49681–49696 di 65579 risultati

Danze dall’inferno

Questa collezione di racconti, scritti da cinque autrici celebri per le loro storie ricche di suspense e mistero – Meg Cabot, Kim Harrison, Michele Jaffe, Lauren Myracle e Stephenie Meyer autrice della saga di “Twilight” -, affronta il lato oscuro di una tradizione tra le più consolidate: il ballo della scuola. All’interno dell’antologia incontriamo così, in una girandola di storie horror, cacciatori di vampiri e venditori di amuleti magici, fantasmi sospesi fra due dimensioni e ragazzi dotati di poteri soprannaturali. Fino al racconto di Stephenie Meyer, in cui la sera del ballo diventa lo scenario di uno scontro tra i mortali e un antichissimo demone che, dietro le mentite spoglie di una fanciulla, creerà terrore e scompiglio. I lettori verranno così trascinati in un mondo arcano dove nulla è come appare e ogni elemento rivela un nuovo, inaspettato volto dell’orrore.
**

I danzatori del crepuscolo

Ondine è un pianeta rinomato in tutta la Lega Terrestre per le sue bellezze naturali e per i suoi piaceri, lontano dal fronte dell’assurda guerra che da molti anni oppone i terrestri alla misteriosa razza dei Machist e abitato da sedici milioni di turisti decisi soltanto a godersi le loro vacanze. Questo fino al giorno in cui fa la sua comparsa una flotta d’invasione nemica: sconvolgendo i piani strategici della Lega, i Machist si impadroniscono di questo pianeta apparentemente inutile dal punto di vista militare e danno il via a una strana opera di indottrinamento della popolazione. Non potendo organizzare subito un contrattacco, la Lega è costretta ad affidarsi a un solo uomo… o meglio, a quanto ancora ne resta: Daniel, un tempo pilota di caccia e oggi rinchiuso in un ovoide dorato con un computer che gli consente di controllare i suoi ventidue gemelli sintetici. Un solo uomo, ma quasi un esercito contro il mistero di Ondine.
Copertina di Karel Thole

Danzando sotto le stelle

Mentre sta leggendo lo shakespeariano “Racconto d’inverno” nella proprietà di campagna della cugina, Belle incontra John Blackwood. Affascinante e misterioso, John si è guadagnato il titolo di lord in battaglia, riportando gravi ferite nel corpo ma soprattutto nell’anima. Ciononostante, Belle cerca di donargli la voglia di vivere che lui pensa di aver smarrito per sempre, convinto com’è che i tormenti del passato siano talmente profondi da non fargli meritare l’amore di quella donna.

Danzando nel buio

Una reporter trascorre qualche giorno in una cittadina di mare con i figli e la sorella, unendo alla vacanza un incontro di lavoro: infatti è stata incaricata dalla sua rete televisiva di intervistare una ragazza che sostiene – senza essere creduta dalla polizia – di essere stata rapita e trattenuta conto la sua volontà per tre giorni fino a quando non è riuscita a fuggire ai suoi aguzzini. Ma la reporter non fa quasi in tempo a raccogliere tutto il materiale per il programma, che una seconda ragazza scompare, precipitando la tranquilla località di mare nell’angoscia e nel terrore…
**

Danza macabra

Sinossi

Sono i vampiri della mente, creature dotate della capacità psichica di penetrare nella mente degli altri e di usarli: possono leggerne il pensiero, soggiogarne la volontà, assorbirne le sensazioni, nutrirsi delle loro emozioni, costringerli a commettere atti di violenza folle. Ogni anno, tre di questi vampiri – Melanie, Willi e Nina – si incontrano per discutere l’andamento del loro gioco, quasi una gara, di possessione e sterminio. Ma nel corso dell’ultima riunione accade qualcosa di nuovo e i tre vengono proiettati in un conflitto dal cui esito dipende il futuro dell’intero pianeta. Alcuni normali esseri umani cercano di combattere i vampiri: Saul Laski, psicologo, reduce da un campo di concentramento nazista; Natalie Preston, figlia di un uomo che ha fatalmente incrociato la strada di Melanie; lo sceriffo Bobby Jo Gentry, coinvolto casualmente nella lotta mentre indaga su una serie di omicidi. La caccia è aperta… ma chi è il cacciatore, e chi la preda?

