51137–51152 di 62912 risultati

La Giara

SUMMARY: “Non avere più coscienza d’essere, come una pietra, come una pianta: non ricordarsi più neanche del proprio nome…: vivere per vivere, senza saper di vivere…” (Luigi Pirandello).

Gialloparma

Una donna, Margot, un giudice, un delitto, una città. Il nuovo romanzo di Alberto Bevilacqua è un giallo che si allarga, che si espande fino a diventare grande ritratto della provincia, dell’Italia, di questi nostri anni.
**

Giallo su giallo

Gianni Mura, cronista sportivo di “Repubblica”, si inventa un Tour de France bagnato di sangue. Il protagonista, nonché io narrante, fa più o meno il mestiere di Mura: segue il Tour insieme alla “banda” dei giornalisti internazionali, quando può mangia bene, si industria con passione e stile a ricreare per i lettori il clima delle tappe, telefona di tanto in tanto alla saggia moglie, esercita il suo sguardo umano sulla quotidianità bizzarra di una delle manifestazioni sportive più fascinosamente epiche. Ma guardare costa. E comincia a costare da subito. Una giovane prostituta che ha tentato di adescarlo viene trovata senza vita davanti alla porta della camera d’albergo del nostro cronista. Che naturalmente viene subito sospettato, portato in galera e interrogato a sangue. Non fosse per la durevole ostilità del giudice al quale sono affidate le indagini, l’episodio sembrerebbe rientrare, ma ecco un nuovo, terribile omicidio. È a questo punto che entra in scena il detective Magrite – il solitario, riservato, acuto Monsieur Magrite che si mette sulle tracce dell’assassino. Ma ci vorranno un altro morto, una dark lady e un nugolo di appetitosi personaggi minori per scoprire il legame fra l’una e l’altra morte violenta e ripulire così le strade del Tour.
**

Il giallo di Ponte Vecchio

EDIZIONE SPECIALE: CONTIENE UN ESTRATTO DEL NUOVO ROMANZO Il delitto è non leggerlo! Un’indagine di Giuliano Neri Il giudice Lapo Treschi è nei guai. Firenze, infatti, è turbata da una serie di misteriosi delitti e trovare il colpevole e rassicurare la gente non è certo un compito semplice. Soprattutto perché tra gli omicidi non ci sono legami precisi e l’assassino non lascia tracce. Un caso indecifrabile, all’apparenza. Eppure ci deve essere un particolare che sfugge, qualcosa che è sotto gli occhi di tutti e che nessuno riesce ancora a vedere. È per questo che Lapo si rivolge all’esperto d’arte Giuliano Neri, suo amico di vecchia data. Uomo estremamente curioso e meticoloso, Neri è un restauratore, famoso per la sua abilità nel ritrovare nelle tele indizi anche minuscoli e per la capacità di scandagliare ogni dettaglio fino a scoprire il mistero che si cela dietro un’opera. E proprio davanti al restauro di un quadro attribuito a Rosso Fiorentino, che nasconde un enigma da svelare, i due si troveranno intrappolati in un labirinto da cui sarà difficile uscire… Chi è l’assassino che semina morte nelle notti fiorentine? Agisce secondo uno schema o le sue scelte sono dettate dal caso? Un quadro del pittore Rosso Fiorentino nasconde un segreto. Forse è la chiave per risolvere una serie di misteriosi delitti. • I protagonisti • Giuliano Neri – È un restauratore dalle capacità non comuni. Scoprire il mistero di certi dettagli nascosti tra le pieghe di una tela è la sua specialità. Lapo Treschi – Storico amico del Neri, grande affabulatore e giudice di professione. Nutre ammirazione per l’amico ma ancor di più per sua moglie. Paolo Sarti e Fabio Bechi – Giovani allievi di Giuliano. Saranno fondamentali nella ricerca del segreto che si cela nel dipinto attribuito al Rosso Fiorentino. Certe opere lasciano il segno… Altre tolgono il fiato. Letizia Trichesè nata e vive a Roma. Docente e storico dell’arte, ha pubblicato numerosi saggi sulle riviste ‘Prometeo’ e ‘Cahiers d’art’. Autrice di vari racconti e romanzi di genere giallo-noir, ha vinto la prima edizione del Premio Chiara, sezione inediti, ed è stata semifinalista al Premio Scerbanenco. La Newton Compton ha pubblicato Il giallo di Ponte Vecchio e Quel brutto delitto di Campo de’ Fiori.

