50449–50464 di 62411 risultati

Immagine allo specchio

Victoria e Olivia, gemelle identiche, fin da piccole si sono divertite a scambiarsi i ruoli, pur avendo caratteri agli antipodi: la prima è ribelle e passionale, una suffragetta che agli inizi del Novecento si batte per il voto alle donne, fuma e asseconda senza ipocrisie i propri sentimenti; la seconda ha invece un’indole tranquilla e adora occuparsi della casa. I primi amori – e le loro conseguenze – le allontanano, ma con il passare del tempo il destino le riavvicinerà, unendole ancor più di prima.
**
### Sinossi
Victoria e Olivia, gemelle identiche, fin da piccole si sono divertite a scambiarsi i ruoli, pur avendo caratteri agli antipodi: la prima è ribelle e passionale, una suffragetta che agli inizi del Novecento si batte per il voto alle donne, fuma e asseconda senza ipocrisie i propri sentimenti; la seconda ha invece un’indole tranquilla e adora occuparsi della casa. I primi amori – e le loro conseguenze – le allontanano, ma con il passare del tempo il destino le riavvicinerà, unendole ancor più di prima.

L’imbalsamatore

Enrique, un adolescente inquieto, conosce José, un anziano imbalsamatore che vive isolato e ritirato da ogni attività. Tra i due a poco a poco si instaurerà una solida amicizia. L’imbalsamatore insegna al giovane l’arte della tassidermia, ma anche altri aspetti non meno importanti della vita.
Ma presto questa relazione amichevole troverà un ostacolo: Enrique è sul punto di scoprire un oscuro segreto che José mantiene gelosamente da anni.
Un romanzo breve ma molto intenso, che lascia un sedimento difficile da dimenticare. Un’atmosfera che ti catturerà e due personaggi che seducono adolescenti e adulti. La passione per l’arte, la devozione per il maestro e gli intricati segreti della mente sono saggiamente uniti in una storia che ha già catturato migliaia di lettori in tutto il mondo.
Mistero, amore, arte, crescita personale e profonde riflessioni…
**
### Sinossi
Enrique, un adolescente inquieto, conosce José, un anziano imbalsamatore che vive isolato e ritirato da ogni attività. Tra i due a poco a poco si instaurerà una solida amicizia. L’imbalsamatore insegna al giovane l’arte della tassidermia, ma anche altri aspetti non meno importanti della vita.
Ma presto questa relazione amichevole troverà un ostacolo: Enrique è sul punto di scoprire un oscuro segreto che José mantiene gelosamente da anni.
Un romanzo breve ma molto intenso, che lascia un sedimento difficile da dimenticare. Un’atmosfera che ti catturerà e due personaggi che seducono adolescenti e adulti. La passione per l’arte, la devozione per il maestro e gli intricati segreti della mente sono saggiamente uniti in una storia che ha già catturato migliaia di lettori in tutto il mondo.
Mistero, amore, arte, crescita personale e profonde riflessioni…

Illacrimate sepolture. Curiosità e ricerca scientifica nella storia delle riesumazioni dei Medici

Il “Progetto Medici” – avviato nel 2004 – prevede uno studio paleopatologico delle salme dei Medici sepolti nelle Cappelle Medicee. Le riesumazioni avvenute nel passato hanno alterato lo stato originario delle sepolture, compromettendo spesso la loro conservazione. Attraverso lo studio di documentazione d’archivio e materiale iconografico, il volume si pone quindi come un contributo per contestualizzare questi interventi, e costituisce non solo un punto di partenza per le indagini ulteriori, ma uno strumento di lavoro fondamentale per lo stesso “Progetto Medici”.
**

Iliade

Cinquantun giorni della guerra degli Achei contro Troia (Ilio, da cui il titolo): dall’ira di Achille, l’eroe invincibile, o quasi, dell’esercito acheo contro il capo della spedizione Agamennone, reo di avergli sottratto la schiava Briseide, al funerale di Ettore, l’eroe troppo umano dell’esercito troiano sconfitto dall’astuzia di Ulisse. 
Il capolavoro assoluto del genere epico, la nascita e il momento fondante dell’intera tradizione letteraria dell’Occidente.

