50209–50224 di 65579 risultati

Bisanzio

Ed eccoci al secondo dei romanzi che costituiscono la trilogia di Olaf Spada rossa, della quale abbiamo già pubblicato La Collana del Vagabondo. È trascorso del tempo, e troviamo Olaf, con i suoi Vichinghi che hanno abbandonato la terra natale e sono ora al servizio della Imperatrice Irene alla Corte di Bisanzio. Tra avventure, combattimenti, intrighi di palazzo, assassinii e altre piacevolezze del genere, avverrà l’incontro tra Olaf e la donna che ha intravisto in sogno sulla tomba del Vagabondo, alla quale lo lega un destino che travalica il tempo. Purtroppo, l’amore che la bellissima Imperatrice Irene nutre per Olaf causerà a quest’ultimo una serie infinita di peripezie, che si concluderanno… Ma non anticipiamo i tempi, e lasciamo a voi il piacere di scoprire cosa accade… H. Rider Haggardnato nel 1836 in Gran Bretagna, trascorse giovanissimo sei anni nell’Africa del Sud. Questo periodo nel continente africano gli fornì non pochi elementi per i suoi successivi scritti di fantascienza. Fu sempre profondamente attratto dalle vestigia delle antiche civiltà, dalle rovine e dai reperti, nonché dai costumi primitivi. Un personaggio caratteristico di molti suoi libri è il cacciatore bianco Allan Quatermain, immortalato in seguito sul grande schermo dai molti film tratti dal romanzo Le miniere del Re Salomone. Haggard esercitò una notevole Influenza su E. R. Burroughs e in generale sul filone dei «Mondi Perduti». P.J. Farmer ha usato i suoi personaggi e i suoi contesti nel Ciclo di Opar.

Birdman

Sinossi

In un’area industriale semiabbandonata della periferia londinese vengono scoperti i cadaveri di cinque donne mutilate e seviziate. Scattano immediatamente le indagini che vengono affidate al giovane ispettore Jack Caffery. Egli comprende all’istante che i delitti sono opera di un maniaco: le vittime sono state infatti sottoposte a procedure chirurgiche amatoriali per la riduzione del seno e sono state pettinate e truccate in modo da ricordare delle bambole. La morte tuttavia non è stata causata dalle orrende ferite, bensì da un’iniezione letale; inoltre il killer ha inserito nel petto delle vittime e cucito accanto al cuore un uccellino vivo, simbolo e firma del suo macabro operato.

I biplani di D’Annunzio

La Grande Guerra poteva anche finire diversamente e ridisegnare un diverso destino geografico per la regione di Balcani. Questa è l’ossessione e la parola d’ordine di un gruppo sovversivo che opera, attraverso i viaggi nel tempo, nei primi anni del Ventunesimo secolo. Un valoroso aviatore italiano, Matteo Campini, diventa così l’eroe di due battaglie, in due diversi secoli. Dai duelli nel cielo della Prima Guerra Mondiale agli orrori della Bosnia contemporanea.

Biostatistica in Radiologia

Lo scopo di questo libro consiste nel presentare ai radiologi problemi e metodi statistici in modo agile, ponendo l’accento su argomenti statistici frequentemente impiegati in studi radiologici (es. test non-parametrici, paragone di sensibilita e specificita nelle diverse modalita di imaging, differenze fra applicazioni cliniche e di screening di test radiologici, ecc). I test saranno presentati partendo da un problema radiologico e tutti gli esempi statistici di metodi e applicazioni saranno tratti dal mondo radiologico.
(source: Bol.com)

