50801–50816 di 74503 risultati

La ricchezza di pochi avvantaggia tutti: Falso!

In quasi tutto il mondo la disuguaglianza sta aumentando, e ciò significa che i ricchi, e soprattutto i molto ricchi, diventano più ricchi, mentre i poveri, e soprattutto i molto poveri, diventano più poveri. Questa è la conseguenza ultima dell’aver sostituito la competizione e la rivalità alla cooperazione amichevole, alla condivisione, alla fiducia, al rispetto. Ma non c’è vantaggio nell’avidità. Nessun vantaggio per nessuno. Eppure abbiamo creduto che l’arricchimento di pochi fosse la via maestra per il benessere di tutti.
**

Il ricatto

Cresciuto nello studio legale del padre nella cittadina di York, in Pennsylvania, Kyle McAvoy è un giovane con un roseo futuro davanti. Intelligente e di bell’aspetto, è anche direttore dello “Yale Law Journal”, la rivista della scuola di legge. Ma nel suo passato c’è un segreto che lui avrebbe voluto dimenticare, e quando alcuni loschi personaggi lo avvicinano annunciandogli di avere le prove del suo coinvolgimento in uno stupro di gruppo negli anni del college, Kyle avverte la sgradevole sensazione di non essere più l’unico padrone del suo destino. Gli uomini che lo hanno contattato affermano di essere agenti dell’FBI e danno prova di conoscere molte cose che riguardano la sua vita. A poco a poco, però, il colloquio assume contorni ambigui, soprattutto quando entra in scena il sedicente detective Bennie Wright, che, minacciandolo di rendere pubblico un video compromettente, lo costringe a piegarsi alla sua volontà. Ben presto i giochi saranno a carte scoperte. I ricattatori, in realtà, agiscono per conto di un misterioso committente interessato a una causa che vede due prestigiose società darsi battaglia per il possesso dei progetti di un avveniristico bombardiere commissionato dal Pentagono.
Kyle, semplicemente, dovrà fare ciò che sogna ogni giovane avvocato: accettare l’offerta di lavorare a New York nel più prestigioso studio legale del mondo, che gli ha offerto un impiego strapagato. Questo gli consentirà di passare ai suoi ricattatori preziose informazioni riguardo al contenzioso in atto.
Trovandosi costretto a commettere un crimine per nasconderne un altro, Kyle si rende conto che la sua carriera e la sua libertà sono in pericolo, come anche il futuro che aveva immaginato per sé. Ribellarsi al diabolico meccanismo che rischia di stritolarlo significherà ridare un senso al suo codice etico e mettersi una volta per tutte alla ricerca della verità, anche su se stesso.
Con *Il ricatto* l’inventore del legal thriller torna a narrare le vicissitudini di un giovane avvocato sull’orlo del baratro, alle prese con le storture e le aberrazioni della sua professione. Un romanzo che non mancherà di entusiasmare tutti gli appassionati lettori di John Grisham.

Il ricatto dello sceicco

2 ROMANZI IN 1 – Ogni donna sogna di poter vivere, almeno una volta nella vita, una notte d’amore… alla mercé di uno sceicco.
Rapita dai ribelli, Isabelle Winters scopre che colui che l’ha salvata è Rafiq al Akhtar, il sovrano del regno di Q’aroum. Dopo essere stata portata nel favoloso palazzo reale, Belle resta di stucco quando viene a sapere che il suo riscatto è stato pagato da Rafiq in persona, e ora il principe si aspetta che lei gli dimostri la sua gratitudine diventando la sua consorte. All’inizio lei crede che si tratti solo di una messinscena per il popolo di Q’aroum, ma la luna di miele che segue le nozze reali non è certo una finzione.
PASSIONE ARABA
LE LUSINGHE DELLO SCEICCO
**
### Sinossi
2 ROMANZI IN 1 – Ogni donna sogna di poter vivere, almeno una volta nella vita, una notte d’amore… alla mercé di uno sceicco.
Rapita dai ribelli, Isabelle Winters scopre che colui che l’ha salvata è Rafiq al Akhtar, il sovrano del regno di Q’aroum. Dopo essere stata portata nel favoloso palazzo reale, Belle resta di stucco quando viene a sapere che il suo riscatto è stato pagato da Rafiq in persona, e ora il principe si aspetta che lei gli dimostri la sua gratitudine diventando la sua consorte. All’inizio lei crede che si tratti solo di una messinscena per il popolo di Q’aroum, ma la luna di miele che segue le nozze reali non è certo una finzione.
PASSIONE ARABA
LE LUSINGHE DELLO SCEICCO

