48273–48288 di 66978 risultati

Roma alla conquista del mondo

Proteggi il tuo imperatore. Sconfiggi i barbari. Conquista il mondoDall’autore dei bestseller Il centurione, Sotto l’aquila di Roma e Il gladiatoreLa conquista della Britannia, una terra sconosciuta persa nella nebbia, procede a rilento. Il centurione Macrone e il suo braccio destro Catone, ex schiavo ed ex raffinato uomo di corte, guidano gli uomini della Seconda Legione lungo sentieri impervi e strade fangose, contro un nemico inafferrabile, che attacca e si ritrae senza sosta. I Britanni sono guerrieri formidabili, che ignorano la paura ma conoscono bene le pratiche guerriere, e sono guidati da stregoni che padroneggiano con abilità le arti oscure. Inoltre, la poderosa macchina bellica romana è intralciata dalle meschine ambizioni di politicanti e arrivisti, che pensano alla carriera più che al successo della campagna. Claudio, l’imperatore debole, zoppo e balbuziente, ritarda l’avanzata per poter guidare di persona l’ultimo assalto. Vuole un trionfo politico, pretende di coprirsi di gloria, al sicuro nelle retrovie, mentre i suoi uomini si macchiano di sangue e fango sul campo di battaglia. Ma ogni giorno di esitazione permette a Carataco, il valoroso capo nemico, di radunare altri uomini per il suo esercito, che diventa sempre più organizzato e temibile. Quando poi Catone e Macrone scoprono che di nascosto un traditore rifornisce di armi ed equipaggiamenti i Britanni, capiscono che la battaglia che li aspetta non può essere combattuta solo con il gladio del legionario. La setta dei Liberatores trama per abbattere Claudio e riportare l’impero alla repubblica. Roma è un sogno grandissimo e fragile, e sono innumerevoli gli uomini che ne bramano la caduta. E come sempre, solo la spada dei suoi valorosi soldati può salvare l’impero.Un nuovo, straordinario capitolo di una saga tradotta in 12 paesi. Per settimane in testa alle classifiche inglesi«Reduci dai trionfi di Sotto l’aquila di Roma, due centurioni provati da mille battaglie – Macrone e il suo improbabile protetto, l’ex schiavo Catone – partono per un’altra missione piena di avventure, eroismi e tradimenti… Scarrow riesce a infondere in questa straordinaria storia tutta l’azione, la violenza e la gloria che caratterizzavano la vita delle legioni romane.»Booklist«Un romanzo intelligente, veloce, ben costruito.»Kirkus Reviews«Non hai più bisogno di chiudere gli occhi per immaginare il passato: leggi Simon Scarrow e di quel passato diventerai protagonista.»Eastern Daily PressSimon Scarrowè nato in Nigeria. Dopo aver vissuto in molti Paesi si è stabilito a Norfolk, in Inghilterra. Per anni si è diviso tra la scrittura, sua vera e irrinunciabile passione, e l’insegnamento. È un grande esperto di storia romana. Il centurione, il primo dei suoi romanzi storici a essere pubblicato in Italia, è stato per mesi ai primi posti nelle classifiche inglesi. La Newton Compton ha pubblicato anche Sotto l’aquila di Roma, Il gladiatore e Roma alla conquista del mondo. Il suo indirizzo internet è www.scarrow.co.uk.

Le rocce dell’impero

Fred Cassidy, eterno studente dai mille interessi, si diverte a scalare le pareti di alti edifici e palazzi. Tutto ciò che sa della roccia dell’impero, la preziosa reliquia cosmica data ai popoli della Terra da misteriosi alieni, è che è arrivata sul nostro pianeta in uno scambio interplanetario riguardante anche la famosa Monna Lisa di Leonardo e i gioielli della corona britannica.
Eppure Fred, che per un breve periodo è stato in possesso della pietra stellare, si ritrova di colpo al centro di un intrigo: accusato d’aver rubato il manufatto cosmico, viene inseguito per tutto il globo terrestre, dall’Australia al Grenwich Village, da psicologi telepatici, bande di delinquenti extraterrestri e poliziotti galattici travestiti.
E sarà nel corso di questa frenetica fuga che Fred si troverà ad attraversare le “porte nella sabbia”, passando in realtà multiple e sconcertanti, attraverso prospettive aliene e distorte, alla ricerca disperata della pietra stellare, la cui scomparsa ha messo in pericolo l’armonia dell’intera Galassia.

I Robinson italiani

Il fuoco, sorto improvvisamente a bordo, ha distrutto completamente il veliero “Liguria”. Unici sopravvissuti, il signor Albani, il marinaio Enrico e Piccolo Tonno, il mozzo. Per loro inizia l’avventura, quando approdano sfiniti su di un’isola deserta e devo ingegnarsi per sopravvivere. Il signor Albani è però una vera miniera di conoscenze e di informazioni sulle jungle tropicali, e in breve i tre, novelli Robinson, riescono a ricreare una vita civile, con tutti gli agi a cui erano abituati.

