49265–49280 di 62912 risultati

Il regno delle ombre

###
A Parigi, nel 1938, l’ungherese Nicholas Morath viene trascinato dallo zio, il conte Polanyi (importante membro dei servizi segreti del suo paese), in un carosello di spie, ricatti, vendette, tradimenti. E’ l’epoca in cui la Germania nazista progetta l’invasione della Cecoslovacchia e tratta con la Russia di Stalin per giungere a un patto di non aggressione. E Morath viene coinvolto nei complotti di agenti tedeschi dissenzienti, di attivisti ungheresi che si preparano alla resistenza, di organizzazioni segrete ebraiche, fino al settembre del 1939, quando l’invasione della Polonia dà inizio alla guerra mondiale.

Il Regno Dell’Acqua (le Cronistorie Degli Elementi Vol. 5)

I nostri successi spesso passeranno inosservati, ma i nostri errori avranno il potere di distruggerci. — Appreso il contenuto della prima parte di Profezia, Aidan e Celine possono finalmente prepararsi per la spedizione nel Regno dell’Acqua, ma raggiungere il Castello sembra sempre più difficile. Non esiste spiegazione alle ingerenze improvvise del nemico sul territorio. Le protezioni sembrano attive, ma le Forze del Vuoto riescono a penetrare e a seminare il panico tra gli abitanti del Regno. Tentando di varcare i confini protetti, Celine realizza che il Male annienta le sue capacità e il suo compagno, non avendo ancora recuperato i poteri da Prescelto, non è in grado di fornirle sufficiente supporto. Aidan, intuendo le vere ragioni del nemico, decide che è giunto il momento di agire, di dimostrare al mondo, e a se stesso, che è davvero degno di essere uno dei Prescelti. Tenendo Celine all’oscuro del pericolo al quale ha deciso di esporsi, combatterà una guerra molto più significativa di quella per riconquistare il Regno, ma dovrà valutare con attenzione ogni scelta poiché il peso delle sue azioni ricadrà su tutti, specialmente su colei che ama. Aidan sarà abbastanza forte da mettere a tacere definitivamente quell’anima oscura che lo perseguita? Quale condizione porrà loro lo Spirito dell’Acqua per venire a capo dell’enigma? E che cos’è quella misteriosa Reliquia di cui non avevano mai sentito parlare? — Saga fantasy italiana Libro 5 di 6 Primo libro “Il mondo che non vedi” disponibile qui: https: //www.amazon.it/mondo-vedi-Cronistorie-degli-Elementi-ebook/dp/B010GSPC58 Secondo libro “Il Regno dell’Aria” disponibile qui: https: //www.amazon.it/Regno-dellAria-Cronistorie-degli-Elementi-ebook/dp/B01I1TOHP0 Terzo libro “Il Regno del Fuoco” disponibile qui: https: //www.amazon.it/Regno-Fuoco-Cronistorie-degli-Elementi-ebook/dp/B01MSBNH2J Quarto libro “Il Regno della Terra” disponibile qui: https: //www.amazon.it/Regno-della-Terra-Cronistorie-Elementi-ebook/dp/B073S8Q16V ******** Prossime uscite 2018 Il Regno del Vuoto – ultimo capitolo della saga

