50353–50368 di 65579 risultati

L’assassino degli scacchi e altri misteri matematici

Durante una serie di partite giocate in simultanea, Viniyarin, il grande campione di scacchi, viene battuto da un giovane che adotta una tattica sorprendente. La notte stessa lo uccide e va a costituirsi. Tutto sembrerebbe chiaro. Ma il commissario non è convinto e sospetta che Viniyarin nasconda un segreto più grande. Grazie alla passione per i videogiochi, un giovane rapinatore riesce a uscire dal labirinto nel quale si è smarrito, sfuggendo così ai suoi complici che gli danno la caccia. Una studentessa di ingegneria deve far funzionare almeno una delle invenzioni del defunto prozio, allo scopo di entrare in possesso di una cospicua eredità… Un libro che ci fa scoprire che la realtà è più influenzata dalla matematica di quanto non sembri.
**

Assassinio al Comitato Centrale

Durante una riunione del Comitato Centrale, il segretario del Partito Comunista viene assassinato: in un momento di improvviso black-out, non si sa come, non si sa da chi. Complotto esterno, intrigo interno, vendetta privata? Il mistero non sarà, naturalmente, risolto dall’inchiesta ufficiale, affidata a un Fonseca ex capo della polizia franchista; sarà Pepe Carvalho, detective privato, a risolverlo per incarico del partito.

Assassinio a Prado del Rey: e altre storie sordide

Pepe Carvalho è sempre il migliore. Anche quando viene chiamato a Madrid, città dove il nostro detective non riesce mai a dormire, a sciogliere l’enigma del decesso di Arturo Araquistain, trovato morto con un mazzetto di viole nella patta aperta. Un delitto a sfondo sessuale? Ma tutto questo avviene a Prado del Rey, gli studi storici della Televisione spagnola, e molti suppongono che si tratti di una vendetta nella guerra per le ambite poltrone del nuovo potere. Carvalho scoprirà ben di più: politici socialisti, giovani bande musicali, emarginati, scrittori falliti o maltrattati e una ragazza di prepotente bellezza mostrata nuda fin troppe volte sul piccolo schermo daranno colore e verità a un racconto di rara perfezione. E poi: una colombiana assassinata nell’Up and Down, il club dei nuovi arricchiti barcellonesi, pieno di snob e di cafoni; un sociologo sessuale che ingaggia Carvalho per chiarire la morte di una cubista che trasgredisce le leggi della morale comune e soprattutto quelle della propria famiglia, ricca e bempensante. E, per finire, una storia amara come poche, di amore e disamore, con sette cadaveri, una ragazza in vendita che tenta di redimersi con lo studio, due vecchi, un principe sordido, un cane color cannella. Nessuno si redime, nessuno si salva, e Carvalho cena con sempre maggior disincanto insieme al vecchio amico Fuster, lassù a Vallvidrera.

Assalto alla Diaz

Questo libro parla con le voci di chi si trovava dentro la scuola Diaz di Genova la notte del 21 luglio 2001: manifestanti e poliziotti. Voci che hanno scandito mesi di udienze in un’aula di giustizia, raccontando la stessa vicenda da più punti di vista, da fronti opposti, con versioni discordanti. Ma voci che ricostruiscono, al di là della sentenza finale, l’esplosione di una “macelleria messicana” spacciandola per una “colluttazione unilaterale”.

L’Asino

L’Asino
Niccolò Machiavelli, storico, scrittore, drammaturgo, politico e filosofo italiano (1469-1527)
Questo libro elettronico presenta «L’Asino», di Niccolò Machiavelli.
Indice interattivo
– Presentazione
– L’asino
**
### Sinossi
L’Asino
Niccolò Machiavelli, storico, scrittore, drammaturgo, politico e filosofo italiano (1469-1527)
Questo libro elettronico presenta «L’Asino», di Niccolò Machiavelli.
Indice interattivo
– Presentazione
– L’asino

