48017–48032 di 63547 risultati

Carta Bollata

Quest’opera fa parte della collana di libri TREDITION CLASSICS. La casa editrice tredition di Amburgo pubblica nell’ambito della collana TREDITION CLASSICS opere datate piu di 2000 anni. Queste opere erano in gran parte esaurite o reperibili solo come pezzi d’antiquariato. La serie di libri contribuise a preservare la letteratura e a promuovere la cultura. Essa aiuta inoltre ad evitare che migliaia di opere cadano nel dimenticatoio. L’obiettivo della serie TREDITION CLASSICS e di ripubblicare migliaia di classici della letteratura mondiale in diverse lingue… in tutto il mondo
(source: Bol.com)

Il carrettiere della “Provvidenza”

«”Che diavolo ci faceva quella donna in un posto simile?”.«In una stalla, con gli orecchini di perle, il braccialetto firmato, le scarpe di camoscio bianco! «Doveva essere arrivata ancora viva, visto che il delitto era stato commesso dopo le dieci di sera. «Ma in che modo? E perché? E nessuno aveva sentito nulla! Lei non aveva gridato, e i cavallanti non si erano neppure svegliati… «Se non fosse stato per quella frusta che non si trovava, probabilmente sarebbero passati anche quindici giorni o un mese prima che qualcuno scoprisse il cadavere, per caso, nel rivoltare la paglia! «E altri cavallanti sarebbero venuti a russare accanto a quel corpo di donna!».

l carrettiere della “Provvidenza” (titolo originale francese Le charretier de “La Providence”, pubblicato in traduzione italiana anche coi titoli Maigret si commuove e Il cavallante della “Providence”) è un romanzo poliziesco di Georges Simenon con protagonista il commissario Maigret. È il secondo romanzo dedicato alle inchieste del celebre commissario.

Carogne si nasce

Chet Carson in un momento di aberrazione tenta un grosso furto — il primo della sua vita — e si trova, nel volgere di poche ore, come un uomo che sia sbarcato su un pianeta sconosciuto. Col coraggio della disperazione, riesce a evadere dal terribile penitenziario dove è finito a causa del mancato colpo, ma, ormai, la sua esistenza sarà dominata da una sola ossessione: fuggire, fuggire, fuggire. Chet Carson giunge a una locanda che, come per un’ironia della sorte, si chiama l’Ultima Tappa, e, per qualche tempo, si illude di essere ritornato uomo tra gli uomini. Ma Chase, ancora una volta, ci ammonisce che «i nostri atti ci seguono». Come in tutti i suoi romanzi, se non di più, si nota in Carogne si nasce l’abilità dell’autore di mantenere il suspense fino all’ultima riga, senza mai calare di tono.

Caro papà, caro figlio

###
Un padre non ha più notizie di un figlio partito tanto tempo fa, quando un giorno uno sconosciuto si presenta alla sua porta con un ragazzo, Anthony, e gli rivela che è suo nipote. È il figlio lontano che glielo manda. Dovrà aiutarlo a guarire da una malattia ed educarlo per il tempo che resterà con lui. Sarà l’occasione, attraverso il nipote, di riprendere il contatto con il figlio che credeva perduto. Nascerà tra di loro e con Anthony un rapporto molto delicato, profondo e speciale.

Carne Nella Fornace

Pertos era un dio, una specie di dio. Aiutato soltanto da un idiota che nascondeva in sé un oscuro e tragico segreto, Pertos creava dalla Fornace burattini viventi, minuscoli esseri in tutto simili agli uomini, intelligenti ed emotivi, animati da sentimenti di paura e d’odio, di gioia e di lussuria. Ma non era facile sostenere la parte del dio. I burattini, una volta che il loro compito fosse stato espletato, dovevano essere rimessi nella Fornace per esservi annientati e ritornare a essere massa informe di carne sintetica. II ruolo di creatore non poteva essere disgiunto da quello di distruttore. La parte di dio poteva perciò rivelarsi pericolosa. Cosa sarebbe potuto accadere, infatti, se una creatura si fosse opposta alla propria distruzione? Se una razza di esseri raziocinanti ma spietati, che solo nell’infliggere dolore agli altri trovava motivo di felicita, si fosse ribellata al proprio creatore? Dean R. Koontz, uno dei maggiori astri nascenti nel firmamento della science-fiction, coinvolge il lettore di questo libro in una atmosfera di spasmodico terrore e di agghiacciante sadismo.

