50001–50016 di 65579 risultati

Cavie

Cavie è un romanzo composto da ventitré delle più terrificanti, comiche, avvincenti, stomachevoli storie che abbiate mai letto. A raccontarcele è un gruppo di aspiranti autori che hanno risposto all’annuncio ”Ritiro per scrittori: abbandona la tua vita per tre mesi” e sono stati spinti a credere che lì finalmente si sarebbero lasciati alle spalle tutte le distrazioni della ”vita reale”, il vero ostacolo alla creazione del loro capolavoro. Ma ”lì” non è altro che un vecchio teatro in disuso dove, ermeticamente isolati dal resto del mondo, vedono giorno dopo giorno ridursi cibo, riscaldamento ed elettricità. Quanto più le circostanze si fanno disperate, tanto più a forti tinte si fanno le storie che raccontano. E tanto più ambigui e feroci si fanno i loro intrighi e le loro lotte per diventare l’eroe, o eroina, di questa terribile vicenda così simile al più sensazionale e volgare dei reality show. Il risultato è un susseguirsi ipnotico di narrazioni sempre più estreme in cui lo stile inconfondibile, grottesco e dark di Palahniuk si spinge fin sull’orlo dell’abisso.
(source: Bol.com)

Le caverne di diamanti

Il ten. Good ed il sig.Falcone(1), assoldano Allan Quatremain (2) valente cacciatore e guida famosa per una spedizione nell’interno del continente nero. Lo scopo è il ritrovamento di Giorgio, fratello di Falcone che due anni prima, sotto falso nome, si era addentrato nella regione dei monti Suliman alla ricerca delle leggendarie Caverne dei Diamanti. Quatremain, che già in possesso di una mappa del luogo si riservava di tentare la ricerca, accetta di buon grado. Duecento chilometri, fra le belve, tribù ostili ed un deserto da attraversare. La calma di Good, il coraggio di Falcone e l’esperienza di Quatremain, porteranno al meritato successo: il salvataggio di Giorgio ed un’immensa fortuna in diamanti. (1) Curtis nella versione originale (2) Quatermain nella versione originale.

La caverna

La vicenda è incentrata su una onesta famiglia di artigiani composta da Cipriano Algor, vasaio, la figlia Marta e il genero Marçal, guardiano in prova presso il Centro, un luogo misterioso, fulcro di ogni attività economica e amministrativa. La vita procede normalmente, con il vasaio che consegna a scadenze regolari le sue stoviglie al magazzino del Centro, finché un giorno, inaspettatamente, il Centro annulla il suo ordine per le ceramiche, gettando Cipriano nell’angoscia di un futuro improvvisamente incerto. A quel punto padre e figlia decidono di cimentarsi in un nuovo progetto: delle statuette d’argilla raffiguranti diversi personaggi. Contro ogni previsione, il Centro accetta di comprarle. Ma, altrettanto rapidamente, l’ordine viene annullato e Cipriano, la figlia e il genero non hanno altra scelta che traslocare nel Centro, dove Marçal ha diritto a un appartamento. Poco dopo essersi trasferiti, cominciano a sentire misteriosi rumori provenire proprio da sotto la loro casa. La loro indagine li condurrà a svelare un mistero, che trasformerà per sempre la loro esistenza. In quello che è stato definito, a buon titolo, uno dei romanzi fondamentali del nostro tempo, Saramago focalizza il nostro essere in balia dei dettami della globalizzazione e di un potere burocratico senza volto, ammiccante e al contempo spietato.

I cavalieri cigno

Greta Stuart ha sempre saputo quale sarebbe stato il suo destino: morire giovane. Principessa ereditaria della sua patria ma anche ostaggio destinato a essere la prima vittima di una guerra inevitabile. Ma quando la guerra, alla fine, arriva, è un conflitto che spezza tutte le regole, nel quale Greta forgia per se stessa una strada molto diversa. Non più principessa, non più ostaggio, nemmeno più umana: Greta Stuart è diventata una IA, Intelligenza Artificiale. Se sarà in grado di sopravvivere alla transizione, Greta conquisterà il suo posto al fianco di Talis, l’onnipotente IA che domina il mondo. Talis crede fortemente nel mantenimento della pace attraverso l’uso di armamenti estremi. Se però i problemi si fanno troppo personali, a risolverli sono chiamati i Cavalieri Cigno, un ristretto gruppo di umani, parte esercito e parte culto, al servizio delle Intelligenze Artificiali. Così sono due i Cavalieri Cigno a scortare Greta e Talis attraverso i paesaggi post-apocalittici del Saskatchewan. Ma il fato di Greta ha sprofondato il suo regno in un’aperta insurrezione e quella grande prateria di erba disseccata può celare ribelli decisi a salvarla… o forse a ucciderla. Tra loro Eliàn Palnik, il ragazzo che Greta ha salvato, ma anche il ragazzo che vuole cambiare il mondo: con una lama in pugno, se necessario. E, forse, perfino i duramente leali Cavalieri Cigno potrebbero non essere tutto quello che sembrano. Il destino di Greta, e il destino del mondo, sono in bilico sul filo di una lama.
**

