50001–50016 di 62912 risultati

Notti Africane

Piccoli ricordi, episodi apparentemente insignificanti, immersi nel silenzio degli spazi e delle notti africane. Insieme anche la malinconia struggente dei ricordi di dolore, delle persone scomparse, che affollano la mente e la scrittura di una narratrice contemporanea.

La Notte Ritorna

La notte ritorna by Mary Higgins Clark
Erano le sei e mezzo di una sera come tante a Manhattan e il sole basso allungava le ombre quando il marito di Laurie Moran fu barbaramente ucciso sotto lo sguardo innocente del figlio, al campo giochi non lontano da casa. Timmy aveva solo tre anni e fu l’unico a vedere in volto l’assassino del padre e a incrociare quegli occhi blu che ancora oggi tormentano i suoi sogni. Un efferato delitto per il quale neanche Laurie è mai riuscita a darsi pace, perseguitata dalla promessa fatta dal killer prima di uscire di scena: «Di’ a tua mamma che adesso tocca a lei. Poi sarà il tuo turno». Ora, a distanza di anni, Laurie si ritrova ancora alle prese con la morte, questa volta come produttrice di un nuovo programma televisivo dedicato a vecchi crimini rimasti irrisolti. Il primo caso ad andare in onda riguarda l’omicidio di Betsy Powell, una ricca signora trovata morta soffocata nel suo letto l’indomani mattina della festa di diploma della figlia e delle sue tre migliori amiche. All’epoca la notizia aveva fatto molto scalpore. Riaprendo il caso e invitando in studio le quattro ragazze, ormai donne, per ricostruire quelle terribili ore, Laurie è certa di avere per le mani un successo garantito. Ma non appena le telecamere si accendono, diventa chiaro che ognuna di loro sta nascondendo segreti. Piccoli e grandi. E un paio di occhi blu sta osservando da molto vicino lo svolgersi degli eventi… Alla sua pubblicazione in Inghilterra e USA, “”La notte ritorna”” ha conquistato già nella prima settimana i vertici delle classifiche dei libri più venduti ed è stato bestseller n. 1 del New York Times. Mary Higgins Clark – «la Signora dell’alta tensione», come l’ha definita il New Yorker – regala ai suoi lettori un nuovo capolavoro di suspense.

La notte dimenticata dagli angeli

Una giovane donna viene brutalmente violentata da tre uomini nel suo appartamento di Tōkyō, sotto gli occhi della detective privata Murano Miro. Fortunatamente è solo una scena di Ultraviolence, un film hardcore di grande successo tra gli appassionati del genere. Miro sta fissando lo schermo seduta nell’ufficio di Watanabe Fusae, proprietaria di una piccola casa editrice di orientamento femminista e presidente di un’associazione in difesa delle donne. È lei ad averla contattata: Isshiki Rina, l’attrice protagonista del film, è scomparsa da alcuni giorni e Watanabe teme per la sua vita. Bisogna trovarla al più presto.
Comincia così un’indagine all’interno della zona d’ombra della capitale, nei videonoleggi specializzati in film hard e nei locali notturni di Kabukichō, il quartiere a luci rosse di Tōkyō. Ad accompagnare Miro è Tomobe Akihiko, il suo nuovo vicino di casa, un simpatico quarantenne che gestisce un gay bar nel frenetico quartiere di Shinjuku.
Le loro ricerche si rivelano subito fastidiose per gli uomini della Create Pictures, la casa di produzione di Ultraviolence: figure che si muovono abilmente tra il mondo della pornografia e quello della prostituzione, come il regista Yashiro Sen, uno dei personaggi più in vista e influenti nel mondo del porno, un tipo molto scaltro e intelligente che non esita a ricorrere ai mezzi più estremi pur di non vedere sollevato il velo sulle sue losche e illecite attività.
L’indagine si fa a tal punto intricata che Miro dovrà rischiare la propria incolumità e scavare a fondo nel fosco passato di Rina per venirne a capo. Purtroppo il tempo stringe: un nuovo video in cui la giovane pare tentare il suicidio tagliandosi le vene ha già iniziato a circolare.
Torbida storia di sesso, trasgressione e omicidi in una metropoli oscura e inquietante, La notte dimenticata dagli angeli segna il magnifico ritorno di Murano Miro, l’investigatrice nata dalla penna della «regina del noir giapponese»: Natsuo Kirino.
«Natsuo Kirino, la regina del noir giapponese.»
The Guardian
«Kirino continua a tracciare con maestria il proprio territorio: gli estremi della psiche umana che si affacciano sull’orrore».
The Washington Post
«L’unica vera voce innovativa della letteratura giapponese degli ultimi venti anni».
Daisuke Hashimoto
«Un romanzo magistrale e psicologicamente astuto».
Stephen Snyder, San Francisco Chronicle
«La maestra del noir giapponese Natsuo Kirino ci offre La notte dimenticata dagli angeli».
Lara Crinò, il Venerdì di Repubblica

