49649–49664 di 63547 risultati

Se la notte ti cerca

Se la notte ti cerca by Romano De Marco
Il brutale omicidio di Claudia Longo, single cinquantenne, nell’esclusivo quartiere Parioli, a Roma, sembra opera di un amante occasionale. Uno dei tanti che la donna era solita ospitare in casa. L’unica a non pensarla così è il commissario Laura Damiani, tornata nella capitale dopo una devastante esperienza lavorativa a Milano. La poliziotta scopre delle connessioni fra quell’omicidio e le morti, apparentemente accidentali, di altre donne sole. Le vittime erano tutte clienti di un raffinato locale per incontri, nel quartiere Eur, il Single. L’unico modo che Laura ha per vederci chiaro è infiltrarsi nel locale, come cliente, all’insaputa dei suoi superiori. Sarà l’inizio di un viaggio allucinante nei misteri di una vita notturna fatta di trasgressione, vizio, segreti innominabili. Laura avrà l’occasione di guardare dentro se stessa e misurarsi con la propria solitudine e i fantasmi di una esistenza perennemente al bivio fra la totale dedizione al lavoro e la scelta di una vita personale più appagante. Ma dovrà fare i conti anche con un’altra realtà: c’è ancora un assassino in circolazione. E il suo prossimo obiettivo sembra essere proprio lei…
Dopo ***L’uomo di casa***, un nuovo grande thriller che esplora il buio delle anime più insospettabili e affonda gli artigli nel peggiore dei nemici, la solitudine.

Se gioventù sapesse

In questo romanzo, che segue *Il diario di Jane Somers* e ad esso è in qualche modo accomunato, ritroviamo Janna che, nel libro precedente, era stata uno dei due poli dell’amicizia difficile e controversa con l’anziana Maudie. Janna ha ora cinquantacinque anni, splendidamente portati: è raffinata, sempre attivissima e da caporedattore è passata a vicedirettore della rivista in cui lavora. Gli anni di vedovanza le pesano un po’, così come le pesa la non facile convivenza con la nipote diciottenne. Non c’è da stupirsi quindi che, incontrato un affascinante americano della sua età, se ne innamori, subito ricambiata. Sotto il sole di una bella estate londinese, Janna e Richard esplorano le strade e i parchi della città, i sobborghi, i verdi dintorni, dimentichi dei propri impegni, spensierati perché hanno deciso di non dirsi nulla della loro vita. Scelgono di passare insieme un week-end, ma quando si ritrovano soli fra quattro pareti un invincibile pudore, un senso di disagio, la consapevolezza dei propri corpi sfioriti impediscono loro qualsiasi contatto fisico. Del loro incontro resta solo il cocente rimpianto della giovinezza perduta, di quel che avrebbe potuto essere e non è stato.
Abilissima come al solito nell’analisi del quotidiano, Doris Lessing scava a fondo nell’animo dei suoi personaggi, descrivendo gli stupori e le angosce quasi adolescenziali che convivono con gli atteggiamenti più composti e controllati della maturità e, d’altra parte, l’incapacità e la paura di abbandonarsi all’imprevisto o, più semplicemente, all’invadenza dei sentimenti. Con grande finezza, come nel *Diario di Jane Somers*, la Lessing esplora il tema delle relazioni interpersonali, la loro capacità di sconvolgere un tessuto esistenziale convenzionale e l’inesorabile scandirsi di un “tempo” esterno che non coincide quasi mai con il tempo interno di ognuno.

