48337–48352 di 65289 risultati

Lezioni sulla storia della filosofia: tenute a Berlino nel semestre invernale del 1825-1826 tratte dagli appunti di diversi uditori

Le lezioni di Hegel sulla storia della filosofia costituiscono il laboratorio concettuale e terminologico del suo sistema di pensiero e delineano lo svolgimento storico che ad esso ha condotto. Tuttavia Hegel non ha mai dato alle stampe i testi dei suoi corsi, di cui resta traccia solo grazie a manoscritti, quaderni, appunti e annotazioni, autografe o dovute agli uditori. La sola traduzione italiana delle lezioni sulla storia della filosofia fino a oggi disponibile riproduceva l’edizione del 1840-44, curata da Karl Ludwig Michelet dopo la morte di Hegel. In linea con la più recente ricerca, a quel testo si è qui preferita l’edizione del corso berlinese del 1825-1826 pubblicata in Germania tra il 1986 e il 1996, a cura di Pierre Garniron e Walter Jaeschke. Il volume è corredato di un apparato di note e di un’introduzione a firma del curatore Roberto Bordoli. In appendice è data la traduzione dei manoscritti hegeliani relativi alle introduzioni ai corsi del 1820 e del 1823.

Lezioni di morte

###
Jane Rizzoli, detective della polizia di Boston, pensa di aver vinto la sua battaglia più difficile: il serial killer soprannominato “il Chirurgo” è in prigione e non potrà più nuocere. Ma si sbaglia. Viene, infatti, convocata per investigare su una nuova serie di orribili delitti. Le vittime sono sempre due, di solito una giovane coppia, massacrata seguendo un unico, macabro rituale. Gli indizi avvicinerebbero la tecnica del nuovo maniaco a quella del Chirurgo. Ma come è possibile se questi è in prigione? Forse un mitomane che imita le gesta del suo folle modello? Forse dietro tutto c’è un segreto ancora più orribile, una verità che l’FBI vuol nascondere a tutti i costi…
**

Lezioni di letteratura

I capolavori di Austen, Dickens, Flaubert, Stevenson, Proust, Kafka, Joyce riacquistano, sotto lo sguardo attentissimo di Nabokov, la forza scandalosa che appartiene per natura a ogni vera opera d’arte. Sette eccezionali lezioni di letteratura che senza salvacondotti, quasi brutalmente, ci introducono nel laboratorio segreto dei grandi scrittori.
**

La lezione di anatomia

A quarant’anni lo scrittore Nathan Zuckerman viene colpito da un male misterioso: dolore puro che gli scende lungo il collo e le spalle, si diffonde nella schiena e s’impossessa della sua anima. Zuckerman, per cui la vita coincideva con il lavoro, è incapace di scrivere una sola riga. Adesso il suo lavoro è correre da un dottore all’altro, ma nessuno è in grado di elaborare una diagnosi credibile del male, e nessuno può eliminare le fitte di dolore. Zuckerman si chiede se tutto questo soffrire possa essere causato dai suoi stessi libri, dalla letteratura. E intanto il suo consumo di analgesici si trasforma in una dipendenza da vodka, marijuana e Percodan.
Scomparsa anche la madre (secondo grave lutto dopo la morte del padre raccontata in Zuckerman scatenato), lo scrittore si affida alle cure erotico-mediche di quattro donne.Ma alla fine anche quest’ultima, disperata risorsa lo abbandona, e Zuckerman decide che è venuto il momento di cambiare vita, lasciar perdere i libri e il sesso, e il ruolo del malato, per diventare lui stesso medico e curarsi da solo. Parte per Chicago, con la serissima intenzione di frequentare la scuola di medicina. Laggiù, però, non lo aspetta una nuova carriera, ma la resa dei conti con il suo male misterioso.

Leviathan

– Caricate il cannone! – urlò Maestro Klopp all’uomo di sotto.
Alek si ritrovò seduto al posto di guida mentre la macchina ricominciava a muoversi.
Si contorse per allacciare la cintura di sicurezza, ma proprio in quel momento un terribile pensiero si impadroní della sua mente, paralizzandogli le dita.
Se stanno cercando di uccidermi, vuol dire che è tutto vero.
Il conte Volger si chinò al suo fianco, urlando per sovrastare il rombo dei motori e delle cannonate. – Quest’affronto dovrebbe rincuorarvi, Alek. È la prova che siete ancora una minaccia per il trono.

Siamo sull¿orlo della Prima guerra mondiale.
Mentre il giovane Alek, principe dell’Impero austro-ungarico, è in fuga sul suo Camminatore, di là dalla Manica una ragazza, Deryn Sharp, si traveste da maschio per diventare pilota nell’aviazione britannica.
Ma il suo segreto rischia continuamente di essere scoperto.
I due ragazzi appartengono ai due opposti schieramenti: lui ai Cigolanti, lei ai Darwinisti.
Ma il destino vuole che le loro strade si incrocino nel modo piú inatteso portandoli entrambi a bordo del Leviathan, un gigantesco animale volante, metà balena metà dirigibile, che forse li strapperà al frastuono della guerra.