Notte di tempesta

A.D. 1189. Enrico II, sovrano d’Inghilterra, si spegne repentinamente circondato da pochi fedelissimi: il trono e le sorti del regno sono ora nelle mani del figlio ribelle, Riccardo Cuor di Leone. La corte è sulle spine, troppi sono i conti in sospeso, ma il giovane re, arso dalla brama di dar inizio alla terza crociata in Terrasanta, comincia il suo governo con atti di clemenza: fa scarcerare la regina madre Eleonora, riammette tra i favoriti l’infido fratello Giovanni, riconferma tutte le concessioni e le promesse fatte dal padre ai suoi seguaci. Così, per esempio, il valoroso Bryan Stede, il celeberrimo Cavaliere Nero favorito del vecchio re, potrà sposare Gwyneth, la splendida ereditiera che ama da tempo. Ed Elise, figlia segreta di Enrico, manterrà la signoria del ducato di Montoui e – privilegio inaudito per una donna dell’epoca – convolerà a nozze con un uomo di sua scelta, il bel Percy, di cui è perdutamente innamorata. Tutto sembra procedere quindi per il meglio, se non che… una notte di tempesta e una parola di Eleonora scombussolano il corso degli eventi, portando il Cuor di Leone a tornare sulle proprie decisioni. Il destino di Bryan ed Elise cambia il suo corso, gettando i due giovani in un abisso di sconforto e astio… e in un turbine di temeraria avventura e di rovente, irresistibile, eterna passione…

La notte di Roma

Dove è Suburra, comincia la notte di Roma. Il giovane Sebastiano ci prova, a reggere le fila di un regno del crimine. Ma se il re è lontano, gli incidenti capitano. E il Samurai è molto lontano. Chiara ci prova, a ben governare. Ma se il cuore è troppo scoperto, magari ti innamori di chi nemmeno vorresti guardare in faccia. E gli incidenti capitano. Adriano Polimeni ci prova, con un monsignore di buona volontà, a guardare in faccia il pericolo. Troppo da vicino, forse. Si accende la guerra che tutti vedono, continua quella che non vede nessuno, la piú feroce. La lotta stavolta è per salvare l’anima.
(source: Bol.com)

La Notte Di Igil e Taran

Tanto tempo prima che le stirpi degli Uomini e degli Elfi venissero create per popolare i regni conosciuti esistevano solo gli dei. Ciò che rimane delle loro vite, delle loro passioni e dei loro amori sono solo leggende. Eppure, anno dopo anno, essi continuano a perdurare sulla terra attraverso cerimonie di musica e luce, attraverso le quali vengono rinnovati i legami stabiliti nell’antichità.Nel regno di Leithras, nulla è più importante che celebrare la sacra unione tra il Cielo e la Terra, il loro vincolo e la rinascita che insieme possono portare. Qualcosa tuttavia è destinato a cambiare nel momento in cui un mercante di profumi, giunto da lontano, viene scelto per incarnare il dio delle nuvole e delle stelle.Esistono leggi che devono essere rispettate e altre che vogliono essere infrante. Quali saranno quelle che vinceranno nella notte di Igil e Taran?I fuochi stanno per essere accesi. Siete pronti a scoprire cosa si nasconde dietro a una maschera con le corna?* * * “La notte di Igil e Taran” è il secondo racconto della serie Anthes pubblicato singolarmente. I fatti narrati sono collocati temporalmente prima di “Una moneta per i tuoi pensieri”.

