49889–49904 di 82931 risultati

Non andare via (eNewton Narrativa)

**Autrice bestseller pluripremiata**
Noah Ryan e Jules Doucette stanno insieme da sempre, prima come migliori amici di infanzia, poi come giovani amanti. Hanno programmato tutto il loro futuro, ma un’incredibile decisione finisce per separarli. 
Ventisei anni dopo, Jules sta vivendo la vita che qualcun altro ha pensato per lei. Gestisce il negozio di sua madre, vive in casa sua, segue le sue regole e tiene i segreti che lei le ha fatto seppellire. 
Poi Noah torna a casa, e porta il caos. Il suo ritorno fa molto di più che risvegliare vecchi ricordi: costringe anche Jules a guardare la sua vita con occhi nuovi e scoprire segreti di cui non sospettava l’esistenza. Ma il potere del vero amore può trionfare su anni di dolore e bugie?
**Sharla Lovelace**
è autrice bestseller pluripremiata di cinque romanzi e dell’eccitante serie *Heart of the Storm*, in cui racconta storie sexy e romantiche con calore e umorismo. Vive in Texas con il marito e due cani.
**
### Sinossi
**Autrice bestseller pluripremiata**
Noah Ryan e Jules Doucette stanno insieme da sempre, prima come migliori amici di infanzia, poi come giovani amanti. Hanno programmato tutto il loro futuro, ma un’incredibile decisione finisce per separarli. 
Ventisei anni dopo, Jules sta vivendo la vita che qualcun altro ha pensato per lei. Gestisce il negozio di sua madre, vive in casa sua, segue le sue regole e tiene i segreti che lei le ha fatto seppellire. 
Poi Noah torna a casa, e porta il caos. Il suo ritorno fa molto di più che risvegliare vecchi ricordi: costringe anche Jules a guardare la sua vita con occhi nuovi e scoprire segreti di cui non sospettava l’esistenza. Ma il potere del vero amore può trionfare su anni di dolore e bugie?
**Sharla Lovelace**
è autrice bestseller pluripremiata di cinque romanzi e dell’eccitante serie *Heart of the Storm*, in cui racconta storie sexy e romantiche con calore e umorismo. Vive in Texas con il marito e due cani.

Non amo che te

La triste verità è che quando ami qualcuno hai terribilmente paura che tutto possa finire. Hai terribilmente paura di perdere la persona amata.
E infatti Giorgia ha paura.
Sta con Alessandro da pochi mesi, una storia che ha desiderato per dieci lunghi anni e che il destino ha deciso finalmente di concederle. Le lacrime e il dolore si sono dissipati come nuvole spinte via dal vento, lasciando spazio alla felicità.
Sembrava tutto perfetto nell’imperfezione della vita, e allora perché Alessandro, giorno dopo giorno, sembra ritrarsi in un guscio?
Giorgia se ne accorge e perde un battito ogni volta che il suo ragazzo compie un passo indietro, allontanandosi sempre di più. Chiede spiegazioni che non le vengono date, spinge, insiste per tentare di capire, ma la situazione peggiora e arrivati a un certo punto, l’unica soluzione possibile pare che sia proprio la più brutta.
Sì, la triste verità è che quando ami qualcuno hai terribilmente paura che tutto possa finire… E la santa verità invece, è che arrivano dei momenti in cui ci si deve soltanto fidare.
Bisogna aspettare.
Riusciranno Giorgia e Alessandro a sbrogliare la matassa in cui si sono aggrovigliati e salvare la loro storia?
Avvertenze: Gli eventi narrati sono successivi a quelli contenuti in “Questione di cuore” pubblicato a marzo del 2015 dalla Fabbri Editori. Prima di dedicarsi alla lettura di questa novella, e poter comprendere al meglio le vicende raccontate, è preferibile leggere dapprima il libro.
**
### Sinossi
La triste verità è che quando ami qualcuno hai terribilmente paura che tutto possa finire. Hai terribilmente paura di perdere la persona amata.
E infatti Giorgia ha paura.
Sta con Alessandro da pochi mesi, una storia che ha desiderato per dieci lunghi anni e che il destino ha deciso finalmente di concederle. Le lacrime e il dolore si sono dissipati come nuvole spinte via dal vento, lasciando spazio alla felicità.
Sembrava tutto perfetto nell’imperfezione della vita, e allora perché Alessandro, giorno dopo giorno, sembra ritrarsi in un guscio?
Giorgia se ne accorge e perde un battito ogni volta che il suo ragazzo compie un passo indietro, allontanandosi sempre di più. Chiede spiegazioni che non le vengono date, spinge, insiste per tentare di capire, ma la situazione peggiora e arrivati a un certo punto, l’unica soluzione possibile pare che sia proprio la più brutta.
Sì, la triste verità è che quando ami qualcuno hai terribilmente paura che tutto possa finire… E la santa verità invece, è che arrivano dei momenti in cui ci si deve soltanto fidare.
Bisogna aspettare.
Riusciranno Giorgia e Alessandro a sbrogliare la matassa in cui si sono aggrovigliati e salvare la loro storia?
Avvertenze: Gli eventi narrati sono successivi a quelli contenuti in “Questione di cuore” pubblicato a marzo del 2015 dalla Fabbri Editori. Prima di dedicarsi alla lettura di questa novella, e poter comprendere al meglio le vicende raccontate, è preferibile leggere dapprima il libro. 

