47969–47984 di 75864 risultati

Gli occhiali d’oro

In una Ferrara ricca, affascinante ma oppressa dal fascismo, un giovane studente ebreo, voce narrante del romanzo, incrocia il suo destino con quello di Athos Fadigati, un maturo medico di chiara fama. L’amicizia che nasce fra i due farà scoprire al narratore che dietro tutta la cultura e la raffinatezza del dottor Fadigati si cela un abisso di solitudine dovuto alla sua presunta omosessualità. Un peccato che l’Italia di allora non contemplava fra quelli che potevano essere redenti… E gli occhiali d’oro dello stimato professionista diventano il simbolo di una diversità sempre meno tollerata, così come l’appartenenza all’ebraismo del narratore, una diversità che non potrà che andare incontro a una catarsi tragica.

Occhi nel buio

Sulla famiglia Heath grava da sempre un’atmosfera oscura. Densa di cattivi presagi. Prima la morte della madre, per malattia. Poi l’incidente d’auto che ha reso cieca una delle due figlie, Kelsey. La sorella Alice e il fratello Johnny, perfino Philip il fidanzato, vivono con lei e mai avrebbero il coraggio di abbandonarla: è una questione di coscienza… o magari è perché ha ereditato l’intero patrimonio? Certo Kelsey, che crudelmente non perde occasione di addossare loro la colpa della sua disgrazia, non si prodiga per essere benvoluta. Gode nel farli soffrire, parola di Alice, e ha anche qualcosa della strega: dice di vedere un muro di occhi intorno a sé. Gli occhi di chi la spia, di chi la odia, di chi attende la sua morte. Non è pazza, no, è solo un po’ strana. Però un sesto senso deve possederlo davvero. Risulta chiaro a tutti, quando viene uccisa brutalmente in casa. Meno chiaro sarà per l’ispettore Sands come smascherare il suo assassino. E scacciare l’atmosfera oscura che, da sempre, grava sulla famiglia Heath.
**ALL’INTERNO**, il racconto “Vento di scirocco” di Maurizio Polimeni.

Gli occhi gialli dei coccodrilli

Tre generazioni di donne: la fredda matriarca, le sue nipoti e in mezzo, allo stesso tempo figlie e madri, Iris e Joséphine, sorelle dal carattere e dai sogni diversi. Iris spera in una brillante carriera da sceneggiatrice, Joséphine vuole affermarsi come studiosa di storia medievale. Ma le loro esistenze subiscono un’imprevista trasformazione. Una girandola di eventi che si susseguono fino all’ultima pagina, esplorando le pieghe più intime della natura umana.

Gli occhi della preda

Un’esplosiva miscela di follia, droga, odio e vendetta; un’emozionante incursione nei meandri della psiche; una vicenda dal ritmo serrato e martellante. Michael Bekker, un patologo psicopatico e tossicomane, e Carlo Druze, deforme emarginato, stringono un patto scellerato: ciascuno eliminerà la persona che è di ostacolo nella vita dell’altro.

Gli occhi del terrore

Una catena di misteriosi delitti terrorizza Manhattan: le vittime sono tutte giovani e belle e, accanto a ciascuna, l’assassino lascia sempre una gondola di cartapesta. L’ispettore Karlov raccoglie la sfida del maniaco omicida e avvia le sue rischiose indagini. verso numerose peripezie, inseguito dalla guerriera Bradamante innamorata di lui, Agilulfo riesce a trovare Sofronia, ma credendola macchiata di gravi peccati, decide di scomparire. Si sveste dell’armatura e la consegna a Rambaldo, giovane compagno d’armi. Sarà ora questi a proseguire nella bianca corazza, le gesta del cavaliere senza corpo.