Robinson Crusoe

###
L’avventura terribile e straordinaria di Robinson Crusoe che, unico sopravvissuto di un naufragio, finisce su un’isola deserta. Dovrà restarvi per ventotto lunghi anni, ma in questo isolamento si scoprirà capace di sopravvivere con il solo aiuto del suo ingegno, in compagnia soltanto di se stesso e il sostegno esclusivo della sua forza interiore. Il romanzo d’avventura più famoso del mondo.

Le rivoluzioni del libro

In questo studio l’autrice fissa la sua attenzione sulle tre grandi rivoluzioni che fra XV e XVII secolo hanno dato forma all’età moderna: il Rinascimento, la Riforma protestante e la Rivoluzione scientifica. Ognuna di queste si dimostra influenzata nel profondo dall’invenzione della tipografia, nel senso che la diffusione dei libri resa possibile dalla scoperta di Gutenberg sta nel cuore stesso di queste tre rivoluzioni: la riscoperta e la diffusione degli autori antichi, base del Rinascimento, presuppone l’esistenza della tipografia; senza l’effetto moltiplicatore della stampa, che disseminò 300.000 copie delle opere di Lutero e infinite edizioni tradotte della Bibbia, la rottura della Cristianità operata dalla Riforma sarebbe stata impensabile.
**

La Rivoluzione Francese del 1789 e la Rivoluzione Italiana del 1859: Saggio Comparativo (Classic Reprint)

Excerpt from La Rivoluzione Francese del 1789 e la Rivoluzione Italiana del 1859: Saggio Comparativo
Pure, il suo lavoro, se non e materialmente com pito, anzi assai lontano dall’essere compito, ci resta moralmente intero; voglio dire, il suo pensiero sulle due Rivoluzioni che vuol comparare ci e espresso tutto: rispetto all’italiana, se assai som mariamente, certo con grari verita. Ed esattezza nella Introduzione; rispetto alla francese, cosi in questa, come minutamente e a passo a passo nel fram mento che pubblichiamo. Giacche, se egli non va oltre i primi tre mesi, pure ifatti che narra e ne sviscera bastano a chiarire in che, secondo lui, l’assemblea errasse sin dal suo principio, e come andasse progredendo a ogni sua mossa nell’errore, e quale l’errore fosse.
About the Publisher
Forgotten Books publishes hundreds of thousands of rare and classic books. Find more at [www.forgottenbooks.com](http://www.forgottenbooks.com)
This book is a reproduction of an important historical work. Forgotten Books uses state-of-the-art technology to digitally reconstruct the work, preserving the original format whilst repairing imperfections present in the aged copy. In rare cases, an imperfection in the original, such as a blemish or missing page, may be replicated in our edition. We do, however, repair the vast majority of imperfections successfully; any imperfections that remain are intentionally left to preserve the state of such historical works.

La rivoltella di Maigret

Erano tutti troppo disinvolti, troppo sicuri di sé. Il più esasperante era il responsabile della reception, con la sua marsina impeccabile e il colletto duro non sciupato dal sudore. Aveva preso in simpatia Maigret, o forse provava pena per lui, e di tanto in tanto gli rivolgeva un sorriso di complicità e insieme di incoraggiamento, come se, al di sopra del viavai degli anonimi clienti, gli dicesse: ‘Siamo tutti e due vittime del dovere professionale. Posso fare qualcosa per lei?’. Maigret gli avrebbe volentieri risposto: ‘Portarmi un panino’. Aveva sonno, caldo e fame. Quando, pochi minuti dopo le tre, aveva chiesto un altro bicchiere di birra, il cameriere si era mostrato scandalizzato come se l’avesse visto entrare in chiesa in maniche di camicia. ‘Mi dispiace, sir. Il bar è chiuso fino alle cinque e mezzo, sir!’. Il commissario aveva borbottato qualcosa come: ‘Selvaggi!’. (Le inchieste di Maigret 40 di 75)
(source: Bol.com)

La rivolta del correntista

“Le forze in campo non potevano essere più impari, però ha vinto Bortoletto. I tanti correntisti nella sua condizione possono leggerlo. E scrivergli.” **Il Venerdì di Repubblica** “Bortoletto è il Paulo Coelho dei correntisti, il Dan Brown dei mutuatari, l’Umberto Eco di coloro che si sentono strangolati dal sistema bancario.” **Corriere del Veneto** “Un giorno ti svegli e non hai più niente. Tutto quello che avevi ottenuto con i sacrifici di una vita diventa proprietà della banca. Disperazione e notti insonni, non ti rimane altro, nemmeno l’età per ricominciare. Ti prendono tutto, anche quello che in realtà non gli è dovuto. Molte persone credono di essere debitrici nei confronti delle banche mentre in realtà sono creditrici, mi auguro che questo libro possa aiutarle ad avere giustizia.” **Mario Bortoletto**
(source: Bol.com)

La rivolta dei draghi. Peggy Sue e gli invisibili

Una strega si avvicina alla gabbia del mostro e da una manica estrae un flacone pieno di un liquido colorato. Servendosi di lunghe tenaglie, costringe il lupo mannaro a spalancare le fauci. La strega riesce così a versare l’intruglio magico nella gola dell’animale, che non può fare a meno di inghiottirlo. Passano solo pochi istanti, e il lupo viene colto da convulsioni, poi crolla pesantemente a terra, con un tonfo sordo: è diventato di pietra. Comincia così il nuovo episodio delle avventure di Peggy Sue, che la vedrà protagonista di un viaggio nel Paese dei draghi. Un mondo nuovo, sconvolgente, in cui l’eroina dovrà fare ricorso a tutte le sue risorse e al suo ingegno per tornare a casa sana e salva. Età di lettura: da 11 anni.