Asimov story n. 4

Nota: seconda parte di “The Early Asimov: Book Two”, la prima è in “[Asimov Story n. 3](https://www.goodreads.com/book/show/15790242.Asimov_Story_n__3 “Asimov Story n. 3″)”
Su Isaac Asimov si scrivono ormai delle tesi di laurea, ed è forse per facilitare il lavoro agli eruditi che il celebre autore ha ordinato e raccolto in volume i suoi racconti più antichi e meno noti, la massima parte dei quali è del tutto inedita in Italia. Chiunque altro ci farebbe la figura del vanitoso, se non del megalomane. Ma Asimov è innanzitutto un uomo di grande spirito: ogni racconto è commentato e criticato con una specie di paterna, ironica indulgenza, e questa serie di interventi personali finisce per formare per conto suo una divertentissima autobiografia letteraria, piena di episodi curiosi, bizzarri, ingenui, maliziosamente modesti o gongolanti. Del grosso volume, che abbiamo dovuto suddividere per ragioni di spazio, sono già apparse la prima, la seconda e la terza parte (Urania 625, Urania 626 e Urania 629). Pubblichiamo ora la quarta e ultima parte, che dal 1943 ci porta fino al decollo vero e proprio di Asimov, all’inizio della sua fortunata carriera di consapevole professionista nella letteratura fantascientifica.
Indice:
Condanna a morte (Death Sentence, 1943)
Vicolo cieco (Blind Alley, 1945)
Nessuna relazione (No Connection, 1948)
Proprietà Endocriniche della Tiotimolina risublimata (The Endochronic Properties of Resublimated Thiotimoline, 1948)
La corsa della regina rossa (The Red Queen’s Race, 1949)
Madre Terra (Mother Earth, 1949)
Copertina di Karel Thole

GLI ASCOLTATORI DEL COSMO

Tratto da un celebre racconto dello stesso Brunner, questo romanzo sviluppa uno dei temi più affascinanti della fantascienza: quello dei segnali, delle voci, dei messaggi che un giorno o l’altro potranno giungerci da altri abitanti del cosmo. Ma come arrivano i segnali di Brunner? C’è bisogno di un radiotelescopio o quantomeno di una complessa installazione cosmoricevente per captarli? No. Basta un apparecchio da pochi soldi, inventato per caso dai tecnici di un laboratorio, e che chiunque, con un po’ di buona volontà, potrebbe anche costruirsi da sé. I soli inconvenienti sono che: 1) l’apparecchio, nessuno sa in realtà come funzioni, 2) i segnali, nessuno capisce che cosa significhino né da dove vengano, 3) chi ha l’aria di capirne un po’ di più, regolarmente sparisce.
Copertina di Karel Thole

L’ascesa del governatore. The walking dead

Scritto dal creatore di “The walking dead” e dall’autore di thriller Jay Bonansinga, questo romanzo racconta le origini di uno dei più noti personaggi della serie: il Governatore. Sono passate meno di settantadue ore da quando un evento inspiegabile ha dato inizio ai primi… cambiamenti. Il mondo si è trasformato in un vero e proprio inferno dove i morti che camminano infestano le strade massacrando tutti i vivi che incontrano. Nessun posto sembra sicuro. Philip Blake decide di scappare dalla sua piccola città e lo fa per realizzare il solo, unico scopo della sua vita: proteggere la sua figlia piccola Penny. È disposto a fare qualsiasi cosa per assicurarsi che lei sopravviva. Insieme a Nick e Bobby, due suoi amici dei tempi di scuola, e a suo fratello Brian, Philip decide di dirigersi verso la città di Atlanta dove, si dice, sono stati allestiti dei campi sicuri per i sopravvissuti. Ma tra il piccolo gruppo e la salvezza ci sono centinaia di morti che camminano, e la strada che Philip e compagni dovranno percorrere passa proprio in mezzo a loro…

Asce di guerra

Asce di guerra è un romanzo scritto da Vitaliano Ravagli e dal collettivo Wu Ming.
L’opera alterna la realtà della ricostruzione storica e della vicenda autobiografica di Ravagli all’invenzione letteraria, con cambi di registro scanditi dal succedersi di capitoli i cui titoli rimandano in prevalenza ai tre filoni principali in cui si sviluppa la narrazione.
Si consente la riproduzione parziale o totale dell’opera e la sua diffusione per via telematica, purché non a scopi commerciali e a condizione che questa dicitura sia riprodotta.