La danza degli Dei (Romanzi Dark Passion)

Per fermare le mire egemoni del potente vampiro Lilith e dei suoi non morti, l’esercito di Morrigan si prepara nell’Irlanda moderna per la battaglia finale. Avrà luogo nell’antico Regno di Geall, e a far da baluardo sono arrivati da regioni e tempi remoti il mago Hoyt e suo fratello vampiro Cian, l’americana strega Glenna, la principessa Moira con suo cugino mutaforma Larkin e la cacciatrice di demoni Blair. Mentre le relazioni amorose si intrecciano e si infiammano, per andare incontro al loro destino i sei devono attraversare il portale del tempo, prima che il Male abbia la meglio sul Bene…

Danse Macabre

«Questo libro è la mia scorribanda in tutti i mondi fantastici e terrificanti che mi hanno affascinato e impaurito. Non ci sarà molto ordine, e se a volte vi verrà in mente un cane da caccia dal fiuto scadente che si aggira senza sosta dietro a ogni odore interessante, a me andrà più che bene. Ma non è una caccia. È una danza. E ogni tanto in questa sala da ballo spengono le luci. Ma danzeremo lo stesso, voi e io. Anche nel buio. Specialmente nel buio. Posso invitarvi?» In Danse macabre, che ormai è diventato un piccolo classico, Stephen King racconta una delle sue storie più coinvolgenti e stimolanti, quella di un mondo, e dei suoi abitanti, nel quale si è conquistato un posto d’onore e verso il quale continua a nutrire rispetto, curiosità e amore. Con la sua scrittura diretta e brillante, King celebra l’horror definendone gli archetipi in una danza in cui sfilano, tenendosi per mano, letteratura e z-movies, leggende metropolitane e cinema d’autore, serie tv, fumetti e perfino le figurine. L’approccio apparentemente acritico, dichiaratamente soggettivo, sbarazza il professor King da ogni accademismo lasciandolo libero di fare ciò che meglio sa: raccontare. Si crea il miracolo di un testo profondo e lieve allo stesso tempo, dalla prosa torrenziale e inventiva; di un saggio che, ben lungi dall’ispirarsi nella forma ai canoni tradizionali, è piuttosto un possente, affascinante amarcord. E, per gli appassionati, un’irresistibile occasione per sbirciare sotto il mantello del re. Del brivido. Qui Danse macabre ritorna in una versione aggiornata e rivista a cura di Giovanni Arduino.

Dannazione

Madison ha tredici anni ed è una ragazzina come tante. Be’ insomma, più o meno… Figlia di una star del cinema parecchio narcisista e di un miliardario, viene, tra le altre cose, dimenticata per le vacanze di Natale nel suo collegio di iperlusso in Svizzera dai genitori, in giro per il mondo a caccia di orfani da adottare davanti ai media. Durante una notte degli Oscar, Madison riesce nella non facile impresa di morire per una overdose di marijuana, e all’improvviso si trova in una situazione assolutamente diversa da quella della maggioranza delle sue coetanee. Per dirla tutta, Madison non solo scopre di essere morta, ma per giunta di essere finita all’inferno, con la non esaltante prospettiva di dover trascorrere un bel po’ di tempo (a occhio e croce l’eternità) tra le fiamme e quei tormenti che lo hanno reso tristemente famoso. Insomma, è innegabile che sia difficile pensare positivo, ma Madison è una ragazza pratica e cerca da subito di rendere meno terribili le sue prospettive: prima di tutto deve farsi degli amici, poi deve scoprire come funzionano le cose all’inferno. Infine (e questo è un obiettivo mica da ridere), deve cercare di farselo piacere. In poco tempo diventa amica di un gruppetto di coetanei: una cheerleader, un secchione, un punkrocker e un giocatore di football, e con loro attraverserà il Deserto di forfora e valicherà Colline di unghie tagliate, per arrivare alla città fortificata dove vive Satana…

I dannati di Gree e altri racconti

Antologia senza presentazione.
C. C. MacApp – I dannati di Gree (Gree’s Damned Ones, 1965)
Dannie Plachta – Nave-archivio (Alien Aircraft, 1965)
Brian W. Aldiss – I superflui (Jungle Substitute, 1964)
Fritz Leiber Duello lunare (Moon Duel, 1965)
Michael Kurland – Anticamera sbagliata (Please State My Businnes, 1965)
Arthur Sellings – Carriera aperta (The Timplate Teologist, 1965)
Copertina di Karel Thole

Dance dance dance

###
È un giorno di marzo, al Dolphin Hotel di Sapporo, A. D. 1983. Alla radio suonano gli Human League. E poi Fleetwood Mac, Abba, Bee Gees, Eagles… Uno strano mondo, dove tutto – o quasi – si può comprare. Cosi, per chi non ha voluto, o saputo, cogliere l’attimo e tuffarsi nell’ingranaggio, le strade che rimangono sono tutte un po’ tortuose. Il protagonista, un giornalista freelance costretto dalle circostanze a improvvisarsi detective, si muove tra cadaveri veri e presunti attraverso una Tokyo iperrealistica e notturna, una Sapporo resa ovattata da una nevicata perenne e la tranquillità illusoria dell’antica cittadina di Hakone. Una giovane ragazza dotata di poteri paranormali lo accompagna nella sua ricerca. Ma troviamo anche una receptionist troppo nervosa, un attore dal fascino irresistibile, un poeta con un braccio solo; e un salotto, a Honolulu, dove sei scheletri guardano la televisione. Esiste un collegamento fra tutte queste cose, un senso anche per chi ha perso l’orientamento. L’unico modo per trovarlo è non avere troppa paura, e un passo dopo l’altro continuare a danzare.
**

Dance Dance Dance

Murakami Haruki in uniform edition Super ET, con le copertine di Noma Bar.

