5041–5056 di 74503 risultati

Profezia: Le avventure di Oswald Breil e Sara Terracini

**13 ottobre 1307**. In Francia, un feroce rastrellamento conduce in carcere, alla tortura e al rogo migliaia di uomini: sono i Templari, una casta di potentissimi monaci guerrieri. Quello stesso giorno, diciassette navi templari lasciano il porto di La Rochelle, sulla costa atlantica francese, e di esse non si saprà più nulla. Di quali segreti erano a conoscenza i Cavalieri del Tempio? Da dove avevano tratto la loro immensa ricchezza? **16 luglio 1918** : A Ekaterinburg, in Russia, mentre le fiamme della rivoluzione bolscevica dilaniano il Paese, lo zar Nicola II, la zarina Alessandra, i loro cinque figli e altre persone del seguito vengono trucidati. Ma davvero la famiglia imperiale se n’è andata senza lasciare nulla? **13 maggio 1981**. In piazza San Pietro, Giovanni Paolo II viene gravemente ferito da alcuni colpi di pistola sparati da un terrorista turco il cui ruolo non è mai stato del tutto chiarito. Quale oscuro legame unisce questi eventi storici, così diversi e lontani nel tempo? **Estate 1999**. La Queen of Atlantis, la più grande nave da crociera esistente, parte per un viaggio che la condurrà nei porti più celebri del mondo. A Venezia vi si imbarcano quattro amici americani; a essi si aggiungono Gerardo di Valnure, uno studioso di storia medievale che vanta illustri antenati fra i Templari, e Josif Drostin, il più potente mercante d’armi russo. Quali segreti nasconde la nave? Per dare una risposta a questa inquietante domanda interviene Oswald Breil, già capo del Mossad e ora vice ministro della Difesa israeliano, con l’aiuto della geniale scienziata Sara Terracini. Ma persino il potente Servizio di Tel Aviv ignora l’esistenza di una setta occulta i cui membri sono disposti all’estremo sacrificio pur di non tradire la loro causa: ricostruire un mondo nuovo sulle ceneri di quello che intendono distruggere. Proprio come avevano giurato di fare i Templari sopravvissuti al massacro… **
### Sinossi
**13 ottobre 1307**. In Francia, un feroce rastrellamento conduce in carcere, alla tortura e al rogo migliaia di uomini: sono i Templari, una casta di potentissimi monaci guerrieri. Quello stesso giorno, diciassette navi templari lasciano il porto di La Rochelle, sulla costa atlantica francese, e di esse non si saprà più nulla. Di quali segreti erano a conoscenza i Cavalieri del Tempio? Da dove avevano tratto la loro immensa ricchezza? **16 luglio 1918** : A Ekaterinburg, in Russia, mentre le fiamme della rivoluzione bolscevica dilaniano il Paese, lo zar Nicola II, la zarina Alessandra, i loro cinque figli e altre persone del seguito vengono trucidati. Ma davvero la famiglia imperiale se n’è andata senza lasciare nulla? **13 maggio 1981**. In piazza San Pietro, Giovanni Paolo II viene gravemente ferito da alcuni colpi di pistola sparati da un terrorista turco il cui ruolo non è mai stato del tutto chiarito. Quale oscuro legame unisce questi eventi storici, così diversi e lontani nel tempo? **Estate 1999**. La Queen of Atlantis, la più grande nave da crociera esistente, parte per un viaggio che la condurrà nei porti più celebri del mondo. A Venezia vi si imbarcano quattro amici americani; a essi si aggiungono Gerardo di Valnure, uno studioso di storia medievale che vanta illustri antenati fra i Templari, e Josif Drostin, il più potente mercante d’armi russo. Quali segreti nasconde la nave? Per dare una risposta a questa inquietante domanda interviene Oswald Breil, già capo del Mossad e ora vice ministro della Difesa israeliano, con l’aiuto della geniale scienziata Sara Terracini. Ma persino il potente Servizio di Tel Aviv ignora l’esistenza di una setta occulta i cui membri sono disposti all’estremo sacrificio pur di non tradire la loro causa: ricostruire un mondo nuovo sulle ceneri di quello che intendono distruggere. Proprio come avevano giurato di fare i Templari sopravvissuti al massacro…