**
### Sinossi
Asce di guerra è un romanzo scritto da Vitaliano Ravagli e dal collettivo Wu Ming.
L’opera alterna la realtà della ricostruzione storica e della vicenda autobiografica di Ravagli all’invenzione letteraria, con cambi di registro scanditi dal succedersi di capitoli i cui titoli rimandano in prevalenza ai tre filoni principali in cui si sviluppa la narrazione.
Si consente la riproduzione parziale o totale dell’opera e la sua diffusione per via telematica, purché non a scopi commerciali e a condizione che questa dicitura sia riprodotta.

L’artista di morte

A Manhattan, un nuovo artista lotta per affermarsi sulla scena newyorchese, in un ambiente fatto di persone ambiziose e senza scrupoli, disposte a tutto pur di dare la scalata al successo. Ma il giovane esordiente ha uno stile che lo rende unico: le sue tele sono corpi umani e il suo pennello è intriso di sangue… Uccide per riprodurre con i cadaveri delle sue vittime quadri famosi e poi scompare, mentre la polizia brancola nel buio. Kate McKinnon, ex poliziotta e celeberrima esperta d’arte, credeva di aver chiuso con morti e cadaveri. Ma il giorno in cui inizia a ricevere strani messaggi cifrati dal killer, si rende conto di essere l’unica con cui l’assassino è disposto a dialogare, la sola in grado di fermarlo.
**

Artigli nella notte

###
Una famiglia qualsiasi: Alan, uno scrittore di romanzi gialli, sua moglie Liz e la piccola Anna vivono in una casa isolata a tranquilla sulla scogliera nella contea di Norfolk. Improvvisamente nella loro vita compare un oggetto: un artiglio di metallo antichissimo, legato all’origine degli Uomini Leopardo, una setta dedita al cannibalismo e a pratiche misteriose. Con il passare dei giorni fatti inquietanti turbano la quiete della famiglia fin quando lo stesso Alan, sotto l’influsso malefico dell’artiglio, tenta di uccidere la moglie. L’unica via di uscita è ripercorrere le tappe che hanno portato il talismano nella sua casa, un itinerario che lo porterà nel cuore della giungla.

Artigli e fusa: Diciotto racconti magici sui gatti

Quanti gattofili appassionati hanno sognato di ritirarsi su un’isola deserta in compagnia d’una coppia di amici a quattro zampe? Ma, col passar del tempo, le cose possono mettersi molto, molto male, come scoprirà a sue spese il protagonista di uno dei diciotto racconti di quest’antologia felina. E poi ci sono implacabili gatti-fantasma; gatti che — a sentire Stephen King… e lui sì che se ne intende! — sono usciti dritti dall’inferno all’unico scopo di soddisfare la loro sete di sangue; timidi mici desiderosi soltanto di vivere in pace in una vecchia casa diroccata e pronti per questo a sfidare perfino il malvagio potere della stregoneria; e, soprattutto, c’è l’indimenticabile Gummitch di Fritz Leiber: «l’unico gattino al mondo che, nel crescere, non è potuto diventare uomo, Insomma, in questa raccolta potrete trovare di tutto: fantasy e fantascienza, tragedia e commedia, delicatezza nostalgica e atrocità raccapriccianti. Gatti vittime e gatti carnefici, Gatti riuniti in una società tutta loro e gatti che accompagnano l’umanità verso le stelle. Gatti parlanti. Gatti volanti. Gatti rimodellati dalla genetica del futuro. Gatti stregoni. Gatti scrittori. Gatti spettrali. Gatti ferali. Gatti che amano e nutrono. Gatti vendicatori. Gatti che salvano gli esseri umani e gatti salvati dagli esseri umani. Gatti servi e gatti padroni. Gatti di strega. Gatti che custodiranno i vostri sogni e gatti che infesteranno i vostri incubi. Gatti divertenti. Gatti letali. Magici gatti.
PREFAZIONE di Gardner Dozois e Jack Dann
UN BALZO NELLO SPAZIO-TEMPO di Fritz Leiber
IL GIOCO DEL TOPO E DEL DRAGO di Cordwainer Smith
IL GATTO INFERNALE di Stephen King
FUORI POSTO di Pamela Sargent
IL GATTO DI SCHRÒDINGER di Ursula K. Le Guin
GROUCHO di Ron Goulart
MIO PADRE, IL GATTO di Henry Slesar
L’UOMO DEI GATTI di Byron Liggett
C’ CHI NASCE GATTO di Terry e Carol Carr
L’AMICO DEI GATTI di Knox Burger
GIADA AZZURRA di Edward Bryant
UN GATTO DI NOME TOM di Gary Jennings
SONYA, CRANE WESSLEMAN E KITTEE di Gene Wolfe
ANTIQUARIATO di John Crowley
IL GATTO DELLA STREGA di Manly Wade Wellman
UN MINIMO D’INTELLIGENZA di Randali Garrett
IL GATTO di Gene Wolfe
POMERIGGIO DA SCHRAFFT’S di G. Dozois, J. Dann e M. Swanwick
Bibliografia essenziale
I curatori