(source: Bol.com)

Il giallo di Palazzo Corsetti

Il giallo di Palazzo Corsetti by Alessandra Carnevali
Un’indagine del commissario Adalgisa Calligaris
Dalla geniale autrice del bestseller Uno strano caso per il commissario Calligaris
La cittadina umbra di Rivorosso è da qualche settimana in grande fermento: Canale 16, neonata rete televisiva, ha scelto il castello della contessa Corsetti Billi come location per un reality show musicale, Sing Sing.
I sei concorrenti scelti dalla produzione dovranno cantare, vivere e raccontare al pubblico di sé rimanendo dentro il castello, senza poter mai uscire. Tutto procede a meraviglia fino alla serata finale, che decreterà il vincitore in diretta nazionale. Mezza Italia, con l’intera Rivorosso in prima fila, è davanti alla TV, in attesa del verdetto, quando un terribile incidente trasforma in tragedia il clima festoso della proclamazione e dà inizio a una serie di omicidi misteriosi. Tutti gli ex concorrenti sono spaventati e in pericolo. Chi vuole la loro morte? Il commissario Calligaris, affiancato dal fedele ispettore Matteo Corvo, e da qualche cittadino di Rivorosso improvvisatosi detective, si troverà a indagare nel mondo patinato dello show business e nelle vite private degli artisti. Che sono luminose solo all’apparenza…
Un giallo intricato, ambientato in un antico castello, in perfetto stile Agatha Christie
Hanno scritto dei suoi romanzi:
«Una poliziotta dura e intelligente e una narrazione ironica.»
La Lettura
«Un giallo degno dei romanzi di Agatha Christie.»
Gli Amanti Dei Libri
«Un’avventura noir che dipinge la realtà fra immagini ed emozioni.»
La Settimana
**Alessandra Carnevali**
È nata a Orvieto ed è laureata in Lingue. Ha partecipato, in veste di autrice, al Festival di Sanremo 2002 con il brano All’infinito eseguito da Andrea Febo. Nel 2007 è stata la prima blogger accreditata al Festival di Sanremo. Ha curato il blog Festival, sulla musica italiana e Sanremo, per il network Blogosfere. Si occupa di promozione web per eventi e artisti emergenti. La Newton Compton ha pubblicato Uno strano caso per il commissario Calligaris, libro vincitore del Premio ilmioesordio nel 2016, Il giallo di Villa Ravelli e Il giallo di Palazzo Corsetti.

Il giallo di Gaslight Street

Il giallo di Gaslight Street by M.R.C. Kasasian
Le indagini dei detective di Gower St.
Londra, 1883.
La vita scorre tranquilla al civico 125 di Gower Street. Il detective “personale” Sidney Grice si dedica a tempo pieno alla lettura dei suoi libri su argomenti impossibili, mentre March Middleton si rifugia nella sua stanza per fumare l’ennesima sigaretta. Ma un evento improvviso scuote la loro giornata: una donna bellissima si presenta alla porta implorando l’investigatore di risolvere il mistero che circonda la morte di suo padre. Mr Nathan Mortlock è stato infatti ritrovato massacrato sul suo letto e non sembrano esserci indizi sull’arma né un identikit dell’assassino. Grice, senza esitazioni, accetta di aiutare la donna e, con lo zampino della sua giovane pupilla in veste di assistente, comincia a lavorare a uno dei casi più difficili che gli siano mai capitati, anche perché dieci anni prima, nella stessa dimora di Gaslight Street sono stati uccisi la famiglia di Mr Nathan e i suoi domestici, e il responsabile è ancora a piede libero… 
Intricati enigmi e humour: il detective inglese più eccentrico e affascinante dai tempi di Sherlock Holmes! 
Una nuova indagine per i due detective irriverenti e scaltri più famosi di Londra: March Middleton e Sidney Grice non hanno rivali.
«Divertente e sagace: ecco a voi due degni rivali di Sherlock Holmes e del fido Watson.»
Goodreads
«Storie avvincenti, humour sottile e personaggi vivaci.»
Kirkus Reviews
«Un’indimenticabile coppia di detective.»
Publishers Weekly
**M.R.C. Kasasian**
È cresciuto nel Lancashire e prima di diventare uno scrittore ha fatto molti lavori diversi. Vive con la moglie nel Suffolk durante l’estate e a Malta d’inverno. Il giallo di Gaslight Street è il quarto libro della serie investigativa con protagonisti il detective Sidney Grice e la sua assistente March Middleton, di cui la Newton Compton ha pubblicato i primi tre episodi (I delitti di Mangle Street, La maledizione di casa Foskett, Il mistero di villa Saturn), anche raccolti nel volume unico Le insolite indagini del detective Sidney Grice.