Se è con te, sempre

Effy ha un sogno: diventare attrice. E questa per lei è un’estate speciale, perché il suo desiderio potrebbe avverarsi: parteciperà a un campus esclusivo, che forma i giovani talenti e mette in palio un viaggio a Los Angeles. Tra i ragazzi che sono riusciti a essere ammessi la rivalità è accesa, ma a unirli ci sono passione e talento. E così nascono amicizie fortissime, come quella che lega Effy a Stella, ballerina delicata e introversa, e al dolcissimo Alessandro, cantante dalla voce travolgente. Con lui Effy sente subito di avere qualcosa in comune, qualcosa di molto profondo. Ma James, bello e dannato, sembra non perdere occasione per stuzzicarla e farle intravedere, sotto la corazza da duro, un ragazzo per cui è impossibile non perdere la testa… Le giornate sono faticose: lezioni serrate, professori esigenti, scontri e batticuori. Ed Effy deve fare i conti anche con i segreti che si celano nella sua infanzia. Ma sarà il suo passato a ritrovarla, proprio al campus, e a rimettere insieme i pezzi del suo cuore spezzato, dandole la forza di realizzare il suo sogno.
**
### Sinossi
Effy ha un sogno: diventare attrice. E questa per lei è un’estate speciale, perché il suo desiderio potrebbe avverarsi: parteciperà a un campus esclusivo, che forma i giovani talenti e mette in palio un viaggio a Los Angeles. Tra i ragazzi che sono riusciti a essere ammessi la rivalità è accesa, ma a unirli ci sono passione e talento. E così nascono amicizie fortissime, come quella che lega Effy a Stella, ballerina delicata e introversa, e al dolcissimo Alessandro, cantante dalla voce travolgente. Con lui Effy sente subito di avere qualcosa in comune, qualcosa di molto profondo. Ma James, bello e dannato, sembra non perdere occasione per stuzzicarla e farle intravedere, sotto la corazza da duro, un ragazzo per cui è impossibile non perdere la testa… Le giornate sono faticose: lezioni serrate, professori esigenti, scontri e batticuori. Ed Effy deve fare i conti anche con i segreti che si celano nella sua infanzia. Ma sarà il suo passato a ritrovarla, proprio al campus, e a rimettere insieme i pezzi del suo cuore spezzato, dandole la forza di realizzare il suo sogno.

Se Ci Fosse Un Domani

La vita di Paige Valois sembra essere arrivata a un vicolo cieco. La sua reputazione di problematica principessa del pop si è così diffusa al punto di minacciare il suo futuro economico già precario. Senza via d’uscita, se vuole risalire la china, accetta il salvagente che le lancia il suo agente come ultimatum. Deve scegliere: soddisfare tutte le esigenze di una famosa etichetta discografica o dimenticarsi per sempre l’industria dell’intrattenimento musicale. Come può rifiutare quando sono appese a un filo non solo la sua vita professionale ma anche la sicurezza della sua famiglia manipolatrice?
Blake Howard si è dedicato al settore della musica fin da quando ha memoria. Dopo generazioni di musicisti nella sua famosa famiglia, lui è il primo che si dedica a questo settore senza calcare le scene. Quando il suo migliore amico, Josh Daniels, gli chiede di prendere in considerazione di dare un’opportunità a una stella caduta in disgrazia, Paige Valois, all’interno della sua casa discografica, Blake non può rifiutare perché deve a Josh un grande favore. Tuttavia, Blake farà tutto il possibile affinché Paige non violi i termini contrattuali. Il giorno in cui si renderà conto di chi sia la vera Paige, dietro quel mondo di glamour e luci, sarà molto tardi per il cuore di Blake.
**
### Sinossi
La vita di Paige Valois sembra essere arrivata a un vicolo cieco. La sua reputazione di problematica principessa del pop si è così diffusa al punto di minacciare il suo futuro economico già precario. Senza via d’uscita, se vuole risalire la china, accetta il salvagente che le lancia il suo agente come ultimatum. Deve scegliere: soddisfare tutte le esigenze di una famosa etichetta discografica o dimenticarsi per sempre l’industria dell’intrattenimento musicale. Come può rifiutare quando sono appese a un filo non solo la sua vita professionale ma anche la sicurezza della sua famiglia manipolatrice?
Blake Howard si è dedicato al settore della musica fin da quando ha memoria. Dopo generazioni di musicisti nella sua famosa famiglia, lui è il primo che si dedica a questo settore senza calcare le scene. Quando il suo migliore amico, Josh Daniels, gli chiede di prendere in considerazione di dare un’opportunità a una stella caduta in disgrazia, Paige Valois, all’interno della sua casa discografica, Blake non può rifiutare perché deve a Josh un grande favore. Tuttavia, Blake farà tutto il possibile affinché Paige non violi i termini contrattuali. Il giorno in cui si renderà conto di chi sia la vera Paige, dietro quel mondo di glamour e luci, sarà molto tardi per il cuore di Blake.
### L’autore
Kristel Ralston is an Ecuadorian writer of more than 20 romance novels. Traveler and voracious reader. Former Journalist and Public Relations executive. Pro-Animal´s rescue and rights. The author gave up her 9-to-5 office job at a major company in Ecuador and decided to devote herself entirely to writing. You can find Kristel´s books in different digital platforms and in various languages such a Spanish, English, Italian, Portuguese, French, Hindi, German. The author was one of the five finalists in the 2nd Literary Contest for Indie Authors (2015) sponsored by Amazon, El Mundo, Audible and Esfera de Libros. Kristel was the only Latin-American writer and moreover, the only romantic novelist among the finalists. She was also on the shortlist for the romance novel contest Leer y Leer 2013, organized by the Vestales publishing house from Argentina. Kristel is the first Ecuadorian romantic novelist to gain both national and international recognition. She firmly believes that dreams do come true. Stop by and meet Kristel! Twitter and Instagram: @KristelRalston Facebook: KristelRalston,Books Web: www.kristel-ralston.com

