47521–47536 di 62912 risultati

Il Boss si sposa

Dall’autrice di best-seller, Lexy Timms, una storia d’amore da un milione di dollari che vi farà perdere la testa ed innamorare.

Jamie Connors ha tutto quello che ha sempre desiderato. Un corpo snello, dopo aver perso molto peso, una sicurezza che, prima, non aveva mai avuto, il miglior lavoro del mondo ed un fidanzamento con il, futuro, marito perfetto.

Eppure qualcosa sembra non andare per il verso giusto o, almeno, questo è ciò che la stampa vorrebbe far credere. Quando i giornali svelano retroscena di cui non era a conoscenza, Jamie si ritrova a mettere in dubbio tutto quanto.
Passato, presente e futuro sembrano avvolti da una confusione generale.

Riuscirà a ritrovare la sua strada, mettendo la sua fiducia ed il suo cuore nelle mani dell’uomo che ama?
(source: Bol.com)

Il bosco delle streghe

Un uomo ormai adulto che rimane legato alla casa della sua infanzia tra i boschi, lasciata misteriosamente in tutta fretta un Natale di tanti anni prima; il tormento del Sommo Poeta, alle prese con l’amore impossibile tra Paolo e Francesca e con la disperata ricerca delle parole giuste per immortalare la loro storia; la strana eredità di una zia mai conosciuta, che porta il protagonista nella profonda campagna toscana; Dino Campana all’alba del giorno in cui vengono stampati i Canti Orfici; e poi ancora un vecchio mercante in un villaggio ai margini del deserto, a cui una fanciulla si rivolge per avere consolazione del proprio amore puro, sincero e sfortunato; un uomo che torna di nascosto nel ventre medievale di Firenze, prima che venga distrutta per far posto a una piazza… Sono tante le vicende che si intrecciano in queste pagine. Racconti fantastici, drammatici, oscuri, divertenti, delicati, che esplorano gli infiniti angoli dell’animo umano seguendo sentieri narrativi diversi, accomunati da una grande passione per le storie e dalla voglia inesauribile di raccontare.

(source: Bol.com)

Il bosco dei mostri blu

**ERO TROPPO TERRORIZZATA PER FARE QUALSIASI COSA.**
A un tratto, il bestione con il doppio mento fece qualche passo e venne a fermarsi a due spanne da me. Alzai lo sguardo lentamente sul suo ventre peloso, poi sul suo largo petto.
La sua pelliccia brulicava di brillanti insetti rari.
Lo guardai in faccia. I suoi occhi verdi erano fissi su di me.

La borsa e la vita. Dall’usuraio al banchiere

La pratica e la figura dell’usuraio alla culla del capitalismo, nell’Occidente cristiano. In un racconto avvincente Le Goff mostra come nei secoli tredicesimo e quattordicesimo si sia costruito a poco a poco il compromesso fra esigenze della religione e spinte dell’economia: grazie alla carità ai poveri e alle donazioni per la Chiesa, il banchiere riesce a godersi la borsa qui sulla terra e ad assicurarsi la vita eterna nell’aldilà, magari con una sosta in Purgatorio.

Il borgomastro di Furnes

Furnes è un borgo fiammingo dove, accanto alle opulente dimore in cui si perpetuano opachi rituali borghesi, cominciano ad apparire i primi segni di una modernizzazione strisciante. Domina sulla piccola città la figura di Joris Terlinck, il borgomastro, che tutti chiamano Baas e che di Furnes è effettivamente il padrone: un padrone autorevole, arrogante, inflessibile, temuto. Intorno a lui, un tessuto di sguardi, chiacchiere, delazioni, subdole manovre. E una ragazza nascosta, in condizioni abiette. Ma, una sera come tante altre, persino nel borgomastro, in questo imperturbabile monolite, si apre una crepa. Simenon ci mostra, fino alle estreme conseguenze, che cosa accade quando l’implacabile e sinistro ordine quotidiano si lacera all’improvviso facendo affiorare per un attimo l’illusione di un’altra possibile esistenza. Quando lesse questo romanzo (steso, secondo le parole dello stesso autore, «in un vero e proprio stato di allucinazione»), Gaston Gallimard, che non usava essere indulgente con i suoi autori, scrisse a Simenon: «È un libro notevolissimo. Uno dei suoi romanzi migliori. Glielo dico con entusiasmo, non solo per amicizia, da vero lettore disinteressato». *Il borgomastro di Furnes*, scritto nell’autunno del 1938, apparve nel 1939.

