5057–5072 di 74503 risultati

Morgana

De Magische Donovans
Ze zijn onweerstaanbaar, de leden van de bijzondere familie Donovan die door Nora Roberts onsterfelijk is gemaakt. En niet alleen omdat Morgana, Sebastian, Anastasia en Liam voor alles hun eigen oplossing hebben. Want al is dat een oplossing die voor anderen niet is weggelegd – omdat anderen nu eenmaal niet over de gaven beschikken die zij hebben meegekregen – hun aantrekkingskracht zit hem niet alleen in dat beetje magie. Nee, het zijn vooral hun karakters die zorgen dat je van hen gaat houden…
Deel 1
Nash Kirkland gelooft absoluut niet in sterrenwichelarij, bezwerende toverspreuken en magie; hij gebruikt ze alleen maar om zijn scripts voor horrorfilms nog spannender te maken. Wanneer hij aan een verhaal over een heks bezig is, stapt hij op de eigenares van een winkeltje in occulte zaken af, in de hoop dat haar persoonlijke details zijn script kunnen verlevendigen. Tot zijn verbazing treft hij in het winkeltje geen oud besje aan dat in een dampende heksenketel staat te roeren, maar de zeer aantrekkelijke, moderne Morgana Donovan – die hem binnen de kortste keren zo van zijn stuk brengt, dat hij zowaar begint te geloven dat er meer tussen hemel en aarde is dan hij had gedacht!
Dit verhaal is ook verkrijgbaar in een e-bundel met de complete miniserie. **
### Sinossi
De Magische Donovans
Ze zijn onweerstaanbaar, de leden van de bijzondere familie Donovan die door Nora Roberts onsterfelijk is gemaakt. En niet alleen omdat Morgana, Sebastian, Anastasia en Liam voor alles hun eigen oplossing hebben. Want al is dat een oplossing die voor anderen niet is weggelegd – omdat anderen nu eenmaal niet over de gaven beschikken die zij hebben meegekregen – hun aantrekkingskracht zit hem niet alleen in dat beetje magie. Nee, het zijn vooral hun karakters die zorgen dat je van hen gaat houden…
Deel 1
Nash Kirkland gelooft absoluut niet in sterrenwichelarij, bezwerende toverspreuken en magie; hij gebruikt ze alleen maar om zijn scripts voor horrorfilms nog spannender te maken. Wanneer hij aan een verhaal over een heks bezig is, stapt hij op de eigenares van een winkeltje in occulte zaken af, in de hoop dat haar persoonlijke details zijn script kunnen verlevendigen. Tot zijn verbazing treft hij in het winkeltje geen oud besje aan dat in een dampende heksenketel staat te roeren, maar de zeer aantrekkelijke, moderne Morgana Donovan – die hem binnen de kortste keren zo van zijn stuk brengt, dat hij zowaar begint te geloven dat er meer tussen hemel en aarde is dan hij had gedacht!
Dit verhaal is ook verkrijgbaar in een e-bundel met de complete miniserie.

Morella

Morella e il racconto di apertura di una cosiddetta trilogia scritta da Edgar Allan Poe, contenente le altre storie: Ligeia e Eleonora. Il testo sebbene scritto nel 1835 e stato pubblicato per la prima volta nella raccolta Racconti del grottesco e dell’arabesco nel 1840.

Mia madre è un’arma

“Sono poesie bambine, sono volatili, sono piccoli animali molto vispi, sono magnificamente esili. Schiette, bizzarre, leggere, un poco feroci, profonde, tenere. Con uno sguardo nitido sul niente del mondo, il prodigioso ordinario niente di tutti i giorni, che i gemelli vedono col loro sbirciare da un punto di lato, da un grande silenzio, da un ciondolare di ore che sembrano a perdere e invece diventano questo oro delle loro parole. Sono poesie che sembrano sgusciate via, saltate fuori dal loro nascondiglio spesso domestico, come nate per distrazione, con la loro piccola rivelazione gigante, col loro valere per chiunque le leggerà.” Mia madre è un’arma è la prima raccolta poetica dei registi (e gemelli) Damiano e Fabio D’Innocenzo, un’opera scritta a quattro mani per raccontare in versi sciolti del tempo contemporaneo e dei sentimenti che lo abitano, degli appartamenti in affitto, dei cani amati e dei genitori, del futuro che va registrato e tramandato, della scrittura che – come il cinema – vive di un gesto quotidiano e necessario, radicato nell’intimità delle cose più piccole, microcosmi emotivi, generatori di storie.