Non amarmi

Pepper Yates, coinvolta suo malgrado in una losca faccenda di malavita, vive in clandestinità da due anni, nascondendosi in un condominio fatiscente sotto il nome di Sue Meeks. Ha cambiato il proprio aspetto, prediligendo abiti informi, ed è molto riservata. Quasi troppo. Quando però si ritrova come vicino di casa l’affascinante Logan, si lascia stuzzicare dall’attrazione che prova per lui. Non è prudente uscire dal guscio che per anni l’ha tenuta in vita, ma la passione è irresistibile e lei non può che lasciarsene travolgere. Con delle regole, però: rimanere al buio, non spogliarsi e non lasciarsi toccare. Ma Logan non è chi dice di essere, e Pepper rischia di veder crollare il velo di anonimato dietro cui si nasconde… e il proprio cuore ridursi in frantumi.
Love Undercover – Vol. 1/3
**
### Sinossi
Pepper Yates, coinvolta suo malgrado in una losca faccenda di malavita, vive in clandestinità da due anni, nascondendosi in un condominio fatiscente sotto il nome di Sue Meeks. Ha cambiato il proprio aspetto, prediligendo abiti informi, ed è molto riservata. Quasi troppo. Quando però si ritrova come vicino di casa l’affascinante Logan, si lascia stuzzicare dall’attrazione che prova per lui. Non è prudente uscire dal guscio che per anni l’ha tenuta in vita, ma la passione è irresistibile e lei non può che lasciarsene travolgere. Con delle regole, però: rimanere al buio, non spogliarsi e non lasciarsi toccare. Ma Logan non è chi dice di essere, e Pepper rischia di veder crollare il velo di anonimato dietro cui si nasconde… e il proprio cuore ridursi in frantumi.
Love Undercover – Vol. 1/3

Nomi e segni zodiacali

Il nome è il primo dono che facciamo ai nostri figli. Questo libro parla di nomi e del loro significato e offre informazioni importanti sull’astrologia, offrendovi preziose informazioni su ogni segno zodiacale. Così, oltre ai significati e ai presagi dei nomi, potrete scoprire anche quali saranno le caratteristiche salienti del vostro bimbo.

Il nome della rosa

Ultima settimana del novembre 1327. Il novizio Adso da Melk accompagna in un’abbazia dell’alta Italia frate Guglielmo da Baskerville, incaricato di una sottile e imprecisa missione diplomatica. Ex inquisitore, amico di Guglielmo di Occam e di Marsilio da Padova, frate Guglielmo si trova a dover dipanare una serie di misteriosi delitti (sette in sette giorni, perpetrati nel chiuso della cinta abbaziale) che insanguinano una biblioteca labirintica e inaccessibile. Per risolvere il caso, Guglielmo dovrà decifrare indizi di ogni genere, dal comportamento dei santi a quello degli eretici, dalle scritture negromantiche al linguaggio delle erbe, da manoscritti in lingue ignote alle mosse diplomatiche degli uomini di potere. La soluzione arriverà, forse troppo tardi, in termini di giorni, forse troppo presto, in termini di secoli.
**