Private: Serie Private

Sono Jack Morgan, ex pilota dei Marines sopravvissuto per miracolo a una missione in Afghanistan dalla quale molti dei miei commilitoni e amici non sono tornati. Il passato mi pesa addosso come una cappa di piombo e cerco di dimenticare i miei incubi buttandomi nel lavoro. Vivo a Los Angeles, dove dirigo la sede centrale della Private Investigations, forse la migliore agenzia di investigazioni del mondo, quella alla quale ci si rivolge quando servono il massimo della decisione e della discrezione. Lo dico senza falsa modestia, soprattutto perché con me lavora un team di esperti eccezionale: una profiler geniale, un’abilissima hacker, un tecnico scientifico a cui non sfugge nulla. Giochiamo fuori dalle regole, abbiamo a che fare ogni giorno con i segreti dei personaggi più influenti del pianeta e ci avvaliamo dei più moderni strumenti dell’indagine scientifica. E in questo modo abbiamo sempre vinto. Finora. Perché non bastava indagare su un caso di corruzione ai massimi livelli e su un assassino seriale che a Los Angeles ha già ucciso dodici ragazzine e non intende fermarsi… C’è stato anche il barbaro omicidio della moglie del mio miglior amico, la dolce e adorabile Shelby Cushman: un’esecuzione in stile mafioso, assolutamente incomprensibile per una ragazza solare che non aveva nulla da nascondere. Forse. Sono Jack Morgan, ex pilota dei Marines e porterò a casa la pelle anche questa volta. **
### Sinossi
Sono Jack Morgan, ex pilota dei Marines sopravvissuto per miracolo a una missione in Afghanistan dalla quale molti dei miei commilitoni e amici non sono tornati. Il passato mi pesa addosso come una cappa di piombo e cerco di dimenticare i miei incubi buttandomi nel lavoro. Vivo a Los Angeles, dove dirigo la sede centrale della Private Investigations, forse la migliore agenzia di investigazioni del mondo, quella alla quale ci si rivolge quando servono il massimo della decisione e della discrezione. Lo dico senza falsa modestia, soprattutto perché con me lavora un team di esperti eccezionale: una profiler geniale, un’abilissima hacker, un tecnico scientifico a cui non sfugge nulla. Giochiamo fuori dalle regole, abbiamo a che fare ogni giorno con i segreti dei personaggi più influenti del pianeta e ci avvaliamo dei più moderni strumenti dell’indagine scientifica. E in questo modo abbiamo sempre vinto. Finora. Perché non bastava indagare su un caso di corruzione ai massimi livelli e su un assassino seriale che a Los Angeles ha già ucciso dodici ragazzine e non intende fermarsi… C’è stato anche il barbaro omicidio della moglie del mio miglior amico, la dolce e adorabile Shelby Cushman: un’esecuzione in stile mafioso, assolutamente incomprensibile per una ragazza solare che non aveva nulla da nascondere. Forse. Sono Jack Morgan, ex pilota dei Marines e porterò a casa la pelle anche questa volta.