Ricatto d’estate

Il debito: un milione di sterline. Il padre di Sally Paxton ha sottratto alla compagnia in cui lavora ingenti somme di denaro, e ora Zac DeLuca, il nuovo proprietario, pretende che il debito venga saldato. In un modo o nell’altro…
La merce di scambio: lei. Nessuna donna gli ha mai rifiutato nulla, e non potrà essere la dolce e ingenua Sally la prima a farlo. Zac le presenterà il suo ultimatum, certo che la ragazza sarà in grado di prendere la decisione giusta, a meno che non voglia davvero che tutta la sua famiglia finisca sul lastrico. E più lei ostenta indifferenza, più Zac capisce che per lui non è solo una questione di denaro, o di principio…

(source: Bol.com)

Ribelli!

“È sempre Golia a vincere. Ma non per questo Davide smetterà di cercare una nuova pietra da scagliare”Narrando le azioni e le ragioni che muovono i corpi ribelli, l’autore attraversa epoche e luoghi diversi, dall’Europa all’America Latina, portando alla luce le esistenze di uomini e donne che hanno sacrificato tutto a un ideale. Insieme alle gesta di Tupac Amaru o del condottiero maya “Serpente Nero”, rivivono le imprese di “Quico” Sabaté, l’anarchico inventore di un mortaio lancia-proclami per bombardare i franchisti; le beffe della primula rossa Silvio Corbari, il partigiano che prendeva in giro i nazifascisti; le destrezze di Jacob, l’autentico Arsenio Lupin; le prodezze di “Tania la Guerrigliera”, la donna dalle mille identità a fianco del Che. Dall’esempio delle vite in rivolta possono nascere eventi che sconvolgono il mondo, ma a volte la ribellione può anche diventare una forma di autodistruzione quando è vissuta come l’estrema via di fuga: così è stato per Jim Morrison, l’eroe di una generazione, accomunato agli altri protagonisti del libro da un invincibile istinto contro ogni ordine imposto.

(source: Bol.com)

I ribelli dell’Atlantico

I diseredati – marinai, schiavi, soldati, plebaglia, ma anche gruppi organizzati come i pirati e gli affiliati a sette religiose radicali – furono gli eroi di una guerra di classe che si protrasse per due secoli e la cui “storia dal basso” gli autori ricostruiscono in questo magnifico libro. Furono aperte vie commerciali, fondate colonie, avviata una nuova economia transatlantica. Tutto ciò rendeva vitale il controllo capillare dei lavoratori: debellare qualsiasi segno di rivolta, questa era la parola d’ordine del capitale.

(source: Bol.com)

Il ribelle

Il ribelle è un romanzo storico, ambientato in un’epoca lontanissima, nel quarto secolo, quando Roma smise di perseguitare i cristiani e tentò con essi quello che Cassola definisce il compromesso storico: fonte, secondo l’autore, delle fortune della Chiesa e, per contro, delle disgrazie del genuino insegnamento di Gesù. Se si pensa che ancora oggi la realtà è rappresentata da questo compromesso (da una parte c’è la Chiesa che si fregia dell’appellativo di cristiana ma fonda il proprio potere sulle coscienze su valori del tutto estranei al messaggio di Gesù, e dall’altra uno Stato rimasto, nell’essenziale, quello di Costantino il Grande), si vedrà come il quarto secolo abbia avuto un’importanza decisiva nella lotta tra la civiltà e la barbarie. Vinse, purtroppo, quest’ultima: e un santo immaginario del quarto secolo, Severiano, ne individua la radice nell’accordo tra Stato e Chiesa che proprio in quel tempo l’imperatore Costantino, e il vescovo di Roma, Silvestro, che in seguito verrà santificato, stavano mettendo in piedi. Severiano cerca invano di opporsi a una simile iattura: giacché egli è consapevole che la più grande speranza popolare, il cristianesimo, con le sue promesse di giustizia e di pace, sarà inevitabilmente elusa e delusa, e chissà quanto tempo dovrà passare prima che un nuovo messaggio venga a scuotere la gente.

