48497–48512 di 72034 risultati

Questione di gusto (Youfeel)

“Non conosco nulla che vellichi così voluttuosamente lo stomaco e la testa quanto i vapori di quei piatti saporiti che vanno ad accarezzare la mente preparandola alla lussuria’ Marchese de Sade Erik, fotografo scanzonato che ha avuto per casa il mondo, è abituato ad ‘assaggiare la vita’ usando tutti e cinque i sensi. Laura, donna in carriera sessualmente frustrata, vegana dalla nascita per scelta materna, vive tra ansiolitici e attacchi di panico. In comune hanno solo l’elegante palazzo in cui entrambi vivono, ognuno nel proprio appartamento. Dal loro incontro-scontro nascerà un patto che li porterà in un viaggio sensuale di assaggi e sapori: un percorso che metterà a nudo le loro anime e li costringerà ad affrontare paure e tabù per scoprire qualcosa di più di sé stessi e dei propri desideri più segreti. Sette cibi. Sette assaggi. Un unico, stuzzicante filo conduttore: il Gusto. Mood: EROTICO – YouFeel RELOADED dà nuova vita ai migliori romanzi del self publishing italiano. Un universo di storie digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.
**
### Sinossi
“Non conosco nulla che vellichi così voluttuosamente lo stomaco e la testa quanto i vapori di quei piatti saporiti che vanno ad accarezzare la mente preparandola alla lussuria’ Marchese de Sade Erik, fotografo scanzonato che ha avuto per casa il mondo, è abituato ad ‘assaggiare la vita’ usando tutti e cinque i sensi. Laura, donna in carriera sessualmente frustrata, vegana dalla nascita per scelta materna, vive tra ansiolitici e attacchi di panico. In comune hanno solo l’elegante palazzo in cui entrambi vivono, ognuno nel proprio appartamento. Dal loro incontro-scontro nascerà un patto che li porterà in un viaggio sensuale di assaggi e sapori: un percorso che metterà a nudo le loro anime e li costringerà ad affrontare paure e tabù per scoprire qualcosa di più di sé stessi e dei propri desideri più segreti. Sette cibi. Sette assaggi. Un unico, stuzzicante filo conduttore: il Gusto. Mood: EROTICO – YouFeel RELOADED dà nuova vita ai migliori romanzi del self publishing italiano. Un universo di storie digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.

Questione di genere

Il libro che ha segnato un punto di svolta del femminismo internazionale e che è divenuto un classico del pensiero di genere. Judith Butler argomenta perché il corpo sessuato non è un dato biologico ma una costruzione culturale.”Questione di genere è un classico, nel senso migliore del termine: rileggere questo libro, o leggerlo per la prima volta, dà una nuova forma alle categorie attraverso cui facciamo esperienza delle nostre vite e dei nostri corpi. Il fatto che questo ci disturbi è un piacere intellettuale e una necessità politica.” Donna Haraway
(source: Bol.com)

Questione di cuore (Life)