Metastasi. Sangue, soldi e politica tra Nord e Sud. La nuova ‘ndrangheta nella confessione di un pentito

Il nord della Pianura padana come il sud dell’Aspromonte. Ormai le ’ndrine tengono sotto controllo il Nord e fanno affari con chiunque. Il nuovo libro dell’autore di VATICANO SPA offre una prospettiva inedita per capire un fenomeno ormai “vecchio” di trent’anni. Un esercito di 1500 persone che controlla dagli anni Settanta non solo il traffico di armi e di droga ma anche un’importante quota della liquidità lombarda. Quella dei salotti buoni, dei politici, dei cavalieri del lavoro, delle camere di commercio, delle amministrazioni locali. Trent’anni di tangenti (e se necessario di omicidi) per ottenere licenze edilizie e controllare una buona parte degli immobili commerciali del Nord Italia (Varese, Lecco, Milano, Como), avendo un dominio incontrastato del territorio anche grazie alla continua e capillare attività di estorsione. Adesso la testimonianza di un pentito qui raccolta permette di capire perché tutto ciò è stato possibile e di avere a disposizione verità e retroscena a volte incredibili. Il boss che si intrattiene con il futuro ministro, il traffico d’armi con le brigate rosse, il commercio di uranio, l’incontro con Giulio Andreotti, il patto tra ’ndrangheta e cinesi, il caso di un industriale delle armi rapito, poi liberato, ed eletto in Parlamento per fare gli interessi della ’ndrangheta. Persino il caso di un famoso stilista ammazzato ma che forse ammazzato non è. Anche qui c’entra la ’ndrangheta, gli amici di Coco Trovato trovano la soluzione per ogni problema. Soprattutto per ripulire il denaro sporco e fagocitare le attività produttive più redditizie. Tutto fatto secondo rituali e regole che arrivano da lontano e che si appoggiano su codici famigliari e amicali che vanno rispettati e onorati, sempre. Se no la punizione arriva, puntuale, anche a distanza di anni. E fa paura: la paura del nostro testimone che qui fa tutti i nomi e i cognomi delle storie che racconta, la paura di chi ha sfidato un codice d’onore e adesso è solo.

Messia Di Dune

SECONDO VOLUME DI IL CICLO DI DUNEDodici anni dopo la vittoria dei Fremen sull’Imperatore Padiscià Shaddam IV, Paul Muad’Dib, erede degli Atreides, è ancora il temuto Imperatore della galassia e governa l’universo dalla sua capitale su Arrakis. La forza del mito che lo circonda viene però intaccata da un complotto che vede protagonistiil Bene Gesserit, la Gilda Spaziale, i Tleilaxu e alcuni Fremen ribelli: al centro della cospirazione c’è il tentativo di indebolire la sua capacità di comando e rendere instabile la dinastia degli Atreides ostacolando la nascita di un erede. Tuttavia, il prezioso dono della prescienza dà a Paul la consapevolezza che la strada da seguire è quella indicata dal suo destino: indirizzare il proprio popolo su un percorso che lo allontani dall’autodistruzione e dalla miseria, verso un futuro armonioso e duraturo, un obiettivo che è disposto a raggiungere anche a costo del proprio sacrificio…Il secondo, avvincente episodio di Il Ciclo di Dune, uno dei best seller assoluti della fantascienza mondiale.