La rivincita di Yanez

Pubblicato nel 1913, questo è l’ultimo romanzo del ciclo malese. L’impero di Yanez e della sua rhani viene finalmente riconquistato, grazie all’aiuto di Sandokan e dei fedelissimi montanari. Anche di questo romanzo è per gran parte protagonista Kammamuri, alle prese con infiniti assedi e pericoli nella giungla: rinoceronti, tigri, spie, incendi, e via dicendo. Musica originale di Ivan Genesio.
**

La Rivincita Dei Mendicanti

In *Mendicanti di Spagna* Nancy Kress ci ha presentato il mondo degli insonni, specie di superuomini che non hanno bisogno di dormire e che costituiscono l’élite della Terra. In *Mendicanti e superuomini* ci ha descritto la crescente invidia dei Mendicanti, i comuni mortali, nei loro confronti, e la partenza degli Insonni dal pianeta. Ma l’odio che divide i diseredati della Terra, privi di facoltà genetiche superiori, dai signori che possono sperimentare manipolazioni profonde, durerà fin quando i miracoli della scienza insonne saranno disponibili per tutti. Nel terzo poderoso romanzo della saga, gli ulteriori affascinanti sviluppi di questo futuro complesso e straordinario.

Riverwatch. La bestia ancestrale

Improvvisamente risvegliato in un misterioso sepolcro nella tenuta dei Blake, Moloch dispiega le ali nel tenebroso velluto della notte. L’eternità ha liberato il terrore. L’agiata e pacifica esistenza degli abitanti di Harrington Falls è sconvolta. Un attimo prima di morire, le vittime della bestia ancestrale, sopraffatte dall’orrore, ne possono vedere le fattezze ributtanti. I loro occhi conservano per l’aldilà la memoria dell’inferno. Poi, ci sono solamente brandelli di corpi stracciati e carne e sangue dappertutto. Nessuno conosceva prima l’esistenza di Moloch. Nessuno, tranne Gabriel. Ma ormai il vecchio è debole e sa che questa volta non potrà riuscire a fermarlo…

Rivelazioni

Obbligata a lasciare la casa del nonno Lawrence, Schuyler Van Alen si ritrova a vivere nella lussuosa dimora dei Force, assieme ai gemelli Mimi e Jack, il suo eterno amore, che è costretta a frequentare di nascosto. Il capofamiglia le vieta assolutamente di vedere il suo amico Oliver e di tenersi in contatto con il nonno, così da allontanarla da tutti i suoi affetti.
Ma le difficoltà che Schuyler deve affrontare non si limitano solo ai suoi sentimenti, perché deve occuparsi del destino stesso della sua specie, i Sangue Blu. Un nemico pericoloso e ignoto, i Sangue d’Argento, che si pensava fossero una leggenda, sono infatti tornati per chiudere definitivamente i conti. Nel frattempo a Rio de Janeiro un grande evento sta richiamando i vampiri da tutto il mondo e questa potrebbe essere l’occasione che i Sangue d’Argento da tempo aspettavano. E così Schuyler, accompagnata dall’inseparabile Oliver, decide di partire per il Brasile, convinta più che mai a compiere il proprio dovere: aiutare a distruggere per sempre i Sangue d’Argento e ritrovare il nonno scomparso. La posta in gioco è alta e la battaglia sarà violenta; Schuyler dovrà impiegare tutta la propria forza di volontà per non smarrirsi quando scoprirà una verità che non si sarebbe mai aspettata.
Nel terzo capitolo della saga dei Sangue Blu, le avventure della più famosa vampire newyorchese si fanno sempre più avvincenti e rischiose. Amore travolgente e odio cieco, amicizia e lealtà, iniquità e ferocia sono i sentimenti attorno ai quali gravita l’esistenza di Schuyler Van Alen alla ricerca senza precedenti di nuove *Rivelazioni*.

La rivelazione greca

L’incontro tra Simone Weil e alcuni testi della Grecia antica – innanzitutto l'”Iliade”, Platone, i Pitagorici e i tragici – ha segnato uno dei picchi del secolo scorso. Nulla di quanto la luce della sua mente ha raggiunto è rimasto immutato. In particolare i Vangeli, come se la via regale per capirli non passasse da Gerusalemme, ma da Atene. Il Verbo come mediatore, il soprannaturale e l’innaturale, la bellezza del mondo, il giusto punito, la sventura: sono alcuni dei temi che Simone Weil affronta in questi scritti, non più nella forma altamente condensata dei “Quaderni”, ma in una trattazione distesa, come chiarendo in primo luogo a se stessa le sue abbaglianti intuizioni.
(source: Bol.com)