È difficile custodire per tanti anni nel proprio cuore un amore non corrisposto. È ancora più difficile se si tratta del migliore amico di tuo fratello. Diventa impossibile se lui ti considera poco più che una sorella. Giorgia, ventitré anni e il sogno di diventare fotografa, ogni volta giura a se stessa di lasciar perdere, di andare avanti per la sua strada e ogni volta, puntualmente, ritorna sui suoi passi. Finché qualcosa non sembra cambiare. Alessandro, dopo aver trascorso un anno a Londra per dimenticare un dolore troppo profondo anche solo da raccontare, non è più quello di prima. C’è un’ombra nuova nel suo sguardo, quella di un segreto difficile da custodire e impossibile da perdonare. E qualcosa nel suo atteggiamento verso Giorgia è cambiato: non è più protettivo, ma geloso e possessivo, e le continue battute si sono trasformate in occasioni per flirtare e sedurla. Il fatto che si sia trasferito nell’appartamento accanto a quello della ragazza rende la situazione ancora più complicata… Giorgia scopre un Alessandro diverso, che finalmente la tratta come una vera donna: la osserva, la studia, la tocca. Ormai convinta che il suo sogno si stia per avverare, Giorgia però non sa che la realtà è ben più complessa e che ci sono verità che, se svelate, sono in grado di spezzare antiche amicizie e promesse. Quale sarà il prezzo di questo amore? E che cosa nasconde Alessandro con tanta tenacia? Questione di cuore, inizialmente autopubblicato su Amazon, per settimane ha occupato i primi posti della classifica. A grande richiesta delle lettrici, ora Carmen Bruni sta lavorando al seguito.
**
### Sinossi
È difficile custodire per tanti anni nel proprio cuore un amore non corrisposto. È ancora più difficile se si tratta del migliore amico di tuo fratello. Diventa impossibile se lui ti considera poco più che una sorella. Giorgia, ventitré anni e il sogno di diventare fotografa, ogni volta giura a se stessa di lasciar perdere, di andare avanti per la sua strada e ogni volta, puntualmente, ritorna sui suoi passi. Finché qualcosa non sembra cambiare. Alessandro, dopo aver trascorso un anno a Londra per dimenticare un dolore troppo profondo anche solo da raccontare, non è più quello di prima. C’è un’ombra nuova nel suo sguardo, quella di un segreto difficile da custodire e impossibile da perdonare. E qualcosa nel suo atteggiamento verso Giorgia è cambiato: non è più protettivo, ma geloso e possessivo, e le continue battute si sono trasformate in occasioni per flirtare e sedurla. Il fatto che si sia trasferito nell’appartamento accanto a quello della ragazza rende la situazione ancora più complicata… Giorgia scopre un Alessandro diverso, che finalmente la tratta come una vera donna: la osserva, la studia, la tocca. Ormai convinta che il suo sogno si stia per avverare, Giorgia però non sa che la realtà è ben più complessa e che ci sono verità che, se svelate, sono in grado di spezzare antiche amicizie e promesse. Quale sarà il prezzo di questo amore? E che cosa nasconde Alessandro con tanta tenacia? Questione di cuore, inizialmente autopubblicato su Amazon, per settimane ha occupato i primi posti della classifica. A grande richiesta delle lettrici, ora Carmen Bruni sta lavorando al seguito.

Una questione d’onore

Ian Sutherland, nobile scozzese ribellatosi al re inglese, ha una sola possibilità per sfuggire al patibolo: imbarcarsi per il Nuovo Mondo, dove verrà venduto come schiavo. Lo comprerà John Marsh, ricco possidente del Maryland, che morendo lascerà la moglie Fancy e i figli in balia del perfido fratello Robert. Ormai libero, Ian vorrebbe tornare in Scozia, ma l’onore lo spinge a restare in America per difendere Fancy. E presto l’onore di un cavaliere si trasformerà nella travolgente passione di un uomo…

Questa volta è diverso. Otto secoli di follia finanziaria

Nel corso della Storia, paesi ricchi e paesi poveri hanno contratto debiti e crediti, hanno subito tracolli e vissuto momenti di ripresa, lungo una sequenza straordinaria di crisi finanziarie. Gli esperti e i politici hanno sempre proclamato “questa volta è diverso”, affermando che la nuova situazione avesse poco a che fare con i disastri del passato. Questo libro è la dimostrazione che quello che dicono è sbagliato. Passando al vaglio sessantasei paesi appartenenti ai cinque continenti, “Questa volta è diverso” rappresenta uno sguardo comprensivo e accessibile alla varietà delle crisi finanziarie e ci guida attraverso otto folli secoli di panico bancario, default e inflazione, dalla svalutazione della moneta nel Medioevo alla catastrofe attuale. Carmen M. Reinhart e Kenneth S. Rogoff, prestigiosi economisti che con le loro ricerche hanno influenzato il dibattito politico e scientifico legato alla crisi d’inizio millennio, sostengono che le crisi sono riti di passaggio sia per i mercati emergenti, sia per quelli consolidati. E traggono importanti lezioni dalla Storia per mostrare quanto abbiamo imparato. Con analisi persuasive e messe di dati inoppugnabili, Reinhart e Rogoff dimostrano come i tracolli dei vari paesi colpiscano all’unisono con straordinaria frequenza, durata e ferocia. Esaminano le caratteristiche delle cadute delle monete, l’inflazione e l’inadempienza delle nazioni nei confronti dei debiti internazionali.
**