Prevenire lo stress sul lavoro: Percorsi di Pratiche filosofiche per insegnanti, educatori, dirigenti scolastici, operatori sociosanitari

Le *helping profession* sono tra i lavori pi� usuranti, non tanto dal punto di vista fisico quanto per lo *stress lavoro-correlato* (SLC). La “Prima indagine sui comportamenti violenti a scuola” riferisce che l’11% dei docenti dichiara “di sentirsi emotivamente cos� sfinito dal proprio lavoro da provare stanchezza quando si alza la mattina e deve affrontare un’altra giornata lavorativa.” Pi� allarmante ancora il dato della IX Conferenza Europea dell’Accademia della Psicologia del Lavoro: proprio in Italia, infatti, sarebbero ben quattro milioni i lavoratori soggetti allo *stress lavoro-correlato*. Non solo nella scuola, ma anche nella Sanit�, nei Trasporti, nei *Call center* , nel Credito, e addirittura nelle Forze dell’ordine, tutte professioni in cui il contatto con l’utenza � determinante.
Questo libro propone un originale approccio, accanto a quello tradizionale medico e psicologico: quello delle Pratiche filosofiche. Attraverso undici percorsi interattivi, di primo e secondo livello, sperimentati con successo con insegnanti, educatrici, capi di comunit� Scout, Dirigenti scolastici, operatori sociosanitari, il con-filosofare maieutico ha permesso l’emergere non solo di fattori preventivi del *distress* , ma anche protettivi, favorendo il benessere professionale con ricadute positive sulla stessa organizzazione. E con un benefico “effetto collaterale” le riflessioni e gli orientamenti emersi nelle Pratiche filosofiche sperimentate sono stati considerati utili non solo nell’ambito lavorativo, ma anche nella vita in generale da circa il 90% dei partecipanti.

Possibilità

Prendi una pistola. Puntatela alla testa. Premi il grilletto.
Bum.
È carica? Non si sa mai.
Mettere la mia vita nelle mani di Jeremy Stonehart è così. Stiamo giocando alla roulette russa. Lui mette alla prova i miei sentimenti, mi spinge al limite e poi mi riporta indietro.
Posso lasciarlo, ma non lo faccio.
Sto aspettando il colpo di pistola per sapere se c’è una pallottola dentro, in attesa di sapere se ho Jeremy… O Stonehart.
E così, solo nel momento della verità potrò scoprire se ho raggiunto la libertà—o l’oblio.

Polvere D’Agosto

« *Attualmente il miglior autore di gialli di qualità.* »
**il Venerdì di Repubblica – Corrado Augias**
« *Hans Tuzzi ha reinventato il poliziesco all’italiana.* »
**D-la Repubblica – Tiziano Gianotti**
« *Tuzzi si dimostra un maestro.* »
**Corriere della Sera – Ranieri Polese**
Quali fili invisibili collegano noti e apprezzati professionisti della buona borghesia milanese alle piccole vite circoscritte nel povero periferico complesso delle Torri Zingales? Chi ha ucciso il Cragna al suo esordio come spacciatore? E quel Santino Guardascione con obbligo di firma che si direbbe svanito nel nulla?
In tutta la Questura soltanto Melissa che un mese prima, nell’afosa notte del ferragosto 1989, in una villa deserta e piena di simboli esoterici, un cadavere seduto in poltrona prima c’era e poi non c’era più. E se si aggiunge che ora in quella stessa villa, di morti ammazzati ce ne sono ben due…
Ma tutta questa bizzarra indagine – nella quale, fresco di promozione a primo dirigente, Melis si trova a disagio come chi abbia compiuto da subito un passo falso – si muove fra mondi dove le parole sembrano rinviare ad altro. E, sempreché il cadavere scomparso fosse davvero un cadavere, e si trovasse davvero là dove pareva trovarsi, Melis, impegnato ora su un efferato duplice omicidio, non può che concordare con quanto afferma Umberto Eco, puntualmente citato da Fiorenza: «Quando uno tira in ballo i Templari è quasi sempre un matto».