I nomadi (Le silerchie)

Nel 1936, nel pieno della Grande depressione, il San Francisco News commissiona a John Steinbeck una serie di articoli sulla condizione dei braccianti agricoli immigrati in California. Sono americani del Midwest, colpiti dalla crisi e costretti a fuggire dalle tempeste di sabbia della Dust Bowl.
Reduce dal grande successo di Pian della Tortilla, Steinbeck sale su un furgone da panettiere e inizia il suo viaggio fra le vallate della California. Osserva le strade riempirsi di camioncini sgangherati, carichi di fantasmi vestiti di stracci e diretti alle piantagioni di uva, mele e cotone. Si imbatte in un’umanità prostrata, sfinita dal lavoro, umiliata. Annota nei suoi taccuini la vita fragile e penosa trascorsa in baraccopoli di latta, brandelli di stoffa e cartone, che si sciolgono sotto la pioggia. Incontra famiglie, un tempo orgogliose, scivolate nella povertà più amara e in un’apatia senza ritorno dopo aver perso i propri figli.
E traccia il negativo fotografico del mito della frontiera, dove all’epopea del pioniere si sostituisce il destino tragico di un popolo di senza terra, schiacciato dall’economia e dal flagello biblico di una natura infuriata. Un monito di intatta potenza che non cessa di vibrare nella contemporaneità.
Ma Steinbeck, nemmeno di fronte al vortice più fondo del degrado, smette di cercare la luce di una soluzione, di denunciare con il coraggio del cronista d’inchiesta e l’avventatezza del poeta le responsabilità dei latifondisti e le connivenze politiche, e di indicare gli esempi felici in cui l’abiezione cede il posto al riscatto.
Gli articoli raccolti nei Nomadi – proposti per la prima volta in traduzione italiana, con una straordinaria appendice fotografica di Dorothea Lange – non sono soltanto il serbatoio di carne e di sangue che alimenterà la macchina narrativa di Furore: fissano il momento in cui la realtà stessa si incarica di comporre il grande romanzo di cui Steinbeck sarà l’autore. Queste visioni di un mondo esausto e vitale compongono un’opera che rivela a ogni pagina la forza etica della scrittura, e indaga l’essenza barbarica di un mondo travolto dall’apocalisse con il tono incantatorio e severo di un profeta.
**
### Sinossi
Nel 1936, nel pieno della Grande depressione, il San Francisco News commissiona a John Steinbeck una serie di articoli sulla condizione dei braccianti agricoli immigrati in California. Sono americani del Midwest, colpiti dalla crisi e costretti a fuggire dalle tempeste di sabbia della Dust Bowl.
Reduce dal grande successo di Pian della Tortilla, Steinbeck sale su un furgone da panettiere e inizia il suo viaggio fra le vallate della California. Osserva le strade riempirsi di camioncini sgangherati, carichi di fantasmi vestiti di stracci e diretti alle piantagioni di uva, mele e cotone. Si imbatte in un’umanità prostrata, sfinita dal lavoro, umiliata. Annota nei suoi taccuini la vita fragile e penosa trascorsa in baraccopoli di latta, brandelli di stoffa e cartone, che si sciolgono sotto la pioggia. Incontra famiglie, un tempo orgogliose, scivolate nella povertà più amara e in un’apatia senza ritorno dopo aver perso i propri figli.
E traccia il negativo fotografico del mito della frontiera, dove all’epopea del pioniere si sostituisce il destino tragico di un popolo di senza terra, schiacciato dall’economia e dal flagello biblico di una natura infuriata. Un monito di intatta potenza che non cessa di vibrare nella contemporaneità.
Ma Steinbeck, nemmeno di fronte al vortice più fondo del degrado, smette di cercare la luce di una soluzione, di denunciare con il coraggio del cronista d’inchiesta e l’avventatezza del poeta le responsabilità dei latifondisti e le connivenze politiche, e di indicare gli esempi felici in cui l’abiezione cede il posto al riscatto.
Gli articoli raccolti nei Nomadi – proposti per la prima volta in traduzione italiana, con una straordinaria appendice fotografica di Dorothea Lange – non sono soltanto il serbatoio di carne e di sangue che alimenterà la macchina narrativa di Furore: fissano il momento in cui la realtà stessa si incarica di comporre il grande romanzo di cui Steinbeck sarà l’autore. Queste visioni di un mondo esausto e vitale compongono un’opera che rivela a ogni pagina la forza etica della scrittura, e indaga l’essenza barbarica di un mondo travolto dall’apocalisse con il tono incantatorio e severo di un profeta.

Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino (VINTAGE)

Berlino, anni Settanta. Christiane F. ha un padre violento e una madre spesso fuori casa. Inizia a fumare hascisc a dodici anni, a prendere Lsd, efedrina e mandrax. A tredici passa all’eroina, a quattordici si prostituisce. È l’inizio di una discesa nel gorgo della droga da cui risalirà faticosamente dopo due anni. Un libro duro, cattivo, amaro. Il racconto, vero, di un’adolescenza vissuta ai margini di un’intera società.

Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino

Berlino, anni Settanta. Christiane F. ha un padre violento e una madre spesso fuori casa. Inizia a fumare hascisc a dodici anni, a prendere Lsd, efedrina e mandrax. A tredici passa all’eroina, a quattordici si prostituisce. È l’inizio di una discesa nel gorgo della droga da cui risalirà faticosamente dopo due anni. Un libro duro, cattivo, amaro. Il racconto, vero, di un’adolescenza vissuta ai margini di un’intera società.

Noi, gli uomini di Falcone

Palermo, gennaio 1981. Il capitano Angiolo Pellegrini assume il comando della sezione Anticrimine dell’Arma dei carabinieri. Un ruolo scomodo: la mafia in Sicilia ha seminato una lunga scia di cadaveri eccellenti e tiene l’isola sotto scacco. Molto più di quanto si voglia ammettere. Unica speranza, un giudice palermitano che con alcuni colleghi ha fatto della lotta alle cosche la sua missione: Giovanni Falcone. Ha bisogno però di uomini fidati che portino avanti le indagini a modo suo. E Pellegrini non si tira indietro: mette insieme una squadra di fedelissimi – la banda del “capitano Billy The Kid” – e va a infilare il naso dove nessuno ha mai osato, guadagnandosi l’amicizia e la stima del magistrato. Mentre i “viddani” di Totò Riina e Binnu Provenzano falcidiano a colpi di kalashnikov le vecchie famiglie, carabinieri, polizia e magistrati si alleano in un’azione congiunta che culmina nel rapporto dei 162 e nell’estradizione di Tommaso Buscetta. Il maxiprocesso potrebbe essere il colpo decisivo, e invece… Questo libro ricostruisce dall’interno, a ritmo serrato, il periodo più drammatico ed eroico della guerra a Cosa Nostra: quello che vide uno sparuto gruppo di uomini coraggiosi combattere davvero e dare nuova speranza alla Sicilia; ma anche quello che vide cadere Dalla Chiesa, D’Aleo, Chinnici, Cassarà, Montana. Forse inutilmente, perché il vero nemico rimase senza volto: un oscuro, ambiguo potere politico… Prefazione di Attilio Bolzoni.
**

Noi saremo tutto

Valerio Evangelisti, abbandonato momentaneamente il genere fantastico, si cimenta nel campo del noir. Lo fa con un romanzo nerissimo, ma al tempo stesso basato su accurate ricerche storiche. Eddie Florio, il gangster italo-americano, di cui Noi saremo tutto narra la sanguinosa carriera, è di sicuro il personaggio più sinistro che l’autore abbia mai creato. Feroce, cinico, vigliacco, cultore di perversioni sessuali d’ogni genere, capace di tutto pur di affermarsi, percorre un trentennio di storia americana seminando vittime. Il campo d’azione è quello dei porti dove gangster e attivisti del partito comunista si contendono l’egemonia del movimento sindacale. Eddie Florio si dedica con sistematicità allo spionaggio, al ricatto, al tradimento, al delitto, fino a crearsi una Anonima Assassini: l’organizzazine di killer prezzolati al servizio delle “famiglie” di Cosa Nostra. Mentre distrugge sadicamente l’una dopo l’altra le donne che gli attraversano la vita, Florio non si accorge che il successo forse riposa su basi più fragili di quanto non creda.