Questa non è una canzone d’amore

Un fortunato autore televisivo ha abbandonato la trasmissione cui deve la fama e una discreta agiatezza. Si chiama Crazy Love e racconta la vita sentimentale della «né buona né brava gente della Nazione». Sotterfugi, tradimenti, odio, passioni e rancori, al motto di «Anche questo fa fare l’amore». Un enorme successo, ma lui non ne può più. Felice e orgoglioso della sua scelta, una sera gli si presenta in casa un tizio che cerca di ucciderlo. Si salva la vita, ma da qui in poi cominciano i guai. Una coppia di killer colti e professionali, due zingari in cerca di vendetta, una giovane segugia col cuore in frantumi, collezionisti e contrabbandieri di souvenir nazifascisti, qualche morto di troppo. Sullo sfondo accanto a una Milano multietnica e luccicante, la vita brulicante del campo rom, la sua cultura, la sua eticità.
Questo di Robecchi è un giallo e una commedia, tra Scerbanenco e le canzoni di Enzo Jannacci. Una commedia nera, piena di suspense, di sorprese e paradossi. Raccontata da una voce caustica e cattiva, che tutto commenta e descrive con acuminata ironia, e che tiene in equilibrio il sarcasmo ribelle e sfacciato del suo investigatore chandleriano appassionato di Bob Dylan) e il cinismo a suo modo morale del punto di vista criminale e della vendetta. A riprova che un thriller di qualità è sempre anche critica sociale e romanzo di costume.

Quello che non uccide

Da qualche tempo Millennium non naviga in buone acque e Mikael Blomkvist, il giornalista duro e puro a capo della celebre rivista d’inchiesta, non sembra più godere della popolarità di una volta. Sono in molti a spingere per un cambio di gestione e lo stesso Mikael comincia a chiedersi se la sua visione del giornalismo, per quanto bella e giusta, possa ancora funzionare. Mai come ora, avrebbe bisogno di uno scoop capace di risollevare le sorti del giornale insieme all’immagine – e al morale – del suo direttore responsabile. In una notte di bufera autunnale, una telefonata inattesa sembra finalmente promettere qualche rivelazione succosa. Frans Balder, un’autorità mondiale nel campo dell’intelligenza artificiale, genio dell’informatica capace di far somigliare i computer a degli esseri umani, chiede di vederlo subito. Un invito che Mikael Blomkvist non può ignorare, tanto più che Balder è in contatto con una super hacker che gli sta molto a cuore. Lisbeth Salander, la ragazza col tatuaggio della quale da troppo tempo non ha più notizie, torna così a incrociare la sua strada, guidandolo in una nuova caccia ai cattivi che punta al cuore stesso dell’Nsa, il servizio segreto americano che si occupa della sicurezza nazionale. Ma è un bambino incapace di parlare eppure incredibilmente dotato per i numeri e il disegno a custodire dentro di sé l’elemento decisivo per mettere insieme tutti i pezzi di quella storia esplosiva che Millennium sta aspettando.

(source: Bol.com)

Quello che non sono mi assomiglia

Ignacio è un uomo di mezza età, un padre e un marito esemplare, uno stimato professore. Un giorno, all’improvviso, scompare. Nessuno sa dove possa essere finito: non ne hanno idea l’ex moglie, i figli, tutte le persone che, a vario titolo e in misure e gradi diversi, hanno avuto contatti e relazioni con lui. Tutti si interrogano su questa scomparsa che ha incrinato un equilibrio. L’indagine, le supposizioni, le ipotesi però smuovono qualcosa nelle anime di ognuno dei personaggi costringendoli a fare i conti con la loro esistenza, con nodi irrisolti, lati oscuri e non detti sepolti nel profondo. Quello che non sono mi assomiglia è un romanzo corale, polifonico, che dell’incessante ricerca della felicità fa il suo perno narrativo e la sua poetica.