Biologia della letteratura

Se è vero, come ha scritto Shakespeare, che siamo fatti della stessa materia dei sogni, è la materia dei sogni a dover essere indagata. Se, come sosteneva Cézanne, ‘il colore è il luogo dove si incontrano il nostro cervello e l’universo’, va indagato il modo in cui il nostro cervello percepisce lo stimolo dei sensi e lo rielabora in forme, miti e metafore. Va indagata la biologia delle arti e della letteratura.Solo un’ottica che superi la divisione tra natura e cultura può dare conto dei processi che hanno condotto l’essere umano a costruzioni simboliche sempre più complesse, per rispondere a esigenze di sopravvivenza, di ritualità magica e religiosa o per imporre un ordine al cosmo, ritagliando nuclei di senso dal caos del molteplice.Guidato da questi stimoli e dalle più recenti scoperte della biologia, delle neuroscienze e dell’antropologia, Alberto Casadei individua nello stile il punto in cui avviene la mediazione decisiva fra natura e cultura: è grazie all’elaborazione stilistica che le propensioni biologiche elementari, legate alla percezione del ritmo, dell’analogia e della metafora, vengono utilizzate per dare vita ai mondi possibili della letteratura e dell’arte.Biologia della letteratura unisce questa prospettiva inedita a una rigorosa analisi critica, mostrando una storia letteraria ancora più ricca, in cui lo stile diviene l’elemento capace di condensare processi emotivi e cognitivi: un filo che lega la sorprendente stratificazione mitologica dell’epica di Gilgameš all’oscurità del Simbolismo, l’estasi del sublime alla rottura dei linguaggi retorici operata nel primo Novecento, fino alla svolta imposta dalle nuove tecnologie, dal Web e ancor di più dal Cloud. Oggi, come un Ulisse che, sprofondata ormai la nave, continua il proprio viaggio di conoscenza negli abissi marini, l’uomo si ritrova immerso in una realtà in cui lo stimolo percettivo è ubiquitario e ogni separazione tradizionale tra i linguaggi è caduta. La risposta, ancora una volta, è nell’adattamento e nell’elaborazione di uno stile sempre più ibrido e complesso.

(source: Bol.com)

Biografia di un tiranno

Come dice senza equivoci il titolo del romanzo, ecco la prima dettagliata biografia di un tiranno del futuro, per nulla indegno dei suoi colleghi del presente e del passato. Ma lo spietato anti-eroe di Piers Anthony è costretto a muoversi in un mondo più complesso di quanto creda: ecco perchè, poco a poco, subirà una metamorfosi che lo porterà molto lontano da dove aveva cominciato. Scritta nel 1983, questa personalissima space opera a sfondo politico che sarebbe forse piaciuta al Machiavelli, si distingue per realismo e, naturalmente, per cinismo: ma Piers Anthony è soprattutto un maestro della sf avventurosa che qui ampiamente conferma le sue doti di narratore.
Copertina di Oscar Chichoni

Bimbo Bio. Da 0 A 10 Anni – Manuale Per Difenderlo

Una messe di consigli e rimedi naturali, un percorso che parte dal benessere della futura madre fino a tutti i primi IO anni di vita del bambino. Le virtù dell’allattamento al seno rivalutate dalla scienza, le cautele da esigere sugli omogeneizzati, i più subdoli pericoli nei giocattoli (perfino nei ciucci!) e spunti pratici per favorire un armonico sviluppo (alimentazione, convivenza con un cane o un gatto, la televisione) liberi dai veleni… Tutti i capitoli svolti con un linguaggio chiaro, supportati da ricerche scientifiche, libri e siti Internet per un successivo più agevole approfondimento. Un’appendice spiega nella pratica come far inserire i cibi da agricoltura biologica nelle mense scolastiche. Perché un’infanzia sana, serena e non inquinata -da nessun tipo di “veleni” -è l’unica base per un futuro sicuro.
**
### Sinossi
Una messe di consigli e rimedi naturali, un percorso che parte dal benessere della futura madre fino a tutti i primi IO anni di vita del bambino. Le virtù dell’allattamento al seno rivalutate dalla scienza, le cautele da esigere sugli omogeneizzati, i più subdoli pericoli nei giocattoli (perfino nei ciucci!) e spunti pratici per favorire un armonico sviluppo (alimentazione, convivenza con un cane o un gatto, la televisione) liberi dai veleni… Tutti i capitoli svolti con un linguaggio chiaro, supportati da ricerche scientifiche, libri e siti Internet per un successivo più agevole approfondimento. Un’appendice spiega nella pratica come far inserire i cibi da agricoltura biologica nelle mense scolastiche. Perché un’infanzia sana, serena e non inquinata -da nessun tipo di “veleni” -è l’unica base per un futuro sicuro.