Gli occhi del drago

Dalla straordinaria penna del “re del brivido”, una storia fantasy di eroi, principi e stregoni, una favola suadente destinata a conquistare i lettori di ogni età. Nel regno di Delain, il vecchio re Roland vive i suoi ultimi giorni con la certezza di lasciare il trono nelle fidate mani di Peter, il figlio primogenito, bello, valoroso e leale. Ma il malvagio Flagg, mago di corte, da secoli aspetta di prendere il potere e, morto misteriosamente Roland, imprigiona Peter con l’orrenda accusa di aver avvelenato il padre…

Gli occhi del buio

Smoky Barrett conosce bene la morte. L’ha vista in faccia molte, troppe volte. È il suo lavoro, all’FBI, dove dà la caccia ai serial killer più spietati. Studia il loro modo di ragionare, li insegue, li stana. Non ha paura di scavare nell’oscurità, neppure dopo che quella stessa oscurità ha inghiottito anche lei, rubandole il marito e la figlia, brutalmente uccisi anni prima. Anche Sarah conosce bene la morte. Ha solo sedici anni, eppure nei suoi occhi non c’è più luce. Fin dal giorno del suo sesto compleanno, quando lui, lo Straniero, è apparso per la prima volta sulla soglia di casa. Da allora quell’uomo e il suo viso nascosto dietro a una calzamaglia non l’hanno più lasciata. Lo Straniero trae il suo godimento dal dolore di Sarah e uccide tutti quelli che lei ama. Prima si è portato via la sua famiglia, poi la stessa sorte è toccata a chiunque abbia cercato di aiutare la ragazza. Morte dopo morte, finché lei è rimasta sola. C’è solo una speranza per uscire da questo incubo: Smoky. Perché Smoky sa seguire le tracce lasciate dal killer e scoprirne il nome e il movente. Smoky sa guardare nel buio e dare un volto alla morte.

Il nuovo inquilino

«Uno scrittore di infinito talento.» Roberto BolañoDovrebbe essere una domenica come tutte le altre per Mario Rota, uomo metodico, ricercatore di fonologia presso l’Università del Midwest. Appena rientrato dalle vacanze estive ha ripreso l’abitudine del jogging, che pratica seguendo ogni mattina un identico percorso. Ma un cespuglio traditore e un salto poco atletico gli causano una brutta caduta, con tanto di caviglia slogata. Mentre rientra in casa, sudato e zoppicante, Mario si imbatte nella sua affittuaria che insiste nel presentargli un nuovo inquilino, Daniel Berkowickz. Da una prima impacciata conversazione, Mario apprende che il vicino sarà anche suo collega, anzi che si occupa della sua stessa materia. Nel giro di poche ore, ripresentandosi in Dipartimento con l’aiuto di una stampella, Mario scopre che Berkowickz si è già conquistato un posto di riguardo nel corpo docente e minaccia di sottrargli spazio e visibilità, e forse anche le attenzioni della sua ragazza…

Il nuovo incantesimo

A Maria Venturi riesce un’impresa impossibile: ammaestrare senza annoiare. Antonella Boralevi, Il Messaggero Laura e Luca, entrambi medici della clinica Life, si innamorano loro malgrado, ma sin dall’inizio esplodono i conflitti: professionali, i più semplici da risolvere, e personali. Luca ha paura di amare perché è già rimasto ferito, e Laura, figlia illegittima, crede di poter riempire con il lavoro il vuoto causato dalla scarsa presenza del padre nella sua vita. La storia d’amore, in cui ogni coppia si può ritrovare, si svolge quindi tra molte difficoltà: la paura di rimettersi in gioco dopo i dolori subiti, i dubbi tra ragione e sentimento, le tentazioni dell’orgoglio. Il lieto fine sarà una conquista lunga e faticosa.

Il nuovo che avanza

La grande città come trionfo dell’inessenziale sull’essenziale, dell’artificiale sul naturale, del superfluo sul necessario. È il sottile filo (di divertimento angoscioso, di stralunato humour) che attraversa il libro di Michele Serra, qui alla sua prima prova di narratore. Una serie di racconti sugli inganni del “moderno” visto come luogo degli equivoci, come continua sottrazione di senso alla vita quotidiana, che conferma, come ha scritto Tullio De Mauro, “la sua felice capacità di catturare in anteprima quelli che solo molto tempo dopo altri avvertono come intollerabili luoghi comuni”.