Giallo Crome

“È quello il test per stabilire se uno ha una mente letteraria – disse Denis quella sensazione magica: la percezione che le parole hanno un potere. La parte tecnica, verbale della letteratura è una mera evoluzione di quella magia. Le parole sono la prima e la più grandiosa tra le invenzioni dell’uomo. Con il linguaggio, l’uomo ha creato un universo del tutto nuovo. Con parole adeguate e armoniose, gli illusionisti estraevano conigli da cappelli vuoti ed evocavano gli spiriti dagli elementi. I loro discendenti, gli uomini di lettere, portano avanti quel processo, incastrando le loro combinazioni verbali l’una nell’altra e fremendo di piacere e di soggezione di fronte al potere di una raffinata formula magica. Scritto durante un soggiorno in Italia, il primo romanzo di Huxley descrive con occhio disincantato l’alta borghesia inglese dopo il conflitto mondiale, mettendone a nudo la fragilità e le contraddizioni. La scrittura diventa uno strumento di indagine per conoscere gli esseri umani “fuori dal palcoscenico”, oltre l’idiota recita del quotidiano.

Giacomo Casanova

Venezia, 1755. Giacomo Casanova è tornato in città, e il precario equilibrio su cui si regge la Repubblica, ormai prossima alla decadenza, rischia di frantumarsi e degenerare nel caos. Lo scenario politico internazionale è in una fase transitoria di delicate alleanze e il disastroso esito della Seconda guerra di Morea ha svuotato le casse della Serenissima.

Il doge Francesco Loredan versa in pessime condizioni di salute, e l’inquisitore Pietro Garzoni trama alle sue spalle per ottenere il consenso all’interno del Consiglio dei Dieci e influenzare così la successione al dogado. Il suo sogno proibito è arrestare il seduttore spadaccino, e per far questo gli mette alle calcagna il suo laido servitore Zago.

Rubacuori galante e agile funambolo, Casanova entra in scena prendendo parte a una rissa alla Cantina do Mori, la più antica osteria della laguna, per difendere una bellissima fanciulla, Gretchen Fassnauer, apparsa a consegnargli un messaggio: la contessa Margarethe von Steinberg vorrebbe incontrarlo.

La nobile austriaca intende sfidarlo a una singolare contesa: se riuscirà a sedurre la bella Francesca Erizzo, figlia di uno dei maggiorenti della città, allora lei sarà sua. Casanova accetta, forte del suo impareggiabile fascino. È l’inizio di una serie di rocambolesche avventure che lo porteranno ad affrontare in duello Alvise, il focoso spasimante di lei, uccidendolo. Il guaio più serio e inaspettato è però un altro: Casanova, per la prima volta, si innamorerà davvero.

Le fosche macchinazioni dell’inquisitore avranno successo e Giacomo verrà incarcerato ai Piombi, mentre Francesca finirà murata in convento. Con il cuore spezzato, Casanova nutrirà il sospetto che l’intera vicenda sia stata architettata dalla diabolica contessa per toglierlo di mezzo. Evaso, si metterà sulle sue tracce e, fra inseguimenti, imboscate e intrighi notturni, arriverà ad affrontarla in un ultimo faccia a faccia mozzafiato: scoprirà di essere stato pedina in un gioco di spie fra Venezia e l’Impero Austriaco e infine si troverà ad accettare a sua volta un incarico della massima segretezza.

Fra canali immersi nella bruma e palazzi patrizi di sfolgorante bellezza, si staglia una Venezia settecentesca mai così seducente e spietata: Matteo Strukul fonde magistralmente il feuilleton d’avventura con gli intrighi amorosi del romanzo libertino, e lo fa attraverso un appassionante intreccio di ricostruzione storica e invenzione, con un’ambientazione straordinaria, riccamente animata di personaggi dell’epoca, da Giambattista Tiepolo a Carlo Goldoni, da Federico di Prussia a Maria Teresa d’Austria, restituendoci in modo potente, originale e modernissimo lo spirito del tempo.