Billy Budd, marinaio

Billy Budd è un libro postumo dell’autore Hermann Melville.
Poco dopo la Rivolta del Nore, un marinaio del mercantile Rights of man viene adocchiato dal Tenente Ractliffe come marinaio da scegliere. Dopo aver trasferito dalla cassa alla sacca la branda e poco altro, nella scialuppa Billy Budd si alza e saluta la nave, ed il Tenente non lo punisce solo perché non è ancora pienamente entrato nell’esercito.
**
### Sinossi
Billy Budd è un libro postumo dell’autore Hermann Melville.
Poco dopo la Rivolta del Nore, un marinaio del mercantile Rights of man viene adocchiato dal Tenente Ractliffe come marinaio da scegliere. Dopo aver trasferito dalla cassa alla sacca la branda e poco altro, nella scialuppa Billy Budd si alza e saluta la nave, ed il Tenente non lo punisce solo perché non è ancora pienamente entrato nell’esercito.

Bill Gates. Una biografia non autorizzata

Bill Gates è uno degli uomini più potenti del mondo, circa il 90% dei computer funziona grazie al suo software e si trova così a riscuotere un pedaggio per tutte le attività che richiedono l’uso del pc. I suoi interessi economici si espandono ovunque: servizi finanziari, tv, comunicazioni satellitari, agenzie di viaggio, compravendite via internet e molto altro ancora. Ma da più parti si va organizzando una resistenza contro questo potere. Il 19 ottobre 1998 è iniziato il clamoroso processo dell’Antitrust statunitense contro la Microsoft, accusata di aver danneggiato la concorrenza con le sue strategie monopolistiche. Indipendentemente dal risultato di questa cruciale partita, spicca la personalità del suo fondatore, il personaggio forse più invidiato e detestato del pianeta. Chi è davvero Bill Gates? E il genio che ha inventato Dos e Windows o lo scaltro commerciante che ha soltanto saputo venderli? E davvero inarrestabile la sua corsa verso il controllo di ogni settore che in qualche modo utilizzi l’informatica? E se è così, non è il caso di aver paura di lui?
**
### Sinossi
Bill Gates è uno degli uomini più potenti del mondo, circa il 90% dei computer funziona grazie al suo software e si trova così a riscuotere un pedaggio per tutte le attività che richiedono l’uso del pc. I suoi interessi economici si espandono ovunque: servizi finanziari, tv, comunicazioni satellitari, agenzie di viaggio, compravendite via internet e molto altro ancora. Ma da più parti si va organizzando una resistenza contro questo potere. Il 19 ottobre 1998 è iniziato il clamoroso processo dell’Antitrust statunitense contro la Microsoft, accusata di aver danneggiato la concorrenza con le sue strategie monopolistiche. Indipendentemente dal risultato di questa cruciale partita, spicca la personalità del suo fondatore, il personaggio forse più invidiato e detestato del pianeta. Chi è davvero Bill Gates? E il genio che ha inventato Dos e Windows o lo scaltro commerciante che ha soltanto saputo venderli? E davvero inarrestabile la sua corsa verso il controllo di ogni settore che in qualche modo utilizzi l’informatica? E se è così, non è il caso di aver paura di lui?

La bibbia d’argilla

A Roma un uomo si confessa: “Padre, sono colpevole. Sto per uccidere”. Nello stesso momento Clara Tannenberg, una giovane archeologa, annuncia la scoperta di alcune tavole che, se autentiche, proverebbero scientificamente l’esistenza del patriarca Abramo. Si tratterebbe dell’opera dello scriba che raccolse le parole del profeta sulla creazione del mondo, la confusione delle lingue a Babele e il Diluvio Universale: una vera e propria “Bibbia di fango”. Poco prima dell’ultima guerra del Golfo, Clara dà inizio alle sue ricerche in territorio iracheno. Quegli scavi attireranno l’attenzione di alcuni trafficanti d’arte e di quattro amici divorati da un’implacabile sete di vendetta. Tutti ugualmente decisi a non lasciare in vita la giovane Clara…