Carne fresca

Patrick Freeman è un famoso chef con un leggendario cattivo carattere e un’infanzia burrascosa; Chris Marquand è un medico di successo, figlio adottivo di una famiglia facoltosa; Georgina Leyton è un’avvocatessa sexy e disinibita; Matthew Godwin è l’irascibile proprietario di uno dei bar più alla moda di South London. Quattro estranei involontariamente legati da un oscuro segreto che rischia ora di esplodergli in faccia. Un caso particolarmente complicato e pericoloso per la giovane investigatrice lesbica Saz Martin, che nel frattempo è alle prese con le gioie e le preoccupazioni di un’imminente maternità: grazie al seme fornito da un amico gay, la sua compagna Molly è infatti appena rimasta incinta. “Carne fresca” è un inquietante viaggio attraverso le rovine emotive del passato, un racconto sulle colpe dei genitori e sul più orrendo e inconcepibile dei furti. Un’indagine diversa da tutte quelle su cui Saz abbia lavorato prima, che allunga un’ombra minacciosa fin nel cuore stesso della sua vita.

Carmilla

Una misteriosa e languida ospite incanta con la sua bellezza una giovane donna e gli altri abitanti di un castello della Stiria austriaca, immerso in un paesaggio fatato. Ma il suo comportamento enigmatico getta un’ombra di inquietudine nella tranquilla dimora in cui alloggia, già pervasa dalla paura per un morbo dalle cause ignote che imperversa nelle terre circostanti e ha già mietuto le prime vittime. Una storia che coinvolge alcuni dei più “profondi arcani della duplice esistenza umana e delle sue fasi intermedie”. Un grande classico dell’Ottocento, amatissimo capolavoro della letteratura gotica più volte riadattato in ambito cinematografico e attraverso altri media, qui ritradotto prestando particolare attenzione all’ammaliante intreccio tra suspense e sensualità, dolcezza e terrore. Intreccio ben rispecchiato dagli evocativi carboncini di Ana Juan, protagonisti di questa edizione illustrata, che ci portano ancora più addentro a questa favola nera immergendoci in un’atmosfera onirica che ricorda i film di Murnau. Un incubo pervaso di erotismo accennato eppure bruciante, la delicatezza di un amore tra donne che farà provare un brivido a qualunque lettrice, un mistero spaventoso e appassionante che, svelandosi a poco a poco, tiene con il fiato sospeso fino alla fine.
**

Carmide. Sulla temperanza

In aggiunta ai numerosi dialoghi di Platone già pubblicati nei Testi a fronte, una nuova collana di undici titoli con una nuova traduzione di Giovanni Reale. Undici dialoghi cosiddetti «socratici» in quest’ordine: Teagete, Ippia minore, Ippia maggiore, Ipparco, Amanti, Carmide, Lachete, Liside, Eutidemo, Alcibiade primo, Alcibiade secondo. Spesso trascurati dal grande pubblico, perché perlopiù aporetici, e apparentemente non conclusivi sul problema trattato, sono stati studiati da specialisti, peraltro condizionati, a partire dall’Ottocento, da pregiudizi ermeneutici, che hanno talvolta deposto a favore dell’affermazione della loro povertà teoretica e della negazione della loro autenticità. Giovanni Reale ha capovolto tali convinzioni e dimostrato come, sulla base delle nuove scoperte dell’ermeneutica, della tecnologia della comunicazione nel mondo antico e delle nuove interpretazioni dell’ironia socratica, tali dialoghi si rivelino tra gli scritti più freschi e innovativi di Platone. Platone ha compreso, come nessun altro filosofo, la portata rivoluzionaria della domanda di Socrate sul «che cos’è» e il metodo dialettico-confu tatorio con cui dalla domanda si dipana la trattazione. Questo nuovo approccio ha comportato un mutamento radicale del modo tradizionale di «pensare per immagini e per miti» traghettandolo nel nuovo modo di «pensare per concetti», che si imponeva come una necessità storica. “Bisogna curare in primo luogo e soprattutto l’anima, se vuoi che siano in buona salute sia la testa sia il resto del corpo. E l’anima si cura con certi incantesimi, e questi incantesimi sono i bei discorsi.”

Carlo Magno

Ecco una biografia estremamente piacevole da leggere, dallo straordinario piglio narrativo. Chiara Frugoni I tempi lontani in cui lEuropa era priva di strade e piena di paludi, finalmente sottratti alle nebbie delle nostre memorie scolastiche, in un saggio che si fa leggere come un romanzo. Laura Lilli, la Repubblica Nel giorno di Natale dellanno 800 Carlo Magno viene incoronato imperatore. Un poeta rimasto anonimo saluta in lui il padre dellEuropa. Oggi che i popoli del nostro continente sono avviati allintegrazione in unEuropa sovranazionale, la figura di Carlo Magno risulta di sorprendente attualità. Una biografia che unisce al rigore degli studi unappassionante scrittura letteraria. Tradotto in varie lingue, Carlo Magno. Un padre dellEuropa ha vinto nel 2002 il Premio Cherasco Storia.