(source: Bol.com)

Il Leviatano

Tutti a Woodstock Europa! Sul palco gli American Medical Association emanano macabre vibrazioni, mentre dal fondo del lago resuscitano degli zombie nazisti seminando il panico tra la folla: è il compimento della millenaria cospirazione. Ma nessuno ha fatto i conti con Hagbard Celine…
I personaggi sono coinvolti in una perdita d’identità, tra percorsi iniziatici, viaggi lisergici, reinterpretazioni della storia universale, deliri ipnotici di massa, sfrenate orge al limite della sopportabilità umana. Il racconto s’ingarbuglia sempre di più. Ma il lettore attento saprà ben cogliere il senso occulto della strepitosa saga degli Illuminati che con questo terzo volume si conclude. Forse…
Per i non iniziati le appendici offriranno un facile accesso ai sublimi misteri di questa trilogia.
L’esilarante trilogia Gli Illuminati!, di cui Il leviatano è il terzo volume, è un cult per le culture underground negli Usa (100.000 copie vendute), in Inghilterra e in Germania, tanto da influenzare la nascita di parecchi “club” omonimi, di una rivista in lingua tedesca, di un’opera teatrale, di un gioco di ruolo e di moltissimi siti Internet. Ha vinto il Prometheus Hall of Fame.

La leva di Archimede

L’inchiesta conclude: disgrazia. Un ragazzo di dodici anni, Thorne, si arrampica sul tetto della palestra, perde l’equilibrio, precipita. Avrebbe potuto succedere a chiunque, in qualunque scuola media: si sa come sono i ragazzi. Ma il professor Seacombe non è completamente convinto. Thorne era solo, sul tetto; eppure è caduto all’indietro, come se qualcuno l’avesse spinto. E a poco a poco vengono alla luce altre strane “disgrazie”, una catena di fatti inspiegabili, incredibili, un difficile mosaico da cui emerge infine la più elementare e definitiva catastrofe che possa mai minacciare il nostro pianeta.

La lettrice

**In un mondo parallelo dove leggere sarà illegale l’unica arma è un libro
Una terra dove i libri sono banditi 
Una ragazza che non smette di lottare**
Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, *La lettrice* è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento. 
**Un nuovo straordinario talento bestseller del New York Times**
«Con un linguaggio evocativo riesce a creare un mondo affascinante, personaggi complessi e una trama che rapisce: gli amanti del fantasy non vedranno l’ora di affondare i denti in questa saga.»
**Booklist**
«Il debutto di Chee è un’esperienza profonda, che si presta a molteplici livelli di lettura… Esplora la magia della parola scritta: un primo capitolo da non perdere di una nuova serie.»
**Publishers Weekly**
«Narrazione sicura e dettagli vividi, in particolare sul magico processo della lettura… il primo episodio di una serie che promette di essere assolutamente affascinante.»
**Kirkus Reviews**
**Traci Chee**
È autrice di narrativa young adult. Ha studiato letteratura e scrittura creativa all’Università della California di Santa Cruz e ha conseguito un Master of Arts alla San Francisco State University. Traci è cresciuta in una piccola città con più mucche che esseri umani, e ora si sente a casa in montagna, in mezzo alla natura e alle sue meraviglie. Vive in California con il suo cane. *La lettrice* è il suo romanzo d’esordio.
**
### Sinossi
**In un mondo parallelo dove leggere sarà illegale l’unica arma è un libro
Una terra dove i libri sono banditi 
Una ragazza che non smette di lottare**
Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, *La lettrice* è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento. 
**Un nuovo straordinario talento bestseller del New York Times**
«Con un linguaggio evocativo riesce a creare un mondo affascinante, personaggi complessi e una trama che rapisce: gli amanti del fantasy non vedranno l’ora di affondare i denti in questa saga.»
**Booklist**
«Il debutto di Chee è un’esperienza profonda, che si presta a molteplici livelli di lettura… Esplora la magia della parola scritta: un primo capitolo da non perdere di una nuova serie.»
**Publishers Weekly**
«Narrazione sicura e dettagli vividi, in particolare sul magico processo della lettura… il primo episodio di una serie che promette di essere assolutamente affascinante.»
**Kirkus Reviews**
**Traci Chee**
È autrice di narrativa young adult. Ha studiato letteratura e scrittura creativa all’Università della California di Santa Cruz e ha conseguito un Master of Arts alla San Francisco State University. Traci è cresciuta in una piccola città con più mucche che esseri umani, e ora si sente a casa in montagna, in mezzo alla natura e alle sue meraviglie. Vive in California con il suo cane. *La lettrice* è il suo romanzo d’esordio.