Il Ribelle

Un temperamento fiero, una volontà di ferro e un disprezzo senza ritegno nei confronti dei fratelli, lord Andrew de Montforte è un tipo schivo e appartato. Il suo unico desiderio è starsene rinchiuso nel laboratorio che ha costruito, dove sperimenta pozioni e mette a punto fantasmagoriche invenzioni. Almeno finché non conosce Celsiana Blake, ricca ereditiera con una sola, immensa passione: gli animali. Richiamata dai curiosi filtri d’amore di Andrew, Celsie si compromette con lui, dovendo poi ricorrere a un matrimonio riparatore. Minacciata dal fratello di lei, l’unione fra i due prende una piega del tutto inattesa: è l’amore, il vero amore, la più potente delle alchimie…

Il ribelle

Bello e dannato, Nate Walker non ha mai evitato di seguire i suoi sogni, anche se questo ha significato intraprendere la strada più difficile e lasciare la ricchezza della sua famiglia e una donna di cui era innamorato, ma che in realtà puntava solo al suo denaro.

Diretto a New York, è convinto che niente possa impedirgli di aprire il suo ristorante a cinque stelle, finché un guasto all'auto lo costringe a fermarsi al White Caps Bed & Breakfast, o meglio nella cucina della sua proprietaria, Frankie Moorehouse, che gestisce la dimora di famiglia nonostante le notevoli difficoltà organizzative ed economiche. L'ultimo problema in ordine di tempo è stata la fuga del cuoco senza preavviso che l'ha lasciata in balia del caos più completo, almeno fino all'arrivo di Nate. Senza averlo cercato, lui si ritrova tra le mani un lavoro di cui non ha veramente bisogno. Resterà lì fino al Labor Day, questo è l'accordo che stipula con la coriacea Frankie. Ma col passare dei giorni il suo interesse si sposterà dalla cucina del bed and breakfast alla sua indipendente e risoluta proprietaria sebbene lui sappia già che con una come Frankie un'avventura con data di scadenza è da escludere.

Reykjavík Café

Una commedia brillante che mescola sapientemente l’esotismo del grande nord con gli amori scombinati di quattro giovani simpatiche donne. Per una donna i trent’anni sono un’età meravigliosa, si comincia a fare sul serio e ad assaporare il bello della vita. Peccato che non sia quasi mai veramente così. Hervör, Karen, Silja e Mía, ad esempio, sono tutte alle prese con situazioni sentimentali caotiche e insoddisfacenti. C’è quella che si accontenta di saltuarie notti di sesso con l’ex professore di università, chi vive dai nonni, trascorrendo i weekend in discoteca e svegliandosi ogni volta in un letto diverso. Oppure quella che, essendo medico, è spesso costretta a turni fuori casa e, guarda un po’, la volta che rientra senza avvisare sorprende il neo marito con una biondina. E poi c’è la più scombinata di tutte: è stata lasciata dal fidanzato, un avvocato benestante, e ora vive in una mansarda in mezzo agli scatoloni del trasloco, faticando a trovare un lavoro e una direzione nella vita. Le quattro giovani donne non si conoscono né sembrano avere molti punti in comune. A unirle è la pausa obbligata al Reykjavík Café dove, nel buio gennaio islandese, vanno a cercare un po’ di calore e dove le loro storie finiranno per intrecciarsi. Finché, fra un latte macchiato e un cocktail di troppo, rovesci del destino e risate condite da improbabili consigli, ognuna troverà il modo di raggiungere la propria felicità, o qualcosa di molto vicino.

(source: Bol.com)

Il revisionismo storico

Più volte ristampata e tradotta in un numero crescente di paesi, quest’opera è una rilettura originale della storia contemporanea, dove l’analisi critica del revisionismo storico – a cominciare dalle tesi di Nolte sull’Olocausto e di Furet sulla rivoluzione francese – si intreccia con quella di una serie di fondamentali categorie filosofiche e politiche come guerra civile internazionale, rivoluzione, totalitarismo, genocidio, filosofia della storia. Questa edizione ampliata analizza le prospettive del nuovo secolo. Da un lato il revisionismo storico continua a riabilitare la tradizione coloniale, com’è confermato dall’omaggio che uno storico di successo (Niall Ferguson) rende al tramontato Impero britannico e al suo erede americano, dall’altro vede il ritorno sulla scena internazionale di un paese (la Cina) che si lascia alle spalle il ‘secolo delle umiliazioni’. Sarà in grado l’Occidente di tracciare un bilancio autocritico o la sua pretesa di essere l’incarnazione di valori universali è da interpretare come una nuova ideologia della guerra?
(source: Bol.com)

Le Retour de Rocambole

Sur des notes laissées par Ponson du Terrail.
Rocambole qui s’est un peu ‘rangé’, est poussé à reprendre de l’activité par deux malfaiteurs, Sir Ralph et Mac-Field, qui cherchent à s’approprier la fortune d’une famille en se faisant passer pour Rocambole. Sous l’identité de M. Portal, il déjouera tous les pièges de ces infâmes assassins, à la tête d’une bande qui ne recule devant rien. On retrouve ici tous les ingrédients du roman-feuilleton. Constant Guéroult a écrit cet ouvrage après la mort de Ponson du Terrail, sur des notes laissées par celui-ci. Il se révèle à la hauteur de son illustre prédécesseur.
(source: Bol.com)