Se chiudo gli occhi

Viola nella vita ha imparato molto bene una cosa: a nascondersi. I vestiti di una taglia troppo grande, un impiego ben lontano dalle sue passioni di bambina, quando inventava storie e le appuntava su fogli di carta, un bravo ragazzo come marito, con cui però, forse, l’amore non c’è mai stato. Poi un giorno, mentre sta sviluppando alcune fotografie nel negozio in cui lavora, si fa largo tra la folla del centro commerciale un uomo alto e dinoccolato, ancora bello nonostante l’età: è suo padre, l’artista famoso, l’irregolare, l’eterno bambino. È tornato, è venuto a cercarla per proporle un viaggio nella loro terra d’origine e per dirle qualcosa di molto importante. Ma come fidarsi un’altra volta dell’uomo che l’ha abbandonata? Come credere di nuovo a una delle sue funamboliche storie? La tentazione però è troppo forte e Viola accetta. Mentre un paesaggio innevato scorre oltre il finestrino, l’inaspettata sincerità di quell’uomo disarmato inizia a far breccia nelle difese di Viola e quando insieme arrivano alle pendici dei Sibillini, dove è custodito un antico segreto, una nuova forza la travolgerà: la forza dell’amore, che Viola non ha mai conosciuto, della verità, del perdono, di un luogo che la chiama a sé con la sua luce misteriosa e avvolgente.
È un viaggio davvero magico se il prezzo della felicità è abbandonarsi con gli occhi chiusi al potere della vita che è pronto ad accoglierci.
Intenso, ammaliante, poetico, “Se chiudo gli occhi” conferma Simona Sparaco una voce straordinaria della narrativa italiana.
Premio Selezione Bancarella 2015.
**
### Sinossi
Viola nella vita ha imparato molto bene una cosa: a nascondersi. I vestiti di una taglia troppo grande, un impiego ben lontano dalle sue passioni di bambina, quando inventava storie e le appuntava su fogli di carta, un bravo ragazzo come marito, con cui però, forse, l’amore non c’è mai stato. Poi un giorno, mentre sta sviluppando alcune fotografie nel negozio in cui lavora, si fa largo tra la folla del centro commerciale un uomo alto e dinoccolato, ancora bello nonostante l’età: è suo padre, l’artista famoso, l’irregolare, l’eterno bambino. È tornato, è venuto a cercarla per proporle un viaggio nella loro terra d’origine e per dirle qualcosa di molto importante. Ma come fidarsi un’altra volta dell’uomo che l’ha abbandonata? Come credere di nuovo a una delle sue funamboliche storie? La tentazione però è troppo forte e Viola accetta. Mentre un paesaggio innevato scorre oltre il finestrino, l’inaspettata sincerità di quell’uomo disarmato inizia a far breccia nelle difese di Viola e quando insieme arrivano alle pendici dei Sibillini, dove è custodito un antico segreto, una nuova forza la travolgerà: la forza dell’amore, che Viola non ha mai conosciuto, della verità, del perdono, di un luogo che la chiama a sé con la sua luce misteriosa e avvolgente.
È un viaggio davvero magico se il prezzo della felicità è abbandonarsi con gli occhi chiusi al potere della vita che è pronto ad accoglierci.
Intenso, ammaliante, poetico, “Se chiudo gli occhi” conferma Simona Sparaco una voce straordinaria della narrativa italiana.
Premio Selezione Bancarella 2015.