Noi due la nostra storia

Dopo averlo conosciuto in “Storia di noi due” ora spetta a Lorenzo raccontare la sua versione: il primo incontro con Emma, i suoi sforzi per conquistarla e la sua verità sul 22 febbraio. Soprattutto sapremo cos’ è successo dal loro ultimo incontro, sarà riuscito a essere, finalmente, felice con Emma?
“Noi due la nostra storia” è il companion book di “Storia di noi due”

Noi

Scritto fra il 1920 e il 1922 il romanzo – considerato come il precursore del più noto 1984 orwelliano – è ambientato nel futuro e descrive un’organizzazione statale che individua nel libero arbitrio la causa dell’infelicità umana e pretende di controllare le vite dei cittadini attraverso un sistema di efficienza e precisione industriale. Una aperta denuncia della soppressione della libertà di pensare e di immaginare dell’essere umano e della conseguente sua riduzione a numero.
**
### Sinossi
Scritto fra il 1920 e il 1922 il romanzo – considerato come il precursore del più noto 1984 orwelliano – è ambientato nel futuro e descrive un’organizzazione statale che individua nel libero arbitrio la causa dell’infelicità umana e pretende di controllare le vite dei cittadini attraverso un sistema di efficienza e precisione industriale. Una aperta denuncia della soppressione della libertà di pensare e di immaginare dell’essere umano e della conseguente sua riduzione a numero.

Nobili Parole, Nobili Abusi

Palazzo Leicerhampton, 1801. Rimasta orfana in giovane età, Dawn prende servizio nella dimora del conte Terence Ibelin Cristopher, venendo pericolosamente a conoscenza dei suoi biechi segreti. Non appena Terence lo scopre decide di imporre alla fanciulla troppo curiosa un crudele compromesso. Dawn deve accettarlo se tiene alla sua vita, ben sapendo che in questo modo finirà tra le grinfie del Padrone, impreparata alla sua impetuosità e al suo terribile fascino. Ed è così che nasce tra i due una relazione che stravolgerà la vita di Terence, portandolo a consumare una lotta nella quale tutto sarà messo a rischio, perfino la vita stessa.
Tutto, pur di possedere la sola cosa autentica che resta.
Possedere lei.
“Bello, scabroso, mostruosamente erotico con una lieve pennellata di dark romance davvero affascinante.”
Sognando tra le Righe
“Se cercate una lettura emozionante, che vi fa aggrovigliare le viscere dalla prima all’ultima pagina, vi consiglio di leggere “Nobili parole, nobili abusi”. Io l’ho divorato in un lampo.”
Harem’s Book
“Libro dai toni forti e per questo affascinante, accattivante, ipnotico.”
La mia Biblioteca Romantica
“Tutto  arriva al lettore  con grande  impatto  emotivo attraverso uno stile davvero unico, al contempo intenso, travolgente: insomma è indubbio il talento di questa autrice che sa sempre incatenarti ai suoi libri.”
Crazy for Romance
“Una storia d’amore passionale, tormentata, insolita e sicuramente sopra le righe da cui è impossibile allontanarsi senza esserne arrivati alla fine.”
I mie sogni tra le pagine
Official website: www.annachillon.it
**
### Sinossi
Palazzo Leicerhampton, 1801. Rimasta orfana in giovane età, Dawn prende servizio nella dimora del conte Terence Ibelin Cristopher, venendo pericolosamente a conoscenza dei suoi biechi segreti. Non appena Terence lo scopre decide di imporre alla fanciulla troppo curiosa un crudele compromesso. Dawn deve accettarlo se tiene alla sua vita, ben sapendo che in questo modo finirà tra le grinfie del Padrone, impreparata alla sua impetuosità e al suo terribile fascino. Ed è così che nasce tra i due una relazione che stravolgerà la vita di Terence, portandolo a consumare una lotta nella quale tutto sarà messo a rischio, perfino la vita stessa.
Tutto, pur di possedere la sola cosa autentica che resta.
Possedere lei.
“Bello, scabroso, mostruosamente erotico con una lieve pennellata di dark romance davvero affascinante.”
Sognando tra le Righe
“Se cercate una lettura emozionante, che vi fa aggrovigliare le viscere dalla prima all’ultima pagina, vi consiglio di leggere “Nobili parole, nobili abusi”. Io l’ho divorato in un lampo.”
Harem’s Book
“Libro dai toni forti e per questo affascinante, accattivante, ipnotico.”
La mia Biblioteca Romantica
“Tutto  arriva al lettore  con grande  impatto  emotivo attraverso uno stile davvero unico, al contempo intenso, travolgente: insomma è indubbio il talento di questa autrice che sa sempre incatenarti ai suoi libri.”
Crazy for Romance
“Una storia d’amore passionale, tormentata, insolita e sicuramente sopra le righe da cui è impossibile allontanarsi senza esserne arrivati alla fine.”
I mie sogni tra le pagine
Official website: www.annachillon.it