(source: Bol.com)

Cara speranza

###
La Marchesa Colombi (Maria Antonietta Torriani Torelli-Violler), nata a Novara nel 1840 e morta a Torino nel 1920, è stata una scrittrice di successo e una delle prime ad affrontare tematiche femminili “dalla parte delle donne”. I racconti vari della Marchesa Colombi riuniti nel volume “Cara Speranza” sono un riassunto della sua gamma espressiva atta a divertire, commuovere, informare.

I capricci del guerriero

Toby Peters, il detective californiano, viene convocato nientemeno che dal generale Douglas Mac Arthur, e scortato da un maggiore dell’esercito, si presenta alla imponente sede del Quartier Generale. Mac Arthur sta pianificando la propria ascesa alla vita politica, improntata a un enfatico spirito anticomunista. Uno dei suoi aiutanti, però, ha sottratto alcuni documenti che comprometterebbero irrimediabilmente la candidatura del generale alla carica di presidente e, con i documenti, si è portato via anche il denaro destinato alla campagna elettorale. Nella ricerca del colpevole, Peters è aiutato da un ex-detective dell’agenzia Pinkerton, in giro per la California a curarsi i denti e a cercare di capire se è ancora bravo come un tempo. Un detective che si chiama Dashiell Hammett. Sulle tracce di un delitto, Peters e Hammet, arrivano al misterioso Pintacki, un magnate che ha progetti personali per il futuro dell’America. Poi Hammett viene rapito da Pintacki. Peters dovrà cavarsela da solo. E molto in fretta.

Caponapoli

Joe Pazienza il mestiere dell’investigatore privato se l’è cucito addosso da poco, prima faceva il cronista. E se gli manca il curriculum professionale, non gli fa difetto un certo fiuto. Quando viene ingaggiato dalla sua prima cliente, Nada Mormile, una con tutti i requisiti della dark lady al posto giusto, annusa subito puzza di guai. Guai seri. C’è in ballo uno strano messaggio pieno di minacce, e i cantieri edili di un importante palazzinaro, presto ritrovato “suicida” con la testa dentro un sacchetto. C’è anche qualcuno che non apprezza il nuovo lavoro di Joe in veste di ficcanaso e fa di tutto per farglielo capire, più con le cattive che con le buone. E poi c’è il Caponapoli, il complesso sanitario intorno al quale sembrano addensarsi tutti i misteri di una città violenta e fascinosa. Se cercava il suo battesimo di fuoco, Joe Pazienza è stato accontentato. A meno che non sia il suo funerale.

The private investigator Joe Pazienza, a former journalist, a former seller of glasses and former playboy, inaugurates his new job and a new office and is preparing to investigate the lavinaio of Naples. What should be a day of celebration becomes for him the way he got himself in trouble…

Capo Horn

Capo Horn by Francisco Coloane
A Capo Horn due grandi oceani si scontrano in un incessante duello. Secondo una leggenda marinara, il Diavolo è rimasto incatenato sul fondo di questo tratto di mare in perenne tempesta. I pochi uomini che si avventurano oltre l’estrema frontiera, dove finisce il mondo, ingaggiano una strenua lotta per la sopravvivenza contro una natura spietata e al tempo stesso grandiosa, sublime, apocalittica. La solitudine è un nemico subdolo, corrode l’anima e corrompe la mente. Nel racconto che dà il titolo alla raccolta, un fuggiasco, forse evaso dalla famigerata colonia penale di Ushuaia, incontra due gringos infidi e cinici: in cambio di ospitalità, li conduce in una caverna segreta su un’isola sperduta, per compiere una mattanza di foche appena nate. L’avidità e l’abitudine alla violenza saranno fatali allo sfortunato fuggiasco. Un guardiano di greggi relegato in un avamposto combatte una sorda battaglia contro la propria follia; un vecchio lupo di mare non si arrende alla malasorte che lo perseguita e sfida il destino inventando geniali stratagemmi per contrabbandare rum; due mandriani venuti da paesi lontanissimi tra loro finiscono per incontrarsi nelle praterie della Terra del Fuoco, dove il fato ha deciso che regolino un vecchio conto in sospeso… Ma sono anche gli animali a emergere da queste storie straordinarie dimostrando che solidarietà e vendetta non sono sentimenti esclusivi degli esseri umani. E questi ultimi, se sopravvivono alla desolazione e alla furia degli elementi, restano segnati per sempre dagli spazi infiniti e dalla libertà nella sua accezione assoluta, al punto che prima o poi vi torneranno per concludere i loro giorni.