Il borgo insanguinato

Anno del Signore 1370. In una primavera umida e fredda, il capitano Owen Archer si trova coinvolto in uno strano pellegrinaggio alla città sacra di St. David, nel Galles. Lo accompagna Geoffrey Chaucer, famoso poeta e spia al servizio dei Lancaster. Ma il loro viaggio cela ben altre motivazioni. St. David è in subbuglio, gli animi dei suoi abitanti profondamente turbati. Il cadavere di uno sconosciuto è stato rinvenuto alle porte della città. E a quel primo omicidio si aggiungono altri fatti misteriosi: la bellissima moglie del signore del castello scompare, mentre un giovane frate viene barbaramente ucciso. Owen deve agire in fretta per dipanare la complessa trama di tradimento, infedeltà e vendetta e fermare una catena di delitti che pare inarrestabile.
(source: Bol.com)

Bombe e segreti: Piazza Fontana: Una strage senza colpevoli

Roma, 3 maggio 2005. La seconda sezione penale della Cassazione conferma l’assoluzione degli ultimi tre neonazisti imputati per la strage di piazza Fontana, che così resta definitivamente senza colpevoli. O meglio, Giovanni Ventura e Franco Freda vengono indicati come i responsabili di quell’eccidio (diciassette morti e quasi cento feriti), ma non possono essere perseguiti perché definitivamente assolti il 1° agosto 1985. Questa la verità processuale. Ben altra, invece, la verità storica. Il libro ricostruisce la montatura contro Valpreda, la morte – anch’essa senza colpevoli dell’anarchico Pinelli e la fitta trama di connivenze e depistaggi che fecero di Piazza Fontana una “strage di Stato”. Edizione aggiornata ed ampliata.

La bohême italiana

In questo suo unico libro autobiografico, Salgari rievoca i giorni lontani e spensierati della giovinezza, quando insieme a un gruppo di artisti e letterati bohémienne andò in campagna a fondare una colonia artistica, la ”Topaia”. Alcuni artisti scapigliati passavano il tempo a ordire scherzi, apparizioni di spettri per evitare di pagare la pigione, a scolarsi fiumi di barbera e grappini, tra feste chiassose e ”sconcerti” assordanti, finanziati impegnando gloriose zimarre al ”Monte d’Empietà”. Questo clima di allegria è però venato di una sottile malinconia: Salgari scrisse questo libro in un periodo di grande malessere, che culminò, due anni dopo, con il suo suicidio.
(source: Bol.com)

La Boheme Italiana

Un romanzo scanzonato e in parte autobiografico che pubblico nel 1909, due anni prima di suicidarsi. A narrare le vicende in prima persona e il poeta squattrinato Ferrol, di origini veronesi, che decide di recarsi in campagna con un colorito gruppo di compagni di scorribande con i quali intende fondare una colonia d’artisti. I lettori assistono cosi a una serie di zingarate degne di personaggi come Arrigo Boito, Iginio Ugo Tarchetti e Carlo Dossi. Scherzi che condurranno l’allegra compagnia a trasferirsi nella cosiddetta topaia artistica. Un casolare di Lucento, nel comune di Venaria, dove gli scanzonati bohemien alternano digiuni forzati a mangiate e bevute senza ritegno, ricorrendo a un’infinita di espedienti per sbarcare il lunario e continuare la loro vita randagia e dissoluta.”

Bocciolo di rosa

“Sotto queste calde coperte sto ripercorrendo la mia vita (…). Sono la figlia e l’alunna linguacciuta e scontrosa (…) sono la sorella cattiva e insidiosa (…). Ma prima di tutto sono l’amante, sono la passionaria. Sono l’amante del bello, del brutto, del soffice, del duro». Con queste parole da lolita spregiudicata si presenta ai lettori la protagonista di Bocciolo di rosa, il romanzo che esce in questi giorni nella collana Pizzo nero dell’editore Borelli a firma Melissa Panarello. Il nome Melissa vi ricorda qualcosa? Cancellate il cognome, lasciando solo l’iniziale, ed ecco saltar fuori Melissa P. Proprio lei. E Bocciolo di rosa è la versione originale di 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire, il suo best-seller erotico da centinaia di migliaia di copie, pubblicato dalla Fazi nel 2003. Più esplicito e narrativamente più vigoroso, pur con certe inevitabili immaturità di stile, Bocciolo di rosa, resoconto delle esperienze erotiche di un’adolescente, scritto in forma di fiction romanzesca anziché di diario come 100 colpi di spazzola, il testo arrivò sulla scrivania di Gian Franco Borelli nel maggio 2002, quando Melissa Panarello, non ancora Melissa P., aveva solo 16 anni. «In questo romanzo» perorava l’autrice in una speranzosa email all’editore «ho cercato di spiegare come la vita di una sedicenne possa essere affascinante e attraente dal punto di vista sessuale». A frenare l’eros cartaceo di Melissa, ancora minorenne, s’interpose la madre: «Restammo d’accordo che avremmo firmato il contratto quando la ragazza avrebbe compiuto 18 anni» racconta Borelli. Ma poi l’editore non ebbe più notizie, finché il libro uscì dalla Fazi, con un titolo diverso e fortemente rimaneggiato nel testo. Adesso Borelli s’è deciso a pubblicare l’originale così come gli era stato affidato dall’autrice, convinto che il Bocciolo di Melissa Panarello sia più fragrante e genuino degli artefatti colpi di spazzola imposti dall’editing a Melissa P. E lei, cosa ne penserà? «Quando in 100 colpi trovo scritto “un eccitante pizzo nero in contrasto con la mia pelle bianca”» sorride l’editore «mi sembra un riferimento scherzoso proprio alla collana Pizzo nero. Un buon auspicio». Soprattutto se dal Bocciolo matureranno le belle royalty d’antan.