Il Regno Del Nord

Il Regno del Nord by Arrigo Petacco
Italia federale o Italia nazionale? Questo interrogativo, di scottante attualità, già agli albori del Risorgimento fu al centro del dibattito politico e culturale. Forse non tutti sanno, però, che alla vigilia dell’unità nazionale la confederazione italiana era quasi sul punto di realizzarsi. E l’iniziativa partì proprio da Cavour, considerato oggi un paladino dell’Italia unita, che il 21 luglio 1858 si incontrò in gran segreto con Napoleone III nella stazione termale di Plombières-les-Bains. In quell’occasione l’allora primo ministro del Regno di Sardegna e l’imperatore di Francia decisero, con freddo cinismo, di scatenare una guerra contro l’Austria per rivoluzionare la carta geopolitica dell’Europa e di dividere la penisola italiana, una volta liberata dalla dominazione austriaca, in tre Stati: il Regno del Nord sotto l’egida dei Savoia, un Regno del Centro ancora da definire e il Regno delle Due Sicilie, cui si sarebbero aggiunte l’Umbria e le Marche, appartenenti agli Stati pontifici. Tutto pareva organizzato, mancava soltanto l’approvazione di Francesco II, re di Napoli, che però, quando seppe che i suoi territori si sarebbero arricchiti delle due regioni papaline, da devoto e timorato di Dio qual era, gridò al sacrilegio e mandò in fumo il piano. Poi, com’è noto, Garibaldi, con l’appoggio della flotta britannica, sbarcò a Marsala.
Cavour vedeva così il suo sogno infrangersi e, pur non essendo un fautore dell’unità nazionale – che riteneva una “corbelleria” -, si rassegnò pragmaticamente all’idea di “piemontesizzare ” l’Italia intera, cercando di contrapporre con tempestività una sollevazione antiborbonica moderata alla rivoluzione garibaldina che infiammava il Meridione. A Costantino Nigra, suo ambasciatore a Parigi, che gli aveva scritto: “Meglio aspettare. Lasciamo prima arrivare Garibaldi a Napoli… Lasciamo cuocere i maccheroni “, rispose infatti: “I maccheroni non sono ancora cotti, ma le arance sono già sulla tavola e non possiamo rifiutarle”.
Arrigo Petacco ricostruisce il clima e le premesse che portarono al progetto federalista sulle cui ceneri sorse lo stato italiano: dai moti del 1821 e 1831 al pensiero di Cattaneo, Gioberti e Mazzini, dall’elezione di Pio IX al vento rivoluzionario che nel 1848 sconvolse l’Europa, fino alle guerre d’indipendenza e alla prima seduta del Parlamento italiano. Nel suo racconto intessuto di retroscena, accordi segreti pubblici e privati dedica ampio spazio ai protagonisti e alle loro vicende personali. Assistiamo così al matrimonio tra Clotilde di Savoia e il principe Girolamo, cugino di Napoleone III, combinato dal “tessitore” Cavour per rinsaldare l’alleanza con i francesi, alle strategie seduttive e spionistiche di Virginia Oldoini, contessa di Castiglione, alle nozze “lampo” di Garibaldi, alle prodezze dell’impavida diciottenne Maria Sofia, la “regina del Sud” moglie di Francesco II, che combatté sugli spalti di Gaeta come un soldato fra i soldati.
Il Regno del Nord offre una rilettura originale di un periodo storico fondamentale facendo emergere come l’identità italiana sia tenacemente legata a una vocazione federalista che proviene da lontano e percorre in modo sotterraneo la nostra storia nazionale.

Il Regno degli amici

Quando hai sedici anni e gli amici sono tutto il tuo mondo, l’iniziazione alla vita non può che essere violenta. Come l’amore. O la scoperta del male.

È l’estate del 1982. L’Italia ha appena vinto i mondiali di Spagna e Milano è deserta. Demo, Elia e Fabiano trovano una casa abbandonata sul naviglio Martesana e decidono di farne il loro Regno. Un posto segreto dove è possibile fumare, ascoltare i Led Zeppelin, sfogliare i giornaletti porno, scoprire il confine sottile tra complicità e gelosia, tra emulazione e rivalità. Un posto, anche, dove accogliere i nuovi amici, come Ric. Poi incontrano Valli, ed è un’apparizione. Lei è selvatica, ha gli occhi verdi, i capelli lunghi, un corpo esile chiuso in una salopette; vive in un camper con la madre e ogni giorno pesca nel canale. Senza volerlo la ragazza rompe il goffo equilibrio maschile del Regno, insinuando nel gruppo quella tensione erotica che è per tutti la grande scoperta e il grande dolore dell’adolescenza. Ma che qui genera un danno capace, in una sola notte, di cambiare il destino dei protagonisti. Mentre la pioggia si porta via l’ultima estate della loro giovinezza.