Mani

La bellezza di Don Lorenzo è motivo di sfida per le sue parrocchiane, pertanto un’atea che non lo guarda nemmeno in faccia sarebbe la collaboratrice domestica perfetta.
Il giovane sacerdote è difatti troppo ingenuo per i gusti di Eva, che è interessata semmai all’impiego, dato che, nonostante un difetto alle mani, adora fare le pulizie. Inoltre, in paese si è da poco trasferito un affascinante sconosciuto che potrebbe essere l’uomo giusto per lei.
Secondo il rigido Don Antonio, Lorenzo non corre dunque alcun pericolo ad assumere Eva, mentre per Don Luca, che ospita i senzatetto e si procura le canne dai malati di Sla, il problema è la testa: se una persona che trovi attraente ti intriga con le parole, sei spacciato.
ROMANZO AUTOCONCLUSIVO
Della stessa autrice: “Divo” (romanzo autoconclusivo). **
### Sinossi
La bellezza di Don Lorenzo è motivo di sfida per le sue parrocchiane, pertanto un’atea che non lo guarda nemmeno in faccia sarebbe la collaboratrice domestica perfetta.
Il giovane sacerdote è difatti troppo ingenuo per i gusti di Eva, che è interessata semmai all’impiego, dato che, nonostante un difetto alle mani, adora fare le pulizie. Inoltre, in paese si è da poco trasferito un affascinante sconosciuto che potrebbe essere l’uomo giusto per lei.
Secondo il rigido Don Antonio, Lorenzo non corre dunque alcun pericolo ad assumere Eva, mentre per Don Luca, che ospita i senzatetto e si procura le canne dai malati di Sla, il problema è la testa: se una persona che trovi attraente ti intriga con le parole, sei spacciato.
ROMANZO AUTOCONCLUSIVO
Della stessa autrice: “Divo” (romanzo autoconclusivo).

Maestra

Londra, giorno. Judith Rashleigh è una giovane e inappuntabile assistente presso una prestigiosa casa d’aste. Londra, sera. Judith arrotonda il suo magro stipendio lavorando in un club esclusivo per soli uomini, lasciandosi educatamente adorare per la propria bellezza e fingendo di sorseggiare champagne. Londra, notte. Judith può essere finalmente se stessa. E il sesso è il suo momento di abbandono. Libero, intenso, spregiudicato. Judith è intelligente, colta, determinata e ambiziosa. Sa bene come mettersi in gioco e fino a che punto. Sa come vestirsi, come parlare, come recitare al cospetto dei potenti. Ha imparato a rispettare i ruoli, a fare la brava ragazza. Ma quando, dopo essere stata ingiustamente licenziata in tronco, Judith vede tutti i suoi sogni andare in frantumi, improvvisamente capisce come vanno le cose nella realtà. Non le rimane che rivolgersi a una sua vecchia amica. Un’amica che l’ha aiutata a camminare sempre a testa alta nonostante le avversità. Un’amica che l’ha sempre sostenuta nei momenti difficili. Un’amica che una brava ragazza come lei non dovrebbe avere: la rabbia. Ed è proprio spinta dalla rabbia che Judith lotta per ottenere vendetta, usando ogni mezzo a disposizione: l’astuzia, il sesso e, quando necessario, anche l’omicidio. Perché sono stati loro a iniziare… Ma sarà lei a mettere la parola fine. **

Lolito

<p class=”description”>Etgar ha quindici anni e gli piacciono il tè col Nesquik e i film in cui non muore nessuno. Passa il tempo sotto il piumone con la sua ragazza Alice a navigare su Wikipedia e a guardare video virali su You Tube.Durante una festa scopre che Alice l’ha tradito con un tipo più muscoloso e più peloso di lui. Irrimediabilmente ferito, va in cerca di consolazione sul web. E presto si ritrova fra le bracca (virtuali) di Macy, quaranetnne annoiata che frequenta le chat per adulti. Etgar tenta di fingersi più grande di quel che è, ma le cose tra i due approdano velocemente nel mondo reale.Mentre gli amici credono che sia rintanato nella sua cameretta a ubriacarsi di sidro e guardare documentari sugli animali marini, lui parte per Londra, dove ha prenotato una stanza d’albergo per passare la notte con Macy…Ben Brooks ribalta lo schema letterario nabokoviano per raccontare una generazione – la sua – che vive in bilico tra dolore e desiderio di rivalsa, armata soltanto di social network e autoironia. Divertente, coraggioso e dissacrante, Lolito è un’autentica storia d’amore del Ventunesimo secolo.</p>

