore capo Morse, humour tipicamente inglese, vasta erudizione letteraria, competenze musicali fuori del comune, passione per l’enigmistica e le parole crociate, segue il caso di una ragazza scomparsa e ritrovata ore dopo uccisa in modo brutale.

(source: Bol.com)

L’ultima beatitudine

‘Le sue parole, ricche di sapienza umana e di riflessione teologica, giungono al cuore.’
**Tuttolibri – La Stampa – Enzo Bianchi**
Dopo la personale esperienza umana della malattia raccontata con contagiosa allegria in Chi non muore si rivede, Alberto Maggi affronta, con il suo stile sempre gioioso, il difficile argomento della morte, uno dei grandi tabù della nostra società. Alberto Maggi offre parole ricche di serenità e speranza, lontanissime da quell’inesauribile repertorio di frasi fatte che non solo non consolano, ma gettano nel più profondo sconforto quanti sono nel lutto e nel pianto, anche quando vengono da uomini di fede. Grazie a queste pagine è possibile comprendere e accogliere l’aspetto naturale della morte, per renderla davvero una sorella come poeticamente suggeriva san Francesco, una compagna di viaggio nell’esistenza dell’individuo. In questa prospettiva viene scacciato tutto ciò che può deprimere o rattristare, permettendoci così di vibrare in un crescente, pieno accordo con quella grande sinfonia che è la vita.
(source: Bol.com)

L’ultima avventura del pirata Long John Silver

Dal suo nascondiglio sulle coste del Madagascar, lontano da un’umanità che francamente non lo interessa, il vecchio Long John Silver scrive le memorie di una vita vissuta all’insegna della libertà assoluta, alla quale ha sacrificato senza alcun rimpianto ogni altra cosa. Sa che la fine è vicina, ma l’inscalfibile pirata con una gamba sola, che nell’Isola del tesoro era riuscito a fuggire con parte del ricco bottino, la morte l’ha guardata più volte negli occhi e non ne ha paura. Quello che non si aspetta è che il destino abbia in serbo per lui un’ennesima avventura, quando sulla sua sperduta spiaggia africana compaiono due uomini bianchi in fin di vita, un avido lord inglese e un cencioso marinaio, unici sopravvissuti a un ammutinamento e a un naufragio dopo una rocambolesca spedizione negriera. È ancora una volta Jim Hawkins a ritrovarsi depositario delle leggendarie peripezie di Silver, ricevendo in Inghilterra da mani sconosciute questo racconto che il corsaro, ormai creduto morto, ha scritto di suo pugno. Così, come un inatteso messaggio nella bottiglia, Björn Larsson ci consegna un capitolo inedito della Vera storia del pirata Long John Silver, un episodio che solo ora, a distanza di anni, ha ritrovato nel cassetto. E in cui rivive tutto un mondo, sospeso tra storia e invenzione, di grandi avventure per terra e per mare, di meschini gentiluomini e pirati giustizieri, perché inesauribile è la fantasia come lo è il fascino di personaggi che racchiudono in sé lo spirito di un’epoca quanto un’umanità che trascende il tempo, nati già immortali.
**
### Sinossi
Dal suo nascondiglio sulle coste del Madagascar, lontano da un’umanità che francamente non lo interessa, il vecchio Long John Silver scrive le memorie di una vita vissuta all’insegna della libertà assoluta, alla quale ha sacrificato senza alcun rimpianto ogni altra cosa. Sa che la fine è vicina, ma l’inscalfibile pirata con una gamba sola, che nell’Isola del tesoro era riuscito a fuggire con parte del ricco bottino, la morte l’ha guardata più volte negli occhi e non ne ha paura. Quello che non si aspetta è che il destino abbia in serbo per lui un’ennesima avventura, quando sulla sua sperduta spiaggia africana compaiono due uomini bianchi in fin di vita, un avido lord inglese e un cencioso marinaio, unici sopravvissuti a un ammutinamento e a un naufragio dopo una rocambolesca spedizione negriera. È ancora una volta Jim Hawkins a ritrovarsi depositario delle leggendarie peripezie di Silver, ricevendo in Inghilterra da mani sconosciute questo racconto che il corsaro, ormai creduto morto, ha scritto di suo pugno. Così, come un inatteso messaggio nella bottiglia, Björn Larsson ci consegna un capitolo inedito della Vera storia del pirata Long John Silver, un episodio che solo ora, a distanza di anni, ha ritrovato nel cassetto. E in cui rivive tutto un mondo, sospeso tra storia e invenzione, di grandi avventure per terra e per mare, di meschini gentiluomini e pirati giustizieri, perché inesauribile è la fantasia come lo è il fascino di personaggi che racchiudono in sé lo spirito di un’epoca quanto un’umanità che trascende il tempo, nati già immortali.

L’ultima Anguàna

Estate del ’56. Tre fratellini, Vito, Marilù e Pino, sono in vacanza sulle montagne venete. La bucolica atmosfera alpestre fa da sfondo ai loro giochi, ma nasconde sotto l’apparente serenità oscure vicende e inafferrabili segreti. La valle, i boschi e i monti sono popolati da esseri magici e alberi fatati e aleggia ovunque la presenza inquietante delle anguàne, mitiche ninfe delle sorgenti. La spensierata vacanza prenderà così improvvisamente una piega inaspettata e drammatica. Dodici anni dopo il brigadiere Baldelli tenterà di far luce su quei lontani avvenimenti e scoprirà gli antichi rancori, le verità inconfessabili e i crudeli delitti che hanno avviluppato i protagonisti in una tragica ragnatela.
**

Uccidi il padre

Un bambino è scomparso in un parco alla periferia di Roma. Poco lontano dal luogo del suo ultimo avvistamento, la madre è stata trovata morta, decapitata. Gli inquirenti credono che il responsabile sia il marito della donna, che in preda a un raptus avrebbe ucciso anche il figlio nascondendone il corpo. Ma quando Colomba Caselli arriva sul luogo del delitto capisce che nella ricostruzione c’è qualcosa che non va. Colomba ha trent’anni, è bella, atletica, dura. Ma non è più in servizio. Si è presa un congedo dopo un evento tragico cui ha assistito, impotente. Eppure non può smettere di essere ciò che è: una poliziotta, una delle migliori. E il suo vecchio capo lo sa. Per questo le chiede di lavorare, senza dare nell’occhio, al caso e la mette in contatto con Dante Torre, soprannominato ”l’uomo del silos”, un esperto di persone scomparse e abusi infantili. Di lui si dice che è un genio, ma che le sue incredibili capacità deduttive sono eguagliate solo dalle sue fobie e paranoie. Perché da bambino Dante è stato rapito e, mentre il mondo lo credeva morto, cresceva chiuso dentro un silos, dove veniva educato dal suo unico contatto col mondo, il misterioso individuo che da Dante si faceva chiamare ”Il Padre”. Adesso la richiesta di Colomba lo costringerà ad affrontare il suo incubo peggiore. Perché dietro la scomparsa del bambino Dante riconosce la mano del ”Padre”. Ma se è così, perché il suo carceriere ha deciso di tornare a colpire a tanti anni di distanza? E Colomba può fidarsi davvero dell’intuito del suo ”alleato”, o Dante la sta conducendo a caccia di fantasmi? Dazieri abbandona il noir metropolitano e costruisce un thriller magnifico, che tiene il lettore incollato dalla prima all’ultima pagina in un crescendo costante di tensione e colpi di scena.

(source: Bol.com)