(source: Bol.com)

Ghost Sniper

Città del Messico. Chance Vaught, agente speciale del servizio di sicurezza diplomatico statunitense, riceve l’incarico di proteggere la direttrice dell’Ufficio di controllo nazionale sulle droghe, Alice Downly. Ma durante il trasferimento per scortare la “zarina dell’antidroga” a un incontro con il governo messicano, il convoglio allestito da Vaught viene duramente attaccato dagli uomini dei cartelli, guidati dalla figura di uno spietato e infallibile cecchino americano, conosciuto come Ghost Sniper, ombra minacciosa che lascia dietro di sé solo una silenziosa scia di morte. Per dare la caccia al pericoloso assassino e riportare la situazione alla normalità, il direttore della CIA Robert Pope decide di inviare in Messico gli agenti dell’unità antiterrorismo che risponde ai suoi ordini diretti, operando spesso ai confini della legalità. Perso ogni contatto con Gil Shannon, il suo uomo più fidato, Pope sarà costretto a far entrare in azione l’ex Navy SEAL Daniel Crosswhite, il “migliore e spesso sconsiderato amico” di Gil. Vaught e Crosswhite dovranno così collaborare per cercare di eliminare l’inafferrabile Ghost Sniper e smascherare la fitta rete di corruzione che coinvolge narcotrafficanti, polizia e governo messicano.
**

Get Programming With Javascript Next: New Features of ECMAScript 2015, 2016, and Beyond

**Summary**
*Get Programming with JavaScript Next* introduces the modern age of JavaScript programming with ES6 and ES7 without dragging you through confusing jargon and abstract examples you’ll never use. In just 34 quick-fire sessions, you’ll quickly be coding with the latest features and functions of ES6 and ES7!
Purchase of the print book includes a free eBook in PDF, Kindle, and ePub formats from Manning Publications.
**About the Technology**
Great code is readable, bug-free, and maintainable. Modern JavaScript, aka JavaScript Next, makes it much, much easier to write great applications. New features introduced in ES2015 simplify the structure of your JavaScript projects and radically streamline async-oriented tasks like writing reactive applications and microservices.
**About the Book**
Get Programming with JavaScript Next introduces you to the new features included in the ES2015-and-later JavaScript releases. You’ll learn example by example in 34 short lessons, each designed to drive home a specific skill. The coverage is complete: you’ll explore new language syntax, declarations, and data types. You’ll structure code with modules, replace callbacks with promises, and use classes instead of constructors. Every time you turn a page, complete an exercise, or study a carefully crafted illustration, you’ll be one step closer to JavaScript mastery.
**What’s Inside**
* New features from ES2015 and later
* Writing asynchronous code
* Creating custom iterables
* Troubleshooting modules and classes
**About the Reader**
Written for web developers comfortable with standard JavaScript 5 features and coding style.
**About the Author**
**J.D. Isaacks** is a seasoned developer, a JavaScript instructor, and an open source maintainer.
**Table of Contents**
* Lesson 1 – ECMAScript specification and the proposal process
* Lesson 2 – Transpiling with Babel
* Lesson 3 – Bundling modules with Browserify
#### UNIT 1 – VARIABLES AND STRINGS
* Lesson 4 – Declaring variables with let
* Lesson 5 – Declaring constants with const
* Lesson 6 – New string methods
* Lesson 7 – Template literals
* Lesson 8 – Capstone: Building a domain-specific language
#### UNIT 2 – OBJECTS AND ARRAYS
* Lesson 9 – New array methods
* Lesson 10 – Object.assign
* Lesson 11 – Destructuring
* Lesson 12 – New object literal syntax
* Lesson 13 – Symbol-a new primitive
* Lesson 14 – Capstone: Simulating a lock and key
#### UNIT 3 – FUNCTIONS
* Lesson 15 – Default parameters and rest
* Lesson 16 – Destructuring parameters
* Lesson 17 – Arrow functions
* Lesson 18 – Generator functions
* Lesson 19 – Capstone: The prisoner’s dilemma
#### UNIT 4 – MODULES
* Lesson 20 – Creating modules
* Lesson 21 – Using modules
* Lesson 22 – Capstone: Hangman game
#### UNIT 5 – ITERABLES
* Lesson 23 – Iterables
* Lesson 24 – Sets
* Lesson 25 – Maps
* Lesson 26 – Capstone: Blackjack
#### UNIT 6 – CLASSES
* Lesson 27 – Classes
* Lesson 28 – Extending classes
* Lesson 29 – Capstone: Comets
#### UNIT 7 – WORKING ASYNCHRONOUSLY
* Lesson 30 – Promises
* Lesson 31 – Advanced promises
* Lesson 32 – Async functions
* Lesson 33 – Observables
* Lesson 34 – Capstone: Canvas image gallery
* Appendix – Exercise answers
**