Scuote l’anima mia Eros

Le passioni, i rimpianti, gli slanci di uno degli uomini che con più lucidità e sapienza ci hanno raccontato il nostro tempo. «Vivetela bene la vostra piccola vita perché è la sola e quindi immensa ricchezza di cui disponete. Non dilapidatela, non difendetela con avarizia, non gettatela via oltre l’ostacolo. Vivetela con intensa passione, con speranza e allegria». Scuote l’anima mia Eros nasce così, dalla passione, sotto il segno di una mercurialità creativa che rincorre l’intensità folgorante e variabile dei pensieri. Eugenio Scalfari ha sempre cercato di farsi attraversare dalla luce della razionalità, senza tuttavia nascondersi che la conoscenza e il sapere hanno il loro fondo oscuro nella malinconia («Io sono stato un mercuriale che sognava d’essere un saturnino»). Oggi sente di aver raggiunto quello spazio immobile, quel tempo sospeso che gli permette di accogliere dentro di sé le cose del mondo «invece di invaderle e possederle». Sa di potersi abbandonare liberamente alla propria vita emotiva senza rischiare di cedere alla tristezza e alla solitudine: la malinconia sarà pure un bagno di luce crepuscolare che accompagna ogni percezione, ma è anche una consolazione dell’esistenza che può permettersi solo chi ha vissuto e vive ogni momento «con intensa passione, con speranza e allegria».

La scuola in giallo

Intrighi e delitti tra i banchi di scuola. Sette storie gialle per gli investigatori di casa Sellerio. L’autunno è scuola e quando le lezioni ricominciano basta sollevare un lembo del tessuto della normalità, per mezzo della finzione letteraria, per scoprire il mistero che nelle aule si nasconde.

(source: Bol.com)

Lo scudiero del drago

Inghilterra/Scozia, 1200 – Quando Christian Greatham, figlio del barone di Bransbury, scompare misteriosamente senza lasciare tracce, sua sorella Aislynn decide di chiedere aiuto a Jarrod Maxwell, il valoroso cavaliere che in passato è stato scudiero alla corte del Drago insieme a Christian. Costretto ad accettare suo malgrado che la bella Aislynn partecipi alla ricerca, l’enigmatico gentiluomo scopre a poco a poco che quella giovane dal temperamento coraggioso e passionale gli ha rubato il cuore. E lei, a dispetto delle convenzioni sociali e degli obblighi che derivano dal suo lignaggio, si accorge di essere pronta a seguire l’audace Jarrod… ovunque il destino decida di condurli!
**
### Sinossi
Inghilterra/Scozia, 1200 – Quando Christian Greatham, figlio del barone di Bransbury, scompare misteriosamente senza lasciare tracce, sua sorella Aislynn decide di chiedere aiuto a Jarrod Maxwell, il valoroso cavaliere che in passato è stato scudiero alla corte del Drago insieme a Christian. Costretto ad accettare suo malgrado che la bella Aislynn partecipi alla ricerca, l’enigmatico gentiluomo scopre a poco a poco che quella giovane dal temperamento coraggioso e passionale gli ha rubato il cuore. E lei, a dispetto delle convenzioni sociali e degli obblighi che derivano dal suo lignaggio, si accorge di essere pronta a seguire l’audace Jarrod… ovunque il destino decida di condurli!