Un romanzo vivido e sospeso come un quadro di Hopper, denso di personaggi nei quali non possiamo che riconoscere noi e le nostre scelte; un grande affresco preciso come una fotografia, largo come una carrellata su un paesaggio che si perde all’orizzonte. Nella spirale che condurrà ciascuno al proprio destino, qualcuno si salverà.
(source: Bol.com)

Quello che amo di te

Annabel Winslow è a Londra per la Stagione, alla ricerca di un marito ricco per salvare la famiglia dai guai economici. La sua bellezza attira l’attempato conte di Newbury, il quale desidera un erede per estromettere dalla successione l’odiato nipote Sebastian Grey. Ma quando Annabel e Sebastian si conoscono fortuitamente, ritrovandosi subito presi in un bacio appassionato, tutto si complica. Lei è ormai rassegnata a sposare Newbury, pur detestandolo, perché rappresenta la sicurezza economica. E ovviamente si sente molto più attratta dal giovane Sebastian. Cosa potrà aiutarla ad arrivare a una decisione?

(source: Bol.com)

Quelli che hanno paura

Damasco. Suleyma e Nessim si incontrano nella sala d’aspetto dello psicologo Camille, e si innamorano. Quando nel 2011 le loro strade si dividono, Suleyma rimane a Damasco con la madre, in attesa di avere notizie del fratello, Fu’ad, fatto sparire dal regime. Nessim, medico e scrittore, emigra, insieme al padre paralizzato e demente, in Germania: madre e sorella sono morte sotto i bombardamenti di Homs. Separati dalla polvere della violenza e dal rumore del mondo, Suleyma e Nessim continuano a sentirsi, legati dal proverbiale filo di un telefono.
Suleyma riceve le bozze del nuovo romanzo di Nessim e un dato è assolutamente trasparente: la sua protagonista le somiglia in maniera impressionante – ha trent’anni, è stata o forse è ancora paziente di Camille e, soprattutto, è dominata da una forma di paura strisciante, che la induce a trasferirsi a Beirut.
Suleyma, che ha le chiavi dell’appartamento di Nessim, fa alcune sconcertanti scoperte. Prima trova il necrologio che il compagno aveva scritto per lei e altri suoi cari, anche se erano ancora tutti vivi; poi trova le fotografie di altre donne. Come può continuare ad amare Nessim? Non lo ha forse solo idealizzato?
Suleyma va più in là e riesce a identificare, complice la segretaria di Camille, la possibile protagonista del manoscritto: si chiama Salma e vive a Beirut. Decide di andare a trovarla quasi fosse un incontro con se stessa: e infatti, all’appuntamento, ritrova in lei la sua stessa ansia, la sua stessa paura. A quel punto potrebbe fuggire, e invece decide di tornare a Damasco dalla madre. Si riconsegna, così, consapevolmente, alla paura che è anche la paura di tutta la sua generazione e, di fatto, le appartiene e la tiene viva.
Dima Wannous, scrittrice siriana, è nata nel 1982. Ha studiato letteratura francese e traduzione presso l’Università di Damasco e alla Sorbona. Scrive per il «Washington Post» e in arabo per «Al Safir» e «Al Hayat». Ha curato le pagine culturali della rivista online «Modon» tra il 2012 e il 2014. In Germania ha pubblicato Dunkle Wolken über Damaskus (Nubi nere su Damasco).