***

‘Vivessi mille anni non dimenticherò mai quell’apparizione, la prima volta che finalmente vedevo da vicino la misteriosa ninfa della Martesana. Ma sí: in tutti quei giorni, quando ero andato alla casa da solo, per prima cosa ero sceso fino al bordo del canale e avevo guardato da tutte le parti. L’avevo cercata senza trovarla. Pensavo che non l’avrei piú veduta, che forse se n’era andata in vacanza, o era partita, scomparsa nel nulla da cui era uscita come una spuma’.

(source: Bol.com)

Il Regno Animale

Il regno animale by Francesco Bianconi
A Milano piove di una pioggia ininterrotta. I ragazzini spacciano la coca a Quarto Oggiaro e i ricchi la fumano nelle feste in casa, sciolta in forma di free-base. Barboni e tossici brancolano come zombie, e negli aperitivi alla moda qualsiasi cosa è “carina” e “interessante”.
Alberto è arrivato dalla provincia attirato da un’inserzione che promette un lavoro. Vorrebbe scrivere, o almeno fare una vita avventurosa da giornalista. Sogna un futuro e ha problemi di erezione. Esce con Susi, bella e magra come la bassista di una band inglese, il corpo pieno di piccoli tagli. Carlo invece è rimasto in paese: da bambino con Alberto pescava le rane, coraggioso come un eroe, adesso è ingrassato e passa le giornate al bancone del bar ubriaco di Fernet.
Alberto scopre il mondo, e gli fa piuttosto schifo. Tutto gli sembra irrimediabilmente contaminato, corrotto: il lavoro, la musica, il sesso. A volte si sente invadere da un’ondata di tristezza stranamente accogliente. Lo terrorizza, su tutte, un’idea: “Ho paura di morire e avere vissuto senza essere servito a nessuno. Certe volte immagino il mondo che osserva il mio corpo senza vita: lo osserva un secondo, poi guarda l’orologio e tira avanti”.
Questa è la storia di un ragazzo, di una generazione, di un trancio di società occidentale. Il primo romanzo di Francesco Bianconi è una sorpresa e una conferma. Il leader dei Baustelle, acclamato poeta della canzone, esordisce con un’opera potente e originale, un inno al nostro tempo. Non ha paura di insozzarsi le mani con quanto di meno nobile, di più animale, si muove nelle viscere di questa società, e del suo animo. Ecco perché questo romanzo, poetico e sociale, riesce a essere anche così spietatamente emozionante.

La regina, l’alchimista e il cardinale

La regina, l’alchimista e il cardinale: Dall’autore del best-seller Cagliostro un avvincente romanzo storico ambientato nella Francia di Luigi XVI by Roberto Gervaso
Parigi 1785. La corte del re Luigi XVI sta per essere travolta dallo scandalo del secolo, passato alla storia come l’affare della collana. L’intrigo, ordito da una nobildonna decaduta, assetata di denaro e bramosa di scalare i vertici dell’alta società parigina e di avere un ruolo a corte, coinvolge nelle sue trame l’ambizioso cardinale Rohan, il sedicente mago e alchimista Cagliostro, fidatissimo amico dell’alto prelato, e la stessa regina Maria Antonietta, spianando la strada alla Rivoluzione dell’89. L’affare della collana non resta confinato fra le mura dei tribunali, ma diventa subito di pubblico dominio. Le arringhe degli avvocati vanno a ruba come bestseller, molti scrittori si arricchiscono con pamphlet scandalistici venduti in migliaia di copie. La Francia si appassiona alla vicenda e si divide fra innocentisti e colpevolisti. Ma il debole re Luigi non ne coglie appieno la portata e lascia che le cose seguano il loro corso, accelerando così il tramonto e la fine della monarchia francese. Il libro di Roberto Gervaso ricostruisce l’intera vicenda in tutti i particolari, compresi quelli più piccanti, dipingendo l’affresco storico di un’epoca di grandi mutamenti che vede l’ascesa della borghesia e la nascita della società moderna.

