47489–47504 di 65579 risultati

Piccole voglie

Piccole voglie succulente come ciliegie, una storia tira l’altra…
Una raccolta di racconti ad alto contenuto erotico che movimenteranno i vostri sogni. Sensuali, piccanti, stuzzicanti, garantiscono un progressivo aumento della temperatura a ogni pagina! Scritti da autrici conosciute e apprezzate per la sensualità delle loro storie come, tra le altre, Charlotte Featherstone, Sarah McCarty, Jina Bacarr, Jody Lynn Copeland e Jenesi Ash, sono dieci chicche tutte da gustare, da portare sempre con voi per quando vi prende la voglia…
**
### Sinossi
Piccole voglie succulente come ciliegie, una storia tira l’altra…
Una raccolta di racconti ad alto contenuto erotico che movimenteranno i vostri sogni. Sensuali, piccanti, stuzzicanti, garantiscono un progressivo aumento della temperatura a ogni pagina! Scritti da autrici conosciute e apprezzate per la sensualità delle loro storie come, tra le altre, Charlotte Featherstone, Sarah McCarty, Jina Bacarr, Jody Lynn Copeland e Jenesi Ash, sono dieci chicche tutte da gustare, da portare sempre con voi per quando vi prende la voglia…

Piccole ironie della vita

La chiave dell’arte dello scrivere – sosteneva Hardy anticipando di più di mezzo secolo quello che dirà Borges a difesa della narrativa d’intreccio – sta nella capacità di mescolare in giuste dosi il banale quotidiano e lo straordinario.
L’avventura grandiosa di un essere umano qualunque, o la giornata qualunque di un grande personaggio: questo è il racconto. E il dosaggio è così riuscito in questi racconti del 1894, da incoraggiare a sottoscrivere il giudizio che nel 1949 ne dava Annie Messina: è impossibile annoiarsi leggendoli.
Sono parabole rapide e disastrose di destini comuni, che il ca’so invece seduce e poi atterra: ironicamente, appunto. Hardy le segue nel loro tragitto con uno sguardo di sconsolata pietà, di romantica malinconia, che si accende di speranza soltanto quando può fermarsi sui paesaggi immobili della sua antica campagna inglese.

Piccole donne (Mondadori)

La storia delle quattro sorelle March negli Stati Uniti della Guerra di Secessione: le loro esperienze difficili, i piccoli conflitti, ma anche le grandi amicizie e l’ambiente pieno di calore che le circonda. Piccole donne è il piú famoso di quei romanzi che un tempo venivano detti ”per signorine”. E lo è dichiaratamente. Ma, inserendosi nel canale di una tradizione che ha segnato i gusti letterari di un’epoca, Louisa May Alcott riesce a creare una storia eterna e sempre attuale, che ancora oggi viene letta dai giovanissimi di tutto il mondo.
(source: Bol.com)

Piccole confusioni di letto

Rachel e Darcy, migliori amiche da sempre. Rachel, la brava ragazza, un po’ chiusa e sognatrice, e Darcy, quella nata con la camicia, rigorosamente firmata, che da piccola non ha mai dovuto mettere l’apparecchio ai denti e aveva tutti i ragazzi che voleva, tanto che ora, non ancora trentenne, porta al dito un anello di fidanzamento grande quanto un cocomero. Rachel non aveva mia pensato di poter condividere qualcosa con Darcy, né i suoi vestiti alla moda né tanto meno Dex, il suo fidanzato. Eppure, quando, un giorno, si risveglia tra le braccia del futuro maritino, Rachel capisce di averla combinata grossa.
**

Una piccola storia ignobile

Romanzo vincitore della terza edizione del Premio Camaiore di Letteratura gialla. Anna Pavesi è una psicologa, tira avanti con qualche consulenza per una cooperativa. Un giorno si presenta da lei Benedetta Vitali, manager rampante della Milano bene, tormentata dal senso di colpa nei confronti di una sorellastra, Patrizia, da sempre abbandonata al suo destino e appena morta, travolta da un’auto pirata. Quello che Benedetta chiede ad Anna è di aiutarla a ricostruire nel ricordo l’immagine della sorellastra, dato che persino la salma è scomparsa. Intrecciando il tessuto della buona società con le trame dell’emarginazione e dell’abbandono, l’autore si spinge fino al cuore nero della vicenda, dove si annida la banalità del male, dimostrando che spesso, dietro il disegno oscuro dell’omicidio, non c’è l’estetica perversa del serial killer, ma solo la brutale normalità di una piccola storia ignobile.

Piccola notte cajun

Il pilota ha i nervi saldi: ha buttato in mare un prezioso carico di cocaina e ha ripreso l’operazione, filmando l’oceano, bianco di neve. Un modo sofisticato di vendicarsi e adesso il rispettabile signor Gouza vuole strappargli il cuore con le mani. Un esito scontato, ma il detective Robicheaux non è d’accordo. Un grande thriller romantico.