Bianco su nero

Mosca, 20 settembre 1968. Nell’esclusiva clinica del Cremlino riservata alla nomenclatura sovietica nascono due gemelli: il primo muore quasi subito, il secondo, Rubén, si rivela affetto da paralisi cerebrale – le facoltà intellettuali sono intatte, ma non può muovere gli arti, salvo due dita. Dopo poco più di un anno Rubén sarà separato dalla madre (che, figlia del segretario del Partito comunista spagnolo in esilio, è stata mandata dal padre in Russia a trascorrere un periodo di «rieducazione» e lì si è innamorata di uno studente venezuelano) e rinchiuso negli speciali orfanotrofio in cui vengono isolati, e sottratti allo sguardo, quelli come lui, considerati impresentabili da una società che esalta il mito dell’uomo nuovo e dichiara di muoversi verso un radioso futuro. Solo all’inizio degli anni Novanta Rubén riuscirà a fuggire dal suo Gulag personale e, ritrovata la madre, comincerà a raccontare la sua storia, rivelandosi scrittore vero. Perché quello che colpisce in questo libro, e si imprime nella memoria del lettore, non è tanto la cronaca di un’infanzia e di un’adolescenza trascorse all’interno di un sistema feroce, dove in nome dell’ideologia si perpetrano vessazioni quotidiane, ma la voce che trasforma l’orrore in narrazione, e lo sguardo che questo stesso orrore trasforma in immagini – a volte commoventi, altre volte grottesche, altre ancora di corrosiva comicità, ma sempre potentemente tratteggiate, come lo sono del resto tutti i personaggi che attraversano la vita di Rubén: la studentessa spagnola che balla per lui senza musica in una stanza d’ospedale; il cane randagio monco di una zampa che i bambini adottano; le inservienti e le insegnanti, potenti deità femminili raramente benevole e più spesso minacciose; il ragazzo Saša che si trascina nella neve fino all’aula per rivendicare il suo diritto a studiare; e Sergej, il ragazzo senza gambe che si allena per mesi allo scopo di poter fare a pugni con uno che le gambe le ha tutt’e due…
(source: Bol.com)

Biancaneve deve morire

Biancaneve deve morire by Nele Neuhaus
È una grigia e piovosa notte di novembre tra i monti del Taunus in Germania. Una notte particolare. A Eschborn, la polizia si imbatte in un macabro ritrovamento: resti umani celati da qualche parte nell’aeroporto militare americano della piccola città. Poco dopo, nei pressi di Sulzbach, un villaggio vicino, una donna di Altenhain, un altro piccolo borgo del Taunus, Rita Cramer, è buttata giù da un ponte e gravemente ferita. Oliver von Bodenstein e Pia Kirchhoff, gli agenti della polizia incaricati dell’indagine, si recano ad Altenhain e non tardano a scoprire che in paese pochi sono addolorati e sorpresi da quanto è accaduto a Rita Cramer. L’odio e il rancore albergano in ogni angolo di strada, in ogni bottega o taverna. Un odio e un rancore che hanno di mira una sola persona: Tobias Sartorius, il figlio di Rita Cramer, che ha osato tornare nella casa paterna dopo aver scontato dieci anni di carcere con la tremenda accusa di essere il responsabile della scomparsa di due ragazzine diciassettenni. La situazione diventa incontrollabile per i due investigatori quando nel paese si diffonde la notizia che i resti rinvenuti a Eschborn appartengono esattamente a una delle ragazze sparite dieci anni prima. L’odio per Tobias Sartorius si muta, infatti, in una irrefrenabile sete di vendetta. E diventa una vera e propria psicosi, una caccia alle streghe dagli esiti imprevedibili e drammatici, quando un’altra ragazza svanisce nel nulla. Oliver e Pia rovistano in tutta fretta tra i dettagli e le pieghe nascoste del vecchio caso e scoprono che l’inchiesta che ha condotto in galera il giovane Sartorius è piena di falle e di incongruenze. Falle e incongruenze a cui qualcuno sta cercando evidentemente di porre rimedio, facendo sparire un’altra ragazza esattamente nei giorni in cui Tobias ricompare in paese. Qualcuno disposto a tutto pur di tenere sotterrati i segreti del passato. Qualcuno che non esita a scatenare i peggiori istinti degli abitanti di Altenhain pur di farla franca. I due investigatori devono battere sul tempo l’inferocita comunità di cittadini; il tempo stringe e la ricerca della verità è una gara che ha come premio la vita.