Piacere Di Conoscerti

Dopo sette anni come assistente, la ventinovenne Evie Summers è pronta a ottenere finalmente la promozione che merita. Ma l’agenzia televisiva e cinematografica che tiene in piedi da dietro le quinte naviga in pessime acque, ed Evie rischia di perdere il lavoro. Secondo il suo capo, c’è un unico modo per evitare il tracollo: riuscire a convincere il loro cliente più importante e arrogante, il premio Oscar Ezra Chester, a completare la sceneggiatura di una commedia romantica per Hollywood. Il problema? Ezra ha il blocco dello scrittore e non sa nemmeno da che parte incominciare. Inoltre non crede all’amore e detesta le commedie romantiche, che non considera all’altezza del suo grande talento. Incuriosito però dalla caparbietà di Evie, le propone uno scambio: si metterà a scrivere solo se lei gli dimostrerà che ci si può innamorare proprio come succede nei film. E cioè mai. Evie non può fare altro che accettare e si imbarca in un appuntamento dopo l’altro per incontrare un uomo nello stesso modo in cui Sally incontra Harry o Hugh Grant si imbatte in Julia Roberts. La realtà però è un po’ diversa ed Evie si ritroverà ad affrontare una serie di umiliazioni, con esiti disastrosi… *Piacere di conoscerti* è un romanzo divertente e commovente, che dimostra come a volte la vita reale sia molto più emozionante dei film e gli incontri migliori avvengano quando meno te lo aspetti. **
### Sinossi
Dopo sette anni come assistente, la ventinovenne Evie Summers è pronta a ottenere finalmente la promozione che merita. Ma l’agenzia televisiva e cinematografica che tiene in piedi da dietro le quinte naviga in pessime acque, ed Evie rischia di perdere il lavoro. Secondo il suo capo, c’è un unico modo per evitare il tracollo: riuscire a convincere il loro cliente più importante e arrogante, il premio Oscar Ezra Chester, a completare la sceneggiatura di una commedia romantica per Hollywood. Il problema? Ezra ha il blocco dello scrittore e non sa nemmeno da che parte incominciare. Inoltre non crede all’amore e detesta le commedie romantiche, che non considera all’altezza del suo grande talento. Incuriosito però dalla caparbietà di Evie, le propone uno scambio: si metterà a scrivere solo se lei gli dimostrerà che ci si può innamorare proprio come succede nei film. E cioè mai. Evie non può fare altro che accettare e si imbarca in un appuntamento dopo l’altro per incontrare un uomo nello stesso modo in cui Sally incontra Harry o Hugh Grant si imbatte in Julia Roberts. La realtà però è un po’ diversa ed Evie si ritroverà ad affrontare una serie di umiliazioni, con esiti disastrosi… *Piacere di conoscerti* è un romanzo divertente e commovente, che dimostra come a volte la vita reale sia molto più emozionante dei film e gli incontri migliori avvengano quando meno te lo aspetti.

Paradisi perduti

Sono passati centoventi anni dalla partenza dalla Terra, e ne mancano ancora più di quaranta all’arrivo a Nuova Terra, il pianeta che, si spera, potrà ospitare la prima colonia umana fuori dal sistema solare. L’astronave è gigantesca. La vita a bordo delle migliaia di esseri umani è perfettamente programmata, per conservare l’equilibrio sociale, biologico, ecologico, genetico. Ma ora, alla quinta generazione nata in viaggio, sta accadendo qualcosa di imprevisto: molti semplicemente non vogliono arrivare a destinazione. La vita sull’astronave è perfetta, perché lasciarla per un futuro incerto su un ignota palla di polvere? Ma il conflitto tra chi vuole portare a termine la missione e chi vuole continuare il viaggio all’infinito non è l’unica cosa che mette in crisi la missione. I navigatori della nave sono a conoscenza di un segreto che potrebbe far precipitare gli eventi con risultati imprevedibili.