La Notte di Igil e Taran (Anthes)

Tanto tempo prima che le stirpi degli Uomini e degli Elfi venissero create per popolare i regni conosciuti esistevano solo gli dei.
Ciò che rimane delle loro vite, delle loro passioni e dei loro amori sono solo leggende.
Eppure, anno dopo anno, essi continuano a perdurare sulla terra attraverso cerimonie di musica e luce, attraverso le quali vengono rinnovati i legami stabiliti nell’antichità.
Nel regno di Leithras, nulla è più importante che celebrare la sacra unione tra il Cielo e la Terra, il loro vincolo e la rinascita che insieme possono portare.
Qualcosa tuttavia è destinato a cambiare nel momento in cui un mercante di profumi, giunto da lontano, viene scelto per incarnare il dio delle nuvole e delle stelle.
Esistono leggi che devono essere rispettate e altre che vogliono essere infrante.
Quali saranno quelle che vinceranno nella notte di Igil e Taran?
I fuochi stanno per essere accesi.
Siete pronti a scoprire cosa si nasconde dietro a una maschera con le corna?
* * *
“La notte di Igil e Taran” è il secondo racconto della serie Anthes pubblicato singolarmente.
I fatti narrati sono collocati temporalmente prima di “Una Moneta Per I Tuoi Pensieri”.
**
### Sinossi
Tanto tempo prima che le stirpi degli Uomini e degli Elfi venissero create per popolare i regni conosciuti esistevano solo gli dei.
Ciò che rimane delle loro vite, delle loro passioni e dei loro amori sono solo leggende.
Eppure, anno dopo anno, essi continuano a perdurare sulla terra attraverso cerimonie di musica e luce, attraverso le quali vengono rinnovati i legami stabiliti nell’antichità.
Nel regno di Leithras, nulla è più importante che celebrare la sacra unione tra il Cielo e la Terra, il loro vincolo e la rinascita che insieme possono portare.
Qualcosa tuttavia è destinato a cambiare nel momento in cui un mercante di profumi, giunto da lontano, viene scelto per incarnare il dio delle nuvole e delle stelle.
Esistono leggi che devono essere rispettate e altre che vogliono essere infrante.
Quali saranno quelle che vinceranno nella notte di Igil e Taran?
I fuochi stanno per essere accesi.
Siete pronti a scoprire cosa si nasconde dietro a una maschera con le corna?
* * *
“La notte di Igil e Taran” è il secondo racconto della serie Anthes pubblicato singolarmente.
I fatti narrati sono collocati temporalmente prima di “Una Moneta Per I Tuoi Pensieri”.

La notte delle pantere (Ispettore Biagio Mazzeo)