Uno bianca e trame nere: Cronaca di un periodo di terrore

Tra il 1987 e il 1994 l’Emilia Romagna e le Marche sono attraversate da un impressionante crescendo di violenza che ha come epicentro Bologna.
Sono gli anni della banda della Uno bianca, cinque poliziotti e un carrozziere che iniziano con piccole rapine ai caselli autostradali, fino ad arrivare a terrorizzare due regioni e a uccidere ventiquattro persone, ferendone oltre cento.
Sono anche gli anni in cui l’Italia subisce mutazioni profonde. Dopo gli “anni di piombo”, si scopre l’esistenza di Gladio e gli attentati da “semplici” stragi, diventano stragi di Stato.
Bologna e l’Emilia Romagna, territori laboratorio guidati dai partiti di sinistra, scoprono di covare in seno poliziotti assassini, carabinieri alle prese con grossi guai, faide investigative che depistano indagini e processi.
La ricostruzione di un periodo di terrore sul quale ancora oggi non è stata fatta chiarezza.

Bhagavadgita. Il Canto Del Beato

Bhagavadgita. Il canto del beato by Aa. Vv.
Bhagavadgītā, Canto del Divino o Canto dell’Adorabile in sanscrito, è un poema di contenuto religioso di circa 700 versi, diviso in 18 canti e parte integrante del più ampio poema epico Mahābhārata. Questo Canto ha acquisito valore di testo sacro diventando una delle opere più popolari e amate dai fedeli dell’Induismo. L’edizione in digitale esce oggi per Utet in un’inedita versione critica corredato di un compendio esegetico navigabile in forma di ipertesto.

Betty la nera

Con Kennedy alla Casa Bianca e Martin Luther King sulle prime pagine dei giornali, pare vicina l’alba di un nuovo giorno per i neri d’America: libertà ed eguaglianza sembrano a portata di mano. Ma per l’investigatore privato Easy Rawlins, che giorno dopo giorno vive la vita dei suoi fratelli neri nei quartieri poveri di Los Angeles, le cose vanno solo di male in peggio.
Gli affari innanzi tutto: gli investimenti immobiliari di Easy non girano proprio, anche perché solleticano l’avidità di un gruppo di bianchi che, con l’aiuto delle autorità cittadine, ha deciso di mettergli i bastoni tra le ruote.
Sul lavoro poi, nuovi guai bussano alla porta di Easy quando accetta l’incarico di ritrovare una persona scomparsa: Elizabeth Eady detta “Betty la Nera”. Per lui che l’ha conosciuta da ragazzino, Betty, con la sua straordinaria bellezza e la sua magica sensualità, è sempre stata “la” donna, incarnazione del fascino potente e oscuro della femminilità. Dannata perché troppo bella, Betty è stata perseguitata da un destino crudele, che per lei aveva in serbo solo devastazione e caos. Per ritrovarla, Easy dovrà ripercorrere la traccia di dolore e passione che la splendida Betty ha lasciato dietro di sé, dalle strade della nativa Houston fino allla casa signorile di Beverly Hills dove lavorava come cameriera prima di scomparire nel nulla.

Beth e Araar, e il cammello parlante

È un ebook FANTASY Junior e nasce come lettura per le scuole medie. Una ragazzina e un ragazzino affrontano il deserto alla ricerca del mitico Paese della Felicità. Incontrano un cammello che si rivela parlante e, tra un’avventura e l’altra, si imbattono in carovane, chiromanti, mercanti, archeologi, predoni, persone buone e cattive, città antiche e grattacieli finché un misterioso vecchio…