Operazione vulcano

Nel 1954 una nave russa che trasporta una bomba atomica viene fatta segretamente affondare nell’Oceano Pacifico. Il piano è di farla esplodere sul fondale, creando così un vulcano la cui lava verrà elaborata per ottenere un metallo dalle caratteristiche eccezionali e adatto a innumerevoli usi nel campo della difesa, dell’industria aerospaziale e nella produzione di energia.
Quarant’anni dopo l’impero russo collassa, l’intero piano viene venduto alla Corea del Nord determinata a diventare la maggior potenza mondiale e un movimento secessionista vuole separare con la violenza le Hawaii dagli Stati Uniti.
Entra qui in scena l’adrenalinico Philip Mercer, raffinato ingegnere minerario e amante delle azioni spericolate. Determinato a salvare la vita alla figlia di un suo vecchio amico, dispersa mentre si occupava di un’indagine geologica nelle vicinanze del vulcano, Mercer resterà coinvolto in una serie di vicende mozzafiato e meravigliosamente oltraggiose.

Operazione fiori d’arancio

3 ROMANZI IN 1
Per arrivare all’altare ci vuole l’amore e… una strategia perfetta!
MATRIMONIO IN AGENDA di Jessica Hart
Lucy West ha bisogno di un nuovo impiego. Non ha paura di lavorare e ogni cambiamento è sempre ben accetto. Peccato che l’unica offerta che riceve arrivi dal carismatico e conturbante milionario Guy Dangerfield, cugino del suo ex capo. Accettare? Non ha altra scelta.
UNA SPOSA SOTTO I RIFLETTORI di Trish Wylie
Cassidy Malone odia la mondanità, ma deve farla pagare al suo ex fidanzato, l’irresistibile Will Ryan, guru di Hollywood. Lui dovrà pentirsi di averla incastrata e Cassidy è disposta a tutto pur di fargliela pagare.
SPOSA A SORPRESA di Nicola Marsh
Eve Pemberton ha ricevuto un invito a un matrimonio. Non vuole andarci da sola, però. Perché non tentare con un appuntamento al buio proprio in occasione delle nozze a cui è invitata? Peccato che il ragazzo in questione sia Bryce Gibson, il suo ex, mai dimenticato, fidanzato.

Omero

Omero è mai esistito? L’autore di Iliade e Odissea è avvolto dal mistero. La questione omerica alimenta da millenni il dibattito su quello che Dante chiama il ‘sovrano poeta’. In questo libro l’autrice ricostruisce il profilo di Omero nel suo contesto a partire dalla tradizione orale e dall’impatto delle sue opere attraverso i secoli, da Virgilio a Primo Levi. Dopo le testimonianze e gli indizi su Omero della cultura materiale e letteraria, sono presentati i suoi poemi attraverso i personaggi o i temi chiave: Achille, Ettore, la guerra, le donne, i mostri, la sopravvivenza e il ritorno.

Odi

Le Odi (Carmina) di Orazio sono costituite da 103 poesie (scritte a partire dal 30 a.C.) raccolte in quattro libri. Il modello dell'opera è la grande poesia greca di età arcaica, soprattutto Alceo e Anacreonte, con la ripresa di diversi tipi di componimento e di metri vari.