Soldi, sesso e potere. L’ispettore Biagio Mazzeo è a capo di un’unità composta da poliziotti duri specializzati nella lotta al crimine e disposti a seguirlo come un padre. Questo li porta spesso a oltrepassare il labile confine tra legalità e illegalità. Per salvare i suoi uomini da uno scandalo di crimini e corruzione, Mazzeo finisce in carcere. Ma il suo sacrificio non può fermare le conseguenze di anni di comportamenti criminali. La sua squadra infatti ha messo le mani sulla partita di droga sbagliata. E ora i proprietari la rivogliono indietro. Ma non sono criminali comuni: si tratta di ‘ndrangheta, mafiosi disposti a tutto pur di riaverla. Da dietro le sbarre Mazzeo non può fare nulla per aiutare i suoi. A meno che non scenda a patti con la legge scegliendo di imbarcarsi in una missione sporca e suicida. Una giovane funzionaria di Polizia propone al poliziotto corrotto un patto: lo tirerà fuori e farà cadere tutte le accuse se lui farà qualcosa per lei: fermare una guerra già dichiarata. In un crescendo di violenza, vendette e corruzione, Biagio Mazzeo dovrà scegliere da che parte stare perché questa volta non c’è in gioco soltanto il distintivo, ma la vita. Dopo il successo di Una brutta storia, Mazzeo e le sue pantere tornano con un’avventura ricca di azione e suspense. Un dramma poliziesco dal ritmo adrenalinico e cinematografico.
**
### Sinossi
Soldi, sesso e potere. L’ispettore Biagio Mazzeo è a capo di un’unità composta da poliziotti duri specializzati nella lotta al crimine e disposti a seguirlo come un padre. Questo li porta spesso a oltrepassare il labile confine tra legalità e illegalità. Per salvare i suoi uomini da uno scandalo di crimini e corruzione, Mazzeo finisce in carcere. Ma il suo sacrificio non può fermare le conseguenze di anni di comportamenti criminali. La sua squadra infatti ha messo le mani sulla partita di droga sbagliata. E ora i proprietari la rivogliono indietro. Ma non sono criminali comuni: si tratta di ‘ndrangheta, mafiosi disposti a tutto pur di riaverla. Da dietro le sbarre Mazzeo non può fare nulla per aiutare i suoi. A meno che non scenda a patti con la legge scegliendo di imbarcarsi in una missione sporca e suicida. Una giovane funzionaria di Polizia propone al poliziotto corrotto un patto: lo tirerà fuori e farà cadere tutte le accuse se lui farà qualcosa per lei: fermare una guerra già dichiarata. In un crescendo di violenza, vendette e corruzione, Biagio Mazzeo dovrà scegliere da che parte stare perché questa volta non c’è in gioco soltanto il distintivo, ma la vita. Dopo il successo di Una brutta storia, Mazzeo e le sue pantere tornano con un’avventura ricca di azione e suspense. Un dramma poliziesco dal ritmo adrenalinico e cinematografico.

La notte delle falene

Alice è stata uccisa in una mite notte d’estate. Il suo corpo giaceva nel bosco, a pochi passi dalla casa del suo molestatore. Per lui non c’è stato scampo: quella stessa notte l’ha raggiunto, impietosa, la vendetta del padre della ragazza.
Dieci anni sono andati e quella notte è ancora avvolta nelle tenebre: Alice vuole raccontare la sua storia, la sua vita e soprattutto la sua morte. Enrico, il fidanzato di allora, ritorna dopo tanto tempo sui luoghi di quell’immenso dolore. Non si aspetta di dover affrontare quel passato che aveva provato a cancellare, quelle persone che aveva voluto dimenticare.
Sotto lo sguardo sognante e dolce di Alice, gli amici di un tempo saranno riportati a quella notte, quando quel mondo di giovinezza e di luce si è spento, cadendo nel buio di una violenza ancora tutta da chiarire.

La notte dell’inganno

Da una delle scrittrici più vendute secondo il New York Times e autrice della saga dei Gardella, arriva il quarto capitolo della pluripremiata serie de I diari delle tenebre.

“Eccitante, violento, elettrizzante… Concepito e scritto con eccezionale acume.” — Library Journal

“La visione del futuro di Colleen Gleason è oscura, complessa e veramente originale.” –Nalini Singh

Il Cambiamento che ha devastato il mondo, non ha distrutto Theo Waxnicki, anzi, lo ha reso più che umano, eternamente giovane e bello… ma non immortale. E quando, nel corso di una missione contro gli Stranieri, rimane ucciso, si ritrova perso nell’oscurità finché una donna dai poteri straordinari non lo riporta indietro.