ìL’Angelo di latta

Gli “indici di gradimento” di cui si vanta Bowser, l’inumano protagonista del presente romanzo, non sono dissimili da quelli usati dalla RAI-TV per misurare il “successo” dei suoi non sempre appassionanti sceneggiati. Ma in questo pazzesco Angelo di latta ciò che gli indici soprattutto misurano è la folle, scatenata, cinica, dissacrante, distruttiva fantasia satirica di Ron Goulart, un nome ormai destinato a occupare e a conservare un posto unico nella storia della fantascienza “socio-satirica” americana.
INDICE
L’ANGELO DI LATTA The Tin Angel BARRITO DI MEZZANOTTE Please Stand By (1961)
LO ZIO ARLY Uncle Arly (1962)
FANTASMA D’AUTORE Help Stamp Out Chesney (1963)
IL PESCE AZZURRO McNamara’s Fish (1963)
STREGONI S.P.A. “Kearny’s Last Case” (1965)

Il Figlio Della Notte (Il Giallo Mondadori)

Il figlio della notte (Il Giallo Mondadori) by Maureen Jennings
Vivere l’incubo peggiore per una maestra è il destino di Amy Slade. Quando la piccola Agnes sviene in classe, l’insegnante nota lividi scuri sui polsi e una tumefazione sul viso, in parte mascherata dai capelli. Brutto segno. Poi, nascoste nel banco della ragazzina, quattro fotografie. Non fotografie innocenti. Immagini spaventose. Come quella di un bambino morto, con parole irripetibili scritte sul retro. O quella che ritrae l’alunna stessa, un vero pugno nello stomaco. Poi Agnes il giorno dopo non si presenta a scuola. Ce n’è abbastanza per chiedere aiuto a William Murdoch, della polizia di Toronto. Alla vista di quegli scatti esecrabili, l’indignazione e il disgusto spingono il detective a promettere giustizia per la troppo giovane vittima. Ma la caccia al loro ignoto autore potrebbe riservargli spiacevoli sorprese, intrecciandosi a un’altra indagine su un sergente accusato di comportamenti riprovevoli. E questo è ancora niente, davvero niente, al confronto dell’abisso di orrore pronto a spalancarsi davanti ai suoi occhi.

L’identità

Vi sono situazioni in cui per un istante non riconosciamo chi ci sta accanto, istanti in cui l’identità dell’altro si cancella, mentre, di riflesso, dubitiamo della nostra. Solo Kundera poteva trasformare una percezione così segreta e sconcertante in materia romanzesca – e farne uno dei suoi libri più dolorosi e illuminanti. «Di questo ultimo libro, intiepidito dalla luce rosea della vecchiaia, posso dire soltanto una parola: è perfetto. Non c’è personaggio, episodio, immagine, parola, spazio bianco, virgola: non c’è luogo dell’incantevole intreccio che sia segnato da una minima ombra. Nessuno scrittore, oggi, ha l’eleganza di Kundera: la sua naturalezza; il suo tocco delicato e sovrano» (Pietro Citati).

L’identità segreta della governante

Inghilterra, 1815 – Lontana dal ton londinese, Eleanor Hancourt è costretta a vivere sotto la falsa identità della governante Nell Court per sfuggire agli scandali che hanno travolto la sua famiglia. In realtà Nell, timida e riservata di natura, è contenta di occuparsi di Berry Brampton House, conducendo un’esistenza tranquilla e ordinaria. Tutto cambia però quando alla tenuta si presenta il Conte di Barberry, nuovo proprietario delle terre dopo la morte del nonno. Anche lui è in incognito: scambiato proprio da Nell per il nuovo amministratore, Fergus decide di sfruttare quella circostanza per prendere visione dei suoi possedimenti senza subire pressioni. L’attrazione che prova per la governante è immediata e, quando la vera identità di Nell la mette in grave pericolo, lui farà qualsiasi cosa per salvarla.
**
### Sinossi
Inghilterra, 1815 – Lontana dal ton londinese, Eleanor Hancourt è costretta a vivere sotto la falsa identità della governante Nell Court per sfuggire agli scandali che hanno travolto la sua famiglia. In realtà Nell, timida e riservata di natura, è contenta di occuparsi di Berry Brampton House, conducendo un’esistenza tranquilla e ordinaria. Tutto cambia però quando alla tenuta si presenta il Conte di Barberry, nuovo proprietario delle terre dopo la morte del nonno. Anche lui è in incognito: scambiato proprio da Nell per il nuovo amministratore, Fergus decide di sfruttare quella circostanza per prendere visione dei suoi possedimenti senza subire pressioni. L’attrazione che prova per la governante è immediata e, quando la vera identità di Nell la mette in grave pericolo, lui farà qualsiasi cosa per salvarla.