La retorica. Storia e teoria. L’arte della persuasione da Aristotele ai giorni nostri

La retorica è una vecchia signora che per secoli ha fatto parte di ogni enciclopedia delle arti e scienze redatte nella cultura dell’Occidente, ma poi, quando dall’Illuminismo in avanti è sembrato che la sola scienza sicura fosse quella affidata ai procedimenti rigorosi della ragione analitica, se ne è decisa la rottamazione. Finché, nel secolo scorso, un giurista belga, Charles Perelman, è venuto a ricordarci che ci sono settori di fondamentale importanza per l’uomo, quali i processi nei tribunali, i dibattiti politici, le valutazioni critiche delle opere d’arte, in cui non si può pretendere di raggiungere il vero, ma soltanto un qualche grado di probabilità, e comunque bisogna lottare per imporre le proprie tesi, appoggiandole a una argomentazione non solo sicura nei passaggi, ma anche condita con i piaceri dell’eloquenza e con una calda onda emotiva. Così, il busto di Cicerone è stato tolto dal solaio e rimesso in bella vista. Questo anche perché, come McLuhan ci ha insegnato, oggi grazie al web e alla rete le parole non volano più via ma restano allo stesso modo della scrittura. Tutta questa trama secolare viene qui seguita e ricostruita punto per punto, un occhio alla filologia, un altro all’attualità.
**

Reti domestiche

Grazie alla discesa dei prezzi dell’elettronica e all’aumento della potenza dei PC le reti locali LAN, o domestiche, sono oggi alla portata di tutti. Circoscritte a uno spazio limitato (una casa, un ufficio…), le reti LAN non sono utili solo nel mondo del lavoro: trovano applicazione nei campi più svariati come l’Home Entertainment o la telefonia VoIP. Questo libro infatti si rivolge sia alle aziende e ai liberi professionisti sia a tutti coloro che vogliono creare connessioni in rete per motivi di svago e intrattenimento. In circa 300 pagine viene illustrato il mondo delle reti domestiche, spiegandone la struttura e le tipologie: cablate o wireless, server-client o peer to peer, con indirizzi IP pubblici o privati con modalità di condivisione delle risorse diverse per singolo utente. Passo dopo passo il lettore scopre come realizzare i vari tipi di reti locali, con ampi riferimenti all’hardware necessario (schede di rete Ethernet, switch, router, modem, server) che lo guidano nella costruzione della propria rete su misura. Cos’è e perchè una rete LAN?; cablata, wireless o mista? reti server-client e peer-to-peer: indirizzi IP pubblici o privati; i dispositivi di rete; realizzare una rete essenziale: due PC; realizzare una rete LAN cablataa; realizzare una rete wireless; la condivisione delle risorse; collegare la rete a Internet; applicazioni speciali delle reti LAN:Home Entertainment e VoIP; sicurezza.
**

Rete Globale (Codice 4GH)

L’umanità è davvero in grado di affrontare e vivere il futuro, come richiede uno sviluppo tecnologico sempre più vertiginoso? Per tener testa a una società così freneticamente organizzata non c’è che un enorme computer nel quale vengo-no immagazzinati giornalmente i dati riguardanti qualsiasi cittadino. Il computer è in grado di ricordare le identità, le transazioni commerciali, i mutamenti di qualsiasi genere della vita di ogni persona. Chiunque ha libero accesso alle informazioni contenute nel computer; chiunque può sapere istantaneamente qualsiasi notizia riguardante le altre persone. In pratica ogni uomo è ridotto a un semplice bit nei terminali del gigantesco mostro elettronico, smarrito in una labirintica rete d’informazioni. Una drammatica spersonalizzazione che è diventata regola di vita. Sullo sfondo di questo quadro impressionante si inserisce la storia di Nick Haflinger, un giovane allevato a Tarnover, la località segreta dove il governo addestra i soggetti con quoziente intellettivo superiore alla media a diventare le menti che guideranno il futuro governo della nazione. Un piccolo classico scritto sull’onda dello “shock del futuro” che ripropone con grande vigore i temi di un presente risucchiato nel vortice della tecnologia, il tassello finale di un mosaico narrativo compatto e inimitabile, che ha entusiasmato Philip K. Dick e tutti coloro che sanno riconoscere la vera fantascienza.