Gli artigli del male

Il ritrovamento di Cirenaica, una spora dal potere devastante, capace di distruggere l’intera produzione di grano del globo, scatena, a livello internazionale, una lotta all’ultimo sangue. Se il ricercatore Demetrios Aravanis, nel suo laboratorio di Corfù, è riuscito a creare un tipo di cereale resistente all’attacco del micidiale organismo, una temibile organizzazione criminale, nota col nome di Minotauro, è decisa a impossessarsi di Cirenaica e della scoperta di Aravanis in modo da mettere il mondo in ginocchio. Mentre la situazione scivola pericolosamente verso la catastrofe, Lucas Mclver, un avventuriero dal passato burrascoso, viene incaricato di proteggere lo scienziato. Aiutato da due improbabili collaboratori, suoi ex nemici – la giovane Blaize Ellington e un petroliere texano – Mclver si addentra in un ribollente groviglio di loschi interessi, basse cospirazioni e vendette trasversali all’insegna della violenza più spietata. In un crescendo di sequenze mozzafiato e clamorosi colpi di scena, in cui fanno capolino creature demoniache, l’azione corre sui binari di una suspense agghiacciante, muovendosi tra isolati monasteri e lussureggianti visioni di ville e panfili miliardari, sullo sfondo di una Grecia inquietante e corrotta. Un romanzo a tinte forti, abilmente confezionato, in cui si mescolano sapientemente intrighi e omicidi, sesso e follia, horror e paranormale, mistero e perversione in un cocktail esplosivo di avvincente, irresistibile fascino.

L’arte di vedere

Colpito, fin da giovane, da una grave diminuzione della vista, Aldous Huxley rieducò i suoi occhi seguendo il «metodo Bates», assai discusso in quegli anni. E in questo libro vuole comunicarci quanto ha appreso nel corso di questa sua esperienza di autoguarigione. Ma, come sempre in Huxley, anche se il discorso ha un riferimento fattuale e fisiologico estremamente preciso, la sua portata va molto al di là. Per aiutare la natura a risanarci, osserva Huxley, bisogna innanzitutto arginare l’invadenza dell’io cosciente, perché «quanto più c’è io tanto meno c’è Natura, cioè il funzionamento proprio e corretto dell’organismo». Nell’atto del vedere entra dunque in gioco tutto il rapporto fra la mente e l’organo che le è più vicino. Così questo resoconto, che ci permette di addentrarci in tutti i meandri di quelle funzioni altamente complesse che compiono i nostri occhi in ogni momento, diventa un libro di esercizi per l’immaginazione, una guida sapiente a quella «vigile passività» che ci è preziosa per vedere bene in ogni possibile senso – e innanzitutto in noi stessi.
(source: Bol.com)

L’arte di prender marito

Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.
**
### Sinossi
Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.
### L’autore
Paolo Mantegazza (Monza, 31 ottobre 1831 – San Terenzo, 28 agosto 1910) è stato un fisiologo, antropologo, patriota e scrittore italiano. Fu uno dei primi divulgatori delle teorie darwiniane in Italia. Le sue ricerche contribuirono all’affermazione dell’antropologia intesa come “storia naturale dell’uomo”. Deputato dal 1865 al 1876 e senatore dal 16 novembre 1876 sotto il Regno d’Italia, si segnalò come avversario della legge sul macinato.