***

Il protagonista, un giornalista free lance costretto dalle circostanze ad improvvisarsi detective, si muove tra cadaveri veri e presunti attraverso una Tokyo iperrealistica e notturna, una Sapporo resa ovattata da una nevicata perenne e la tranquillità illusoria dell’antica cittadina di Hakone. Una giovane ragazza dotata di poteri paranormali, lo accompagna nella sua ricerca. Ma troviamo anche una receptionist troppo nervosa, un attore dal fascino irresistibile, un poeta con un braccio solo; e un salotto, a Honolulu, dove sei scheletri guardano la televisione.
Esiste un collegamento fra tutte queste cose, un senso anche per chi ha perso l’orientamento. L’unico modo per trovarlo è non avere troppa paura, e un passo dopo l’altro continuare a danzare.

(source: Bol.com)

Dama d’onore

Inghilterra, 1571 – Catherine Moor, giovane Dama d’Onore di Elisabetta I, è perdutamente innamorata dell’affascinante sir Nicholas Grantly. Convinta che il gentiluomo ricambi i suoi sentimenti, è tuttavia costretta a ricredersi quando lui d’un tratto sparisce dalla circolazione, so-lo per ricomparire alcuni mesi più tardi insieme a una bellissima gentildonna francese. Poco dopo, qualcuno attenta alla vita di Catherine, e Nick, sgomento, comprende infine che è solo lei la donna con cui vuole trascorrere il resto della vita. Ma chi è l’uomo che vuole uccidere la sua amata? Possibile che sia lo stesso individuo che minaccia l’Inghilterra? Smascherare il nemico, un folle sinistro e imprevedibile che non esita a ricorrere alla magia nera pur di raggiungere i suoi loschi scopi, non si rivelerà affatto facile, men che meno tra le gelosie e gli intrighi di corte.
**
### Sinossi
Inghilterra, 1571 – Catherine Moor, giovane Dama d’Onore di Elisabetta I, è perdutamente innamorata dell’affascinante sir Nicholas Grantly. Convinta che il gentiluomo ricambi i suoi sentimenti, è tuttavia costretta a ricredersi quando lui d’un tratto sparisce dalla circolazione, so-lo per ricomparire alcuni mesi più tardi insieme a una bellissima gentildonna francese. Poco dopo, qualcuno attenta alla vita di Catherine, e Nick, sgomento, comprende infine che è solo lei la donna con cui vuole trascorrere il resto della vita. Ma chi è l’uomo che vuole uccidere la sua amata? Possibile che sia lo stesso individuo che minaccia l’Inghilterra? Smascherare il nemico, un folle sinistro e imprevedibile che non esita a ricorrere alla magia nera pur di raggiungere i suoi loschi scopi, non si rivelerà affatto facile, men che meno tra le gelosie e gli intrighi di corte.

Dalle mie ceneri

Dalle mie ceneri by Giampietro Stocco
**Fantascienza** – romanzo breve (87 pagine) – Isole Falkland, o Malvinas. Nel 1982 fu teatro di una guerra tra Argentina e Inghilterra: vinse l’Inghilterra, destabilizzando il governo argentino e rafforzando quello della Thatcher. Ma se le cose fossero andate diversamente?
Per le strade di Buenos Aires si aggira un reduce molto speciale di una guerra a sua volta molto particolare: l’Argentina non ha mai perso le isole Malvine. Rico è uno dei tanti volontari italiani che hanno aiutato il paese sudamericano a infliggere all’Inghilterra una sconfitta tanto sorprendente quanto umiliante, e a costruire il socialismo sotto la Croce del Sud e in gran parte del mondo. Di speciale, però, Rico ha anche altre doti, che qualcuno vuole mettere a frutto per invertire la tendenza politica. Un qualcuno potente e senza scrupoli, che non esiterà a scavare nelle debolezze di Rico e a mettere in campo una scoperta scientifica che aprirà nuove frontiere al genere umano. Ma di che umanità stiamo parlando?
Una storia avvincente dal maestro italiano della storia alternativa.
**Giampietro Stocco** è nato a Roma nel 1961. Laureato in Scienze Politiche, ha studiato e lavorato in Danimarca per alcuni anni. Giornalista professionista in RAI dal 1991, è stato al GR2 e attualmente lavora nella sede regionale per la Liguria di Genova, la città dove risiede. Studioso e maestro del genere ucronia, ha pubblicato finora sette romanzi: *Nero Italiano* (2003) e il sequel *Dea del Caos* (2005), *Figlio della schiera* (2007), *Dalle mie ceneri* (Delos Books 2008), *Nuovo mondo* (2010), *Dolly* (2012), *La corona perduta* (2013). Da *Dea del Caos* il regista Lorenzo Costa ha tratto un adattamento per il palcoscenico che è stato messo in scena dal Teatro Garage di Genova nel 2006 e nel 2007. Nel 2006 ha vinto il premio Alien.