Gli scrupoli di Maigret

Maigret non sapeva da che parte cominciare, un po’ come il tizio di quella mattina. ‘Anche se lei non è specializzato in psichiatria, mi piacerebbe sentire il suo parere su una storia che mi hanno appena raccontato. È venuto in ufficio da me un uomo sulla quarantina, apparentemente normale. Mi ha parlato senza scalmanarsi, senza esagerare, misurando le parole. È sposato da dodici o tredici anni, se ben ricordo, e da ancora più tempo abita in avenue de Châtillon’.Pardon, che si era acceso una sigaretta, ascoltava con attenzione.’Si occupa di treni elettrici’. ‘È ingegnere ferroviario?’. ‘No, intendevo i trenini giocattolo’ … ‘Che delitto ha commesso?’. ‘Nessuno, almeno credo. È venuto a dirmi che sua moglie, da un po’ di tempo, ha intenzione di ucciderlo’. (Le inchieste di Maigret 51 di 75)
(source: Bol.com)

Scrivere è un tic

¿Por qué escriben los escritores? ¿Cómo se inicia la vocación? ¿Es realmente la escritura un oficio solitario? ¿Qué horas son las más propicias para buscar la inspiración? ¿Quién es el escritor que sigue el ritual más estrambótico para meterse en faena? ¿Disciplina o inspiración? ¿Escribir es reescribir? ¿Qué estímulos ayudan a desatar la imaginación?… Este libro reúne jugosas anécdotas sobre los métodos y las manías de escritores de todos los tiempos y nacionalidades, de Balzac a Ken Follett, de Quevedo a Martin Amis, de Dickens a Michael Crichton, de Juan Ramón Jiménez a P.G. Wodehouse, de Thomas Mann a John Grisham, de Marcel Proust a Miguel Delibes, de T.S. Eliot a Umberto Eco, de Pérez Galdós a William Faulkner, de James Joyce a García Márquez, de Kafka a Antonio Tabucchi, de Mark Twain a Marguerite Duras, de Charles Baudelaire a Truman Capote, de Pío Baroja a François Sagan, de Georges Simenon a Mario Benedetti, de Gustave Flaubert a Banana Yoshimoto, de Leopardi a Kazuo Ishiguro, de Fernando Pessoa a Isabel Allende…