La regina Vittoria

Il regno di Vittoria coincise con il massimo splendore dell’Impero Britannico, gli anni della Rivoluzione Industriale e della Grande Esposizione. Un’epoca attraversata da profondi cambiamenti, ma al tempo stesso segnata dal ritorno di una morale rigida, di cui la famiglia reale inglese era l’esempio e l’emblema. In questo libro Lytton Strachey ricostruisce la vita della sovrana, dagli entusiasmi e turbamenti dell’adolescenza, alle tenerezze della vita coniugale, al dolore sordo della vedovanza. Senza sentimentalismi, ma con occhio benevolo, l’autore descrive con garbata ironia le virtù e debolezze di una donna. Intorno alla regina ruotano i protagonisti della politica della nazione: l’amato principe Alberto, William Gladstone, Benjamin Disraeli, Henry John Palmerstone e John Russell. Scritto nel 1921, La regina Vittoria ha segnato una svolta nel genere biografico ed è valso a Strachey il premio letterario James Tait Black Memorial.
**
### Sinossi
Il regno di Vittoria coincise con il massimo splendore dell’Impero Britannico, gli anni della Rivoluzione Industriale e della Grande Esposizione. Un’epoca attraversata da profondi cambiamenti, ma al tempo stesso segnata dal ritorno di una morale rigida, di cui la famiglia reale inglese era l’esempio e l’emblema. In questo libro Lytton Strachey ricostruisce la vita della sovrana, dagli entusiasmi e turbamenti dell’adolescenza, alle tenerezze della vita coniugale, al dolore sordo della vedovanza. Senza sentimentalismi, ma con occhio benevolo, l’autore descrive con garbata ironia le virtù e debolezze di una donna. Intorno alla regina ruotano i protagonisti della politica della nazione: l’amato principe Alberto, William Gladstone, Benjamin Disraeli, Henry John Palmerstone e John Russell. Scritto nel 1921, La regina Vittoria ha segnato una svolta nel genere biografico ed è valso a Strachey il premio letterario James Tait Black Memorial.

La Regina Scozzese

Non sapevo cosa mi avesse indotto a cambiare idea sul consegnare London a Bones, ma qualcosa lo aveva fatto.
Ora London è ufficialmente mia. Lei è sfacciata, esuberante e si ribella ancora quando la tengo in pugno.
Mi piace.
Adesso ho un accordo con i fratelli Barsetti, Josephine continua a struggersi per me e la vendetta è implacabile nella mia mente. Non so cosa ne farò di London ora che ho deciso di non ucciderla.
Ma di certo non m’innamorerò di lei.
**
### Sinossi
Non sapevo cosa mi avesse indotto a cambiare idea sul consegnare London a Bones, ma qualcosa lo aveva fatto.
Ora London è ufficialmente mia. Lei è sfacciata, esuberante e si ribella ancora quando la tengo in pugno.
Mi piace.
Adesso ho un accordo con i fratelli Barsetti, Josephine continua a struggersi per me e la vendetta è implacabile nella mia mente. Non so cosa ne farò di London ora che ho deciso di non ucciderla.
Ma di certo non m’innamorerò di lei.

La Regina Del Catrame: Le Indagini Del Commissario Berté

La regina del catrame: Le indagini del commissario Berté by Emilio Martini
**NOME**: Gigi
**COGNOME**: Berté
**CAPIGLIATURA**: già brizzolata
**TAGLIA**: (troppo) large
**PENSIERO**: sottile
**INTELLIGENZA**: spessa
**PIANTA PREFERITA**: paulonia
**PUNTUALITÀ**: lombarda
**GELOSIA**: calabra
**VIZIO CHE NON HA PIÙ**: fumo
**VIZIO CHE HA SEMPRE**: mangiare molto
**INSOFFERENZA 1**: locali affollati
**INSOFFERENZA 2**: andare per negozi
**STILE **(secondo la Patty): antiquato
**STILE **(secondo la Marzia): classico
**Il suo nome è Gigi Berté. Commissario Berté**. C’è una macchia nel suo passato, un buco nero che gli è costato il trasferimento da Milano a Lungariva, uno di quei paesini liguri che sono troppo pieni d’estate e troppo vuoti d’inverno. In attesa di trovare casa, vive nella pensione della Marzia, una donna bella ma decisamente sovrappeso, l’esatto contrario del suo immaginario erotico. Il commissario ha un segreto che non ha mai rivelato a nessuno: scrive racconti gialli e surreali. Ma poi il morto ammazzato arriva per davvero.
In un angolo della spiaggia di Lungariva, in mezzo ai bagnanti. Per il commissario Berté è arrivata l’ora di mettersi al lavoro e chissà se per risolvere il caso gli servirà di più la sua esperienza di poliziotto o il suo intuito di scrittore? Dietro lo pseudonimo di Gigi Berté si nasconde un vicequestore in carne e coda, che opera in un commissariato italiano.
Per ovvie ragioni di riservatezza, Gigi non ha potuto esporsi con il suo vero nome. Anche dietro il nome Emilio Martini si cela qualcuno in carne e penna, che conosce bene il commissario e che però preferisce restare nell’ombra.