Letto di rose

Da bambine hanno condiviso tutto: giochi, segreti, speranze. Con gli anni sono diventate donne brillanti, sexy e indipendenti. E hanno fondato un’agenzia di wedding planning dove ognuna di loro dà il meglio di sé per garantire ai clienti un giorno indimenticabile e perfetto. E loro, per quanto ancora rimarranno single? Sin da piccola Emma ha adorato le storie d’amore coronate da un lieto fine, ma non avrebbe mai immaginato che la sua passione si sarebbe trasformata in un lavoro: allestire addobbi floreali per i matrimoni. Sa tutto sui fiori e i bouquet da sposa… e anche sugli uomini. È la rubacuori del quartetto, ma è anche molto esigente: non smetterà mai di cercare l’uomo che sarà in grado di cambiarle la vita. E mai avrebbe immaginato di trovarlo così vicino, o meglio di riconoscerlo dopo così tanti anni… Perché l’uomo che la farà capitolare è proprio il suo migliore amico. Ma quando i due si confessano reciproco amore, le cose in agenzia iniziano a farsi difficili. I legami duraturi non sono mai stati il forte di Jack, mentre Emma cerca una storia che sia per sempre. Riusciranno a trovare un equilibrio? Può l’amicizia trasformarsi in amore? Se decideranno che sono fatti l’una per l’altro, dovranno abbandonarsi alle sorprese del destino, e alla forza di un sentimento pronto a superare qualsiasi ostacolo.

Un letto di leoni

Ambientato in Afghanistan, nei luoghi della guerriglia contro l’invasione sovietica, questo romanzo ha come protagonisti una giovane donna inglese, sensibile e coraggiosa, un medico francese desideroso di emulare il padre, eroe della Resistenza contro i nazisti, e un inquieto americano che vuole organizzare in un unico esercito le varie tribù locali, unite dall’avversione contro gli stranieri ma divise dall’odio tribale. Ciascuno dei personaggi, spinto dai propri segreti motivi, giunge in Afghanistan, nella Valle dei Cinque Leoni, dove le attività di Anatoly, uno spregiudicato colonnello del Kgb, aggiungono un’ulteriore complicazione. Il duello che si combatte fra loro, fatto di ingegnosità e di pazienza, di crudeltà e di ardimento, culmina in un confronto esplosivo che fa di Un letto di leoni un grande thriller e un’emozionante storia d’amore.
**

Lettere Drammatico-Critiche Sopra La Didone Abbandonata

This is a pre-1923 historical reproduction that was curated for quality. Quality assurance was conducted on each of these books in an attempt to remove books with imperfections introduced by the digitization process. Though we have made best efforts – the books may have occasional errors that do not impede the reading experience. We believe this work is culturally important and have elected to bring the book back into print as part of our continuing commitment to the preservation of printed works worldwide.

Lettere di natale

Wynn Jeffries è uno psicologo di grande successo che suggerisce di educare i propri figli senza mentire, neanche su Babbo Natale. Katherine O’Connor lo detesta: ha visto l’effetto che simili consigli hanno avuto sulle sue nipoti. Quelle teorie avrebbero creato una generazione di marmocchi viziati ed egoisti. Che razza di persona poteva essere il dottor Jeffries se era disposto a correre tale rischio? È questo che Katherine pensa di lui. Almeno fin quando non lo conosce davvero. Due mondi diversi ma intrecciati in un rapporto di odio e amore che fa scintille.
(source: Bol.com)

Le lettere da Capri

Vincitore del premio Strega 1954, *Le lettere da Capri* è forse il romanzo più problematico e sfaccettato di Mario Soldati, quello che segna il suo approdo alla piena maturità narrativa. Ricco di sfumature e implicazioni, è incentrato su un’intricata storia d’amore e gelosie, di doppie verità e tradimenti, di ambiguità e finzioni che si mescolano nella vita quotidiana dei protagonisti: Harry, giornalista e studioso d’arte americano che vive in Italia, la moglie Jane, sua connazionale, a lui legata da stima e fiducia più che da amore, e la romana Dorothea, ragazza del popolo e prostituta per cui Harry prova un’attrazione feroce e morbosa. Sullo sfondo cosmopolita di Roma, Parigi, New York e Capri si svolge la loro vicenda, una lunga complicazione sentimentale che ruota attorno a una duplice confessione (tipico elemento della narrativa di Soldati) e ad alcune lettere, prima perdute e poi ritrovate, che Jane, all’apparenza irreprensibile, ha scritto a un amante italiano proprio dalla splendida isola partenopea.

Lettere a un’estranea

*Cosa si nasconde fra quelle mura maledette?*
In quella casa la sua vita era stata un inferno. Doña Alberta, sua madre, era una donna dispotica ed enigmatica che l’aveva resa insicura e infelice. Per questo motivo Berta era fuggita da Madrid per cominciare una nuova vita a Londra, all’inseguimento dei propri sogni. Ora che però la madre è morta e lei ha ottenuto i successi professionali che cercava, si sente abbastanza forte per rientrare nella casa in cui ha tanto sofferto, nel tentativo di affrontare il dolore passato e seppellirlo per sempre. Ma Berta non può immaginare cosa la aspetta: nascoste in soffitta troverà infatti delle misteriose lettere d’amore che la trascineranno in una vicenda che metterà a rischio la sua stessa vita e che sconvolgerà il suo cuore.
**