Il cavaliere sanguinario

Dopo il risveglio del leggendario Re degli Alberi, tutte le speranze per fermare la sua follia distruttiva sono riposte in Anne Dare, erede al trono di Crotheny. Ma un misterioso assassino la perseguita e nessuno sembra in grado di fermarlo, nemmeno il fido Neil MeqVren; nel frattempo la regina Muriele è prigioniera del falso re. Robert, l’usurpatore, è riemerso dalla tomba grazie all’uso di una magia oscura che ora sta invadendo il mondo. La stessa Anne è in possesso di spaventosi poteri, e anche se non riesce ancora a comprenderne la natura né a controllarli, deve comunque mettersi alla guida di un esercito per riconquistare il trono, anche a costo della sua stessa vita. Né Aspar White, in possesso di una freccia magica in grado di uccidere il Re degli Alberi, né Stephen Darige, il monaco che ha risvegliato il Re dal suo sonno, possono aiutarla: verranno trascinati in labirinti mortali di magia e miti arcani, dai quali potrebbe essere impossibile fare ritorno.
**

Il cavaliere assassinato

Sir Ranulf Pagnell, il cavaliere del re, muore in Francia in circostanze misteriose. Le accuse ricadono su William Wykeham, il vescovo di Winchester che ha fallito i negoziati per la sua liberazione e ora accompagna la sua salma a York, città natale del cavaliere. Subito dopo l’arrivo, la vita stessa di Wykeham viene messa in pericolo. Owen Archer viene così incaricato di vegliare sull’incolumità del vescovo. Il compito si rivela difficile quando tra le rovine della casa viene ritrovato il cadavere della levatrice che si era presa cura di Lucie, la moglie di Owen, dopo la caduta che le era costata la perdita del figlio che portava in grembo. Ma sarà proprio grazie all’aiuto di Lucie che Owen riuscirà a risolvere il caso…

Le cattive ragazze scelgono l’uomo giusto

Tutti hanno qualcosa da nascondere…E se la vita di Ali Sparrow, una giovane e squattrinata studentessa, stesse per cambiare? Quando Bryony Skinner la assume come babysitter, Ali si trova infatti catapultata in un mondo diverso dal suo, accolta in una famiglia ricchissima e all’apparenza perfetta. L’incarico non è facile: Bryony è una donna in carriera, ambiziosa ed esigente, abituata ai privilegi di una milionaria e sempre pronta a sottolineare i difetti di Ali. Suo marito Nick è un individuo sfuggente e ambiguo, che trascorre la maggior parte del tempo al computer o attaccato al telefono. E poi ci sono i figli: i due strani gemelli, un’adolescente ossessionata dal proprio peso, e infine l’arrogante primogenito, che ha quasi l’età di Ali, ma a quanto pare ha ancora bisogno di una babysitter. Ali sta cominciando ad abituarsi alle stranezze, alla ricchezza e ai lussi degli Skinner, quando all’improvviso tutto sembra andare a rotoli. Un gigantesco scandalo rischia di fare emergere il torbido che si nasconde dietro la rispettabile facciata della famiglia. Solo a questo punto Ali si rende conto di avere visto cose che forse non avrebbe mai dovuto vedere…Quale sarà la sua decisione? Seguirà i suoi princìpi, che le impongono di non rivelare i segreti degli Skinner? Oppure si farà abbindolare dall’uomo sbagliato e racconterà tutti i fatti privati di chi l’ha sempre considerata poco più che un soprammobile?Cosa faresti se avessi l’occasione di spiare dietro l’impeccabile facciata della famiglia perfetta?Fiona Neillha lavorato per ‘Marie Claire’ e per ‘London Times Magazine’, per il quale ha ideato la popolare rubrica “Slummy Mummy”. Vive a Londra. La Newton Compton ha pubblicato i suoi romanzi Tutto l’amore che c’è, il grande successo Il profumo del tè e dell’amore, che è stato per settimane in vetta alle classifiche italiane, e Le cattive ragazze scelgono l’uomo giusto. Per saperne di più: www.fionaneill.co.uk.