La regata mortale di Saint-Philibert

Un week-end prolungato conduce Mary Laster a La Trinité-sur-Mer, invitata da alcuni amici naviganti a partecipare alla regata d’inverno in cui si affrontano i migliori skipper dell’esagono. La sua prima uscita in mare, sotto un tempo difficile, è segnata dalla scomparsa di Mose Stein, un ricco navigante, poco amato dagli altri concorrenti. Poi viene scoperto un secondo cadavere, un decesso che parrebbe accidentale se la vittima non ne avesse ricevuto, la vigilia della sua morte, la precisa minaccia. Mary Lester viene incaricata di investigare su questa seconda morte, quando avviene il terzo dramma. Non appaiono tracce che legano le tre morti, tuttavia, quando comincia a scoprire la verità, viene destituita dall’indagine. Quando ci si mette di mezzo la politica, i poliziotti onesti riescono molto male a fare il loro dovere.

Un regalo per sempre

Jess è una brillante professionista, vive a Dublino in una bella casa, ha un marito che ama e che la ama. Ma la voglia di maternità la tormenta, tanto da diventare un’ossessione. Nina ha scoperto che il suo fidanzato ha una doppia vita, una con lei e una con una moglie e dei figli. Ruth invece è una star del piccolo schermo e, dopo una notte di follia con un affascinante collega attore, scopre di essere incinta. Le strade delle tre donne si incrociano a Lakeview, una pacifica cittadina immersa nel verde, il luogo ideale dove iniziare a costruirsi una famiglia e crescere dei figli. Ma Lakeview nasconde un segreto: chi ha abbandonato tanti anni prima un neonato davanti alla porta della caffetteria di Ella? Dalla penna di un’autrice che conosce bene il cuore femminile, la storia moderna e romantica di tre donne disposte a seguire la voce dei sentimenti, anche quando farlo potrebbe significare perdere tutto.

Red (Versione Italiana)

Una discoteca. Una serata folle. Un vestito rosso fuoco. Uno scambio di sguardi. Questione di attimi. Attimi in cui tutto, all’improvviso, cambia. Così inizia la storia di Caleb e Veronica.

Lei, ventun anni, è sola al mondo e per un tragico gioco del destino si ritrova contemporaneamente senza soldi e senza casa. Disperata, decide di affogare tutta la tristezza in un’ultima notte di sfrenato divertimento. Non immagina certo che di lì a poco incontrerà un ragazzo bellissimo che le offrirà la possibilità di risollevarsi e allo stesso tempo le stravolgerà l’esistenza.

Lui, fino a quella notte, pensava di avere già tutto quello che un ventenne può desiderare. Ricco, adorato da tutti, un futuro brillante davanti a sé. Ma non appena posa lo sguardo su ”Red”, la ragazza dal vestito rosso fuoco, per la prima volta nella sua vita sente di desiderare qualcosa, o meglio qualcuno, con tutto se stesso.

Senza pensarci due volte, si offre di aiutarla e le propone di trasferirsi a casa sua. E la ragazza, pur riluttante, accetta. Fidarsi delle persone non è facile per lei. Troppe volte è stata delusa e ferita. Ma quel ragazzo sembra diverso. È come il sole, caldo e luminoso, ed è difficile non desiderare stargli vicino.