Nata mentre imperversavano le tempeste e i terremoti apocalittici che lasciarono il mondo in rovina, Selena ha dedicato la sua vita a lenire le sofferenze dei moribondi. Ma Theo è il primo paziente, affidato alle sue cure, che sopravvive.

In risposta al tocco gentile di Selena, Theo ricomincia a vivere, a provare emozioni e desideri. Ma, in un mondo pieno di orrori, i segreti che i due custodiscono ne fanno dei bersagli e l’amore stesso rischia di sembrare un inganno.

I diari delle tenebre

* La notte dell’abbandono

* La notte dell’inganno

La saga dei Macey Gardella

* Caccia de Mezzanotte

* La furia dell’alba (Febbraio 2016)

* Caccia nell’ombra (Luglio 2016)

(source: Bol.com)

La Notte Dell’Aquila

Verso la fine del 1943 Hitler, entusiasmato dall’avventurosa liberazione di Mussolini prigioniero sul Gran Sasso, affida all’ammiraglio Canaris il compito di studiare un piano per rapire Churchill. Dell’operazione si occupa il colonnello Radl, che per condurla a termine ha a sua disposizione un eroico colonnello dei paracadutisti, Karl Steiner, un gruppetto dei suoi più valorosi subordinati e un irredentista irlandese, Liam Devlin, insegnante di inglese a Berlino. Paracadutatisi in un villaggio di Northfolk, dove Churchill si recherà a trascorrere segretamente il «week-end», Steiner e i suoi compagni vengono ben presto smascherati, grazie a un loro atto di generosità, e attaccati da un reparto di soldati americani, che li decimano. Si salvano soltanto Liam, che abbandona la zona; il più stretto collaboratore di Steiner, che torna in Germania con una motosilurante; e il colonnello, che riesce a sfuggire alla sorveglianza degli americani e a concludere vittoriosamente, pur pagandola con la propria vita, l’impresa che lo aveva condotto in Inghilterra. Né lui né il mondo sapranno, però, che l’uomo da lui ucciso non è Churchill, occupato in quelle stesse ore in un incontro a Teheran con Roosevelt e Stalin, ma un attore coraggiosamente prestatosi a impersonarlo. Radl, colpevole soltanto d’aver preso sul serio il folle proposito di Hitler, viene condannato alla fucilazione.

La notte dell’abbandono

Da una delle autrici più vendute secondo il New York Times, la pluripremiata Colleen Gleason…

“Eccitante, violento, elettrizzante…” – Library Journal

“La visione del futuro di Colleen Gleason è oscura, complessa ed estremamente originale.”—Nalini Singh

“Da Colleen Gleason, per tutti quelli che amano il lato più scabro e metropolitano del paranormal romance.” —Lara Adrian, autrice di fama internazionale

Il terzo episodio della serie “concepita e scritta con straordinario acume” (Library Journal), ambientata in una Las Vegas distopica e post-apocalittica.

Quent Fielding aveva tutto: i soldi, il potere, le donne, la bellezza… finché lui e i suoi amici non sono rimasti sospesi nel tempo per cinquant’anni.

Ora Quent è solo, perso in quella rigogliosa giungla urbana che è il nuovo mondo.

Eppure la vera sfida non sono gli zombie, gli animali selvatici o le tecniche di sopravvivenza, ma domare Zoe Kapoor, sfuggente, sboccata e bellissima cacciatrice di zombie.
(source: Bol.com)

