47537–47552 di 65579 risultati

I pescatori di Trepang

I trepang sono dei molluschi marini la cui presenza, sulle tavole cinesi, è molto gradita e molto ambita. La loro pesca non presenta grosse difficoltà, non avendo questo molluschi armi difensive, ma le regioni in cui vivono sono abitate da terribili tribù australiane, per la maggior parte antropofaghe. Ecco dunque narrate le avventure di alcuni di questi pescatori. ([www.emiliosalgari.it](http://www.emiliosalgari.it))

Pesca con la mosca

Tavernole sul Mella, Val di Ledro, Brescia: i vertici di un macabro triangolo all’interno del quale si consuma una catena di omicidi sconcertanti, il cui solo comun denominatore pare essere l’abito talare indossato ora dai sospettati ora dalle vittime. E l’ex giudice Petri questa volta sembra finirci in mezzo proprio per caso, quando, in un tiepido pomeriggio di fine estate, durante una battuta di pesca con la mosca, s’imbatte in un macabro spettacolo: il cadavere di una giovane donna che galleggia pigramente in un’ansa del torrente nel quale sta pescando. È l’inizio di una trama sempre più intricata, in cui gli omicidi si susseguono a ritmo inquietante; in cui la soluzione un momento appare a portata di mano e subito dopo è ambigua e fuorviante; in cui le acque si confondono in continuazione e assassini e vittime paiono scambiarsi le parti in un gioco perverso. Un’indagine molto scomoda per Petri e Miceli, che, tuttavia, come sempre, non scenderanno a compromessi in nome della giustizia.

(source: Bol.com)

Pesca Alla Trota in America

“Pesca alla trota in America” è il capolavoro di Brautigan. Scritto nel 1961 e pubblicato per la prima volta nel 1967, diventa subito un libro culto per l’America di quegli anni, vendendo più di due milioni di copie e facendo di Brautigan un’icona della controcultura. Ma cos’è “Pesca alla trota in America”? È un’entità imperscrutabile e multiforme, che assume via via le sembianze di un vecchio barbone malconcio, uno stato mentale, un alberghetto di cinesi, una trovata da terroristi in erba. È forse la memoria collettiva del sogno americano di fronte al suo tramonto, un lamento sulla perdita dell’innocenza con il sorriso sulle labbra. Enigmatico e funambolico, dissacrante ed elegiaco, “Pesca alla trota in America” mescola forme e generi letterari per costruire un’altra America, un’America della mente che è un distillato d’immaginazione e creatività.

Persuasione

Persuasione è l’ultimo romanzo scritto da Jane Austen; iniziato nel 1815, fu pubblicato postumo nel 1818. Al centro della vicenda Sir Walter Elliot, uomo orgoglioso e pieno di sé, e le sue tre figlie, Elizabeth, Anne e Mary. Rimasto vedovo assai presto, Sir Walter affida la giovane figlia Anne alla sua tutrice perché ne curi l’educazione. Anne si innamora di un giovane ufficiale di Marina ma la sua mentore ne sottolinea di continuo la mancanza di mezzi. Così, rompe il fidanzamento. Otto anni dopo rivede il suo grande amore. Pentita del passo compiuto a suo tempo, Anne diventa sempre più consapevole dei propri desideri e decide di giocarsi ogni possibilità.

Persecuzione Infernale: I Casi Del Capitano Flores

E anche qui il «perseguitato» è il grande semiologo senza nome: il Maestro. Ma la «persecuzione infernale» in cui si dibatte, questa volta, non è rappresentata da cadaveri clonati galleggianti sul Po o da cecchini annidati in Sardegna, ma… dall’aglio!
Sì, perché è proprio questo nobilissimo e saporito bulbo a rendere impossibile la vita dell’illustre professore. E chi sarà mai il mandante di questo vile attentato?
Ma ecco che il Maestro, fortunosamente, s’imbatte nel capitano Flores, anche a lui a Bologna, in vacanza con consorte. E insieme, da Bologna a Venezia, ispezionando trattorie e «baccari», tra storici monumenti e quartieri popolari, troveranno la soluzione di questo divertente e divertito mistero.

Perry Mason e la vedova ingannata

Per un Gardner, c’è forse ancora bisogno di una presentazione?
Basterebbe il nome di Perry Mason a garantire di per sé una storia comunque valida, una narrazione piacevole, spigliata, divertente. E questa traduzione di Gardner, integra e perfetta, non poteva iniziare meglio il nuovo periodo di vita della nostra pubblicazione… Gardner ha una particolarità costante che lo rende incondizionatamente «il favorito» tra i «purosangue» della narrativa gialla: i suoi romanzi non fanno mai una grinza dal punto di vista legale, e sono inoltre improntati alla più aggiornata attenzione per le novità scientifiche. Anche in questo giallo, Perry Mason ha parecchie cognizioni scientifiche di cui valersi, e la sua arringa è – una volta di più – schiacciante per il suo rivale, Hamilton Burger, Procuratore Distrettuale. Burger è cosi convinto che la vedova alla sbarra è colpevole di uxoricidio che, quando arriva il colpo di scena della Difesa, ne resta addirittura annientato. Ma, un momento: Mason vuole a tutti i costi salvare la sua cliente o è davvero convinto della sua innocenza?