(source: Bol.com)

Le cattive ragazze portano i tacchi alti

La top model Ambra Peters potrebbe avere il mondo ai suoi piedi. Ma la sua dipendenza segreta la sta conducendo su un sentiero molto pericoloso. Skye Ellwood, una lap dancer, è disperata: vorrebbe cambiare vita, ma non ha idea di come farlo, fin quando un cliente non le fa una proposta insolita. In seguito a un ultimatum ricevuto dalla sua fidanzata, la star Joe Jeffreys ha finalmente deciso di fare qualcosa per vincere la sua dipendenza dal sesso e salvare così la sua immagine. Petal Gold, la figlia viziata di una leggendaria stella del rock, è convinta di diventare famosa e non si cura di calpestare chiunque si metta sulla sua strada. Passione, gelosia, tradimenti, vendette e scandali: durante i trenta giorni che trascorreranno nella clinica Cascabel, le vite di Amber, Skye, Joe e Petal cambieranno per sempre. Ma per uno di loro, la posta in gioco potrebbe essere più alta. O più pericolosa…
**

Cattiva maestra televisione

«Una democrazia non può esistere se non si mette sotto controllo la televisione, o più precisamente non può esistere a lungo fino a quando il potere della televisione non sarà pienamente scoperto» Karl R. Popper Un classico che ha avuto grande fortuna e ha suscitato un dibattito inesauribile e oggi più che mai attuale, in un’edizione arricchita da un saggio introduttivo di Giancarlo Bosetti e dai testi di John Condry, di Karol Wojtyla, di Raimondo Cubeddu e Jean Baudouin.

Le catene di Eymerich

Pubblicato nel 1995, *Le catene di Eymerich* costituisce il terzo episodio della saga dell’inquisitore catalano ed è ambientato nel 1360 quando il frate, appena quarantenne ma già da tempo Inquisitore generale del Regno d’Aragona, viene inviato in missione in Valle d’Aosta. Qui, nel villaggio di Châtillon, sembra abbia trovato rifugio una comunità di catari sopravvissuti alle persecuzioni. Sulle tracce degli eretici, l’inflessibile Eymerich procede faticosamente nelle indagini: attorno a lui si moltiplicano inquietanti prodigi mentre creature mostruose e apparentemente immortali gli sbarrano il passo. Ancora una volta la lotta di Eymerich contro le forze demoniache che si svolgerà a cavallo tra diverse epoche storiche, dalla Germania nazista alla Romania appena liberatasi dalla tirannide di Ceausescu.
**
### Sinossi
Pubblicato nel 1995, *Le catene di Eymerich* costituisce il terzo episodio della saga dell’inquisitore catalano ed è ambientato nel 1360 quando il frate, appena quarantenne ma già da tempo Inquisitore generale del Regno d’Aragona, viene inviato in missione in Valle d’Aosta. Qui, nel villaggio di Châtillon, sembra abbia trovato rifugio una comunità di catari sopravvissuti alle persecuzioni. Sulle tracce degli eretici, l’inflessibile Eymerich procede faticosamente nelle indagini: attorno a lui si moltiplicano inquietanti prodigi mentre creature mostruose e apparentemente immortali gli sbarrano il passo. Ancora una volta la lotta di Eymerich contro le forze demoniache che si svolgerà a cavallo tra diverse epoche storiche, dalla Germania nazista alla Romania appena liberatasi dalla tirannide di Ceausescu.

La catena spezzata

###
Ampio ciclo narrativo sviluppato in quarant’anni di lavoro, e in oltre quaranta libri tra romanzi e raccolte di racconti, la ‘saga di Darkover’ racconta le vicende del quarto pianeta della stella di Cottman, un tempo popolato da una razza non-umana.
Qui, in seguito a un ‘naufragio’, si stabilisce un gruppo di coloni terrestri dando vita, nel corso di secoli e secoli, a una civiltà non tecnologica, di stampo feudale e basata in larga misura sulla magia.
Mille e più anni di avventure, guerre, storie d’amore e di rivalità, duelli magici, misteri e scoperte sul pianeta illuminato da un grande e fioco sole rosso…
“A partire da questo giorno, io rinuncio al diritto di sposarmi se non come libera compagna. Nessun uomo mi legherà, e non vivrò nella casa di nessun uomo. Giuro di essere pronta a difendermi con la forza se verrò attaccata con la forza, e di non rivolgermi a nessun uomo per chiedere protezione…”
La storia, la vita, la leggenda delle Libere Amazzoni di Darkover.