Nulla resta nell’ombra

Sarah e Mark, una giovane coppia tedesca, sono in viaggio di nozze in Italia. Diretti a Viareggio, stanno attraversando su stradine deserte le campagne della val Bormida oppresse dal sole estivo, quando finisce la benzina della macchina e Mark parte con una tanica in cerca di un distributore.
Non tornerà mai più. Dopo ore di preoccupata attesa sul ciglio della strada, Sarah si rivolge ai carabinieri.
Passano giorni di ansia e disperazione, mentre le forze dell’ordine faticano a prendere il caso sul serio e trattano Sarah come una seccatrice. Quando poi scoprono che poco prima di partire Mark si era licenziato dallo studio fotografico in cui lavorava, insinuano addirittura che la scomparsa non sia altro che una fuga volontaria. Dopo qualche giorno di ricerche senza esiti, Sarah decide di rientrare in Germania. In patria però la polizia tedesca si limita ad alcune indagini di routine che sembrano corroborare la tesi della fuga. La fiducia di Sarah, sposata sull’onda dell’entusiasmo pochi mesi dopo aver conosciuto Mark, inizia a tentennare.
Non volendo, tuttavia, credere che lui l’abbia raggirata così smaccatamente, Sarah decide di intraprendere in proprio alcune ricerche sul passato del marito. Scopre allora che Mark non si era licenziato, ma lo avevano cacciato dallo studio in seguito alla comparsa di foto compromettenti. Che prima di partire per l’estero aveva ritirato tutti i contanti dal suo conto in banca. Infine, che tutta la sua vita era stata caratterizzata da ricorrenti cesure improvvise in cui cambiava città, lavoro e frequentazioni per ricominciare ogni volta da zero.
Sarah inizia a dubitare seriamente di Mark, e anche i genitori e gli amici cercano di convincerla a desistere dalle sue ricerche. Tuttavia, qualcosa nel suo cuore le dice che Mark non può averla abbandonata così. Decisa a trovare a tutti i costi il bandolo della matassa, a un anno di distanza torna in Piemonte. La verità, orribile, totalmente inaspettata verrà a galla, annunciata dapprima da indizi trascurati ‒ la scomparsa di altre persone nella zona ‒ e poi da drammatiche circostanze in cui la vita stessa di Sara è in pericolo.

Non Innamorarti Di Me

Alle soglie della laurea, Maddalena Esposito vince una borsa di studio ed è costretta ad alloggiare per qualche settimana a Londra, a casa di Tancredi Della Torre, il fratello del suo fidanzato, Raniero.
Tra i due s’instaura un freddo rapporto formale, condizionato anche dalla loro diversa estrazione sociale, povera lei e nobile lui, mentre ad unirli è la medesima ambizione nel lavoro.
La grande somiglianza fisica tra i due fratelli e la loro completa diversitá dal punto di vista caratteriale, mettono in crisi Maddalena, che trovandosi di fronte alla versione seria e matura dell’uomo che ama, dovrá fare una scelta.
O forse il destino ha giá scelto per lei.
LIBRO AUTOCONCLUSIVO
L’AUTORE
Alex De Rosa è lo pseudonimo di un quarantenne italiano con la passione della lettura e della scrittura, che per ovvi motivi di privacy, ha deciso di raccontare la propria storia rimanendo anomino.
I suoi libri Folle idea, Folle destino (riuniti in Folle amore), Una splendida follia, Folle estate e Tu sei dentro di me, sono stati scaricati quasi trentamila volte, diventando un vero e proprio fenomeno del selfpublishing.

Nevernight. Alba Oscura

**LIBRO TERZO DEGLI ACCADIMENTI DI ILLUMINOTTE**
***Dall’osannato autore australiano Jay Kristoff, la trilogia fantasy più innovativa del decennio.***
Mia Corvere, gladiatii, schiava fuggiasca e infame assassina, sta scappando. Dopo i grandi giochi di Godsgrave, finiti con il più audace omicidio nella storia della Repubblica itreyana, Mia si ritrova braccata. Potrebbe non uscire viva dalla Città di Ponti e Ossa. Il suo mentore Mercurio è ora nelle mani dei suoi nemici. La sua stessa famiglia la vuole morta. Ma sotto la città, un oscuro segreto è in attesa. La notte sta per scendere sulla Repubblica, forse per l’ultima volta.