Identità segreta

Londra, 1820.
Lord Rimswell è un uomo d’onore che vive di verità assolute. Ma la sua ordinata esistenza fatta di netti confini tra giusto e sbagliato viene all’improvviso sconvolta dall’incontro con la sensualissima, testarda e brillante Asteria, collaboratrice del Ministero degli Interni. Affascinato dal mistero che avvolge la donna e deciso a convincerla ad abbandonare un’indagine che si sta rivelando pericolosa, Rimswell cede incautamente alla tentazione di baciarla. Colto in flagrante, si ritrova ora costretto a prenderla in moglie… e a rinunciare alle rigide regole che lo hanno sempre guidato, tuffandosi nell’impossibile sfida di rubarle il cuore!
Le zitelle di Kempton 6

Identità e differenza

“Quando il pensiero, chiamato da una questione, la segue, durante il cammino può accadergli di mutare. Per questo è consigliabile, qui di seguito, prestare attenzione alla via, e meno al contenuto “. Con queste parole si apre il primo dei testi raccolti in “Identità e differenza”, preziose testimonianze di due conferenze, tenute nel 1957, in cui Heidegger da alla propria speculazione una forma meno didattica che nei corsi universitari, ma anche meno esoterica che nei trattati. Nel celebre “II principio d’identità”, quello che viene “indicato “è l’opportunità di “staccarsi dall’atteggiamento del pensiero rappresentativo”, compiendo un “salto” al di fuori del principio d’identità e della metafisica che su di esso si fonda per lanciarsi nell’abisso dell’Evento, in cui uomo ed essere coappartengono. In “La struttura onto-teo-logica della metafisica”, che riproduce in forma rielaborata un’esercitazione seminariale, in un serrato colloquio con Hegel, ed “esperendo nella loro autentica importanza termini usurati come “ontologia” e “teologia”, Heidegger esorta a fare il “passo indietro” che “ci trasferisca dalla metafisica all’essenza della metafisica”. Un passo indietro che preparerebbe quel contromovimento di pensiero in grado di sottrarre l’uomo al nichilismo della tecnica.
**

Icarus. Ascesa e caduta di Raul Gardini

Il 23 luglio 1993 Raul Gardini viene trovato morto nella sua residenza di piazza Belgioioso, a Milano. Si è sparato un colpo in testa, o almeno così dicono, anche se l’ipotesi del suicidio urta contro un muro di incongruenze e di punti non chiariti. “Icarus” è una storia di fantasmi. Di un uomo che si ritrovò a capo di un colosso finanziario e da lì, con i suoi progetti visionari e le sue follie sportive, sfidò il mondo. Di una città, Ravenna, che per un breve periodo tornò agli splendori dell’impero bizantino. E di un ragazzo, Matteo, che nutriva da anni l’ossessione di scrivere un libro: su Gardini, sulla sua città, sulle macerie che, dopo ogni caduta o crollo, seppelliscono i vinti e i loro segreti. Senza appiattirsi nella mera inchiesta giornalistica, giocando tra biografìa e autobiografìa, cronaca e finzione, Cavezzali compone un mosaico emozionante dal quale mancherà sempre una tessera, come dalla verità. Restano soltanto le narrazioni della sventura e dell’infamia. Le case degli spettri, gli aerei schiantati, il cemento di Cosa Nostra, gli affari del secolo sfumati, l’utopia della benzina verde e della plastica biodegradabile, le salme rapite e i cadaveri nelle carceri, le valigette scomparse e le pistole cambiate di posto. E su tutto la vertigine del vento in poppa e la malinconia di un’ultima regata.