Catastrofi più o meno naturali

###
Quando René Thom formulò la sua “teoria delle catastrofi” probabilmente non pensava che avrebbe trovato un’eco letteraria nei racconti di Patricia Highsmith. Più o meno naturali, qui le catastrofi sono protagoniste, riguardano un po’ tutti, perché appartengono alla realtà di ogni giorno, al degrado e alla crudeltà del mondo in cui viviamo.

Catastrofe – La vera storia di Chernobyl

Il 26 aprile 1986 un’esplosione nella centrale di Chernobyl causò il più grande disastro nucleare della storia, le cui conseguenze, ben lungi dall’essere accertate pienamente, possono, con il passare del tempo, causare più vittime di quante ne fece la seconda guerra mondiale. I dati per ora raccolti confermano che delle seicentomila persone coinvolte nelle operazioni di decontaminazione, buona parte ha riportato seri disturbi al sistema immunitario e che vaste zone di Russia, Bielorussia e Ucraina sono state rese inabitabili per migliaia di anni a venire. Spinto dalla volontà di far luce sull’intera, tragica vicenda, e avvalendosi anche di una nuova disponibilità dei testimoni e di un più libero accesso a documenti tenuti segreti fino al 1991, l’autore, Piers Paul Read, è rimasto diversi mesi nell’ex Unione Sovietica per radunare tutto il materiale necessario. Intervistando scienziati, esperti, sopravvissuti, Read ha potuto compilare questo resoconto agghiacciante e circostanziato, focalizzando la sua attenzione soprattutto sui costi umani di tale immane catastrofe. Una cronaca che rivela numerosi atti di coraggio, ma anche le menzogne, i sotterfugi e i tentativi delle autorità sovietiche di scaricare le responsabilità e coprire la gravità dell’accaduto. Un accurato lavoro di ricostruzione, che ripercorre le tappe del nucleare in Russia e le ripercussioni politiche dell’incidente – non ultima la caduta di Gorbaciov – in una narrazione epica e accurata, di straordinario impatto.

Il castello nero. Peggy Sue e gli invisibili

Dopo le mirabolanti avventure sul lago d’Aqualia, Peggy Sue, Nonna Katy e il cane blu decidono di aiutare Sebastian, il fidanzato di Peggy Sue, a liberarsi dalla maledizione che lo tortura. Condannato a polverizzarSi ogni volta che non trova acqua, il ragazzo ha bisogno di un autentico miracolo, che può avvenire solo nel paese di Castellonero. Sebastian deve attraversare il mondo intero, alla ricerca di un misterioso dottore che nessuno ha mai visto e che vive rinchiuso in un castello abbandonato e cinto da mura invalicabili. All’interno di questa fortezza c’è uno strano giardino pieno di statue dall’aspetto mostruoso, e da qualche parte si nasconde un famoso mago dotato di terribili poteri soprannaturali. Età di lettura: da 11 anni.

Il castello nella neve

È una sgradita sorpresa per Rosemary quando Nicholas Powers, dopo anni di silenzio, le annuncia di voler portare con sé il piccolo Kit, un bimbo di tre anni rimasto orfano. Nicholas, infatti, vuole fare di lui l’erede del suo immenso impero finanziario. Ma come può Rosemary abbandonare il bambino di cui si è presa cura come di un figlio e, soprattutto, permettere che cresca con un uomo così freddo, solitario, incapace di amore? Non le resta che una sola possibilità: seguire Nicholas e Kit in Francia e accettare di vivere nello splendido castello di lui. Un’esperienza, in fondo, molto interessante…

Castelli di rabbia

A Quinnipak c’è una locomotiva di nome Elizabeth, la locomotiva del signor Rail. A Quinnipak si suona l’umanofono, lo strumento del signor Pekish. Quinnipak è un luogo dove chi vive o chi ci arriva ha una storia scritta addosso. Quinnipak è un luogo che invano cerchereste sulle carte geografiche. Eppure è là.Il libro è uscito per la prima volta nel 1991.Il libro che nel 1991 ha segnato l’esordio di Baricco come scrittore e che gli valse il Premio Selezione Campiello e Médicis Etranger.

(source: Bol.com)