Nuovi racconti di un esorcista

Il numero dei frequentatori di maghi, cartomanti, sedute spiritiche, sette sataniche è in continuo aumento, con un giro d’affari incalcolabile. Perché invece è così difficile trovare un esorcista? L’esempio e l’insegnamento di Cristo sono molto precisi, come è precisa la tradizione della Chiesa. Ma i cattolici di oggi sono del tutto disinformati. Gli esorcismi sono riservati ai sacerdoti incaricati, mentre tutti i credenti possono fare preghiere di liberazione. Quali norme occorre osservare? Quali problemi aperti e non risolti si presentano in questo campo? A partire dalla propria esperienza “sul campo” don Amorth risponde a queste e a molte altre domande, suffragando il discorso con una ricca esposizione di fatti recenti.

I nuovi imperi. La mappa geopolitica del XXI secolo

Coloro che avevano profetizzato la fine della storia e della geografia con la caduta del Muro di Berlino devono ripensare le loro teorie sulla base di una impressionante accelerazione delle dinamiche politiche, economiche e sociali che ha caratterizzato quest’ultimo ventennio. L’elemento territoriale, che gli analisti del villaggio globale volevano relegato agli atlanti del passato, torna ad affermarsi come discriminante nella competizione tra Stati. Una competizione per l’energia, il commercio, le nuove rotte di un mondo che ha fame di crescita e sete di petrolio. Chi sono gli attori di questa nuova competizione globale? Innanzitutto gli Stati Uniti d’America, ma negli ultimi anni la storia registra il ritorno ad una aggressività geostrategica della Russia, che nell’energia e nella proiezione politica trova due formidabili strumenti di affermazione. La Cina, campione di una crescita economica senza freni e di un dinamismo “geodemografico” senza precedenti, ben presto utilizzerà la capitalizzazione economica per alimentare le proprie ambizioni strategiche sull’Asia Maior, nuova frontiera delle relazioni internazionali. Ma a giocare un ruolo da protagonisti ci sono anche l’India, la più popolosa democrazia del mondo, laboratorio della nuova middle class globale, dell’innovazione tecnologica e dell’alta tecnologia.
**

I nuovi cerchi nel grano. Un fenomeno che continua

Da oltre dieci anni il giornalista scientifico Michael Hesemann è sulle tracce dell’enigmatico fenomeno dei cerchi nel grano. Recandosi sul posto, Hesemann ha studiato le formazioni più misteriose apparse in tre continenti. Nel presente libro lo studioso ripercorre l’intera storia del fenomeno, dagli inizi fino alle prime spettacolari ‘estati dei cerchi di grano’ del nuovo millennio. Hesemann descrive anche i risultati delle ricerche degli scienziati che hanno cercato di trovare risposte plausibili all’enigma ed infine ci svela nuovi e misteriosi fatti affascinanti.
**

Una nuova vita

Letty Potts, figlia illegittima di un visconte e di una cameriera, si guadagna da vivere facendo l’attrice.
Ma il destino ha in serbo un regalo speciale per lei: un biglietto del treno buttato da una donna che di professione organizza matrimoni per personaggi altolocati.
Letty approfitta immediatamente dell’occasione: prende l’identità della donna e parte per un viaggio che ha come destinazione l’avventura.
E, forse, una delle tappe sarà l’amore…

Una nuova vita

Seymour Levin, un insegnante di letteratura sprovveduto e idealista, si trasferisce in un piccolo college della remota provincia americana per sfuggire al caos di New York e a un passato di alcolismo e di sbando. Qui spera di trovare un nuovo impulso alla propria realizzazione umana e professionale; si ritrova invece in un ambiente ristretto e conformista, refrattario alle novità, diviso da antagonismi meschini e percorso da sussulti di maccartismo. Levin è un sognatore, ma è circondato da mentalità pratiche; vuole riformare il mondo, ma non manca di ambiguità morale; cerca l’amore, ma è l’unico scapolo in una comunità di coppie sposate… Paragonato da molti a *Revolutionary Road* di Richard Yates e a *La fine della strada* di John Barth, *Una nuova vita* si affianca meritatamente a questi due capolavori nel ritrarre senza concessioni l’America degli anni Cinquanta con un umorismo corrosivo, una sincerità quasi brutale e una carica sotterranea di umana simpatia.