Una piccola magia

Di scelte giuste, nella vita, Lucy Marinn ne ha collezionate ben poche, soprattutto in fatto di fidanzati. L’ultimo, Kevin, l’ha lasciata confessandole il peggiore dei tradimenti: con la sorella minore di lei, Alice. Doppiamente tradita, Lucy abbandona l’incantata cittadina di Friday Harbor, nello Stato di Washington, un luogo dove tutti si conoscono, e cerca rifugio nella solitaria isola di San Juan, il posto ideale per rimanere sola con i suoi pensieri e il suo dolore. Quello che Lucy non ha previsto è di conoscere un affascinante vinicoltore locale, Sam Nolan, che è in realtà un amico di Kevin incaricato di ”distrarla” un po’. E quello che Sam invece non ha previsto è di innamorarsi perdutamente di lei.

(source: Bol.com)

Una piccola libreria di San Francisco

DA ROBIN SLOAN, AUTORE DI IL SEGRETO DELLA LIBRERIA SEMPRE APERTA, LA STORIA DEL PRIMO VIAGGIO A SAN FRANCISCO DEL LIBRAIO PIÙ ECCENTRICO DI TUTTI I TEMPI, AJAX PENUMBRA E DEL SUO ‘COLPO DI FULMINE’ CON IL NEGOZIO PIÙ INCREDIBILE DI TUTTA LA CITTÀ… Agosto 1969: le strade di San Francisco risuonano della musica dei Led Zeppelin e Marvin Gaye. E dei martelli pneumatici: un futuristico grattacielo a piramide sta prendendo forma pochi isolati dopo la libreria City Lights e un tunnel sotterraneo viene scavato nella baia. Intanto, a sud della città i frutteti cedono il posto a complessi industriali basati sul silicone. Ma il giovane Ajax Penumbra non è arrivato a San Francisco per ascoltare i Led Zeppelin o per restare abbagliato dalla nuova era tecnologica che si sta aprendo. Sta cercando un libro, l’unica copia residua del ‘Techne Tycheon’, un misterioso volume che ha fatto la fortuna e la rovina di chi ha avuto la ventura di possederlo. L’ultima notizia risale a cent’anni prima, quando il prezioso libro era stato avvistato proprio a San Francisco, dove, con poche possibilità di successo, Ajax Penumbra viene inviato dalla sua università con la missione di rintracciare e acquistare il volume per la biblioteca dell’università. Dopo settimane di ricerche indefesse, Penumbra non ha fatto il minimo progresso, fino a quando, una notte, non incappa nella Libreria sempre aperta. E qui un mondo intero gli si spalanca davanti…
(source: Bol.com)

Piccola città

Nota: seconda parte di “The Golden Man” la prima è in “[Non saremo noi](https://www.goodreads.com/book/show/15831561.Non_saremo_noi “Non saremo noi”)”
Philip K. Dick è tra i più celebrati narratori di fantascienza U.S. sia per i suoi romanzi sia, e forse anche più, per le sue short-stories. Questa prestigiosa antologia di suoi racconti rari o introvabili (tutti inediti in Italia tranne due, pubblicati molti anni fa) è stata curata da Mark Hurst in collaborazione con lo stesso Dick, che vi ha premesso una mordente introduzione e aggiunto speciali note. Ecco l’indice completo dell’opera che pubblichiamo in due volumi, dei quali il primo è uscito due settimane fa.
Copertina di Karel Thole

Il Picco Degli Angeli

Il picco degli angeli by Luca Grasso, Daniele Solfrini
Sono passati oltre mille anni dalla grande guerra e la gloria degli angeli perdura, mantenendo la stabilità tra le antiche razze. Ma il mondo sta cambiando e l’equilibrio, sempre più fragile, è destinato ad infrangersi. Il giovane Joren verrà strappato dal suo mondo e trascinato in un’avventura che segnerà il corso della sua vita e la sorte dei regni. Come un filo intessuto nella tela della storia, il suo destino si intreccerà con gli intrighi dei potenti, con la crudeltà della guerra e con il valore dell’amicizia e della famiglia. In un mondo dilaniato dai conflitti, in un tempo in cui intere stagioni scivolano via in maniera innaturale, le scelte di pochi condizioneranno la vita di molti. È nell’ora più buia che le leggende riprendono vita e nascono gli eroi. Trame ed Editing: Luca Grasso, Daniele Solfrini. Autori: Massimo Borio, Mattia Bozzola, Davide Brida, Luca Calderan, Diana Cammarano, Stefano Cavanna, Tommaso Dattoma, Vanessa Facchi, Francesca Fantini, Enrico Frizza, Angelica Gigli, Emanuele Pampalone, Giacomo Petrosso, Loredana Rebuffoni, Elena Remogna, Stefano Sala, Daniele Solfrini. Cartine: Daniele Solfrini, Alberto Bonis, Massimiliano Feroldi, Stefano Patané. In copertina: illustrazione di Daniele Solfrini.