Quella volta a Londra (I Romanzi Classic)

Lady Olivia Bevelstoke ha saputo che il suo nuovo, affascinante vicino potrebbe aver ucciso la fidanzata e, determinata a scoprire la verità, decide di spiarlo. Sir Harry Valentine lavora per il ministero della Guerra traducendo documenti di importanza vitale per la nazione. Quando si accorge della splendida bionda che lo osserva di nascosto, dapprima si allarma, poi viene a sapere che potrebbe trattarsi della fidanzata di un principe russo sospettato di tramare contro l’Inghilterra. Riceve quindi l’ordine di indagare su entrambi: un incarico che ben presto si tramuta in piacere, poiché Olivia gli sta conquistando il cuore. E quando un grave pericolo incomberà su di lei, Harry dovrà ricorrere a tutta la sua abilità per proteggerla…

(source: Bol.com)

Quella strana ragazza che abita in fondo al viale

Il poeta inglese Lester Jason, abbandonato dalla moglie e stanco, affitta una villetta solitaria nel Maine (USA-Nord); vi si ritira con la figlia 13enne Rynn cui assicura un conto in banca per 3 anni; quindi parte per una navigazione solitaria suicida. La solitaria ragazzina, tra l’altro educata dal padre nel terrore della gente, viene raggiunta dalla signora Lester; secondo le disposizioni ricevute, le offre del tè con una polveriera per «renderla meno aggressiva»; quindi, essendo morta poiché si tratta di cianuro, la nasconde nella cantina. Nel frattempo Rynn desta la curiosità della signora Hallet che, troppo invadente, cade nella botola e muore; e fatica ad evitare le intrusioni del figlio della stessa, maniaco sessuale. Diffidente nei confronti del sergente Migliorini, poliziotto che vorrebbe aiutarla, la giovane Jason attira verso di sé il nipote dello stesso, Mario, un ragazzo che l’aiuta a far scomparire i due corpi e la macchina della signora Hallet…

Quell’oscuro intervallo è l’amore

Secondo l’insegnamento di Osho, nella vita di un uomo esistono tre possibilità di diventare consapevoli.. La nascita, ma è già accaduta; la morte, ma non è prevedibile, per cui potresti trovarti inconsapevole…. Resta l’amore: non mancare questa opportunità, non mancare questo incontro. L’amore e la meditazione sono dunque le uniche speranze per il futuro del genere umano. L’amore è una mano tesa nel vuoto abissale che è l’esistenza a patto che si sappia distinguerne la profonda essenza ed energia strappando il velo delle illusioni che ci impediscono di cogliere la verità, come il sesso, il possesso, la gelosia, l’ego. Solo in questo modo quell’oscuro intervallo fra la nascita e la morte che è la vita di ogni uomo trova il suo più profondo significato.

(source: Bol.com)

Quel mostro di mia cugina (Youfeel)

Le vie della vendetta sono infinite. Come quelle dell’amore. La vita di Minerva scorre serena nella frenetica New York: un bel giro di amici, un lavoro che la impegna, un conto in banca da parecchi zeri Fino a quando Anastasia, la perfida cugina che la perseguita da quando è ragazzina, ricompare dopo anni per comunicare il suo prossimo matrimonio. Il mondo di Minerva (e purtroppo anche il tablet) si ribalta: sì, perché la maledetta cugina sta per sposare nientemeno che Dan, il primo e indimenticato fidanzato di Minerva e chiede proprio a lei di organizzare una cerimonia da favola su un’isola meravigliosa e indimenticabile. Anastasia è tornata, più carogna che mai! Serve un antidoto per salvarsi dal veleno di quella vipera dal viso d’angelo. Aiutata dal collega Will, felicemente fidanzato, Minerva architetta un piano perfetto per mandare a monte le nozze, riprendersi il mai dimenticato Dan e soprattutto vendicarsi per sempre di anni di sofferenze e umiliazioni. Ma Will, invece di aiutarla, le complica la vita e le sconvolge il cuore Dall’autrice dell’indimenticabile ”Un adorabile bugiardo”, un’altra commedia romantica, ironica e crudele. Mood: Ironico – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.
(source: Bol.com)