Lo Squalo Da 12 Milioni Di Dollari

Che senso ha pagare 12 milioni di dollari per uno squalo tigre di 4 metri in una vasca di formaldeide? Autorevole economista inglese con la passione per l’arte, Donald Thompson prende spunto dalla formidabile storia di Damien Hirst e del suo famoso squalo per condurci alla scoperta dei meccanismi che muovono il mercato dell’arte contemporanea: un vero e proprio sistema economico fatto, come ogni altra attività imprenditoriale, di strategie di marketing e di creazione di brand. Con disincanto, grande voglia di dire quello che dell’arte nessuno mai racconta e con tanta passione, Thompson scoperchia un universo un po’ esoterico, dominato da pochi iniziati, e arriva a rendere chiaro perché, in fondo, non è così assurdo spendere 12 milioni di dollari per un pesce sottovetro.

Lo Hobbit o La riconquista del tesoro

“Lo hobbit” è il libro con cui Tolkien ha presentato per la prima volta, nel 1937, il foltissimo mondo mitologico del Signore degli Anelli, che ormai milioni di persone di ogni età, sparse ovunque, conoscono in tutti i suoi minuti particolari. Tra i protagonisti di tale mondo sono gli hobbit, minuscoli esseri “dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari”, timidi, capaci di “sparire veloci e silenziosi al sopraggiungere di persone indesiderate”, con un’arte che sembra magica ma è “unicamente dovuta a un’abilità professionale che l’eredità, la pratica e un’amicizia molto intima con la terra hanno reso inimitabile da parte di razze più grandi e goffe” quali gli uomini. Se non praticano la magia, gli Hobbit finiscono però sempre in mezzo a feroci vicende magiche, come capita appunto a Bilbo Baggins, eroe quasi a dispetto di questa storia, che il grande “mago bianco” Gandalf coinvolgerà in un’impresa apparentemente disperata: la riconquista del tesoro custodito dal drago Smog. Bilbo incontrerà così ogni sorta di avventure, assieme ai tredici nani suoi compagni e a Gandalf, che appare e scompare, lasciando cadere come per caso le parole degli insegnamenti decisivi. E il ritrovamento, apparentemente casuale, di un anello magico, è il germe della grande saga che Tolkien proseguirà nei tre libri del “Signore degli Anelli” illuminando nel suo durissimo senso un tema segreto de “Lo hobbit”: cosa fare dell’Anello del Potere? **

Lo Cunto De Li Cunti (Classici)

“Lo cunto de li cunti” ovvero “Lo trattenemiento de peccerille” è una raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana scritte da Giambattista Basile, edite fra il 1634 e il 1636 a Napoli. L’opera, nota anche col titolo di Pentamerone (cinque giornate), è costituita da 50 fiabe, raccontate da 10 novellatrici in 5 giorni. Le 50 fiabe sono collocate in una cornice che segue il modello del Decameron di Boccaccio, anche se il linguaggio e i temi trattati sono diversi; l’autore dedicò Lo cunto de li cunti ai membri dell’Accademia napoletana degli Oziosi. L’opera ha le caratteristiche della novella medievale, che subisce però una trasformazione orientandosi verso toni fiabeschi e attingendo a motivi popolari. Malgrado la materia fiabesca, la raccolta è destinata a un pubblico di adulti poiché tratta temi complessi.
Da questo libro il regista Matteo Garrone ha utilizzato tre fiabe (La regina, La pulce, Le due vecchie) per il film a episodi del 2015 dal titolo “Il racconto dei racconti”.