Icarus

Il 23 luglio 1993 Raul Gardini viene trovato morto nella sua residenza di piazza Belgioioso, a Milano. Si è sparato un colpo in testa, o almeno così dicono, anche se l’ipotesi del suicidio urta con un muro di incongruenze e di punti non chiariti. Icarus è una storia di fantasmi. Di un uomo, Raul Gardini, che si ritrovò a capo di un colosso finanziario e da lì sfidò il mondo, con i suoi progetti visionari e le sue follie sportive. Di una città, Ravenna, che per un breve periodo tornò agli splendori dell’impero bizantino. E di un ragazzo, Matteo, che nutrì per anni l’ossessione di scrivere un libro: su Gardini, sulla sua città, sulle macerie che, dopo ogni caduta o crollo, seppelliscono i vinti e i loro segreti. Senza appiattirsi nella mera inchiesta giornalistica, giocando tra biografa e autobiografa, cronaca e finzione, Cavezzali compone un mosaico emozionante dal quale mancherà sempre una tessera, come dalla verità. Restano soltanto le narrazioni della sventura e dell’infamia. Le case degli spettri, gli aerei schiantati, il cemento di Cosa Nostra, gli affari del secolo sfumati, l’utopia della benzina verde e della plastica biodegradabile, le salme rapite e i cadaveri nelle carceri, le valigette sparite e le pistole cambiate di posto. E su tutto la vertigine del vento in poppa e la malinconia di un’ultima regata.

(source: Bol.com)

Icaro

“La serie di Bennie Griessel dell’autore sudafricano Deon Meyer è una delle eccellenze della letteratura noir contemporanea e il quinto episodio, Icaro, è il suo migliore ad oggi. Il capitano Griessel subisce un duro colpo nella sua lotta contro l’alcolismo quando apprende che un collega ha sterminato la famiglia e si è tolto la vita. Le sbornie che mettono a repentaglio la sua carriera e gli sforzi per rimettersi in carreggiata accompagnano l’inchiesta sull’omicidio di Ernst Richter, proprietario di un sito internet che incoraggia l’adulterio. Si scopre presto che Richter, non estraneo all’esercizio di ricatti, non ha rispettato la privacy dei clienti e nella rete girano twitter che minacciano di svelare l’identità degli adulteri, creando scompiglio nei media. Parallelamente a questa indagine si snoda la storia torbida della famiglia del produttore di vini Francois du Toit. Solo alla fine però il lettore scoprirà il legame tra queste due vicende ugualmente avvincenti, in una sapiente narrazione di sesso, bugie e inganni”. (Laura Wilson, The Guardian)
**