Piazza San Sepolcro

L’inverno milanese è freddo e nebbioso, e le luci dei lampioni non bastano a rischiarare le strade di periferia dove un maniaco sessuale attende nell’oscurità le sue vittime armato di un coltello. Donne sole, che prese alla sprovvista vengono violentate e poi abbandonate alla loro disperazione. In quegli stessi giorni, in un bel giardino del centro, viene trovato il corpo senza vita di un giovane; in mezzo alla fronte un foro perfetto, lasciato dal proiettile che lo ha ucciso. C’è qualche legame tra i casi di stupro e l’omicidio? E perché mai proprio l’ispettore Lucchesi, della sezione Furti e rapine del commissariato di piazza San Sepolcro, si trova coinvolto nelle indagini? Perché Andrea Lucchesi, due procedimenti disciplinari e due penali alle spalle, appena trasferito nella sede centrale da via Fatebenefratelli per colpa del suo pessimo carattere, è uno dei migliori elementi che la polizia milanese abbia mai avuto. Perché Lucchesi, arrabbiato col mondo, ma soprattutto col colore della sua pelle nera ereditata dalla madre eritrea, solitario, troppo affezionato al fumo e all’alcol, aggressivo, scontroso, è un uomo che, pur con tutte le sue debolezze, non sa scendere a compromessi e per difendere il suo ideale di giustizia non guarda in faccia nessuno. Nemmeno se, in nome di quella giustizia, deve giocarsi la carriera o, peggio, la vita…

(source: Bol.com)

Piazza pulita

Piazza pulita by Renato Olivieri
«Milano non era più quella di un tempo ma una città sempre meno vivibile. Le notti avevano perso l’antica tranquillità, erano diventate torbide, popolate di spacciatori, viados, drogati, rapinatori; e nei parchi, di notte, c’erano stati degli omicidi…» Così era la Milano dei primissimi anni Novanta, quella che fa da sfondo (o da protagonista?) a questo romanzo. Una metropoli «assediata». Eroina e prostituzione hanno inasprito i metodi della “mala” e il commissario Ambrosio si trova a indagare su quello che ha tutta l’aria di essere un regolamento di conti tra balordi: un ladro d’auto ucciso con un colpo di pistola in fronte, il suo amico gravemente ferito. Quando però spunta fuori un altro cadavere, freddato dalla stessa pistola, le gelide notti di febbraio si fanno più inquietanti. E ad Ambrosio torna in mente un omicidio avvenuto qualche settimana prima alla Stazione Centrale e passato quasi sotto silenzio. I due delitti non sono scollegati come sembrano…

Piazza Grande

È il secondo episodio, dopo “Di applausi si muore”, della saga poliziesca che ha per protagonista il giornalista-detective bolognese Guido Speier. Questa volta l’indagine è ambientata nel mondo degli “homeless”, i barboni di città, che hanno nella Piazza Grande di Bologna la loro tradizionale “casa”. Un quadro di grande valore viene trafugato dalla Galleria d’Arte moderna della città. Implicato nel furto, un barbone che viene trovato poi misteriosamente ucciso. L’indagine di Speier si addentra nel mondo degli ultimi e pian piano ne scopre non solo le storie, ma i riti e le abitudini. Al contempo, Guido entra a contatto con l’ambiente dei collezionisti d’arte. Sofisticato, colto e, qualche volta, perverso.

Le pianure del passaggio

Lasciando i Cacciatori di Mammut, Ayla e Giondalar stanno per intraprendere un viaggio che nessuno ha mai tentato: attraversare un intero continente per raggiungere, forse, quell’insediamento dal quale anni prima Giondalar era partito… Li attendono lande desolate, abitate da tribù violente e animali feroci, solcate da fiumi tumultuosi, segnate da imponenti montagne e immani ghiacciai. Oltre tutto questo la promessa di un luogo che potrà essere la loro dimora. Riusciranno a giungervi?
**

Il pianoforte impazzito

Giravano strane storie sulla scuola di musica…
Trovai lo spartito e lo aprii sul leggio. Poi appoggiai le dita sulla tastiera e mi preparai ad attaccare.
Ma prima che potessi suonare una sola nota, una cascata di accordi bassi si sprigionò dalla tastiera.
Sembrava che qualcuno stesse pestando violentemente sui tasti.
**

Un piano semplice

In una grigia giornata d’inverno, due fratelli e un loro amico trovano uno stupefacente bottino – ben quattro milioni di dollari – accanto al relitto di un aereo misteriosamente precipitato. Abbagliati dall’idea di cambiare vita decidono di nascondere i soldi per goderseli in tutta tranquillità. Il più semplice dei piani. Ma anche l’inzio di un incubo senza fine, di un crescendo inarrestabile di violenza e di orrore.