La notte del cuore

Una donna che non vuole essere salvata.
Un uomo ferito che non ricorda più cos’è il perdono.
Due ragazzi divisi da una tragedia più grande di loro.
Eccessiva, vivace, estroversa, Elena è uno spirito libero: ama viaggiare, spendere e frequentare gli uomini senza alcun impegno. La sua vita si è fermata tredici anni prima, quando ha perso l’unico ragazzo che abbia mai amato. Ed è da allora che si tormenta per il male che ha causato. Nessuno saprebbe indovinarlo, dietro la maschera di allegria e superficialità. Ora lui sta tornando.
Matteo è un uomo indurito dal dolore e non ha mai dimenticato, nonostante tutti i suoi sforzi. L’odio per Elena gli ha dato la forza di ricominciare altrove. Partire, però, non è servito a cancellare il ricordo di quell’amore che credeva di aver annegato nel rancore. Rivederla lo sconvolge, ma ormai non ha nient’altro da offrire a parte rabbia e umiliazioni.
Il perdono sarebbe l’unico modo per non soccombere, ma fare i conti con il passato può avere un prezzo troppo alto da pagare.
“Ti ho odiata per così tanto tempo, che mi sembra di non saper fare altro.”

La notte del Bombardiere

David ha quattordici anni, è un ragazzo sensibile, insicuro, che vive tormentato dall’incubo che lo riporta ogni notte alla violenza sulla madre cui ha assistito incapace di reagire. Mandato a compiere gli studi in una rigida scuola di Triviana, è presto succube del fascino cupo e malsano di questa cittadina costiera che, come lui, trascina la propria esistenza tormentata da un incubo del passato: la notte in cui, quarant’anni prima, un misterioso velivolo precipitò sul luna park seminando morte e distruzione. Ma cosa era realmente quell’oggetto volante che tutti chiamano “il bombardiere”? Sciogliere questo mistero diviene, per David, un’ossessione anche più forte dei suoi incubi personali. Ma, dopo tanti anni, la cosa caduta dal cielo riprende a vivere, a pulsare nelle vene di Triviana, annunciando un’altra spaventosa apocalisse. David diventerà uomo nel giro di una sola, terrificanete notte, in cui capirà cosa significa essere un Superstite.

La notte dei leoni

La notte dei leoni by Kuki Gallmann
C’è un’Africa di tragedie e carestie, corruzione e guerra. E poi c’è il continente che ha evocato nei viaggiatori un’inesplicabile necessità di ritornare, il luogo che ha conservato ciò che la maggior parte del mondo ha perduto: spazio e radici. Tradizioni, una bellezza eccezionale, panorami selvaggi, animali rari, gente straordinaria. È questa l’Africa cha canta Kuki Gallmann ne *La notte dei leoni*: un luogo che le ha strappato il marito e il figlio, ma che non smette di amare. Anzi, sono proprio gli spiriti di Emanuele e Paolo che tornano nelle pagine, struggenti e suggestive, di questo diario, ad accompagnare l’autrice nelle sue avventure, a spronarla a impegnarsi con slancio rinnovato e fiducia nel futuro verso quello che è ormai diventato lo scopo della sua vita: la conservazione della natura e degli animali della sua Africa, un’immensa cattedrale dello spirito nel cui abbraccio torna a vivere dopo la tragedia.

La notte che Pinelli (La memoria)

«È la vecchia storia del ferroviere anarchico che venne giù dalla finestra del quarto piano della Questura di Milano. Quarant’anni fa, più o meno. Quelli che allora c’erano, ciascuno a suo modo, credono di saperla. Be’, non la sanno. In nessuno di quei modi. Figurarsi quelli che non c’erano. Figurarsi una ragazza di vent’anni, di quelle che fanno le domande. Anch’io credevo di saperla. Poi ho ricominciato daccapo». A. S.
**
### Sinossi
«È la vecchia storia del ferroviere anarchico che venne giù dalla finestra del quarto piano della Questura di Milano. Quarant’anni fa, più o meno. Quelli che allora c’erano, ciascuno a suo modo, credono di saperla. Be’, non la sanno. In nessuno di quei modi. Figurarsi quelli che non c’erano. Figurarsi una ragazza di vent’anni, di quelle che fanno le domande. Anch’io credevo di saperla. Poi ho ricominciato daccapo». A. S.