Scrivere è un mestiere pericoloso

AMA I LIBRI. VIVE DI LETTERATURA. E RISOLVE DELITTI.
TORNA L’IRRESISTIBILE INVESTIGATRICE CREATA DA ALICE BASSO
**«Alice Basso seduce e cattura grazie a originalità e freschezza.»**
Silvana Mazzocchi, *La Repubblica*
**«Si fa leggere d’un fiato Alice Basso. Scrive con stile leggero.»**
Giovanni Pacchiano, *Sette – Corriere della Sera*
**«Per chi legge solo per passione, trovare un personaggio a cui appassionarsi tanto da sentirne la mancanza è un piccolo (dis)piacere gratificante.»**
*Elle.it*
Un gesto, una parola, un’espressione del viso. A Vani bastano piccoli particolari per capire una persona, per comprenderne il modo di pensare. Una dote speciale di cui farebbe volentieri a meno. Perché Vani sta bene solo con sé stessa, tenendo gli altri alla larga. Ama solo i suoi libri, la sua musica e i suoi vestiti inesorabilmente neri. Eppure, questa innata empatia è essenziale per il suo lavoro: Vani è una ghostwriter di una famosa casa editrice. Un mestiere che la costringe a rimanere nell’ombra. Scrive libri al posto di altri autori, imitando alla perfezione il loro stile. Questa volta deve creare un ricettario dalle memorie di un’anziana cuoca. Un’impresa più ardua del solito, quasi impossibile, perché Vani non sa un accidente di cucina, non ha mai preso in mano una padella e non ha la più pallida idea di cosa significhino termini come scalogno o topinambur. C’è una sola persona che può aiutarla: il commissario Berganza, una vecchia conoscenza con la passione per la cucina. Lui sa che Vani parla solo la lingua dei libri. Quella di Simenon, di Vázquez Montalbán, di Rex Stout e dei loro protagonisti amanti del buon cibo. E, tra un riferimento letterario e l’altro, le loro strambe lezioni diventano di giorno in giorno più intriganti. Ma la mente di Vani non è del tutto libera: che le piaccia o no, Riccardo, l’affascinante autore con cui ha avuto una rocambolesca relazione, continua a ripiombarle tra i piedi. Per fortuna una rivelazione inaspettata reclama la sua attenzione: la cuoca di cui sta raccogliendo le memorie confessa un delitto. Un delitto avvenuto anni prima in una delle famiglie più in vista di Torino. Berganza abbandona i fornelli per indagare e ha bisogno di Vani. Ha bisogno del suo dono che le permette di osservare le persone e scoprirne i segreti più nascosti. Eppure la strada che porta alla verità è lunga e tortuosa. A volte la vita assomiglia a un giallo. È piena di falsi indizi. Solo l’intuito di Vani può smascherarli. *L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome* è stato uno degli esordi più amati dai lettori e dalla stampa più autorevole. Lo stile unico e la forza narrativa di Alice Basso hanno conquistato tutti. Come la sua esilarante protagonista, Vani, che torna con un nuovo libro da scrivere, un nuovo caso da risolvere e un nuovo inaspettato nodo sentimentale da sciogliere.
**
### Sinossi
AMA I LIBRI. VIVE DI LETTERATURA. E RISOLVE DELITTI.
TORNA L’IRRESISTIBILE INVESTIGATRICE CREATA DA ALICE BASSO
**«Alice Basso seduce e cattura grazie a originalità e freschezza.»**
Silvana Mazzocchi, *La Repubblica*
**«Si fa leggere d’un fiato Alice Basso. Scrive con stile leggero.»**
Giovanni Pacchiano, *Sette – Corriere della Sera*
**«Per chi legge solo per passione, trovare un personaggio a cui appassionarsi tanto da sentirne la mancanza è un piccolo (dis)piacere gratificante.»**
*Elle.it*
Un gesto, una parola, un’espressione del viso. A Vani bastano piccoli particolari per capire una persona, per comprenderne il modo di pensare. Una dote speciale di cui farebbe volentieri a meno. Perché Vani sta bene solo con sé stessa, tenendo gli altri alla larga. Ama solo i suoi libri, la sua musica e i suoi vestiti inesorabilmente neri. Eppure, questa innata empatia è essenziale per il suo lavoro: Vani è una ghostwriter di una famosa casa editrice. Un mestiere che la costringe a rimanere nell’ombra. Scrive libri al posto di altri autori, imitando alla perfezione il loro stile. Questa volta deve creare un ricettario dalle memorie di un’anziana cuoca. Un’impresa più ardua del solito, quasi impossibile, perché Vani non sa un accidente di cucina, non ha mai preso in mano una padella e non ha la più pallida idea di cosa significhino termini come scalogno o topinambur. C’è una sola persona che può aiutarla: il commissario Berganza, una vecchia conoscenza con la passione per la cucina. Lui sa che Vani parla solo la lingua dei libri. Quella di Simenon, di Vázquez Montalbán, di Rex Stout e dei loro protagonisti amanti del buon cibo. E, tra un riferimento letterario e l’altro, le loro strambe lezioni diventano di giorno in giorno più intriganti. Ma la mente di Vani non è del tutto libera: che le piaccia o no, Riccardo, l’affascinante autore con cui ha avuto una rocambolesca relazione, continua a ripiombarle tra i piedi. Per fortuna una rivelazione inaspettata reclama la sua attenzione: la cuoca di cui sta raccogliendo le memorie confessa un delitto. Un delitto avvenuto anni prima in una delle famiglie più in vista di Torino. Berganza abbandona i fornelli per indagare e ha bisogno di Vani. Ha bisogno del suo dono che le permette di osservare le persone e scoprirne i segreti più nascosti. Eppure la strada che porta alla verità è lunga e tortuosa. A volte la vita assomiglia a un giallo. È piena di falsi indizi. Solo l’intuito di Vani può smascherarli. *L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome* è stato uno degli esordi più amati dai lettori e dalla stampa più autorevole. Lo stile unico e la forza narrativa di Alice Basso hanno conquistato tutti. Come la sua esilarante protagonista, Vani, che torna con un nuovo libro da scrivere, un nuovo caso da risolvere e un nuovo inaspettato nodo sentimentale da sciogliere.