Linea Di Sangue

**«Angela Marsons è la regina del giallo.» Antonio D’Orrico
Dall’autrice del bestseller *Urla nel silenzio ** *
Quando la polizia ritrova il cadavere di un’assistente sociale uccisa da un’unica letale coltellata, tutto fa pensare a una rapina andata male. Ma la detective Kim Stone è convinta che qualcosa non torni. Pochi giorni dopo, una tossicodipendente della zona viene ritrovata uccisa nello stesso identico modo. L’istinto di Kim le suggerisce che dietro ci sia la mano dello stesso assassino. Eppure non c’è niente a collegare le due vittime, a eccezione dell’inquietante precisione con cui sono state uccise: una singola coltellata. Mentre Kim è alle prese con il caso, un fantasma del suo passato torna a farle visita con un’inquietante lettera che riapre antiche ferite, ancora non del tutto cicatrizzate. Se vuole davvero fermare l’assassino prima che il numero delle vittime cresca, dovrà rimanere vigile per districarsi nella fitta rete di intrighi e di bugie che le si sta stringendo attorno… anche se significa mettere in grave pericolo la sua stessa vita.
* *Il fenomeno del thriller mondiale
Oltre 3 milioni di copie in soli 3 anni
Numero 1 in Italia e Inghilterra
Come si cattura un killer che non lascia traccia?**
**Hanno scritto di lei: **
«Angela Marsons è la nuova regina del giallo.»
** Antonio D’Orrico **
«Kim Stone è una detective che dovete assolutamente conoscere».
** D La Repubblica **
«Angela Marsons è paragonabile al campione americano del thriller James Patterson.»
** Il Corriere della Sera **
«Un giallo superbo. Trama e scrittura sono semplici e afferrano il lettore come vuole la tradizione britannica. Solo che stavolta, al posto della campagna inglese, c’è la cruda realtà delle periferie. L’adrenalina è sino alla fine, per oltre 300 pagine. E non è facile, di solito.»
** Il Fatto Quotidiano**
**Angela Marsons**
ha esordito nel thriller con *Urla nel silenzio* , bestseller internazionale ai primi posti delle classifiche anche in Italia. La serie di libri che vede protagonista la detective Kim Stone prosegue con *Il gioco del male* , *La ragazza scomparsa* , *Una morte perfetta* e *Linea di sangue*. Vive nella Black Country, in Inghilterra, la stessa regione in cui sono ambientati i suoi thriller. I suoi libri hanno già venduto più di 3 milioni di copie. **
### Sinossi
**«Angela Marsons è la regina del giallo.» Antonio D’Orrico
Dall’autrice del bestseller *Urla nel silenzio ** *
Quando la polizia ritrova il cadavere di un’assistente sociale uccisa da un’unica letale coltellata, tutto fa pensare a una rapina andata male. Ma la detective Kim Stone è convinta che qualcosa non torni. Pochi giorni dopo, una tossicodipendente della zona viene ritrovata uccisa nello stesso identico modo. L’istinto di Kim le suggerisce che dietro ci sia la mano dello stesso assassino. Eppure non c’è niente a collegare le due vittime, a eccezione dell’inquietante precisione con cui sono state uccise: una singola coltellata. Mentre Kim è alle prese con il caso, un fantasma del suo passato torna a farle visita con un’inquietante lettera che riapre antiche ferite, ancora non del tutto cicatrizzate. Se vuole davvero fermare l’assassino prima che il numero delle vittime cresca, dovrà rimanere vigile per districarsi nella fitta rete di intrighi e di bugie che le si sta stringendo attorno… anche se significa mettere in grave pericolo la sua stessa vita.
* *Il fenomeno del thriller mondiale
Oltre 3 milioni di copie in soli 3 anni
Numero 1 in Italia e Inghilterra
Come si cattura un killer che non lascia traccia?**
**Hanno scritto di lei: **
«Angela Marsons è la nuova regina del giallo.»
** Antonio D’Orrico **
«Kim Stone è una detective che dovete assolutamente conoscere».
** D La Repubblica **
«Angela Marsons è paragonabile al campione americano del thriller James Patterson.»
** Il Corriere della Sera **
«Un giallo superbo. Trama e scrittura sono semplici e afferrano il lettore come vuole la tradizione britannica. Solo che stavolta, al posto della campagna inglese, c’è la cruda realtà delle periferie. L’adrenalina è sino alla fine, per oltre 300 pagine. E non è facile, di solito.»
** Il Fatto Quotidiano**
**Angela Marsons**
ha esordito nel thriller con *Urla nel silenzio* , bestseller internazionale ai primi posti delle classifiche anche in Italia. La serie di libri che vede protagonista la detective Kim Stone prosegue con *Il gioco del male* , *La ragazza scomparsa* , *Una morte perfetta* e *Linea di sangue*. Vive nella Black Country, in Inghilterra, la stessa regione in cui sono ambientati i suoi thriller. I suoi libri hanno già venduto più di 3 milioni di copie.