Inizia così la loro convivenza, tra i tentativi di Veronica di tenere lontano il ragazzo che l’ha condotta fuori dalle tenebre e quelli di Caleb di scalfire l’armatura che lei si è costruita negli anni per proteggersi. Perché di una cosa è certo: vuole fare parte del mondo di Red, vuole conoscere tutti i segreti nascosti dietro ai suoi occhi da gatta e trasformare il fuoco che sente bruciare in lei in un incendio indomabile.

(source: Bol.com)

Recita per Mariani

Per non turbare la tregua con la moglie Francesca, il commissario Antonio Mariani cerca di rispettare orari “da impiegato”; deve anche assistere alle prove della figlia Manu che parteciperà ad una recita scolastica. Così accantona ogni dubbio sulla morte di una donna caduta dal terrazzino di una clinica: poco gli importa che sia stato un incidente o un suicidio. Alcuni giorni dopo, un nuovo caso, forse un furto sfociato in un omicidio, e soprattutto l’incontro con una vecchia conoscenza, sua e della moglie, lo costringe ad uscire dal guscio e a cercare la verità oltre le apparenze.

(source: Bol.com)

Rebel love

Beth ha diciassette anni ed è all’ultimo anno di liceo. Dovrebbe essere circondata da amici, uscire con ragazzi carini e godersi i momenti migliori della sua età. Invece, la sua vita è già stata scritta dai genitori, fino all’ultimo dettaglio. Da quando la sorella è morta in un incidente, tre anni orsono, l’hanno infatti obbligata a vivere in una prigione dorata, monitorando ogni sua mossa, nel tentativo di proteggerla da ogni cosa. Senza alcuna privacy né via di fuga, Beth è oppressa dalle loro paranoie e paure, come intrappolata nella sua stessa vita. Eppure lei è viva, e vuole vivere. E per assaporare anche solo un minuto di vita reale è pronta a tutto, anche a mentire per imbucarsi da sola a una festa con degli sconosciuti. Lì incontra un ragazzo. Si fa chiamare Chase, è appena arrivato in città, ha due incredibili occhi blu e una cicatrice sul sopracciglio. Sembra che tutti lo conoscano e quando cammina, intorno a lui, si crea il vuoto. Perché Chase, con i suoi molti fantasmi e colpe da espiare, porta guai, e belli grossi anche. Beth però non lo sa, e presto sarà costretta a fare una scelta: seguire le regole, o il suo cuore, rischiando di distruggere tutto… di nuovo.
**

I Reali Scozzesi

London è molto più utile di quanto prevedessi. Mi procura quello di cui ho bisogno come una vera professionista.

Con lei al mio fianco, sento di essere capace di tutto.

La mia smania di vendetta si è attenuata. Il rancore è più contenuto.

Suo fratello, però, è ancora un problema. Lei vuole che lo lasci andare.

Non sono sicuro di poterlo fare.

(source: Bol.com)

Real love

Oakley Ford è famoso, attraente, con una reputazione da bad boy e una vita sopra le righe. La sua fama di bello e dannato, però, sta pericolosamente vanificando i successi raggiunti. E se non vuole essere una meteora, Oakley deve cambiare registro. Adesso. Dire addio a feste, ragazze e amicizie sbagliate una volta per tutte e mettere la testa a posto, trovandosi una relazione – normale – con una ragazza normale, anche a costo di pagarla una cifra da capogiro. Dopo un’attenta analisi, la scelta ricade su Vaughn Bennett, la quintessenza della brava ragazza: bellezza acqua e sapone, un diploma conquistato in anticipo e un lavoro part-time come cameriera per aiutare economicamente la famiglia. Per Vaughn la proposta è semplicemente folle: una montagna di soldi per fingersi la fidanzata di qualcuno? Ma un’occasione come questa non capita tutti i giorni e lei non può negare che quei soldi le farebbero davvero comodo. Le permetterebbero di pagare il college ai fratelli, estinguere i mutui e, sì, semplificarsi la vita. Così finisce per accettare. In un mondo pieno di filtri e finzione, per nessuno dei due sarà facile distinguere ciò che è vero, reale, da ciò che non lo è, ma i brividi di un bacio non mentono mai.
**