La Scrittrice Del Mistero

La scrittrice del mistero by Alice Basso
**Niente può fermarla**
**Perché scrivere è la sua missione**
**E solo i libri possono indicarle la strada**
Per Vani Sarca fare la ghostwriter è il lavoro ideale. Non solo perché le permette di restarsene chiusa in casa a scrivere, in compagnia dei suoi libri e lontano dal resto dell’umanità, per la quale non prova grande simpatia. Ma soprattutto perché così può sfruttare al meglio il suo dono di capire al volo le persone, di anticipare i loro pensieri, di ricreare il loro stile di scrittura. Una capacità intuitiva innata che fa molto comodo all’editore per cui Vani lavora. Lui sa che solo la sua ghostwriter d’eccezione è in grado di mettersi nei panni di uno dei più famosi autori di thriller del mondo: perché Vani adora i padri del genere giallo, da Agatha Christie a Ian Fleming passando per Dashiell Hammett, e nessuno meglio di lei sa scrivere di misteri. Persino un commissario di polizia si è accorto delle sue doti e ha chiesto la sua collaborazione. E non uno qualsiasi, bensì Romeo Berganza, la copia vivente di Philip Marlowe: fascino da vendere, impermeabile beige e sigaretta sempre in bocca. Sono mesi ormai che Vani e Berganza investigano a braccetto. Ma tra un’indagine e l’altra qualcosa di più profondo sembra unirli: altrimenti Vani non saprebbe come spiegare i crampi allo stomaco che sente ogni volta che sono insieme. Eppure la vita di una ghostwriter non ha nulla a che fare con un romanzo rosa, l’happy ending va conquistato, agognato, sospirato. E il nuovo caso su cui Vani si trova a lavorare è molto più personale di altri: qualcuno minaccia di morte Riccardo, il suo ex fidanzato. Superare l’astio che prova per lui e decidere di aiutarlo è difficile, ma Vani sta per scoprire che la mente umana ha abissi oscuri e che il caso può tessere trame più intricate del più fantasioso degli scrittori.
Grazie a una protagonista unica nel suo genere, Alice Basso si è fatta amare da lettori e librai. Le sue storie a tinte gialle, costellate di citazioni letterarie, creano dipendenza. Dopo il successo di* L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome*, *Scrivere è un mestiere pericoloso *e *Non ditelo allo scrittore*, un nuovo imperdibile  romanzo in cui dare vita a un libro, risolvere un caso e accettare di essere innamorati sono tre passi complicati ma insolitamente legati tra di loro.