Una bocca… da baciare

Logan McKenzie, imprenditore di successo, viene distratto dai suoi pensieri da un rumore di vetri infranti proveniente dalla stanza utilizzata per allestire il catering durante i suoi pranzi di lavoro. Recatosi a controllare, s’imbatte in una ragazza ferita alla mano e in lacrime. Impietosito, cerca di consolarla, ma non sa che l’incontro con quella ragazza dal sorriso irresistibile gli creerà qualche problema. Infatti,Darcy non è la semplice cameriera che lui credeva, bensì…
**
### Sinossi
Logan McKenzie, imprenditore di successo, viene distratto dai suoi pensieri da un rumore di vetri infranti proveniente dalla stanza utilizzata per allestire il catering durante i suoi pranzi di lavoro. Recatosi a controllare, s’imbatte in una ragazza ferita alla mano e in lacrime. Impietosito, cerca di consolarla, ma non sa che l’incontro con quella ragazza dal sorriso irresistibile gli creerà qualche problema. Infatti,Darcy non è la semplice cameriera che lui credeva, bensì…

Blood

Sinossi

La storia inizia dove si conclude il romanzo precedente della serie, Il vampiro di Blackwood. La voce narrante è quella del vampiro Lestat – vecchio di duecento anni, ma con l’aspetto seducente di un bellissimo ventenne ossessionato dal desiderio di diventare un santo della Chiesa cattolica. Lestat vive nella sontuosa residenza di Blackwood, a New Orleans, insieme al giovane e bellissimo Quinn, da lui iniziato alla “fraternità del sangue”. Quando a Blackwood giunge, all’improvviso, una splendida mortale, dotata di poteri straordinari, ma allo stremo delle forze, Quinn se ne innamora e Lestat, per salvarla, succhia il suo sangue, trasformandola in vampiro. Sulle tracce della ragazza arriva alla villa anche la sorella Rowan, famosa scienziata, per la quale Lestat prova immediatamente un inedito e violento sentimento d’amore e d’attrazione, anche se rifiuta di scambiare con lei il patto di sangue. Ma le due sorelle nascondono un segreto terribile: entrambe hanno partorito dei Taltos, esseri superiori dotati di poteri straordinari, che sono stati portati via subito dopo la nascita.

Blade Runner

Nel 1992 la Guerra Mondiale ha ucciso milioni di persone, e condannato all’estinzione intere specie, costringendo l’umanità ad andare nello spazio. Chi è rimasto sogna di possedere un animale vivente, e le compagnie producono copie incredibilmente realistiche: gatti, cavalli, pecore. Anche l’uomo è stato duplicato. I replicanti sono simulacri perfetti e indistinguibili, e per questo motivo sono stati banditi dalla Terra. Ma a volte decidono di confondersi tra i loro simili biologici. A San Francisco vive un uomo che ha l’incarico di “ritirare” gli androidi che violano la legge, ma i dubbi intralciano a volte il suo crudele mestiere, spingendolo a chiedersi cosa sia davvero un essere umano.
**

Black sunday

###
Domenica 12 gennaio, un giorno che non avrebbe mai dovuto vedere la luce. Al Tulane Stadium di New Orleans 80.000 persone stanno per assistere al Super Bowl. Tra essi c’è anche il presidente degli Stati Uniti. Ma non sarà un pacifico giorno di festa, perché Settembre Nero, la più spietata organizzazione del terrorismo palestinese, ha deciso di colpire. Strumento nelle sue mani è il pilota Michael Lander, reduce del Vietnam animato da un cieco odio verso il suo paese. Il pubblico assisterà al sanguinario assassinio del presidente e ad un terribile massacro. A meno che qualcuno non riesca a trovare Lander.
**

Black kiss

Il volume raccoglie racconti scritti da celebri gialliste che riguardano l’amore al femminile e altrettanti racconti di famosi giallisti che raccontano storie d’amore vissute da uomini. Gli autori sono, tra gli altri: Mary Higgins Clark, Anne Perry, James Crumley, William Caunitz, Jonathan Kellerman, Elmore Leonard, Ed McBain.
**