Gesù lava più bianco, ovvero Come la Chiesa inventò il marketing

In questo tour de force documentato e irriverente sulla storia della comunicazione pubblicitaria nella Chiesa cattolica, Ballardini decostruisce senza falsi ossequi la dottrina, la ritualità, la teologia, l’architettura, l’evangelizzazione nei loro elementi propagandistici e, in senso linguistico, pragmatici, e fornisce così un contributo a un’altra, nuova controstoria della Chiesa – la grande azienda con il settore marketing più efficace e capillare di tutta la storia occidentale. Del resto, come ha dichiarato monsignor Ernesto Vecchi nel 1997: “Il marketing? Ha cominciato Gesù, già duemila anni fa…”

Gesù di Nazaret centro del cosmo e della storia

Questo libro presenta agli uomini di oggi la figura umana e divina del Cristo. Risponde a tutti coloro che vogliono sapere qualcosa di certo a proposito di Gesù di Nazaret e, attraverso la stessa attenzione ai testi evangelici, ci dona una sempre più chiara e viva immagine di quello che è stato, nella sua umanità, il Figlio di Dio. La prima parte del volume intende avvicinarci a Gesù analizzandone, col metodo dell’identikit, l’aspetto esteriore, la psicologia, l’originalità. La seconda parte si avventura nella profondità del suo mistero, presentando un approfondimento teologico di Gesù Figlio del Dio vivente, salvatore e capo.
**

Gesù di Nazaret – Dal battesimo alla Trasfigurazione

Benedetto XVI affronta il mistero del figlio di Dio con gli strumenti del grande teologo e il carisma del Pastore di popoli, percorrendone la vicenda dal Battesimo fino alla crocifissione e alla Trasfigurazione sul Monte Tabor. Al centro della ricostruzione c’è la figura storica del Messia, così come ci è tramandata da Vangeli e fonti alternative: una prospettiva che evidenzia la grandezza di Cristo, perché “proprio questo Gesù è storicamente sensato e convincente”.
Questo libro toccante – parte di un percorso che unisce esegesi biblica e incontro spirituale – ci regala preziosi spunti per comprendere ancora più a fondo la grandezza dirompente del Nazareno: la sua figura e le sue parole hanno superato radicalmente speranze e aspettative della sua epoca, e la sua umanità ha messo in discussione tutte le categorie disponibili, rendendosi comprensibile solo a partire dal miracolo di un Dio che si è rivelato nel farsi completamente umano.
**
### Sinossi
Benedetto XVI affronta il mistero del figlio di Dio con gli strumenti del grande teologo e il carisma del Pastore di popoli, percorrendone la vicenda dal Battesimo fino alla crocifissione e alla Trasfigurazione sul Monte Tabor. Al centro della ricostruzione c’è la figura storica del Messia, così come ci è tramandata da Vangeli e fonti alternative: una prospettiva che evidenzia la grandezza di Cristo, perché “proprio questo Gesù è storicamente sensato e convincente”.
Questo libro toccante – parte di un percorso che unisce esegesi biblica e incontro spirituale – ci regala preziosi spunti per comprendere ancora più a fondo la grandezza dirompente del Nazareno: la sua figura e le sue parole hanno superato radicalmente speranze e aspettative della sua epoca, e la sua umanità ha messo in discussione tutte le categorie disponibili, rendendosi comprensibile solo a partire dal miracolo di un Dio che si è rivelato nel farsi completamente umano.