Quel mostro di mia cugina

* Le vie della ** vendetta ** sono infinite. Come quelle dell’** amore**. *
La vita di Minerva scorre serena nella frenetica New York: un bel giro di amici, un lavoro che la impegna, un conto in banca da parecchi zeri… Fino a quando Anastasia, la perfida cugina che la perseguita da quando è ragazzina, ricompare dopo anni per comunicare il suo prossimo matrimonio.
Il mondo di Minerva (e purtroppo anche il tablet) si ribalta: sì, perché la maledetta cugina sta per sposare nientemeno che Dan, il primo e indimenticato fidanzato di Minerva e chiede proprio a lei di organizzare una cerimonia da favola su un’isola meravigliosa e indimenticabile.
Anastasia è tornata, più carogna che mai!
Serve un antidoto per salvarsi dal veleno di quella vipera dal viso d’angelo.
Aiutata dal collega Will, felicemente fidanzato, Minerva architetta un piano perfetto per mandare a monte le nozze, riprendersi il mai dimenticato Dan e soprattutto vendicarsi per sempre di anni di sofferenze e umiliazioni. Ma Will, invece di aiutarla, le complica la vita e le sconvolge il cuore…
Dall’autrice dell’indimenticabile “Un adorabile bugiardo”, un’altra commedia romantica, ironica e crudele.
** ***Si avvisano i gentili lettori che il romanzo è in seconda edizione. La prima, con i medesimi contenuti e titolo, era stata pubblicata da Rizzoli nella collana You Feel nell’anno 2016, collana che prevedeva un numero massimo di caratteri. Quel mostro di mia cugina, in onore del suo percorso fatto con la suddetta casa editrice, è rimasto nella sua forma originaria in quanto a titolo, contenuti e lunghezza del testo. Grazie a tutti!*** **
**
### Sinossi
* Le vie della ** vendetta ** sono infinite. Come quelle dell’** amore**. *
La vita di Minerva scorre serena nella frenetica New York: un bel giro di amici, un lavoro che la impegna, un conto in banca da parecchi zeri… Fino a quando Anastasia, la perfida cugina che la perseguita da quando è ragazzina, ricompare dopo anni per comunicare il suo prossimo matrimonio.
Il mondo di Minerva (e purtroppo anche il tablet) si ribalta: sì, perché la maledetta cugina sta per sposare nientemeno che Dan, il primo e indimenticato fidanzato di Minerva e chiede proprio a lei di organizzare una cerimonia da favola su un’isola meravigliosa e indimenticabile.
Anastasia è tornata, più carogna che mai!
Serve un antidoto per salvarsi dal veleno di quella vipera dal viso d’angelo.
Aiutata dal collega Will, felicemente fidanzato, Minerva architetta un piano perfetto per mandare a monte le nozze, riprendersi il mai dimenticato Dan e soprattutto vendicarsi per sempre di anni di sofferenze e umiliazioni. Ma Will, invece di aiutarla, le complica la vita e le sconvolge il cuore…
Dall’autrice dell’indimenticabile “Un adorabile bugiardo”, un’altra commedia romantica, ironica e crudele.
** ***Si avvisano i gentili lettori che il romanzo è in seconda edizione. La prima, con i medesimi contenuti e titolo, era stata pubblicata da Rizzoli nella collana You Feel nell’anno 2016, collana che prevedeva un numero massimo di caratteri. Quel mostro di mia cugina, in onore del suo percorso fatto con la suddetta casa editrice, è rimasto nella sua forma originaria in quanto a titolo, contenuti e lunghezza del testo. Grazie a tutti!*** **

Quel fantastico peggior anno della mia vita

La vita di Greg cambia il giorno in cui la madre gli comunica che la sua compagna Rachel si è ammalata molto gravemente e che lui dovrebbe proprio starle vicino. Per Greg, il più imbranato nerd asociale della scuola, è un vero colpo. Il fortino di solitudine che si è costruito nel tempo comincia a traballare davanti ai suoi occhi. Non c’è niente da fare, se non sottoporsi al supplizio. Unica consolazione, la presenza di Earl, l’altro nerd della scuola. Insieme decidono di fare l’unica cosa di cui sono capaci. Un film per Rachel. Il film più brutto della Storia, probabilmente, ma con un’unica, devotissima fan.