La nobile arte del mollare tutto

Nanette è un’atleta, figlia e studentessa modello da sempre. Ma quando il suo amato insegnante di letteratura le consegna una copia di un misterioso e ormai introvabile romanzo cult, sente che quello è il suo libro, che le sta parlando. Quella storia e l’incontro con il suo autore fanno cambiare tutto, e grazie a loro Nanette conoscerà Lex, giovane e tormentato poeta, di cui si innamorerà. Presto però si troverà di fronte a scelte decisive e scoprirà quale prezzo può avere prendere in mano la propria vita e imparare a dire basta…
(source: Bol.com)

No easy day

Primo maggio 2011: il Re del Terrore è morto. Osama bin Laden, l’uomo che per un decennio ha tenuto l’Occidente nella morsa della paura, è stato ucciso. Per la prima volta la più importante ed eclatante operazione di intelligence degli ultimi anni viene raccontata attraverso le clamorose rivelazioni di uno dei diretti protagonisti, un ex appartenente al Team Six dei SEAL (le forze speciali della Marina statunitense) che per primo ha fatto irruzione nell’ultimo rifugio di Bin Laden. Sotto lo pseudonimo di Mark Owen, l’autore ripercorre la sua esperienza nei corpi speciali, a comiciare dall’agognato ingresso nei SEAL, passando per il salvataggio del capitano Richard Phillips, rapito dai pirati somali nell’Oceano Indiano, fino alla guerra ai talebani sulle montagne afghane e all’assalto del compound di Abbottabad, in Pakistan, dove si nascondeva il leader di al Qaeda. Per due settimane gli uomini della squadra vengono addestrati ad affrontare il compito più importante della loro vita: la caccia a Bin Laden, nell’operazione denominata Lancia di Nettuno. Per Owen e i suoi compagni il successo della missione, oltre che dovuto alla partecipazione a centinaia di operazioni in tutto il globo, è frutto di anni di addestramento durissimo, teso a portare ai limiti massimi la resistenza psicofisica, una preparazione che consente loro di affrontare qualsiasi genere di evento e di imprevisto, qualsiasi tipologia di nemico. Il raid nel quartier generale segreto di Bin Laden è raccontato nei minimi dettagli con un ritmo da togliere il fiato, dall’incidente con l’elicottero che avrebbe potuto compromettere la missione e costare la vita a Owen fino alla comunicazione radio che conferma la morte del loro obiettivo. In No Easy Day, Mark Owen conduce i lettori dietro le linee nemiche insieme a uno dei più straordinari corpi d’élite del mondo, offrendoci l’unico resoconto in prima persona di una delle loro missioni più spettacolari.

La nipote del signor Linh

Il signor Linh viene da un Paese lontano: il suo villaggio è stato distrutto dalla guerra, e tutti i suoi cari sono stati uccisi dalle bombe. Porta con sé sua nipote, che ha solo pochi mesi e di cui si prende amorosamente cura. Giunto in una città francese, dove viene ospitato in un centro di accoglienza, ogni giorno esce a passeggiare con la bimba, finendo per sedersi sempre sulla stessa panchina. Lì incontra il signor Bark, vedovo e altrettanto solo. Il signor Bark parla, parla… e il signor Linh, pur non conoscendo neppure una parola della sua lingua, comprende tutto. Tra i due nasce un’amicizia profonda e indispensabile, che sarà capace di sfidare la solitudine, l’indifferenza, e una stupefacente bugia…
**