Necropoli

Questo libro, di cui presentiamo la prima traduzione al mondo, si apre sugli anni del primo Novecento russo. Era il momento di una equivoca ed esaltante mescolanza fra arte e vita: «Tutte le strade erano aperte, con un solo obbligo: andare quanto più possibile veloce e lontano. Questo era l’unico, il fondamentale dogma. Si poteva esaltare Dio come il Diavolo. Si poteva essere posseduti da qualsiasi cosa, entità: l’importante era la *pienezza della possessione* ». Tutto andava offerto sull’altare delle emozioni. «Cogliamo gli attimi distruggendoli» disse Brjusov, gran sacerdote del simbolismo. C’era la posa teatrale e c’era il colpo di pistola. «“Perdo succo di mirtillo!” gridava il pagliaccio di Blok. Ma il succo di mirtillo talvolta si rivelò sangue vero». Chodasevic era allora un giovane poeta, dal segno elegante, dall’aria morbosa, dall’intelligenza acutissima. Oggi sappiamo che era un astro nella costellazione dei grandi poeti russi malmenati dalla storia, accanto alla Achmatova, a Mandel’štam, alla Cvetaeva, a Pasternak, anche se la sua opera solo ora comincia a essere scoperta. «Nell’aria afosa, come prima dei temporali, di quegli anni», troppo colmi di presagi (il suo amico Muni ne era così ossessionato che arrivò a dichiarare: «I presagi sono aboliti»), Chodasevic visse la nascita caotica della letteratura moderna in Russia. Si conoscevano tutti, percepivano miserie e incanti gli uni degli altri, avevano passioni per le stesse donne, litigavano, bevevano, perdevano al gioco. Poi venne la guerra, venne la rivoluzione, ai poeti cominciarono ad accompagnarsi i delatori. Pietroburgo appariva come «una città morta, sinistra». Nel 1922 Chodasevic riuscì ad abbandonare la Russia, non senza aver esortato i suoi amici nelle «ultime ore prima della separazione» a concordare i segnali «da scambiarsi nella tenebra che incombe». Da allora sino alla morte si può dire che non abbia assistito che all’estendersi, intorno a lui, di una sterminata «necropoli». Morivano uno dopo l’altro, suicidi, o assassinati o ridotti al silenzio. E uno dopo l’altro sfilano in questo libro: da Brjusov a Blok, da Esenin a Sologub, da Belyj a Gor’kij. Chodasevic non riesce a parlare di questi scrittori senza darci anche un giudizio penetrante sulla loro opera, ma non riesce a parlare della loro opera senza evocare la loro presenza, il loro gesto, spesso il loro convivere con le più ingombranti contraddizioni. Erano tutti personaggi di un immenso «romanzo russo», e come tali qui ci appaiono. Oscillavano tutti fra estremi, e riuscivano talvolta a mascherarne la natura. Come per Sologub, di ciascuno era difficile dire «da dove è partito e dove è arrivato, se dal sacrilegio alla preghiera o viceversa, dalla benedizione alla maledizione o viceversa». Crudele e commosso, questo libro è un salvataggio nella memoria dell’ultima grande letteratura russa, operato da uno dei suoi protagonisti, prima che la «necropoli» inghiottisse anche lui. Come scrisse lo stesso Chodasevic: «In un certo senso la storia della letteratura russa potrebbe essere definita la storia della distruzione degli scrittori russi». *Necropoli* è apparso per la prima volta a Bruxelles nel 1939.

Native advertising. La nuova pubblicità. Amplificare e monetizzare i contenuti online

Solo un banner su due viene realmente visto e solo un utente su mille ci clicca. Perché il tradizionale modello del display advertising è in crisi di efficacia? Perché sempre più utenti bloccano la pubblicità? Perché se più della metà delle visite di un sito provengono da smartphone e tablet, i ricavi degli editori non seguono questa crescita? Come fa invece Facebook a generare due terzi dei propri profitti da mobile? Questo libro descrive la straordinaria rivoluzione in atto che sta trasformando l’advertising online in pubblicità “nativa”, ovvero basata su contenuti rilevanti per l.utente e perfettamente integrata nel contesto editoriale. Attraverso dati di mercato, best practice, casi di studio e interviste, il libro aiuta investitori pubblicitari, editori, agenzie e professionisti a comprendere come utilizzare al meglio questi nuovi formati pubblicitari (che nel 2018 raccoglieranno investimenti per 20 miliardi di dollari) per promuovere e monetizzare i contenuti online. **