Hotel Pasolini. Un’autobiografia

Hotel Pasolini. Un’autobiografia: Dietro le quinte del cinema italiano by Alfredo Bini
Alfredo Bini è l’uomo che ha reso possibile il cinema di Pier Paolo Pasolini. Questa autobiografia è la storia di uno dei più grandi produttori cinematografici italiani e il romanzo di una vita vissuta a perdifiato, dall’infanzia sulle colline toscane alla guerra in Grecia e Albania, dalle luci della ribalta dei festival a un oblio inspiegabile e amaro. È un album fotografico in cui si incontrano i volti di Claudia Cardinale e Anna Magnani, di Gina Lollobrigida e Marcello Mastroianni, di Totò e Federico Fellini.Bini univa l’istinto di un rabdomante alla convinzione che un produttore fosse un artigiano rinascimentale. Solo un uomo vorace e visionario come lui avrebbe potuto scommettere che un grande poeta sarebbe diventato un grande regista. Grazie a quell’azzardo nacque il primo film di Pasolini, Accattone, e videro la luce i successivi, dal Vangelo secondo Matteo a Uccellacci e uccellini, fino a Edipo Re. Bini e Pasolini sfidarono la censura, si presero a pugni, viaggiarono in Africa e, insieme, cambiarono per sempre l’immaginario collettivo italiano. Quando il loro rapporto terminò, Alfredo Bini lavorò con Robert Bresson e Claude Chabrol, produsse b-movie «erotici ed esotici», quasi a riaffermare l’innocenza dell’osceno di fronte all’apparente purezza del normale. La vita che aveva inseguito finì per travolgerlo, lasciandolo solo e in miseria in un albergo nella Maremma laziale; qui venne accolto con generosità e amicizia da Giuseppe Simonelli, con cui trascorse i suoi ultimi anni. In questo Sunset Boulevard sulla via Aurelia un altro produttore, Simone Isola, si è messo sulle tracce di un uomo e di una grande stagione del nostro cinema, ricomponendo un memoriale che era affidato ad appunti, foglietti volanti, nastri magnetici e articoli di giornale. Dal suo lavoro è nato un documentario, Alfredo Bini, ospite inatteso, e nasce oggi Hotel Pasolini: un libro che, come un film, è fatto di parole e immagini; una soggettiva inedita sul nostro passato; un rapinoso piano sequenza che insegue protagonisti, fallimenti e capolavori di un’epoca intera.

Hotel Del Gran Cervo

Giunto in un piccolo comune delle Ardenne per girare un documentario su una celebre star del cinema trovata morta quarant’anni prima nella vasca da bagno di una stanza d’albergo, il giovane Nicolas Tèque assiste a un susseguirsi di barbari omicidi. Spetterà all’eccentrico, irriverente e bulimico ispettore Vertigo Kulbertus, a pochi giorni dalla pensione, scoprire cosa si nasconda nel passato denso di segreti e rancori degli abitanti di Reugny.
Omertà e ipocrisia, invidia e avidità serpeggiano in questo borgo sonnolento che sopravvive grazie agli introiti di un improbabile centro motivazionale per dipendenti aziendali. E sono pochi i personaggi che sfuggono alla graffiante ironia di Bartelt, che costruisce un classico e avvincente polar, dal finale inatteso e felicemente scorretto.
“Un capolavoro di humour nero. Un gioiellino dai riflessi tenebrosi, deliziosamente caustico, crudele quanto divertente.”
Michel Abescat, “Télérama”
“Quando si amano le atmosfere alla Simenon, non si può che adorare questo romanzo.”
Bruno Corty, “Le Figaro Littéraire”
“Nel suo genere, un puro capolavoro.”
“Livres Hebdo”

L’host: Manuale semiserio sull’ospitalità e…

Stai per aprire o vorresti aprire un’attività ricettiva come un B&B/agriturismo/casa vacanze e non sai da dove iniziare? Sei un Host sul viale del fallimento e vorresti risalire la china? O sei un semplice viaggiatore e vorresti scoprire perché quel simpatico gestore era così di suo o ce stava a provà? Scopri tutti i segreti per diventare i numeri 1 della categoria, entra anche tu nel meraviglioso mondo dell’ospitalità! Davvero sei convinto che le nordiche siano ragazze facili? Forse quella messicana non era venuta solo perché aveva bisogno di una camera prima di prendere un altro… volo? Questo ed altro ancora nel primo manuale per essere gestori ( e non solo ) di successo di attività ricettive extraalberghiere!
**
### Sinossi
Stai per aprire o vorresti aprire un’attività ricettiva come un B&B/agriturismo/casa vacanze e non sai da dove iniziare? Sei un Host sul viale del fallimento e vorresti risalire la china? O sei un semplice viaggiatore e vorresti scoprire perché quel simpatico gestore era così di suo o ce stava a provà? Scopri tutti i segreti per diventare i numeri 1 della categoria, entra anche tu nel meraviglioso mondo dell’ospitalità! Davvero sei convinto che le nordiche siano ragazze facili? Forse quella messicana non era venuta solo perché aveva bisogno di una camera prima di prendere un altro… volo? Questo ed altro ancora nel primo manuale per essere gestori ( e non solo ) di successo di attività ricettive extraalberghiere!