Perry Mason e la rossa ambiziosa (Il Giallo Mondadori)

Quando si ha a che fare con una rossa non si sa mai come andrà a finire. Evelyn Bagby, avvenente cameriera in cerca di un’occasione nel mondo del cinema, ne è la prova vivente. La ragazza ha i capelli rossi, ed è una vera calamita per i guai a causa della sua ingenua ambizione. Non c’è da stupirsi che in pochi la credano innocente, quando viene trovata in possesso di un braccialetto rubato e accusata del furto dei gioielli di un’attrice hollywoodiana. Fortunatamente per lei, c’è qualcuno disposto a darle fiducia: Perry Mason, convinto che sia stata incastrata, per difenderla è pronto ad affrontare uno dei processi più complicati della sua carriera. E per avere la meglio in tribunale contro chi ha preso di mira la sua pur irrequieta cliente, il principe del Foro dovrà dimostrare di saperne davvero una più del diavolo.
ALL’INTERNO, il racconto ”So Lonely” di Riccardo Landini, terzo classificato all’ottava edizione del concorso Carabinieri in Giallo.
(source: Bol.com)

Perry Mason e la ragazza-calendario

Fotografi e modelle hanno aumentato il lavoro alla Giustizia. Infatti, il nostro tempo pare aver trasformato la macchina fotografica in uno strumento immorale che si macchia di molti reati. E le modelle, a ruota. Queste ragazze, che posano per copertine di riviste o per illustrazioni di calendari–omaggio industriali, chissà perché hanno gli onori della cronaca per scandali, ricatti, e omicidi, anche. Eccovi il caso scottante che vi prospetta questa volta Gardner, il quale come un attento cronista dei costumi d’oggi trasporta la cronaca nel romanzo e affida a Perry Mason e Co. il compito di portare a galla il sottofondo segreto e vischioso di un mondo che in superficie è tutto splendide ragazze sorridenti e affascinanti. I gialli di Perry Mason hanno la dote di essere «veri», rigorosamente esatti tanto da un punto di vista di cronaca di costume quanto da quello della cronaca giudiziaria. Ecco perché sono i più letti del mondo. Questo tredicesimo «Giallo del Mandarino» è anche il primo di due romanzi di Gardner tra i migliori dell’annata, degni in tutto della serie estiva.

Perry Mason e la moglie assonnata

Jane Keller si trova in un bel pasticcio. Ha venduto la sua isola al milionario Parker Benton. Un ottimo colpo, che però fatica ad andare in buca: la strana clausula di un precedente contratto potrebbe mandare a monte l’affare. Per Jane questa vendita è l’ultima carta da giocare, dopo che il denaro dell’assicurazione del defunto marito, cioè tutto il suo patrimonio liquido, è andato in fumo a causa dei cattivi investimenti del cognato. Ma Benton è un tipo che sa ciò che vuole e come ottenerlo, così per risolvere la controversia ed entrare in possesso dell’isola organizza una gita sul suo panfilo con le persone implicate nell’affare. Perry Mason compreso, in qualità di avvocato di Jane: un caso piuttosto facile all’inizio, ma con un seguito che gli darà molto da sudare.

Perry Mason e l’erede fiduciario

Il bizzarro testamento di Templeton Ellis, un finanziere morto da quattro anni… il modo tutt’altro che ortodosso, anche se fondamentalmente onesto, in cui un giovane consigliere finanziario, Kerry Dutton, amministra i beni lasciati da Templeton alla figlia… le ambigue manovre di un intellettuale fasullo che vuol spillare soldi alla ragazza per distribuire sussidi ad alcuni geni incompresi… uno scottante pacchetto d’azioni e la misteriosa morte di un ricattatore…, ecco gli ingredienti principali di questa nuovissima avventura dell’inarrivabile Perry Mason. «Tutti a lui capitano, i casi più interessanti e complicati?», domanderà qualcuno. Ma è naturale. Non vi rivolgereste voi forse a un Perry Mason, se vi trovaste impegolati in una situazione come quella in cui si dibatte Kerry Dutton? Secondo il suo solito, Perry si butta nella mischia col suo piglio spericolato, e, sulla dirittura finale, oltre ai fedelissimi – Paul Drake e Della Street – si troverà al fianco, il suo più intimo avversario, il tenente Tragg, disposto, una volta tanto, a dargli tutta la sua collaborazione.

Perry Mason e l’anatroccolo

John L. Witherspoon, ricco possidente, incarica Perry Mason di un caso “mortale”, vecchio di diciotto anni: quello di Horace Legg Adams condannato e giustiziato per aver ucciso David Latwell, suo socio in affari….