Le gesta di re Artù e dei suoi nobili cavalieri

“Per molto tempo ho desiderato trasferire nella lingua di oggi le storie di Artù e dei suoi cavalieri…” scrive Steinbeck nella premessa a questo libro. Ed ecco, in queste pagine, le affascinanti avventure di Re Artù, di Ginevra, di Lancillotto e di tanti altri personaggi del ciclo della “Tavola rotonda”.
**

Le gesta del Buddha: Buddhacarita canti I-XIV

La vita del Buddha è innanzitutto una grande favola: la storia del principe bellissimo che il padre vuole tenere all’oscuro degli orrori dell’esistenza e invece accidentalmente li scopre. Quei mali sono la vecchiaia, la malattia, la morte: e anche nel mondo di sola bellezza e piacevolezza che il potente re ha approntato per il figlio essi filtrano, onnipresenti e fatali. *Le gesta del Buddha* raccontano l’itinerario del principe per giungere a trovare la risposta a quei mali: l’Illuminazione, da cui discenderà la dottrina della Liberazione dal ciclo delle nascite. Annunciato dalla figura di un maestoso elefante bianco che appare in sogno a sua madre e penetra senza dolore nel corpo di lei, il principe si presenta con queste parole: «Per conseguire l’Illuminazione io sono nato, per il bene delle creature; questa è la mia ultima esistenza nel mondo». Ma prima di conseguire l’Illuminazione, il Buddha dovrà vivere sino in fondo la sua favola: conoscerà la felicità di un’infanzia paradisiaca, il primo atroce sgomento dinanzi alla totalità della vita, le tentazioni ripetute, gli inganni e gli errori. Lo vedremo, bambino, giocare con «elefantini, cerbiatti e cavallucci d’oro» e con «bambole risplendenti d’oro e d’argento»; lo vedremo, giovinetto, «preda di femmine maestre di pratiche amorose e inesorabili nel piacere»; lo vedremo sconvolto dalla rivelazione della morte, riconoscere che «l’impermanenza pervade ogni cosa»; poi, nella foresta, affidarsi «al sentiero della quiete della mente»; poi rispondere al padre, che vuole trattenerlo dal farsi monaco errante, «non è giusto fermare uno che vuole uscire da una casa arsa da un incendio»; e poi fuggire a cavallo, ruggendo: «Io non farò ritorno nella città che ha nome da Kapila senza aver visto l’altra sponda della vita e della morte»; e poi riconoscere nell’ascesi una nuova forma dell’inganno, in quanto via verso il paradiso, ma non verso la Liberazione… Alla fine di queste «gesta», che si arrestano sulla soglia dell’Illuminazione, ci accorgeremo di esser stati introdotti al Buddha nel modo più dolce, suadente, sontuosamente romanzesco, da un alto maestro della parola, quell’Asvaghosa sapiente artista di Corte che Coomaraswamy ha definito «il più grande poeta del buddhismo». Nel settimo secolo dopo Cristo, cioè circa sei secoli dopo la composizione delle *Gesta del Buddha*, un pellegrino cinese, I-tsing, scriveva che Asvaghosa era letto «per ogni dove nelle cinque Indie e nei paesi dei mari del Sud». Oggi come allora, *Le gesta del Buddha* ci avviluppa nella lettura col suo immenso e intatto fascino, anche se – come Asvaghosa ricordò alla fine di un altro suo testo – l’opera è stata composta «non al fine di dare piacere, ma al fine di dare la pace». La presente edizione, a cura di Alessandro Passi, è la prima che si tenta in Italia dopo quella pubblicata all’inizio del Novecento, e oggi evidentemente datata, di Carlo Formichi. La traduzione è accompagnata da un saggio sul *Buddhacarita e il suo autore*, che ricostruisce la genesi, l’ambiente e la fortuna del testo, e da un ricco glossario mitologico-storico-religioso.

La Germania. Vita di Agricola

La collana “Autori latini tradotti per la scuola” propone una traduzione di taglio scolastico per lo svolgimento di versioni ed esercitazioni. Una traduzione, dunque, che ha mirato anzitutto ad una esatta interpretazione del testo, ma anche ad una forma tale da attenuare le differenze fra il sistema linguistico e culturale latino e quello italiano, in modo da rendere scorrevole e piacevole la lettura anche a coloro che volessero conoscere l’immortale opera di Tacito per diletto o cultura personale.
**