La scrittrice che decise di voltare pagina

**L’amore è tutto ciò di cui abbiamo bisogno, ma cosa succede quando un amore finisce?**
La scrittrice Grace Waterhouse è convinta di avere proprio toccato il fondo. L’ex marito Aiden ha appena avuto un figlio dalla nuova compagna e l’ultimo romanzo che ha appena concluso è… be’ meglio non parlarne, secondo il suo agente. Scoraggiata, decide di dare un colpo di spugna sul passato e di inventarsi una nuova vita. L’occasione si presenta quando Rose, la sua collaboratrice domestica nonché confidente materna, in partenza per un lungo soggiorno in Spagna, scopre che l’amica che avrebbe dovuto fare le pulizie negli appartamenti affidati a lei non può più sostituirla.
Grace allora ha un’ispirazione folle: prenderà lei il posto di Rose. Così, ragiona, conoscerà nuove persone, abbandonerà la sua quotidianità e potrà magari trovare ispirazione per un nuovo romanzo. Ma improvvisarsi in un nuovo lavoro e cambiare vita di colpo non è facile, e quando Aiden, pentito, chiede di tornare da lei, la tentazione è forte, anche se, certo, fra i suoi nuovi datori di lavoro c’è un giovane avvocato, che sembra invitarla a rompere tutti i ponti con il passato…
Brillante, romantico, spiritoso, *La scrittrice che decise di voltare pagina* è un romanzo che parla dell’amore che riempie la vita, e dell’importanza di comprendere quando la propria vita ha bisogno di un cambiamento drastico e coraggioso per riuscire a incontrare il vero amore.
**
### Sinossi
**L’amore è tutto ciò di cui abbiamo bisogno, ma cosa succede quando un amore finisce?**
La scrittrice Grace Waterhouse è convinta di avere proprio toccato il fondo. L’ex marito Aiden ha appena avuto un figlio dalla nuova compagna e l’ultimo romanzo che ha appena concluso è… be’ meglio non parlarne, secondo il suo agente. Scoraggiata, decide di dare un colpo di spugna sul passato e di inventarsi una nuova vita. L’occasione si presenta quando Rose, la sua collaboratrice domestica nonché confidente materna, in partenza per un lungo soggiorno in Spagna, scopre che l’amica che avrebbe dovuto fare le pulizie negli appartamenti affidati a lei non può più sostituirla.
Grace allora ha un’ispirazione folle: prenderà lei il posto di Rose. Così, ragiona, conoscerà nuove persone, abbandonerà la sua quotidianità e potrà magari trovare ispirazione per un nuovo romanzo. Ma improvvisarsi in un nuovo lavoro e cambiare vita di colpo non è facile, e quando Aiden, pentito, chiede di tornare da lei, la tentazione è forte, anche se, certo, fra i suoi nuovi datori di lavoro c’è un giovane avvocato, che sembra invitarla a rompere tutti i ponti con il passato…
Brillante, romantico, spiritoso, *La scrittrice che decise di voltare pagina* è un romanzo che parla dell’amore che riempie la vita, e dell’importanza di comprendere quando la propria vita ha bisogno di un cambiamento drastico e coraggioso per riuscire a incontrare il vero amore.
### Dalla seconda/terza di copertina
Jo Platt è nata a Liverpool e, dopo gli studi al King’s College di Londra, ha lavorato come insegnante a Seattle e come segretaria a Bristol. Fino al momento in cui ha deciso di dedicarsi alla scrittura a tempo pieno, ottenendo fin dal primo libro Reading Upside Down immediato successo a livello internazionale.

Scrittori di uno scrittore

‘Il mio intento in questo libro non è la critica letteraria né la biografia … Voglio soltanto, e in maniera del tutto personale, passare in rassegna i tipi di scrittura che mi hanno influenzato nel corso della mia evoluzione. Ho detto scrittura, ma intendo più precisamente visione, modo di guardare e di sentire’. È dunque un viaggio quello che Naipaul ci propone, il suo viaggio: dalla natia Trinidad (‘un puntino sul mappamondo’) agli ambienti letterari della Londra anni Cinquanta, dall’India alla Cartagine di Polibio e di Flaubert, e alla Roma di Cicerone e di Virgilio. Così la scrittura, che è sempre ‘prodotto di una specifica visione storica e culturale’, permette di esplorare il tempo oltre che lo spazio – e di affiancare Derek Walcott a un materassaio analfabeta, Nirad Chaudhuri e Anthony Powell a un politicante con velleità letterarie (‘lo Stalin di Trinidad’), Gandhi a Giulio Cesare. E nel corso del viaggio ogni incontro si rivela decisivo: per una inesausta ricerca di precisione, per il nitore dell’espressione, e soprattutto per una percezione originale del mondo.
(source: Bol.com)